Privacy Policy
 
IMMAGINI
Clicca per ingrandire
Iron 1980
Clicca per ingrandire
Iron 1980 a Copenaghen
Clicca per ingrandire
La cover del singolo Sanctuary
Clicca per ingrandire
La cover di Metal for Muthas vol.1
Clicca per ingrandire
Cover alternativa dell'album
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

24/11/17
ALMANAC
Kingslayer

24/11/17
AETHERIAN
The Untamed Wilderness

24/11/17
DEEP AS OCEAN
Lost Hopes | Broken Mirrors

24/11/17
STRAY TRAIN
Blues From Hell

24/11/17
LOCH VOSTOK
Strife

24/11/17
TAAKE
Kong Vinter

24/11/17
STARBLIND
Never Seen Again

24/11/17
DEGIAL
Predator Reign

24/11/17
HOUSTON
III

24/11/17
SCORPIONS
Born To Touch Your Feelings

CONCERTI

24/11/17
ULVER + STIAN WESTERHUS
ALMAGIA' TRANSMISSIONS FESTIVAL - RAVENNA

24/11/17
DESPITE EXILE
VECCHIA SCUOLA PUB - PALAZZOLO (BS)

24/11/17
BLACK STAR RIDERS ----> ANNULLATO!
CIRCOLO COLONY - BRESCIA

24/11/17
6TH COUNTED MURDER + KALIAGE
THE ONE - CASSANO D'ADDA (MI)

24/11/17
UFOMAMMUT + GUESTS
EREMO CLUB - MOLFETTA (BA)

24/11/17
INDACO + MOUNTAINS OF THE SUN
COMUNITA' GIOVANILE - BUSTO ARSIZIO (VA)

24/11/17
SHAMELESS + TUFF
DEDOLOR - ROVELLASCA (CO)

25/11/17
THE MODERN AGE SLAVERY + DESPITE EXILE + AMBER TOWN
LA TENDA - MODENA

25/11/17
COUNCIL OF RATS + NIDO DI VESPE + MALLOY
CASEIFICIO LA ROSA - POVIGLIO (RE)

25/11/17
PROSPECTIVE + UNDERTHEBED + OBSCURAE DIMENSION
CENTRO GIOVANILE CA' VAINA - IMOLA

Iron Maiden - Iron Maiden
( 25628 letture )
Ci sono alcuni album, appartenenti per lo più alla discografia di gruppi molto importanti -ma le eccezioni non mancano- che pur non rappresentando il vertice compositivo dei medesimi rappresentano però un punto fermo della storia della musica, ciò a causa delle innovazioni introdotte e dell’influenza che le stesse avranno, magari nella loro frammentarietà e/o nella loro immaturità, sullo sviluppo degli scenari musicali successivi. Uno degli esempi più eclatanti in tal senso è l’esordio ufficiale della Vergine di Ferro, quell’Iron Maiden che avrebbe travolto e stravolto tutto l’esistente, questo al di là di quanto gli stessi musicisti avrebbero potuto preventivare nei loro più sfrenati sogni di gloria.

Dopo l’immenso sacrificio dell’esordio autoprodotto -The Soundhouse Tapes- le prospettive non erano delle più rosee per Harris e la sua cricca: nonostante le avvisaglie dell’afflosciarsi della prima ondata punk fossero più che evidenti, i discografici -notoriamente più lenti dei bradipi ed appena un po’ più veloci di una panchina- continuavano a richiedere solo gruppi punk, ma l'imposizione di tagliare i capelli e darsi al genere di cui sopra venne respinta con (poca) cortese fermezza dal mastermind dei Maiden, deciso a seguire il cuore e non il portafogli, anche se così facendo poi fece l’uno e l’altro, ma questo i vari discografici non seppero intuirlo; peggio per loro. Forti solo della sopraccitata autoproduzione, di due pezzi presenti su Metal for Muthas vol.1 -Sanctuary e Wratchild, la seconda finirà su Killers, della prima parleremo dopo- e del successo di Prowler, usata come sigla per una trasmissione radiofonica di Neal Kay, i Nostri riuscirono ad ottenere un contratto con la EMI per l’esordio ufficiale. Quella firma sul documento sembrava solo una come tante altre, invece era un contratto con la storia che sarebbe stato perfezionato il 14 aprile del 1980.
A dispetto delle numerose ingenuità, dell’immaturità, della registrazione perfettibile, delle possibilità inferiori della coppia Murray/Stratton rispetto alle coppie future -Stratton sarà uno dei tanti licenziati da Harris per mancanza di disciplina- dello stile ancora da definire di Burr, Iron Maiden è una pietra miliare dell’allora nascente NWOBHM. La commistione tra HR anni '70 e l’irruente cascata di metallo fuso che stava per riversarsi nelle orecchie dei kids di quei primi, epici anni '80, era già delineata con tutta la sua carica ingenuamente eversiva e sfacciatamente incurante dei giudizi delle cariatidi da classifica da un lato e dall’altro dei già rantolanti pseudo-musicisti punk, ancora lontani dalla contaminazione hardcore-metal che ne sarebbe nata.

Introdotto dalla copertina di Derek Riggs e aperto dalla già conosciuta Prowler, manifesto d’assalto del movimento, proseguiva poi con Remember Tomorrow, canzone importantissima dal punto di vista personale per il mitico Paul Di'Anno, nel pieno delle sue possibilità canore, con un testo che parla di suo padre e con uno sviluppo musicale struggente; Running Free fu ricavata da Harris traendola da un giro di batteria di Doug Sampson -un altro dei suoi epurati- da alcuni pezzi minori scritti in precedenza ed inserendo il solo in posizione atipica rispetto alla solita centralità ad esso riservata; l’accoppiata Phantom of the Opera/Transylvania è una delle mie preferite in senso assoluto ancora oggi: il cambio di atmosfera della prima, con il basso a scandire i tempi delle sovrapposizioni delle chitarre, riesce ancora a commuovermi, così come il mancato inserimento del già programmato testo nella seconda ha prodotto uno degli strumentali più aggressivi e piacevoli del quinquennio '80/'85. Strange World è forse il pezzo meno riuscito del lotto, ma serve per sentire ancora Di'Anno alle prese con un certo lirico intimismo che oggi non sarebbe più in grado di riproporre; poi il primo episodio della saga di Charlotte the Harlot, scritta da Murray, vive anche questa sul pathos dei numerosi cambi di ritmo; a chiudere il lavoro il manifesto Iron Maiden giocato sull’armonia d’assalto delle chitarre, pura celebrazione del nuovo stile, dei nuovi leader. E Sanctuary? Questa è una vera curiosità, perché non tutti, specialmente tra i più giovani, sanno che nella prima edizione -quella in mio possesso- non venne inclusa, essendo stata edita come singolo a parte, mentre lo fu in quella americana ed in quelle successive, ma dato che ben pochi conservano la prima tiratura dell’album, il fatto è ormai poco noto. Ne consegue che la tracklist originale contava solo otto pezzi e non nove.

Cosa aggiungere su un lavoro che è storia? Nulla, la storia si studia e poi si introietta, per non ripetere gli errori quando ci sono, o per stabilire canoni di comportamento universali quando i suoi insegnamenti hanno qualcosa di universale in positivo; questo è il secondo caso.



