Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Dark Tranquillity
Moment
Demo

Veritas
Threads of Fatality
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

30/11/20
VEIL OF SECRETS
Dead Poetry

30/11/20
COLOSSUS OF DESTINY
Last Call

30/11/20
GOLGATA
Tempel

04/12/20
GONE IS GONE
If Everything Happens for a Reason… Then Nothing Really Matters at All

04/12/20
SIX FOOT SIX
End of All

04/12/20
AD INFINITUM
Chapter I: Revisited

04/12/20
TAU CROSS
Messengers Of Deception

04/12/20
NIGHTRAGE
Demo 2000

04/12/20
FOREIGN
The Symphony of the Wandering Jew Part II

04/12/20
SERPENTS OATH
Nihil

CONCERTI

28/11/20
RHAPSODY OF FIRE (POSTICIPATO)
LEGEND CLUB - MILANO

28/11/20
BELPHEGOR + GUESTS
BLACK WINTER FEST - MILANO

29/11/20
ORPHANED LAND
REVOLVER CLUB - SAN DONA' DI PIAVE (VE)

29/11/20
MARDUK (RIMANDATO)
SLAUGHTER CLUB - PADERNO DUGNANO (MI)

30/11/20
MARDUK (RIMANDATO)
SLAUGHTER CLUB - PADERNO DUGNANO (MI)

01/12/20
ORPHANED LAND
LEGEND CLUB - MILANO

02/12/20
ORPHANED LAND
TRAFFIC CLUB - ROMA

03/12/20
ROSS THE BOSS + GUESTS (CANCELLATO!)
LEGEND CLUB - MILANO

03/12/20
NAPALM DEATH
SLAUGHTER CLUB - PADERNO DUGNANO (MI)

04/12/20
NAPALM DEATH
TRAFFIC CLUB - ROMA

Sepultura - Nation
( 6561 letture )
Due anni dopo il clamoroso insuccesso di Against i Sepultura tentano di rilanciarsi pubblicando Nation per la Roadrunner Records.

Il gruppo, nella ricerca di una propria fisionomia scevra del pesante fardello del passato, opta decisamente per un thrash metal molto contaminato dall’hardcore secondo linee ispirative comunque superiori rispetto al citato incolore Against. Di positivo c’è da evidenziare la buona prova del cantante Derrick, evidentemente a suo agio con la nuova linea musicale prescelta del gruppo. Derrick, peraltro, collaborerà attivamente nella stesura dei testi.

L’album, dalla copertina fortemente politicizzata, non è immediato e necessita di vari ascolti per essere valutato compiutamente; i brani, spesso dal lento incedere, sono duri e violenti. Da evidenziare le partecipazioni esterne di Dr. Israel nell’anomala e sinceramente bruttina Tribe To A Nation e dei finlandesi Apocalyptica nella discreta conclusiva strumentale Valtio.
Nation si presenta molto compatto e privo di brani di spicco.
Interessanti l’opener Sepulnation con una efficace introduzione tribale, le velocissime ed aggressive Revolt e Human Cause e la lenta ma coinvolgente Borders War. L’album per il resto è piuttosto noioso con troppi cali di intensità e pezzi poco incisivi. Accettabili nel complesso la ritmata Who Must Die?, Saga dal sound etnico e la coinvolgente lenta Politricks.
Le vendite di questa release non andarono affatto bene e la collaborazione con la mitica Roadrunner Records finì con questo disco. Il gruppo, inoltre, accusò la casa discografica per non aver promosso adeguatamente Nation: davvero un’ingloriosa caduta per una band ancora amatissima dal pubblico.

Difficile fare una valutazione serena di Nation. Proviamo ad evitare paragoni con gli immensi capolavori del passato e consideriamo i Sepultura con Derrick alla voce come un gruppo totalmente nuovo che non ha niente a che fare con il periodo con Max Cavalera : così facendo si può più serenamente valutare questo lavoro giudicandolo tutto sommato quasi sufficiente e promettente per il futuro.
Peccato che il successivo album Roorback non costituirà un sostanziale miglioramento dello standard qualitativo del gruppo. Ma questa è un’altra storia...



