Privacy Policy
 
IMMAGINI
Clicca per ingrandire
Max Cavalera, un mito
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

17/11/17
NIGHT OF SUICIDE
Broken

17/11/17
DESPITE EXILE
Relics

17/11/17
ETERNAL FLIGHT
Retrofuture

17/11/17
UNMASK
One Day Closer

17/11/17
THE ADICTS
And It Was So!

17/11/17
ELECTRIC WIZARD
Wizard Bloody Wizard

17/11/17
HUMANASH
Reborn from the Ashes

17/11/17
IMPERIOUS
ales Of Woe - The Journey Of Odysseus - Part II: From Hades To Ithaca

17/11/17
IMPERIOUS
Tales Of Woe - The Journey Of Odysseus - Part I: From Ilion To Hades

17/11/17
OBLIVION
The Path Towards

CONCERTI

17/11/17
KOBRA AND THE LOTUS + SECRET RULE + RAVENSCRY
CIRCOLO SVOLTA - ROZZANO (MI)

17/11/17
ELECTRIC BALLROOM + GUESTS
OFFICINE SONORE - VERCELLI

17/11/17
PANDEMIA + TALES OF DELIRIA + GUESTS
MAT LABORATORIO URBANO - TERLIZZI (BA)

17/11/17
BAFFODORO + UMBRA NOCTIS + TULPA
CIRCOLO ARCI DALLO' - CASTIGLIONE DELLE STIVIERE (MN)

18/11/17
EXTREME NOISE TERROR + GUESTS
CSO RICOMINCIO DAL FARO - ROMA

18/11/17
HELLOWEEN
MEDIOLANUM FORUM - ASSAGO (MI)

18/11/17
BE THE WOLF + GUESTS
OFFICINE SONORE - VERCELLI

18/11/17
MORTUARY DRAPE + SULFUR + PRISON OF MIRRORS
CIRCUS CLUB - SCANDICCI (FI)

18/11/17
CELESTIA + IMAGO MORTIS + BLAZE OF SORROW
COMUNITA' GIOVANILE - BUSTO ARSIZIO (VA)

18/11/17
HAVENLOST + DISEASE ILLUSION
ALCHEMICA MUSIC CLUB - BOLOGNA

Sepultura - Roots
( 17003 letture )
Una delle accuse più frequenti mosse dall’ottusità di certi critici nei confronti dell’Heavy Metal è quella di essere un genere poco innovativo e monocorde (direi, comunque, che per essere una scuola musicale in auge da più di quarant’anni questa asserzione sia molto stupida e superficiale). A queste persone consiglierei vivamente l’ascolto di Roots dei Sepultura, album pubblicato nel 1996 per l’etichetta Roadrunner Records. Si tratta, infatti, di una delle migliori release del gruppo che sin dall’epoca della sua uscita suscitò enormi polemiche per la decisione di sperimentare nuove strade mai battute in precedenza inventando letteralmente un nuovo stile.

Il disco succede al magnifico Chaos A.D. dal sound molto potente e diverso da quello proposto in passato. In Roots la band cambia ancora coniugando sapientemente il death/thrash metal ad interessanti sonorità etniche al punto tale che il nuovo genere sarà etichettato come "heavy metal world music”. Lo spirito è quello di ricercare le proprie radici attraverso l’esaltazione della vita tribale.

Roots è un lavoro corposo, molto complesso, con sonorità durissime, cattive, spesso lente, basse, sporche e potenti con ritmi sincopati che evidenziano l’influenza nu-metal (non è un caso che su Lookaway ci sia il significativo apporto di Jonathan Davis dei Korn e di DJ Lethal dei Limp Bizkit).

L’open track Roots Bloody Roots è uno dei brani più famosi che non manca mai nelle esibizioni dal vivo dei Sepultura; Max Cavalera è aggressivo ed urla a squarciagola accompagnato da chitarre deliranti e da una sezione ritmica possente. Attitude, il cui testo fu scritto con la collaborazione di Dana Wells, il figliastro di Max Cavalera (nato dal primo matrimonio della moglie Gloria) che morì tragicamente poco tempo dopo, è introdotto da suggestive sonorità tribali. Da evidenziare lo straordinario ritmo sincopato della batteria di Igor Cavalera. Ratamahatta, con un intro etnico, è cantato in portoghese in duetto da Max e dal noto connazionale Carlinos Brown, con la presenza di David Silveria dei Korn alla batteria. L’album è intenso, non ha mai un attimo di pausa e tutti i brani sono di notevole levatura: si passa dal thrash più classico di Spit, Dusted, Cut-Throat e Born Stubborn, alla velocissima e breve Dictatorshit; dalla melodia strumentale di Jasco ad Itsàri che venne registrata con i Xavante etnia indigena del Mato Grosso (Brasile). Inquietante ed epica Endangered Species. La conclusiva Canyon Jam è un insieme di suoni, rumori e percussioni registrati in un canyon ai piedi degli Indigo Studios.

Possiedo la versione in digipack che contiene un remix di Refuse/Resist intitolato Chaos B.C. (dal ritmo samba), una cover dei Black Sabbath (Sympthom Of The Universe) e una versione live della bellissima Kaiowas.
Il successo commerciale di Roots fu travolgente: ben un milione di copie vendute nel mondo!
Purtroppo fu anche il canto del cigno del combo brasiliano: il leader abbandonerà il gruppo per fondare i Soulfly e proseguire nella ricerca di nuove sperimentazioni musicali, mentre i Sepultura continueranno la loro carriera senza raggiungere più le vette del passato.

La mia grande speranza è che prima o poi si riuniscano di nuovo.
Ma forse è la speranza di tutti.