VOTO RECENSORE
92
VOTO LETTORI
90.65 su 304 voti [ VOTA]
Giaxomo
Domenica 29 Ottobre 2017, 22.07.27
427
Chiedo scusa se lo chiedo qui, ma esiste già in questa Webzine una classifica dei migliori “tot.” dischi heavy metal / black / death / thrash / hard rocka? Ragazzi, mi rivolgo ai recensori, fatele se potete. Non classifiche da 100/200 album ma basterebbe l’ABC di un genere; sicuramente scopriremmo qualche gemma nascosta, e mi riferisco qui, in particolar modo ai più giovani. Grazie mille, continuate così! P.s: se l’ho scritto proprio qui, un motivo c’è 😉
ObscureSolstice
Giovedì 26 Ottobre 2017, 10.11.50
426
ONLY FIRST RECORD!!! and max second record! 1980-1981 and fuck off the rest. I am a fun Iron Maiden..but only otherwise the Paul Dianno's fun (cit.) ahah
Silvia
Giovedì 26 Ottobre 2017, 9.01.17
425
Anche x me ma di un soffio. Mi vergogno a commentarlo x la millesima volta ma se tu commenti ti rispondo LOL
thrasher
Giovedì 26 Ottobre 2017, 8.46.41
424
Ma killers vi fa così schifo che non lo commentate? Per me è superiore all esordio
Silvia
Mercoledì 25 Ottobre 2017, 21.55.05
423
@rik, sì hai ragione, scusa, hahaha , purtroppo nei post non si può essere sempre dettagliati ma se non ricordo male non abbiamo troppa differenza d’età, diciamo tu qualche anno in piu’ di Skolnick forse e io alcuni in meno . Conoscevo Rockerilla di fama ma compravo HM . Sì verissimo quel che dici sulle info, con tutti quei fake ingigantiti e pochissime notizie.... X tornare IT, è vero che il punk ha avuto molta influenza nella riscossa del rock duro, se pensi ai Motorhead o ai Maiden appunto. So che sembra strano ma, come ho detto ieri, Charlotte (e Sanctuary) hanno certi tratti che possono essere assimilati al punk, naturalmente sempre secondo me (che magari ci sento quello che non c’è perché come sai è un genere che mi piace molto e che ho strascoltato, soprattutto quello americano degli 80s-90s). Del resto comunque Paul ha un background puramente punk che non può aver azzerato cambiando band. Anche inconsapevolmente le influenze di ciò che ascolti vengono fuori credo. E forse sara’ pure x questo che il suo stile e la sua voce mi piacciono cosi’ tanto, magari lo vedo come una sintesi di cio’ che ascolto... Sempre mie impressioni, ci mancherebbe eh (Sintesi, dono che non ho, hahaha!!!)
rik bay area thrash
Mercoledì 25 Ottobre 2017, 20.22.12
422
@Silvia, solo una piccola precisazione . .... ehm non sono così 'vintage' ahahahah cone si può pensare, ma cresciuto in fretta si. Diciamo che ho dovuto bypassare alcuni step della vita . ... ehm nel 1980 veniva (anche ora per quello) pubblicata una rivista underground (rockerilla) con un inserto di 2 (due) pagine dedicate all'heavy metal e il colmo e che me la fece conoscere un grande amico che era un punk !!! Si con la cresta !!! È merito anche del punk della riscossa creativa del rock duro. @Silvia, pensa come era difficile reperire notizie 'fresche' all' epoca . Comunque meglio adesso.
ObscureSolstice
Mercoledì 25 Ottobre 2017, 20.02.04
421
Anche per un giovanissimo puo' essere un disco fondamentale, invece. Ma che paraculata...ne ho letti tanti di stravolgimenti di band storiche per invidia visto che sono arrivati a una tale popolarità che può dar fastidio se sono conosciuti anche tra chi non dovrebbe come i discotecari. Ma io penso che se noi metalheads conosciamo i migliori del pop come puo' essere Michael Jackson, Madonna..perche' loro non possono non conoscere gli Iron Maiden per fama? Fa parte della storia della musica, non si puo' nascondere. Si spera solo che imparino bene la lezione. Poi quale fortuna? Dai..una band che sforna e tira fuori 7 gemme di fila delle piu' importanti del genere a una media di uno all'anno ( frequenza incredibile!)vuol dire che erano predestinati e con una classe e inventiva innata superiore a chiunque, un connubbio integro che si sopportano e vanno d'accordo come pochi cosa rara come si divertono ancora, è una gran cosa, oggigiorno dopo il secondo disco già litigano. (come DiAnno litiga con tutti) tuttavia....questo è un disco essenziale, anche per chi non ha vissuto il periodo come certi primi lavori dell'hard rock da tramandare nei secoli dei secoli. Queste sono le basi dell'heavy metal il loro modo di suonare ormai straabusato da tutti perché sono le A B C per comporre heavy metal. Inizio glorioso da mettere tra le 5 best metal band di sempre. l'Inghilterra ha iniziato a spargere il verbo del metallo nel mondo come una pioggia di meteoriti incandescenti
Silvia
Mercoledì 25 Ottobre 2017, 19.37.23
420
@rik, io quel passaparola l'ho vissuto x i Metallica di Master of Puppets quindi capisco cosa intendi mentre x i Maiden no, forse perché non facevo ancora parte di un gruppo di metallari. Ricordo invece che il primo impatto fu la back cover di TNOTB che mi colpì tantissimo. La trovai più inquietante di Eddie. Eh sì bello ascoltare e raccontare il vissuto
rik bay area thrash
Mercoledì 25 Ottobre 2017, 19.24.51
419
@Silvia, tutto giusto quello che scrivi. Nel 1980 quando vidi la cover dell'album degli iron maiden con il 'mostriciattolo' in bella evidenza fui piacevolmente sorpreso . Era come percepire qualcosa di nuovo di irruente di potente. E così fu . Come per kill 'em all per fare un'altro esempio. Certo nel 1980 i maiden non godevano dello status di 'divinità' ma ti assicuro che erano già sufficientemente 'mitizzati' dagli (magari non numerosi ma già belli ferrati) afiocionados dell' heavy metal. C'era un passaparola pazzesco tra i fan dell' heavy metal ... ed era entusiasmante l' atmosfera di novità che si respirava e si percepiva. . Comunque bello poter raccontare qualcosa di 'vissuto'.
Silvia
Mercoledì 25 Ottobre 2017, 19.15.46
418
Giusto rik, non ci sono professori ma è bello condividere la passione x la nostra musica e magari imparare qualcosa da chi l’ha vissuta dagli albori . X lo meno a me interessa molto. @klostri, grazie x l’info, mi riferivo pero’ al bootleg Live at Reading 1980 (scusa ti sto assillando cercando di farti capire cosa intendo, hahaha!). E x prezzo alto intendo più di 100 €
Silvia
Mercoledì 25 Ottobre 2017, 19.10.48
417
Bravissimo rik ha ragione @klostri, devi togliere l’imho, l’ho pensato anch’io! @klostri, invece è una figata sentire le cose da chi le ha vissute dall’inizio perchè ti fa capire alcune sfumature che col tempo si sono perse magari. Io credo di avere qualche anno in meno di voi ma ricordo comunque l’ascesa del gruppo anche se qualche anno dopo l’uscita di questo capolavoro. Volevo solo aggiungere ai vostri posts un piccolo particolare, e cioè che all’epoca i Maiden non erano ancora il supergruppo riempi arene idolatrato (cosa che si tira in ballo oggi x giustificare il fatto che “noi” fans vediamo i loro lavori come oro colato) ma un gruppo in ascesa che veniva passato nei programmi metal quanto gli altri gruppi che, però, non sono stati accolti dai fans allo stesso modo. Personalmente di alcuni di questi gruppi mi piacevano molto alcuni pezzi ma poi capitava che magari l’album non mi entusiasmasse o me ne piacesse solo uno (es). Invece dei Maiden proprio mi piacevano i pezzi e all’epoca non potevo fare discorsi di altro tipo (background, influenze etc etc) perche’ a 15/16 anni consideri solo se ti piacciono le canzoni. Naturalmente ripeto, mia esperienza mentre sono sicura che klostri e rik probabilmente potevano fare un discorso più “storico” paragonando con gruppi precedenti (che pero’ non avevano quel suono comunque)
rik bay area thrash
Mercoledì 25 Ottobre 2017, 19.08.04
416
@Klostri, ti dico questo. Ho iniziato nel 1978 ad ascoltare hard rock. Non ero e non sono un grande estimatore di queste sonorità (tranne kiss, b.o.c., nugent, ac/dc, uriah heep e pochi altri), ma MAI mi permetterei di negare l'importanza 'storica' dei led, deep e dei sabbath . Se ancora oggi ascoltiamo heavy metal è anche per merito loro. La n.w.o.b.h.m. è stato un momento importantissimo per rimettere in carreggiata e ad altissimi livelli il rock duro imprimendo una notevole evoluzione in aggressività e novità e senza dimenticare le varie 'correnti' musicali che alimentavano la scena. Non faccio i nomi dei gruppi, li conoscete tutti/e . Qui non ci sono professori, ma solo appassionati di heavy metal. Ognuno vedrà le cose a modo proprio, senza imporre niente a nessuno e pace a tutti/e .
klostridiumtetani
Mercoledì 25 Ottobre 2017, 18.44.57
415
@rick bay area thrash, hai detto tutto in modo "troppo giusto" ! Togli pure l' "imho" , è proprio così! Io non l' ho menata tanto sul fatto che c' ero e che ho vissuto in prima persona quello che dici , solo perché poi qualcuno sarebbe intervenuto con commenti del tipo : "ah eccolo il Professore dei miei "beeeeeep" , che vuole fare l' esperto dei miei "beeeeep" , ecc. ecc." A quanto sembra questa è cosa riservata solo al "Corvo"... sembra che non mi si perdoni il fatto di essere vecchio e che forse qualcosa l' ho vissuta e capita pure io . .
klostridiumtetani
Mercoledì 25 Ottobre 2017, 18.31.28
414
@Silvia , se cerchi su e-bay , "BBC Archive" puoi trovarlo intorno ai 20 euro , (ma non di meno da quello che ho visto). Per trovarlo lo trovi, poi vedi tu se vale la pena
rik bay area thrash
Mercoledì 25 Ottobre 2017, 18.08.35
413
Quella che dovrebbe essere 'solo' un' analisi soggettiva su um disco (questo come tutti gli altri), viene trasformato, ehm .... io lo chiamo 'revisionismo storico'. Traduzione : molte persone riescono a stravolgere quello che obiettivamente e storicamente è un dato di fatto. Cioè mi vogliono far credere tutto e il contrario di tutto. Molto è stato scritto, e quoto @Klostri e @Silvia . Il succo della questione è : chi c'era questo esordio lo ha accolto in un certo modo (magari non tutti ma quasi) e cioè come una bella novità, chi non c'era (o troppo piccolo o neanche nato) , probabilmente è più difficile vedere l' ottica e l'importanza 'storica' che questo album ha. Ovviamente imho
Silvia
Mercoledì 25 Ottobre 2017, 18.04.26
412
@klostri, sai sto proprio cercando il bootleg vero, il Reading 1980 che dovrebbe avere 11 pezzi (se non mi ricordo male) non quello trasmesso dalla BBC che ha qualche pezzo in meno e un suono più levigato. Lo so, sono un po’ fissata perchè lo show è lo stesso ma da quello che ho sentito proprio sul tubo il suono è diverso, probabilmente la selezione presente nell’Eddie Archive è stata ripulita (o è una questione di streaming radio). Purtroppo non c’è tutto sul tubo come dici tu e inoltre credo che pure trovandolo costerà un botto. Pazienza, a meno che mi capiti qualcuno che voglia venderlo senza specularci (sempre SE si trova). Comunque grazie x la risposta
klostridiumtetani
Mercoledì 25 Ottobre 2017, 16.55.12
411
@Psychosys , è vero che "dovrebbe bastare un'analisi tecnica e storica" del disco, ma sembra non sia così per tutti , e in fondo la mia analisi ( parlando degli appassionati del periodo) , voleva essere (senza pretese) proprio uno spaccato di come all' epoca venne accolto quest' album . @Silvia , sul tubo puoi trovare qualcosa del Reading , del 1980, e lo show completo del Reading del 1982, oppure cerca di procurarti il Box set "Eddie' Archive" (quello in metallo) , che nel doppio cd "BBC Archives" puoi trovare entrambi gli show (anche se non proprio completi) , più altre chicche "sfiziose" . Ciao.
Silvia
Mercoledì 25 Ottobre 2017, 11.21.28
410
@Psychosys, e' successo spesso anche in alcuni sottogeneri del metal stesso. @Quello che si offende, lol , carini i paragoni. Comunque io credo che (in generale) oggi si tenda un po' a mettere in discussione la storia, e di conseguenza i grandi nomi o i grandi personaggi in genere, quindi ci sta che si cerchi di ridimensionare un grande successo come i Maiden (il talento ovvio non si puo' perche' e' palese, almeno mi pare di capire che ci sia un parere concorde su questo). Non so, forse e' il periodo storico, o forse il fatto che, essendo i Maiden arrivati anche a platee piu' estese, si vuole rivalutare la dimensione underground dando credito anche a gruppi che non hanno avuto la stessa visibilita'. Comunque, concordo con te che in pratica confermi quello che dice klostri. E ribadisco che questo album non mi stanca mai, dopo decenni di ascolti perenni Voglio anche aggiungere che i tour di supporto sono stati favolosi, in particolare trovo splendido il Live al Reading Festival che x me e' uno degli apici della loro carriera (e che sto cercando ma ormai pare non si trovi piu')
Psychosys
Mercoledì 25 Ottobre 2017, 10.52.51
409
Sono d'accordissimo con Klostri, anche se a mio avviso basta un'analisi tecnica e storica del disco e non l'acclamazione dei fan. Se ci pensate molti dischi storici, pietre miliari del rock non sono mai uscite dall'underground.
Quello che si offende facilmente
Mercoledì 25 Ottobre 2017, 9.03.16
408
Ma si certo come no, gli Iron hanno avuto solo fortuna mentre il trio Tizio Caio e Sempronio che erano amici di mio cuggino ed hanno autoprodotto un disco che nel 1979 vendette 32 copie loro si che meritavano. Ma per piacere che ragionamenti sono?!? E allora mettiamo in discussione tutto e tutti e mandiamo in vacca l’intera storia della musica, e si tipo che nel 1956 in Molise c’era Fausto Copertoni uno che suonava già come Hendrix solo che si sa il Molise non lo caga nessuno e allora lui non è diventato famoso. Si narra anche che nel sud Tirolo il Death Metal tecnico esistesse già dal 1963 ed era assai in voga tra i valligiani. Non facciamo dietrologia inutile, c’erano gruppi più meritevoli? C’ erano cantanti con 12 ottave di estensione ma sono rimasti a suonare nel coro della chiesa? A me sinceramente sembra un modo completamente sbagliato di porre la questione, e cmq di gruppi che nel 1980 ti facevano un brano come Phantom of the Opera beh credo non ce ne fossero.
Metal Shock
Mercoledì 25 Ottobre 2017, 6.59.34
407
Mi ripeto, i commenti non li leggete, li interpretati.
Silvia
Mercoledì 25 Ottobre 2017, 0.27.24
406
@thrasher, infatti con la carta stampata di allora credo che molte cose non fossero corrette e alcune diedero via a fake (come diremmo oggi) anche consistenti. @Invictus, anch’io sapevo che fece parte del Metal for Muthas
InvictuSteele
Mercoledì 25 Ottobre 2017, 0.06.35
405
Io sapevo che per la emi usci solo questo singolo, inserito.in una compilation anche, ma poi la band si lasciò traviare dal papà di Kevin, piccolo produttore musicale, e si autopubblicò, facendo l'errore più grande della loro vita.
thrasher
Martedì 24 Ottobre 2017, 23.41.14
404
Diciamo che lo lessi su hm D epoca e ad affermato era il batterista degli Angel
Mulo
Martedì 24 Ottobre 2017, 20.55.26
403
Thrasher hai scritto una cosa nn vera. Gli Angel Witch firmarono x la EMI,dopo la firma usci' il singolo (parliamo dei primi mesi del 1980) "Sweet danger" che fu un flop. A seguito di questo flop la EMI rescisse il contratto.
galilee
Martedì 24 Ottobre 2017, 20.55.14
402
Riguardo alla telefonata, per gli Iron, non fu Paul a rispondere al telefono.
klostridiumtetani
Martedì 24 Ottobre 2017, 20.47.31
401
@thrasher, sinceramente questa non so da dove l' hai presa... (?!)
klostridiumtetani
Martedì 24 Ottobre 2017, 20.45.39
400
@jek , forse una controllatina me la farei dare!
thrasher
Martedì 24 Ottobre 2017, 20.37.40
399
La emi all epoca era indecisa tra di loro e gli angelwich... chiamarono quest ultimi e leggende narrano che li chiamarono nel weekend ed erano talmente sbronzi che rifiutarono l'offerta di registrare un disCo perché era il loro "dayoff"...la emi chiamo subito dopo gli Iron producendo il loro album di esordio
jek
Martedì 24 Ottobre 2017, 20.27.57
398
Sono d'accordo con @klostridiumtetani al #390...... devo preoccuparmi?
Silvia
Martedì 24 Ottobre 2017, 20.21.50
397
Sì sì così avevo inteso, non mi riferivo ai Maiden.
lisablack
Martedì 24 Ottobre 2017, 20.14.41
396
Si dubbi non ci sono..il mio è un post che non riguarda solo gli Iron e gli artisti, riguarda la vita in generale..è una metafora sulla vita.
Silvia
Martedì 24 Ottobre 2017, 20.08.39
395
@Lisa, su quello non c'è dubbio.
Silvia
Martedì 24 Ottobre 2017, 19.33.19
394
@rik verissimo!
rik bay area thrash
Martedì 24 Ottobre 2017, 19.27.29
393
@Metal Shock, @Silvia, prendo a prestito queste parole : la giovinezza è realmente una, sta a noi portarcela dentro un vita . E poi l'età non conta ..... ma non è detto tanto per dire ... scusate l' OT.
lisablack
Martedì 24 Ottobre 2017, 19.20.44
392
Condivido con Klostri. Fortuna, talento, passione nel fare le cose..con queste arrivi ovunque..se però hai solo talento, bravura e di fortuna neanche l'ombra..duri lo stesso tempo di un gatto in tangenziale!! La "dea bendata" quando non ti vuole..son cazzi!
Silvia
Martedì 24 Ottobre 2017, 18.54.39
391
Bel post @klostri e oltretutto condivido.
klostridiumtetani
Martedì 24 Ottobre 2017, 18.41.22
390
Io credo invece , che molti facciano della sterile dietrologia , ignorando la vera portata di quest' album. E non si tratta di "ignorare altre band" (validissime) o di "non conoscerle". Si tratta di cercare di fare un' analisi , il più veritiera possibile , di quello che all' epoca significò quest' album , per la maggioranza di ascoltatori di musica "dura" , ovvero una vera "rivoluzione sonica" , con buona pace di Angel Witch e compagnia. E non si tratta nemmeno di sminuire la bravura , il talento e la bontà di tante altre band. Si tratta solo di dare la giusta rilevanza ad un lavoro che, volenti o nolenti , cambiò le prospettive future ( e non il passato e quello che già c' era stato) , di un genere che stava mostrando il fianco a "nuove mode" che incalzavano , soffocando quelli che fino ad allora erano stati i mostri sacri del rock duro . E che piaccia o meno, tutto questo è avvenuto con questo album . Questo nuovo sound aprì letteralmente le porte ad una nuova visione e un nuovo modo (più fresco , più aggressivo , più tecnico , perché no , anche più "accattivante" e più d' insieme) di far sopravvivere un genere E' la storia dei fatti che lo dimostra , altrimenti gli appassionati avrebbero "premiato" altri dischi e altre band. Ma così non è stato . Fortuna? Certo , ce ne vuole sempre, ma con solo la "Fortuna" riesci a sopravvivere, magari una o due volte , non ad arrivare all' eccellenza e perpetrarla per quasi un decennio senza "cali" , anzi aumentandone di disco in disco la consistenza. E' vero , in quest' album erano solo sati gettati i "semi" , ma perché non l' hanno fatto altri?
Silvia
Martedì 24 Ottobre 2017, 18.34.31
389
@Metal Shock, ma sì dai, aggiusta il tiro, tu e altri, LOL . Menomale che è tutto scritto Dai scherzo, ci mancherebbe, non bisogna mai farne una questione personale, almeno x me non è mai così . Però seriamente, io non trovo che il poco successo di certi gruppi sia dovuto alla poca diffusione, ma piuttosto al fatto che non sono piaciuti, succede. Almeno io credo che sia così, come invece il primo degli Angelwitch, esempio, x me resta uno dei miei dischi preferiti di sempre e lo sai, e così x altri gruppi di altri generi che sono rimasti in cantina (modo di dire, chiaro). @Mulo, #382, vero! @rik, #384, mi pare che tu abbia ragione, hahaha!
Metal Shock
Martedì 24 Ottobre 2017, 18.28.59
388
Una band di drag queen. Ahahahah. Ah io li conosco, chissa` come mai????
tino
Martedì 24 Ottobre 2017, 18.23.19
387
Chi sono i vain?
Mulo
Martedì 24 Ottobre 2017, 18.19.26
386
I Vain non hanno mai avuto successo xchè ne la loro label ne i media li hanno supportati o "spinti" ,anche perchè sono usciti nel 1989 quando il genere era veramente troppo saturo.Come dicevo prtima,puoi avere la musica più bella del mondo ma se non riesci a farla ascoltare a nessuno sei fottuto.Certe volte firmare x una major che ha sotto contratto 2000 gruppi da promuovere che "incassano"più di te può essere deleterio....
Metal Shock
Martedì 24 Ottobre 2017, 18.07.04
385
@Rik: ed io che sono, giovane??? Beh gli anni son quelli ma lo spirito ha vent`anni!!! Spero lo stesso per te!!! (Se Raven vuole faccio una lista di band per quei report, anche se mi sa` che ne conosce di piu` lui!!!)
rik bay area thrash
Martedì 24 Ottobre 2017, 17.53.25
384
@Metal Shock, hai ragione c'è quella serie di report . Dai porta pazienza, quando hai a che fare con i 'vecchietti' ..... e come dice vain .... tutti sono diventati grandi, tranne noi
Metal Shock
Martedì 24 Ottobre 2017, 17.34.10
383
Mi sa` che certi commenti li si vuole leggere non come sono scritti e capendo cio` che dicono. Nessuno, me compreso ha denigrato i Maiden ma ha fatto puntualizzazioni di come hanno raggiunto il successo: ma inutile con i fan(atici) impossbile discutere. @Rik: articoli che trattano band che hanno fatto dischi enormi ma zero successo c`e` gia`: Almost Famous!! Magari qualcuno dovrebbe farci una visita e scoprire cose nuove (i Vain non hanno mai avuto successo, come tanti altri, perche` la gente si ferma ai soliti noti......)
Mulo
Martedì 24 Ottobre 2017, 17.20.39
382
Silvia certo l'ho specificato,x arrivare al livello dei Maiden servono dischi eccellenti e eccellenti capacità imprenditoriali,vanno a braccetto le 2 cose
Silvia
Martedì 24 Ottobre 2017, 17.12.05
381
@Mulo, hai ragione, ma tutto questo vale nell’immediato secondo me. Dopo un po’ quello che resta sono i dischi ed è qui la differenza fra chi lascia il segno e no. Almeno io la penso cosi’.
Mulo
Martedì 24 Ottobre 2017, 16.20.45
380
Poi i Maiden son sempre stati lucidi e grandi lavoratori,da quando sono nati fino alla fine del world slavery tour nn si sono mai fermati,hanno sempre lavorato ai loro pezzi e a come "espandersi"e conquistare maggior pubblico possibile,molte band loro coetanee invece una volta arrivate al contratto major hanno passato più tempo a sballarsi che a lavorare ai pezzi e ad ampliare la base di fan.Conta anche questo,purtroppo se ti concentri solo sulla parte artistica tralasciando (o dando poca importanza)al resto di strada non ne fai.
galilee
Martedì 24 Ottobre 2017, 16.20.07
379
Diciamo che qualcuno invece di leggere ciò che c'e scritto gira sempre la frittata e risponde sempre le stesse ovvietà, vabbè.. X Mulo. Di Rod SM ce n'è uno solo. È vero che va pagato ma non sempre si ha la fortuna di avere un asso nella manica di tale portata. È come dici tu bisogna anche dare importanza a questo aspetto. E si, da primo fan dei Judas devo ammettere che da questo punto di vista erano dei completi imbecilli, purtroppo..cosa ormai dichiarata anche da loro stessi.
InvictuSteele
Martedì 24 Ottobre 2017, 16.14.58
378
I Riot ben prima dei Maiden avevano la foca Johnny, certo, come mascotte fa cacare ahahha
InvictuSteele
Martedì 24 Ottobre 2017, 16.14.57
377
I Riot ben prima dei Maiden avevano la foca Johnny, certo, come mascotte fa cacare ahahha
Mulo
Martedì 24 Ottobre 2017, 16.07.21
376
