Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Slipknot
We Are Not Your Kind
Demo

Atlas Entity
Beneath the Cosmic Silence
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

20/08/19
NOX ARCANA
The Haunted Symphony

20/08/19
SORCERY
Necessary Excess of Violence

23/08/19
FREEDOM CALL
M.E.T.A.L.

23/08/19
METH.
Mother of Red Light

23/08/19
DEADTHRONE
Premonitions

23/08/19
ILLDISPOSED
Reveal Your Soul for the Dead

23/08/19
ASTRALIUM
Land of Eternal Dreams

23/08/19
LAGERSTEIN
25/7

23/08/19
SACRED REICH
Awakening

23/08/19
DEVIN TOWNSEND
Eras part IV

CONCERTI

20/08/19
FRANK TURNER & THE SLEEPING SOULS
FESTA RADIO ONDA D'URTO - BRESCIA

21/08/19
FOR THE FALLEN DREAMS + GUESTS
CIRCOLO SVOLTA - ROZZANO (MI)

22/08/19
RHAPSODY OF FIRE + GUESTS
FESTA BIKERS - COLOGNO AL SERIO (BG)

23/08/19
NECRODEATH + GUESTS
FESTA BIKERS - COLOGNO AL SERIO (BG)

23/08/19
POVOROCK (day 1)
AREA FESTEGGIAMENTI - POVOLETTO (UD)

24/08/19
REZOPHONIC + GUESTS
FESTA BIKERS - COLOGNO AL SERIO (BG)

24/08/19
BREAKING SOUND METAL FEST
SALENTO FUN PARK - MESAGNE (BR)

24/08/19
POVOROCK (day 2)
AREA FESTEGGIAMENTI - POVOLETTO (UD)

24/08/19
METAL REDENTOR FEST
SPAZIO LUPARDINE - PENTIMELE (RC)

25/08/19
BEHEADED + HELION
CIRCOLO SVOLTA - MILANO

Blind Guardian - Imaginations From the Other Side
( 16251 letture )
Il padre di Michael Andreas Helmuth Ende, il pittore surrealista Edgar Ende, aveva un'attività artistica inizialmente di successo, che però fu costretto a sospendere nel 1936 a causa dell’imporsi del regime nazista.
Gli anni precedenti la guerra, per Michael, furono anni di crescita e studio, funestati, nel 1937, dalla morte di un suo intimo amico, Willie: sulla sua immagine lo scrittore modellò, in seguito, l'aspetto di Bastiano, il protagonista de La Storia Infinita.

Narnia è il nome latino della città italiana di Narni, situata nella provincia di Terni e così chiamata dal 299 a.C. La formazione di assistente universitario ad Oxford e professore a Cambridge aveva portato C.S. Lewis a studiare la letteratura classica e ad assorbirne i contenuti, la storia e la geografia alla base di essi. Sebbene i romanzi che scrisse in seguito contengano allusioni all’ideologia cristiana, una lettura allegorica di questi libri potrebbe risultare impropria. Lewis, convertitosi da adulto al cristianesimo, incorporò concetti teologici cristiani nelle storie per renderli comprensibili ai bambini. In questo Lewis ebbe successo: Le Cronache di Narnia sono diventate una lettura favorita per bambini ed adulti.

Questi sono solo un paio di spunti atti a comprendere meglio l’universo che sta alla base di Imaginations From the Other Side. I temi trattati nel disco rispecchiano l’umore di Hansi Kursch all’alba del 1995: cupi, pesanti, incentrati sul vicendevole rapporto tra violenza umana, fuga o abbandono verso un Altro Mondo, sacrificio in nome di un ideale. Tutti i libri più o meno citati da Hansi sono infatti grandi allegorie della vita: Il Mago di Oz, Peter Pan, Il Signore degli Anelli, Alice nel Paese delle Meraviglie, La Spada nella Roccia, Il Nuovo Testamento. Il sapore alla base di essi, come dicevo, è quasi sempre amaro e drammatico. E così pure lo sono le musiche create per questo immenso lavoro targato Blind Guardian: a partire dalla stessa title track Imaginations From the Other Side, l’atmosfera si fa oscura e le schitarrate pesanti. La velocità è spesso elevatissima, come vuole la tradizione del power puro, ma nulla è lasciato al caso, ed ogni velocità, ogni riff sono atti a comunicare una particolare emozione descritta dalle liriche: siamo insomma lontani anni luce dall’happy metal dei loro connazionali.
Per i Blind Guardian dunque la Musica comincia a farsi Teatro (drammatico): è una tendenza che continuerà (ingigantendosi) con Nightfall in Middle Earth e (scemando) con A Night at the Opera.
Se i testi sono curati, gli arrangiamenti di Imaginations From The Other Side raggiungono dei livelli impensabili fino a qualche anno prima: dal grande dialogo tra acustico ed elettrico (I'm Alive, Mordred's Song) alle armonie di chitarra (ancora una volta Mordred's Song, probabilmente il pezzo migliore del lotto), tutto è perfetto.