VOTO RECENSORE
57
VOTO LETTORI
63.43 su 69 voti [ VOTA]
Holy Diver
Mercoledì 18 Maggio 2016, 3.51.10
20
'meglio di against'... be non e' che sia un gran complimento. Qualche pezzo con un buon tiro c'e' ma il nome sepultura in copertina sembra davvero uno scherzo riuscito male
Lorgon
Domenica 9 Marzo 2014, 14.17.24
19
Per me è un disco molto bello, naturalmente non lo paragono a quanto fatto in precedenza, prendendolo per quello che è è un cd riuscito con ottimi pezzi
Carmine
Giovedì 5 Dicembre 2013, 16.46.39
18
Migliore di Against, ma ancora insuffciente
Almetallo
Venerdì 30 Agosto 2013, 19.37.03
17
Nell' ultima frase intendevo dire " me li ricoradno i vecchi sepultura"
Almetallo
Venerdì 30 Agosto 2013, 19.18.34
16
Nonche i Soulfly facciano schifo non fraintendetemi i Soulfly se li Mangiano i Sepu moderni però Dante XXI e questo me i vecchi cmq si sente la mancanza di Max
Almetallo
Venerdì 30 Agosto 2013, 19.16.45
15
Un 65 lo prende per me , sarà .... ma io ci trovo molto di più il suono dei Sepultura qua che nei Soulfly e nei Cavalera Conspirancy .......
enzo
Mercoledì 24 Aprile 2013, 15.24.02
14
secondo me non e un brutto disco certo arise chaos beneath roots neanche il paragone e pensabile ma si ascolta bene se non si pretende il capolavoro
Sambalzalzal
Venerdì 1 Marzo 2013, 23.16.14
13
Questo è uno dei pochi albums che quando avevo a casa non escoltavo per disgusto totale e che una volta ceduto a terzi è stato poi venduto ad un negozio per pochi euro. Avrei dovuto farmi gli affari miei all'epoca e non dare altre chance ad una band che, personalmente parlando, già con Roots era andata alla deriva. Fabio@ giustamente dice "Proviamo ad evitare paragoni con gli immensi capolavori del passato e consideriamo i Sepultura con Derrick alla voce come un gruppo totalmente nuovo che non ha niente a che fare con il periodo con Max Cavalera" e, credimi, ci ho provato più di una volta ma non ci riesco proprio. Non è che fanno musica che non piace a tutti, hanno proprio dimenticato come suonare bene!
Galilee
Venerdì 1 Marzo 2013, 19.39.05
12
Disco niente male, meno bello di Roots ma decisamente meglio di Against. 75/100
AL
Martedì 26 Maggio 2009, 16.26.05
11
BRRRRRRR .......
I Remember
Lunedì 4 Maggio 2009, 9.25.42
10
Non si esageri è bruttino non orrendo.
Lukas
Domenica 3 Maggio 2009, 22.33.43
9
Orrendo
Nefarious
Domenica 3 Maggio 2009, 18.38.16
8
Tra i primi 3 dischi senza Max è sicuramente il migliore. Ottima Sepulnation, non male Border Wars e Valtio. Un 60 glielo avrei dato almeno per sottolineare che è meglio di Roorback.
AL
Martedì 21 Aprile 2009, 14.45.56
7
dopo l'addio di Max questi dovevano ritirarsi ....
arkanoid
Martedì 21 Aprile 2009, 11.09.20
6
Concordo in pieno. Bella la recensione.
Fabio75
Martedì 21 Aprile 2009, 0.09.27
5
Recensione pienamente accettata e condivisa. Delusione anche perchè 4 o 5 tracks come sottolinea HM IS THE LAW sono più che sufficienti e direi buona Sepulnation.
Valereds
Lunedì 20 Aprile 2009, 20.43.43
4
Bruttino e noioso
The Head
Lunedì 20 Aprile 2009, 20.37.17
3
La copertina fa vomitare come tutto il disco ed il bello è che c'è chi ancora li difende!
Savatage
Lunedì 20 Aprile 2009, 20.35.20
2
Secondo me è migliore di Against e forse il recensore avrebbe potuto dare un 60. Concordo però sul fatto che Roorback sarà un passo indietro
Blood
Lunedì 20 Aprile 2009, 20.29.18
1
Questo disco è una schifezza!!! I Sepultura sono morti dopo l'addio di Max Cavalera è questa la verità
INFORMAZIONI
2001
Roadrunner Records
Thrash
Tracklist
1. Sepulnation
2. Revolt
3. Border Wars
4. One Man Army
5. Vox Populi
6. Ways of Faith
7. Uma Cura
8. Who Must Die?
9. Saga
10. Tribe to a Nation
11. Politricks
12. Human Cause
13. Reject
14. Water
15. Valtio
Line Up
Derrick Green - Voce
Andreas Kisser - Chitarra
Paulo Jr. - Basso
Igor Cavalera - Batteria

Musicisti Ospiti
Apocalyptica (Traccia 15)
 
RECENSIONI
73
68
60
80
64
57
97
57
50
95
95
98
93
70
s.v.
ARTICOLI
12/01/2020
Intervista
SEPULTURA
Battagliera gentilezza
12/03/2018
Intervista
SEPULTURA
Un nuovo inizio
26/02/2017
Live Report
KREATOR + SEPULTURA + SOILWORK + ABORTED
Live Club, Trezzo sull'Adda (MI) - 21/02/2017
13/11/2013
Intervista
SEPULTURA
La passione di una vita
21/07/2007
Live Report
SEPULTURA + MEDIA SOLUTION + CONCRETE BLOCK + MOTH`S CIRCLE FLIGHT
Altromondo, Elba, 29/06/2007
16/09/2006
Live Report
SEPULTURA + IN FLAMES
New Age, Roncade, 09/04/2006
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]