Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Ghost
Prequelle
Demo

SpellBlast
Of Gold and Guns
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

20/06/18
HAENESY
Katrusza

22/06/18
KHEMMIS
Desolation

22/06/18
WOLFEN RELOADED
Chaiging Time

22/06/18
HAKEN
L-1VE

22/06/18
IMPENDING ROOM
The Sin And Doom Vol. II

22/06/18
ART OF DECEPTION
Path of Trees

22/06/18
ARSTIDIR
Nivalis

22/06/18
THE HERETIC ORDER
Evil Rising

22/06/18
MARTYR LUCIFER
Gazing at the Flocks

22/06/18
THE SEA WITHIN
The Sea Within

CONCERTI

20/06/18
MESHUGGAH + DESTRAGE
ESTRAGON - BOLOGNA

20/06/18
UNDEROATH + CROSSFAITH
MAGAZZINI GENERALI - MILANO

21/06/18
ANAL VOMIT + FINGERNAILS + ASPHALTATOR
TRAFFIC CLUB - ROMA

22/06/18
PEARL JAM
I-DAYS FESTIVAL - RHO (MI)

22/06/18
ANAL VOMIT + LECTERN + GUEST
CIRCUS - SCANDICCI (FI)

22/06/18
17 CRASH + LET ME KILL THE MISTER + STINS
EXENZIA - PRATO

23/06/18
ANAL VOMIT + DAEMUSINEM + LECTERN
CENTRALE ROCK PUB - ERBA (CO)

23/06/18
RHAPSODY OF FIRE
PIAZZA MATTEOTTI - GENOVA

23/06/18
BELPHEGOR + MELECHESH + GUESTS
REVOLVER - SAN DONA DI PIAVE (VE)

23/06/18
VIRGIN STEEL FEST
GASOLINE ROAD BAR - LENTIGIONE (RE)

Martyrs Shrine - Martyrs Shrine
( 1890 letture )
Che piaccia o meno, il white metal è una realtà sempre più presente e pubblicizzata: basti pensare al nutrito numero di gruppi schierati tanto in ambito estremo che non, label specializzate e riviste settoriali, tutti impegnati nel promuovere esclusivamente la materia cristiana. I Martyrs Shrine sono una nuova formazione appartenente a questa schiera; eppure parlare di esordienti in senso assoluto è in ogni caso improprio poiché dietro il moniker si celano Mike Forsberg e Mick Carlisle, già apprezzati in passato nei Mortificaion.

Origini che il combo australiano non tenta in nessun modo di nascondere: difatti prestando attenzione all'omonimo debut sovvengono evidenti le analogie con la precedente incarnazione dei due musicisti. Siamo al cospetto quindi di un death metal old school, il quale spesso e volentieri cede il passo ad un thrash estremo altrettanto datato. L'impatto è monolitico a favore di un sound robusto e marziale, concepito da mid tempos e ritmiche cadenzate atte a ricreare atmosfere vespertine, per l'appunto spezzate da funesti blast beat e fulminee accelerazioni di matrice thrashy. La lunga opener The Final Devastation Of The Terrorthrone, dall'incedere funereo, sfoggia in moto non proprio eclatante tutte queste peculiarità, presentando appunto quello che sarà il mood dell'intero album. Tempi mai troppo veloci e grande enfasi da atmosfera sommessa, il tutto accentuato da linee vocali molto profonde, ma nel complesso levigate e poco acerrime, ed una produzione vetusta perfettamente in linea con le note. Ragion per cui formalmente il platter discende inappuntabile grazie soprattutto alla sapiente mano dei due signori coinvolti, esperti nel bilanciare i diversi elementi suggeriti: ascoltare per credere la riuscita title-track, Amongst The Putrid e Superstition, senza ombra di dubbio gli episodi migliori del lotto. Ma nel complesso il componimento non brilla né di originalità e tantomeno di freschezza, causa un songwriting sovente fuori dal contesto per soluzioni fondamentalmente poco avvincenti. Oltre che dalla penuria di originalità, l’ascolto consegue fortemente penalizzato dalla mancanza di un preponderante dinamismo, suggerendo di contro la sua sollecita interruzione.

In parole povere un esordio accettabile senza evidenti sbavature, il quale purtroppo rivela il proprio tallone di Achille nella forma natia piuttosto che nei contenuti espressi.

Tediosi!



VOTO RECENSORE
55
VOTO LETTORI
24.37 su 16 voti [ VOTA]
INFORMAZIONI
2008
Soundmass
Death / Thrash
Tracklist
1. The Final Devastation of the Terrorthrone
2. For a Burning Eternity
3. Butchered Planet
4. Amongst the Putrid
5. Valley of Darkness
6. Martyr Shrine
7. Superstition
8. Apparition
Line Up

Michael Carlisle (guitar, bass)
Mike Forsberg (vocals, drums)

http://www.myspace.com/martyrsshrine
 
RECENSIONI
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]