Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Progenie Terrestre Pura
starCross
Demo

Dead Like Juliet
Stranger Shores
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

20/07/18
MUTILATION RITES
Chasm

20/07/18
BLACK ELEPHANT
Cosmic Blues

20/07/18
THE LIONS DAUGHTER
Future Cult

20/07/18
SCARS ON BROADWAY
Dictator

20/07/18
SANDRIDER
Armada

20/07/18
CRYONIC TEMPLE
Deliverance

20/07/18
KHÔRADA
Salt

20/07/18
CEMETERY LUST
Rotting in Piss

23/07/18
ATAVISMA
The Chthonic Rituals

25/07/18
MANTICORA
To Kill To Live To Kill

CONCERTI

18/07/18
STEVEN TYLER
PIAZZA UNITA' D'ITALIA - TRIESTE

18/07/18
MYLES KENNEDY + DORIAN SORRIAUX
TEATRO DAL VERME - MILANO

19/07/18
MYLES KENNEDY + DORIAN SORRIAUX
TEATRO ROMANO - OSTIA ANTICA (ROMA)

20/07/18
PROTEST THE HERO + GUESTS
ROCK PLANET CLUB - PINARELLA DI CERVIA (RA)

21/07/18
COLONY SUMMER FEST (Day 1)
CENTRO FIERA - MONTICHIARI (BS)

21/07/18
MYLES KENNEDY + DORIAN SORRIAUX
CASTELLO - UDINE

21/07/18
DIVINE METAL FEST
ALTERNATIVE MUSIC CLUB - MONTENERO DI BISACCIA (CB)

21/07/18
MALESSERE FEST
DAGDA LIVE CLUB - RETORBIDO (PV)

22/07/18
RICHIE KOTZEN
ESTATE IN FORTEZZA SANTA BARBARA - PISTOIA

22/07/18
COLONY SUMMER FEST (Day 2)
CENTRO FIERA - MONTICHIARI (BS)

Led Zeppelin - Coda
( 10528 letture )
" Desideriamo rendere noto che la perdita del nostro caro amico ed il profondo senso di rispetto che nutriamo verso la sua famiglia ci hanno portato a decidere – in piena armonia tra noi ed il nostro manager – che non possiamo più continuare come eravamo."
(Comunicato stampa dei Led Zeppelin del 4 dicembre 1980)

Il 25 settembre 1980 muore John Henry Bonham (detto Bonzo) uno dei batteristi più importanti nella storia del rock. La sua prematura scomparsa sancisce di fatto la fine dei Led Zeppelin, il gruppo che inventò l’heavy metal.
Nonostante si parli spesso di una possibile definitiva reunion della band con Jason, il figlio del compianto Bonham, alle pelli, in realtà i Led Zeppelin cessano di esistere nel 1980.
L’ultimo album ufficiale in studio fu In Through The Out Door del 1979.

Nel dicembre del 1982, dopo un’immane lavoro di ricerca da parte di Jimmy Page, venne pubblicato Coda che contiene varie registrazioni dei Led Zeppelin durante tutto l’arco della loro favolosa carriera.
I brani compresi in questo disco postumo sono otto tutti di pregevole fattura compositiva.
Si parte con We’re Gonna Groove un blues di Ben E. King quì rivitalizzato alla grande soprattutto per merito del virtuosismo chitarristico di Jimmy Page; il richiamo al loro primo immenso disco è evidente sin dal primo ascolto. Si prosegue con la simpatica Poor Tom una sorta di filastrocca cantata da Plant su un tessuto ritmico molto elementare; I Can’t Quit You Baby è un altro grande blues (già contenuto in Led Zeppelin I) qui eseguito dal vivo alla Royal Albet Hall; Water’s Walk è un ottimo brano boogie che doveva essere incluso in Houses Of The Holy con in evidenza il drumming di Bonham. I rimanenti quattro brani sono tutti del 1978: Ozone Baby, scartata da Presence, è un energico rock’n’roll con un bel giro di basso di J.P. Jones; buona nel complesso la coinvolgente folk song Darlene; il tributo a Bonham è racchiuso in Bonzo’s Montreaux dove alcune sovraincisioni elettroniche di Page accompagnano il fenomenale assolo del compianto batterista. Una vera gemma. Chiude l’album la scatenata Wearing And Tearing un brano davvero molto efficace.

