Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Premiata Forneria Marconi
Emotional Tattoos
Demo

Rust
Rust
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

22/11/17
HYPERION
Dangerous Days

24/11/17
SCORPIONS
Born To Touch Your Feelings

24/11/17
LOCH VOSTOK
Strife

24/11/17
STRAY TRAIN
Blues From Hell

24/11/17
WILDNESS
Wildness

24/11/17
HOUSTON
III

24/11/17
AETHERIAN
The Untamed Wilderness

24/11/17
DEEP AS OCEAN
Lost Hopes | Broken Mirrors

24/11/17
STARBLIND
Never Seen Again

24/11/17
DEGIAL
Predator Reign

CONCERTI

19/11/17
CRIPPLED BLACK PHOENIX + EARTH ELECTRIC + JONATHAN HULTEN
SANTERIA SOCIAL CLUB - MILANO

19/11/17
ROCK TOWERS FESTIVAL
ESTRAGON - BOLOGNA

19/11/17
BACKYARD BABIES + GUESTS
LAND OF FREEDOM - LEGNANO (MI)

19/11/17
SOULS OF DIOTIMA
THE ONE - CASSANO D'ADDA (MI)

22/11/17
MARILYN MANSON + GUEST
PALA ALPITOUR - TORINO

22/11/17
ULVER + STIAN WESTERHUS
SANTERIA SOCIAL CLUB - MILANO

23/11/17
ULVER + STIAN WESTERHUS
QUIRINETTA - ROMA

24/11/17
ULVER + STIAN WESTERHUS
ALMAGIA' TRANSMISSIONS FESTIVAL - RAVENNA

24/11/17
DESPITE EXILE
VECCHIA SCUOLA PUB - PALAZZOLO (BS)

24/11/17
BLACK STAR RIDERS
CIRCOLO COLONY - BRESCIA

Sepultura - Schizophrenia
( 7038 letture )
Dopo il discreto ed acerbo Morbid Visions i Sepultura pubblicano nel 1987 il loro secondo album Schizophrenia per la sconosciuta casa discografica Cogumelo.

Le novità positive di questa release riguardano una produzione superiore (sebbene ancora di gran lunga insufficiente) rispetto a quella orribile del primo lavoro ed un miglioramento delle liriche che iniziano ad abbracciare tematiche a sfondo sociale e politico abbandonando a poco a poco il satanismo delle origini.

Sotto il profilo musicale il sound si attesta su un thrash/death duro, aggressivo ancora, però, troppo primordiale ed influenzato da gruppi storici come Metallica, Slayer, Venom e Possessed. I riff sono abbastanza precisi, veloci e sempre più convincenti, il drumming di Igor Cavalera è piuttosto efficace, mentre la voce di Max Cavalera sembra risentire della nuovamente deficitaria produzione e non è ancora quella che andrà affermandosi come una tra le migliori in campo metal da Beneath The Remains in poi. Da evidenziare in negativo gli evidenti errori nella pronuncia di alcune parole.

Un breve ed efficace Intro suonato da un'acido violino fa da apripista alla devastazione sonora composta da un trittico in puro thrash style: From The Past Comes The Storms (narra dei fantasmi del passato presenti nella mente di un assassino che ha ucciso vittime innocenti), To The Wall e la violentissima Escape To The Void uno dei brani più in evidenza di questo lavoro. Decisamente interessanti le strumentali Inquisition Symphony (una specie di marcia funebre che ricorda terribilmente lo stile dei Metallica in Orion e Call Of Ktulu e che si apre con un delicato arpeggio di chitarra acustica) e la breve classicheggiante The Abyss. Simpatica la melodia da circo che conclude la discreta Rest In Pain. Meno convincenti, a mio avviso, Screams Behind The Shadows e Septic Schizo. Il brano migliore è di gran lunga la conclusiva Troops Of Doom, già presente nel disco precedente e qui magistralmente rivisitata. Si tratta di una canzone talmente bella che ancora oggi viene proposta nei concerti dal vivo non soltanto dai Sepultura, ma anche dai Soulfly di Max Cavalera.

Schizophrenia non è un album fondamentale nella straordinaria discografia della band ma si fa comunque apprezzare perché include alcuni brani di buona qualità compositiva, pieni di cambi di velocità e furiose cavalcate strumentali. Siamo, tuttavia, ancora troppo lontani dal livello che il gruppo saprà con il tempo raggiungere fino a farlo diventare uno dei più importanti nella storia dell’heavy metal.