Il 1995 resta pertanto un anno cruciale per la band, e Imaginations From the Other Side rappresenta probabilmente il picco più alto della sua arte, a metà tra la bontà dei lavori passati, di sviluppo più che di studio, e lo sperimentalismo degli anni a venire. A tutti gli effetti un capolavoro indimenticabile.
N.d.R.: Una menzione particolare va anche all’eccelso lavoro grafico in prima e quarta di copertina, a cura di Andreas Marschall.



VOTO RECENSORE
98
VOTO LETTORI
85.03 su 144 voti [ VOTA]
Lohr
Giovedì 15 Agosto 2019, 0.29.50
69
IIIIIIIIIIIIIII'm Aaaaaalive my friend !!! Mamma mia che bomba di disco. Saranno 15 anni che ascolto i Blind, e da Tales a Nightfall hanno sfornato 4 grandissimi, ma è congli ultimi due che si capisce cosa significhi la parola capolavoro. Nightfall piu' romanzato e "hollywoodiano", questo un puro concentrato di tutto ciò che di meglio hanno saputo offrire. Non una minima traccia vagamente sottotono, non una sbavatura, nulla, se non un disco power(alla Blind Guardian) perfetto !!
swan
Venerdì 12 Aprile 2019, 18.37.43
68
98 è giusto.album spettacolare,ascoltato mille volte .dall inizio alla fine non delude mai ,tutte belle non saprei quale scegliere .da avere per chi ama il power e non solo
Mic
Mercoledì 6 Marzo 2019, 17.07.50
67
Disco bomba! Riascoltato oggi... che spettacolo
Silvia
Giovedì 1 Febbraio 2018, 23.01.42
66
x me 98 è meritato ! @TheSkull, ti ringrazio, micidiale perche’ il ritmo è incalzante, sia nei pezzi veloci come Born in the Mourning Hall che nei momenti piu’ pacati (se pensi a Mordred’s Song, quando inizia l’assolo). Anch’io credo che Nightfall sia un’opera a parte, Somewhere ha qualche imperfezione che lo rende molto genuino, concordo, e a me piace moltissimo anche Tales from the Twilight World, ha alcuni pezzi che mi rapiscono in un loop sfrenato! Non ho mai notato momenti commerciali, o forse non mi son posta il problema....Comunque x me gruppo immenso assieme agli Iron Maiden e ai Dark Tranquillity, tre gruppi che ammiro anche quando non incontrano il mio gusto personale
TheSkullBeneathTheSkin
Giovedì 1 Febbraio 2018, 22.37.09
65
Bello è bello. "micidiale" è l'aggettivo che ho letto che più mi piace... ma dovessi scovare un atomo di occhiolino al commerciale nella discografia dei guardian, lo troverei qui. Un atomo, non sparo sui santi. O forse l'ho rovinato di ascolti... cmq "another holy war" è una roba da paura. Per me è sul podio dei tre migliori guardian, ma sul gradino basso: ha davanti a sè un somewhere far beyond quell'atomo più genuino nella sua imperfezione ed un nightfall che per grandiosità dell'opera complessiva non può che guardare tutti dall'alto, mette i brividi. Voto 92, 98 è esagerato forse
Silvia
Giovedì 1 Febbraio 2018, 22.23.53
64
Concordo, un disco magnifico con un tiro micidiale e parti ipermelodiche arricchite da una voce speciale. Capolavoro stellare insomma
Steelminded
Giovedì 1 Febbraio 2018, 22.09.27
63
Disco che entra a pieno diritto nella Hall of Fame del Metal!!!
Khorvill
Sabato 8 Luglio 2017, 10.18.30
62
Disco micidiale, che fa da ponte al sound più aggressivo dei primi album a quello dei successivi. 9 pezzi giusti, senza una pecca. Sentirlo tutto dal vivo al Battlefield Metal Festival è stata un'emozione molto forte, soprattutto godermi i miei pezzi preferiti Mordred's song, Bright Eyes ed Another Holy War. La perfezione.
Silvia
Giovedì 9 Marzo 2017, 12.40.04
61
