Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Dirge
Lost Empyrean
Demo

In Autumn
Greyerg
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

21/12/18
IN SHADOWS AND DUST
Enlightened By Darkness

21/12/18
BLOOD FEAST
Chopped, Diced and Sliced

21/12/18
JON SCHAFFER`S PURGATORY
Purgatory

21/12/18
WITCHING HOUR
...And Silent Grief Shadows the Passing Moon

23/12/18
BOLTHORN
Across the Human Path

23/12/18
MALVENTO/THE MAGIK WAY
Ars Regalis

23/12/18
ICE WAR
Manifest Destiny

24/12/18
BEATEN TO DEATH
Agronomicon

30/12/18
FERAL
Flesh for Funerals Eternal

04/01/19
CALLEJON
Hartgeld Im Club

CONCERTI

16/12/18
NOVEMBRE + LES DISCRETS
CYCLE CLUB - CALENZANO (FI)

18/12/18
A PERFECT CIRCLE
MEDIOLANUM FORUM - ASSAGO (MI)

19/12/18
A PERFECT CIRCLE
PALALOTTOMATICA - ROMA

21/12/18
METHEDRAS
THE ONE - CASSANO D'ADDA (MI)

21/12/18
SPLEEN FLIPPER
OFFICINE SONORE - VERCELLI

21/12/18
AMTHRYA + DANNATI + EFYD
BLUE ROSE SALOON - BRESSO (MI)

22/12/18
METHEDRAS
L'ANGELO AZZURRO - GENOVA

22/12/18
NANOWAR OF STEEL
EXENZIA DER CLUB - PRATO

22/12/18
DEWFALL + FYRNIR
EVILUTION CLUB - ACERRA (NA)

22/12/18
NATIONAL SUICIDE + ADVERSOR + UNORTHODOX
THE FACTORY - VERONA

Royal Hunt - The Mission
( 4080 letture )
Sesto studio album per i danesi Royal Hunt, secondo con il cantante John West (sostituto dell'eccezionale D.C. Cooper ora in forza ai Silent Force); Un album che segue il deludentissimo "Fear", poco incisivo e privo di quella genialità che contraddistingue gli Hunt.
Era lecito aspettarsi un riscatto ed ecco la sorpresa: probabilmente uno tra i migliori lavori del gruppo, un album sempre potente e incisivo come pochi.
E per la prima volta il combo si cimenta in un concept-album basato su un libro fantastico come "Martials Cronicles".
Il suono è fortemente influenzato da questa scelta: si sentono tantissimi suoni elettronici; le atmosfere e le voci sono a volte modificate a computer per poter ricreare lo sfondo per questa avventura.
Le tredici tracce dell'album sono molto ricercate ed elaboratissime. Ciò viene confermato dalla scelta di inserire brevi tracce strumentali tra una canzone e l'altra...
Ancora una volta il genio guida del gruppo è il tastierista André Andersen, che per la prima volta lascia nella fase di mixaggio le chitarre dell'ottimo Kjaer in primo piano: infatti la sorpresa più piacevole del cd è il lavoro di Kjaer negli arrangiamenti. Il sound, come ho già detto, è molto influenzato dalla storia, ma i tratti sinfonici tipici del gruppo rimangono praticemente invariati. Le tracce che risultano più efficaci e dirette sono "Surrender" e la bellissima "World Wide War". Buona anche la title-track e la ballad "Days Of No Trust". Da rivedere invece l'ultima traccia "Total Recall", troppo ripetitiva e a tratti noiosa.
Nel complesso però l'album è veramente bello, la giusta dose di melodia e potenza.
Per gli amanti dell'Heavy-Hard più sinfonico questo rappresenta un ottimo acquisto.



VOTO RECENSORE
88
VOTO LETTORI
56.52 su 68 voti [ VOTA]
lux chaos
Lunedì 21 Aprile 2014, 1.47.21
1
Buon album, con alcune perle di canzoni pazzesche...non sono d'accordo solo su una cosa, definire deludentissimo" Fear è una cosa che per me non sta nè in cielo nè in terra...stiamo parlando di uno dei dischi migliori e più sottovalutati dei danesi, un capolavoro pazzesco, non una canzone brutta e un West pazzesco, insuperabile, da sturbo
INFORMAZIONI
2001
Frontiers Records
Prog Rock
Tracklist
Take Off
The Mission
Exit Gravity
Surrender
Clean Sweep
Judgement Day
Metamorphosis
World Wide War
Dreamline
Out Of Reach
Fourth Dimension
Days Of No Trust
Total Recall
Line Up
John West / vocals
Andre Andersen / keys
Jacob Kjaer / guitar
Steen Mogensen / bass
 
RECENSIONI
81
80
s.v.
85
75
64
80
88
88
82
ARTICOLI
22/07/2010
Intervista
ROYAL HUNT
Ritorno alle radici
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]