VOTO RECENSORE
95
VOTO LETTORI
59.13 su 543 voti [ VOTA]
freedom
Martedì 8 Agosto 2017, 12.42.22
138
Adesso Max di marcio ha solo i capelli.
Quello che si offende facilmente
Martedì 8 Agosto 2017, 12.26.36
137
Disco storicamente importante anche se per me il loro apice resta Arise e a seguire Chaos A.D. Con Roots è esplosa l'anima marciona del Max che poi continuerà la marcioneria con i Soulfly. Per me resta cmq un disco buono soprattutto perché all'epoca si trattava di soluzioni originali. Poi finirà come ben sappiamo con i restanti membri che costruiranno la futura carriera basandola tutta sul nome e il Max con i Soulfly che ad un certo punto finirà col plagiare se stesso e andrà incontro ad un lento ma inesorabile declino creativo. Voto 65
Pork Omaometo
Martedì 8 Agosto 2017, 11.39.47
136
Assieme a Beneath the Remains e Chaos A.D. il mio preferito. 90/100
Steelminded
Sabato 5 Agosto 2017, 12.50.36
135
Non mi piacque all'epoca, non mi piace adesso. Voto mio personale 44...
Marco75
Sabato 5 Agosto 2017, 11.08.49
134
Disco strepitoso per l'epoca, ma se oggi riascolto Arise e Roots noto che Roots è invecchiato, Arise no. Comunque questo disco lasciò un solco profondo e fu preso a modello da centinaia di gruppi. io però gli do un 85.
Christian death rivinus
Sabato 6 Maggio 2017, 22.12.34
133
Peccato che per problemi di organizzazione lavoro e famiglia non sono riuscito a vedere roots live da parte dei cavalera cospiracy.....sarebbe stato fantastico, ma si sa non si puo' avere tutto nella vita...magari in futuro rifanno chaos ad live e li non manchero' di sicuro o arise....
Christian death rivinus
Sabato 6 Maggio 2017, 22.09.16
132
Album bellissimo....noi da ragazzini facevamo la cover di attitude....che bei tempi e che bei ricordi che ho di quel periodo che si associano all' uscita di questo album....ricordo che era un periodo in cui il metal era un po in crisi.....io ho il cd con custodia di cartone,bellissime anche le foto al suo interno
alexanselmo
Sabato 6 Maggio 2017, 21.41.57
131
come album fu il risultato di una scelta assai coraggiosa (per quei tempi) e il risultato sicuramente è stato notevolissimo. voto:90
TheFreeman
Sabato 21 Gennaio 2017, 13.50.28
130
Schizophrenia anche merita moltissimo a mio parere (produzione oscena a parte). Io resto del parere che questo è uno dei dischi più importanti degli anni '90, la cui unica colpa è quella di presentare delle venature alternative che andranno ad alimentare gruppi aberranti come i Linkin Park o Limp Bizkit, tutto qui. E comunque, preferisco di gran lunga il Nu Metal alla marmaglia di emo-punkettari che fanno solo metalcore e djent di adesso...
nonchalance
Venerdì 13 Gennaio 2017, 18.35.14
129
Volevo dire: Piuttosto, meglio "Chaos A.D." e il primo dei Soulfly..questo è solamente il mio parere, ovvio!
nonchalance
Venerdì 13 Gennaio 2017, 18.34.08
128
@naoto: Mi intrometto.. "Beneath the Remains" e "Arise" li sono superiori, semplicemente perché meno ragionati! Questo è solo un guazzabuglio(?) di tutto quello che circolava in quel periodo..soprattutto, l'approccio nel voler essere moderni a tutti i costi! Piuttosto, meglio "Chaos A.D." e il primo dei Soulfly..questo è, solamente il mio parere, ovvio!
Steelminded
Venerdì 13 Gennaio 2017, 17.20.11
127
Lo odio questo album. Ha messo la parola fine alla mia band preferita di quando avevo quattordicianni.
naoto
Venerdì 13 Gennaio 2017, 17.14.35
126
@lisablack: perchè BTR è superiore? Premesso, naturalmente, che si tratta di gusti, ma in cosa sarebbe superiore? Beneath è thrash/death molto ben suonato e con idee originali, ma Roots, IMHO, è stata una rivoluzione, per tutto il movimento metal, specie quello americano. Tutto quello che è venuto dopo, inclusi nu-metal, metalcore, sludge, post-metal, porta con sè i segni evidenti di questa svolta estetica epocale. Nessuno aveva suonato così prima. Ripeto, ovviamente, che si tratta di scambi di opinioni, non della solita inutile polemica per stabilire cosa è più bello di cosa.
lisablack
Martedì 10 Gennaio 2017, 13.18.04
125
Sicuramente è un buon album, uno dei migliori degli anni 90, ma Beneath the remains è di gran lunga superiore, basta ascoltarlo.
Pink Christ
Martedì 10 Gennaio 2017, 13.08.01
124
57??? Scommetto che a molti non piace perchè non suonava più come Arise o BTR...traditoriiiii uahahaha...Disco che amo da sempre, comprato il giorno stesso che è uscito in italia e continua a piacermi come il primo giorno. Da quest'album in poi i sepultura non son più esistiti, i nuovi sepultura avrebbero dovuto cambiar nome perchè non centrano una mazza anche se alcuni album non son da buttare. Apprezzo invece molto i Soulfly di Max. Grandissima band. Per quanto riguarda il Nu-metal considerarlo obrobrio mi sembra eccessivo in quanto sono uscite un sacco di band, alcune davvero valide (poche ,ma cmq non meritano di esser disprezzate). Molto meglio ul nu-metal del metalcore o djent di adesso cmq
naoto
Martedì 10 Gennaio 2017, 12.42.06
123
A mio avviso, uno dei dischi più importanti degli anni '90 e forse dell'intera scena.
TheFreeman
Sabato 7 Gennaio 2017, 12.07.08
122
Ma che problemi avete... questo è uno dei dischi più innovativi dell'epoca, e sì anche se ci sono venature Nu Metal non è che sia merda a prescindere.
Devicecod
Domenica 25 Dicembre 2016, 18.59.29
121
Disco comprato di recente e devo ammettere che é un bel mattone da digerire, tante canzoni (di cui solo qualcuna effettivamente sottotono) abbastanza sperimentali e riuscite. Meno fluido dei lavori precedenti a mio parere che erano molto più toste. Capolavori Roots Bloody Roots, Attitude e la mia preferita Ratamahatta. Voto 88
Morlock
Sabato 10 Dicembre 2016, 14.29.01
120
Disco che ha dato il via ad abomini musicali quali nu-metal e di conseguenza al metal core,ottima operazione di mercato,ma per me personalmente disco inutile e nocivo,finiti con Arise!
Daniele
Sabato 8 Ottobre 2016, 21.05.32
119