"La fortuna di avere Rod SW" ,il signore in questione non va a fortuna va pagato. Si vede che i Judas (o altri) pensavano che per sfondare alla grande una figura come Rod fosse superflua (risparmiando bei quattrini). Ripeto,il piano di business/marketing etc. è importante quanto la proposta musicale (o il prodotto). Harris aveva l'idea chiara di dove voleva arrivare e ha usato tutti i mezzi possibili e immaginabili x arrivarci. Pensate alla mascotte Eddie,che band hard/metal prima dei Maiden aveva una roba simile? Nessuna! Questa è una strategia,avere un pupazzo che identifica (e rende più riconoscibile) la band.
Silvia
Martedì 24 Ottobre 2017, 16.04.57
375
@galilee, sì certo allora ripassati la lezione che i primi ad arrivare in vetta alle charts in quel periodo furon Maiden e Saxon quindi dov’è questa miriade di gruppi che avevano successo quanto loro, che si sono subito distinti? Io volevo dire, senza prendere in giro nessuno, che certo c’erano gruppi validi ma se non sono venuti fuori succede e comunque nessuno ha inanellato tanti album di notevole caratura come loro nel tempo, e in grado di riempire le arene. Poi rik spiega il concetto perfettamente.
rik bay area thrash
Martedì 24 Ottobre 2017, 15.55.38
374
Anno domini 1980. Ha inizio (ufficialmente) quel movimento musicale conosciuto come n.w.o.b.h.m., che non definisce un suono, ma che raggruppa decine e decine di 'nuove' band decise a dare nuovo vigore alla musica pesante. Band molto differenti musicalmente tra loro. Per esempio: diamond head, clooven hoof, raven, venom, witchfinder general, witchfynde, girlschool, rock goddess, fist, mytra e vabbè la lista e quasi infinita. Tra i tanti, ci sono anche gli iron maiden. La sensazione di qualcosa di 'nuovo' o comunque che all' ascolto ti faceva pensare a qualcosa che non era 'già' di qualche altro gruppo c'era. Gli iron maiden possono piacere o meno ma loro sono riusciti a realizzare un album che a distanza di decenni è ancora pieno di fascino e che contiene delle song che vengono suonate live ad ogni loro concerto. Qui la fortuna non c'entra. Hanno avuto una casa discografica (emi) che ha creduto in loro. Un management lungimirante e che ha lavorato bene sia per la band che naturalmente per un ritorno proprio economico. Certo hanno fatto tours importanti (es. Kiss) già da subito, ma se non hai un repertorio musicale (leggi l'album omonimo) che ti supporta e grinta, attitudine, perseveranza, beh non vai molto lontano. In più ci sono il logo unico ancora oggi come allora, le cover degli album (assolute le primr sette) e la mascotte. Mossa astuta, marketing smaliziato? Ognuno è libero di pensarla come vuole, ma realizzare da questo omonimo album altri sei di grande valore e riempire le arene sempre dando sempre (o quasi) grandi show, beh se questa la chiamiamo fortuna .... Per quei gruppi che pur bravi, meritevoli, superiori (agli iron maiden), penso che ognuno di noi ne abbia a decine da elencare e non entro nel merito perché andiamo fuori OT. Però sarebbe interessante che metallizef realizzasse un articolo (o più articoli) sulle band che non c'è l'hanno fatta anche a fronte di dischi meritevoli.
galilee
Martedì 24 Ottobre 2017, 15.54.06
373
Si capiva benissimo invece. Band senza contratto tipo i miei vicini di casa che strimpellano in cantina. Chiara presa per il culo direi. Peccato che nonostante i meriti nessuno ebbe la fortuna di avere un Rod SM. a fare la differenza. I Judas ne sono un esempio. Difatti è andata come è andata.
Silvia
Martedì 24 Ottobre 2017, 15.38.31
372
@galilee, non c’è bisogno di snocciolare nessuna cultura e non hai neppure capito che mi riferivo a chi non è emerso come i Maiden. Hanno lasciato il segno, di se e ma son pieni i mari
galilee
Martedì 24 Ottobre 2017, 15.08.51
371
I loro vicini di saletta nei primi 80 avevano successo quando i Maiden e scalavano la classifiche, poi se la cultura di qualcuno finisce a Maiden non è che ci si può dimenticare di loro. C'e un mondo da scoprire. X Mulo. Le influenze punk nel primo Maiden le senti in ogni dove, ed è proprio questo che rende grande il disco. I Maiden presero il suono heavy e lo resero più incazzoso e marcio filtrandolo con una certa attitudine punk. Da qui la produzione più grezza e più garage rispetto ai gruppi heavy classico anni 70. Da qui un basso che non tiene solo il ritmo ma aggredisce la song e va a velocità della luce. Da qui un cantato meno figlio del solito Plant, ma più diretto, basso incazzato e ben poco aggraziato. insomma tanta roba. Negli anni 80 era pieno di punkettoni che odiavano il metal ma gradivano i primi due dei Maiden perché erano più grezzi e quindi più simili alle sonorità da loro preferite.
Silvia
Martedì 24 Ottobre 2017, 14.51.35
370
@Invictus, ok allora avevo frainteso... Però io credo che i Maiden abbiano cambiato il metal, mescolando sapientemente il loro background e creando un suono molto particolare, vuoi x la voce diversa dalle altre, le chitarre armonizzate, il tiro del batterista preciso (RIP) etc etc. Poi se i loro vicini di saletta erano migliori ma non hanno mai avuto un contratto, beh, questo è un altro paio di maniche, purtroppo succede
InvictuSteele
Martedì 24 Ottobre 2017, 14.45.33
369
Silvia, ma guarda che io ho adorato i Maiden, ci sono cresciuto e adoro diversi loro album. Mi rendo conto che posso sembrare sempre critico ma io sono intervenuto solo perché secondo me molti addossano troppi meriti a sti poveri cristi. Ho letto di un disco rivoluzionario che ha elevato un intero genere e stravolto la tradizione, quando quello stesso genere, cioè l heavy metal, era appena nato grazie a centinaia di band e i Maiden non erano altro che una delle tante di quel calderone. Non hanno rivoluzionato nulla, non hanno anticipato i tempi, hanno però composto album micidiali e hanno avuto più successo di tutti gli altri, sia per merito che per fortuna. Poi se molti di voi li considerate i migliori di tutti va bene, sono gusti, però era solo per ribadire che hanno molti meno meriti di quello che si pensa, mentre ci sono band che ne hanno di piu' pur essendo meno talentuose dei Maiden. Non so se mi sono spiegato bene ma io ho sempre creduto a ciò. ☺
Silvia
Martedì 24 Ottobre 2017, 14.35.29
368
Sicuramente il loro entourage si è dimostrato davvero all’altezza del gruppo sotto tanti aspetti. E non so se ti è mai capitato di sentire le interviste a Smallwood... Un manager davvero preparato e che ha creduto in loro intuendone subito le potenzialita’ (di incassi anche x lui )
InvictuSteele
Martedì 24 Ottobre 2017, 14.28.51
367
Be, sicuramente se hai solo fortuna non resti 40 anni, ma quello è un discorso diverso. Nessuno al mondo nega la bravura dei Maiden, ovvio che hanno unito il talento alla fortuna e sono riusciti ad entrate nell'immaginario collettivo grazie a dischi monumentali, ma diciamo che si sono saputi vendere bene.
Silvia
Martedì 24 Ottobre 2017, 13.49.31
366
Concordo @Mulo. Inoltre la fortuna aiuta in qualche caso, non x 40 anni.
Mulo
Martedì 24 Ottobre 2017, 13.46.57
365
La parte di marketing/vendita è importante quanto la musica,basta vedere quanta spazzatura viene venduta a milioni di persone. Il problema è che l'italiano medio vede chi ha successo come fortunato non sa gli studi e i tentativi che ci sono prima di arrivare a sfondare...
Silvia
Martedì 24 Ottobre 2017, 13.26.43
364
Esatto @Mulo. Pero' dai ma come si fa a ridurre il talento e il successo dei Maiden a "fortuna"? Ma basta dire non mi piace, non ci trovo niente di che e non c'e' problema. Ma non negare l'evidenza di un gruppo speciale sotto tanti punti di vista, piaccia o non piaccia. Ci sono tanti gruppi storici e artisti eccezionali che a me non piacciono, ma di certo non relego il loro successo a "fortuna".
Mulo
Martedì 24 Ottobre 2017, 12.46.55
363
Si tratta di pianificazione e di canali comunicativi. Se io ho un disco favolo ma non riesco a farlo sentire a nessuno ne riesco a fare tour con le band che riempiono arene (i Maiden supportarono Kiss,Priest,Scorpions a inizio carriera)ergo passerò inosservato.
Metal Shock
Martedì 24 Ottobre 2017, 12.43.55
362
Sottoscrivo in pieno il ragionamento di Invictusreele: nel mondo dello spettacolo, come nella vita, il talento e la perseveranza non bastano, devi avere tanta fortuna e gli Iron ne hanno avuta tanra. Prendiamo i Savatage: classe da vendere, tecnica, perseveranza, grandissimi dischi ma alla fine si sono sciolti perche` economicamente guadagnavano una miseria (parole di Jon Oliva). Cosa hanno Murray e Smith di meglio del compianto Chris? Niente. Di Anno e Bruce meglio di Jon o Zack? Niente. E via dicendo. Cosa hanno avuto di piu` gli Iron??? Fortuna. E di esempi simili se ne possono fare a decine. Oggi, ma da decenni, pure i tamarri da discoteca ascoltano e vanno a vedere gli Iron!!!!! Ma ovviamente quando si dice mezza frase su certe band od artisti apriti cielo..........bah!!!!
InvictuSteele
Martedì 24 Ottobre 2017, 11.47.04
361
Bè, qui ti do ragione Silvia
Silvia
Martedì 24 Ottobre 2017, 11.28.23
360
Infine, secondo me non si puo' ricondurre tutto a dei ragionamenti, a volte una band piace di piu' semplicemente perche' suscita maggiori emozioni, voglia di riascoltarne i dischi e non c'e' sempre una spiegazione. Posso citare tanti gruppi bravissimi che ammiro ma poi non mi viene voglia di riascoltare... Come quando ti piace una persona, e' principalmente perche' ti emoziona
Silvia
Martedì 24 Ottobre 2017, 11.14.51
359
@Invictus, ti do ragione sui Virgin Steele,e altre bands sottovalutate come i Savatage e i Metal Church. Ovvio ci vuole ANCHE fortuna, pianificazione, perseveranza, look etc ma io credo che i Maiden si siano distinti all'epoca su tutti. Come dice Lisa, chi c'era se lo ricorda, e idem i Metallica dell'epoca. Gli Angelwitch dopo il botto non hanno saputo tenere il passo secondo me
InvictuSteele
Martedì 24 Ottobre 2017, 11.10.41
358
E aggiungo che all'epoca, nel 1980, l'esordio degli Angel Witch raccolte molto piu successo rispetto a quello dei Maiden. Tutti parlavano degli Angel Witch e tutti li consideravano il gruppo di punta della nwobhm. Angel witch è un capolavoro forse anche superiore ad Iron Maiden, il problema è che gli Angel hanno sbagliato a cambiare etichetta col secondo album, seguendo i consigli della padre-manager del cantante e, pur rilasciando un secondo disco bellissimo, sono stati ignorati perche non aveva pubblicità. Screaming n bleeding è ancora oggi sottovalutato e considerato brutto, ma la realtà è che nessuno lo ha ascoltato, sentitolo e poi mi dite, è bellissimo e non ha nulla da invidiare a un Killers. Le scelte manageriali contano nella vita, più del talento.
InvictuSteele
Martedì 24 Ottobre 2017, 11.03.56
357
Insieme al talento i Maidn hanno avuto tanta fortuna, sono stati furbi e hanno avuto un manager che li ha fatti sfondare, cosa che gli Angel Witch e tanti altri non hanno avuto. Il talento da solo non basta, perche ci sono decine di band della.madonna che hanno fatto capolavori incredibili, anche piu dei Maiden, e non hanno mai raggiunto lo status di divinità dei Maiden. Stesso discorso può essere applicato con gli Uriah Heep, che hanno ottenuto un decimo di quanto ottenuto dai Deep Purple, i Virgin Steele che banno fatto almeno dieci capolavori consecutivi che hanno rivoluzionato l'epic power e il power sinfonico ma che per scelte manageriali hanno raccolto.le briciole rispetto ai Manowar. Oppure anche i Savatage o gli Armored Saint, tutte band che spaccano culi ma estremamente sottovalutate.
Vitadathrasher
Martedì 24 Ottobre 2017, 10.18.28
356
il mostro scarnificato e il logo hanno il suo che, in prima media, quando scoprii gli iron con peace of mind, la copertina fu d'impatto per me, a differenza delle cover dei judas che mi fanno cagare anche oggi e mi sembravano le pubblicità di giocattoloni della GIG.
Mulo
Martedì 24 Ottobre 2017, 9.34.08
355
Guarda che i Maiden sono diventati veramente una band planetaria nel 1982 con the number... Nel 1980 il debutto degli Angel Witch fece un gran parlare,peccato che poi si persero subito.... Comunque ho specificato che avrebbero potuto avere una carriere ben più luminosa NON come i Maiden....
Silvia
Martedì 24 Ottobre 2017, 9.33.49
354
@tino, è vero che anche Eddie ha contribuito al successo sul momento, ma non credo che si ascolti un album dopo 30 anni perchè c’è il mostro scarnificato in copertina @Mulo, quoto il tuo 351, la penso esattamente come te. Idem x gli Angelwitch, che, a proposito, hanno fatto un album fantastico che si ricorda ancora oggi, senza nessuna promozione mediatica. Un motivo ci sara’...
Bright Light
Martedì 24 Ottobre 2017, 9.08.52
353
Non concordo per nulla invece sul fatto che hanno avuto fortuna, la mascotte, "se gli Angel Witch"...ma dai...gli Angel Witch stavano a guardarli 100 km indietro, non scherziamo...questi erano dei fenomeni, il successo che hanno avuto è per il 95% dovuto al fatto che facevano musica straordinaria, punto a capo...
Bright Light
Martedì 24 Ottobre 2017, 9.00.58
352
Ma certo che la si pensa come Invictusteele, questo disco è un capolavoro assoluto ma non è rivoluzionario...il paragone con Guns e sabbath calza a pennello! Poi vabbè, se ne va lo scoppiato ubriaco fallito e arriva Dickinson, e li nascono veramente i dischi leggendari che influenzeranno migliaia di band metal, forse più "rivoluzionari" di questo in quanto a impatto, capolavori irripetibili
Mulo
Martedì 24 Ottobre 2017, 8.51.07
351
Fortuna non direi,avevano grandi qualità,grande perseveranza/fiducia nei loro mezzi,non hanno "americanizzato" la proposta come tantissime band della N.W.O.B.H.M. hanno fatto intorno all'84/85 e hanno creato una mascotte simbolo come Eddie.... Sono persone intelligenti e di talento nn c'entra la fortuna.Faccio un esempio se gli Angel Witch invece che sciogliersi nel'82 avessero continuato a sfornare almeno un paio di album del livello del primo omonimo magari nn sarebbero diventati famosi come i Maiden ma avrebbero raccolto moltissimo di più! Nessuno inventava nulla nemmeno all'epoca,prendi Kill em all x esempio,i riff sono quelli in stile Black Sabbath ma più incazzosi e la velocità è quella dei Motorhead,hanno mischiato queste 2 cose facendo una miscela esplosiva x potenza/velocità/esecuzione tecnica. Idem il debutto dei Maiden non inventa nulla ma rielabora come mai sentito prima....
tino
Martedì 24 Ottobre 2017, 8.02.11
350
Non scordiamoci Eddie...negli anni 80 e' stato una calamita acchiappa fans che altri gruppi non avevano. 1/3 del successo della band va alle copertine
Silvia
Martedì 24 Ottobre 2017, 7.44.49
349
X "fortuna" si possono fare uno o due grandi album, non 7 lavori eccellenti e una carriera trentennale.
Metal Shock
Martedì 24 Ottobre 2017, 7.25.34
348
La penso abbastanza come Invictusteele. Gli Iron facevano parte di un movimento come decine di altre band, che in quel periodo fecero uscire album stupendi, hanno avuto piu` fortuna ed oggi sono le divinita` omaggiate da tutti. Ma l`heavy metal e` nato prima. Di punk qui non sento niente, saranno le mie orecchie... P.S. adoro questo disco ed il successivo e preferisco la voce di Di Anno a quella di Dickinsn!!
lisablack
Martedì 24 Ottobre 2017, 5.58.26
347
Grazie Ignis e Silvia..comunque d'accordo riguardo Charlotte the Harlot, ascoltata bene qualcosa che ricorda il punk vien fuori.
Silvia
Martedì 24 Ottobre 2017, 2.39.56
346
Concordo
ignis
Martedì 24 Ottobre 2017, 1.25.37
345
Lisa, sei sempre grandiosa!
Silvia
Martedì 24 Ottobre 2017, 0.10.13
344
@Lisa concordo e @Invictus, ognuno la pensa come vuole, anche se mi sembra folle dire che non hanno inventato nulla. Già solo le armonizzazioni sulle chitarre sono un elemento distintivo esteso in quel modo, la voce con quella spigolosità particolare ce l’aveva solo lui perchè tutti gli altri erano urlatori alla Halford o molto più “plain” come il tipo degli Angelwitch (fantastico), giusto x farti due esempi. Comunque tu minimizzi sempre i Maiden e dici che x noi sono divinita’ (ma chi l’ha detto poi, lol ?!) quindi ok, non c’è punto di incontro . @Mulo, Paul cantava in una band punk prima di entrare nei Maiden e forse intendeva che voleva fare quel tipo di vita da rocker, sex, drugs, r’n’r, ma le sue influenze sono punk PISTOLS, CLASH, DAMNED, RAMONES, U.K. SUBS, PRIEST, non i Judas ma il gruppo punk (scusate il caps l’ho copiato da una vecchia intervista). Comunque, x me Charlotte the Harlot è una canzone assolutamente punk (esempio), escluso l’assolo e il rallentamento, naturalmente. Cerca di ascoltarla facendo finta di non averla mai sentita e senza sapere che è dei Maiden, hahaha . Steve odia il punk ma le influenze nel songwriting vengono fuori x tutti a volte inconsapevolmente
InvictuSteele
Lunedì 23 Ottobre 2017, 23.20.30
343
Non sto mettendo in discussione il disco, ho già detto che è importante perche evidenzia un periodo e un genere intero, ma a livello rivoluzionario non conta un cazzo perche non ha anticipato i tempi e non ha influenzato altri generi come hanno fatto ad esempio i Venom o gli stesso Jidas Priest negli anni 70. È un disco bellissimo, famosissimo e che ha fatto un'epoca, ma è come che ne so, un appetite for destruction o un sabbath bloody sabbath, sono dischi conosciuti da tutti e che identificano un'era, sono stupendi e leggendari, ma a conti fatti non hanno inventato nulla ne influenzato altri stili.
lisablack
Lunedì 23 Ottobre 2017, 23.13.11
342
Questo è quello che pensi te..bisogna anche ogni tanto riconoscere quando un'album è veramente importante, dargli il giusto valore storico, che merita...se mettiamo in dubbio un disco come questo..allora siamo alla frutta.
InvictuSteele
Lunedì 23 Ottobre 2017, 23.05.58
341
A me sapete cosa fa ridere? Il fatto che molti addosso fin troppi meriti ai Maiden. Cioe, dite che vi piacciono più di tutti dite che per voi sono divinità, dite che questo è il vostro disco preferito di quell'epoca... Alla fine sono gusti e va bene, ma non addossate tutti questi meriti perche non li hanno. Iron Maiden era uno dei tantissimi dischi che formava una scena, non aveva niente di piu e niente di meno di tanti altri a livello rivoluzionario, ha avuto il pregio di fare piu successo grazie alle manovre di marketing, oltre alla bellezza indiscutibile
lisablack
Lunedì 23 Ottobre 2017, 22.59.48
340
Ogni album , ogni disco è un capitolo a se, questo è un debutto che ha fatto storia, il discorso "chi c'era prima, chi c'era dopo" "non hanno inventato nulla" è tempo perso, parole al vento. Chi c'era in quel periodo, sa' e ricorda cosa ha significato questo disco..
Mulo
Lunedì 23 Ottobre 2017, 22.52.08
339
Sarà che non capirò un cazzo ma dove sta il punk in questo disco? Hai mai sentito i Clash,damned o sex pistols fare pezzi tipo phantom....o transylvania?! In questo disco i Maiden suonano con una perizia tecnica che era un po' l'antitesi del punk di allora. Poi a Harris non è mai piaciuto il punk e Di Anno si è sempre considerato un Rocker (e nei suoi dischi post maiden di punk non ne ho sentito sinceramente). Ah Mr. Lombardo è un adoratore di questo disco..
Psychosys
Lunedì 23 Ottobre 2017, 22.50.13
338
@InvictuSteele Non ho mai detto che prima di questo disco non erano mai esistiti brani complessi, strumentali e ballad. Se avessi letto con attenzione il mio commento avresti notato che ho scritto "Gli Iron danno vita o comunque istituzionalizzato in campo metal [...]", che significa che la band ha accelerato il processo di "definizione" dei modelli di canzone che ho elencato. Nel metal non erano ancora stati rilasciate ballad canoniche (nel senso che hanno formato il canone) come Remember Tomorrow o Strange World. Phantom Of The Opera e Transylvania fecero un grosso passo avanti per quanto riguarda le canzoni metal ben strutturate, complesse e articolate. Pochi brani metal precedenti a questo disco potevano vantare l'irruenza di Prowler, Charlotte The Harlot o Iron Maiden. Running Free si pone sulla scia dei grandi classici in formato standard (Paranoid, The Ripper) conferendo un sound più potente, corposo e del tutto innovativo a questo tipo di canzone. I Maiden, con il primo disco, hanno riscritto la storia del metal, dando a questo sottogenere delle nuove coordinate stilistiche. Che poi uno preferisca altre band ci sta, ma questa è un'altra storia.
InvictuSteele
Lunedì 23 Ottobre 2017, 22.48.01
337
Si, nel senso che tutti i dischi usciti nel 1980 hanno inevitabilmente influenze dell hard rock anni 70, e i Maiden non fanno eccezione, non è che abbiano inventato nulla o rivoluzionato nulla. È questo che intendevo dire, poi gli album dell'epoca si differenziano per attitudine e per personalità ma non è che i Maiden fossero inimitabili e gli unici a fare la differenza. E comunque ribadisco, non sono stati i primi a suonare heavy, solo l'attacco di the green manalishi oppure che so, he's a woman she's a man degli Scorpions (se non la ricordate andatela a sentire che era già proto thrash) ti fa capire che l heavy stava già germogliando molto prima del loro esordio.
Silvia
Lunedì 23 Ottobre 2017, 22.39.31
336
Boh Invictus, vabbe’ che ognuno ha i suoi gusti ma dove sono gli albums uguali a Killers? Certo quelli che citi hanno un filo conduttore simile (il genere è quello) ma allora sarebbe come dire che Bonded by Blood è come Kill’Em All e che Tales from the Twilight World è uguale a Walls of Jericho. Almeno io la penso così, a me sembrano molto diversi pure quelli che citi, altrimenti diamo ragione a quel critico innominabile degli anni 80 che diceva che il metal era tutto rumore, hahaha . Concordo con klostri
Silvia
Lunedì 23 Ottobre 2017, 22.30.24
335
@galilee, infatti secondo me la bellezza di questi due album è proprio l’amalgama di quelle influenze che sfocia in un risultato molto diverso dai punti di partenza, senza contare che sembrano molto eterogenei e invece sono scritti in buona parte da una sola persona (Steve), che poi è anche quello che dice Psychosys mi pare. @ Mulo, sono d’accordo con te, ma sai che mi sto rendendo conto che quelle “galoppate” erano tipiche di altre bands all’epoca, (come dice @klostri). Ma come dice sempre @klostri una delle più importanti caratteristiche dei Maiden sono le chitarre armonizzate riprese dai Wishbone Ash (cosa sempre detta da Steve) ma con un risultato totalmente diverso, tanto che ad un primo ascolto almeno io, non ho notato la differenza.
InvictuSteele
Lunedì 23 Ottobre 2017, 22.28.47
334
che hanno alzato l'asticella è vero, ma quella è una questione di gusti* mi ha saltato sto pezzo
InvictuSteele
Lunedì 23 Ottobre 2017, 22.26.59
333