Gervasius è vero la voce di Hansi è diversa da tutti gli altri che gravitano nel genere ma anche gli assoli di Andrè sono unici, in realtà da questo album diventano quello che io chiamo "fraseggi lunghi", bellissimi e particolari, anche se alla fine da qui in poi usa troppo wah wah x me. Anche Thomen è molto originale, ma mi piace di più su NIME, anche live ha quel tocco da panzer allegerito da tanta fantasia. Peccato se ne sia andato, anche se lo capisco, alla fine aveva ragione lui
Gervasius the Mighty
Mercoledì 8 Marzo 2017, 9.11.41
60
In quell'epoca ormai lontana in cui i cd si vendevano ancora nei negozi di dischi e comprarne uno era cmq un atto di fiducia acquistai a Torino questo capolavoro musicale...e pensate un po...non li conoscevo e lo comprai per via della copertina...ogni pezzo è una gemma e da allora ho sempre considerato i Blind come dei veri e propri geniacci della musica. Finalmente si sentiva un Power/Epic Metal originale, la voce di Hansi roca e sporchissima era veramente un toccasana, dopo l'indigestione di voci bianche e melodie un po troppo happy e simil poppetare di un certo Metal. per me il voto è 95
Silvia
Mercoledì 8 Marzo 2017, 0.07.00
59
Sì sono d'accordo con la chiusura, "un capolavoro indimenticabile" che però non reputo superiore a Nightfall come dici tu. A dire il vero è diffcile scegliere fra i due ma forse Nightfall mi piace un pochino di più, anche se siamo lì. @Little, no no no no no, non ci siamo!!! scherzo 😉 ma secondo me anche Another Holy War e soprattutto Born in the Mourning Hall sono due delle più belle canzoni di tutto il loro repertorio, inclusi i testi, bellissimi, anche se in seguito Hansi scriverà ancora meglio, non come contenuti ma proprio come tecnica. Poi vabbè io non ce la faccio a chiamarlo power, non mi torna proprio, l'ho sempre definito speed melodico, ma forse perchè sono vecchietta 😅
Little
Lunedì 25 Luglio 2016, 0.48.56
58
Ragazzi, magari mi sbaglierò, ma non vi pare che la seconda parte del disco sia notevolmente di minor qualità rispetto ai picchi di qualità delle prime 5 canzoni???
manaroth85
Giovedì 5 Maggio 2016, 23.32.15
57
Immenso voto 100 e lode! Uno dei big 5 in assoluto purtroppo il gruppo poi non e mai riuscito a sfondare del tutto. Anche se li trovo superiori ai helloween esempio. Eppure meritano tantissimo. Visti live son una certezza
Rob Fleming
Sabato 16 Gennaio 2016, 19.30.56
56
ello. Ed ogni anno che passa lo diventa sempre di più. A Past and future secret è un gioiellino inestimabile 80
Christian Death Rivinusa
Domenica 10 Gennaio 2016, 6.47.15
55
che dire di questo album,e'una montagna di puro power fatto come si deve,sottolineo anche che che quasi tutti i loro lavori sono degli autentici capolavori,i primi album hanno anche un'impronta anche thash poi i prossimi album hanno uno stile unico che li ha resi celebri… ..e secondo me tra le migliori band del genere
Christian Death Rivinusa
Domenica 10 Gennaio 2016, 6.47.15
54
che dire di questo album,e'una montagna di puro power fatto come si deve,sottolineo anche che che quasi tutti i loro lavori sono degli autentici capolavori,i primi album hanno anche un'impronta anche thash poi i prossimi album hanno uno stile unico che li ha resi celebri… ..e secondo me tra le migliori band del genere
metaller nel cuore
Domenica 10 Gennaio 2016, 1.28.19
53