a me le innovazioni piacciono, e se una band come i Sepultura (che ha fatto la storia del thrash brasiliano e mondiale) decise di innovarsi nel sound all'epoca ok, ben venga, ciò non toglie che questo rimane un disco mediocre, infinitamente inferiore rispetto al mitico Chaos AD, alle pietre miliari dei Sepultura del passatto non porta nemmeno la ciabattina questo aborto .. voto 95?? .. de gustibus ovviamente
terzo menati
Martedì 16 Agosto 2016, 17.01.27
118
Chiarissimo
Hermann 60
Martedì 16 Agosto 2016, 16.54.27
117
@terzo menati, intendevo i 3 che lo anno preceduto perché li considero migliori, i primi due dei Sepultura sono decisamente più scadenti a mio avviso più che altro per la produzione scarsa
Metal Shock
Venerdì 1 Luglio 2016, 16.45.03
116
Da Beneath a Roots i Sepultura hann inanellato quattro album grandiosi, i primi due molto piu` thrash, e poi Chaos con le sue influenze industrial, e poi questo con un suono a piu` ampio raggio. Ognuno per me vale da 95 in poi, forse per Psychosys sarebbe meglio recuperare anche questi grandi dischi che come dice Galilee hanno segnato piu` di un lustro.
galilee
Venerdì 1 Luglio 2016, 16.41.18
115
Roots è un capolavoro. Ma stlisticamente e molto differente da ciò che uscì prima. In ogni caso la carriera dei sepultura fino a questo disco compreso è da numeri 1
Agnostico
Venerdì 1 Luglio 2016, 16.22.35
114
E' un bel disco,ma i capolavori sono Beneath the remains e Arise
Galilee
Venerdì 1 Luglio 2016, 16.09.08
113
Bravo fai bene, perchè andare alla scoperta di 4 dischi Metal che hanno segnato indelebilmente gli ultimi 25 anni. Che ti frega....
Psychosys
Venerdì 1 Luglio 2016, 15.51.08
112
Io ho solo questo dei Sepultura. Magari un giorno ascolterò i precedenti, però per ora questo basta e avanza.
il Marchese Del Grillo
Venerdì 1 Luglio 2016, 13.35.35
111
Oddio..a me non piace più di tanto. Ascolto solo i precedenti. Ci provo ma non riesco davvero a mandarlo giù sto disco.
beast
Venerdì 1 Luglio 2016, 1.10.24
110
il 4 grandissimo album di una ex gran band. Pensare come sono ridotti ora mette tristezza infinita. Roots e' stato anche un album molto innovativo. 56 voto lettori? ma che ci sono i bimbiminkia pure qua?
Feffa la cagna
Venerdì 1 Luglio 2016, 0.31.22
109
Non è il mio preferito dei Sepultura, ma è stupendo. C'è stata un'evoluzione paurosa, e tanta stima per Igor che ha rinunciato alla sua bravura tecnica per permettere l'evoluzione del gruppo. Voto: 89
terzo menati
Giovedì 9 Giugno 2016, 18.20.43
108
4 lp...schizo. Beneath..arise...caos
hermann 60
Giovedì 9 Giugno 2016, 18.19.01
107
Certo che dopo Chaos a.d. è stato difficile digerire questo disco.Anche riascoltandolo a distanza di tempo mi rimane ancora sullo stomaco. Esaltato da tanti dopo i 3 lp che lo anno preceduto a me non è piaciuto.
Mulo
Lunedì 7 Marzo 2016, 22.14.25
106
Ai tempi mi era piaciuto e lo sentivo spesso (ora sarà dal '99 che non gli do una rispolverata)... Il bello dei sepu è che da bestial devastation a roots c'è stata un evoluzione di sound incredibile,ogni disco è diverso dall'altro (i dischi dopo roots non saprei xche'smisi di seguirli dopo lo split con Max).. Grandissima band.
Mirco Morgese
Lunedì 7 Marzo 2016, 21.33.47
105
Amo album come Arise e Beneath( che sono parecchio superiori a questo album comunque ottimo ), ma il Max Cavalera che preferisco è quello di Roots e dei Soulfly perché ha un growl molto più vario. In Chaos AD già stava cambiando... ma da qui in poi diventa epico. Voto per il growl di Cavalera: 100 e lode. Il mio preferito.
Mirco Morgese
Domenica 21 Febbraio 2016, 15.39.17
104
Leggendo i commenti mi viene una cosa da dire... metallari puristi siete noiosi.
Mirco Morgese
Venerdì 19 Febbraio 2016, 17.20.10
103
Dove altro lo trovi un gruppo che passa da un Thrash/Death a un Alternative con pesanti influenze Nu che riesce a sfondare lo stesso? Tutti gli altri gruppi hanno solo fatto una figuraccia( tipo i Machine ). Riguardo al genere che avete messo ( Thrash ), io di Thrash ci trovo ben poco( Solo Spit e Dusted ). Voto: 93
Rob Fleming
Domenica 7 Febbraio 2016, 17.57.26
102
Sicuramente è stato importante per aver inserito certe sonorità inusuali nel mondo del metal, ma ho sempre pensato che qualitativamente non fosse, poi, questo disco imperdibile. Più importante che bello: 70
lisablack
Venerdì 31 Luglio 2015, 14.38.48
101
Un grande album che all'epoca ascoltavo quasi ogni giorno. E dopo ripetuti ascolti l'ho assimilato anche se i Sepultura che preferisco si fermano ad Arise. Comunque un'opera fondamentale dei 90.
Cirith Ungol
Domenica 1 Marzo 2015, 13.34.37
100
Scusate, ma non vedo nulla di scandaloso nel sostenere che Roots sia sopravvalutato. Non si tratta di stringersi alla coperta di Linus del death-thrash. Per me Chaos A.D. è il loro disco più innovativo e importante (nel senso dell'influenza che ha avuto sul metal in generale), anche se Arise è il mio preferito. In Roots il lavoro di Ross Robinson tende ad appiattire il loro suono sugli standard di quel produttore.
Andrew94
Martedì 24 Febbraio 2015, 16.37.38
99
Signore e signori, il capolavoro! Non solo sono riusciti ad osare cadendo in piedi, ma lo hanno fatto in grande stile, mantenendo alto il nome che li contraddistingue. Hanno apportato grosse modifiche alla loro musica, hanno osato dove molti altri non avrebbero neppure sognato di farlo, e lo hanno fatto più che bene! Onore ai Sepultura, ed a chi tenta di uscire dai canoni classici e di sperimentare. Voto 90, e sto!
Therocker77
Venerdì 12 Dicembre 2014, 17.21.28
98
Capolavoro, l'album più "primitivo" che abbia mai ascoltato!
Roots 65
Mercoledì 26 Novembre 2014, 19.18.54
97
Leggo commenti banali da parte di gente con il paraocchii, ragazzi questo disco è un capolavoro assoluto di metal contaminato altro che storie
hj
Mercoledì 26 Novembre 2014, 18.01.43
96
Sbagliato commento...il commento era per l'ultimo cavalera conspiracy
hj
Mercoledì 26 Novembre 2014, 17.14.42
95
sarà anche una merda ma la title track, mista al video, spacca il culo di brutto. Pezzo grandissimo, semplice e diretto.
Malleus