Klostri nessuno nega la bellezza e l'importanza di questo album, a me piace tantissimo, però non ha rivoluzionato nulla, aveva personalità e identificava lo stile dei Maiden, ma è uno dei centinaia di album usciti dalla n.w.o.b.h.m. dove tutti suonavano uguali o quasi perché il genere è quello, poi c'era quello che aveva più personalità, quello che era più bello, quello più punk (come nel caso dei Maiden), quello più grezzo e potente tipo Venom o quello più melodico tipo il primo dei Prying Mantis, e poi quello più oscuro tipo Cloven Hoof o Angel Witch, ma i Maiden non hanno rivoluzionato nulla. Quella è una questione di gusti, ad esempio della scena a me piacciono di più i Demon dei Maiden
klostridiumtetani
Lunedì 23 Ottobre 2017, 22.13.00
332
Dai! Anche tu Invictus a dire boiate! Hell Bent ... suonava più heavy di Iron Maiden? Si! Eccome no! Ma Fammi il piacere! Ce le hai le orecchie? E poi cosa c' entra che già esistevano le ballad e le strumentali e menate varie, tutto è sempre esistito e su questo nessuno può recriminare, ma se guardiamo a chi ha alzato l' asticella del tutto , per quanto riguarda questo genere (HM) , dobbiamo rivolgere lo sguardo agli Iron e a questo disco più di tutti gli altri. Che piaccia o meno.
galilee
Lunedì 23 Ottobre 2017, 21.36.41
331
Non volevo dire che questo disco non ha personalità, anzi ne ha da vendere ad è un debutto coi fiocchi. Volevo dire che il trademark inconfondibile della band che verrà copiato ad oltranza inizierà con TNOTB, per via di Bruce, di una certa epicità che qua manca ancora e un approccio decisamente meno rock n roll. Non sto dicendo che uno sia meglio dell'altro o viceversa occhio. Ovviamente come ogni debutto è influenzato da quello che c'e stato prima. Se voi non sentire echi 70 o punk o hard rock non so che dirvi. Io si. Sia qua che in killer dove sempre secondo me l'approccio punk scompare del tutto per dare posto ad un suono più heavy, anche se le influenze anni 70 le sento ancora. Poi ragazzi, è il mio modo di vedere tutto qua, nessuno deve essere d'accordo per forza...
InvictuSteele
Lunedì 23 Ottobre 2017, 21.35.57
330
I Maiden non hanno rivoluzionato nulla, suonavano come tutti gli altri usciti dalla n.w.o.b.h.m.. Avevano personalità e un suono tutto loro, certo, ma non dite che hanno rivoluzionato l'heavy perché non è vero. La ballad, la sttumentale, l'anthem, il brano complesso? Eh sì, perché prima non esistevano ballad, strumentali, brani compelssi. Ma fatemi il piacere. Inoltre aggiungo che Hell bent for leather che è uscito prima suona era già hravy metal e suonava anche più potente di Iron Maiden.
InvictuSteele
Lunedì 23 Ottobre 2017, 21.32.54
329
Ma non diciamo baggianate, su.
Psychosys
Lunedì 23 Ottobre 2017, 21.13.47
328
Effettivamente se dovessi riassumere quest'album in poche parole direi che il suo più grande pregio è quello di avere affrontato il metal in maniera completamente innovativa. Mentre i Judas suonavano un metal legato all'hard rock e i Sabbath un metal "primordiale", i Maiden si affacciarono sulla scena rivoluzionando il genere, slegandolo completamente dalle correnti passate per creare il metal del futuro. Gli Iron danno vita o cumunque istituzionalizzato in campo metal la ballad, l'anthem, il brano complesso, la strumentale... Gli Iron rifondano il genere da 0 o quasi con il debut.
Mulo
Lunedì 23 Ottobre 2017, 20.07.00
327
Vero,questo disco ha grande personalità anche x via dell'interpretazione di Paul Di Anno. Pezzi come la title track,Transylvania,Prowler e la magnifica Phantom of the opera hanno un intensita'e precisione di esecuzione probabilmente mai sentita prima (anche se Achilles last stand ritengo abbi avuto una forte influenza nel plasmare il suond dei Maiden). Voto 100 come per i due successivi.
klostridiumtetani
Lunedì 23 Ottobre 2017, 19.56.03
326
@galilee, non riesco a capire le assurdità che hai detto al post # 316 . Secondo te, questo è un album derivativo da lavori come "stained class" ? Ma dove? ... Poi dici che manca di personalità! Ma se ha più personalità di qualsiasi altro album dei Judas ! Ma di che parliamo! Quando mai si era sentita una Prowler , o una Charlotte, per non parlare di "phantom...". Certo le "galoppate" qualcuno le ha fatte anche prima, ma le "cavalcate alla Maiden" sono quelle che hanno gettato le basi per quello che sarebbe stato identificato come "Thrash" in futuro (e anche Black). E non parliamo poi , delle due chitarre che mai (sottolineo mai) sono state usate come le hanno usate i Maiden ; simbiosi, complementarietà, efficacia ... in una parola "trademark".
klostridiumtetani
Lunedì 23 Ottobre 2017, 19.56.02
325
@galilee, non riesco a capire le assurdità che hai detto al post # 316 . Secondo te, questo è un album derivativo da lavori come "stained class" ? Ma dove? ... Poi dici che manca di personalità! Ma se ha più personalità di qualsiasi altro album dei Judas ! Ma di che parliamo! Quando mai si era sentita una Prowler , o una Charlotte, per non parlare di "phantom...". Certo le "galoppate" qualcuno le ha fatte anche prima, ma le "cavalcate alla Maiden" sono quelle che hanno gettato le basi per quello che sarebbe stato identificato come "Thrash" in futuro (e anche Black). E non parliamo poi , delle due chitarre che mai (sottolineo mai) sono state usate come le hanno usate i Maiden ; simbiosi, complementarietà, efficacia ... in una parola "trademark".
Silvia
Lunedì 23 Ottobre 2017, 19.37.56
324
@galilee, sì ti capisco io ho letteralmente distrutto i vinili tanto che sono inascoltabili -_-'. Spero di recuperarli
galilee
Lunedì 23 Ottobre 2017, 19.25.38
323
X Silvia. E certo che sono due must. Questo omonimo poi personalmente l'ho consumato. Ce l'ho sia in vinile che in cd e mc..
lisablack
Lunedì 23 Ottobre 2017, 19.13.26
322
Si, 100 a tutti e due..neanche a parlarne! Favolosi!
Silvia
Lunedì 23 Ottobre 2017, 18.12.21
321
@Lisa, più che altro sai cosa? Ora si fanno un sacco di paragoni, migliorie vs peggiore, ma non ricordo che prima noi facessimo così, forse perché il gruppo ha cambiato proprio stile ma comunque ha sempre mantenuto livelli eccellenti, x me fino a Powerslave ma so che moltissimi fans considerano superlativi tutti i primi 7 come te. Poi a livello di gusti ognuno ha i suoi preferiti, a me viene difficile scegliere fra questo e Killers perché qui ci sono pezzi da capogiro tipo Phantom, Iron Maiden o Charlotte, x non parlare di Sanctuary (dove Paul dal vivo era incredibile) anche se nel disco che avevo non c'era, ma Killers nel complesso è molto potente e forse più maturo. Quindi 100 a tutti e due e non si sbaglia, hahaha, lol
lisablack
Lunedì 23 Ottobre 2017, 17.43.56
320
Silvia, sono d'accordo quando dici che sono due ere e fare paragoni non serve. Guarda io fino a Seventh Son agli Iron non posso dire nulla, tutti album superlativi, storici, ci sono "nata" sono i dischi che mi hanno avvicinato al Metal perciò.. Ma per me questo debutto è avanti a tutti gli altri. Ha ragione Rob, un fascino oscuro..ha centrato in pieno, quello che è questo album.
klostridiumtetani
Lunedì 23 Ottobre 2017, 16.44.27
319
@galilee, che ca.ate.
Silvia
Lunedì 23 Ottobre 2017, 15.28.15
318
@Rob Fleming, anch'io ci vedo quel fascino oscuro che trovo fantastico e che si riassume in un pezzo come Phantom of the Opera, che mito! @Lisa, difficile paragonare le due ere, conosci i miei gusti e sai che adoro questi album pero' anche i primi 3 con Bruce x me sono straordinari. Sono due ere totalmente diverse sia musicalmente che x lo stile vocale, non le ho mai viste contrapposte a dire il vero nel passato, e' una cosa recente credo. Anche perche' i Maiden avevano successo gia' con Paul, e Bruce ha dato quella virata puramente metal che ha fatto storia. Come cantante preferisco Paul, lo sai, sempre adorato, con quel timbro unico e quelle sfumature bellissime, oltre che una grinta e spigolosita' incredibile (tanto x ripetermi, hahaha ). Cose che secondo me mancano a Bruce quando fa le cover di Paul e quelle di cantanti che giocano col colore della loro voce (es. la cover dei Free, scolasticamente perfetta ma lontana anni luce dal calore e dalla ricchezza timbrica dell'originale, x me, naturalmente). Ovviamente Bruce e' tecnicamente superiore come impostazione, su questo non ci piove. @galilee, x molti TNOTB e Powerslave significano Iron Maiden, e sicuramente quello stile e' stato stracopiato oggi ma anche i primi due album sono state delle pietre miliari che hanno ispirato molti artisti (es. Lars Ulrich, Dave Mustaine, Phil Anselmo etc).
galilee
Sabato 21 Ottobre 2017, 14.43.29
317
Voto comunque non sotto i 90 of course..
galilee
Sabato 21 Ottobre 2017, 14.42.04
316
Secondo me è proprio il contrario. Powerslave e the number of the beast sono gli Iron Maiden e presentano uno stile copiato da plotoni di band. Questo è un gran debutto, ma manca ancora tutto. Killers poi è troppo legato ancora ai 70 secondo me e molte fanzoni sono cosi cosi... Questo è l'inizio insomma ma manca ancora tutta la personalità che li contraddistinguera in seguito. Compresa la voce di Di Anno, che sarà fica quanto volete ma non sarà mai un termine di paragone per tutto l'universo metal come lo sarà quella di Dickinson. E poi di esordi fichi nella NWOBHM ce n'erano anche altri e di altissimo livello. Senza contare che lo stile che si sente qua è ancora troppo derivativo e figlio di dischi quali... uno Stained Class per dirne uno a caso. E si le cavalcate che identificheranno l'heavy metal anni 80 erano già nate da un pezzo. Comunque rorza Iron sempre. Anche se gli ultimi dischi sono un tritamento di coglioni.
Psychosys
Sabato 21 Ottobre 2017, 14.26.13
315
Mi trovo d'accordo con i commenti sottostanti. Oggettivamente questo disco ha cambiato la storia del rock (in senso lato) con un approccio mai sentito in precedenza. Hard Rock, Punk e Heavy si uniscono per creare il canone di ciò che sarà il metal. I successivi, fino a Seventh Son, sono tutti pietre miliari del Metal (fuorché Powerslave, che A MIO AVVISO non dice nulla di nuovo rispetto ai precedenti salvo in 2 o 3 occasioni) ma non pietre miliari del rock in generale, cosa che invece è il debut.
lisablack
Sabato 21 Ottobre 2017, 13.31.46
314
Questo è il miglior album degli Iron, non c'è Powerslave o Number of the beast che tenga..sono tutti capolavori ma per me, stanno tutti sotto a questo, che rimane tra i migliori dischi heavy classico di sempre. Qui c'è un pezzo di storia, non c'è nulla da fare..Li tiene testa Killers, ma questo rimane sempre il primo per me.
Rob Fleming
Sabato 21 Ottobre 2017, 12.43.56
313
Forse, e dico forse, musicalmente faranno di meglio in futuro. Ma questo album ha un fascino oscuro, underground quasi arcano che progressivamente si perderà in futuro in favore di una maturità musicale e compositiva che non avrà uguali per parecchi anni. È la stessa differenza che avverto quando ascolto la voce di Paul Di Anno e quella di Bruce dickinson. Il secondo è ovviamente superiore, ma a me piace più il primo
klostridiumtetani
Venerdì 20 Ottobre 2017, 17.57.28
312
@Aceshigh, sei un ottimista Comunque ti do ragione, un lavoro che ha ridefinito il rock duro , gettando i pilastri su cui si è retto l' intero movimento nascente e dettando le regole base dei vari sottogeneri a venire. Questo non è da 100 , dovrebbe essere un s.v. , perchè non si può quantificarne il vero valore . La genialità , la qualità e la prevveggenza di pezzi come "Prowler" , "Phantom..." , "Transylvania" , "Charlotte..." , "Iron Maiden"... non può avere un voto.
Aceshigh
Venerdì 20 Ottobre 2017, 17.29.01
311
Un capolavoro, dalla prima all'ultima nota, punto e basta. Il miglior album d'esordio di sempre!!! 8 capolavori uno dietro l'altro, energia allo stato puro. Non mi stancherò mai di ascoltarlo, nemmeno quando avrò 137 anni!
duke
Lunedì 25 Settembre 2017, 22.31.53
310
disco immenso...lo riascoltero' allinfinito.....puro hm!
Philosopher3185
Sabato 22 Luglio 2017, 12.23.57
309
Quest'album lo potresti riascoltare fra 30 anni eppure suonerebbe sempre fresco e esaltante.E' l'album che mette d'accordo tutti-cosa molto rara!-conosco gente che non ha mai amato i Maiden ma che stravede per questo album perchè lo giudicano feroce e sparato(cosa verissima e che proprio per questo lo rende avvincente).Non si puo' dare un voto a questo album è come il primo dei Sabbath e sad wing of destiny dei Judas,sono album che trascendono le categorie e che sono semplicemente "le tavole della legge" del metal".
Antonio
Sabato 10 Giugno 2017, 21.17.48
308
Il piu' bello dei Maiden insieme a Seventh Son of a Seventh Son.
Silvia
Giovedì 18 Maggio 2017, 0.39.07
307
È vero oggi compie 59 anni !!!!!! Happy Birthday Paul!!! Il mito della mia adolescenza (perchè non c'era internet e non sapevo della sua vita privata... LOL!!! vabbè...). Comunque, una delle voci più fantastiche che siano mai nate, da quando questa perla uscì la sua voce non ha mai smesso di farmi sognare... @ELIO MARRACINY, aggiornati perchè parli di vecchi luoghi comuni . Oggi col web ci sono le interviste video e quelle con Paul Di'Anno sono spassose. A proposito di web, sto ascoltando il Reading 1980 (purtroppo solo audio) sul tubo ed è spettacolare (qualcuno sa come posso procurarmelo?). Comunque ribadisco il mio 110 e lode e onori vari x questo album stupendo
ELIO MARRACINY
Mercoledì 17 Maggio 2017, 23.35.13
306
AUGURI A QUELLA BESTIA DI SATANA DI PAUL DI ANNO E A QUANTO GLI RODA IL CULO ESSERSI FATTO FOTTERE IL POSTO NELLA PIÙ GRANDE METAL BAND DELLA STORIA....
Paskus
Mercoledì 17 Maggio 2017, 7.04.57
305
Disco eccelso sopratutto per il sound molto maturo che esprime tenendo conto che si tratta del primo lavoro di questa band.
Christian death rivinus
Venerdì 31 Marzo 2017, 13.07.52
304
Gli anni 80 sono i migliori anni per il metal.....e questo degli iron maiden e tra i migliori dischi metal di sempre.....
Christian death rivinus
Venerdì 31 Marzo 2017, 13.05.06
303
Silvia@ non c'e' migliore occasione per te di vedere i rhapsody...con lione e turilli insieme per rienterpetrare proprio le perle dei primi due album legendary...e simphony....io quest'anno vedro' solo gli helloween reunion...ho gia preso il biglietto...quando mi faranno ride sky speriamo di non svenire o how many tears...
Christian death rivinus
Venerdì 31 Marzo 2017, 12.59.19
302
Silvia@ grazie....ma ne ho visto tanti...e bellissimi....lemmy rip,wasp,savatage,kamelot ,cradle of filth,i centvrion,i priest con tim ripper....ecc ,ma la band che mi ha sorpreso di piu' in positivo sono stati i nevermore .....con la vecchia formazione.... Riguardo lione ho visto gia tutte le cover che ha fatto dei maiden....bravissimo...compresa fear of the dark...prova a sentire sul tubo guardian degli helloween fatta dai rhapsody e' fatta in una maniera strafantastica. Riguardo turilli lo sto seguendo piu' dei rhapsody ,devo dire che gli ultimi 2 dischinspecie il primo e' bellissimo,promoteus e' un po piu' difficile da assimilare perche' piu'complesso ma comunque altro lavoro di grande spessore...spero di vederlo live al piu' presto...altra band che mi piacerebbe vedere sono gli iced hearh....anche se non sono piu' con barlow o owen li vorrei vedere ugualmente....ti consiglio visto che ti piace il thrash di ascoltare se ancora non li conosci...ma non penso...i grandi nuclear simphony...😀
Giaxomo
Venerdì 31 Marzo 2017, 12.39.00
301
@Silvia: A me degli anni '80 piace praticamente TUTTO, per quello invidio da morire i nati nei primi anni '60 (come i miei genitori). Il rock anni '80 è unico, soprattutto per la produzione che sarà meno bombastica e dilatata con l'arrivo dei "tristi" (non musicalmente parlando) 90. Sicuramente più volto alla massa, più trasgressivo per resa scenica e tematiche e meno introspettivo di quello dei 70's. Su Knopfler nulla da dire, mostro sacro Concordo con te! Ma non dimentichiamoci che come conseguenza naturale di quel panorama nascono gli Sonic Youth e i Dinosaur Jr., senza elencare la miriade di gruppi che inizia a spuntare sul finire della decade Quanto mi piacerebbe leggere una recensione degli SY in questo sito!
Silvia
Venerdì 31 Marzo 2017, 12.28.27
300
@Christian death rivinus, sì Fabio è grandissimo, uno dei miei top 5, lo adoro come stile, timbro, tutto 😃! Anch'io li seguo dal 98, e secondo me i primi 2 album sono fantastici, immortali, x quanto degli album successivi apprezzo solo qualche pezzo, ma purtroppo non li ho mai visti dal vivo....Sono curiosa anche di sentire Turilli perchè secondo me con gli anni ha migliorato tantissimo come chitarrista, ora ha uno stile molto più pulito e personale. X restare in topic hai visto su Youtube la cover di Fear of the Dark fatta da Fabio? Cmq che bei concerti hai visto, wow!
Christian death rivinus
Venerdì 31 Marzo 2017, 12.11.08
299
Silvia@ si condivido...lione uno dei piu' grandi e mi correggo superiore anche a kotipelto di vision ed episode...io l'ho gia visto lione con i rhapsody quelli originali nel 2001....fantastici...anche turilli e straropoli...e ho anche visto nel 2002 i vision divine in sicilia....con thy maiesty in supporto altro cocertone e gratis in un paese dell'agrigentino e hanno fatto la cover di wratchild dei maiden sempre per restare in tema maiden
Silvia
Venerdì 31 Marzo 2017, 11.56.01
298
Rientro in topic cmq, scusate... qualcuno sa come mai Paul Di'Anno possa suonare i pezzi di questo album con i suoi gruppi pur avendo rinunciato ai diritti (solo lui poteva farsi fregare così 😅?
Silvia
Venerdì 31 Marzo 2017, 11.47.26
297
@Giaxomo però secondo me il pop e il rock degli anni 80 erano cmq validi, non ti sembra? Qualche gruppo rock lo ascolto ancora tipo i Dire Straits: Knopfler è uno dei miei chitarristi preferiti di tutti i tempi e molti pezzi oltre ad essere belli come musica sembrano piccoli "romanzi" tipo Sultans of Swing, ti sembra di vedere il tipo che suona il suo jazz anacronistico in un locale fumoso di Londra fra i punk che lo snobbano, no? Alla fine non so quale sia la mia epoca preferita perchè pur ascoltando ancora alcuni miei idoli da ragazzina mi piacciono cose anni 90/2000 tipo Blind Guardian (forse i miei preferiti), i Rhapsody, i Dark Tranquillity, molte black bands e sto aspettando con impazienza il nuovo degli Alestorm (lo so molti li snobbano ma sotto il loro "pirate metal" c'è molto più delle drinking songs x me )
Giaxomo
Venerdì 31 Marzo 2017, 11.16.04
296
@Silvia: non nominarmi Murders in the Rue Morgue che la ascoltavo a ripetizione alle superiori! Hai perfettamente ragione su tutto il resto, anche su Gengis Khan Per quanto riguarda gusti / preferenze musicali: non saprei scegliere cosa scegliere fra 70, 80 e 90, seppur ci siano abissi di differenza! Purtroppo gli '80 vengono spesso discriminati da tanti miei amici che ascoltano buona musica eccetto il metal perché li ricollegano al pop "tout-court" che spopolava in quegli anni (da Michael Jackson alle milioni di boy-band ante-litteram e la disco music). In realtà non sanno che decade si perdono, una fucina pazzesca di capolavori. Gli anni '10 del 2000 sono un po' un'epoca di transizione non eccelsa e secondo me ora, da circa 6-7 anni, stiamo vivendo un ottimo periodo discografico (e cinematografico ).
Mulo
Venerdì 31 Marzo 2017, 11.12.09
295
Risentito giusto ieri sere,è vero nelle ultime 3-4 canzoni arranca un po' ma fino alla 12 (seventh son...) mi sembra ottimo,a differenza di live after death dove mi sembra proprio spompato (sara'xche'alle date di long beach erano alla fine di quel lunghissimo tour),mentre in beast on the road spacca di brutto
Silvia
Venerdì 31 Marzo 2017, 10.57.24
294
@lisablack, che ricordi! 😃 Io ci andavo pure alle interrogazioni e non mi è mai successo niente 😅! Le mie amiche temevano che mi avrebbero potuto abbassare i voti invece tutto ok, alla fine i miei professori erano più intelligenti di Luzzato Fegiz 😜.@Giaxomo, invece, come ho già detto, a me Killers piace tantissimo, anche lì 110 e lode con bacio accademico, mi viene difficile scegliere il migliore fra questi due album! Giá solo la title track è un capolavoro assieme a Murders in the Rue Morgue, Wrathchild, the Ides of March! E poi Gengis Khan secondo me ha il primo tempo black metal ante-litteram, quello che parte intorno al primo minuto (adesso mi prenderete x visionaria...). Giaxomo cmq è molto bello che tu ascolti album che non fanno parte della tua epoca, perchè io con i Deep Purple e i Black Sabbath non ci sono riuscita, cioè, riconosco la loro grandezza e il valore storico ma non li ascolto, mi sanno di un tempo passato
Giaxomo
Venerdì 31 Marzo 2017, 10.35.03
293
@lisablack: grandissima! Però l'album in sé, non mi ha rapito come l'esordio. Su questo concordo quindi con la valutazione di Raven data a Killers, 85, grandissimo lavoro che alterna pezzi immortali a qualcosa di meno memorabile! Se la title-track fosse stata inserita su questo esordio o su "The Number of the Beast" avremmo avuto il miglior album metal della storia . Ora torno ad ascoltarmi i grandissimi Loudness per rimanere in tema 80's!
lisablack
Venerdì 31 Marzo 2017, 10.30.10
292
Io invece andavo a scuola con la t shirt di Killers..ce l'ho ancora, un pezzo da museo.
Silvia
Venerdì 31 Marzo 2017, 10.23.33
291
@rik bay area thrash, io ho conosciuto i Maiden qualche anno dopo l'uscita di questo capolavoro, ma l'atmosfera era comunque la stessa, erano ancora una band "di nicchia" che non passava in radio (se non nei programmi dedicati, tipo un'oretta nelle stazioni locali dove il conduttore era in realtà un fan che metteva i suoi dischi, è così che li ho sentiti la prima volta 😊. Mi ricordo anche questa cosa che ci consideravano disadattati e sono contenta che i miei non l'abbiano mai vista così, anche se pensavano che andare a scuola col bracciale borchiato e la maglietta di Live After Death non fosse il massimo della bellezza x una ragazzina hahahah 😅! Ti do anche ragione sul paragone fra i due, è sterile, erano talmente diversi che entrambi hanno segnato un'epoca, ripeto, io preferisco la prima era, sì più stradaioli, diretti e punkettoni sotto molti aspetti, incluso il basso su questo album, anche se Steve Harris mi prenderebbe a calci sentendo queste parole!!! @Mulo, riascoltalo, x esempio in Hallowed be Thy Name 😱, o almeno è la mia impressione...@Christian Death Rivinus, anche x me la voce e il carisma di Kai sono unici, e il nuovo cantante non mi piace x niente... Ralf sì che era/è un grande, in realtà a me piace più di quelli che hai citato (ti sei dimenticato Fabio Lione cmq... 😉.) spero di vedere i PF live quest'anno, piacciono molto anche alla mia bambina, ora dobbiamo contrattare a quale festival andare perchè x lei la priorità è "Ralf" e poi "Fabio" (i Rhapsody), mentre x me è il contrario!!! 😂😂😂😂
Giaxomo
Venerdì 31 Marzo 2017, 10.17.25
290
