Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Tremonti
Marching in Time
Demo

Teramaze
Sorella Minore
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

21/10/21
VADER
Blitzkrieg in Texas: Live 2005

22/10/21
DAN LUCAS
The Long Road

22/10/21
PHANTOM FIRE
The Bust of Beelzebub

22/10/21
CATALYST CRIME
Catalyst Crime

22/10/21
LIVLOS
And Then There Were None

22/10/21
ARMORED SAINT
Symbol of Salvation Live

22/10/21
CRADLE OF FILTH
Existence is Futile

22/10/21
NECROFIER
Prophecies of Eternal Darkness

22/10/21
MASSACRE
Resurgence

22/10/21
COGNOS
Cognos

CONCERTI

16/10/21
GIÖBIA + RAWPOWER
ZIGGY CLUB - TORINO

19/10/21
DEEP PURPLE
MEDIOLANUM FORUM - ASSAGO (MI)

21/10/21
H.E.A.T
LEGEND CLUB - MILANO

22/10/21
FULCI + HELSLAVE
DEFRAG - ROMA

23/10/21
HYPERION (ITA) + GENGIS KHAN
ALCHEMICA MUSIC CLUB - BOLOGNA

23/10/21
FULCI + CRAWLING CHAOS
CIRCOLO DEV - BOLOGNA

24/10/21
TOTAL RECALL + FULCI + RISE ABOVE DEAD
LEGEND CLUB - MILANO

29/10/21
LABYRINTH
DRUSO - RANICA (BG)

04/11/21
MICHAEL SCHENKER GROUP
AUDIODROME LIVE CLUB - MONCALIERI (TO)

05/11/21
DISTRUZIONE + NEID + NECROFILI
TRAFFIC LIVE - ROMA

Merendine Atomiche - Rude Rebel Brotherhood
( 4199 letture )
I Merendine Atomiche sono un gruppo metal italiano, originario di Cittadella in provincia di Padova, formatosi nel lontano 1995.
Dopo una lunghissima gavetta, solo nel 2003 sono riusciti a pubblicare il loro primo album, attestato su un robusto thrash metal con venature hard rock, intitolato Walk Across Fire che pone già in evidenza una buona tecnica compositiva, riffs molto sparati e coinvolgenti ed interessanti aperture melodiche.
Il successivo Raw del 2006 si discosta piuttosto nettamente dalla prima release: il sound è appesantito (sullo stile Machine Head/Pantera per intenderci) e nel full-length compaiono delle parti melodiche; il risultato finale è comunque discreto.
La band è piuttosto nota all’estero (già la storia si ripete, purtroppo, per i gruppi metal italiani non c’è proprio speranza nel nostro paese!).
Ha suonato, come gruppo di supporto, con band importanti come Testament, Entombed e Symphony X e quest’anno suonerà nel tour italiano dei gloriosi Motorhead insieme agli Extrema.
Il 15 luglio, perciò, avrò modo di vederli all’opera dal vivo all’Ippodromo Capannelle a Roma e sono davvero molto curioso soprattutto dopo aver ascoltato il loro ultimo lavoro in studio Rude Rebel Brotherhood.
Il disco contiene dieci brani ed ospita niente poco di meno che Chris Caffery, chitarrista dei Savatage e dei Trans-Siberian Orchestra!
Si tratta di un album molto composito, più maturo rispetto al passato, potente e ben prodotto che segue, in linea di massima, le linee musicali del suo predecessore.
I punti di riferimento sono, infatti, sempre le band di Robb Flynn e di Phil Anselmo (Helmet, Rude Rebel Brotherhood ) ma non mancano spunti dei Metallica - epoca Black Album- (Hope, Ignorance) e dei Motley Crue (Summer Meal, Just For Us).
Il disco, dunque, si presenta variegato alternando momenti brutali e granitici ad altri più melodici.
Molto espressiva la voce del cantante Luca Zandarin perfettamente a suo agio sia nelle parti più dure che in quelle melodiche. La sezione ritmica fa un ottimo lavoro a supporto dei riffs sempre validi e delle parti groove pesanti ed efficaci.
Da segnalare in positivo anche la presenza di assoli di chitarra di pregevole fattura.
Il problema di quest’album è la mancanza di pezzi di spicco; ascoltandolo si ha la netta sensazione che da un momento all’altro vi sia un’esplosione in grado di far assurgere un brano al rango di capolavoro ma ciò non avviene e ti rimane un po’ di amaro in bocca.
Tutto rimane su uno standard qualitativamente buono ma manca, in definitiva, il salto di qualità.
Ci sono le premesse perché ciò avvenga in futuro per cui forza Merendine Atomiche alla prossima! (Però che cavolo potevate scegliere un nome meno ridicolo capisco la voglia di esaltare l’italianità però a tutto c’è un limite!)



