Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Turilli / Lione Rhapsody
Zero Gravity (Rebirth And Evolution)
Demo

Wraith (USA)
Absolute Power
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

23/09/19
IVORY TOWER
Stronger

23/09/19
JUMPSCARE
Don`t Close Your Eyes

27/09/19
VOICE OF RUIN
Acheron

27/09/19
STEEL PANTHER
Heavy Metal Rules

27/09/19
AGE OF REFLECTION
A New Dawn

27/09/19
OPETH
In Cauda Venenum

27/09/19
GOATESS
Blood and Wine

27/09/19
MORTEM
Ravnsvart

27/09/19
PHOBOCOSM
Everlasting Void

27/09/19
WEAPON UK
Ghosts of War

CONCERTI

21/09/19
NILE + HATE ETERNAL + VITRIOL + OMOPHAGIA
REVOLVER CLUB - SAN DONA' DI PIAVE (VE)

21/09/19
GO! FEST
CSOA SPARTACO - ROMA

21/09/19
MORTUARY DRAPE + GUESTS
SONS OF ROCK - MORES (SS)

21/09/19
HANDFUL OF HATE + GUESTS
CIRCUS - SCANDICCI (FI)

21/09/19
HARDLINE + DREAM COMPANY
HT FACTORY - SEREGNO (MB)

21/09/19
TMA FEST (day 2)
PADIGLIONE 14 - COLLEGNO (TO)

22/09/19
...AND YOU WILL KNOW US BY THE TRIAL OF DEAD (ANNULLATO!)
SANTERIA TOSCANA 31 - MILANO

22/09/19
WARBELL + GUESTS
GRIND HOUSE CLUB - PADOVA

24/09/19
DEVILDRIVER + METHEDRAS + THAEIA (ANNULLATO!)
LEGEND CLUB - MILANO

25/09/19
DEVILDRIVER + METHEDRAS + THAEIA (ANNULLATO!)
ORION - ROMA

Revoltons - Night visions
( 2802 letture )
Ammetto che quando ebbi tra le mani il debut degli italiani Revoltons, temetti di imbattermi in un gruppo clone dei più famosi e altrettanto nostrani Rhapsody.
Alcune cose in comune tra le due band mi fecero pensare queste cose, ma per fortuna non è stato così, o almeno non del tutto.
Siamo comunque sempre di fronte ad un gruppo di power metal, i cui nomi di riferimento sono sempre i soliti (Angra, Stratovarius, Helloween…), ma i Revoltons hanno l’accuratezza di non spingere per tutta la durata del disco, alternando tipici brani power con altri più cadenzati, il cui sapiente uso di contorno delle testiere avvolge il tutto in una atmosfera dal colore notturno e, a volte però, dona anche un’enfasi leggermente sinfonica (la conclusiva “The court’s fool”). La conferma della linea a tratti “cattiva” intrapresa dal gruppo in determinate songs, ci viene data dalla prova del singer che dotato di una voce tipicamente alta, non rinuncia spesso ad una timbrica più potente e anzi in un paio di brani sono pure presenti dei growl vocals.
Le canzoni sono ben composte e altrettanto suonate e come detto non solo veloci come nel caso di “Cell of Death”, ma anche potenti e oscure (“Time for worlds inside”) quanto basta ed inoltre abbastanza variegate, presentando cambi di tempo suonati con grande padronanza, come nella bella “Hands of Magellano” e nella epica “The autumn believer”. La canzone che non mi convince è “Malcom’s drama”, dall’andamento più lento rispetto alle altre songs e dalla durata abbastanza lunga, quasi otto minuti, i quali però per me rappresentano l’anello debole di tutto l’album.
Come detto la prova strumentale della band è notevole e il cantato, a parte le volute variazioni di timbro apportate nella struttura delle composizioni, è in linea con quanto il genere richiede. Un buon esordio che sicuramente permetterà ai Revoltons di proseguire nella loro carriera musicale.



VOTO RECENSORE
s.v.
VOTO LETTORI
18.21 su 37 voti [ VOTA]
bruno
Giovedì 7 Febbraio 2019, 1.18.36
3
macchè buon esordio...è un disco privo di idee, poco personale con linee vocali poco efficaci e una voce immatura.. Per me insufficiente
Ercole
Giovedì 30 Ottobre 2014, 23.56.51
2
vorrei votare il voto giusto che gli darei ma mi sa che gli rovinerei la media.... ahahah
Ercole
Giovedì 30 Ottobre 2014, 23.56.09
1
18, 21 dei lettori?? ma non si può votare dal 30 in su?? Ancora meno si capisce l'sv del recensore....Son capaci tutti di scrivere 10 righe X con 4 parole in croce su un cd X e mettere un SV e sciacquarsela così...
INFORMAZIONI
2003
LMP
Power
Tracklist
1. Eternal pain
2. Cell of Death
3. Hands of Magellano
4. Before the dawn
5. Reality met childhood
6. The old walls
7. Malcom’s drama
8. Time for worlds inside
9. The autumn believer
10. The court’s fool
Line Up
Andro: vocals
Andrea Corona: keyboards
Alex Corona: guitars
Alessandro Carli: bass
Giorgio “Pittore” Murer: drums & percussion
 
RECENSIONI
ARTICOLI
06/02/2006
Intervista
REVOLTONS
Parlano Andro e Alex
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]