Sono stato attratto anch'io dalla discussione in corso e mi sono accorto che non ho ancora commentato questa opera mastodontica! Premettendo che sono troppo giovane per aver vissuto in prima persona come molti di voi l'uscita di questo pezzo di storia, cosa potrei dire? Senza dubbio il mio lavoro preferito dei Maiden. Seminale a dir poco, con un Di' Anno immenso e che preferisco a Dickinson (non me ne voglia), riff, soli e armonie indimenticabili, difficile scegliere la traccia migliore (Prowler? Phantom of the Opera? Transylvania?). Ho cominciato ad ascoltarli proprio da questo album, appena iniziai a frequentare questo meraviglioso sito quando ancora non commentavo Non è stato l'album che mi ha introdotto al metal, ma al magico mondo della NWOBHM e all' Heavy in generale probabilmente sì. Devo ringraziare soprattutto Di'Anno che col suo timbro graffiante, versatile, spavaldo e grintoso mi ha aperto un mondo. Ripeto, non me ne voglia Bruce che col "suo" Somewhere In Time" occupa il secondo posto nella mia classifica personale di questa insuperabile band! 100!
Christian Death Rivinusa
Giovedì 30 Marzo 2017, 23.52.40
289
silvia@i gamma ray li ho visti nel 99 con hansen era il tour quello di del the best of… .hanno fatto tutti i migliori brani da heading fir tomorrow fino a power plant… con 1 cover degli helloween...future world..se non ricordo male… i pezzi di land of free e somewere in space sono stati i piu' emozionanti… hansen li era all'apice della carriera e al massimo della creativita' compositiva poi li ho visti sempre con hansen nel 2001 altra super prestazione e nel 2016 al gods of metal li ho visti per la 3 volta,ma con un hansen ormai senza voce e con un nuovo singer che sta sostituendo kay in maniera sufficiente… anche se il carisma e la voce di kay e' inimitabile… ..speriamo che torni un giorno ha cantare,ma la vedo dura vista l'eta,e la voce ormai rovinata… .ralf e' un grande l'ho visto nel 2001 coi primal fear,uno dei migliori cantanti power di sempre dopo kiske midnight kotipelto… .riguardo alle reunion io come ci ho sempre sperato per quella degli helloween… che poi si e' avverata… ci spererei ma solo per un tour sia per i sepultura che per i maiden con dianno a rienterpetrare tutti i.brani dei primi 2 capokavori
Psychosys
Giovedì 30 Marzo 2017, 23.32.38
288
D'accordo anche io con la maggior parte dei commenti qua sotto. Il disco migliore gli Iron e forse anche il più sottovalutato: canzoni come Prowler (con uno dei riff più belli che abbia mai sentito), Phantom Of The Opera (una delle poche canzoni che possa essere definita perfetta), Strange World e Charlotte The Harlot sono troppo spesso dimenticate.
Rob Fleming
Giovedì 30 Marzo 2017, 21.38.46
287
Per quanto mi riguarda questo è il loro vertice assoluto. E di perle ne hanno rilasciate non poche.
rik bay area thrash
Giovedì 30 Marzo 2017, 20.14.56
286
Leggo con molto piacere i tantissimi commenti che di volta in volta vengono riportati dai vari utenti. Dicevano che eravamo pochi disadattati con problemi di socialità ad ascoltare questa 'roba'. In realtà vedo con piacere che si aggiungono nuovi utenti che hanno vissuto in prima persona l'uscita di questo vinile. Un vinile che a distanza di 37 anni rappresenta per molti ( e molte) un caposaldo imprescindibile dell' heavy metal. Penso che se senza un album e un gruppo come questo non saremmo qua a parlare di heavy metal. Per quanto mi concerne fino al live after death gli iron maiden siano stati forse uno tra i più importanti gruppi in ambito heavy, mondiale. Con paul di anno forse erano più stradaioli se mi lasciate passare il termine. io non voglio fare un raffronto tra chi era o è stato il miglior singer della vergine perché entrambi con le dovute differenze e caratteristiche vocali ( oltre che caratteriali) hanno lasciato una impronta indelebile con i dischi incisi. Aggiungo solo una piccola cosa. All' epoca della pubblicazione di iron maiden su una rivista italiana di musica venne descritto come un' accozzaglia di riff senza capo ne coda. E non sto scherzando. È bello emozionarsi ancora con un vinile cosi. Iron maiden.
Mulo
Giovedì 30 Marzo 2017, 19.22.25
285
Dovrò riascoltarlo ma mi sembra che Bruce in Maiden England canta proprio bene! È nell'osannatissimo "Live after death" (vhs) che canta maluccio..... Di Anno invece era una furia bravissimo,con una gran tenuta del palco e carisma! Peccato x la poca intelligenza e furbizia dimostrata. Questo album qua insieme a TNOTB è il mio preferito della band,li sento da quando sono usciti e non mi stufano mai,proprio dei classici!
Silvia
Giovedì 30 Marzo 2017, 16.12.01
284
@Christian death rivinus, condivido tutto, incluso il discorso sui Sepultura, la cassetta di Beneath ascoltata all'infinito pure quella e Max sembra una gran bella persona. x quanto riguarda Paul sì è un vero peccato vederlo ridotto così, come ho già detto altre volte aveva il mondo il mano! Cmq non credo assolutamente che si possa fare una reunion, ammesso che ritrovi la voce, ci sarebbero troppi galli nel pollaio e sappiamo che lui non le manda a dire!!! Anche se mai dire mai, ti ricordi che secoli fa Kiske disse che non avrebbe mai più suonato con gli Helloween? Hahaha potere dei soldi! Ma i Gamma Ray li hai visti anche con Ralf? Sì, una bella sorpresa i loro live, purtroppo ora Kai non canta più quasi e il nuovo cantante non mi piace x niente
Christian death rivinus
Giovedì 30 Marzo 2017, 15.28.22
283
Restando in tema maiden non sarebbe male rivedere un tour con i primi due album riprodotti .....ma questo non lo faranno mai perche' la voce originale e' quella di paul dianno...se facessero come hanno fatto gli helloween con kiske..ne uscirebbe un tour fantastico....peccato che paul e' ormai conciato e che non sa neanche piu' cantare i suoi stessi brani per purtroppo suoi problemi di salute
Christian death rivinus
Giovedì 30 Marzo 2017, 15.23.02
282
Roots lo hanno gia riproposto....
Christian death rivinus
Giovedì 30 Marzo 2017, 15.22.02
281
A dimenticavo...mi piacerebbe rivedere un tour reunion con i sepultura...Arise e beneth.....insieme...anche se sara' impossibile che questo accada,viste le ultime interviste....forse se i cavalera C.riproponessero un tour con i classici andrei a vederli a volo...
Christian death rivinus
Giovedì 30 Marzo 2017, 15.13.00
280
Silvia@condivido quanto da te espresso per i gamma ray....che ho visto in tre occasioni...fantastici a bologna nella festa dell'unita' nel 2000 c'erano anche i labirynth i domine e i fredom call....30 mila lire il biglitto..per un concerto bellissimo,i gamma ray mi hanno emozionato a 1000 per la scaletta proposta....
Silvia
Giovedì 30 Marzo 2017, 15.02.52
279
@Christian death rivinus, sì è una questione di gusti miei personali proprio, ma credo che cmq i primi album anche come struttura, innovazione, ruvidezza siano irraggiungibili... i BG l'anno scorso hanno incentrato parte del loro tour su Imaginations, in alcune date lo hanno proprio riproposto x intero 😊! Gli Slayer li ho visti con gli In Flames nel 2006 o 2007 e mi hanno lasciato senza parole x la compattezza, un muro sonoro fantastico, Dave Lombardo addirittura al di sopra di ogni aspettativa, e ce ne voleva eh 😅! I Testament li vedrei con Skolnick mentre i Metallica proprio non mi interessano più e ricordo dai bootleg di allora che live non erano all'altezza dei dischi. Gli Helloween, altro gruppo storico della mia adolescenza, li ho visti con i Gamma Ray (x cui avevo comprato il biglietto) ma mi hanno lasciato indifferente... I Gamma Ray sono assolutamente fantastici live, mille volte meglio che su disco, Kai ha un carisma che non ce n'è x nessuno, tutti gli altri scompaiono dal palco! Vabbè, io sono di parte perchè ho una venerazione speciale x Kai, quando seppi che non cantava più con gli Helloween fu una grande tragedia a suo tempo 😂😂😂
Christian death rivinus
Giovedì 30 Marzo 2017, 14.37.18
278
Silvia@ per quanto riguardo sevent son ho capito che si tratta di una questione di gusti....pero' pezzi come invinite dream ,clayrvoyant e the evil ....e sevent s.of s.son...per me sono fantastici. Riguardo ai gruppi che non ho mai visto e che mi piacerebbe vedere....ci sono gli helloween che vedro' a novembre con kiske e hansen....i b.guardian,gli slayer,gli annihilator e i testament I metallica li vedrei solo se facessero dei tour concentrati sui primi 4 album,indipendentemente quale esso sia.... Il resto li ho visti tutti compreso i maiden...secondo me tra i migliori di tutti
Silvia
Giovedì 30 Marzo 2017, 13.48.32
277
Hahaha, vecchio 😅?! Cosa dovrei dire io, avevo 35 anni 😜 eppure il pianto me l'ho fatto lo stesso 😂😂😂... e ho pure viaggiato specificatamente x il concerto 😬... li stavo aspettando in adorazione da 4 anni, anche perchè all'epoca facevano i tour solo dopo gli album, quindi ogni 3/4 anni circa
Morlock
Giovedì 30 Marzo 2017, 13.32.46
276
Parlo di sensazioni personali...quando vidi i Blind Guardian ero esaltatissimo(premesso avevo anche 18 anni...si sono vecchio ),quando vidi i Maiden stavo per collassare per una serie di fattori emozionali multipli
Silvia
Giovedì 30 Marzo 2017, 13.27.18
275
OMG li hai visti all'apice con Thomen, uno dei miei batteristi preferiti?! Senza parole, beato!!!! io li ho visti nel 2006, un'esperienza mistica, magnifico concerto, sembravamo ad una festa fra amici, non so come spiegarlo, un'atmosfera intima pure con migliaia di persone...mi son fatta tutta the Bard's Song In the Forest piangendo come una deficiente 😅. Come un abisso fra le due bands?
Morlock
Giovedì 30 Marzo 2017, 13.14.06
274
Blind Guardian visti nel 98 ....grandissimi ed entusiasmanti anche loro...tra l'altro li ho visti nel tour di Nightfall in the middle earth pensa te ..ma credimi....c'è davvero un'abisso tra le 2 band
Silvia
Giovedì 30 Marzo 2017, 13.08.16
273
tino, comunque sì all'epoca non la conosceva nessuno....
Silvia
Giovedì 30 Marzo 2017, 12.58.59
272
Morlock esatto, carisma e empatia coi fans!!! Io non li ho mai visti live ma traspare comunque e secondo me a quel livello fra i pochi ad avercela sono i Blind Guardian. Cmq è vero i Maiden hanno ispirato tantissimi gruppi, sono storici
Silvia
Giovedì 30 Marzo 2017, 12.56.10
271
tino era un singolo all'epoca, fra l'altro bellissima canzone che Paul interpreta da brivido dal vivo come nel Live at Ruskin Arms (1980), santo subito chi ha fatto l'upload su Youtube 😃
Morlock
Giovedì 30 Marzo 2017, 12.45.47
270
Al di là di gusti o non gusti ragazzi quì ci troviamo di fronte alla bibbia dell'heavy metal!Indubiamente nella discografia dei Maiden così come in tutte quelle di qualunque band ci sono degli alti e bassi,ma se non ci fossero stati sti signori probabilmente non sarebbe esistito neanche questo sito ! In sede live i MAiden li vidi nel 2008 al Gods a Bologna e sono rimasto letteralmente shocckato..percepivi la grandezza,il carisma,un'aura che trascendeva il saper suonare....un livello empatico 1000 volte superiore a tutte le altre band viste...cosa che ti fa capire il perchè ti ritrovi di fronte alla STORIA e non una band qualunque!
tino
Giovedì 30 Marzo 2017, 12.45.32
269
ps anche io ho il 33 senza sanctuary che non ho mai capito da dove fosse saltata fuori (parlo di 35 anni fa...)
tino
Giovedì 30 Marzo 2017, 12.44.08
268
per me killers è un tantino superiore, a pari merito con the number (per la precisione al n.1 e 2 della mia classifica personale all band) per il discorso cantanti diversi e perchè sono gli episodi più duri della band (assieme a piece of mind) e i primi che ho ascoltato in età puberale
Silvia
Giovedì 30 Marzo 2017, 12.38.47
267
@lisablack, anche x me forse è il migliore, ma alla fine non saprei quale scegliere fra questo e Killers, hanno entrambi degli spunti incredibili, atmosfere belle cupe e soprattutto sono belli tirati (stiamo sempre parlando dei primi anni 80) con una produzione ancora ruvida e non piallata, il basso molto presente e sulla voce è chiaro cosa penso 😅. E poi non mi stanco mai di ascoltarli da secoli, mi sembra che non invecchino mai, classici dei classici. Infine mi piace tantissimo lo stile di Clive (che sfortunato, RIP)
Silvia
Giovedì 30 Marzo 2017, 12.28.19
266
@Christian death rivinus, Seventh Son proprio non mi piace, non mi piacciono i pezzi, è una questione di gusto e di produzione, troppo liscia. Poi non mi piace lo stile di Bruce che su quell'album lì sembra una lamentela perenne (lo dico senza offendere, è proprio un'impressione mia). Ho una stima totale x Bruce x la sua personalità e professionalità (un uomo speciale che ha fatto tante cose diverse nella vita), è incredibile come frontman e riconosco che è un simbolo nel metal, la sua voce è unica, però non mi piace molto il suo timbro e soprattutto live trovo abbia dei limiti incredibili. X quanto riguarda Steve sì, probabilmente hai ragione, anche oggi sul palco sembra sempre appassionato, forse avrei dovuto parlare più di esaurimento della vena creativa (almeno x me), anche se personalmente apprezzo anche qualche pezzo di Somewhere in Time. Maiden in England è bellissimo ma già da allora non mi piaceva la voce, sembra che non ce la faccia proprio (di nuovo, mia impressione)
lisablack
Giovedì 30 Marzo 2017, 12.21.48
265
Seventh Son è stupendo, comunque sono d' accordo con Silvia, album da 110 e lode, per me il migliore degli Iron, una mitragliata uno meglio dell'altro.
Christian death rivinus
Giovedì 30 Marzo 2017, 11.54.23
264
Silvia@ e' strano che non ti piaccia anche Sevent son....per me anche questo non e' di meno dei precedenti....e pieno di classici e li la passione e l'impegno a harris secondo me non e' mancata ansi....poi ne e' venuto fuori un live epocale che reputo tra i migliori di sempre,perche' propone una scaletta fantastica....parlo di maiden england
Silvia
Giovedì 30 Marzo 2017, 10.37.24
263
Album da 100 minimo, anzi 110 e lode con bacio accademico! Un autentico capolavoro che ha segnato ciò che avverrà in seguito nel metal, melodia e velocità (x quei tempi) insieme e soprattutto quei cambi di tempo (vedi Phantom of the Opera) che tutti hanno più o meno copiato. Anch'io ho il vinile senza Sanctuary ed è quasi inascoltabile talmente ha girato. Un album che ascolto in mp3 tuttora da decenni (incluso stamattina uscendo di casa ). Adoro il Paul Di'Anno di allora, era il mio mito in tutto e x tutto (fortunatamente allora non sapevo del suo carattere violento) e la sua voce è tuttora una delle mie preferite, ruvida e calda al tempo stesso. Con l'avvento del web ho potuto anche vedere/sentire dei bootlegs in cui anche dal vivo sa dare delle incredibili emozioni, sia x come canta che x come si muove sul palco. I Maiden (come i Blind Guardian e pochi altri) mi sembrano un gruppo che dal vivo dà sicuramente il 100% ai loro fans, e mi dispiace non averli visti con Paul Di'Anno, dato che li ho conosciuti con the Number of the Beast, album altrettanto storico ma che non mi piace come questo e Killers. Infine, Steve Harris mi ha sempre dato l'idea fino a Powerslave, di avere una grandissima passione e impegno x quello che fa, non so come spiegarlo...
jek
Mercoledì 8 Febbraio 2017, 20.58.34
262
@Enomis allora sono 37 anni che ascolto Metal, cazzarola quanto sono vecchio
Enomis
Mercoledì 8 Febbraio 2017, 18.50.29
261
Oggi, 8 febbraio 2017, il primo singolo dei Maiden, tratto da questo disco, compie 37 anni! Tanti auguri Running Free!
Christian death rivinus
Venerdì 13 Gennaio 2017, 21.04.26
260
Il di anno dei primi maiden altro che lontano parente del grande bruce....era veramente un alieno....vocalmente parlando....e lo dice un dickinsoniano.....peccato che paul poi si e' perso e non e' riuscito mai a fondare o suonare con artisti degni di lui...
vincent
Venerdì 13 Gennaio 2017, 19.07.05
259
grande esordio ma di anno non e dickinson neanche un lontano parente a dirla tutta
Tommaso calvino
Domenica 4 Dicembre 2016, 8.35.02
258
Pietra miliare dell'heavy. Tra i migliori debutti della storia. Da 100 pieno. Paul DiAnno ha una voce eccezionale
Germano Mosconi
Domenica 27 Novembre 2016, 12.48.18
257
Non il migliore degli Iron Maiden, ma comunque un ottimo disco.
Steelminded
Giovedì 17 Novembre 2016, 12.22.44
256
Io adoro dianno in questi due album. A suo modo eguaglia bruce, in termini di importanza storica e caratterizzazione vocale.
ihsahn
Giovedì 17 Novembre 2016, 10.47.45
255
Ottimo album, anche se Di Anno non si avvicina neanche lontanamente a Dickinson
lisablack
Lunedì 14 Novembre 2016, 21.51.20
254
Miglior album degli Iron, superiore a tutti i capolavori seguenti ( pure Powerslave) non c'è nulla da dire..album perfetto, per me, una mitragliata di classici e capolavori, da lasciare senza fiato. Album da sogno, 100 alla storia del metal.
Lemmy
Domenica 23 Ottobre 2016, 22.32.33
253
@Klostridium e @IL Marchese mi sembrate un tantino cattivelli però, forse vi è sfuggito l'artivolo recente di Raven nella rubrica Sine Qua Non #17, insieme ad Angel witch, dove viene collocato tra i dischi fondamentali e presentato come qualcosa di nuovo e innovativo per la scena metal tutta, forse vi è sfuggito
il Marchese Del Grillo
Domenica 23 Ottobre 2016, 22.00.13
252
Condivido anche le virgole di quanto scrive Klostri qui sotto. Anche se le stesse parole si potrebbero utilizzare per Killers che preferisco al debutto, seppur per minime sfumature del sound, non tanto per le composizioni.
klostridiumtetani
Sabato 22 Ottobre 2016, 21.52.08
251
@Burning eyeevi sapere che dare 100 a un disco degli Iron è improponibile per una figura di redattore "snob metal" , che "contestualizza" e "storicizza" " ad minchiam" solo per cercare di elevare il suo "status" di "competenza" che deve sempre essere uno scalino sopra agli altri , o che elargisce 100 a minchiate astronomiche definendole "epocali" e sottrae punti a opere che hanno veramente cambiato la storia della musica (LA NOSTRA MUSICA)... ma tant'è , e a me viene solo da ridere. E sono anni anni e anni che rido leggendo stronzate a destra e a manca. Se a uno piace il metal (NWOBHM) non può non avere questo disco come punto fermo e modello assoluto di paragone per tutto quello che ha prodotto e generato nel movimento. Tutti i cardini del metal dall' 80 in poi sono riassunti in questo epocale bignami del METAL che solo questo disco racchiude: sleaze, street, power, simphonic , thrash, black, glam, gotico, blues, rock' n roll, psichedelia, jazz e chi più ne ha più ne metta . Se uno non riesce a percepire queste influenze così variegate e ben amalgamate in un album di debutto di una band di metà anni 70.... di musica non ne capisce molto (IMHO e solo IMHO, ma ci credo veramente) , Solo gli snob snobbano, ma il peggio del peggio, è che si dichiarano "metallari" ( e addirittura esperti, tra l'altro).
Burning Eye
Sabato 22 Ottobre 2016, 18.41.31
250
Capolavoro. Senza un minuto di troppo, bellissima la voce di Paul, suoni splendidamente grezzi (per cui ho un debole), pezzi entrati di diritto nella storia. Su tutte, le mie preferite dalle prime volte che lo sentii: Strange World, Remember Tomorrow, Charlotte The Harlot e Prowler. Non starei neanche a dargli il voto, segna una svolta paragonabile, per importanza e conseguenze, a quella portata dai Black Sabbath 10 anni prima.
LexLutor
Venerdì 7 Ottobre 2016, 8.01.52
249
Il marchese dice il vero. E fa un osservazione condivisibile sul sound. Un (sacrilego) 99.
Il Marchese Del Grillo
Giovedì 4 Agosto 2016, 13.38.59
248
Probabilmente beastman hai pure ragione.
Beastman
Giovedì 4 Agosto 2016, 8.11.24
247
Escono, solo che voi non li ascoltate (e con "voi" non mi riferisco necessariamente a te, ma a tutti quelli che scrivono frasi del genere). Magari perché non si confanno ai vostri gusti, come all'epoca non si confacevano gli Iron Maiden a chi ascoltava altro e li considerava troppo rumorosi o addirittura "depredatori" di quanto fatto da altri prima di loro (Thin Lizzy, UFO, Wishbone Ash etc.). E' tutto molto relativo.
il Marchese Del Grillo
Mercoledì 3 Agosto 2016, 23.25.20
246
un disco EPOCALE, un album fondamentale e quasi perfetto. Dico "quasi" solo dal momento che, anche se di poco, preferisco Killers perchè trovo che abbia un suono un po' più corposo. Mi sembra che lo stesso Steve Harris non sia mai stato totalmente soddisfatto della sonorità del primo album. cmq ne uscissero ora di dischi così!
il marchese del grillo
Mercoledì 3 Agosto 2016, 13.46.08
245
Qualcuno sa perché nella ristampa hanno voluto rifare la copertina???
ELIO MARRACINY
Giovedì 21 Luglio 2016, 3.51.13
244
rimosso
Hermann 60
Lunedì 11 Luglio 2016, 16.35.39
243
Il problema che le sensazioni che ti trasmette un disco ascoltato appena uscito ,in un determinato contesto musicale non sarà mai uguale ad una valutazione fatta magari dopo aver ascoltato altri dischi di una band.
klostridiumtetani
Venerdì 10 Giugno 2016, 22.01.40
242
@hermann 60, #237, io sono invece perfettamente d'accordo!!!!!! E ti dirò che per me , anche un 100 non riesce a rappresentare il valore di questo album. All'epoca era qualcosa che sembrava provenire da un altro pianeta. Sinceramente il discorso della "contestualizzazione" mi sembra forzata e fuori luogo, che tende a "minimizzare" la reale portata di questo disco. Violenza, rabbia, velocità, perizia tecnica e compositiva, armonizzazioni, cavalcate epiche ecc. fino ad allora nessuno aveva mai raggiunto tali vette estetiche ed artistiche... queste erano le sensazioni che trasmetteva ai tempi. Anche se poi hanno fatto meglio, questo resta (minimo) da 100! Per gli altri facciamo pure una classifica a parte.
Psychosys
Venerdì 10 Giugno 2016, 19.52.46
241
Secondo me é questo l'apice, nessuna canzone in tono minore, tutti capolavori ed un valore storico immenso. Poi le preferenze personali non si toccano
Raven
Venerdì 10 Giugno 2016, 19.38.11
240
E' una questione di contestualizzazione all'interno di una discografia. La progressione del gruppo è innegabile negli anni e, fatto 100 il valore massimo, si deve partire più indietro rispetto all'apice
hermann 60
Venerdì 10 Giugno 2016, 19.36.58
239
Vabbè pazienza
Raven
Venerdì 10 Giugno 2016, 16.33.37
238
No
hermann 60
Venerdì 10 Giugno 2016, 16.29.17
237
Assetato di rock duro quando lo ascoltai la prima volta pensavo che fossero degli extra terrestri.Uno dei dischi fondamentali della mia gioventù insieme a 'killer' e 'The number of the beast'. Chi ascoltato questo disco appena uscito non darà meno di 100, chi lo valuta diversamente è perché magari è nato addirittura dopo l'uscita del disco, siete d'accordo ?
Raffo75
Giovedì 17 Marzo 2016, 22.48.30
236
Grazie a tutti per il benvenuto ragazzi! Sto andando avanti con i Maiden , poi l'istinto e la curiosità mi porteranno verso altre band! Sono stato un ascoltatore molto "cantautoriale", con propensione al rock italiano (Vasco, Litifiba, ma anche artisti "minori" per me molto validi: Il Teatro degli Orrori, i primi CCCP etc). Il metal è altra cosa: uno schiaffo all'anima, qualcosa che ti sveglia dal torpore; la cosa che più mi affascina sono i pezzi di 7-10 minuti e non vorresti mai finissero. Arte vera: questi suoni nascono da qualcosa di molto VERO dentro. Oggi la musica cantautoriale, rock, pop è troppo piena di marionette da talent-show