VOTO RECENSORE
65
VOTO LETTORI
39 su 27 voti [ VOTA]
Sonny
Martedì 24 Settembre 2013, 21.01.06
17
Mamma mia il nome (anche tradotto da MyCoven ) mi ha steso! Sarà ridicolo ma non me lo scorderò mai!
MyCoven
Lunedì 20 Luglio 2009, 13.50.09
16
Con "Atomic Snacks" sfonderebbero di certo....)
Lucy
Lunedì 6 Luglio 2009, 12.02.10
15
La lingua inglese è eufonica per il rock la risposta è tutta lì. D'altra parte è in america ed in inghilterra che è nato per cui è anche giusto così.
Stefano
Lunedì 6 Luglio 2009, 11.09.07
14
Quoto gli ultimi due commenti e cmq andrò a vederli
Andrea 70
Lunedì 6 Luglio 2009, 11.07.08
13
Condivido in pieno la precisazione di HM. Merendine Atomiche meritano un elogio per il coraggio ma il loro nome è penalizzante nonostante tutti i discorsi possibili. Leggetevi la recensione su metal hammer nella quale si dice "il loro nome bizzarro forse ha un pò influito sulla mancata esplosione almeno nel territorio nazionale". La lingua italiana si addice poco al rock è sempre stato così
hm is the law
Lunedì 6 Luglio 2009, 10.25.16
12
Effettivamente nel complesso avete ragione: alcune band angloamericane hanno dei nomi che in inglese sanno di tanto fico e tradotti fanno ridere. Lo stesso si può dire di moltissimi testi di canzoni che, una volta scoperto il significato in italiano, ti lasciano deluso. Il problema, a mio modesto avviso, e che la lingua inglese è l'unica utilizzabile per il rock & metal (a prte casi tipo Rammstein piuttosto rari) è come se fosse uno strumento vero e proprio. Quindi concettualmente avete ragione ma di fatto un nome come Merendine Atomiche trova pochi consensi. Mercoledì 15 luglio suoneranno a Roma nella stessa location del legend of Chaos di ieri ed in molti andranno a vederli con già un pregiudizio proprio sul nome e senza conoscere la loro musica che pure è discreta ma di cui non si parla. Ovviamente tutto ciò è profondamente sbagliato ed è in quest'ottica che dovete interpretare il mio ironico "Prò che cavolo potevate scegliere un nome meno ridicolo capisco la voglia di esaltare l’italianità però a tutto c’è un limite!". Spero di aver illustrato meglio il mio pensiero, prlaimo della loro musica che, ripeto, non è male
Raven
Domenica 5 Luglio 2009, 22.16.48
11
Giusta osservazione, scommetto che se si fossero chiamati allo stesso modo, ma in inglese, molti non avrebbero eccepito.
black
Domenica 5 Luglio 2009, 19.51.50
10
Che ne dite dell'album dei Chickenfoot (zampa di pollo) di Joe Satriani o company?...però il nome è in inglese! Chi non ha mai apprezzato canzoni dei peperoni caldi e piccanti (red hot chili peppers) oppure dei marmellata perlata (pearl jam) e possiamo fare altri mille esempi....eh si siamo proprio un popolo di esterofili!!!
Renaz
Lunedì 25 Maggio 2009, 19.08.15
9
Calmo Panterazzo, si possono spiegare le cose senza offendere, che dici?
Panterazzo
Lunedì 25 Maggio 2009, 18.41.51
8
Ma andate a fanculo il nome lo hanno scelto proprio per non usare sempre i soliti nomi commerciali di tutte le altre band ma voler raggiungere il "successo" solo per la musica...L' album (anzi..i loro album) è veramente una figata unca!!! lo ascolto 20 volte al giorno!!! grandi merendine!! continuate così!!
Powerslave
Lunedì 18 Maggio 2009, 16.45.08
7
Ho ascoltato il disco è quoto in pieno rage for order. Cmq il nome del gruppo li penalizza molto ed in questo sono d'accordo con il recensore
AL
Lunedì 18 Maggio 2009, 11.46.58
6
il nome è l'unica cosa che salvo di questi.. in Italia c'è di mooooolto meglio...
ste
Lunedì 18 Maggio 2009, 8.45.54
5
il nome è strafigo fanculo a tutti i gruppi che devono rendersi ultra cattivi mettendoci sempre in mezzo qualche squarto o puttanata varia...grandi!
krieg
Domenica 17 Maggio 2009, 20.33.07
4
Gruppo abbastanza insignificante, fortuna che in italia c'e' anche altro.
Nikolas
Domenica 17 Maggio 2009, 13.47.53
3
Secondo me il nome invece è divertentissimo
rage for order
Domenica 17 Maggio 2009, 13.38.59
2
Album discreto troppa voglia di copiare altri gruppi e poca originalità. Voto troppo buono
Raven
Sabato 16 Maggio 2009, 12.04.16
1
Però è originale
INFORMAZIONI
2009
Locomotive Records
Heavy
Tracklist
1 - Helmet
2 - Hope
3 - Rude Rebel Brotherhood
4 - Ignorance
5 - Captain Venice
6 - Summer Meal
7 - Rise of the Lion
8 - Just for Us
9 - No, I Can't
10 - Burnt
Line Up
Luca Zandarin - voce
Luca Securo - chitarra ritmica
David Bisson - chitarra solista
Dario Bianchi - basso
Luca Cerardi - batteria
 
RECENSIONI
ARTICOLI
18/07/2009
Live Report
MOTORHEAD + EXTREMA + MERENDINE ATOMICHE
Ippodromo delle Capannelle, Roma, 15/07/2009
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]