L'ho riascoltato ieri dopo moltissimo tempo e sono davvero rimasto stupito di aver ritrovato le stesse emozioni che vi avevo trovato ai primi ascolti (si parla di 3 o 4 anni fa). Beh un disco fantastico,potente,oscuro,sofferente in alcuni punti ma anche incazzato. Poi i cori di Hansi quasi in scream nelle strofe sono fantastici. Le canzoni migliori secondo me sono Imaginations,I'm Alive,Mordred's Song,another holy war e la fantastica chiusura...And the story ends....mio Dio questa canzone é mesmerizzante ti porta veramente in un altro mondo con l'immaginazione...e quando i cori di quest'ultima gemma di questa splendida corona che é IFTOS si spengono torni alla realtà e capisci che si...la storia é finita. Voto 98 assolutamente! L'album power definitivo! L'unica pecca é il titolo da porno gayXD può far pensare male ahaha
VecchioThrasher
Sabato 12 Settembre 2015, 17.57.55
52
Questo è il capolavoro dei Blind!!! ho usurato il cd a suon di ascoltarlo!
ObeYM86
Martedì 10 Febbraio 2015, 15.12.11
51
Penso che come me in molti dopo aver ascoltato il nuovo disco si sono catapultati a risentire i vecchi classici...Imaginations è il miglior disco power di sempre,seguito a ruota da Nightfall,e nella top ten di sempre di un non ascoltatore di Power come il sottoscritto,il che è tutto dire..
Radamanthis
Lunedì 9 Febbraio 2015, 19.42.17
50
Mi sto ascoltando ora I'm alive....mamma mia...è da brividi!!!!!
Philosopher3185
Lunedì 2 Febbraio 2015, 12.22.52
49
Poco da dire...uno dei dischi piu' importanti del Power Metal,nonchè uno dei piu' belli in campo Metal...another holy war e script fro my requiem,sono da tramandare ai posteri.
Victim Of Fate
Sabato 3 Gennaio 2015, 14.09.03
48
Boia ma che anno fu il 95?? Tra questo e Land Of The Free dei Gamma Ray... Io boh... Immensi
Sambalzalzal
Mercoledì 10 Dicembre 2014, 18.48.45
47
Lo sto riascoltando adesso in attesa del calcio nelle palle molto probabile che mi arriverà con il nuovo disco. Questo è semplicemente immenso.
Vizioassurdo
Giovedì 17 Aprile 2014, 20.39.35
46
A quindici anni. Due album in rotazione per mesi: master of puppets... e questo qui!
Beta
Martedì 4 Febbraio 2014, 18.49.40
45
Album impegnativo, ma una volta che ci entri non vorresti più uscirne. Capolavoro del power, epico, ispirato, curato in ogni dettaglio. Senza contare i testi, profondi e bellissimi. grande! \,,/
JokAR
Lunedì 27 Gennaio 2014, 18.57.40
44
Dritto nell'olimpo del Power. Tramite perfetto tra vecchio e nuovo power metal. I'm alive, another holy war, the script for my requiem e title track colossali...!
POWER METAL TO THE END
Martedì 21 Gennaio 2014, 13.55.44
43
Questo disco rilascia epicità e adrenalina a quantità che definire "industriali" è molto riduttivo =)
Diego
Lunedì 20 Gennaio 2014, 14.22.12
42
Tra i 10 album metal di sempre nella mia personalissima classifica. Capolavoro e quindi 100
POWER METAL TO THE END
Lunedì 20 Gennaio 2014, 13.45.43
41
Questo disco è semplicemente stupendo, il migliore di tutti i dischi power metal del mondo... Voto:100/100
Interstellar Overdrive
Venerdì 22 Novembre 2013, 16.16.23
40
Disco di incommensurabile bellezza.
W.Axl
Mercoledì 19 Giugno 2013, 12.43.40
39
A supporto c'è anche il retro di copertina che ritrae la camera del bambino
W.Axl
Mercoledì 19 Giugno 2013, 12.41.50
38