Mercoledì 26 Novembre 2014, 16.23.34
94
Nihilistic decadence utenti come te mi mettono tristezza. Il mondo gira felice, e poi arriva il classico true-metallone di merda a fare il true-metallone di merda. Non è death-thrash? BENE COSI' CAZZO. Tu e altri avete una visione limitata per cui questo disco non è "true" come i precedenti, allora fa cagare, tant'è vero che hai tirato in ballo i Korn. Roots dei Sepultura è un disco incredibile proprio perchè ha superato i limiti del genere di partenza, buttandosi verso lidi sperimentali e ostici. Quest'album è fondamentale, proprio per la spinta artistica che ha generato nel mondo del metal. Roots ha tutto, è pesante, cupo, sperimentale, malato, storto, ritornelli grossi, riff grossi. Che ti piaccia o no questo è uno degli album più influenti del genere, e grazie al cielo, che c'è un fottio di gente che ha orizzonti più ampi dei tuoi.. Ma purtroppo non tutti possiamo nascere intelligenti. Qui nessuno venga a parlarmi di gusti, perchè Roots nella storia del metal moderno è stato un album di importanza assoluta, parlano i fatti, parlano i gruppi, influenzati da questo monumento enrome. Sì sto parlando con una presunzione irritante, lo ammetto, ma leggere certe minchiate davvero mi irrita, scuote il mio spirito critico, è più forte di me.
Nihilistic decadence
Martedì 9 Settembre 2014, 20.36.23
93
Ahhh, 95.. 95?!?!?! La testa mi gira come una trottola.. I primi quattro album sono capolavori del death-thrash, ma questo mi lascia allibito.. E poi, se questo non è nu metal, i Korn cosa sono? Black metal?? Bah, se già con Chaos a.d. i Sepultura erano caduti in basso (personalmente sfiora appena la sufficienza), questo è un abisso vero e proprio.. Un 40 sarebbe un voto anche troppo buono.. Da band più o meno underground i Sepultura si sono trasformati in un fenomeno da baraccone, come molte altre band metal durante gli anni '90 (chi ha detto Metallica??).. Ripeto, amo il loro sound fino ad Arise, cattivo, potente e grezzo, ma da Chaos a.d. in poi, beh, lasciamo perdere..
Diego
Sabato 6 Settembre 2014, 15.46.32
92
Quoto Fabius71, Arise ultimo e miglior disco dei fratelli Cavalera...
Ratamahatta-ta-ta-ta-ta-ta!!!
Sabato 6 Settembre 2014, 15.24.19
91
ricorreggo il mio post n. 47... voto: 97.
Fabius71
Mercoledì 23 Luglio 2014, 18.32.06
90
Personalmente,la strada intrapesa con Chaos A.D. e sviluppata a piene mani in Roots non mi è piaciuta.Considero Arise l'ultimo vero album dei grandi Sepultura
Lisa Santini metallara forever
Domenica 20 Luglio 2014, 15.30.11
89
Meeenghia questo disco spacca molto degli altri!!! L'ho ascoltato e che devo dire che le tracce sono stupende, la copertina e' fantastica, e poi una band come i SEPOLTURA
matteo38
Venerdì 21 Marzo 2014, 18.00.11
88
le canzoni thrash di sto disco sono molto diverse da quelle presenti fino a arise, molto più hardcore/punk e meno thrash "classico" . sta cosa trapelava ben bene già su chaos ad tra l'altro(biotech is Godzilla) . album epocale che ha aperto molte strade su cui, però, un gruppo come i korn ha influito e non poco. voto 92
Ogre
Giovedì 5 Dicembre 2013, 17.29.47
87
Capolavoro, io preferirò sempre Chaos A.D. perchè ci sono più affezionato ma questo è genio puro.
Nu Metal Head
Lunedì 12 Agosto 2013, 20.13.37
86
sottoscrivo anch'io, la differenza fra roots e i soulfly c'è ed è piuttosto evidente... roots non è un disco alternative, non è un disco nu metal, ma è solo e soltanto un disco di thrash-death totale con inserti tribali, che ad essere pignoli hanno incominciato a fare la loro comparsa già dagli insospettabili tempi di arise (l'intro di altered state)... quindi in un certo qual senso il folklore brasiliano è sempre stato parte dell'anima di quest'uomo...
freedom
Lunedì 12 Agosto 2013, 18.12.32
85
Sottoscrivo commento 84.
Sickness
Lunedì 12 Agosto 2013, 17.30.49
84
I gusti sono gusti, ma perdonatemi, per me Roots è sacro. La carica innovativa di quest'album è enorme, e le schiaffate thrash ci sono ancora, rivisitate certo, ma Roots è un album pesante e claustrofobico anche più di Airise, a mio parere. C'è una differenza sostanziale tra Roots e i Soulfly, Roots ha portato qualcosa di inimmaginabile fino a quel momento, i Soulfly in tutta la carriera hanno provato a raggiungere qualcosa che non può essere ripetuto. Per me Roots sono i sepultura, per me Roots è il brasile di Max, è la maturazione di un progetto davvero ambizioso. Lamentarsi del "nu" credo sia davvero superfluo, la musica non dovrebbe essere ingabbiata dentro stupide categorie. Roots è Metal con la M maiuscola, oltre che Musica con la M maiuscola.. e mi sembra già un gran bel traguardo. Ribadisco che i gusti sono gusti, ma per me è un 100.
The Nightcomer
Sabato 10 Agosto 2013, 12.21.59
83
La penso come Undercover pur salvando Chaos AD, che ritengo l'ultimo buon album dei nostri nonostante il cambio di genere e le evidenti semplificazioni nelle strutture dei brani. Questo disco deluse molto anche me all'epoca, infatti mi sbarazzai del vinile senza alcun rimpianto. Con questo non voglio dire che non abbia un suo significato (ed una sua dignità), ma in termini di feeling non riuscì a trasmettermi nulla di sensazionale; a mio parere l'idea di fondo poteva anche essere interessante, se solo fosse stata sviluppata in altro modo (magari senza discostarsi così nettamente dal genere che aveva reso celebre questa band, la quale era maturata in modo sorprendente rispetto agli esordi nei capolavori BTR e Arise). Forse la mia idiosincrasia deriva dal fatto che in questo album lo stacco con lo stile precedente è totale, mentre in Chaos AD (che ritengo di transizione) qualche riferimento al glorioso passato ancora si percepisce.
Almetallo
Sabato 10 Agosto 2013, 11.39.16
82
