Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Iamthemorning
The Bell
Demo

Break Me Down
The Pond
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

24/10/19
PLATEAU SIGMA
Symbols - The Sleeping Harmony of the World Below

25/10/19
CIRITH UNGOL
I’m Alive

25/10/19
VISION DIVINE
When All Heroes Are Dead

25/10/19
RINGS OF SATURN
Gidim

25/10/19
NOVERIA
Aequilibrium

25/10/19
CREST OF DARKNESS
The God Of Flesh

25/10/19
MELTDOWN (NOR)
Deadringer

25/10/19
CLOAK
The Burning Dawn

25/10/19
DAWN RAY`D
Behold Sedition Plainsong

25/10/19
VELVET VIPER
The Pale Man Is Holding A Broken Heart

CONCERTI

23/10/19
FOLKSTONE
ORION - ROMA

23/10/19
PINO SCOTTO
MOB CLUB - PALERMO

25/10/19
MACHINE HEAD
LIVE CLUB - TREZZO SULL'ADDA (MI)

25/10/19
INTER ARMA
LIGERA - MILANO

25/10/19
ARBORES AUTUMNALES FESTIVAL
GRIND HOUSE CLUB - PADOVA

25/10/19
FOLKSTONE
VIPER THEATRE - FIRENZE

25/10/19
HELLRETIC + BRVMAK
500CAFFE' - PIEDIMONTE S. GERMANO (FR)

26/10/19
DESTROYER 666 + ABIGAIL + DEAD CONGREGATION + GUESTS
MU CLUB - PARMA

26/10/19
MACHINE HEAD
HALL - PADOVA

26/10/19
INTER ARMA
FREAKOUT - BOLOGNA

DragonForce - Ultra Beatdown
( 6598 letture )
10 personalissime osservazioni sul songwriting:
1. Se sei una band storica, hai quasi sicuramente contribuito a creare qualcosa di nuovo;
2. Se hai contribuito a creare qualcosa di nuovo, ti puoi permettere di riproporlo fino alla nausea scrivendo dischi con lo stampino: tuo è il brevetto, e tua è la scelta di come usarlo;
3. Se sei una band nuova, puoi aspirare al ruolo di band storica creando qualcosa di nuovo;
4. Se sei una band nuova e non riesci a creare qualcosa di nuovo, puoi comunque creare qualcosa di buono mescolando in maniera intelligente le idee di più band storiche;
5. Se mescoli le idee di più band storiche, devi continuamente cambiare le band di riferimento in modo tale da non risultare statico o ridicolo;
6. Creare qualcosa di nuovo è sempre più difficile;
7. Le band che tentano di creare qualcosa di nuovo sono sempre più rare, perchè è più remunerativo e veloce mescolare le idee delle band storiche;
8. Se sei una band nuova, puoi decidere se comporre per passione o a tavolino;
9. Se componi per passione ma non crei qualcosa di nuovo, verrai comunque ricordato per le tue buone intenzioni;
10. Se componi a tavolino e non crei qualcosa di nuovo, rimarrai soltanto l'idolo dei giovanissimi, dei superficiali, o in generale di chi non ha mai avuto modo di ascoltare le band storiche di riferimento.

E questo, purtroppo, è ancora una volta il caso dei DragonForce.
E non è questione di essere prevenuti: questa band davvero non ha evoluzione, è sotto le orecchie di tutti. Ma, a quanto pare, se i DragonForce insistono su questa strada, significa che economicamente il giochino del disco fotocopia rende bene, e se rende bene significa che molte persone comprano il disco. Non mi esprimerò su questo dato di fatto, perchè penso di averlo già fatto a sufficienza, ma passerò invece ad analizzare velocemente il disco.
E' vero, con Ultra Beatdown i DragonForce inseriscono delle lievissime modifiche a livello compositivo: un intermezzo in clean su Heartbreak Armageddon, un intro ai limiti del black metal (e qua si sentono le influenze portate dal drummer) in Reasons To Live, un piacevolissimo freno al bpm in The Last Journey Home che sfocia addirittura in un ispirato arpeggio acustico... ma poi? C'è l'ennesima ballatona simil cartone animato (A Flame For Freedom), gli assoli chilometrici tutti shredding-e-armonizzazioni (artificiali), le linee vocali trite e ritrite...
Il disco è tutto qui, non c'è trucco non c'è inganno signori.
Se siete fan della band, compratelo ad occhi chiusi: a mio avviso è l'album più bello (o meno brutto) finora composto dai DragonForce, considerato che, oltre a lasciarsi ascoltare dall'inizio alla fine, introduce delle soluzioni che tutto sommato lo rendono meno monotematico (e sostanzialmente mi riferisco alle sezioni in acustico). Per tutti gli altri: statene alla larga, perchè anche nel Power esistono ancora band impegnate a creare qualcosa di nuovo.



