Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Sons Of Apollo
MMXX
Demo

Ira Green
7
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

27/01/20
MARRASMIELI
Between Land And Sky

31/01/20
CANIS DIRUS
Independence to the Beast

31/01/20
NATTVERD
Styggdom

31/01/20
RAVENWORD
Transcendence

31/01/20
THE RAGGED SAINTS
Sonic Playground Revisited

31/01/20
SERIOUS BLACK
Suite 226

31/01/20
HOUNDS
Warrior of Sun

31/01/20
SECRET ALLIANCE
Solar Warden

31/01/20
GARY MOORE
Live In London

31/01/20
MOON REVERIE
Moon Reverie

CONCERTI

25/01/20
METAL CONQUEST FESTIVAL
LARGO VENUE - ROMA

25/01/20
BRVMAK
ALIBI - PALERMO

25/01/20
SUNN O)))
TPO - BOLOGNA

25/01/20
SHARKS IN YOUR MOUTH
LE SCUDERIE - SPILAMBERTO (MO)

25/01/20
FACCIAMO VALERE IL METALLO ITALIANO (day 2)
CENTRALE ROCK PUB - ERBA (CO)

25/01/20
MACADERIAL + GUESTS
DEDOLOR MUSIC HEADQUARTER - ROVELLASCA (CO)

25/01/20
THE RED COIL + CONCRETE MOUNTAIN
VALHALLA PUB - BORGO TICINO (NO)

25/01/20
AREZZO BLACK METAL FEST
ROCK HEAT - AREZZO

25/01/20
VIOLBLAST + MADHOUR
KRACH CLUB - MONASTIER (TV)

26/01/20
SUNN O)))
LIVE CLUB - TREZZO SULL'ADDA (MI)

My Dying Bride - As The Flowers Withers
( 6049 letture )
As The Flowers Withers, eccolo, il primo full-lenght per i (futuri) padri del doom/death. Dopo due sole uscite (il demo autoprodotto Towards The Sinister del 1990 e l'EP God Is Alone sotto Listenable) i My Dying Bride riuscirono a catturare l'attenzione della Peaceville, etichetta che d'ora in avanti sarà legata indissolubilmente al nome degli albionici.

Cosa ha di tanto speciale il suono dei My Dying Bride per distinguersi da quella foltissima schiera di uscite di stampo death dei primi anni ‘90? Semplice, uno strano mix fra, appunto, il genere death e i rallentamenti di carattere doom, un cantante dotato e una malsana atmosfera di romanticismo tragico che pervade il loro sound, una tragicità che parte dalle cose più basilari, come possono essere il nome del gruppo (uno dei più azzeccati di tutta la scena metal, a mio parere), il titolo dell'album, il booklet fino ad arrivare alle lyrics: Sear Me è in latino, lingua che verrà utilizzata anche in alcuni versi delle altre canzoni, in generale comunque sono tutti testi di elevatissimo spessore, spessore che non verrà mai più raggiunto neppure dagli stessi My Dying Bride. Ma il vero quid in più del platter è l'utilizzo del violino (ad opera di Martin Powell che diventerà membro effettivo del gruppo solo dal successivo Turn Loose The Swans), strumento divenuto oggigiorno abbastanza usuale nel panorama metal, specie nel gothic/doom, ma che ai tempi, 1992, era un qualcosa di sconvolgente: è lui che trascina con le sue lacrimanti note i pezzi forte di As The Flowers Withers, The Bitterness And The Bereavement e The Return Of The Beautiful (ripresa poi in The Dreadful Hours del 2001). Il platter è un perfetto mix tra canzoni più doomeggianti, le due tracce citate poco fa, Sear Me e la splendida intro Silent Dance, e tracce più death che rimandano agli esordi del gruppo, The Forever People su tutte.
Menzione speciale per la già citata Sear Me, emozionante nel suo lento incedere e nel suo cantato anglolatino, canzone la cui struttura verrà poi parzialmente ripresa in Sear Me MCMXCIII (opener di Turn Loose The Swans) e in Sear Me III (chiusura a The Light At The End Of The World).

E' su queste basi che verrà poi sviluppata la grandezza degli albionici, ed è da questo album che tutti i gruppi doom/death che si susseguiranno dal 1992 in poi attingeranno a piene mani. Nonostante a volte risulti un po' prolisso e la produzione sia parecchio sporca, per tutti gli amanti di sonorità "estreme" risulta un album da possedere.



VOTO RECENSORE
72
VOTO LETTORI
81.70 su 187 voti [ VOTA]
Steelminded
Domenica 15 Febbraio 2015, 20.39.29
3
Seminale, per dirla con Raven "storicizzato" merita più di 72. Evviva!
Luca
Venerdì 30 Agosto 2013, 17.49.21
2
Grandissimi
Giasse
Martedì 29 Luglio 2008, 22.57.51
1
All'epoca fu uno sconquasso. Io gli do un bell'80!
INFORMAZIONI
1992
Peaceville
Doom
Tracklist
1. Silent Dance
2. Sear Me
3. The Forever People
4. The Bitterness And The Bereavement
5. Vast Choirs
6. The Return Of The Beautiful
7. Erotic Literature
Line Up
Aaron Stainthorpe: voce
Andy Craighan: chitarra
Calvin Robertshaw: chitarra
Ade Jackson: basso
Rick Miah: batteria
 
RECENSIONI
65
80
90
78
72
85
80
86
70
77
75
75
94
92
72
ARTICOLI
14/10/2015
Intervista
MY DYING BRIDE
Sentire la tristezza
08/10/2012
Intervista
MY DYING BRIDE
Siamo una vera doom band!
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]