Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Tremonti
A Dying Machine
Demo

Sault
Seeds of Power
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

24/06/18
DEMETRA SINE DIE
Post Glacial Rebound

29/06/18
BRUCE DICKINSON
Scream for me Sarajevo

29/06/18
EVERSIN
Armageddon Genesi

29/06/18
BARROS
More Humanity Please...

29/06/18
THRONEUM
The Tight Deathrope Act Over Rubicon

29/06/18
TREVOR AND THE WOLVES
We Are Masnada

29/06/18
MUTILATE
Tormentium

06/07/18
KISSIN DYNAMITE
Ecstasy

06/07/18
ATROCITY
Okkult II

06/07/18
WE ARE SENTINELS
We Are Sentinels

CONCERTI

23/06/18
ANAL VOMIT + DAEMUSINEM + LECTERN
CENTRALE ROCK PUB - ERBA (CO)

23/06/18
RHAPSODY OF FIRE
PIAZZA MATTEOTTI - GENOVA

23/06/18
BELPHEGOR + MELECHESH + GUESTS
REVOLVER - SAN DONA DI PIAVE (VE)

23/06/18
VIRGIN STEEL FEST
GASOLINE ROAD BAR - LENTIGIONE (RE)

23/06/18
ANAL VOMIT + LECTERN + DAEMUSINEM
CENTRALE ROCK PUB - ERBA (CO)

23/06/18
LACHESIS
THE ROCKER PUB - BARZANA (BG)

23/06/18
SAKEM + WAKEUPCALL + PLEONEXIA + INJECTION
BARRIO/S LIVE - MILANO

23/06/18
LANGHE ROCK FESTIVAL
SANTO STEFANO BELBO - CUNEO

23/06/18
LAST RITES + GUESTS
PADIGLIONE 14 - COLLEGNO (TO)

24/06/18
PEARL JAM
STADIO EUGANEO - PADOVA

Rage - Carved In Stone
( 4641 letture )
Non posso certo nascondervi che i Rage di Peavy Wagner siano uno dei miei gruppi preferiti. Probabilmente, anzi sicuramente, una di quelle band, se non l’unica, in grado di coniugare in maniera del tutto naturale il power di stampo europeo con un riffing di matrice heavy, spesso coadiuvato da ritmiche al limite del thrash.

Nel 2006 usciva Speak of the Dead, una delle top release di quell’anno per quanto riguarda chi scrive. Bè in un gruppo a tre elementi perderne uno significa affrontare una piccola rivoluzione. Ed è proprio quello che è successo ai Rage. Fuori il divino Mike Terrana, dentro il buon André Hilgers. Ecco la chiave di volta. La soluzione del problema. Un drumming troppo canonico quello del pur bravo Hilgers. Ora non mi fraintendete, non voglio buttare la croce sul povero André, però in fase di composizione mi sembra che sia mancato quel poco di brio dietro le pelli che invece aveva contraddistinto la prima parte di Speak of the Dead, quella con l’orchestra per intenderci. Smolski manco a dirlo è in gran forma. Per tutto l’album non sbaglia un riff o un solo. La sensazione è proprio quella che quel determinato assolo sia perfettamente incastonato in quella determinata posizione. Questa è forse la più grande capacità di un chitarrista, saper gestire le proprie qualità. Passiamo a parlare, di Peavy. Solido, sicuro, la solita voce graffiante messa al servizio delle canzoni. Il solito zio Peavy insomma.

Carved in Stone (e già partiva male con un nome non originalissimo) è un album discreto, scorre liscio per la sua durata, ma non fatevi ingannare, non è un capolavoro. A mio avviso inferiore rispetto all’ultima produzione di casa Rage. Dieci buone canzoni, orecchiabili, tirate quanto basta, ma nulla che faccia gridare al miracolo. Refrain in alcuni casi scontati, che però, tutto sommato risultano godibili all’ascoltatore, a cui, sicuramente non viene richiesto un grande sforzo per assimilare questo album. I dieci pezzi, in realtà, si somigliano, costruiti tutti con la stessa struttura strofa-ritornello. Di sicuro tutte le canzoni avranno un grande impatto in sede live. Il pezzo dove si “osa” di più, forse esagero ad usare il verbo osare, è la conclusiva Lord of the Flies, uno dei pezzi migliori oltre alla title-track, Open My Grave e Lost in the Void.

Se siete degli adepti del culto di Peavy non rimarrete delusi da Carved In Stone, come detto, un prodotto discreto che non brilla certo per originalità, ma, allo stesso tempo potrebbe riservarvi diverse soddisfazioni grazie alla sua immediatezza.



VOTO RECENSORE
69
VOTO LETTORI
43.22 su 40 voti [ VOTA]
AL
Martedì 16 Giugno 2015, 21.12.48
4
buon disco. tanta melodia e poca cattiveria. come sempre bravi Rage. per me un 75. Lord of the flies e open my grave le mie preferite.
DIMMONIU73
Mercoledì 22 Febbraio 2012, 15.40.30
3
Non scherziamo, la sola "Open my Grave" vale il prezzo del cd, e soprattutto spazza via i vari Helloween, Gamma Ray, Primal Fear e carrozzoni power assortiti...i Rage han troppa classe, non c'è trippa per gatti!!!
Nikolas
Domenica 4 Maggio 2008, 12.54.13
2
a dire il vero è del febbraio 2008
theidol
Sabato 3 Maggio 2008, 11.29.09
1
scusate ma questo disco non è uscito un milione di anni fa circa ?
INFORMAZIONI
2008
Nuclear Blast Records
Power
Tracklist
1. Carved In Stone
2. Drop Dead
3. Gentle Murders
4. Open My Grave
5. Without You
6. Long Hard Road
7. One Step Ahead
8. Lost In The Void
9. Mouth Of Greed
10. Lord Of The Flies
Line Up
"Peavy" Wagner - Vocals, Bass
Victor Smolski - Guitars
André Hilgers - Drums

www.rage-on.de
 
RECENSIONI
79
81
80
69
76
80
90
78
89
85
77
70
70
ARTICOLI
04/08/2017
Live Report
RHAPSODY OF FIRE + THEODASIA + FIST OF RAGE
Trieste Summer Rock Festival, Castel San Giusto (TS), 29/07/2017
29/06/2017
Live Report
SYSTEM OF A DOWN + PROPHETS OF RAGE
Visarno Arena, Firenze, 25/06/2017
09/02/2017
Live Report
DESTRAGE + WHATTAFUCK!? + THE BIG SOUTH MARKET + LOTUS HATERS
Bari, Demodé Club, 04/02/2017
10/11/2016
Live Report
VOLTUMNA + SUDDEN DEATH + TERRORAGE + EPISTHEME
Barbara Disco Lab, Catania, 05/11/2016
10/12/2014
Live Report
PROTEST THE HERO + THE SAFETY FIRE + THE CONTORTIONIST + DESTRAGE
Traffic Live, Roma (RM), 07/12/2014
08/03/2014
Intervista
RAGE OF SOUTH
Look for the Truth!
08/03/2012
Live Report
TEXTURES + SYLOSIS + DESTRAGE
Rock N' Roll Arena, Romagnano Sesia (NO), 02/03/2012
25/04/2011
Live Report
MASTER + SOUTHWICKED + DESTROY THE OPPOSITION + GARAGEDAYS
Traffic Live Club, Roma, 20/04/2011
06/02/2010
Intervista
RAGE
Meno parole, piu' azione!
07/11/2009
Intervista
NIGHTRAGE
Death melodico con furore
15/03/2006
Intervista
RAGE
Parla Mike Terrana
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]