Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

The Flower Kings
Islands
Demo

Veritas
Threads of Fatality
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

27/11/20
DREAM THEATER
Distant Memories - Live in London

27/11/20
WRECK-DEFY
Powers That Be

27/11/20
EXITIUM SUI
Ad Personam

27/11/20
CARNAGE ALPHA
From There to Oblivion

27/11/20
CADAVER
Edder & Bile

27/11/20
INTOLERANT
Primal Future

27/11/20
WITHIN THE RUINS
Black Heart

27/11/20
ARRAYAN PATH
The Marble Gates to Apeiron

27/11/20
JADED HEART
Stand Your Ground

27/11/20
DARKNESS
Over and Out

CONCERTI

26/11/20
RHAPSODY OF FIRE (POSTICIPATO)
TRAFFIC CLUB - ROMA

27/11/20
RHAPSODY OF FIRE (POSTICIPATO)
ALCHEMICA MUSIC CLUB - BOLOGNA

28/11/20
RHAPSODY OF FIRE (POSTICIPATO)
LEGEND CLUB - MILANO

28/11/20
BELPHEGOR + GUESTS
BLACK WINTER FEST - MILANO

29/11/20
ORPHANED LAND
REVOLVER CLUB - SAN DONA' DI PIAVE (VE)

29/11/20
MARDUK (RIMANDATO)
SLAUGHTER CLUB - PADERNO DUGNANO (MI)

30/11/20
MARDUK (RIMANDATO)
SLAUGHTER CLUB - PADERNO DUGNANO (MI)

01/12/20
ORPHANED LAND
LEGEND CLUB - MILANO

02/12/20
ORPHANED LAND
TRAFFIC CLUB - ROMA

03/12/20
ROSS THE BOSS + GUESTS (CANCELLATO!)
LEGEND CLUB - MILANO

Myrkvar - Als Een Woeste Horde
( 1923 letture )
UNA BREVE INTRODUZIONE
I Myrkvar si formano nel 2003 nei Paesi Bassi e, dopo una serie di promo e concerti di spalla a nomi quali Korpiklaani, Ancient Rites e Trail Of Tears, approdano finalmente al loro debutto discografico (la cui lavorazione mi risulta essere durata parecchio a lungo, a causa dell’allontanamento di alcuni componenti dalla band durante le recording sessions), che è costituito appunto da Als Een Woeste Horde, album che, per detta dei suoi stessi autori, è un concentrato di folk con influenze black metal.

L'ALBUM
Tanti sacrifici, dunque, e sicuramente tanta passione: purtroppo però tutto ciò non è sufficiente. Non posso negare di essermi fatto una cattiva impressione sulla band: al di là della pessima produzione e dell’ancor peggiore scelta dei suoni, i problemi che aggrediscono questa release sono principalmente due: una carenza di idee originali, in grado di esaltare le qualità dei musicisti, e una scarsissima capacità di gestire gli arrangiamenti, col risultato che i brani che vanno a comporre questo Als Een Woeste Horde suonano monotematici e “piatti”, senza mai riuscire a destare l’attenzione del probabilmente già addormentato ascoltatore. Mi sembra quasi che i Myrkvar cerchino di emulare un misto di diversi tipi di suono piuttosto che sforzarsi di crearne uno proprio, che il desiderio non sia quello di dar risalto al proprio strumento ma quello di "fare un certo genere di musica" senza curarsi troppo di migliorare la combinazione delle parti che ciascun musicista suona, nel tentativo di creare quei perfetti incastri che rendono la musica piacevole da ascoltare più e più volte.

IN CONCLUSIONE
Comunque sia, nonostante abbia tempestato la band di critiche, non voglio dare un voto troppo basso perché siamo di fronte ad un disco di debutto, peraltro partorito in mezzo a mille difficoltà e sicuramente con tutti i problemi economici che affliggono ogni band esordiente. Inoltre ritengo che la musica proposta potrebbe anche piacere a qualcuno, in particolare a chi segue questo genere di musica con tanta passione: per quanto mi riguarda, però, non ci siamo proprio.



VOTO RECENSORE
59
VOTO LETTORI
42.76 su 21 voti [ VOTA]
INFORMAZIONI
2008
Shiver Records
Folk Metal
Tracklist
1. Stilte voor de Storm
2. I Viking
3. Trollisfarne
4. Jagersmaan
5. Den Ware Held
6. Wolftijd
7. Geboren uit Oorlogslendenen
8. Krijgers van Walhalla
9. Helreid Brynhilde
Line Up
Hrabnilaz (Tastiera, Voce)
Vruz (Chitarra, Voce)
Fusilan (Violino)
Herubern (Basso, Voce)
Arbudon (Batteria)
 
RECENSIONI
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]