Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Armored Saint
Punching the Sky
Demo

Lazy Legs
Moth Mother
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

30/10/20
ARKHERON THODOL
Rituals of the Sovereign Heart

30/10/20
CURIMUS
Garden of Eden

30/10/20
THEM
Return to Hemmersmoor

30/10/20
DEEP RIVER ACOLYTES
Alchemia Aeterna

30/10/20
OCCULT BURIAL
Burning Eerie Lore

30/10/20
STALKER
Black Majik Terror

30/10/20
VISIONS OF ATLANTIS
A Symphonic Journey To Remember

30/10/20
SVARTSYN
Requiem

30/10/20
STORMBRINGER
Stealer of Souls

30/10/20
URIAH HEEP
Fifty Years in Rock

CONCERTI

30/10/20
ULVEDHARR + GUESTS
DRUSO - RANICA (BG)

30/10/20
OTTONE PESANTE
INK CLUB - BERGAMO

30/10/20
HELLUCINATION + NEBULAE
TRAFFIC CLUB - ROMA

31/10/20
DEATHLESS LEGACY + DAMNATION GALLERY
CRAZY BULL CAFE' - GENOVA

31/10/20
OTTONE PESANTE
IL CASTELLO - PARMA

31/10/20
CLAUDIO SIMONETTI`S GOBLIN + VICOLO INFERNO
LOCOMOTIV CLUB - BOLOGNA

02/11/20
SCOTT STAPP
NEW AGE CLUB - RONCADE (TV)

03/11/20
FIT FOR A KING + GUESTS
CIRCOLO SVOLTA - MILANO

04/11/20
W.A.S.P. (CANCELLATO)
HALL - PADOVA

05/11/20
W.A.S.P. (CANCELLATO)
LIVE CLUB - TREZZO SULL'ADDA (MI)

Infernal Angels - Promo 2008
( 1505 letture )
Gli italiani Infernal Angels immettono sul mercato questo promo di cinque tracce, dopo essersi procurati già una discreta fama grazie ad una manciata di releases, demo, EP, e un full-length di buon livello, tutti pubblicati nell’arco di pochi anni (2002-2008), a dimostrazione che la band ha le idee chiare e si dimostra produttiva e vogliosa di far sentire la sua voce nel vasto panorama black metal.
Qualche avvicendamento di troppo in line-up non ha scoraggiato il mastermind Xes, che assieme ai nuovi arrivati, si è rimboccato le maniche ed è andato avanti per la propria strada in modo convinto e caparbio, e il frutto di questa determinazione e impegno è questo Promo 2008.

Lo stile della band si divincola tra le varie correnti del black metal scandinavo, incorporando sfumature che ricordano a volte i Taake, a volte gli Immortal e altre volte qualche accenno alla scuola finnica, soprattutto per quel che concerne i riff di chitarra, che presentano una impronta non innovativa ma melodica e contorta al tempo stesso in alcuni frangenti. Sono infatti proprio le chitarre a giocare un ruolo di primo piano in questo lavoro, le quali sono discretamente ispirate e attente a tessere un sound malinconico ed avvolgente. Lo scream di Xes si appoggia in maniera ideale in questo scenario costituito, come accennavo in precedenza, da un black metal classicissimo, e il risultato globale posso dire che è di buon livello, se non fosse per qualche piccolo incidente di percorso, come ad esempio l’anonima Conquering the Throne of Sin, che si rivela un tantino ripetitiva e spenta. Tutt’altro discorso va fatto per l’opener Melody Of Pain, che a mio avviso mette in mostra tutte le potenzialità di questa band, con un riffing tagliente e mai banale che supporta in maniera egregia un brano dall’impatto sicuro e nel quale non mancano delle sorprese, come l’intermezzo acustico che giunge quantomai azzeccato e capace, nel suo graduale crescendo, di elevare questa song come la migliore del demo in esame.

Nell’insieme possiamo parlare di un antipasto incoraggiante (immagino sia infatti un prodotto che precede la pubblicazione di un nuovo full-length), dove la band mostra un sound non privo di qualche difetto ma dove, allo stesso tempo, si scorgono segnali decisamente positivi e maturi che penso confluiranno sicuramente nei futuri lavori di questa band.

In conclusione la mia valutazione non può che essere sostanzialmente positiva perché, anche se questa band segue in maniera un pochino troppo affezionata i principali punti di riferimento del black metal, dimostra comunque una padronanza strumentale che consente loro di potersi destreggiare in maniera impeccabile nell’ambito di queste sonorità, non lesinando anche qualche intuizione compositiva di livello superiore alla media.
Se questa formazione saprà smussare qualche ingenuità e insicurezza, potrà regalarci qualche piacevolissima sorpresa, in quanto parte già da una base solida e già sufficientemente matura.

Una realtà tutta nostrana da tenere d’occhio.



VOTO RECENSORE
70
VOTO LETTORI
31.75 su 24 voti [ VOTA]
INFORMAZIONI
2008
Autoprodotto
Black
Tracklist
1. Melody of Pain
2. Midwinter Blood
3. Coronation of the Dark Victory
4. Conquering the Throne of Sin
5. A New Era is Coming
Line Up
Xes: Lead/backing vocals
Mortiis Daemonium: Guitar
Butcher: Drums
MohrTheCruel: Lyrics, management
 
RECENSIONI
66
48
70
75
ARTICOLI
05/07/2003
Intervista
INFERNAL ANGELS
Parla XeS
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]