Mulo
Mercoledì 16 Marzo 2016, 21.00.37
235
Vero i primi dischi dei Priest hanno pezzi molto intricati e mai banali ( con parti strumentali veramente complesse)... Poi dal 1980 ( ma già con qualche pezzo di killong machine x la verità) hanno " snellito" la struttura dei loro pezzi ( sempre heavy e toste x la verità) trasformando i loro pezzi in anthem da cantare a squarciagola nelle arene ( con fantastici risultalti vedi british e defenders)... X i Maiden concordo i primi 3 li adoro poi gli altri pur essendo grandi dischi non mi prendono molto...
Max
Mercoledì 16 Marzo 2016, 20.26.07
234
Avevo 18 anni o giù di li e tra amici la "lotta"era tra IM, Motorhead o Saxon. Io ero indubbiamente per "questi IM" (li ho anche visti al loro primissimo concerto in Italia) , per intenderci quelli di di Anno :già RTTH cominciava a farmi storcermi il naso e il resto proprio non mi è mai andato giù. Però, secondo me i Judas vengono prima, sia temporalmente che musicalmente: mi piace molto la loro prima fase, Stained Class un vero capolavoro;Hell Bent For Leather (o Killing Machine) un vero caposaldo metal; Unleashed in the East, l'apice!! Dopo, in calando e su basi molto più scontate/banali! Scusate l'off topic!
jek
Mercoledì 16 Marzo 2016, 20.14.04
233
@ObscureSolstice anch'io sono rimasto folgorato nel 1980 dagli Iron con questo disco ma per me l'heavy metal è rappresentato dai Judas prima da British Steel poi Defender per cui per un neofita la strada è quella
ObscureSolstice
Mercoledì 16 Marzo 2016, 18.07.01
232
@jek: a me i Judas non mi hanno mai fleshato come i Maiden. Se mi sono appassionato al metal lo devo tutto a loro, il giorno che ascoltandoli rimasi interdetto con stupore
lisablack
Mercoledì 16 Marzo 2016, 16.24.43
231
È vero..bei ricordi. Che bel video..Per anni il poster di Live after death è stato appeso in camera mia..adesso è una sacra reliquia.
Red Rainbow
Mercoledì 16 Marzo 2016, 14.13.08
230
Eheh, lisablack, stessa folgorazione... il video di Flight of Icarus in rotazione su Videomusic o nell'antro oscuro (per l'epoca, si intende) di Heavy con Kleever...
lisablack
Mercoledì 16 Marzo 2016, 13.49.12
229
Io folgorata da Live after death e dal video di Flight of Icarus..stupendo!
AL
Mercoledì 16 Marzo 2016, 11.35.47
228
Raffo75 sei un mito! @Raven: grande personaggio il tizio!
alifac
Mercoledì 16 Marzo 2016, 11.06.10
227
@Raven... Gran bella storia!!! io rimasi folgorato sull'Intro di ALIVE 2 dei Kiss grazie a mio fratello maggiore... nel 1982, avevo 8 anni...
Raven
Mercoledì 16 Marzo 2016, 10.35.22
226
Era per dire che si può essere folgorati sulla via di Damasco in ogni momento
Steelminded
Mercoledì 16 Marzo 2016, 10.04.25
225
Non male raven...
Raven
Mercoledì 16 Marzo 2016, 8.22.20
224
Vi racconto una storia: durante i miei spostamenti siciliani per concerti, qualche anno fa all'improvviso notammo la costante presenza di un personaggio molto singolare, mai visto prima, fatto strano perché ci conosciamo quasi tutti. Era una persona intorno ai 55 anni che si presentava vestito normalmente, in abiti "civili" dimessi e poi, quando la musica partiva, si trasformava passando in una specie di trance. Si spogliava, restava con una maglietta metal o molto spesso a torso nudo e si agitava come una specie di zombie metallico per tutta la durata del concerto. Alla fine si rivestiva e spariva. Dopo un po' diventò presenza fissa e gradita e lo avvicinammo. Per farla breve: è un contadino semi analfabeta, non conosce il pc e men che mai il web, lavora la terra ed ha 4 figli. Sentito per caso un brano metal alla sua età ne era rimasto folgorato, aveva avvertito la moglie dicendole: "Ho tirato su 4 figli e li ho mandati all'università, ne ho già fatti sposare 3 e non ho mai fatto altro che lavorare. Adesso ho capito cosa mi mancava. Ogni volta che qualcuno mi avvertirà di un concerto metal (uno qualunque, per la cronaca) al quale posso andare, ci andrò. E BASTA!!". Così ha fatto. Non conosce fb, siti o altro, ma se per caso viene a sapere di un concerto allora arriva, magari tardi dopo il lavoro, vive il concerto come vi ho detto e poi riparte in macchina, magari dovendo ricominciare a lavorare all’alba. Se qualcuno conosce il mio profilo FB, la foto del tizio con la maglietta "Metal, patrimonio dell'umanità" è lui
Federico
Mercoledì 16 Marzo 2016, 1.46.38
223
Come diavolo si è finiti a parlare di Vasco :noword: vi prego evitiamo
GorgoRock
Martedì 15 Marzo 2016, 23.42.54
222
AhAhAhAh! @Raffo75 sei un grande. Beh dai, Vasco ha fatto anche qualche cosa di carino.....per esempio la canzone Punk Asilo "Republic"......Comunque benvenuto!!!!!
Painkiller
Martedì 15 Marzo 2016, 22.59.17
221
Tutte le strade portano al metal!!! Comunque con Vasco ha suonato anche un certo Tony Levin, mica uno qualunque. Cavoli, però non riesco a immaginare di cominciare ad ascoltare metal oggi, a 40 anni, mi verrebbe l'ansia da quanti ascolti mi sarei perso e che dovrei fare!
jek
Martedì 15 Marzo 2016, 21.25.27
220
@Raffo75 quando ascolterai Defenders of the Faith dei Judas sai le maledizioni che tirerai a Vasco
lisablack
Martedì 15 Marzo 2016, 21.04.19
219
Raffo75.. Anch'io ho cominciato con gli Iron, tanti anni fa..vedrai..il Metal sarà parte della tua vita per sempre, è un mondo che merita di essere esplorato, conoscerai album che ti lasceranno senza parole..e, come è successo a me, nei momenti più difficili, questa musica ti darà la forza.
mario
Martedì 15 Marzo 2016, 20.51.35
218
Ognuno ha le sue vie per arrivare al metal , ma si , cosa impotra in fondo, l'essenziale è che Raffo 75 ci è arrivato, io per es. ho cominciato col metal vero e proprio coi Maiden, ma avevo prima già nelle mie orecchie AC/DC e Motorhead, @Raffo, hai fatto bene, i Maiden sono grandiosi, per ricevere l'investitura iniziale al sacro mondo del metal, sono più che ottimi, queste leggende viventi, poi pian piano ti aprirai anche ad altri gruppi e sottogeneri del metal.Una volta enrato nelle vene non ti lascierà più..Buon ascolto.
terzo menati
Martedì 15 Marzo 2016, 20.38.04
217
PS raffo anche io ho cominciato con i Maiden, ma era il 1982...anzi no a dire il vero ci sono stati prima i kiss nel 1979. Comunque bella storia
mario
Martedì 15 Marzo 2016, 20.30.16
216
@ Raffo 75 benvenuto nel meraviglioso mondo metallico, bene bene, incominciare coi Maiden è fantastico, molti me compreso lo hanno fatto, certo nel tuo caso la conversione da folgorazione sulla via di Damasco al metal è un po tardiva ma meglio tardi che mai, comunque mi stupisci, ma come! proprio ora che Vasco ha detto che vuole indurire il sound e dare una impronta più metal alla sua musica!? . Ahahah
Raven
Martedì 15 Marzo 2016, 17.45.44
215
Il video de gli spari sopra era stato organizzato come casting americano dall'ex bassista degli Astaroth, che se non erro vi compare anche.
Mulo
Martedì 15 Marzo 2016, 17.37.22
214
Oddio "Gli spari sopra" è un bel disco altroché. Benvenuto Raffo75 in questo meraviglioso mondo! X qualche anno ne avrai di dischi da sentire e recuperare!
tino ebe
Martedì 15 Marzo 2016, 17.08.33
213
strano, da vasco solitamente si dovrebbe transitare agli ac dc, comunque non ci vedo niente di strano perchè comunque il vasco (e specialmente il maestro solieri) flirtano spesso e volentieri con l'hard rock.
Il Cinico
Martedì 15 Marzo 2016, 16.59.21
212
Cazzo Raffo75!!! ...cmq si Vasco danni ne ha fatti, ma vuoi mettere un Ligabue o un Max Pezzali? In confronto Vasco diventa un genio inarrivabile!
klostridiumtetani
Martedì 15 Marzo 2016, 16.18.47
211
Un Evviva per @Raffo75!
Raven
Martedì 15 Marzo 2016, 15.02.59
210
Meglio tardi che mai parti da qui e poi vai avanti nella discografia
Raffo75
Martedì 15 Marzo 2016, 14.16.50
209
A 40 anni ho scoperto gli Iron ,questo capolavoro e il metal! Ma dove cazzo sono stato??? Mi pento, mi pento amaramente..........devo recuperare in fretta!!!! Quanti danni ha fatto Vasco Rossi......... porca puttana!! 100 tutta la vita
Rob Fleming
Lunedì 25 Gennaio 2016, 18.44.56
208
100. Questa è storia. Qua ci sono dei capolavori che ogni volta che li ascolto sono in grado si stupirmi ed esaltarmi: Prowler, Remember tomorrow, Iron Maiden , ma soprattutto lei: STRANGE WORLD. Un pezzo indescrivibile per pathos, eleganza, sentimento, mai troppo osannata e sin troppo spesso dimenticata. Ma alla fine non citare Phantom pf the Opera, Transylvania, Radar lov..., pardon, Running Free (il basso, Steve, il basso), Sanctuary e Charlot the Harlot sarebbe imperdonabile.
IRON799
Domenica 24 Gennaio 2016, 14.15.38
207
semplicemente una pietra miliare del metal, così come altri album d'esordio di band storiche
Fabio78
Venerdì 8 Gennaio 2016, 23.20.55
206
metterei l obbligo di ascolto durante l ora di musica nella scuola secondaria.anche se non avevano ancora una propria identità musicale quesr album è pazzesco.in più c è la cosa più bella che ha fatto Paul nella sua carriera.classico del rock e metal.90con la testa 100 con il cuore
Raven
Venerdì 8 Gennaio 2016, 22.37.28
205
Essendo l'autore della recensione è evidente che non lo sia.
LMA
Venerdì 8 Gennaio 2016, 22.35.58
204
Ciao, senza spocchia 30, sono un classe 85. Qualcosa mi dice che non sei d'accordo. Ma infondo è solo un giudizio personalissimo.
Raven
Giovedì 7 Gennaio 2016, 20.22.29
203
60 ai Judas di Stained Class e 75 a questo. Senza spocchia da parte mia: posso sapere quanti anni hai?
LMA
Giovedì 7 Gennaio 2016, 20.17.13
202
75.Mi piacciono molto gli Iron Maiden degli inizi, primi tre album, l'attitudine secondo me è quella che li rappresenta meglio. Un ottimo esordio.
lisablack
Martedì 1 Dicembre 2015, 20.38.00
201
Questo disco merita 100 perché appunto è Storia oltre a contenere una sfilza di capolavori. Per me è superiore pure a Powerslave, non mi sparate, che considero comunque un grande album. Il debutto degli Iron è tra i migliori dischi metal classico di sempre..in compagnia di Melissa, e Defender of the faith, album che rappresentano il meglio di questo genere musicale.
Psychosys
Martedì 1 Dicembre 2015, 19.11.49
200
Mah, secondo me non bisogna ragionare con il cuore ma con la testa, se si vuole valutare il più oggettivamente possibile un'opera. Questo disco è stato il big bang musicale. I canoni musicali metal riprendono tutti Phantom Of The Opera, Remember Tomorrow (manifesto delle semi-ballad), Prowler e Charlotte The Harlotte (perfetti esempi di canzone standard). Poi ognuno può ritenere un disco da 100 oppure no, e questo dipende dalle sensazioni del recensore, ma questo disco è... Storia.
Massi
Martedì 1 Dicembre 2015, 17.24.13
199
100 pieno a mio giudizio. La musica è fatta di emozioni e di innovazione, nel caso dell'heavy metal anche di rabbia e tecnica.. Questo album ha tutto.. Mi dispiace, qualcuno se la prenderà con il sottoscritto, ma The number of the beast è stato secondo me sopravvalutato, anche se ammetto ci sia stata una nuova invenzione, purtroppo però a scapito della cattiveria tanto cara al debut album. Nel 1982 piu che The number of the beast avrei dato la palma d'oro a Restless and Wild delgli Accept, molto piu grezzo e cattivo.
Galilee
Sabato 14 Novembre 2015, 9.43.23
198
D'accordo con Raven. Dare 100 a questo disco è una cosa più dettata dal cuore che da altro. Oggettivamente c'è una carriera in salita davanti a questo gioiello.
Raven
Sabato 14 Novembre 2015, 9.17.07
197
Ragazzi, la carriera dei Maiden ha avuto una progressione precisa, non si può dare 100 a tutto. Fatto 100 l'apice (che io assegno a Powerslave) il resto è conseguenziale.
Psychosys
Venerdì 13 Novembre 2015, 21.28.14
196
100 a botta sicura. E' uno di quei lavori che non discutono, sia per parere soggettivo, che considerando la critica e le influenze. Immortale.
klostridiumtetani
Venerdì 13 Novembre 2015, 21.08.23
195
Dico solo che all'epoca questo album ebbe un impatto, che non è lontanamente paragonabile con quello che fu poi il thrash, death, black , grind ecc...... era molto oltre! Una visione cosmica ed estrema della musica! Se non è da 100 questo... Gallina, dai su... hai dato 100 a certe ciofeche, e qui "stiri" un 92?
Alexi Laiho
Venerdì 13 Novembre 2015, 19.28.47
194
Debutto indimenticabile di una delle migliori band heavy metal della storia. Diversamente da tutti gli album successivi sa molto di punk, probabilmente a causa della voce di Di'Anno. Harris magistrale nel songwriting, e soprattutto la migliore prova di Clive Burr, a mio parere il batterista più sottovalutato del metal (nonché uno dei miei preferiti), ascoltare Phantom of the Opera o la title-track per esempio. Mi dispiace molto che sia stato rimpiazzato da McBrain, il quale al contrario è uno dei più sopravvalutati in assoluto, ma pazienza. Phantom of the Opera e Prowler sono capolavori intramontabili. 94
lisablack
Sabato 3 Ottobre 2015, 16.59.19
193
Album stupendo un esordio da leggenda, brani grandiosi, Remember tomorrow un vero gioiello. Immortale!
Psychosys
Venerdì 2 Ottobre 2015, 14.04.29
192
Uno dei pochissimi dischi degli Irons senza debolezze... Praticamente perfetto, 9 hits, non una nota fuori posto.
Steelminded
Venerdì 2 Ottobre 2015, 12.18.03
191
siamo d'accordo. quest'album è privo di debolezze...
ObscureSolstice
Venerdì 2 Ottobre 2015, 11.56.12
190
certo..ma una Remember Tomorrow in una canzone che inizia così lentamente, con un armonia lieve a piedi scalzi, quasi un sibilio, drammatica in chiave romantica per poi esplodere più avanti...è grandiosa, come anche la prova di DiAnno come interpretazione che dà sfoggio di un eccellente prova proprio su questa canzone di saper modulare la voce su toni bassi anche sussurrati e alti
Steelminded
Giovedì 1 Ottobre 2015, 10.22.48
189
Prowler è una delle più grandi canzoni della storia del rock.
ObscureSolstice
Giovedì 1 Ottobre 2015, 9.29.13
188
Remember Tomorrow che canzone...ogni volta che l'ascolto, ancora a distanza di moltissimi anni mi fa venire sempre la pelle d'oca... e qui DiAnno dà la prova canora a 360° di impostazione di toni bassi e caldi come anche alti, grande prova
VecchioThrasher
Lunedì 7 Settembre 2015, 10.33.42
187
Primo album che ho preso a 13 anni..Dennis straton alla chittara che assoli anche dave murray con le sue dita magiche...ohhh che disco!
Psychosys
Sabato 22 Agosto 2015, 2.31.55
186
D'accordissimo con @hermann, sia sul discorso dei membri della band, che sull'importanza del platter.
Steelminded
Venerdì 21 Agosto 2015, 20.48.33
185
Grande hermann 60. Sono con te...
hermann 60
Venerdì 21 Agosto 2015, 19.02.31
184
quando usci' fu un lampo nel buio. io, amante del rock duro avevo ripiegato sulla new wave e prima ancora su punk e hardcore. da questo vinile e ripartito tutto..... per fortuna .disco fantastico con paul di anno secondo me superiore a Dickinson e soprattutto con Burr che picchia duro anziché suonare come un batterista di ballo liscio come il suo successore.
Steelminded
Mercoledì 1 Luglio 2015, 16.02.13
183
Anche mio, un album debutto mastodontico e monumentale. Che bomba, e che carica Sir Paul... Consegnato alla storia...
freedom
Mercoledì 1 Luglio 2015, 15.45.28
182
Uno dei miei preferiti dei Maiden.
Mulo
Lunedì 22 Giugno 2015, 22.29.58
181
Questo si che è un capolavoro assoluto!!! Ha avuto sulla nascente scena della nwobhm un impatto devastante. Phantom of the opera da antologia.
Nosferatu_94
Venerdì 12 Giugno 2015, 0.29.33
180
carismatico ecco ! .. che mi piace molto di piu rispetto ai musi lunghi di altre band
Nosferatu_94
Venerdì 12 Giugno 2015, 0.24.53
179
ma si infatti.. con bruce hanno acquisito anche quello stile diciamo "ironico" (passatemi il termine) sempre loro tipico ...che personalme riscontro solo nei maiden e adoro
klostridiumtetani
Giovedì 11 Giugno 2015, 23.56.27
178
@Nosferatu_94 #175, anche io sostengo che la forza di Bruce sia quella di "recitare" quello che canta, oltre alle sue indubbie qualità vocali
klostridiumtetani
Giovedì 11 Giugno 2015, 23.47.15
177
@ Psychosys, in linea di massima ti do ragione ,nel senso che le canzoni dei primi due album erano scritte per Paul e poi Bruce ha dovuto adattarsi, ma io ricordo live perfomance di Bruce su Charlotte the harlot, Drifter, Prowler, e soprattutto Remember Tomorrow nel tour d'addio del '93 eseguite in modo magistrale. Su quest'ultima in particolare mi soffermerei per esaltare la sua interpretazione che riesce a scavare nelle pieghe della struttura dello scritto e farla sua, senza stravolgerla, ma riempiendola di colore e sfumature che Paul non sarebbe mai stato in grado di eguagliare.
Nosferatu_94
Giovedì 11 Giugno 2015, 23.38.09
176
bruce cambia intonazione piu volte a canzone e dà... si quel tocco veramente lirico tipico dei maiden
Nosferatu_94
Giovedì 11 Giugno 2015, 23.35.39
175
paul canta e basta mentre bruce canta e recita questa è la differenza per me
Psychosys
Giovedì 11 Giugno 2015, 23.28.29
174
@Klostridiumtetani a me piace Bruce come canta! E' stato uno dei miei idoli d'infanzia e lo stimo tutt'ora per il lavoro che compie con gli Iron (per me ha sbagliato solo su Fear Of The Dark, nel quale gracchiava più che cantava). Se poi parliamo di quantità e progresso non c'è alcun dubbio che Di Anno abbia le mani legate. Dickinson è letteralmente migliorato con il passare del tempo, lo dimostra in ogni concerto. Paul è uno di quei musicisti che ha fatto il colpo grosso con poco dimostrando qualità nel lavoro svolto - e ce ne sono molti come lui, basta scegliere uno fra gli ex membri dei Megadeth. Bruce non vivrà mai di rendita come Paul, si è dimostrato un musicista eterno con il passare degli anni. Però al suo stile - secondo me - manca qualche cosa che ha Paul
Nosferatu_94
Giovedì 11 Giugno 2015, 23.28.15
173
@Psychosys, adesso che mi ci fai pensare potrebbe anche essere che run to the hills cantata da paul non sarebbe stata male ma per tutto il the number of the beast...non ne sono sicuro non sarebbe mai stato ciò che è ovvero il miglior album dei maiden secondo me...
Nosferatu_94
Giovedì 11 Giugno 2015, 23.20.53
172
@klostridiumtetani, concordo .. direi che per una manna dal cielo i maiden ingaggiarono bruce!!! altrimenti avrebbero piu cambi di formazione dei deep purple o black sabbath .. magari harris si sarebbe dato alla droga o peggio ancora sarebbero diventati un gruppo punk !!! da panico hahaha cmq alla fine sti inglesi sò tutti bravi non c'è niente da fà
Psychosys
Giovedì 11 Giugno 2015, 23.16.06
171
A Harris faceva molto comodo un cantate come Bruce. Tocca bene note basse e alte, songwriting di qualità sin da giovane e uno stile vita sobrio. Però c'è un range di note vocali, come quelle in Strange World e Remember Tomorrow, che Bruce non sa toccare. Il rovescio della medaglia, Paul su Piece Of Mind o Somewhere In Time sarebbe stato decisamente fuori luogo. Per quanto riguarda Run To The Hills direi che sarebbe potuto anche starci (tenuto conto che The Number Of The Beast era programmato per Di Anno), in composizioni meno dirette, più progressive Bruce si trova molto meglio.
klostridiumtetani
Giovedì 11 Giugno 2015, 23.08.51
170
@Psychosys, guarda che anche a me Paul nei due dischi che ha fatto con i Maiden piace un botto! Il fatto è che con Bruce hanno fatto 100 passi avanti a livello qualitativo. Che poi non piace è un altro discorso. Children of the damned, Hallowed Be Thy Name , 22,Acacia Avenue... Paul li avrebbe mai portati a quelle vette? Per non parlare di ciò che è venuto dopo. Comunque io parlo per me, se non ti piace Amen e amici come prima !
Steelminded
Giovedì 11 Giugno 2015, 23.07.30
169
Ma sì Bruce è meglio, però in soggettiva mi dispiace ma mi trovo d'accordo con Psychosys...
Nosferatu_94
Giovedì 11 Giugno 2015, 22.55.59
168
e poi penso che steve harris avesse voluto fin da subito un cantate come bruce ..
Nosferatu_94
Giovedì 11 Giugno 2015, 22.52.54
167
ma sarebbe mai potuto nascere anche la semplice run to the hills con paul ?
Psychosys
Giovedì 11 Giugno 2015, 22.52.44
166
A me la voce di Di Anno ha sempre emozionato di più rispetto a quella di Dickinson... Non so il perché, mi viene solo da dire che Di Anno mi emoziona. Dickinson di meno. Mentre talvolta la prova vocale di Bruce non mi colpisce più di tanto anche in dischi che ascolto volentieri, con Paul non posso sbagliare, vado a botta sicura. Sono certo che rimarrò ammaliato dalla voce. E' una questione parecchio soggettiva.
klostridiumtetani
Giovedì 11 Giugno 2015, 22.45.11
165
@Steelminded, ma si, infatti lo hanno messo di fronte ad una scelta e lui ha deciso di fermarsi li, ma per me quella non è stata una sua scelta, ma una decisione del gruppo, nel senso che se la band non lo avesse messo di fronte a certe responsabilità, lui sarebbe rimasto al suo posto, fregandosene di mandare a puttane tutto il "progetto" Maiden.
Steelminded
Giovedì 11 Giugno 2015, 22.23.02
164
Klostri, va bene riguardero ma mi sembrava che si dicesse diversamente, cioè che lui era stracotto per varie ragioni. In ogni caso come la descrivi tu non è che l'hanno cacciato, l'hanno messo di fronte ad una scelta è lui ha scelto...
klostridiumtetani
Giovedì 11 Giugno 2015, 22.10.37
163
@Steelminded #157, guardati meglio il DVD, perché è chiaro e limpido come acqua di sorgente che Paul è stato "gentilmente" invitato a farsi da parte a causa di alcuni suoi "vizi" che compromettevano le esibizioni live e quindi l'esistenza futura della band. In parole povere gli hanno detto: O cambi registro o sei fuori, e lui ha detto: "OK, sono fuori". Per me questo vuol dire che non lo volevano più e non che lui volesse andarsene.
Nosferatu_94
Giovedì 11 Giugno 2015, 22.01.08
162
a sto punto è meglio paul day o blaze bayle ...
Nosferatu_94
Giovedì 11 Giugno 2015, 21.56.04
161
tanto ormai ...
Nosferatu_94
Giovedì 11 Giugno 2015, 21.30.14
160
hahaha dice bene @steelminded
Nosferatu_94
Giovedì 11 Giugno 2015, 21.28.39
159
non si può essere fan dei maiden se si preferisce dianno a bruce a livello discografico c'è un rapporto di 2 a 13 e non si può scherzare ... poi per carità dianno bravissimo ma basta vedere appunto the early days per vedere come si è ridotto ... ma dai su ... bruce sempre sempre meglio !!!
Steelminded
Giovedì 11 Giugno 2015, 21.25.05
158
...ma il migliore è Dennis Wilcock...
Steelminded
Giovedì 11 Giugno 2015, 21.03.25
157
Secondo me, Bruce superiore a Dianno, ma ho sempre preferito Paul tra me e me... Tra l'altro mi risulta dopo aver visto The Early Days documentary, che sia stato Paul a decidere di andare per troppo stress. Ho sempre saputo che fosse stato cacciato...
klostridiumtetani
Giovedì 11 Giugno 2015, 20.26.25
156
@Psychosys #152: Bravo! Bellissima disamina dell'album! @Psychosys #153: Di 'Anno superiore a Dickinson, proprio NO!
Nosferatu_94
Giovedì 11 Giugno 2015, 18.23.13
155
