Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Ayreon
Electric Castle Live and Other Tales
Demo

Morningviews
You Are Not the Places You Live In
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

29/05/20
CENTINEX
Death In Pieces

29/05/20
PALAYE ROYALE
The Bastards

29/05/20
DEF LEPPARD
London to Vegas

29/05/20
XIBALBA
Anos En Infierno

29/05/20
SORCERER
Lamenting Of The Innocent

29/05/20
VIOLENT HAMMER
Riders of the Wasteland

29/05/20
PARALYSIS
Mob Justice

29/05/20
MORBID ANGELS
Altars of Madness – Ultimate Edition

29/05/20
OUR POND
Paraphernalia

29/05/20
GRAVE DIGGER
Fields Of Blood

CONCERTI

29/05/20
RAIN + GUESTS (ANNULLATO)
BLACK DEVILS SPRING PARTY - S. GIOVANNI IN PERSICETO (BO)

29/05/20
NECRODEATH (ANNULLATO)
LEGEND CLUB - MILANO

30/05/20
MARK LANEGAN BAND (ANNULLATO)
TEATRO MANZONI - BOLOGNA

09/06/20
PERIPHERY (ANNULLATO)
ORION - CIAMPINO (ROMA)

10/06/20
IN.FEST
CIRCOLO MAGNOLIA - MILANO

12/06/20
SYSTEM OF A DOWN + KORN + GUESTS TBA (SOSPESO)
I-DAYS - AREA EXPO - MILANO

12/06/20
GUNS N` ROSES + GUESTS TBA (ANNULLATO)
FIRENZE ROCKS - VISARNO ARENA (FIRENZE)

13/06/20
AEROSMITH + GUESTS (SOSPESO)
I-DAYS - AREA EXPO - MILANO

16/06/20
STEEL PANTHER + THE WILD (SOSPESO)
ALCATRAZ - MILANO

16/06/20
DEATHLESS LEGACY
CRAZY BULL - GENOVA

Redemption - Frozen in the Moment - Live in Atlanta
( 1886 letture )
Release potenzialmente imperdibile per gli amanti del Prog/Metal più tecnico e ricercato questo DVD/CD live -che però a me è giunto nella sola versione audio- dei Redemption, supergruppo formato da gente che sicuramente sa tenere in mano più che bene il proprio strumento, sa scrivere la musica ed è in grado di eseguirla in maniera impeccabile; del resto basta dare un’occhiata alla line-up della band di Nicolas Van Dik per concludere che non potrebbe essere diversamente.
Questa testimonianza registrata ad Atlanta nel settembre del 2007 ed incentrata principalmente sull’ultimo The Origins of Ruin mostra di avere tutti i numeri per mandare in sollucchero i circa 1200 intervenuti e gli acquirenti del prodotto, mettendo in luce tutte quelle caratteristiche che ci si aspettano da loro, ossia cifra tecnica elevatissima, esecuzioni coinvolgenti e padronanza della scena: tutto perfetto allora? Non proprio.

Innanzi tutto l’incisione non è, a mio parere, della qualità che potrebbe e dovrebbe essere: intanto ho parecchie riserve sul mixaggio del basso, che talvolta risulta assolutamente troppo di retroguardia, cosa assolutamente seccante perché la prestazione di Sean Andrews è a dir poco eccellente e bisognava valorizzarla di più; ma anche la batteria dell’altrettanto bravo Chris Quirante si viene a trovare nella medesima condizione, e tutto ciò è abbastanza singolare dato che a questi livelli dovrebbe essere scontato riuscire ad ottenere una qualità audio perlomeno buona.
E’ però la voce dell’ex Fates Warning, Ray Adler a non convincere, ammetto che a me non è mai piaciuta molto, ma in questo caso mi pare che oggettivamente si trovi in difficoltà in ben più di un passaggio -ascoltate in proposito Sapphire- anche se gli concedo una certa espressività ed un certo carisma.

Al di là di quanto appena enucleato però, l’ascolto dell’opera nella sua interezza risulta abbastanza pesante, ed una volta doppiato il capo dei 30 minuti di ascolto la soglia di attenzione comincia a calare, messa a dura prova da una serie di evoluzioni melodiche sempre particolarmente complicate e, in una certa misura, “stancanti”.
E’ ovvio che il prodotto è rivolto a Metal Progsters “integralisti”, dotati di una stoica ed inattaccabile resistenza, ed in questo senso -accantonate le riserve sul suono- è assolutamente da consigliare loro, per gli altri però potrebbe essere veramente estenuante.
Personalmente lo troverei ottimo se durasse venti minuti in meno, e con ciò ho detto tutto.
Per ciò che attiene al DVD non posso dirvi nulla di particolare dato che non l’ho visto, ma le notizie in mio possesso parlano di un qualcosa di assolutamente non trascendentale, con una band statica e concentrata on stage e mostrata in maniera meno seriosa di quello che ci si potrebbe attendere relazionandola con la musica fuori, ma anche di un inedito di circa undici minuti in pieno stile Redemption.

Non è assolutamente possibile valutare negativamente Frozen in the Moment, non fosse altro che per la cifra tecnica elevatissima che lo connota, non leggerete pertanto un voto basso al termine di questa recensione, tenete tuttavia a mente i rilievi che ho mosso all’opera prima di deciderne l’acquisto.



VOTO RECENSORE
72
VOTO LETTORI
32.63 su 19 voti [ VOTA]
Broken Dream
Lunedì 6 Aprile 2009, 11.58.26
2
Un ottimo live, che esalta le doti di una band poco conosciuta al grande pubblico di progster. Per cui è un'ottima occasione da non lasciarsi sfuggire!!
Nighblast
Giovedì 26 Marzo 2009, 22.05.10
1
Grande band, forse un pò sottovalutata...
INFORMAZIONI
2009
InsideOut/Audioglobe
Prog Metal
Tracklist
1. Threads
2. Bleed Me Dry
3. Nocturnal
4. Memory
5. The Suffocating Silence
6. Release
7. Fall On You
8. Sapphire
9. The Death Of Faith And Reason
Line Up
Ray Alder - Vocals
Nicolas van Dyk - Guitars, Keyboards
Bernie Versailles - Guitars
Sean Andrews - Bass
Greg Hosharian - Keyboards
Chris Quirarte - Drums
 
RECENSIONI
59
86
72
80
82
90
ARTICOLI
26/12/2011
Intervista
REDEMPTION
Come affrontare la propria mortalità?
10/10/2011
Live Report
REDEMPTION + KINGCROW
Phenomenon, Fontaneto D'Agogna (NO), 05/10/2011
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]