VOTO RECENSORE
65
VOTO LETTORI
47.58 su 63 voti [ VOTA]
TheMetalDonkeyChannel
Mercoledì 26 Luglio 2017, 19.45.00
63
Questo album ha la fortuna di avere i ritornelli più orecchiabili del mondo, solo per questo riesce a strapparmi un 60...e sono un loro fan dal loro primo lavoro!!!! Quindi traete le vostre conclusioni
Marion
Lunedì 9 Gennaio 2017, 22.12.13
62
E scrivetele queste band storiche, che male non fa, approcciarsi a un genere musicale per band come i dragonforce può avvenire se si è nati nel 2000 e non negli anni 60, ma visto che sono pochi quelli che ricercano queste influenze per arrivare ai progenitori (ora magari sciolti) di certi generi musicali, e ai loro meriti, voi aiutateli ad arrivarci con le recensioni e farete un favore a tutti
Gamma
Giovedì 13 Settembre 2012, 3.43.52
61
Tanta tecnica....tracce troppo lunghe, io avrei accorciato i minuti delle canzoni e aggiunto qualche traccia in più. Insomma un disco che a lungo andare stanca!!
ECODONT
Sabato 21 Aprile 2012, 13.04.21
60
personalmente gli dare un 65, ma non di più..............
Finntrollfan
Sabato 14 Gennaio 2012, 9.37.57
59
Si ha ragione PanTheoN: il power e un genero ormai saturo e questi qua in quattro dischi che hanno fatto ripetono sempre la stessa solfa, a cominciare dagli assoli iperveloci ma oggettivamente BANALI e SCONTATI. Sinceramente io come chitarrista ho meno tecnica e velocità di Herman Li ma posso comporre un assolo notevolmente più interessante e dinamico. Perchè il suddetto cinesino avrà tanta tecnica ma si sa, senza originalità la tecnica serve a poco e Li ne ha gran poca di originalità, per questo dico che posso far di meglio! La batteria sarà anche una mitragliatrice ma dopo tre canzoni ne hai le palle piene dato che è tutta velocità fine a se stessa. La voce di ZP theart non mi è mai sembrata un granchè ma tutto sommato riesco a farmela piacere. L'unico disco che mi piace dei Dragonforce è Valley of the damned, che reputo discreto, mentre i tre che vengono dopo sono nettamente insufficienti (quest'ultimo Ultra Beatdown per me è da 40!). Buoni al massimo per Guitar hero o per far impazzire i sedicenni in tempesta ormonale ma se cercate POWER, quello vero, c'è di meglio, di MOLTO meglio.
PanTheoN
Mercoledì 3 Agosto 2011, 19.05.24
58
Già il power di suo è un genere ormai saturo, traboccante di band clone e fotocopia, comunque l'album preso da solo è un buon prodotto, piacevole ma fin troppo monocorde, superficiale insomma. comunque personale.
Davide
Giovedì 7 Luglio 2011, 13.55.32
57
Anch'io cerco di evitare gli insulti gratuiti, ma questa band farebbe bestemmiare anche il Dio stesso XD Comunque, anche quest'album bocciato, e me lo sono dovuto pure sentire....
Khaine
Mercoledì 30 Marzo 2011, 11.48.44
56
Beh ad ogni modo criticare va bene (esortiamo qualunque genere di espressione), ma gli insulti vero chicchessia cortesemente lasciamoli a casa nostra, e non su Metallized.
AvalonMyLife
Mercoledì 30 Marzo 2011, 11.07.43
55
ma guarda che non insulto nessuno del sito, insulto solo la band, non posso farne a meno e nella mia religione e nel mio dna insultare la merda,e questi sono prodotti intestinali,scarti di sfinteri anali,rimasugli di vomito piscio e diarrea insomma ,io capisco il contegno è tutto ma a volte bisogna essere anche sanguigni e dire le cose come stanno per le accipuffoline delle puff baccheXD,questo gruppo è pura merda ,tra questi pagliacci e i frocio hotel non so chi dei due sia peggio-_-,va bhè hai ragione mi calmo,ma quando leggo di certi porci e difficile calmarsi ribolle il sangueXD
Raven
Mercoledì 30 Marzo 2011, 8.33.11
