Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Protest The Hero
Palimpsest
Demo

Oneiric Celephaïs
The Obscure Sibyl
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

09/07/20
NUCLEAR WINTER
StormScapes

10/07/20
DAWN OF ASHES
The Antinomian

10/07/20
VISION DIVINE
Stream of Consciousness (ristampa)

10/07/20
REBEL WIZARD
Magickal Mystical Indifference

10/07/20
BLOODY HEELS
Ignite the Sky

10/07/20
EXECUTIONERS MASK
Despair Anthems

10/07/20
TOKYO MOTOR FIST
Lions

10/07/20
VISION DIVINE
The Perfect Machine (ristampa)

10/07/20
LAETITIA IN HOLOCAUST
Heritage

10/07/20
MICHAEL GRANT & THE ASSASSINS
Always the Villain

CONCERTI

04/07/20
LYNYRD SKYNYRD (SOSPESO)
LUCCA SUMMER FESTIVAL - LUCCA

04/07/20
NOIROCKERCAMP IV (POSTICIPATO)
SANTA NINFA (TP)

05/07/20
ROCK THE CASTLE (day 6) - POSTICIPATO
CASTELLO DI VILLAFRANCA - VERONA

05/07/20
PEARL JAM + PIXIES (SOSPESO)
AUTODROMO INTERNAZIONALE ENZO E DINO FERRARI - IMOLA

06/07/20
DEEP PURPLE + GUESTS (SOSPESO)
BOLOGNA SONIC PARK - ARENA PARCO NORD - BOLOGNA

06/07/20
FAITH NO MORE (SOSPESO)
IPPODROMO SNAI SAN SIRO - MILANO

06/07/20
MARKY RAMONE + WAHNSINN + RUNN + THE VORTICOUS (SOSPESO)
DRUSO - RANICA (BG)

08/07/20
THE DEAD DAISIES (SOSPESO)
LIVE CLUB - TREZZO SULL'ADDA (MI)

08/07/20
GUANO APES + LACUNA COIL (SOSPESO)
PARCO DELLA CERTOSA - COLLEGNO (TO)

13/07/20
KISS (SOSPESO)
ARENA - VERONA

House Of Shakira - III
( 1074 letture )
Ci sono gruppi -nel panorama metal- che riescono a sfondare e restare sulla cresta dell’onda pur non facendo chissà quali grandi album mentre altri, nonostante sfornino ottimi lavori, non riescono mai ad avere quella considerazione, a livello internazionale, tale da proiettarli nell’Olimpo che invece meriterebbero.
Oggi tocca ai bravissimi House of Shakira, che di sicuro sono da annoverarsi nella seconda categoria: la band svedese, infatti, è attiva dal 1991 – anche se la loro prima release ufficiale è datata 1997 – e nel corso di questi anni ha sempre pubblicato album di grande qualità, dischi di ottimo hard rock e AOR sempre prodotti e suonati con grande perizia e bravura ma che, inspiegabilmente, sono rimasti nella sfera dell’underground senza riuscire a riscuotere consensi più ampi.
Eppure le carte giuste ci sono tutte: non si tratta di semplice hard rock che segue canoni datati o banali, ma di un sound che riesce a fondere le diverse anime della musica che ci piace tanto, passando dal rock melodico ad episodi acustici e finendo a pezzi davvero duri degni di una band power heavy “sporcata” da distorsioni ruvide e grezze.

Il dischetto in questione, III, altro non è che la versione rimasterizzata dell’omonimo album già pubblicato nel 2000, impreziosito ora da un DVD live che mostra di cosa sono capaci on stage questi cinque ragazzi svedesi.

Pellucid Pt. 1 apre maestosamente l’album, nella quale si sentono echi di cori africani che ben presto lasciano posto all’ energica e potente Alien. Non prendetemi per matto ora ma, nella successiva Wings, ad un certo punto ho sentito suonare nelle mie orecchie Kashmir: sarà solo una citazione ovviamente perché il tutto è molto velato, ma il tempo e le dissonanze costituiscono un climax che si associa facilmente al capolavoro di Page&Plant.
Il sound è – in alcuni casi – vario ed eclettico, con punte di assoluta genialità e potenza come Black and Blue Skies; in altri invece è un po’ più scontato, come l’acustica Splittered Hears, dal sapore molto Extreme, e la bonjoviana Nearly Orgasmic. Ancora hard melodico è quello di Miracle - bella sia nell’assolo di un ottimo Anders Lundstrom , sia nel finale dai riferimenti ancora una volta africani.Time that Passed è una potente ballad mentre altri grandi pezzi di hard rock sporco e street sono Unspoken e I am, nei quali si percepisce anche una certa vena punk che rende il sound ancora una volta fresco e originale. Chiusura dell’album affidata alla seconda parte di Pellucid, qui in una versione più complessa nella quale spicca la grande prova vocale di Andreas Eklund che raggiunge ottave davvero notevoli.

Buona quindi l’idea di riproporre un album, sicuramente di grande valore tecnico-compositivo, in una versione rimasterizzata che ha, di fatto, eliminato i difetti di produzione della prima release e che sicuramente si gioverà di una distribuzione e una promozione di ben altra caratura.
Un album che merita più di un ascolto e che, si spera, possa spingere gli House of Shakira un po’ di più verso una notorietà che sicuramente spetta loro, con la speranza di indurre l’ascoltatore ad approfondire maggiormente il loro percorso musicale portandolo a scoprire - e sicuramente apprezzare - anche i lavori passati.



VOTO RECENSORE
74
VOTO LETTORI
22 su 15 voti [ VOTA]
INFORMAZIONI
2008
Lion Music
Hard Rock
Tracklist
1 Pellucid Part 1
2 Alien
3 Wings
4 In Your Head
5 Nearly Orgasmic
6 Black And Blue Skies
7 Splitted Hairs
8 Miracle
9 Rainbows And Butterflies
10 Time That Passed
11 Unspoken
12 I Am
13 Unforgiven
14 Pellucid Part 2
Line Up
Andreas Eklund - Lead vocals
Mats Hallstensson - Guitars, vocals
Anders Lundström – Guitars
Per Schelander - Bass, vocals
Tony Andersson - Drums
 
RECENSIONI
74
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]