VOTO RECENSORE
70
VOTO LETTORI
76.34 su 109 voti [ VOTA]
Christian death rivinus
Domenica 23 Aprile 2017, 19.09.31
41
Un disco che ancora oggi non mi stanco mai di ascoltare.....una pietra miliare del genere,grezzo tagliente e unico
Doom
Domenica 23 Aprile 2017, 16.55.21
40
Concordo..anzi per me il voto e' un po' tirato. Devo dire che pur essendo legatissimo a Morbid Visions ( si lo so' sono un pazzo.. Ma l'amore e' amore ), qui i miglioramenti furono nettissimi e ci sono un lotto di brani davvero buoni. Fondamentale fu anche l'ingresso di Kisser...ma in generale ci fu' una grande crescita. Rest in pain Rest in pain Rest in pain! Voto 8.
nonchalance
Giovedì 20 Aprile 2017, 11.52.23
39
A me, invece, è sempre piaciuto proprio per quel motivo. Questo è l'embrione di quello che diventeranno più avanti grazie anche a degli ottimi "producers"..
Mulo
Giovedì 20 Aprile 2017, 9.50.40
38
Imbarazzante....Canzoni adolescenziali sonate male e registrate anche peggio.La strumentale è un plagio di "The Call Of Ktulu"...Incredibile la maturazione che fecero in 2 anni uscendosene con quel capolavoro di " Beneath The Remains"
LexLutor
Sabato 21 Gennaio 2017, 15.13.53
37
Aggressivo, viscerale, intenso e ben suonato. Tantissimi influssi slayeriani ma anche tanta personalità che covava sotto una scorza senz'altro acerba, che tuttavia colpiva immediatamente l'ascoltatore con una formula per niente caciarona. Gli assoli in schizophrenia sono (per chi scrive) perfettamente inseriti in un muro di suono che peraltro non è mai caotico. Album Death metal (nel sound - molto sporco - nelle tematiche ancorché nella musica) che quest'anno compie 30 anni. Io personalmente lo adoro (ho ancora il vinile primissima stampa cogumelo rec. oltre al cd questo però roadrunner). Per me il loro vero debutto. Ma morbid vision conserva ancora - storicamente - il suo perché...
lisablack
Sabato 21 Gennaio 2017, 14.21.38
36
D'accordo, questo per me supera perfino Arise, ed è il migliore dei Sepu, brani capolavoro.
TheFreeman
Sabato 21 Gennaio 2017, 13.52.09
35
Disco stupendo... se solo la produzione fosse stata superiore sarebbe un classico al pari dei successori.
black
Venerdì 26 Febbraio 2016, 22.53.43
34
Dopo tanti anni non.riesco ancora a capire quale preferisco di più.. Arise. Chaos . Beneath. Schizophrenia. Roots tutti capolavori da dieci! Immensi sepultura
black
Venerdì 26 Febbraio 2016, 22.52.31
33
Dopo tanti anni non.riesco ancora a capire quale preferisco di più.. Arise. Chaos . Beneath. Schizophrenia. Roots tutti capolavori da dieci! Immensi sepultura
Steelminded
Venerdì 26 Febbraio 2016, 22.08.38
32
Infatti, puoi capire per me che shock vedere gli autori di questo riff/pezzo maledetto mettersi a fare Roots Bloody Roots! Evviva!
manaroth85
Venerdì 26 Febbraio 2016, 21.40.15
31
From the last comes the storm! Che canzone! Una potenza per non parlare di rip. Septic schizo o scream behind the shadows immenso
VecchioThrasher
Mercoledì 9 Settembre 2015, 12.00.25
30
Non è il capolavoro ma spacca lo stesso! Non è come Arise che per me e molto bello!
Galilee
Mercoledì 20 Maggio 2015, 14.54.53
29
Anch'io apprezzo molto questo disco. Ha un suo fascino particolare, anche se dei Sepultura preferisco altro. Il problema è che ebbe una produzione scandalosa e neanche masterizzato è riuscito ad acquistare molto a livello di sound.
Christian Death Rivinusa
Mercoledì 20 Maggio 2015, 14.48.13
28
non e' il migliore… . ma sicuramente tra i primi 4… dopo arias,caos ad e beneath the remains… altro capolavoro,il voto e' soggettivo… si va per gusti… sicuramente il più thrash fra questi 4,il piu' grezzo che lo rende molto originale e affascinante!voto 90 pieno,album che ha coinvolto tante band a fare questo genere di musica… grandi