@ : Er Trucido devo ammettere che forse ho detto una cavolata perché il tribalismo era uscito con Chaos a.d. come avevi giustamente detto però i riff il modo di cantare tipo Spit e Straighthate tutto quel Nu Metal mischiato con un po ' di Thrash non c' entra con Chaos a.d. secondo me e intendevo questo io , se togliamo il tribalismo sono due band diverse . Cmq volevo solo dire che a me quest' album piace molto è un' ottimo disco ma Max ha cambiato il carattere e ha perso la cattiveria di prima , anche con i Soulfly versione Thrash dopo Dark Ages non si avvicina ai primi Sepu se dovessero riunirsi adesso uscirebbe un' nuovo disco dei Soulfly e nient' altro ringraziate Gloria Cavalera che si tingeva i capelli e gli ha messo in testa queste cazzate di cui ai tempi di Arise ne faceva a meno
Steelminded
Venerdì 9 Agosto 2013, 22.50.48
81
Mi inserisco tardivamente in auesta discussione molto interessante. In breve, sono daccordo con Trucido, Sambalzal e soprattutto Undercover e quello che ha detto che Roots erano già i Soulfly... In poche parole una delusione totale, che inizia con Chaos AD per quella che ai tempi da quattodicenne era la mia band preferita... Evviva!!!
Nu Metal Head
Venerdì 9 Agosto 2013, 20.24.33
80
hai ragione trucido, sconcertante...
Er Trucido
Venerdì 9 Agosto 2013, 19.23.25
79
Mah, che Chaos non c'entri con Roots non è che sia molto d'accordo. Diciamo che le prime cose tribali sia livello di sound (Kaiowas) che di testo sono già presenti e che poi saranno sviluppate maggiormente in seguito. La cosa che fa più specie in questo disco è il testo di Born Stubborn: letto ora dopo tutto quello che è successo tra di loro non può che lasciarmi interdetto.
Nu Metal Head
Venerdì 9 Agosto 2013, 17.55.59
78
sì lo so anch'io che chaos a.d. non è come roots, ma se si vuole parlare dei sepultura davvero estremi allora quelli arrivano fino ad arise... però dai roots al di là di tutto è comunque estremo e ben fatto... io mettendomi nei panni dei fan abituati ai vecchi sepultura posso capire il loro disappunto, ma in quanto a cambiamenti stilistici c'è molto di più shockante in giro (e io coi korn dovrei saperne qualcosa purtroppo...)
Almetallo
Venerdì 9 Agosto 2013, 17.23.51
77
@: Nu Metal Head per me Chaos a.d. non c' entra niente con Roots e solamente un seguito di Arise dove per non essere ripetitivi fanno più groove e provano qualche innovazione cmq sono punti di vista , la cosa che mi da fastidio e che Max si mette a dire Motherfuck e altre parolaccie che prima non diceva , ai tempi di Arise ma soprattutto Schizo e BTR riusciva a fare testi oscuri e malsani senza dover fare il ragazzino e dire le solite parolaccie da 4 soldi , cmq parlando dell' album c'e da dire che Born Stubborn e fantastica e nonostante tutte le critiche che girano intorno al cambiamento la musica del disco è di grande qualità quanto il predecessore
Undercover
Venerdì 9 Agosto 2013, 15.28.37
76
Questo è l'ultimo che ho comprato, ma sia lui che "Chaos A.D." mi convincono poco, sono altalenanti come dischi, per me i grandi Sepultura sono finiti col botto intitolato "Arise".
Nu Metal Head
Venerdì 9 Agosto 2013, 15.18.22
75
gli ospiti c'erano già in chaos a.d. (jello biafra e evan seinfeld)... su max è vero, cominciava già ad essere quello dei soulfly, però la musica era comunque bene o male quella dei sepultura, a parte qualche frangente tipo ratamahatta e lookaway... insomma per farla breve secondo me chaos a.d. è un misto fra arise e roots, mentre roots è un misto fra chaos a.d. e soulfly... io la vedo in questo modo molto spiccio...
Giaxomo
Venerdì 9 Agosto 2013, 15.01.27
74
@samba: tranquillo non me l'ero assolutamente presa ma erano proprio sotto i Sepultura all'epoca? Puoi darmene la certezza?
Almetallo
Venerdì 9 Agosto 2013, 14.59.40
73
@: Nu Metal Head per quanto riguarda la prova di Max nell' album questi sono i Soulfly poi Kisser suona ancora come se fosse del Thrash e stesso discorso per Igor e Paulo Jr., ma un ritornello come quello di Straighthate non c' entra proprio niente con i Sepu e basti pensare a Lookaway che è proprio Nu Metal a tutti gli effeti e agli ospiti che sono una cosa che non manca mai nei Soulfly cmq secondo me è più Alternative/nu che Thash anche se ce ne è un po' , per concludere il Max di Roots è lo stesso dei Soulfly e non c' entra un cactus con i veri Sepultura , perciò hai ragione ha dire che c' entra fino a un certo punto questo post l' ho scritto per motivare la mia affermazione
Nu Metal Head
Venerdì 9 Agosto 2013, 13.49.36
72
quello che dite secondo me è vero in parte... l'affermazione che roots è in realtà il primo album dei soulfly ci può stare fino a un certo punto... io ho sempre notato la differenza tra questo e per esempio il primo omonimo dei soulfly... qua è vero che incominciava a serpeggiare qualche influenza alternative/nu metal, ma non è affatto un album alternative/nu metal, a differenza degli album dei soulfly che sono chiaramente e nettamente nu metal, soprattutto nei riff... in comune ci sono solo le divagazioni tribali (peraltro già presenti in minima parte anche nel tanto osannato chaos a.d.)...
Sambalzalzal
Venerdì 9 Agosto 2013, 13.19.53
71
a me quello che dispiace dei Sepultura è che si sono rovinati da soli con una bella responsabilità da parte di Max Cavalera che a questo album c'era arrivato con la testa che gli faceva a zig zag e che poi ha continuato pure possibilmente a peggiorare. Peccato perché pagherei oro per riavere la band come era fino a Chaos!!!
Sambalzalzal
Venerdì 9 Agosto 2013, 13.15.45
70
Giaxomo@ magari agli esordi vivevano pure alla giornata, però con alle spalle i soldi che gli aveva lasciato il padre che lavorava al consolato italiano. Comunque, io sono arrivato a parlare della cosa perché secondo me alcune scelte stilistiche/musicali fatte in determinati periodi non sono puramente casuali. magari a distanza di anni uno vede le cosa in maniera diversa però all'epoca, ecco, io un'idea me la feci subito. Ma guarda che assolutamente non ce l'avevo con te visto che neanche ci conosciamo figurati Mi riferivo agli esempi che ho avuto attorno e che ancora purtroppo vedo in giro a Roma. Io la vedo in maniera un po' diversa a livello di frequentazione dei CS per motivazioni tipo droga/musica che vengono, secondo me, molto dopo il concetto che c'è alla base. Che tutto si sia risolto a solamente questi due aspetti (e specialmente al primo) è chiaro se appunto hai presente le persone che oggi incontri in certi posti. Le persone ci vanno perché è più facile trovare certe cose, poi escono, si rimettono il vestitino pulito e via a dormire nell'appartamento che costa un miliardo di euro o in villa.