54
Avalon, che il disco non ti piaccia è palese, ma evita gli insulti gratuiti, per favore.
AvalonMyLife
Mercoledì 30 Marzo 2011, 8.28.36
53
che porci,che latrinaio,che truzzi di merda, che emo band di froci cullatoni che sono,che gay straccia minchia che sono i componenti di questa finta band,costruita a tavolina dalla giochi preziosi spa e la mattel!!! la mia recensione a questo disco è che: persino mino reitano,nilla pizzi e toto cutugno suonano meglio di questi maiali venduti! che la morte li accompagni!
Cradle of Iron Rhapsody
Mercoledì 22 Settembre 2010, 17.10.51
52
Non è mica vero che non hanno evoluzione. Ci sono abissi di differenza tra i vari album, abissi che invito a cogliere per evitare che di loro si dicano sempre le stesse cose. E Ultra Beatdown è il passo successivo a Inhuman Rampage, dove, dopo aver ricercato la velocità in Sonic Firestorm, i Dragonforce hanno cominciato a diversificare le cose, inserendo dell'"altro" all'interno dei pezzi, e il risultato è che ora ogni brano ha una sua caratteristica atmosfera, in netto contrasto con Sonic Firestorm, ove nemmeno le tematiche venivano variate da lyric a lyric. Ultra Beatdown non copia proprio da nulla, e Last Journey Home è una vera sorpresa, un pezzo dove non si è cercata la velocità in maniera estenuante e dove la melodia la fa da padrona. Heartbreak Armageddon e The Fire Still Burns sono brani "completi", pregni di diversi momenti musicali e di diverse emozioni, e di variazioni.
Renaz
Domenica 5 Settembre 2010, 14.28.37
51
Beh il fatto che siano sigle dei cartoni animati non deve essere per forza un difetto... altrimenti gli Helloween e gran parte del happy metal sarebbe da archiviare. Da quel punto di vista sono solo gusti... i problemi dei Dragonforce sono ben altri...
Metallico
Domenica 22 Agosto 2010, 16.26.46
50
Ma se si mettono a fare le sigle di qualche cartone animato e la smettono di pubblicare dischi così non è meglio per tutti??? 65 mi sembra abbastanza regalato!!!
Renaz
Domenica 22 Agosto 2010, 14.12.57
49
A me Reasons To Live piace
fabriziomagno
Domenica 22 Agosto 2010, 14.06.25
48
renaz, secondo me questo è invece il peggiore della discografia (oscena)...ma come cacchio si fa a mettere sul mercato questa roba??? (voto: 40)
enry
Giovedì 12 Agosto 2010, 10.04.24
47
Due palle. In assoluto fra le band più noiose e ripetitive di tutta la scena. Voto fin troppo clemente.
mariamaligno
Giovedì 12 Agosto 2010, 0.07.29
46
e aggiungo...dal vivo sono trascinanti, divertenti e danno veramente la sensazione di una vera band..saran pure stati creati a tavolino ma appaiono e suonano molto piu' veri di gruppi ormai vere e proprie caricature di se stessi tipi "big 4"..crocefiggetemi pure
mariamaligno
Giovedì 12 Agosto 2010, 0.07.26
45
e aggiungo...dal vivo sono trascinanti, divertenti e danno veramente la sensazione di una vera band..saran pure stati creati a tavolino ma appaiono e suonano molto piu' veri di gruppi ormai vere e proprie caricature di se stessi tipi "big 4"..crocefiggetemi pure
mariamaligno
Mercoledì 11 Agosto 2010, 23.57.23
44
Per me il migliore resta il primo disco, dal secondo in poi è innegabile che la band si sia data al "copia incolla" piu' spudorato e questo di per sè è giá un fattore sufficiente a stroncarla....resta il fatto che a mio modo di vedere il sound del gruppo è del tutto peculiare e unico nel suo genere e non mi sentirei affatto di inserirli tra i gruppi piu' omologati al filone power degli ultim i 10 anni anzi, tra decine di cloni di helloween o stratovarius i Dragonforce hanno saputo differenziarsi non poco..solo con poca voglia di rinnovare se stessi nel corso della carriera. Stiamo a vedere nel prox album con un nuovo cantante.
