Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Uriah Heep
Living the Dream
Demo

Raum Kingdom
Everything & Nothing
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

24/09/18
AZAGHAL
Valo Pohjoisesta

24/09/18
HUMAN DECAY
Mefitico

25/09/18
TO END IT ALL
Scourge of Woman

25/09/18
SINATRAS
God Human Satan

26/09/18
OSSUARY ANEX
Holy Blasphemition

27/09/18
STELLAR DESCENT
The Future is Dark

28/09/18
BONEHUNTER
Children of the Atom

28/09/18
RUNNING WILD
Pieces Of Eight - The Singles, Live and Rare 1984 – 1994"

28/09/18
NAZARETH
Loud & Proud! The Box Set

28/09/18
EVILON
Leviathan

CONCERTI

28/09/18
HOUR OF PENANCE
ENJOY CLUB - VICENZA

28/09/18
GRAVEYARD + BOMBUS
ZONA BRONSON - BOLOGNA

28/09/18
THE SECRET + GUESTS
KRAKATOA FEST - TPO - BOLOGNA

28/09/18
EDU FALASCHI
DEFRAG - ROMA

28/09/18
SVLFVR + GUESTS
EXENZIA - PRATO

29/09/18
GRAVEYARD + BOMBUS
BLOOM - MEZZAGO (MI)

29/09/18
EDU FALASCHI + ACID TREE + GUESTS
ARCI TOM - MANTOVA

29/09/18
TORCHIA
KRACH CLUB - MONASTIER (TV)

29/09/18
NWOIBM FEST
GARAGESOUND - BARI

29/09/18
GO! FEST
CSOA SPARTACO - ROMA

Enslaved - Vertebrae
( 6801 letture )
Tra le uscite in assoluto più attese del 2008 figura sicuramente Vertebrae. Tutti riconoscono agli Enslaved un ruolo fondamentale nella genesi, e conseguente affermazione, del black/viking. Difatti, assieme ai Bathory, hanno scritto le pagine maggiormente significative di uno dei filoni più profondi del metal estremo: poco da aggiungere, se non che Eld e Frost sono entrati di diritto nella storia. Ma a partire da Monumension, fino ad arrivare al già seminale e innovativo Isa del 2004, i norvegesi si sono gradualmente allontanati dal sound originale, per assumere un profilo sui generis, si forte dell'epico banckground ma pronto ad abbracciare nuove influenze e svariate espressioni.

Se non altro il precedente Ruun aveva chiarito il recente status degli Enslaved, dimostrando una volta per tutte che l'innovativo Isa non era stato un caso isolato, o più semplicemente il culmine creativo di una band rivoluzionaria. Vertebrae se vogliamo, riprende le coordinate disegnate nei due illustri predecessori, intraprendendo così un nuovo viaggio verso le stesse glaciali lande desolate. Per cui grande spazio alle siderali atmosfere, ricreate soprattutto grazie al magistrale tocco di Herbrand Larsen, immerse in un contesto dilatato seppur solenne e rapsodico. Immancabili le prorompenti progressioni, che in questo nuovo episodio assumo toni maggiormente caleidoscopici dai riverberi floydiani, spezzate dalle oramai altrettanto abituali flessioni melodiche, quest'ultime mai stucchevoli perché narrate in modo malinconico e decadente. Tali peculiarità non intaccano la verve aggressiva del combo, come sempre viva e pronta ad emergere in tutta la sua potenza non appena i toni lo consentono; a riguardo davvero meraviglioso l'altalena di voci proposte, ancora una volta pronunciate in modo ineccepibile dal funesto Grutle Kjellson e contrapposte a quelle del candido Larsen. Il platter si scioglie per l'appunto in un'alternanza di umori, fatti da suoni rarefatti ed algidi effetti, atti a delineare indefiniti scenari e luoghi di totale disperazione. Brani come New Dawn e Reflections, dal prorompente incedere, non fanno altro che accelerare questo processo di annullazione, esattamente come l’inesorabile procedere di un ghiacciaio in disgelo. Ma è nella title-track che incappiamo nella somma manifestazione del potere dei nostri, brano multiforme dove assistiamo attoniti all'avvicendamento della primordiale veemenza ad una sorta di cadenzata nenia carica di patos.