Nel campo musicale ”coda” è una breve sezione che serve come conclusione di un’aria o di una sinfonia: davvero un titolo più azzeccato non si poteva trovare per l’epitaffio di una delle più grandi band di tutti i tempi.

Coda non è, come qualcuno potrebbe erroneamente supporre, una bieca operazione commerciale. La sua pubblicazione fu anche dettata dal fatto che i sostenitori del gruppo non volevano arrendersi all'idea che i Led Zeppelin erano finiti per sempre. La genesi di questo disco va ricercata nei sentimenti e nel dolore di chi li ha amati e li amerà per sempre.



VOTO RECENSORE
78
VOTO LETTORI
58.22 su 62 voti [ VOTA]
jaw
Martedì 27 Febbraio 2018, 22.15.31
24
Penso che mario abbia ragione, ma gli Zeppelin sono rock gli altri esteti del suono, per me vincono sempre i primi, ma qui comunque altro che clash of the titans, l opener gia' da sola ti rovina, poi nei postumi viene recuperata una b side del III, hey hey what can i do, che conferma solo che band sia stata, per non inserire un simile brano nell album. Ma sai se toccavi gli Zeppelin con Grant e Cole finivi malissimo
mario
Giovedì 16 Giugno 2016, 12.25.22
23
Quest'album non ha senso.....ne ha invece....ha il senso del bello, meglio questo di album , che quella smerdacchiata ultima dei Pink Floyd.
Gilli1997
Giovedì 16 Giugno 2016, 12.03.15
22
Quest'album non ha senso, hanno preso degli scarti (tra l'altro di buona qualità), perchè i fan rompevano le palle, come sempre.
hermann 60
Giovedì 9 Giugno 2016, 18.03.07
21
Essendo un superfan degli Zep l'ho subito acquistato, potevano evitarselo tranquillamente. Salviamo Wearing and Tearing il resto non è da Led Zeppelin
Rob Fleming
Sabato 30 Gennaio 2016, 15.19.36
20
Sì, boh, dai... Mi sembra che i voti alti o gli entusiasmi siano eccessivi per questo disco. Discreto; quindi 70
DP
Sabato 31 Gennaio 2015, 12.04.30
19
anonimo zeppelliniano , questi scarti come li chiami tu non sono altro che eccellenti songs che compongono uno dei migliori album della band .
giuseppe
Mercoledì 14 Gennaio 2015, 17.51.05
18
Un discreto album di inediti voto 90
Weston-super-Mare
Martedì 5 Novembre 2013, 11.49.47
17
Ozone Baby, così come Darlene e l'esplosiva Wearing and Tearing, provenivano dalle sessions di In Through The Out Door, e avrebbero meritato tutte e tre, soprattutto Wearing and Tearing, di far parte di quel disco. Nel complesso CODA, pur essendo breve e assemblato con scarti, risulta essere un album più che buono. Ottima anche We're Gonna Groove, che non avrebbe sfigurato sul secondo album.
DP
Domenica 6 Ottobre 2013, 16.50.53
16
album ufficiale postumo la morte di Bonham. L'intento loro era quello di rappresentare con questo lavoro la memoria e la magnificenza batteristica di "Bonzo" improvvisamente scomparso poco tempo prima. Ci sono riusciti (Bonzo's Montreaux, batteristi udite e udite) ma al tempo stesso ogni song (ricordiamo che sono inediti e mai fino ad allora pubblicati) e' una piccola perla che non sfigurerebbe in nessun loro altro lavoro, anche nei migliori. Ottimo.
