Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Progenie Terrestre Pura
starCross
Demo

Dead Like Juliet
Stranger Shores
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

15/07/18
ZOMBIEFICATION
Below the Grief

20/07/18
THE LIONS DAUGHTER
Future Cult

20/07/18
MUTILATION RITES
Chasm

20/07/18
SCARS ON BROADWAY
Dictator

20/07/18
CRYONIC TEMPLE
Deliverance

20/07/18
CEMETERY LUST
Rotting in Piss

20/07/18
SANDRIDER
Armada

20/07/18
KHÔRADA
Salt

20/07/18
BLACK ELEPHANT
Cosmic Blues

23/07/18
ATAVISMA
The Chthonic Rituals

CONCERTI

15/07/18
STRANA OFFICINA + GENUS ORDINIS DEI + GUESTS
ROCK IN PARK OPEN AIR - CAVA DI ROSELLE (GR)

15/07/18
MADBALL
ROCK TOWN - CORDENONS (PN)

15/07/18
LUPPOLO IN ROCK (day 3)
PARCO EX COLONIE ROMANE - CREMONA

16/07/18
MESMERIZE + BLACK PHANTOM + ERUPTION
CENTRO SPORTIVO S. PERTINI - CORNAREDO (MI)

17/07/18
IRON MAIDEN + TREMONTI + RHAPSODY OF FIRE + THE RAVEN AGE
PIAZZA UNITA` D`ITALIA - TRIESTE

18/07/18
STEVEN TYLER
PIAZZA UNITA' D'ITALIA - TRIESTE

18/07/18
MYLES KENNEDY + DORIAN SORRIAUX
TEATRO DAL VERME - MILANO

19/07/18
MYLES KENNEDY + DORIAN SORRIAUX
TEATRO ROMANO - OSTIA ANTICA (ROMA)

20/07/18
PROTEST THE HERO + GUESTS
ROCK PLANET CLUB - PINARELLA DI CERVIA (RA)

21/07/18
COLONY SUMMER FEST (Day 1)
CENTRO FIERA - MONTICHIARI (BS)

Godsplague - H8
( 1805 letture )
Terzo full-lenght in casa Godsplague, band finlandese autrice di un heavy/thrash fortemente ispirato a quella corrente musicale che negli anni ‘90 ha trovato tra i suoi massimi ambasciatori i Pantera.

Andrò dritto al punto evitando di descrivere nel dettaglio ogni singola canzone: il disco sa di già sentito in tutti i suoi punti e, ascoltandolo, spessissimo vi verrà da pensare ai thrashers texani vuoi per la struttura dei riff e delle canzoni, vuoi per le sezioni ritmiche impostate dal batterista Atte Sarkima, vuoi per lo stile vocale scelto dal cantante Nico Hartonen o per gli assoli di Euge Valovirta (quello di 4130/Don’t Come Back vi farà subito venire in mente l’indimenticabile Dimebag Darrel). In verità la band, se riesce a ricalcare bene l’approccio thrasheggiante di Phil Anselmo & co, non è in grado di costruire delle frasi abbastanza originali da differenziare il proprio sound da quello delle loro muse ispiratrici: si tratta fondamentalmente di un lavoro privo di novità e pieno zeppo di riff-stereotipizzati e di soluzioni, ritmiche e armoniche, già sperimentate altre mille volte nel genere.

Salvo qualche rarissima eccezione –leggasi: il pre-chorus e il refrain di Into Oblivion– non vale la pena di ascoltare questo disco: se amate questo genere di musica, tirate fuori dalla vostra collezione di cd Cowboys From Hell o Vulgar Display Of Power e godeteveli fino in fondo. Ultima nota di chiusura: quando i Godsplague non imitano i Pantera, si rifanno o a certi stilemi tipici del movimento metal-core –come nel caso dell’opener Zero– o a certe armonie tipiche dello swedish death –per un esempio, ascoltate Under The Fire. Tirate voi le vostre conclusioni, la mia opinione in merito credo sia già abbastanza chiara.



VOTO RECENSORE
50
VOTO LETTORI
21.66 su 18 voti [ VOTA]
INFORMAZIONI
2008
Drakkar Records/Stay Heavy Records
Thrash
Tracklist
01. Zero
02. Useless
03. Into Oblivion
04. I Will Break You
05. The Depth
06. Hope
07. All You Are/J.P.D.L
08. Timebomb
09. 4130/Don´t Come Back
10. Under The Fire
11. H8
Line Up
Atte Sarkima: batteria
Nico Hartonen: voce
Euge Valovirta: chitarra
Arska Hietala: basso
 
RECENSIONI
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]