lisablack
Mercoledì 20 Maggio 2015, 13.21.30
27
Miglior disco dei sepultura, a pari con beneath the remains. Ho amato anche arise e roots ma schizophrenia per me è avanti a tutti. Voto 70 è una bestemmia!! 90 e forse più..
LAMBRUSCORE
Martedì 28 Aprile 2015, 15.33.52
26
Medaglia di bronzo, per me, nella loro discografia, dopo l'oro a Beneath the remains e l' argento ad Arise ...
patrik
Sabato 28 Dicembre 2013, 13.44.45
25
qua i seps hanno dalla loro parecchia inventiva poca tecnica ma parecchio istinto, igor e max hanno un affiatamento ritmico notevole poi max ai tempi cercava di suonare molte parti non semplici , ora come ora suona qualche power chord e si limita a cantare , personalmete ho sempre ammirato chi riusciva a cantare e suonare contemporaneamente respect
Carmine
Giovedì 5 Dicembre 2013, 16.44.27
24
Grezzo, ma brutale
freedom
Domenica 21 Luglio 2013, 12.21.55
23
Grande disco, uno dei loro migliori. Inquisition Symphony, Troops of Doom e The Abyss sono leggenda. Voto 80.
Almetallo
Sabato 20 Luglio 2013, 21.01.24
22
Se quest ' album avesse avuto una produzione ai livelli di Arise sarebbe stato il miglior disco dei Sepu .
Swan Lee
Sabato 29 Dicembre 2012, 22.09.44
21
Bel dischetto. Si sente la crescita rispetto al grezzissimo ed adolescenziale Morbid Visions. Il successivo Beneath The Remains invece sarà per i miei gusti IL CAPOLAVORO assoluto dei Seps. Meglio di Arise.
SNEITNAM
Sabato 29 Dicembre 2012, 21.55.42
20
Album estremamente fantastico, cupo, violento e con atmosfere uniche. Pezzi come To the Wall, Escape to the Void, Inquisition Symphony, Screams Behind the Shadows...vakka boia! 90 per me e non di meno
manaroth85
Giovedì 29 Novembre 2012, 12.03.13
19
primo disco dei sepu ascoltato ai tempi era quasi inascoltabile x me, ottime le canzoni nessun cedimento..8.5
devil son
Martedì 3 Luglio 2012, 2.52.03
18
un disco eccellente alla pari con i 4 album successivi, l'attitudine black della band è quella che conferisce il quid necessario per elevarlo dall'essere solamente un buon disco
Undercover
Venerdì 23 Dicembre 2011, 19.05.35
17
@The Nightcomer è difficile non innamorarsi di quei dischi, si dev'essere propri insensibili al fascino di quelle canzoni, si può essere metallari e non riconoscerne il valore? A prescindere dal gusto, non credo.
The Nightcomer
Venerdì 23 Dicembre 2011, 18.42.31
16
@ HM is the law: prego, figurati! Non sai quante volte mi sono morso le labbra per aver acquistato le prime edizioni dei gruppi importanti... @ Undercover: la pensiamo allo stesso modo sui Sepultura; Beneath The Remains e Arise li ho letteralmente consumati a furia di ascolti.
Undercover
Venerdì 23 Dicembre 2011, 17.14.56
15
Confermo, dato che io ho quella stampa per "Roadracer", bel disco, penso che alle volte sia sottovalutato, è la primordialità fatta musica insieme al debutto è un azzannare alla gola l'ascoltatore, certo "Beneath The Remains" e soprattutto "Arise" sono d'altra pasta e quelli sono i Sepultura che amo maggiormente.
hm is the law
Venerdì 23 Dicembre 2011, 17.11.45
14
@ The Nightcomer: ovviamente facciamo riferimento all'edizione europea perché in quella americana il pezzo già c'era.
hm is the law
Venerdì 23 Dicembre 2011, 16.58.20
13
@ The Nightcomer: effettivamente la traccia 10 fu aggiunta nell'edizione successiva del 1990, grazie per la preziosa precisazione!
The Nightcomer
Venerdì 23 Dicembre 2011, 13.35.50
12