concordo in pieno con la premessa di @Psychosys ... bisogna dirlo : se vuoi capire cosa gli iron maiden vogliono dalla loro musica non puoi non sentirti questo album . qui Steve Harris ha tirato fuori in un colpo solo tutta la genialità che era repressa credo nella sua fanciullezza pezzi semplici ma allo stesso tempo fottutamente alla moda che esprimo quel genere di musica che non è ne metal ne rock nè punk e che possiamo definire solo come iron maiden punto. penso che all'epoca del primo album non avrebbero mai potuto sapere cosa sarebbero diventati e questo li rese dei selvaggi in cerca di fama e sempre a parer mio questo album rappresenta propio questo : "voglio conquistare il mondo" UP THE IRON
acciaio inglese
Sabato 6 Giugno 2015, 3.28.24
154
Prowler la mia preferita in assoluto degli iron! 99 strameritato
Psychosys
Lunedì 27 Aprile 2015, 22.35.40
153
Mi sono giusto dimenticato di citare la prova dei membri: suberba. Menzione al grandissimo Di 'Anno, veramente magistrale. Superiore a DIckinson secondo me.
Psychosys
Lunedì 27 Aprile 2015, 22.33.28
152
Iron Maiden è musica. Musica allo stato brado. Concepita senza pensare ai soldi, al pubblico, ai filer da inserire. Musica creata per divertirsi, far divertire gli ascoltatori. Nessun compromesso, musica giovanile ma allo stesso tempo matura. Iron Maiden è uno di quei dischi che fa storia a se: musica come questa non si è mai più sentita e mai più si sentirà. Prowler, traccia semplice ma disarmante nella sua bellezza, Remember Tomorrow incredibile nell'incidere alternato fra strofe lente e cavalcate più veloci, Running Free, inno alla libertà, un giro di batteria da oscar. Phantom Of The Opera, nella mia top 3 di sempre, un capolavoro di inestimabile valore: l'attacco di chitarre gemelle, la tecnica necessaria per proseguire il pezzo, l'attacco di basso a metà canzone e la ripresa strumentale. Con questo i Maiden hanno detto tutto quello che c'era da dire. Il disco prosegue con la meravigliosa e poetica Strange World, uno dei loro migliori pezzi, Transylvania, strumentale semplicemente deliziosa, Sanctuary aperta da un durissimo riff e cavallo di battaglia live e la mitica Charlotte The Harlott: perfetta alternanza fra rallentamenti ed accelerazioni. Iron Maiden, il loro secondo miglior pezzo, è una cavalcata semplicemente devastante: ha perso un po' di appeal negli ultimi anni, live nei primi anni 80 doveva essere veramente una furia. Uno dei dischi più influenti della storia, da qui passa la storia della maggior parte dei metallari o amanti della musica (seria) che siano. Pietra miliare ed uno degli apici di un genere musicale, a parimerito con il successore. 100\100
raven
Sabato 18 Aprile 2015, 12.24.42
151
Leggi alcuni articoli della nostra serie intitolata Raccontare Il Mito
The Reaper
Sabato 18 Aprile 2015, 11.09.37
150
Ragazzi io nel settembe 1980 al Vigorelli di MIlano c'ero. Avevo compiuto 19 anni il giorno prima. Erano i supporters dei Kiss. Suonarono più o meno tutto l'album. Io tornai a casa con questa musica che rimbalzava nel mio cervello. E da allora non è più uscita. CENTO_CENTO_CENTO tutta la vita e up the irons! a tutti voi.
Andrea
Sabato 21 Marzo 2015, 18.16.04
149
Uno dei dischi caposaldo della cosidetta Nwobh, uscito in un periodo d oro che segnava la nascita e lo sviluppo di una corrente a noi tanto cara, ed a una rinascita in pieno dell heavy metal. Il nome della band scelto da steve harris richiama un famoso strumrento di tortura la vergina di norimberga usato nell antichità per torturare i prigionieri. Un disco veramente epocale che ha segnato milioni d Metalheads, facendo breccia con un sound veramente unico e allo stesso tempo rozzo., unito dalle due asce di Murray e Strattton, dl basso pulsante di Harris, dalla voce rabbiosa e roca di Paul Di Anno, con un retaggio punk, in alcune songs, unito da un retrogusto progressive, reinterpretato secondo i canoni Maideniani, gli Irons anticiperanno la venuta del Prog -Metal.
giuseppe
Mercoledì 14 Gennaio 2015, 14.27.40
148
Voto 90 se li merita tutti!!!
HMF LucaR16
Lunedì 8 Dicembre 2014, 4.11.41
147
Dopo aver investito tutti i propri risparmi ed aver convinto una diffidente EMI, gli Iron Maiden riescono finalmente a mettere sul mercato un proprio disco. E che disco! SI apre con Prowerl, un pezzo Punkeggiante, violento e veloce con una solidissima base ed un'accopiata vincente vocalità-accordi. Perfetto uso di cromatismi e scale rendono questo pezza una vera perla ed un must dei live 1980-1981. La successiva traccia è una ballad scritta, pensate un po', dall'unico membro che incarnava lo spirito 'Sesso droga & Rock n Roll': Paul Di 'Anno. E' una canzone fortemente intimista e toccante, che alterna in modo pressoché perfetto i momenti salienti del testo a quelli musicali. Gioiellino perduto. Running Free, masterpiece della band, canzone che ha fatto la storia. Qui Di 'Anno riesce veramente a coinvolgere l'ascoltatore, facendolo cantare a squarcia gola. Merito anche dell'ottima base, fra percussioni e riff. Altissimo livello. E poi... poi c'è Phantom of The Oper, quella che senza alcun dubbio la miglior canzone degli Iron Maiden. Lasciamo da parte l'ottima esecuzine di Di 'Anno. La parte strumentale, da che pianeta viene? Cioè, siamo nel 1980, quando l'Heavy Metal esisteva grazie a due gruppi contati. Poi, arriva Steve Harris. e scrive Phantom Of The Opera. Un'altro mondo, indescrivibile. In sede live con D 'Anno poi è una vera meraviglia. Mi fermo qui, sennò poi proseguo fino a domani Transylavania è una strumentale con i controfiocchi, grazie all'alchemia fra i membri della band, molto uniti all'epoca. Seconda ballad del disco, Strange World, collega lyrics con strumenti in modo eccezionale. Ottima l'interpretezione intimista di Di 'Anno, che mi ricorda Ride On cantata da Bon Scott nel modo in cui chi canta sente la canzone sua e la interpreta al meglio. Charlotte The Harlot, una dedica da parte di Murray ad una prostituta, è troppo sottuvalutata. Una linea melodica che funziona e crea un'accoppiata vincente con il ritornello. Ottima canzone, bistratta ingiustamente. Si chiude con un altro pezzo da capogiro, la title track, e la loro canzone più intensa: The Iron Maiden! Capolavoro, Capolavoro Capolavoro. Non ci sono altre parole per descivere quel pezzo. Con i primi due album, 'Iron Maiden' e 'Killers', gli Iron Maiden hanno fatto una musica che nel corso della storia non ha mai fatto nessuno. In quel periodo erano intoccabili, lo testimoniano anche i live ed i bootleg: sul palco erano inarrestabili. Questo disco è a rigor di logica il loro migliore, nessuna nota fuori posto. Si ascolta tutto senza saltare nessuna canzone, facendo headbanging dal primo all'ultimo minuto, perché diciamocelo, 'Iron Maiden' è l'A B C dell' Heavy Metal ed uno dei dischi più belli ed importanti nella storia. Giù il cappello. Prowler; 10 Remember Tomorrow; 10 Running Free; 10 Phantom Of The Opera; 10 Transylvania; 9 Strange World; 10 Charlotte The Harlot; 9 Iron Maiden; 10
raven
Giovedì 27 Novembre 2014, 7.43.49
146
Grazie.
Christian Death Rivinusa
Giovedì 27 Novembre 2014, 1.55.49
145
bella la recensione… .complimenti raven,vedo che te ne intendi parecchio di metal a 360 gradi… .ho notato dalle recensioni che hai dato che sei un vero esperto di metallo… .Per me uno degli album più belli di una delle mie band preferite,di cui ormai conosco e soprattutto possiedo tutto… anch'io sono in possesso del cd in cui non e' presente sanctuary… ..e me lo tengo stretto e maniacalmente con cura… .fantastica remember tomorrow e the fantom of opera… questo album e killers rappresentano l'altra faccia dei maiden…
Manheim
Giovedì 13 Novembre 2014, 22.10.13
144
L'unico pezzo che non mi convince è Charlotte The Harlot, per il resto un'incredibile serie di capolavori, in particolare l'opener, Phantom Of The Opera, Transylvania e la sottovalutata ballad. Per la prima volta sono completamente d'accordo col voto del recensore.
spiderman
Martedì 26 Agosto 2014, 19.53.11
143
Che disco! Era da tanto che non lo riascoltavo, veramente da brividi, le sole Phantom of The Opera e Transylvania varrebbero da sole l'acquisto di questa maraviglia di album, ma per i mie gusti il vero gioello rappresentativo e' proprio la titletrack Iron Maiden,ci sono tutti gli ingredienti per una ricetta perfetta,atmosfera ed espressivita', velocita' e potenza, voce e strumenti veramente da incorniciare, assoli di chitarra e batteria che sembrano veramente usciti da un' altra dimensione.Come dice la tecensione una vera colata di metallo fuso ti scorre nelle vene. Che voce stupenda che aveva allora Paul, violenta e aggressiva ma anche potente, avvolgente, vibrante ed espressiva, peccato davvero che un talento come lui si sia autodistrutto nel tempo con le proprie mani. Voto. 97.
UpLoad
Sabato 2 Agosto 2014, 12.34.24
142
Do 85...album seminale.
DarkSide
Mercoledì 25 Giugno 2014, 12.18.58
141
Un buonissimo disco, anche se un pò troppo rozzo, a tratti. In altri, invece,...spettacolare (Phantom of The Opera sopra a tutte le altre) Voto 80
Robysus2
Lunedì 9 Giugno 2014, 15.39.10
140
miglior disco degli Iron per me, non una canzone sottotono, riuscirono ad unire l'hard rock tecnico di purpleiana memoria con la rabbia punk dell'epoca per dare vita a un nuovo genere. Epocale
peppe
Mercoledì 4 Giugno 2014, 15.08.10
139
quest album mi porta alla mente una grande analogia con l esordio dei leggendari led zeppelin: l aver messo sul piatto qualcosa che nei loro entrambi tempi era impensabile, e quindi hanno sconvolto e lasciato senza parole. una lungimiranza rispetto a tutti gli altri di almeno 20anni, una concezione di suono fresca, nuova e avenilistica. in un periodo(80) che per il metal nn sembrava nemmeno esserci l idea di qualcosa di originale se nn presa dal decennio precedente. pezzi come good times bad times e dazed and confused per gli zeppelin e phantom of the opera e transylvania per i maiden, sono più qualcosa da anni 2000, piuttosto che le loro rispettive epoche. ..eppure, mentre se pur sconvolgenti il discorso led zeppelin si può ancora attenuare dalla cmnq nascita, avvento e invasione delle altre leggende loro conterranee e contemporanee (purple e sabbath su tutte) il discorso maiden è ben diverso e complesso, proprio perchè uscire da quella decade e ricominciare nn era facile. loro hanno fatto di più, hanno dato vita ad una nuova era!!!
deedeesonic
Giovedì 1 Maggio 2014, 18.42.02
138
Quando uscì, era veramente di un altro pianeta!
DestructionThrash
Giovedì 1 Maggio 2014, 18.08.10
137
Uno dei migliori album della terra, secondo miglior disco dei Maiden, secondo miglior disco metal. 100/100
Anthares616
Sabato 15 Marzo 2014, 22.46.45
136
Che dire...l'inizio della LUNGA carriera dei Maiden!
enzo
Mercoledì 12 Febbraio 2014, 11.42.41
135
caro cino 77 se dickinson e sopravvalutato dovrebbero smettere tutti di cantare heavy metal probabilmente ti stara antipatico ma insieme a dio e halford e il piu grande heavy metal singer della storia per me il numero uno in assoluto
cino77
Venerdì 17 Gennaio 2014, 22.39.13
134
phantom of the opera....il miglior brano dei maiden!
cino77
Martedì 14 Gennaio 2014, 17.14.22
133
dickinson è sopravvalutato...!
Maurizio
Venerdì 3 Gennaio 2014, 17.52.36
132
Nostalgia....a casa del mio fratellino ci sono la copia originale che acquistai nell'81 con 8 pezzi e il sigolo di Sanctuary, più Killers e Maiden Japan, praticamente tutta l'era DiAnno...venendo al lavoro in questione, ha scosso il pianeta. Ai Maiden la produzione non è mai andata giù ma per me è più che buona per i tempi.
enzo
Domenica 15 Dicembre 2013, 11.21.15
131
gran disco ma i maiden veri sono con bruce non si transige se non fosse arrivato lui avrebbero continuato la carriera nel modo di tante band della nwobhm lui li ha a portati ad un livello che solo l a sua voce e carisma poteva pensate se di anno avesse dovuto cantare halloweed run to the hills prisoner children sai che risate
Damy 71
Giovedì 26 Settembre 2013, 9.57.36
130
Lp che mi ha aperto il mondo heavy metal, ascoltato migliaia di volte, di cui una volta 5 consecutive facendo "air Guitar"!! Da invasato, ma l'lp lo merita assolutamente. Grandissima formazione e brani indimenticabili. Anch'io ho la versione con 8 brani, farò causa alla EMI
davide
Mercoledì 18 Settembre 2013, 22.14.58
129
nel 1980 anche altre band avevano sfornato dei veri capolavori ma nessuno regge il confronto con questo album voto 98
dario
Lunedì 2 Settembre 2013, 21.48.32
128
@steelminded: assolutamente non è una bestemmia ! certo Bruce portò agli Iron, a mio parere, una dinamicità e una presenza scenica che paul non poteva dare...ma questa è un 'altra cosa.
Steelminded
Venerdì 7 Giugno 2013, 20.15.39
127
Bestemmio se dico che preferisco la voce di Paul Dianno dei primi due Maiden a quella di Bruce? Io l'ho sempre preferita, ma ora ho la forza di fare outing.
iron
Mercoledì 24 Aprile 2013, 19.16.13
126
io proprio ora sto ascoltando tutto l'album...quanto sn cambiati i maiden,questo album è speciale x me,da 1 a 100 li darei 200
Dirk
Lunedì 15 Aprile 2013, 22.47.48
125
Che ricordi!Avevo 19 anni quando lo ascoltai per la prima volta!.Sensazioni uniche e indescrivibili!Mi aprì un nuovo mondo e da lì piano piano apprezzai anche altri generi del metal.Ma questo primo disco è eccezionale dal punto di vista del'impatto,della qualità delle composizione e dell'esecuzione.Non so dire vi sento una spontaneità,una genuinità,una grinta quasi irripetibili così come in Killers.Qualche volta mi rimetto ad ascoltarlo per tentare di riprovare ad avere le stesse sensazioni di allora e spesso ci riesco;certo dopo 20 anni le visioni cambiano, ma prima di avviare il disco ho sempre una certa emozione e venerazione pur conoscendolo nota per nota.Quello che mi attrae dei Maiden,in questo album soprattutto ma più o meno in tutti, è la grande convizione,dedizione,cura con cui vengono suonati i pezzi da tutti i membri,Steve in primis.Questo mi ha sempre affascinato anche sui loro album che alcuni considerano meno riusciti.Poi le linee di basso di Steve sono veramente entusiasmanti , negli anni me le sono tirate giù tutte col basso(precision naturalmente).Non sarà tecnicissimo con la mano sinistra però con la destra va a manetta,ma soprattutto ha gusto.In questo debut lode al basso in Phantom of the opera,Charlotte the harlot, Strange world e Transylvania.
FABIO78
Domenica 7 Aprile 2013, 13.00.29
124
punk heavy rock...judas priest ufo black sabbbath che dire gli iron maiden con questa meraviglia hanno ristrutturato l heavy metal moderno un disco unico! graffiante potente geniale...e poi c e' phantom of the opera...VOTO 100!!
iron
Mercoledì 3 Aprile 2013, 20.07.41
123
io dico che ho sempre apprezzato i maide,io metto tutti i primi dischi(da iron maiden a fear of the dark che x me sono i vecchi iron maiden)alla pari,tutti si meritano 100,i 2 dopo con blaze beyley un 6 e quelli dopo 8 brave new world e 9 gli altri,ma parlando dell'album iron maiden io l'ho preso e devo dire che x essere appena entrati in scena gli iron maiden in quel disco sono stati fantastici,gli altri dischi fino a fear of the dark sono x me scontati al voto 100 perchè gli iron maiden hanno fatto la storia con quegli album,ma il 1 x me è da 100 perchè intanto ha i brani + storici e (secondo me)+ apprezzati dalla gente ma anche perchè hanno costruito un genere metal tutto loro questa è un'obbinione molto personale e x me gli iron maiden sono pari fino a fear of the dark,e le 2 voci molto diverse(paul di'anno e bruce dickinson)io le apprezzo allo stesso modo
Philosopher3185
Domenica 24 Marzo 2013, 18.04.44
122
Onestamente ora capisco perché molti fan,continuano a preferire i primi album dei Maiden..quando avevo 20 non la capivo sta cosa...ora crescendo e maturando si'! è indubbio che da quando di anno e clive burr se ne sono andati,la potenza e la cattiveria,se ne sono andate con loro...i disch con bruce sono bellissimi,alcuni epocali,ma quella ferocia primordiale e metallara,se ne è andata...
JTull
Sabato 23 Marzo 2013, 14.20.45
121
1) Signore e Signori, questo album è un C-A-P-O-L-A-V-O-R-O!!!!!!!!! 2) Se devo dare un voto da 0 a 100 per me come minimo vale 200. è senza dubbio uno dei miei preferiti, non solo fra i maiden. 3) Questo è stato il primo disco che ho comprato e lo ascolto con molta frequenza 4) A me la voce di bruce non dispiace. ma vogliamo paragonarla a quella di Paul di Anno??? secondo me non c'è paragone a favore di paul. 5) Opinione molto personale: io trovo la voce di Di Anno tendente al blues, la quale mescolata col suono duro, puro e grezzo dei primi maiden, rende il mix eccezionale 6) L'album contiene canzoni di qualità assoluta sia musicale sia di testi Prowler e running free sono mozzafiato Phantom of the opera è magniloquente, potente e sublime Charlot the harolt e iron maiden storiche Transylvania grandissima strumentale E poi vogliamo parlare di Stranger Wolrd???? Nonno 62 ha perfettamente ragione: la traccia ha una melodia che definire meravigliosa è riduttivo e personalmente trovo l’assolo splendido e coinvolgente, quasi toccante. Non ho altre parole per descriverla. Mi chiedo come sia possibile che non sia molto conosciuta. Secondo me non è apprezzata abbastanza. 7) Ho votato 100, ma se ci fosse stata la possibilità avrei messo molto di più
Swan Lee
Giovedì 14 Marzo 2013, 1.35.40
120
STRAQUOTO ogni singola parola del vecchio commento di NONNO 62...aka il commento n. 79. Questi erano i Maiden. Approfitto del commento per un saluto a Clive burr. Riposa in pace fratello, che la terra ti sia lieve...
Acciaio inglese
Domenica 24 Febbraio 2013, 4.02.55
119
il secondo capolavoro dei maiden...90!!
thebelltollsforyou
Lunedì 28 Gennaio 2013, 18.03.03
118
album imprescindibile, phantom of the opera una delle mie canzoni preferite degli iron
Raven
Venerdì 18 Gennaio 2013, 12.37.26
117
Grazie
Luke25
Venerdì 18 Gennaio 2013, 11.09.06
116
Gran album! Non gli ho dato un voto altissimo perchè se no ad altri dovrei finire oltre il 99... Phantom Of The Opera, Transylvania e Running Free son le mie preferite! Comunque Raven complimenti per la recensione ben curata!
Federico
Mercoledì 19 Dicembre 2012, 22.54.42
115
"Phoenix rising" Artension. "Birth of the sun" Yngwie j. Malmsteen. UNA PUna parola : geniali!
dario
Lunedì 17 Dicembre 2012, 17.39.47
114
....comunque federico ti faccio i complimenti per il commento sull'album...veramente bello, non abbiamo la stessa opinione sul post SIT ma il tuo commento su questo lo straquoto. Sicuramente da giovani si è sognatori e l'esperienza spegne un pò la disperazione ....che in parte è fonte d'ispirazione. ciao
Federico
Domenica 16 Dicembre 2012, 18.40.13
113
Che musica...! Che parole..! Perché da giovanissimi la nostra mente è cosí geniale e dopo finiamo nello scontato? Non dovrebbe essere il contrario? Non capisco! L'esperienza ci fa crescere o morire? Prima eravamo sognatori o vedevamo oltre? Cosa abbiamo perso durante il cammino?
dario
Domenica 16 Dicembre 2012, 2.18.55
112
Libera i colori davanti ai miei occhi, I dolori di ieri, le innocenti bugie di domani. Scruto l’orizzonte, le nuvole mi portano più in alto, Ritornerò fuori dal fuoco. REMEMBER TOMORROW
federico
Sabato 15 Dicembre 2012, 0.36.41
111
Un album che nasce dale viscere di non so che cosa.Un album che contiene la vita,il mistero,la poesia,la tristezza.Un album che doveva esistere ed e' nato dalle mani di un gruppp di fortunati eletti.Ovviamente il migliore ed irripetibile.Ho esagerato? Comunque anche dikinson ha godutodi un momento diilluminazione assoluta della fortunata band : con somewhere in time.
SadWings
Sabato 1 Dicembre 2012, 15.23.25
110
davvero un ottimo debutto nulla da dire
fabio II
Martedì 30 Ottobre 2012, 15.29.28
109
Neanche commentabile, worldwide, l'inizio di tutto il metal che oggi viene definito 'old school'. 100!
the True
Martedì 30 Ottobre 2012, 15.14.23
108
Stra-daccordo con ac, dannatamente grezzo!!
ac
Martedì 30 Ottobre 2012, 15.06.00
107
Forse il piu' bel album dei maiden un album !"brutto sporco e cattivo" diretto ed efficace musicalmente grezzo ma terribilmente affascinante dove ogni singola canzone e' un autentica perla da custodire in un scrigno!! voto 100 o 1000 fate voi!!!!
massy 73
Lunedì 16 Luglio 2012, 18.42.00
106
Ho letto i commenti /recenzioni di nonno 62, come si vede che viene dalla nwobhm!!! concordo pienamente, anche con il tanto decantato the number of the beast.. Mi dispiace dirlo ma Harris ci ha visto lungo e il regno unito gli stava un pò stretto, peccato davvero.., Il fumo e la muffa di quei anni sono unici!!.
Dario
Domenica 15 Luglio 2012, 3.18.18
105
Completamente d'accordo con Joker, anche se il mio voto arriva al massimo 99.
Joker
Mercoledì 27 Giugno 2012, 13.05.04
104
Come detto un pò da tutti, questo disco è storia, non c'è altro da aggiungere..... Praticamente ogni canzone è un punto di riferimento fondamentale per i Maiden; anche se manca ancora quella maturità compositiva che si riscontrerà poi in The Number Of The Beast. 92 è il voto sicuramente più giusto (tra l'altro viene anche di media )
Steelminded
Venerdì 23 Marzo 2012, 21.13.18
103
Grazie Raven per l'info, colmerò anch'io... Evviva.
BILLOROCK fci.
Venerdì 23 Marzo 2012, 19.41.12
102
Disco stupendo, uno dei miei top ten di sempre !!
Guitarboy96
Venerdì 23 Marzo 2012, 19.39.03
101
allora io ho un cd senza sanctuary e con la stessa copertina di questa rece
Raven
Giovedì 22 Marzo 2012, 22.49.34
100
Io lo colmerò tra meno di un mese infatti ;-D
steelminded
Giovedì 22 Marzo 2012, 22.47.18
99
PS Nonno guarda che Paul DI Anno è ancora in giro con la sua band bello impante, e canta ancora Iron maiden e Killers. Se ti va puoi sempre colmare quel vuoto dell'81... Cheers.
steelminded
Giovedì 22 Marzo 2012, 22.46.01
98
Torno sull'accorato commento del nonno... Iron Maiden e Killers sono fantastici ma mi sembra un po duro con Bruce e con gli Iron Maiden che verranno. Quanto alla delusione di vedere gli Iron con Bruce alla voce... pensa a me che l'unica volta che li ho visti è stata con BB... Evviva!!!
Raven
Giovedì 22 Marzo 2012, 22.44.25
97
Si, ma se 96 è l'anno di nascita dell'autore del commento 92, potrebbe non conoscere il vinile, originale supporto dell'opera.
Matocc
Giovedì 22 Marzo 2012, 22.41.23
96
@ Raven : quello senz'altro, ma pure i primi CD che uscirono avevano la stessa copertina e tracklist del vinile europeo, poi nel 1998 uscì l'edizione CD rinnovata -tuttora sul mercato- con copertina leggermente modificata e l'aggiunta di Sanctuary
Raven
Giovedì 22 Marzo 2012, 22.09.14
95
Scusate , ma per prima edizione ci si deve riferire al vinile, che nella versione europea non la riportava.
Theo
Giovedì 22 Marzo 2012, 18.21.24
94
Quello senza Sanctuary è la versione per il UK
Matocc
Giovedì 22 Marzo 2012, 18.07.49
93
@ Guitarboy96 : in teoria sì, se poi la copertina è identica a quella di questa rece lo è di sicuro!
Guitarboy96
Giovedì 22 Marzo 2012, 17.48.01
92
