Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Death Angel
Humanicide
Demo

IX – The Hermit
Present Days, Future Days
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

17/06/19
LEFT HAND PATH
Left Hand Path

21/06/19
HOLLYWOOD VAMPIRES
Rise

21/06/19
MAERORMID
Stasi

21/06/19
BOKASSA
Crimson Riders

21/06/19
THE MEADS OF ASPHODEL
Running out of Time Doing Nothing

21/06/19
MEMORIAM
Requiem for Mankind

21/06/19
THENIGHTTIMEPROJECT
Pale Season

21/06/19
HOWLING SYCAMORE
Seven Pathways to Annihilation

21/06/19
ABYSSAL
A Beacon In The Husk

21/06/19
TERAMAZE
Are We Soldiers

CONCERTI

16/06/19
THE CURE + GUESTS TBA
FIRENZE ROCKS - VISARNO ARENA

17/06/19
WINGS OF BEA METALFEST (day 3)
SANTHIA' - VERCELLI

18/06/19
UADA + PANZERFAUST
Slaughter Club - Paderno Dugnano (MI)

19/06/19
DEF LEPPARD + WHITESNAKE
MEDIOLANUM FORUM - ASSAGO (MI)

19/06/19
DROPKICK MURPHYS + THE INTERRUPTERS
SHERWOOD FESTIVAL - PADOVA

19/06/19
SHADE EMPIRE + KEEP OF KALESSIN + SKINNED
SLAUGHTER CLUB - PADERNO DUGNANO (MI)

19/06/19
KEEP OF KALESSIN
SLAUGHTER CLUB - PADERNO DUGNANO (MI)

20/06/19
UGLY KID JOE
ROCK PLANET - PINARELLA DI CERVIA (RA)

21/06/19
DESTRAGE
SANTERIA SOCIAL CLUB - MILANO

21/06/19
THE BURNING DOGMA + COCAINE KAMIKAZE
CENTRALE ROCK PUB - ERBA (CO)

S.T.A.G. - 8 p.m.
( 1412 letture )
Lavoro piuttosto Crossover questo dei Genovesi S.T.A.G. – nel senso che è composto da una miscela di generi piuttosto diversi tra loro – che però non manca di una sua unità e di una sua linea di sviluppo.
Dopo un primo approccio che mi aveva lasciato piuttosto freddo, 8 p.m. è abbastanza salito col progredire degli ascolti che ho potuto dedicargli dopo che giaceva nel mio Hard Disk da tempo immemore, fino a farmi formulare un giudizio sostanzialmente positivo, pur non privo di riserve.

Ci troviamo di fronte ad un prodotto abbastanza moderno, ibrido se volete, in cui possiamo rintracciare chiaramente una matrice Thrash, che però viene spesso soverchiata dal Death e dal Nu- e fin qui nulla di anormale – ma anche dal un Goth keys-free e da parecchi sprazzi pienamente melodici.
Quello che colpisce in prima battuta è sicuramente la voce sgraziata ed aggressiva del singer Luci Fer, quasi fastidiosa durante i primi approcci con il disco, ma alla fine da valutare come trademark degli S.T.A.G., anche se bisogna sottolineare come se da un lato i passaggi in growl siano sufficientemente performanti una volta accettato il suo timbro, quelli più atmosferici e soffusi in clean mostrano precisi limiti interpretativi laddove sarebbe richiesta una maggiore versatilità vocale.
Per il resto musicisti quadrati ed efficaci che colpiscono nel segno senza concedere molto allo spettacolo.

All’interno di una tracklist piuttosto varia segnalerei Cyber Sex Queen, roccioso brano d’apertura; l’efficace crescendo di The Golden Rainbow; l’aggressività di Mean Society e la conclusiva The Black Circus, che dopo un inizio quasi soffuso evolve poi in un efficace Melodic Death.

Non posso fare a meno di sottolineare una qualità di incisione piuttosto amatoriale – in particolare sottotono la resa acustica di certe ritmiche e spesso anche la resa dinamica del rullante e dei piatti - che sminuisce un po’ l’effetto di alcuni brani che invece, prodotti con maggiore disponibilità, avrebbero certamente reso di più.
Rimane comunque il fatto che gli S.T.A.G. hanno prodotto un buon album contenente idee magari talvolta abbozzate, talaltra solo intuite, ma che debitamente sviluppate potrebbero portarli lontano, e lo hanno fatto in un modo che – almeno potenzialmente – potrebbe attrarre fasce di ascoltatori piuttosto ampie ed eterogenee.

Il mio consiglio è di puntare sullo sviluppo del songwriting e, se possibile, di concentrare maggiori sforzi verso l’ottenimento di un suono più “pieno” ed in grado di rendere meglio giustizia alla loro musica.

Interessanti.




VOTO RECENSORE
68
VOTO LETTORI
24 su 15 voti [ VOTA]
INFORMAZIONI
2009
DA Records
Death / Thrash
Tracklist
Cyber sex queen
In your room
A family portrait
My choice
I will know
The golden rainbow
The game
Mean society
Blind sight
The black circus
Line Up
Luci Fer - Voce
Jacopo - Chitarra
Ivan - Chitarra
Low - Basso
Fede - Batteria
 
RECENSIONI
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]