Che ne dite di questa interpretazione? L'album è un concept su un bambino senza amici che sta crescendo, il quale non vuole diventare membro di una società malata e corrotta, e perciò nemmeno lasciare indietro "all these fairy tales" della sua giovinezza. Quindi vede dalla sua camera un altro mondo creato dalla sua immaginazione (lo specchio della copertina), ci si tuffa dentro e per la prima volta si sente finalmente "Alive", privo delle pressioni del mondo e da solo con sé stesso. Il bambino ha letto libri fantastici, che non potranno essere dimenticati nemmeno se decidesse di abbandonarsi alla crescita (sono quindi "a past and future secret"); nella sua tristezza il bambino "haven't been here for a while", ovvero in questo mondo fantastico. Successivamente incontra i personaggi di questa serie di leggende, identificandosi con loro: Merlino, che parla della morte di Artù, diventa il bambino stesso, che parla della scomparsa dei suoi personaggi immaginari; Lancillotto che si imbarca nella impossibile ricerca del Graal e poi "jester's tears he cries" è il bambino che pensa di poter inserirsi nella vita adulta mantenendo invariata la sua mentalità, e che però capisce che ciò è impossibile; Mordred, come il bimbo, da quando è nato ha un destino avverso che non si può cambiare: "nothing else but laughter is around me"; "i never wanted to be what they told me to be" e altri 1000 parallelismi. Andando avanti il bambino si rende conto di essere solamente uno schiavo del sistema, "born in a mourning hall", e non vuole lasciare questo mondo dietro lo specchio, dato che i suoi occhi nuovamente brillanti sono "blinded by fear of life", dove nessuno di questi amici fantastici lo può aiutare e viene abusato dal padre. Poi però il bambino vede in Dio il vero senso della sua vità e decide di saltare indietro di nuovo dall'altra parte dello specchio, nella vita reale, e così "the story ends". Nonostante tutte le ingiurie della vita e tutto ciò di male gli possa capitare, il bimbo non si suicida come dice di volere in "born in a mourning hall" ma continua a vivere e vedere cosa succederà: come dice nella strofa finale dell'album, al minimo avrà trovato un amico... (Gesù). Se è davvero così, Hansi Kursch è un fottuto genio.
Alexus Pries
Martedì 23 Aprile 2013, 21.44.52
37
Stupendo!!!! puro epic metal!!! lo adoro!!!
Legacy
Sabato 29 Settembre 2012, 22.17.05
36
Grande album dei Blind Guardian...ma continuo a preferigli Somewhere Far Beyond. Ciononostante è superlativo. The Script For My Requiem, Past And Future Secret, la titletrack e I'm Alive sono le migliori. 94
W. Axl
Mercoledì 19 Settembre 2012, 19.45.15
35
Rispetto a Nightfall in Middle-Earth impallidisce, ma è un signor album. Le migliori sono Mordred's Song, la title track e Another Holy War. Un bel 90 non lo toglie nessuno.
vitadathrasher
Venerdì 7 Settembre 2012, 11.15.42
34
Comprato quando usci, perchè recensito su MH con un voto altissimo. Per il genere (che non amo) è un album da avere assolutamente, forse uno dei migliori Power album che ho sentito. Visti a Wacken dal vivo non mi entusiasmarono.....
Sambalzalzal
Martedì 21 Agosto 2012, 17.33.33
33
The Judas Priest HellPatrol@ Capolavoro totale, imbattuto ed imbattibile!!!!!!!!!! Se si potesse fare un paragone tra Divina Commedia di Dante e rispettiva risposta musicale io metterei questo album di sicuro!!! Veramente metto giù la testa da umile peccatore quale altro non sono! Io aspetto ancora quel concept album su Re Artù che Kürsch annunciò essere in stesura proprio dopo la release di questa pietra miliare!!!!
The Mad Avenger
Venerdì 20 Aprile 2012, 10.51.13
32
