Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Cult of Luna
A Dawn to Fear
Demo

Wraith (USA)
Absolute Power
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

23/09/19
JUMPSCARE
Don`t Close Your Eyes

23/09/19
IVORY TOWER
Stronger

27/09/19
NETHERBIRD
Into The Vast Uncharted

27/09/19
OPETH
In Cauda Venenum

27/09/19
CREEPING DEATH
Wretched Illusions

27/09/19
KMFDM
Paradise

27/09/19
MORTEM
Ravnsvart

27/09/19
WEAPON UK
Ghosts of War

27/09/19
EXCALION
Emotions

27/09/19
GOATESS
Blood and Wine

CONCERTI

22/09/19
...AND YOU WILL KNOW US BY THE TRIAL OF DEAD (ANNULLATO!)
SANTERIA TOSCANA 31 - MILANO

22/09/19
WARBELL + GUESTS
GRIND HOUSE CLUB - PADOVA

24/09/19
DEVILDRIVER + METHEDRAS + THAEIA (ANNULLATO!)
LEGEND CLUB - MILANO

25/09/19
DEVILDRIVER + METHEDRAS + THAEIA (ANNULLATO!)
ORION - ROMA

26/09/19
RIVERS OF NIHIL + GUESTS
CIRCOLO SVOLTA - ROZZANO (MI)

26/09/19
RATOS DE PORAO + NUCLEAR (ANNULLATO!)
SPAZIO POLIVALENTE - CARAMAGNA PIEMONTE (CN)

26/09/19
NERO DI MARTE + JUGGERNAUT
PADIGLIONE 14 - COLLEGNO (TO)

27/09/19
RATOS DE PORAO + NUCLEAR (ANNULLATO!)
TRAFFIC CLUB - ROMA

27/09/19
NERO DI MARTE + JUGGERNAUT
JOE KOALA - OSIO SOPRA (BG)

27/09/19
SOUL OF STEEL + ROBERTO TIRANTI
BLACKSMITH PUB - CRISPIANO (TA)

AA. VV. - Guitar Idol 2008
( 3281 letture )
PREMESSA
Non ho mai visto di buon occhio le compilation, perchè credo che spesso siano solo un metodo per speculare su produzioni già testate (e magari fallimentari) anziché essere dei prodotti confezionati in maniera tale da dare anche visibilità agli artisti la cui musica va a comporre la compilation stessa. Nel caso di questo Guitar Idol 2008, invece, devo dirmi molto soddisfatto: non solo le canzoni sono tutte di qualità – e fin qui non c’è nulla di strano: la Lion Music vanta infatti grandi talenti all’interno del proprio roster – ma le tracce sono incastrate tra di loro talmente bene che questa compilation suona praticamente come un album vero e proprio! Per ovvi motivi di spazio non potrò descrivere tutti e 18 i brani che compongono Guitar Idol 2008 ma vi parlerò solo di quelli che più mi hanno colpito, tanto il livello medio dei musicisti e delle singole proposte è piuttosto alto.

18 CANZONI, 18 PERLE
Lettori avvisati, Lettori salvati: questo cd è una raccolta di 18 pezzi strumentali di altrettanti novelli shredders la cui chitarra è sempre posta al centro dell’attenzione, tra virtuosismi e assoli al fulmicotone intessuti in una trama di rock che più di così non si può. Nel marasma di nomi sconosciuti che popolano la tracklist mi sento di segnalarne in particolar modo tre: Gustavo Guerra (vincitore del Guitar Idol Contest 2008), Daniele Gottardo e Denis Vlachiotis; del primo mi ha colpito il bel tocco, molto personale soprattutto nell’uso dei vibrati, degli slide e dei bending; del secondo la sensibilità espressiva, avendo quel tipo di approccio che si può sentire in brani come Always With Me, Always With You del mitico Joe Satriani e sfruttando molto bene le sue conoscenze in ambito tecnico e musicale, come dimostrato dall’uso che fa dei virtuosismi, sempre tesi al raggiungimento di una nota o di un’armonia e mai al mero mettere in mostra le proprie doti. Di tutt’altra pasta Denis Vlachiotis, virtuoso appartenente alla frangia metal dello shred: Imperishable Ferocity è quasi un estremizzazione del concetto di virtuosismo, applicando la lezione impartita dal Maestro Niccolò Paganini nei suoi celebri Capricci ma elevandola al quadrato, avvicinandosi così al tipo di approccio che Kiko Loureiro ha spesso usato in No Gravity. Altri nomi che spiccano sono quelli di Ben Randall e di Masahiro Aoki, entrambi molto bravi nel dosare tecnica e fantasia e nel miscelare le proprie evidenti influenze al senso personale di musica. Il “premio originalità”, tuttavia, va a Tom Quayle che, con la sua Identity Crisis, mi fa pensare ad uno strano incrocio tra il Greg Howe di Five e il funky puro: insomma qualcosa di molto raro ma al contempo anche molto riconoscibile.

IN CONCLUSIONE
Amanti dello shred, non potete assolutamente perdervi questa splendida release: sappiate che molti dei nomi presenti nella tracklist potranno fare una grande carriera e che la musica contenuta potrà appagare i palati di tutti voi (neoclassicisti esclusi, perché qua di neoclassico in senso stretto non c’è praticamente niente). Se potete farlo dategli un’ascoltata e, poi, sappiatemi dire se il voto qui sotto è esagerato o se è il giusto modo di premiare l’impegno di chi ha scritto e suonato questi brani e, perché no, anche di chi ha confezionato il cd permettendoci di venire a conoscere così tanti talenti. Brava Lion Music: questo è quello che si dice “saper cogliere la palla al balzo”!



VOTO RECENSORE
80
VOTO LETTORI
31.36 su 22 voti [ VOTA]
INFORMAZIONI
2008
Lion Music
Shred
Tracklist
1. Na Veia
2. Swirly Strat Jam (live)
3. Guitar Sbrego
4. Before The Rain
5. Revelation
6. Second Floor
7. Junk Medley
8. You’re The Best I Know
9. Identity Crisis
10. The Electric Hillbilly
11. Storm
12. Age
13. Monophonic
14. Spirits
15. Far Away
16. Imperishable Ferocity
17. Never Give Up
18. Terrestrial Paradise
Line Up
1. Gustavo Guerra
2. Lyle Watt
3. Daniele Gottardo
4. Ben Randall
5. Jas Morris
6. Gustavo Di Padua
7. Muris Varajic
8. Petchalov
9. Tom Quayle
10. Chris Feener
11. Marc Playle
12. Fernando Miyata
13. Mattrac
14. Masahiro Aoki
15. Silvio Gazquez
16. Denis Vlachiotis
17. Andre Noronha
18. Dimitar Nalbantov
 
RECENSIONI
80
80
s.v.
75
75
s.v.
68
s.v.
s.v.
74
s.v.
s.v.
s.v.
60
80
s.v.
88
75
88
s.v.
70
80
80
s.v.
s.v.
50
s.v.
s.v.
65
70
85
50
70
80
80
93
74
85
65
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]