Filippo Festuccia
Mercoledì 11 Agosto 2010, 21.34.39
43
@Asmita Virgo: escludo che uno come Zampieri possa scrivere una recensione con pregiudizi.
Asmita Virgo
Mercoledì 11 Agosto 2010, 21.17.40
42
Ultra Beatdown non è un album monotono composto a tavolino, è una gradevole commistione di molto di ciò che è power e di tutto ciò che è Dragonforce. Considerare tutti i quattro album uguali è segno di grande superficialità: ogni brano è una storia, ogni assolo un'atmosfera, ogni scossa di vigore musicale un qualcosa che corre dritto all'anima. I Dragonforce sono coinvolgenti e potenti, anche live. Questa è una recensione piena di pregiudizi.
Khaine
Giovedì 22 Aprile 2010, 21.10.40
41
Per non parlare del fatto che Megadeth e Dragonforce son due gruppi completamente diversi
Renaz
Giovedì 22 Aprile 2010, 20.26.59
40
E il fatto che magari le recensioni siano state fatte da persone diverse (Dragonforce e Megadeth) e che quindi non siano confrontabili ti è passato per la mente?
Ghaash
Giovedì 22 Aprile 2010, 18.09.22
39
porco giuda le recensioni in questo sito sono tutte uguali. spalano merda su un gruppo se non si evolve (caso dragonforce) e spalano merda su un gruppo se si evolve (caso megadeth per esempio)..
Renaz
Giovedì 18 Febbraio 2010, 18.23.19
38
Grazie infinite Heartless, è bello sentire un commento così imparziale da parte di un fan...
Heartless
Giovedì 18 Febbraio 2010, 18.20.46
37
A me i Dragonforce piacciono parecchio e riesco ad ascoltare anche due album di fila senza stancarmi, tuttavia la recensione è azzeccata al 100%, sono pienamente d'accordo!
stefy
Martedì 8 Settembre 2009, 14.14.04
36
beh poi ovvio restano la solita colonna sonora da manga...xò si vede un leggero cambiamento e una maggior "qualità" nei pezzi.....resta cmnq una band nn metal e che sparirà presto senza lasciare il segno se nn nei nerd che si sono svalvolati con giochini cm guitar hero
Uno qualsiasi
Martedì 8 Settembre 2009, 0.39.51
35
Per me, i voti e la maggior parte dei discorsi fatti ai commenti dei vari dischi dei Dragonforce sono del tutto interscambiabili, esattamente come le canzoni dei loro album.
Renaz
Lunedì 7 Settembre 2009, 10.27.17
34
Grazie Stefy!
stefy
Lunedì 17 Agosto 2009, 11.53.59
33
l'album che finalmente dà un cambio (anche se lieve) alla formula dragonforce. se le canzoni fotocopia dei precedenti dischi ci sono ancora nn si può dire che manchino dei cambiamenti : heartbreak armaggeddon e the last journey home su tt che danno una svolta allo stile dragonforce....nn cambia molto tt via.... un disco cmnq con canzoni composte con un pò + di decenza rispetto alla monotonia del precedente....renaz il tuo voto è esatto fino all'ultimo decimo di numero.
jemes
Giovedì 6 Agosto 2009, 15.51.32
32
a me piacciono i Dragonforce, ma guardando tutti gli album sono troppi ripetitivi e di certo se faranno un disco uguale ai loro 4 precedenti nn lo comprerò
vale master metal
Sabato 2 Maggio 2009, 0.57.15
31
ahah... ben detto Renaz... questo album è una mazzata sui denti, ma solo per la noia che mi da...
Renaz
Giovedì 29 Gennaio 2009, 8.50.15
30
Gaunt Noir, nel punto 10 ho parlato di IDOLI dei superficiali: i Dragonforce sono i tuoi idoli?
Gaunt Noir
Mercoledì 28 Gennaio 2009, 20.28.20
29