anonimo zeppeliano
Giovedì 25 Aprile 2013, 18.32.30
15
Album fantastico, considerando che è composto di scarti. Recensione fantastica!
blackie
Giovedì 13 Settembre 2012, 18.45.27
14
bell album non inpazzisco ma molto piacevole
rock n roll
Sabato 8 Settembre 2012, 23.31.27
13
la migliore e were gronna groove
Davide
Venerdì 8 Luglio 2011, 10.17.37
12
Ottimo regalo d'addio ai fan della band. Per me, Poor Tom è la canzone migliore dell'album. 80 meritato!
Matteo
Domenica 26 Dicembre 2010, 17.44.12
11
Led Zeppelin unici....tra i miei preferiti anche se Coda non mi piace un granche
Led Zeppelin
Domenica 21 Giugno 2009, 19.19.59
10
Ottima recensione, complimenti! Per il disco ho dato un 80...
Odino
Domenica 7 Giugno 2009, 12.09.04
9
Immensi Led Zep senza di loro il metal non sarebbe esistito!
hm is the law
Giovedì 4 Giugno 2009, 23.35.56
8
Preliminarmente faccio i complimenti ad AL e tribal axis lettori molto attenti. Cmq quando ero ragazzo (molti anni fa sig) era usuale identificare neii Led Zeppelini gli inventori dell'heavy metal, i Black Sabbath del doom ed i Deep Purple dell'hard rock. E' oltremodo difficile stabilire dove finisce l’hard rock e dove inizia l'heavy metal ma certamente si può afferamre che queste tre band (insieme ai Blue Oyster Cult) hanno sparso sul finire degli anni sessanta e gli inizi degli anni settanta i semi cha daranno vita all'intero movimento metal. Avrei potuto dire e sarebbe stato molto più corretto "uno dei gruppi che inventarono l'heavy metal" ma chiedo venia lasciatemi questo ricordo di gioventù! Fabio
AL
Giovedì 4 Giugno 2009, 15.00.40
7
una bella recensione per un ottimo disco! ma che c'azzeccano con l'heavy metal?? hard rock direi...
tribal axis
Giovedì 4 Giugno 2009, 14.49.43
6
i led zeppelin sono intoccabili: la miglior band hard rock di sempre... la recensione è buona ma io non me la sentirei di definire Page&Co. "inventori dell' heavy metal"
Raven
Venerdì 1 Maggio 2009, 14.23.32
5
Uno di quei rari dischi da amare al di là del mero contnuto. Opportuna la rece di Fabio.
I hate you
Venerdì 1 Maggio 2009, 13.22.37
4
L'assolo di Bonzo merita cmq l'acquisto
Bron-Yr-Aur
Giovedì 30 Aprile 2009, 22.15.14
3
Il finale di questa rece mi ha fatto venire le lacrime agli occhi. Il disco però è un pò sopravvalutato.
Andrea70
Giovedì 30 Aprile 2009, 21.54.54
2
Disco non seminale ma cmq ottimo. Superlativa la rece.
Stefano
Giovedì 30 Aprile 2009, 20.11.00
1
Canto del cigno della band più grande di tutti i tempi
INFORMAZIONI
1982
Swan Song
Rock
Tracklist
1. We're Gonna Groove
2. Poor Tom
3. I Can't Quit You Baby (live)
4. Walter's Walk
5. Ozone Baby
6. Darlene
7. Bonzo's Montreux
8. Wearing and Tearing
Line Up
Robert Plant, Voce
Jimmy Page, Chitarra
John Paul Jones, Basso
John Bonham, Batteria
 
RECENSIONI
90
78
75
98
85
97
88
100
88
92
98
ARTICOLI
22/10/2012
Articolo
LED ZEPPELIN
Celebration Day - Live @ O2 Arena, 19/12/2007, Londra
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]