Giaxomo
Venerdì 9 Agosto 2013, 12.31.12
69
@samba: no, non conosco la loro storia e a dire la verità credevo la loro situazione diversa da come la descrivi tu, ovvero: vivere la giornata. Comunque i CSO esistono da molto prima del '96, o no? Fidati che io non ho mai frequentato i centri sociali per moda, ma perchè se voglio fumarmi una canna senza rotture di coglioni vado là e allo stesso tempo mi ascolto dell'ottima musica, che sia rap, alt.rock, reggae ecc ecc..Tutto sta nell'attitudine, però come hai detto te, ormai ai centri sociali si trova di tutto: dal tossico al Centrino padovano figlio di papà con la figa accanto..ma che ci vengono a fare li? Boh...ATTITUDINE is the way e secondo me Max ne ha da vendere..e non sapevo che i Sepultura avessero avuto problemi di droga..sospettavo e basta, non avendo mai letto fonti attendibili a riguardo.
Sambalzalzal
Venerdì 9 Agosto 2013, 12.08.25
68
Almetallo@ ecco questa è una cosa su cui per esempio non avevo mai riflettuto ed il discorso fila! Giaxomo@ e chi te li tocca, io non ho nulla contro i centri sociali che anzi frequento spesso e volentieri. Se hai letto la mia polemica tra le righe io parlavo della gente che da un certo punto in poi ha iniziato ad apparire in maniera "zozza ed alternativa" per moda come poi moda sono diventati i centri sociali. Il radical chic e tutte quelle merdate simili. Proprio così come ha fatto Max Cavalera che sin dall'infanzia non mi pare si stesse morendo esattamente di fame, se conosci la storia dei fratelli Cavalera.
Giaxomo
Venerdì 9 Agosto 2013, 11.58.01
67
Evoluzione e adattamento ai tempi pressochè perfetti. E non toccatemi i Centri Sociali, please.
Almetallo
Venerdì 9 Agosto 2013, 10.49.18
66
la faccina è involontaria
Almetallo
Venerdì 9 Agosto 2013, 10.48.21
65
@ambalzalzal hai detto una cosa giusta morte dei Sepultura ma solo in parte , Roots in realtà è il primo album dei Soulfly e non c'entra niente con i vecchi Sepu soprattutto la voce e il modo di cantare , dico in parte perchè Kisser e ancora quello di Arise , Igor e Paulo Jr. pure solamente Max è cambiato e la band lo segue cmq e Sepultura sono morti con Chaos a.d. , questo è un' ottimo album di Alternative Metal ma non sono i Sepu
Sambalzalzal
Giovedì 8 Agosto 2013, 9.12.50
64
Si è così infatti, lo dico con certezza perché il mio amico era un fissato di proporzioni maniacali per loro fino a Chaos. FIssato si ma non rimbecillito al punto da non notare quello che era successo in quella band. Da li in poi basta, chiusura totale, smise di seguirli ed anche di ascoltarli. Tutt'ora non li può vedere. Io penso che alla base dei problemi insorti prima/dopo questo album ci siano i soldi e con i soldi un sacco di droghe che li hanno fatti sbandare in maniera definitiva. Poi ricordiamoci bene il periodo... erano gli anni dell'esplosione dei centri sociali, dell'apparire in maniera "zozza" e alternativa quindi la gente che aveva per la testa determinate cose ci si buttò a pesce sulla nuova attitudine della band. Max Cavalera, in qualche trip allucinogeno e megalomane, anche spalleggiato dalla moglie/manager dimenticò che faceva parte di una band e che NON ERA la band stessa e decise di partire da solo per nuove avventure. Assolutamente questo disco per me rappresenta la morte dei Sepultura in ogni senso.
Vitadathrasher
Giovedì 8 Agosto 2013, 8.42.20
63
Si mi immagino che nel 94 reduci dall'ottimo Chaos fosse un'altra storia..... nel 96 oltre al cambiamento stilistico, credo che cominciavano i primi segni di rottura.....infatti da lì in poi sia i sepultura che i vari progetti di cavalera non li ho proprio presi in considerazione, non ho più avvertito quella compattezza di un tempo, non ho più capito come e che cosa volessero dimostrare a livello musicale, specialmente Max.
Sambalzalzal
Giovedì 8 Agosto 2013, 7.11.10
62
Vitadathrasher@ concordo assolutamente, con questo album i Sepultura che conoscevamo cadono e non si rialzano più. Un piccolo aneddoto... un mio amico li vide a Donington al Monsters Of ROck del 1994... praticamente il sogno di una vita. Poi li rivide a Roma nel 1996... ricordo ancora il giorno dopo la telefonata "Sono stato all'Olimpico soprattutto per vedere i Sep ma penso si siano sbagliati col nome perché quelli non erano loro!"......
Vitadathrasher
Mercoledì 7 Agosto 2013, 23.57.09
61
Lo comprai con l'aspettativa che fosse il disco dell'anno........una delusione totale e credo anche l'album che ha contribuito a far nascere band di stampo slipknot, ovvero il genere di metal che ho sempre snobbato.
Sambalzalzal
Mercoledì 7 Agosto 2013, 22.42.22
60
Ci sono anche io. Seguiti dalla nascita e mollati 5 gg dopo avere preso l album.
Almetallo
Mercoledì 7 Agosto 2013, 22.21.28
59
@: blackiesan74 no ce ne di gente che lo odia ho visto delle recensioni su altri siti dove i commenti degli utenti lo devastano
blackiesan74
Venerdì 26 Luglio 2013, 9.32.42
58
Ma questo disco fa cagare solo a me?
Alessandro DON ZUKER Bevivino
Lunedì 29 Aprile 2013, 13.33.30
57
Album talmente bello che il voto non serve, anche il 100 sarebbe troppo poco.
Andy '71
Lunedì 18 Marzo 2013, 7.06.46
56
Disco strepitoso!Testamento musicale del grande Max,infatti dopo di questo,per quanto mi riguarda i Sepu son finiti.Un pelo sotto Arise,per me voto 90 pieno!
Almetallo
Domenica 17 Marzo 2013, 21.57.19
55
Album fantastico da quando lo ascolto m ' ammazzo di headbanging cmq mi dispiace xk gli assoli di chitarra sono ridotti al minimo e per me sono troppo importanti quindi perde qualche punto voto : 92
gabriele993
Martedì 19 Febbraio 2013, 11.34.32
54