Un concept tanto intimo quanto affascinante smembrato in 8 particelle, tutte frammenti di un elegiaco itinerario, per l'ennesimo appuntamento imperdibile targato Enslaved. Assieme ad Arcturus, Agalloch e Vintersorg identificano una nuova frontiera del metal edificata su un eterogeneo concetto d'avanguardia musicale; l'ottimo Vertebrae non riscrive nessuna regola, ma piuttosto non fa altro che rinsaldare questa posizione.
...e scusatemi se è poco.

Divini!



VOTO RECENSORE
80
VOTO LETTORI
78.13 su 82 voti [ VOTA]
Aceshigh
Domenica 4 Marzo 2018, 18.46.53
12
Preferisco gli album "confinanti", ma anche qui tanta roba. Gruppo veramente geniale, l'accoppiata New Dawn / Reflections è veramente di altissimo livello. Voto 83
duke
Venerdì 7 Aprile 2017, 21.55.46
11
gran bel disco....
KK
Martedì 11 Ottobre 2016, 18.09.45
10
Questo album non è black, per cortesia non diciamo eresie.
Mdp76
Lunedì 5 Novembre 2012, 17.02.31
9
Album geniale .... minimo 87/88 !!
Enrideath
Venerdì 2 Novembre 2012, 16.19.24
8
il mio preferito dell'ultima fase targata Enslaved
Icarus
Venerdì 7 Settembre 2012, 11.50.59
7
non ascolto molto black, ma questo album è eccezionale!
Electric Warrior
Sabato 23 Gennaio 2010, 14.44.25
6
Veramente Eccellente!
enigmatico /dispotico
Lunedì 27 Ottobre 2008, 9.36.28
5
SOLO 2 PAROLE: ALBUM STUPENDO
Simone
Lunedì 29 Settembre 2008, 20.38.40
4
Allora non sono in ritardo ! Lo rimedio subito, Ruun mi è piaciuto discretamente, vediamo quest'ultimo.
DaveJWarner (ricordate?:D)
Lunedì 29 Settembre 2008, 17.28.38
3
Ciao ragazzi. gli ho piazzato il massimo..ma non così, a cazzo. semplicemente questo è uno dei topalbum2008... buona vita!
Giasse
Lunedì 29 Settembre 2008, 16.55.29
2
Ragionissimo... esce proprio oggi...
Simone
Lunedì 29 Settembre 2008, 15.57.50
1
Ma quando è uscito, non doveva uscire oggi? O il 26? O.o
INFORMAZIONI
2008
Indie Recordings
Viking
Tracklist
1. Clouds
2. To the Coast
3. Ground
4. Vertebrae
5. New Dawn
6. Reflections
7. Center
8. The Watcher
Line Up
Grutle Kjellson (Vocals, Bass)
Ivar Bjørnson (Guitar, Keyboards, Effects)
Arve Isdal (Lead Guitar)
Herbrand Larsen (Keyboard, Vocals)
Cato Bekkevold (Drums)

http://www.enslaved.no/
http://www.myspace.com/enslaved
 
RECENSIONI
86
75
92
77
87
80
78
82
85
87
90
90
ARTICOLI
12/12/2017
Intervista
ENSLAVED
Di passioni che non finiscono e cose da hipster
01/12/2017
Live Report
ENSLAVED + ADIMIRON
Circolo Colony, Brescia, 30/11/2017
01/11/2016
Live Report
ENSLAVED + NE OBLIVISCARIS + OCEANS OF SLUMBER
Traffic Live Club, Roma, 27/10/2016
03/10/2012
Intervista
ENSLAVED
Spirito prog
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]