I gusti son gusti ma continuo a preferire nel complesso "Sonic Firestorm". Sarei d'accordo con la recensione, perchè pur ascoltando molto piacevolemente i Dragonforce, anche tutta la discografia in ufficio senza battere ciglio, perché a me non stancano e mi fanno sempre tamburellare il piede, riconosco che i pezzi si assomigliano sicuramente fra di loro, ma non posso togliere che mi piace sempre il suono che producono, ma nonostante ciò non concordo col punto "10. Se componi a tavolino e non crei qualcosa di nuovo, rimarrai soltanto l'idolo dei giovanissimi, dei superficiali, o in generale di chi non ha mai avuto modo di ascoltare le band storiche di riferimento." perchè accettare di ascoltare un suono simile, non implica per forza di cose superficialità. E' più superficiale mettere una nota simile per puntare il dito contro quell'ascoltore. Lo dico con sincerità perchè trovo Metalizzed un buon sito con buone recensioni e commenti di solito di gente tranquilla anche nel disaccordo, ma quel punto 10 era a mio avviso un po' offensivo. Per dire, ascolto i Gamma Ray e gioco forza gli Helloween ma non mi sento affatto superficiale ad amare anche i Dragonforce con le loro contaminazioni da videogioco.
_SixDegreesOfInnerTurbulence_
Sabato 24 Gennaio 2009, 17.58.03
28
risposta a Nikolas: ho sbagliato scrivendo, volevo scrivere reasons to live
Renaz
Venerdì 23 Gennaio 2009, 11.03.35
27
... no comment
Raven
Venerdì 23 Gennaio 2009, 10.35.28
26
Non sono nemmeno riuscito ad ascoltarlo tutto
Nikolas
Giovedì 22 Gennaio 2009, 23.19.01
25
Veramente l'intro black lo cita in "Reasons To Live" (anzi, si parla di un intro "ai limiti" del black"
_SixDegreesOfInnerTurbulence_
Giovedì 22 Gennaio 2009, 22.47.31
24
Ma è assurdo!!!!!!!!!!!!!!!!!! dai 40 a INHUMAN RAMPAGE e 65 a Ultrabeatdown?? Inhuman Rampage è molto più bello, sotto tutti i punti di vista! questo è un album sufficiente, Inhuman Rampage è ottimo! non so cosa ci trovi di Black Metal nell'intro di Heartbreak Armageddon.... ah poi, visto che non sono una band originale, mi diresti qualche gruppo storico e di riferimento simile ai Dragonforce, dai quali sono stati ispirati o dai quali hanno copiato?
Renaz
Lunedì 3 Novembre 2008, 1.24.49
23
Ti ringrazio, Valar
Valar morghulis
Domenica 2 Novembre 2008, 21.59.14
22
Poche sono le recensioni azzeccate al 100% e credo che questa sia una di queste. Qunado scoprii i Dragonforce un paio di anni fa ero entusiasta oltre ogni limite. Il loro stile è senz'altro intrigante ai primi ascolti, cattura e può piacere parecchio... quando però si scopre che hanno fatto 4 album identici fino alla nausea.... mi dispiace per questo gruppo perchè senza ombra di dubbio del talento ce l'hanno, ma se poi lo si va a sprecare così, allora tanto vale finire nel dimenticatoio della storia del metal. Ci sono tantissime band sconosciute che meriterebbero sicuramente di più. Che i fan dei Dragonforce non me ne vogliano, ma direi che ormai questi 6 ragazzi hanno fatto il loro tempo.
Fabio
Sabato 25 Ottobre 2008, 18.03.30
21
@ Nikolas: sì, i Sonata Arctica ci hanno provato, e con pessimi risultati a mio avviso. Il power, che personalmente apprezzo e ascolto spesso, non permette grosse evoluzioni perchè è un genere molto ristretto, non come l'heavy che è già qualcosa si estremamente ampio al confronto. Venendo a questo album e ai Dragonforce, io sono dell'idea che chi non ama il power non può mai apprezzarlo o capirlo. Pure io preferisco sentirmi power più "tranquillo" e ritengo i Dragonforce troppo estremi e monolitici, ma ciò non toglie la loro bravura e che a tratti me li ascolto con piacere misto a divertimento. E' vero che stancano, vanno ascoltati un mese all'anno
Sephirock
Domenica 19 Ottobre 2008, 11.57.24
20
Per favore, non mettetemi sullo stesso piano Dragonpork e Dream Theater...
Renaz
Lunedì 22 Settembre 2008, 14.31.57