da quando è uscito max ,il gruppo è morto si sono leggermente ripresi con l'album A-Lex che sicuramente sarai mai al livello dei precedenti album
Sambalzalzal
Martedì 19 Febbraio 2013, 11.23.57
53
Strano, tutte queste ritmiche tribali in St. Anger non ce le ho mai sentite... cmq tornando alla realtà, concordo con Vitadathrasher@ questo album ha segnato la fine dei Sepultura. Mi piace ricordarli quando ancora si lavavano i capelli e soprattutto quando le droghe non avevano ancora preso il sopravvento sulla qualità delle composizioni.
gabriele993
Martedì 19 Febbraio 2013, 11.03.10
52
@fanthresh odddio santo non bestemmiare per favore, come si fa a paragonarlo a st anger io non lo so
Metal Maniac
Martedì 29 Gennaio 2013, 14.41.33
51
@fanthresh: e tu vorresti paragonare st. anger a roots?!?
Erekose
Martedì 29 Gennaio 2013, 13.29.41
50
Bel disco ma per me due gradini sotto Chaos A.D. e uno sotto Arise e Beneath......
Fanthresh
Mercoledì 14 Novembre 2012, 12.44.25
49
Ora ho capito S.Anger a cosa si ispira.
Vitadathrasher
Domenica 4 Novembre 2012, 21.49.59
48
L'inizio della fine... Non amo lo stile tribale affrontato, se vogliamo il meglio dei sep. Prendiamo beneath,arise,chaos
Ratamahatta-ta-ta-ta-ta-ta!!!
Domenica 4 Novembre 2012, 21.28.01
47
correggo il mio post n. 40... il voto è 99 secco. solo così si possono votare i pezzi di storia del metal.
Nu Metal Head
Martedì 9 Ottobre 2012, 1.24.57
46
@cirith ungol: oddio, i sepultura che giocano a fare i korn... sono un attimino più pesantini, giusto un poco... se c'è un gruppo che ha preso da loro quelli sono gli slipknot, che a loro volta sono un misto fra sepultura e korn (leggete il logo del gruppo... SlipKnot... la S e la K maiuscole in omaggio a questi 2 gruppi... parola di joey jordison).
Cranium
Lunedì 8 Ottobre 2012, 23.16.15
45
anche Beneath non mi dispiace, ma Arise... con Roots però al di là dello splendido concept alla base, siamo lontani dai fasti del passato
Delirious Nomad
Lunedì 8 Ottobre 2012, 23.15.58
44
No, aspetta Cirith Ungol... che non ti piaccia sta benissimo, ma il disco non é sopravvalutato, basta vedere i commenti e soprattutto il voto lettori, solitamente bassissimo... Se molti intenditori e fan lo reputano un capolavoro, un motivo ci sarà... (poi per il meglio dei Sep siamo d'accordo!)
Cirith Ungol
Lunedì 8 Ottobre 2012, 22.59.32
43
Disco incredibilmente sopravvalutato. I Sepultura che giocano a fare i Korn non si possono sentire. Non basta mettere un po' di tamburi qua e là per rendere un lavoro mediocre un innovativo capolavoro. Il meglio dei Sepultura sta tra qualche parte tra Arise e Chaos A.D.
Delirious Nomad
Domenica 7 Ottobre 2012, 17.50.44
42
Questo disco mi dà non pochi problemi... adoro l'idea delle influenze tribali e anche un po' nu, ma alla lunga risulta davvero pesante. Comunque é un capolavoro, sopra a tutti gli altri per interesse ma sotto per fruibilità. 94.
vecchio peccatore
Sabato 1 Settembre 2012, 11.55.23
41
Spettacolare mix di Death, psichedelia (sono l'unico che la sente, in certi pezzi?) e musica etnica, il migliore disco dei Sepultura ed uno tra i più belli del Metal anni '90 (tutto, non solo quello estremo) Opera mastodontica, indimenticabile.
Ratamahatta-ta-ta-ta-ta-ta!!!
Sabato 31 Marzo 2012, 17.56.22
40
secondo me la carriera dei sepultura va scissa in 2 parti... quella come pura band di assalto, con arise capolavoro, e quella come band sperimentale, con roots capolavoro. comunque questo è un album storico, confermo il 95.
D.R.I.
Domenica 15 Gennaio 2012, 13.30.23
39
a dimenticavo, voto 77!
D.R.I.
Domenica 15 Gennaio 2012, 13.29.13
38
le idee alla base di questo disco sono indubbiamente notevoli, purtroppo l' ho sempre reputato a livello musicale un' involuzione rispetto a Chaos A.D. avrei in altre parole preferito un suono più omogeneo, brutale e tecnico, ci sono diversi esperimenti che non mi hanno entusiasmato. Secondo me è un peccato!
freedom
Domenica 15 Gennaio 2012, 12.49.26
37
Ah che disco ragazzi...micidiale, una bomba. Io nella reunion ci spero ad essere onesto, più che altro perchè non ho avuto la fortuna di vederli dal vivo nella formazione originale.
Nightblast
Domenica 15 Gennaio 2012, 11.12.46
36
Se mai si riuniranno non penso faranno qualcosa di molto distante da Kairos o da Blunt Force Trauma...
hm is the law
Domenica 15 Gennaio 2012, 11.08.51
35
Concordo con Roberto C
Roberto C
Domenica 15 Gennaio 2012, 10.58.30
34
Se si dovessero riunire per produrre porcate come le ultime produzioni preferisco rispolverare i vecchi vinili e riascoltarli....ne soffrirei di meno, la storia insegna che le reunion non portano bene alla fama delle bands, esempi ? Anthrax,Nuclear Assault,Venom e molte altre.
Nihil
Mercoledì 14 Dicembre 2011, 12.21.36
33
Il disco migliore dei Sepultura e fra i dieci da salvare in ambito metal.
-SaM-
Venerdì 2 Settembre 2011, 18.13.56
32
Si bel disco e quello che volete, ma ALZATE IL VOTO A BENEATH THE REMAINS. 93 è da suicidio!!!!! Minimo minimo dovete dargli 157 a quel disco....... U_U
Hangar1893
Venerdì 1 Luglio 2011, 23.43.46
31
Giuro che vorrei ascoltarlo, ma dopo essermi ascoltato beneath e arise per giorni non ho il coraggio...
Aelfwine
Mercoledì 29 Giugno 2011, 12.23.16
30
Grande recensione, concisa e precisa. Non faccio paragoni con Arise e tutti gli altri, e a dirla tutta quest'album ha qualcosa in più, saranno le atmosfere o i ritmi "pesanti". Voto 95 per uno degli album più belli del metal.
Macbeth
Lunedì 13 Giugno 2011, 0.24.27
29
Che sia un gran disco è verissimo però "Beneath The Remains" è tutta un'altra storia...
Giaxomo
Giovedì 16 Dicembre 2010, 22.21.13
28
95 meritatissimo. Non solo un cd con sfumature tribali, ma anche nu. Ottimo comunque e lunga vita ai fratelli Cavalera. Quest'album è stato il canto del cigno, ma come dice "Fabio Rossi"..speriamo si riuniscano.
xutij
Domenica 20 Giugno 2010, 12.47.07
27
vorrei solo aggiungere che in lookaway canta pure mike patton e che il testo è opera di jonathan davis splendita recensione, la mia preferita è attitude