io ho un cd senza sanctuary,vuol dire che è la prima edizione??
The Mad Avenger
Martedì 13 Marzo 2012, 20.38.46
91
Prowler...che capolavoro!!! Per non parlare do Transylvania e Phantom of the Opera poi!!! Tutti capolavori...un 95 lo meriterebbe a mio avviso questo capolavoro!! W gli Irons!!!
toni
Martedì 24 Gennaio 2012, 14.38.50
90
grande. anche nella cassetta originale che avevo io manca sanctuary.
Celtic Warior
Lunedì 16 Gennaio 2012, 13.39.01
89
Parole Sante giovani metallosi per me questi album sono dei veri capolavori (intoccabili !! )
LAMBRUSCORE (perdente della gara di scorregge, mi
Lunedì 16 Gennaio 2012, 13.36.22
88
ho ancora una cassetta duplicata dalla biblioteca del mio paese, ero bambino quando me la passarono, andavo sull'autopista alla fiera e bevevo la coca coooola (che non mi faceva beeeneee)
BILLOROCK ( Vincitore del derby Milanese)
Lunedì 16 Gennaio 2012, 13.27.06
87
Ciao saggio Fabio ll, si questa è storia incisa, disco immortale come immortale è, Number of the beast, fra 50 anni saranno ancora ascoltati...
fabio II ( Perdente del derby Milanese)
Lunedì 16 Gennaio 2012, 13.24.52
86
Ciao Billo!! poche storie questa e storia
BILLOROCK ( Vincitore del derby Milanese)
Lunedì 16 Gennaio 2012, 13.19.27
85
Si puoi dirlo, questo disco durante l adolescenza l ho divorato insieme a back in black degli Ac/Dc !! il bello della cosa è che a quei tempi conoscevo poco i Maiden ma questo cd mi prese da subito!! Iron maiden.... for ever...
Celtic Warior ( fighters )
Lunedì 16 Gennaio 2012, 13.09.24
84
Pietra miliare del metal . uno degli album che ho ascolato di più , mi folgorarono fin dal primo ascolto ....UP THE IRON !!!!
Argo
Sabato 24 Dicembre 2011, 7.12.52
83
Nonostante adori Dickinson e preferisca gli altri 5 album degli anni 80, capisco perfettamente il lungo commento del Nonno, grande! Per me è sempre un piacere sentire commenti del genere, soprattutto se esposti in maniera così ben articolata e magari anche se non condivido pienamente, non disdegno di metterli nella mia cassaforte dei ricordi che sono questi grandi album metal. Grazie!
Raven
Venerdì 23 Dicembre 2011, 21.46.06
82
bene, aspettiamo i tuoi commenti. per le foto puoi usare il forum, ciao e buon natale.
NONNO 62
Venerdì 23 Dicembre 2011, 21.37.55
81
Grazie Raven per il benvenuto e scusa se non ho risposto prima ma il tempo a disposizione è poco poco. Dopo Natale cerco quello che hai detto e poi saro' felice di scambiare 2 chiacchere sui BEI tempi passati e magari condividere con voi foto "antiche" e altre cosette. Per Buon Natale e auguri a tutti!
Raven
Martedì 20 Dicembre 2011, 19.59.06
80
intanto benvenuto al ragazzo di 50 anni da uno di quasi 45, (abbiamo anche un redattore della tua età), la vecchia guardia non muore mai per il resto mi sembra di tornare inietro di molti anni, con la frattura tra i fans della prima ora e quelli da TNOTB in poi . io considero Powerslave l'apice della produzione IM, ed in quanto a Strange World, ci sta che e te possa piacere, come che a me piaccia meno, è il bello della musica. Cerca i nostri resoconti dei grandi concerti del passato nella rubrica RACCONTARE IL MITO, trovi anche il resoconto di un loro concerto dell'80, senon erro
NONNO 62
Martedì 20 Dicembre 2011, 19.47.11
79
Salve a tutti! sono un ragazzo di 50 anni.. una volta ero un "metallaro" (sinonimo che ho sempre detestato), e solo da un paio di settimane a questa parte ho rimesso su questo meraviglioso LP (originale 1980 non ristampa) e non vi nascondo che stavo per orgasmare nel vero senso della parola! non sto a lodare questa meraviglia (come il secondo del resto) perchè sarebbe assolutamente superfluo, dico solo che questo album e il successivo Killers sono l'apice di questa band.. non me ne voglia nessuno ma per "noi" fan dei maiden della PRIMISSIMA ora i Maiden sono quelli dei primi 2 album, quelli dopo sono un surrogato della band originaria, non ovviamente come componenti (i maiden hanno cambiato elementi sin dagli esordi) ma come musica suonata; Killers con The number of the beast non c'entra una fava ed era passato un annetto solamente. Harris ha inseguito il denaro e con lo stile "europeo" di Iron Maiden/Killers i soldi e la fama vera (ovvero coquistare gli USA) non sarebbero mai arrivati. Purtroppo per me i Maiden sono finiti ufficialmente il 26 Ottobre del 1981, quando in quella sera a Bologna vidi per la prima volta i Maiden con , purtroppo, Dickinson alla voce.. Mi attirero' le ire dei piu, me ne rendo conto, ma trovarsi la propria band preferita in un CONCERTO con un singer nuovo è un'esperienza che non auguro a nessuno (musicalmente parlando ovviamente), sentire rovinate canzoni che per me erano sacre o qualcosa del genere è stato davvero terribile (remember tomorr e strange world erano AGGHIACCIANTI cantate da Bruce). Per farla breve, altrimenti continuo fino a domani, l'era Dickinson non ha esaltato e dischi come questo, dopo, non sono venuti... solo dischi belli ma molto american oriented come il presunto miglior disco dei maiden "The number of the beast", sino al bel Piece of Mind rovinato dalla monocordissima batteria di McBrain (anche qui la dipartita di Clive è stata insanabile), sino a Powerslave con i suoi alti e bassi (ho visto che in questo sito ha un 99 di media!! O_O ), l'apprezzabile e coraggioso (per i tempi) Somewhere in time e lo (e qui devo proprio sbilanciarmi) stupendo Seventh son of a seventh son! ultimo disco in senso assoluto dei maiden seconda generazione, dopo quello il nulla. Insomma sono indubbiamente di parte per ovvi motivi, ma questo albun mi da emozioni che l'era The number in poi non mi danno nemmeno con la benedizione del padre eterno. VOTO 99+ P.S. @Raven Strange world è una canzone MERAVIGLIOSA, ha un armonia e atmosfera irriscontrabile con nessun'altra song dei maiden, un testo onirico sognante e bellissimi solos, non capisco come tu faccia a definirla il punto debole del LP... magari è Charlotte the Harlot la piu debole, ma in quest'albun una canzone debole sarebbe una canzone stupenda in qualsiasi altro album dei maiden a seguire.
Raven
Venerdì 28 Ottobre 2011, 18.17.23
78
Non ho scritto che ci suona, solo che un pezzo fu tratto da un suo giro di batteria.
Jack
Venerdì 28 Ottobre 2011, 16.56.14
77
Quest'alvum è un'orgia dei sensi... comunque a me Doug Sampson che suona in quest'album non risulta proprio
Raven
Giovedì 13 Ottobre 2011, 8.36.40
76
ed a quelli seguenti e migliori quanto diamo? 120?
the ripper
Giovedì 13 Ottobre 2011, 4.50.13
75
Non scherziamo...100 e basta
Stefano
Sabato 17 Settembre 2011, 23.28.36
74
Questa è storia nulla di più da dire l'ABC dell'hevy metal è nei solchi di questo disco che a distanza di 31 anni (nn pochi è sempre attuale frescho forte e dinamico....semplicenmete immenso....100 ma chi ha fatto la recensione??? 100 è d'obbligo.... se nn si da 100 a Iron maiden a chi lo si dà??
Bio
Mercoledì 17 Agosto 2011, 16.07.48
73
Album storicamente importantissimo.
Peo
Mercoledì 17 Agosto 2011, 16.04.28
72
Pietra Miliare della musica.
BILLOROCK fci
Martedì 16 Agosto 2011, 16.01.51
71
Maiden : che pazzo... fai benissimo, sei un loro fan al 100% !!
MAIDEN
Martedì 16 Agosto 2011, 14.51.12
70
Sinceramente a me piacciono tutti , forse Pezzo di Mente
BILLOROCK fci.
Martedì 16 Agosto 2011, 14.51.01
69
Radamanthis : ah dimenticavo, che anche tu sei un loro grnde fan !! beh io questo lo adoro!!
Radamanthis
Martedì 16 Agosto 2011, 14.48.19
68
A me i dischi dell'era Di Anno non è che mi facciano impazzire (proprio per la presenza dietro il microfono di Paul) ma non ne nego certamente l'assoluta importanza storica e bellezza. Il mio preferito dei Maiden è sempre stato e sempre sarà Seventh son of a seventh son!
BILLOROCK fci.
Martedì 16 Agosto 2011, 14.45.18
67
Maiden : scherzi a parte, qual è il tuo preferito ?? immagino o powerslave o number ??
MAIDEN
Martedì 16 Agosto 2011, 14.26.53
66
Grandissimi ! IRON MAIDEN
BILLOROCK fci.
Martedì 16 Agosto 2011, 14.25.06
65
see the blood begin to flow as it fall iupon the floor... iron maiden can t be fought... iron maiden can t be sought..... magnifica anche questa , l ho divorato anni fa questo cd....
BILLOROCK fci.
Martedì 16 Agosto 2011, 14.22.14
64
won t you come into my room... i wanna show you all my wares..... i just want see your blood... i just want stand and stare.....
MAIDEN
Martedì 16 Agosto 2011, 14.18.09
63
Ma sei un vero intenditore degli Iron . Grande Billo
BILLOROCK fci.
Martedì 16 Agosto 2011, 14.12.49
62
spend the night in l. jail....listen to the sirens wail.... but they aint got a thing of me.... i m running wild.... i m running free.. i m running free yeaaaaaaaaaaaaaaaaaaah stupenda.......
BILLOROCK fci.
Giovedì 11 Agosto 2011, 12.16.04
61
concordo una rivelazione capolavoro... Di anno for ever
MAIDEN 65
Mercoledì 27 Luglio 2011, 21.09.55
60
Rivelazione voto 99
GTX33
Mercoledì 27 Luglio 2011, 20.47.21
59
grande album
Alex Metalheart
Sabato 16 Luglio 2011, 18.12.00
58
Non c'è molto da dire, un epocale album. Riff eccelsi, registrazione impeccabile, fluido e per nulla noioso, il giusto mix tra catchy e artistico. Pur avendo testi che alle volte restano contenuti e danno ampio spazio a sezioni strumentali di più ampio spessore, questo è uno degli album più incisivi pubblicati nel 1980, insieme a British Steel, Heaven and Hell ed altri. 90 il mio voto
BILLOROCK fci.
Lunedì 4 Luglio 2011, 20.31.14
57
Ops... ehehe intendevo dei miei anni 90 !!!
Raven
Giovedì 23 Giugno 2011, 15.24.16
56
90??
BILLOROCK fci.
Giovedì 23 Giugno 2011, 15.19.43
55
disco stupendo...... questo cd , insieme a back in black deglli ac/dc hanno segnato i più bei momenti degli anni 90 !! disco hard rock allo stato puro !!
paolo
Giovedì 12 Maggio 2011, 23.16.04
54
io aumento il voto 100 x me e' bello davvero
Albe
Martedì 1 Marzo 2011, 12.14.54
53
bellissimo molto grezzo e stradaiolo ma per me rimane il peggiore dei primi 7 . il che è tutto dire! voto 87
Argo
Domenica 20 Febbraio 2011, 12.45.29
52
Disco che secondo me merita la piena sufficienza ma niente più, forse anche per colpa della produzione scadente. Transylvania e Phantom due perle stupende.
Master of Reality
Domenica 20 Febbraio 2011, 12.22.17
51
Le mie antipatie per Di'Anno sono così forti da impedirmi di apprezzare un disco che ha fatto storia. Salvo poca roba: Prowler, Remember Tomorrow e Strange World, e volendo anch la title-track, anche se mi sembra davvero senza idee...Noioso. Voto:6+
blackie
Sabato 15 Gennaio 2011, 14.07.15
50
solo PHANTOM OF THE OPERA potrebbe bastare x dire che si tratta di un capolavoro assoluto!x me questo e uno dei dischi piu fenomenali della storia!
Maria Paola
Mercoledì 12 Gennaio 2011, 6.15.03
49
Fantastico!
Er Trucido
Sabato 11 Settembre 2010, 14.57.38
48
Mi avete fatto venire la curiosità di controllare...anche la mia copia riporta Clive Durr come batterista!
Matocc
Sabato 11 Settembre 2010, 14.53.06
47
@ Raven & Pinozia : è vero,anche il mio CD "prima versione" con copertina originale e solo 8 pezzi cita tra i credits Clive Durr ... il retro del CD è un anonimo sfondo azzurro con scritte bianche
Raven
Sabato 11 Settembre 2010, 10.43.03
46
Clive Durr?! Questa non l'avevo mai sentita
hellvis
Sabato 11 Settembre 2010, 9.59.26
45
Ho dovuto ricomperare questo disco 4 volte dal 1980 perchè lo consumavo sempre. Poi è arrivato il cd, almeno mi basta quello anche se ho ancora il primissimo vinile con i buchi. Ah si, visti anch'io al Vigorelli con i Kiss. Diciamo che dopo i Maiden i Kiss a confronto sembrarono tranquilli e carini..... non so se mi sono spiegato.
Pinozia
Sabato 4 Settembre 2010, 15.54.20
44
La mia copia non solo non contempla Sanctuary, ma addirittura ha un errore di battitura facendo diventare il batterista Clive Durr!
Bollinger
Venerdì 3 Settembre 2010, 1.02.28
43
1980, piccoli geni crescono! Primi capolavori dello zio...Prowler è una audio-sega dove l' immaturita' diventa una meravigliosa acerba trasparenza di classe, dove si sentiva chiaro un futuro da numeri UNO. Phantom of the Opera non ha senso per degli eordienti, semplicemente strabiliante. Primi capolavori anche di Murray, che secondo me (secondo voi) Charlotte è tutt'altro che immaginata ....il biondo con il troione ci aveva lsciato le penne LOL ed a noi va benissimo cosi'.... Ultimo ma non ultimo, primo capolavoro di Derek Riggs...(ma 'ndo stai adesso??? (((( ) Insomma, platter al quale tutti (credo-spero) vogliamo un bene dell anima per mille motivi, compresi i nostri, che si videro ritornare dividendi "discreti" in linea di massima )) per quel sacrificio della quasi autoproduzione......targato 1980 me lo metto in macchina anche oggi e va giu' liscio che è un piacere! Grazie zio.
Metalmania
Sabato 21 Agosto 2010, 23.31.47
42
Che dire di questo album....un vero CAPOLAVORO!!!!!! Da 98!!!!
Franky1117
Sabato 21 Agosto 2010, 18.46.52
41
non saprei cosa aggiungere su un album del genere, comunque complimenti a Raven per le sue recensioni sempre ottime,anche se a volte sono in disaccordo (strange world trovo che sia stratosferica,una delle miogliori del disco) ; )
Simur
Giovedì 12 Agosto 2010, 18.11.18
40
Un fantastico disco!
Gemini
Sabato 17 Luglio 2010, 14.10.44
39
Capolavoro, dalla prima all'ultima nota: 100
Raven
Giovedì 17 Giugno 2010, 8.15.15
38
Fortunato mortale......
jek
Mercoledì 16 Giugno 2010, 20.33.07
37
Questi signori allora sconosciuti li ho visti sul palco come gruppo spalla dei Kiss al vigorelli di Milano. Avevo 15 anni e da quel momento per me la musica non e più stata quella conosciuta. L'amore per il metal non mi ha più abbandonato perchè se si e metallari lo si è per sempre. Tra alti e bassi gli iron sono una colonna. Long live r'n'r
Frank93
Venerdì 21 Maggio 2010, 22.54.46
36
Opera d'esordio di un gruppo destinato ad entrare nella storia della musica! Questo album è un eccellente biglietto da visita, 9 canzoni perfette e senza una minima sbavatura, rovinate solo da una pessima produzione (da questo punto di vista, già col successivo Killers le cose andranno meglio). Strange world è pura poesia!
Screamforme77
Mercoledì 18 Novembre 2009, 19.38.21
35
Iron Maiden è il tipico biglietto da visita di quello che sarebbe stata la loro luminosa carriera.A mio avviso il miglior album d'esordio della storia del Rock,tanto da non sembrar per nulla un album d'esordio.Dimostrano gia di avere una maturità sorprendere,basti pensare a Phantom of the opera,con i suoi cambi continui che anticipa la loro vena progressiva adottata in futuro,resta uno dei loro miglior brani.Cosi come è matura la cupa e drammatica Remember tomorrow con un mid-time davvero notevole.Ma la mia preferita è Transylvania,che ancora oggi(li ascolto da ormai 20 anni) mi manda fuori di testa.Ma tutte le tracce sono di alto contenuto da Prowler alla stessa Iron Maiden passando per Running Free che dal vivo risulta ancora più bella e coinvolgente.Vorrei aggiungere una nota per Strnge World che qualcuno critica,ma a mio avviso è una delle loro canzoni più sottovalutate,i suoi assoli per quanto semplici mi suscitano tuttoggi un pathos incredibile.
Black27
Martedì 13 Ottobre 2009, 14.37.02
34
Pietra Miliare della musica, non solo heavy metal. Cosa dev'essere stato goderserli dal vivo, a quell'epoca...
metal4ever90
Domenica 12 Luglio 2009, 3.13.27
33
Ottimo disco
bmw69
Lunedì 6 Luglio 2009, 15.28.31
32
Caro Matocc, ho l'originale in vinile + ogni forma di Cd-mp3 e pur con tutti i solchi possibili o l' artigianalità della produzione di allora suona ancora una bomba ... fantastico in ogni parte senza distinzioni! UP THE IRONS
Matocc
Martedì 30 Giugno 2009, 11.25.57
31
Intendevo dire che, come ben saprai, il più grande cruccio di Steve Harris riguardo questo album è proprio la produzione, in quanto il tecnico a cui furono affidati, anzichè star dietro e dare magari qualche consiglio ai 5 giovanotti emozionati ed entusiasti che entravano in studio per la prima volta, preferì farsi beatamente i cazzi propri leggendo magari il primo numero de"La Patata" ah ah!! Non darei la colpa alla produzione dei tempi, se ci pensi ci sono album prodotti nel 1980 che suonano meglio di tante cose fatte oggi... Comunque non lo trovo un difetto, questo album è GRANDIOSO!!!!!!!!!!!!
Raven
Martedì 30 Giugno 2009, 11.09.04
30
La produzione è quella che poteva essere all'epoca: Scambieresti il tuo album con un abbonamento a "La Patata"?
Matocc
Martedì 30 Giugno 2009, 11.04.20
29
Caro Raven anche io posseggo la prima stampa del cd, quella con solo 8 canzoni e la copertina originale di Derek Riggs, ma la cosa che me la rende cara è il fatto che mi è stata autografata dal mitico Paul Di'Anno dopo un suo concerto con una cover band degli Iron in un localino sperso tra le collline del Monferrato!!! Lui è una persona semplice e simpaticissima (inoltre simpatizza per l'Inter... meglio di così!) Tornando al disco la produzione non è il massimo, ma parte del suo fascino è dovuto proprio a questi suoni sporchi e grezzi che però non tolgono potenza ai brani; ascoltare la title-track per credere... DA AVERE!!!!
Raven
Sabato 20 Giugno 2009, 17.44.38
28
come mai non li ami? Sono cmq più che fondamentali.
zoso
Sabato 20 Giugno 2009, 17.22.20
27
non ho mai amato i maiden....ma questo disco e fenomenale.... phantom of the opera la metto nella mia top five pesonale tra le piu belle di sempre....
Raven
Giovedì 2 Aprile 2009, 17.48.30
26
Thanx
IntoMyCoven
Giovedì 2 Aprile 2009, 13.50.17
25
Che disco ragazzi!!! Lo riascoltavo per la milionesima volta ieri ed ero estasiato come la prima. Complimenti Raven, le tue recensioni sono da enciclopedia del metal.
Johnny
Martedì 31 Marzo 2009, 19.58.22
24
strange world non mi convince appieno, del resto è intramontabile mio 2°disco degli iron all'inizio non sapevo bene la storia e alla voce di di'anno mi sono spaventato!!! x me è meglio bruce, però cè differenza che di anno dal vivo cantava meglio... forse anche perchè le canzoni di bruce sono + complicate da cantare... ciao a tutti ragazzi!
Raven
Lunedì 9 Febbraio 2009, 22.12.53
23
Ti saluto anh'io e ti ringrazio
slide
Lunedì 9 Febbraio 2009, 21.41.06
22
Il disco in questione è inascoltabile, tanto è un monumento al metal. Io l'ho comprato per lasciarlo nel cellophane...^_^ A parte gli scherzi, non si può suonare così nell' 80! E' attuale ancora oggi! E vorrei aggiungere che Phantom of the opera è da sentire solo con Paul Di Anno. Un saluto a Khaine, mi trovo d'accordo col suo ultimo commento, e a Raven per le sempre esaustive recensioni.
Khaine
Giovedì 15 Gennaio 2009, 11.47.00
21
Ah guarda caro Al, nella musica la ragione non esiste: se tu preferiresti sentire questi dischi reincisi da Bruce mi spiace per te che queste versioni ancora non esistano io apprezzo moltissimo il lavoro svolto con Di Anno, di cui amo particolarmente il timbro e credo che lui e Dickinson siano cantanti molto diversi: per questo non li vedrei bene l'uno a cantare le canzoni scritte dall'altro!
AL
Giovedì 15 Gennaio 2009, 11.20.07
20
avete ragione ma a me Di Anno proprio non piace.. quando ho risentito in alcuni singoli charlotte the harlot, prowler e killers ricantate da Bruce ho pensato che dovevano incidere di nuovo questo e killers!
Khaine
Mercoledì 14 Gennaio 2009, 12.27.53
19
Sono d'accordo con Raven, Di Anno non è sostituibile (così come non lo è Dickinson nei suoi dischi, sia ben chiaro!)
Raven
Mercoledì 14 Gennaio 2009, 11.37.49
18
Non sarebbe più lo stesso disco.
AL
Mercoledì 14 Gennaio 2009, 11.17.52
17
stupendo ma se lo incidessero di nuovo con bruce...
Raven
Mercoledì 7 Gennaio 2009, 19.05.22
16
Alan Ford periodo 10-100 è inarrivabile, Supergulp? e chi se lo perdeva?
pincheloco
Mercoledì 7 Gennaio 2009, 15.21.19
15
Grande Raven!!! il gruppo TNT. Te lo ricordi Supergulp?
Bibiesse
Mercoledì 7 Gennaio 2009, 9.11.15
14
Per Raven: in casa mia la pimpa non esiste...imperversa
Raven
Mercoledì 7 Gennaio 2009, 8.56.55
13
Tutte uguali Pincheloco, tutte uguali..... .....io ricordo gli ascolti di questo disco mentre mi sbellicavo con Alan Ford
pincheloco
Mercoledì 7 Gennaio 2009, 8.51.56
12
In quanto della stessa generazione, concordo con tutto quanto espresso da Bibiesse, Maurilio e Raven. Anche mia moglie non è mai stata interessata (ma sapete com'è: "nella buona e cattiva sorte") e i bimbi sono troppo piccoli anche se comincio a vedere un certo interesse nel maggiore. Si Raven confermo, la Pimpa esiste ancora. Comunque grande album e grande recensione.
Raven
Martedì 6 Gennaio 2009, 12.19.17
11
Caspita, esiste ancora la pimpa? 0_0
Bibiesse
Martedì 6 Gennaio 2009, 10.40.56
10
Anche la mia signora non tollera ed i bimbi sono troppo piccoli per abbandonare la pimpa quindi faccio il papà ed il marito versione.....giacca fuori e borchie sulla pelle
Raven
Lunedì 5 Gennaio 2009, 17.37.03
9
Beato te, mia moglie non lo sopporta, in compenso mio figlio, (che di anni ne ha 20), pur non essendo certo un metallaro non disdegna affatto, anzi..
Maurilio
Lunedì 5 Gennaio 2009, 16.02.01
8
Bravo Bibiesse, in due parole hai inquadrato la nostra generazione: Per fortuna che siamo ancora in tanti di quegli anni ad ascoltare questa musica altrimenti mi sentirei un pó strano. Io a casa metto sempre su un pó di metal e mia moglie lo sopporta pazientemente , mentre mia figlia di 5 anni lo ascolta anche volentieri e va matta per le copertine di Maiden,Helloween, Hammerfall e Iced Earth.
maiden1976
Lunedì 5 Gennaio 2009, 13.54.01
7
naturalmente secondo me questo disco è da 100 come tutti quelli dei maiden fino a seventh son compreso. la rece non si discute.
bibiesse
Lunedì 5 Gennaio 2009, 12.15.50
6
bellissima rece e grandissimo disco per me 95. Chi agli inizi degli anni 80 aveva un'età compresa tra i 12 ed i 15 anni ed ha incrociato la propria strada con quella degli Iron (e dei Metallica, Motorhead, Saxon, AC/DC, ecc) è un po' come se avesse contratto una malattia incurabile: a 40 anni siamo ancora lì a scuotere il testone anche se i capelli rimasti ormai sono pochi e chi ci vede pensa che siamo completamente matti.
Raven
Domenica 4 Gennaio 2009, 20.41.31
5
67
Maurilio
Domenica 4 Gennaio 2009, 20.31.50
4
Un capolavoro assoluto! Anche io ho il disco( lp) con gli 8 brani e poi ho a parte il singolo di Sanctuary. La mia preferita é Phantom of the opera e non mi stanco mai di ascoltarla a distanza di anni. Per curiositá Raven, di che anno sei? Io sono del 1969 e come vedi sono ancora un fedelissimo del metal anni ´80.
Khaine
Domenica 4 Gennaio 2009, 14.45.22
3
Assolutamente Tanu, Di Anno nel suo periodo coi Maiden ha avuto questo disco come apice...
Khaine
Domenica 4 Gennaio 2009, 12.17.27
2
Recensione storicamente interessantissima, album storicamente importantissimo e contenutisticamente ancora molto valido: il voto mi sembra più che azzeccato, così come le riflessioni personali di Raven. Congrats!
Il Mentalista
Domenica 4 Gennaio 2009, 11.03.04
1
LA storia... niente da aggiungere!