L'edizione europea che uscì nel 1987 non conteneva Troops of Doom; l'album terminava con Rest in Pain. A mio modesto parere non c'è paragone tra questo lavoro ed il debutto; troppo superiore Schizophrenia, per quanto ancora involuto e fortemente debitore nei confronti di gruppi come quelli citati nella recensione. Comunque il meglio doveva ancora arrivare... A posteriori posso dire che non avrei certo immaginato un successo di tale portata per i Sepultura: ell'epoca passarono abbastanza inosservati nella miriade di proposte thrash.
DavidHolocSpeedFuck
Venerdì 14 Ottobre 2011, 14.25.46
11
disco leggendario fatto da una band leggendaria. Misto di thrash/death assolutamente fantastico. To the wall e from the past comes the storm le migliori. il mio preferito dei sepultura e il migliore dei sepultura a mio parere, tutti gli altri sono almeno un gradino sotto. 100
onofrio
Sabato 5 Giugno 2010, 23.35.26
10
ottimo thrash metal da far invidia a tutti coloro che si vogliono confrontare con Schizophrenia, "Inquisition Symphony" leggendaria.
Edo
Lunedì 7 Dicembre 2009, 13.54.22
9
rasentiamo la follia !!!!! il mio lavoro preferito dei sepultura,+ maturo rispetto a morbid vision con una produzione sufficente condito con la solita rabbia dei sep ! cazzo troops of doom vale 80 solo da sola !
Nefarious
Domenica 3 Maggio 2009, 18.09.22
8
E questo a differenza di Morbid Visions lo si può chiamare DISCO. Il drumming è grandioso anche se non ancora perfetto, si cominciano a notare le capacità compositive e la produzione è accettabile. Testi leggermente idioti.
Acid
Domenica 3 Maggio 2009, 14.19.33
7
Da quel che ho sentito Jairo ha continuato la sua attività con un suo complesso conosciuto quasi solo in Brasile e secondo molti commentatori, avendo una forte influenza sulla band perche ex-Sepultura, non è mai riuscito a discostarsi più di tanto alle sonorità di Morbid Visions; sembra che la band di Jairo abbia fatto un piccolo passo avanti proprio con il suo abbandono!
Er Trucido
Domenica 3 Maggio 2009, 13.59.44
6
Deciso passo in avanti rispetto all'esordio, testi che cominciano a essere più intelligenti e Adreas Kisser ci mette del suo per migliorare le compisizioni. Voto esatto, ricordiamoci che è passato solo una anno dall'esordio e la Cogumelo non è che avesse budget esagerati o attrezzatura eccezionale (Jon Zazula all'epoca dell'esordio dei Metallica era un riccone a confronto)
Odino
Mercoledì 29 Aprile 2009, 15.52.06
5
Non mi piace molto perchè il sound è troppo grezzo
arkanoid
Mercoledì 29 Aprile 2009, 10.28.58
4
Grande disco thrash penalizzato dalla produzione scadente
Stefano
Lunedì 27 Aprile 2009, 18.32.02
3
A me non è mai piaciuto forse per la produzione troppo scadente o forse perchè i pezzi non sono un granchè
Lukas
Lunedì 27 Aprile 2009, 10.58.42
2
Un disco ancora troppo acerbo ma bello
Blood
Domenica 26 Aprile 2009, 23.28.32
1
Grande esempio di thrash delle origini
INFORMAZIONI
1987
Cogumelo
Thrash
Tracklist
1. Intro
2. From the Past Comes the Storms
3. To the Wall
4. Escape to the Void
5. Inquisition Symphony
6. Screams Behind the Shadows
7. Septic Schizo
8. The Abyss
9. R.I.P. (Rest in Pain)
10. Troops of Doom
Line Up
Igor Cavalera - drums
Andreas Kisser - lead guitar, acoustic guitar, backing vocals
Max Cavalera - Vocals, rhythm guitar
Paulo Jr. - bass
 
RECENSIONI
68
60
80
64
57
97
57
50
95
95
98
93
70
s.v.
ARTICOLI
26/02/2017
Live Report
KREATOR + SEPULTURA + SOILWORK + ABORTED
Live Club, Trezzo sull'Adda (MI) - 21/02/2017
13/11/2013
Intervista
SEPULTURA
La passione di una vita
21/07/2007
Live Report
SEPULTURA + MEDIA SOLUTION + CONCRETE BLOCK + MOTH`S CIRCLE FLIGHT
Altromondo, Elba, 29/06/2007
16/09/2006
Live Report
SEPULTURA + IN FLAMES
New Age, Roncade, 09/04/2006
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]