sebametal70
Lunedì 12 Aprile 2010, 15.20.33
26
quando lo ascoltai nel 96 ero militare. ricordo uno che diceva che i sepultura ormai non erano più quelli di una volta .. allora io a dirgli che già ci sono gli slayer a fare quella roba stupenda. + Per me è un masterpiece. +No no .. non capisci una ceppa ma cosa dici,vendutiii. a distanza di 15 anni è nel mio Ipod e mia figlia di tre anni balla rattamahatta. Me lo chiede lei! è un disco con atmosfere raramente esortate. Troppo spesso i gruppi sono concentrati sulle note. Loro fortunatamente pensano anche all'ambiente, l'atmosfera. Bloody roots a tutti!
hm is the law
Giovedì 4 Febbraio 2010, 19.16.24
25
@ Matocc: ahahahaha gli ci vuole un bell'otorino!
Matocc
Giovedì 4 Febbraio 2010, 18.21.13
24
@ hm is the law: è vero, ricordo perfettamente cosa riuscirono a scrivere alcune riviste metal ai tempi... e lì pensai '' o non capisco un cazzo io, o hanno le orecchie otturate di cerume misto a cemento loro''... la 2° che ho detto!
hm is the law
Domenica 17 Gennaio 2010, 12.33.52
23
....e dire che quando uscì quest'album qualcuno ebbe il coraggio di criticarlo!
Silencer
Domenica 17 Gennaio 2010, 0.03.27
22
Nooooooo non dovevi scrivere questa splendida recensione...mi hai fatto ricordare che gli anni migliori non tornano più...
Nihil
Mercoledì 19 Agosto 2009, 2.22.45
21
Il disco che non ti aspettavi: grandissimo.
metal4ever90
Martedì 14 Luglio 2009, 0.06.42
20
Appena sento sto album, mi viene una voglia incredibile di fare headbanging XD... cmq è un album favoloso
Matocc
Martedì 7 Luglio 2009, 21.28.26
19
Questo disco è magnifico non solo per i suoi brani; trovo che sia una gran cosa il fatto che un gruppo metal brasiliano fonda le proprie sonorità insieme a quelle più antiche del proprio Paese dando vita a uno stupendo miscuglio di modernità e tradizione. Con Roots è stato creato un nuovo genere musicale, che secondo me è la dimensione naturale per i Sepultura. A mio parere ben si sposa la "violenza" della musica con la legittima rabbia delle popolazioni indigene, da secoli sfruttate ed emarginate in quella che, in fin dei conti, è "casa loro". Onore ai Sepultura, grazie di averci regalato un album così "vero"
Luca78
Lunedì 4 Maggio 2009, 12.45.34
18
Anch'io sono convinto che Arise e Roots meritino il primo posto. Del resto sono talmente diversi che non ha un senso pieno metterli a confronto
BRUTAL
Lunedì 4 Maggio 2009, 10.42.42
17
IL MEGLIO DEL MEGLIO DEL MEGLIO INSIEME AD ARISE 100 A TUTTI E DUE.
I Remember
Lunedì 4 Maggio 2009, 9.02.45
16
Credo che 95 vada bene, a volte (rare) annoia un poco. Il disco di platino è Arise, quello d'oro Chaos Ad e quello d'argento questo Roots. Quello che stranamente continuo ad ascoltare è Beneath The Remains. Mistero della vita.
Nefarious
Domenica 3 Maggio 2009, 15.31.45
15
A questo SUPERCAPOLAVORO avrei dato 110 e lode. Posso capire che non è di facile ascolto, all'inizio richiede concentrazione ed è fortemente innovativo.
Max Cavalera
Mercoledì 22 Aprile 2009, 19.09.04
14
Immenso e inarrivabile
Fabio75
Martedì 21 Aprile 2009, 0.16.40
13
Disco per cui ogni elogio è più che meritato, davvero dire che è un capolavoro è poco.
I HATE
Domenica 19 Aprile 2009, 21.18.55
12
QUESTA E' UNA RECENSIONE DA 10/10. COMPLIMENTI!
MrDeath
Domenica 19 Aprile 2009, 19.56.51
11
Capolavoro tra i capolavori.
DRStein
Domenica 19 Aprile 2009, 16.25.21
10
Inchinarsi di fronte ad un disco di tale spessore.
Tizi1970
Domenica 19 Aprile 2009, 13.28.34
9
Sono uno dei pochi a dire che Roots è un grande album....meno male che non sono il solo
I hate you
Sabato 18 Aprile 2009, 13.25.22
8
Ho messo una "am" di troppo!
I am hate you
Venerdì 17 Aprile 2009, 23.14.56
7
Semplicemente immenso
Luciferggg
Venerdì 17 Aprile 2009, 1.55.52
6
Spettacolare, non ci sono parole adeguate per descriverlo. Bisogna solo ascoltarlo e riascoltarlo e ad ogni nuovo ascolto se si ha l'orecchio abbastanza abituato si noterà quasi sempre qualcosa di nuovo. La foresta attende di essere esplorata!
Roberto555
Giovedì 16 Aprile 2009, 20.45.46
5
E' l'apoteosi della vena compositiva dei Sepultura, uno di quei capolavori seminali che ha influenzato il lavoro di molte altre bands. Ascoltandolo con serenità e concentrazione ti trasporta di peso nel fascino e nel mistero della foresta amazzonica. Non penso proprio che 95 sia troppo. Ottima la recensione.
The head
Giovedì 16 Aprile 2009, 19.51.14
4
Un disco pieno di novità interessanti. Grandi.
Blame
Giovedì 16 Aprile 2009, 19.23.17
3
Bel disco ma forse 95 è un pò troppo
arkanoid
Giovedì 16 Aprile 2009, 19.12.48
2
Porco Giuda HMITL stavolta ti sei superato!!!!!!
Bad Boy
Giovedì 16 Aprile 2009, 16.12.51
1
Un capolavoro pazzeso della musica estrema
INFORMAZIONI
1996
Roadrunner Records
Thrash
Tracklist
1. Roots Bloody Roots
2. Attitude
3. Cut-Throat
4. Ratamahatta
5. Breed Apart
6. Straighthate
7. Spit
8. Lookaway
9. Dusted
10. Born Stubborn
11. Jasco
12. Itsári (Live)
13. Ambush
14. Endangered Species
15. Dictatorshit
16. Canyon Jam (Hidden Track)
Line Up
Max Cavalera (Voce, Chitarra, Percussioni, Berimbau)
Andreas Kisser (Chitarra, Percussioni)
Paulo Jr. (Basso, Percussioni)
Igor Cavalera (Batteria, Percussioni)

Musicisti Ospiti:
Mike Patton (Voce su traccia 8)
David Silveria (Batteria su traccia 4)
Carlinhos Brown (Voce, Percussioni, Berimbau, Timbau, Wood Drums, Lataria, Xequere, Surdos su traccia 4)
Jonathan Davis (Voce su traccia 8)
DJ Lethal (Scratching su traccia 8)
Tribù Xavante (Percussioni e Canti su traccia 12)
 
RECENSIONI
68
60
80
64
57
97
57
50
95
95
98
93
70
s.v.
ARTICOLI
26/02/2017
Live Report
KREATOR + SEPULTURA + SOILWORK + ABORTED
Live Club, Trezzo sull'Adda (MI) - 21/02/2017
13/11/2013
Intervista
SEPULTURA
La passione di una vita
21/07/2007
Live Report
SEPULTURA + MEDIA SOLUTION + CONCRETE BLOCK + MOTH`S CIRCLE FLIGHT
Altromondo, Elba, 29/06/2007
16/09/2006
Live Report
SEPULTURA + IN FLAMES
New Age, Roncade, 09/04/2006
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]