Incredibilo, fantastico, capolavoro...sono alcuni degli aggettivi con cui potrei descrivere questo disco ma poiche` i fatti valgono piu` di mille parole...ascoltatevi questa perla del Power Metal!!! Voto 99 (100)
Northcross1
Sabato 7 Aprile 2012, 21.48.20
31
Recensione perfetta... Bellissimo album la title track è sublime, da impostare su "ripeti traccia" mi trasmette tantissime emozioni, come Bright eyes. Tutte super tracce voto: 100
fabio
Domenica 25 Marzo 2012, 1.54.30
30
mamma mia che bello!!!! Bright eyes è super
Metallo 00
Lunedì 20 Febbraio 2012, 20.21.32
29
fantastico
Gimlet
Martedì 31 Gennaio 2012, 12.39.18
28
Personalmente lo reputo il loro miglior lavoro. Voto: 97
Wolf
Domenica 30 Ottobre 2011, 15.17.47
27
Quest' album è il METAL
The Judas Priest HellPatrol
Martedì 18 Ottobre 2011, 17.03.48
26
Eh Eh... Sambalzalzal... mi fa piacere che la pensiamo allo stesso modo per quanto riguarda questo capolavoro... come ha scritto il vichingo l'apertura di Another Holy War è quel qualcosa che chiamo ORGASMO MUSICALE! Anche Mordred' Song e I'm alive non scherzano...
Sambalzalzal
Martedì 18 Ottobre 2011, 16.53.20
25
100 e lode con il calcio in culo a chi non lo include tra gli album di hard n heavy migliori nella storia!
il vichingo
Lunedì 10 Ottobre 2011, 14.37.54
24
Che album! Il modo in cui si apre Another Holy War "I am god ... The only one ... I will bring back freedom to your heart" penso sia la cosa più bella che abbia mai sentito!
Finntrollfan
Mercoledì 21 Settembre 2011, 17.20.44
23
Nooooo Noooooo..... evidentemente mi sono espresso male e mi è sfuggita la punteggiatura Intendevo dire che questo album non ha filler .... Mordred's Song e Another Holy War sono le canzoni migliori dell'album!
Moonchild
Mercoledì 21 Settembre 2011, 17.12.27
22
@ Finntrollfan: Forse ho capito male ma stai dicendo che mordreds song e another holywar sono due filler????
Finntrollfan
Mercoledì 21 Settembre 2011, 17.06.22
21
Non ho parole, davvero un disco mozzafiato. Non l'ho mai considerato molto, probabilmente perchè il mio disco preferito dei BG è Nightfall. Dannazione, sfido chiunque a trovare un filler in quest'album, una song che non sia al livello delle altre.... Mordred's Song e Another Holy War su tutte.
Gianluca
Lunedì 8 Agosto 2011, 17.42.09
20
miglior album di tutti i temi mio voto: 99
Maurizio
Martedì 19 Luglio 2011, 15.44.48
19
Qui c'è poco da sindacare, se la gioca con Nightfall come picco assoluto, e soprattutto resta in testa facilmente, cosa che negli ultimi lavori non succede. Primo acquisto per quei quattro che non li conoscono e vogliono dargli un ascolto incuriositi...
Radamanthis
Giovedì 28 Aprile 2011, 17.04.25
18
Qui il voto 100 è da mettere...e altri commenti sono superflui!
Flag Of Hate
Giovedì 7 Aprile 2011, 23.21.44
17
Secondo me è il miglior album dei Blind, veramente spettacolare. Tutte le 9 tracce sono ormai dei classici, specialmente la titletrak, che tra tutti questi capolavori è la mia preferita, oscura ed emozionante. Ogni ascolto mi regala sempre qualche emozione. Nell'Olimpo del Power, il trono gli spetta di diritto. 99/100
Smau
Lunedì 27 Dicembre 2010, 20.09.52
16
Tutto un altro pianeta, superbo!
gianluca99
Sabato 18 Dicembre 2010, 15.36.30
15
fantastico!
Franky1117
Martedì 31 Agosto 2010, 19.31.31
14
il miglior album dei blind guardian e di conseguenza il miglior album power metal di sempre, e non c'è keeper of the seven keys che tenga,assolutamente
Michele
Domenica 20 Giugno 2010, 19.37.34
13