19
Sì, decisamente esagerato
Nikolas
Lunedì 22 Settembre 2008, 14.18.39
18
Non sono un gran fan dei DT, ma metterli sullo stesso piano dei Dragonforce mi pare mooooooolto esagerato
Carlo
Lunedì 22 Settembre 2008, 12.26.11
17
Insieme ai Dream Theater, il non plus ultra della merda in campo metal.
Renaz
Domenica 21 Settembre 2008, 21.23.38
16
E' quello che ho detto io, infatti
tribal axis
Domenica 21 Settembre 2008, 20.36.39
15
ritengo quest'album il migliore mai prodotto dai dragonforce. molto più ragionato e melodico di inhuman rampage. le canzono sono più melodice, potenti e meno fredde e tecniche.
Khaine
Giovedì 18 Settembre 2008, 20.05.53
14
D'accordo con l'osservazione di Nikolas (e il bello è che a me i SA non piacciono neanche più di tanto, però bisogna riconoscere quello che è giusto)
Renaz
Giovedì 18 Settembre 2008, 18.45.52
13
Giustissimo Nikolas, giustissimo.
Nikolas
Giovedì 18 Settembre 2008, 17.22.00
12
@Thom: posso dare la mia opinione? I Sonata Arctica, ad esempio, in Unia hanno quantomeno osato qualcosa di diverso..
ludometal
Giovedì 18 Settembre 2008, 17.07.01
11
Beh direi che i cari Dragonforce non hanno deciso di cambiare una virgola del loro sound.Forse a loro piace così però secondo me,dovrebbero assolutamente tentare una evoluzione.Comunque sia a me questo Ultra Beatdown piace abbastanza,anche avendo sempre gli stessi uguali,identici ingredienti dei loro vecchi album.
Thomas
Giovedì 18 Settembre 2008, 15.19.15
10
Renato ti metto in grande difficoltà: quali sono i gruppi power impegnati a creare qualcosa di nuovo?
Renaz
Giovedì 18 Settembre 2008, 14.53.59
9
Sì, riguardo alle due band che citi probabilmente hai ragione... ma ti rimando comunque al punto 2
Zakka
Giovedì 18 Settembre 2008, 13.27.14
8
sì meglio chi fa qualcosa di nuovo... ma tra chi si ripete da secoli molto meglio questi dragonforce degli ultimi gamma ray e blind guardian
yeah
Giovedì 18 Settembre 2008, 12.19.54
7
la copertina dell'album è davvero orrenda!!!!!!!!!
Renaz
Giovedì 18 Settembre 2008, 11.10.51
6
Vedila come una sfida Francè
Raven
Giovedì 18 Settembre 2008, 9.59.28
5
Voglio vedere se e quali crtiche arriveranno a questa rece che mi sembra assolutamente puntuale e chiara.
Renaz
Giovedì 18 Settembre 2008, 0.23.34
4
LOL grazie Menty
Il Mentalista
Giovedì 18 Settembre 2008, 0.17.28
3
Aggiungo che se sei una band nuova e non hai speranza alcuna di essere un dì ricordato per la tua musica, puoi sempre tentare la strada della copertina più orrenda della storia Grande riviù.
Khaine
Mercoledì 17 Settembre 2008, 21.02.52
2
Buono a sapersi: posso benissimo concentrare i miei ascolti su altre belle novità discografiche di quest'anno...
Nikolas
Mercoledì 17 Settembre 2008, 20.15.31
1
Prevedo frotte di commenti... e la solita divisione... personalmente ho sentito solo quattro pezzi (i prmi tre e mi pare il settimo) e non ho nulla da aggiungere alla recensione..
INFORMAZIONI
2008
Spinefarm
Power
Tracklist
1. Heroes Of Our Time
2. The Fire Still Burns
3. Reasons To Live
4. Heartbreak Armageddon
5. The Last Journey Home
6. A Flame For Freedom
7. Inside The Winter Storm
8. The Warrior Inside
Line Up
ZP Theart – Voce
Herman Li – Chitarra
Sam Totman – Chitarra
Vadim Pruzhanov – Tastiere, Piano
Dave Mackintosh – Batteria
Frédéric Leclercq – Basso
 
RECENSIONI
73
60
50
59
38
65
40
71
ARTICOLI
29/05/2017
Intervista
DRAGONFORCE
Bon Jovi con sottofondo Slayer!
30/11/2014
Live Report
EPICA + DRAGONFORCE + DAGOBA
Alcatraz, Milano, 24/11/2014
20/08/2014
Intervista
DRAGONFORCE
Evoluzione e Identità
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]