Come si fa a descrivere un opera come questa? Aiutatemi che non so come fare ^^ 99 ad occhi chiusi (e orecchie ben aperte a cotanto ben di Dio)
Aelfwine
Domenica 4 Aprile 2010, 15.38.21
12
Un disco grandioso, e recensione appropriata. Ma per quel che mi riguarda non potrà mai meritare di più di Nightfall, cosa che evidentemente il recensore non condivide. In ogni caso, credo che qui siamo al cospetto di un eccezionale 93.
stefy
Venerdì 11 Settembre 2009, 9.17.16
11
il miglior disco dei BG.... nn sanno e nn sapranno + ripetersi dato che questo disco è inarrivabile! quasi perfetto!!!
NoRemorse
Venerdì 10 Aprile 2009, 21.43.28
10
Non vorrei scatenare le ire di tutti ma se devo dare un album power a qualcuno che non conosce niente gli darei questo, non Keepers degli Helloween...e con ciò ho detto tutto ciò che penso di questo album! STORIA!
Rob
Mercoledì 7 Gennaio 2009, 19.27.38
9
Questo disco è un pezzo di storia!
AL
Martedì 6 Gennaio 2009, 20.59.46
8
capolavoro! Un bel 95 secondo me!!!!
Quorth_on
Martedì 6 Gennaio 2009, 14.16.11
7
L'album Power per eccellenza. Magnifico.
Raven
Lunedì 5 Gennaio 2009, 22.52.08
6
IN effetti credo siano scarsamente paragonabili, e poi si, il capolavoro dei maiden per me è un altro.
maurilio
Lunedì 5 Gennaio 2009, 16.17.16
5
Io ho dato 99 a tutti e due i dischi: comunque questo cd é straordinario, senza dubbio il migliore dei Blind, peccato che non riescano piú a ripetersi su questi livelli e che gli ultimi due cd siano veramente deludenti data la loro bravura indiscutibile.
Ghenes
Lunedì 5 Gennaio 2009, 16.16.47
4
...nel caso degli Iron il voto dovrebbe indicare più l'importanza storica che il valore artistico ma questo è un signor disco.
Khaine
Lunedì 5 Gennaio 2009, 14.39.42
3
Il voto sta bene, e per me questo disco è ben superiore all'esordio dei Maiden
Renaz
Lunedì 5 Gennaio 2009, 14.15.55
2
Personalmente non trovo sensato paragonare voti di band diverse in epoche diverse e di diverso genere musicale... Questo PER ME è il capolavoro dei Blind Guardian, evidentemente per Raven il capolavoro assoluto degli Iron Maiden è un altro disco, tutto qui...
maiden1976
Lunedì 5 Gennaio 2009, 14.10.59
1
dare 98 ad un album seppur bello come è questo e 92 ad Iron Maiden (recensione di Raven) non mi sembra accettabile. detto questo la recensione è fatta molto bene e rispecchia in toto l'album. io gli ho dato un bel 85, ma 98 mi sembra proprio esagerato. Ai posteri l'ardua sentenza.....
INFORMAZIONI
1995
Virgin Records
Power
Tracklist
1. Imaginations From The Other Side
2. I'm Alive
3. A Past And Future Secret
4. The Script For My Requiem
5. Mordred's Song
6. Born In A Mourning Hall
7. Bright Eyes
8. Another Holy War
9. And The Story Ends
Line Up
Hansi Kürsch - vocals and bass
André Olbrich - lead, rhythm and acoustic guitars
Marcus Siepen - rhythm guitar
Thomas Stauch - drums and percussion
 
RECENSIONI
80
68
80
86
82
79
97
55
98
85
92
88
80
75
ARTICOLI
26/05/2017
Intervista
BLIND GUARDIAN
Inarrestabili bardi
10/05/2015
Live Report
BLIND GUARDIAN + ORPHANED LAND
Alcatraz, Milano, 05/05/2015
19/09/2012
Articolo
BLIND GUARDIAN
# 2 - La biografia
07/09/2012
Articolo
BLIND GUARDIAN
# 1 - La biografia
15/09/2011
Intervista
BLIND GUARDIAN
La parola ad André Olbrich
17/10/2010
Live Report
BLIND GUARDIAN
Roma, Atlantico, 12/10/2010
06/11/2006
Live Report
BLIND GUARDIAN
Alcatraz, Milano, 10/10/2006
16/06/2006
Articolo
BLIND GUARDIAN
Lo studio report
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]