Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Premiata Forneria Marconi
Emotional Tattoos
Demo

Cortex Complex
Memoirs of an Apocalypse
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

24/11/17
ALMANAC
Kingslayer

24/11/17
AETHERIAN
The Untamed Wilderness

24/11/17
DEEP AS OCEAN
Lost Hopes | Broken Mirrors

24/11/17
STRAY TRAIN
Blues From Hell

24/11/17
WILDNESS
Wildness

24/11/17
LOCH VOSTOK
Strife

24/11/17
TAAKE
Kong Vinter

24/11/17
HOUSTON
III

24/11/17
STARBLIND
Never Seen Again

24/11/17
SCORPIONS
Born To Touch Your Feelings

CONCERTI

24/11/17
ULVER + STIAN WESTERHUS
ALMAGIA' TRANSMISSIONS FESTIVAL - RAVENNA

24/11/17
DESPITE EXILE
VECCHIA SCUOLA PUB - PALAZZOLO (BS)

24/11/17
BLACK STAR RIDERS ----> ANNULLATO!
CIRCOLO COLONY - BRESCIA

24/11/17
6TH COUNTED MURDER + KALIAGE
THE ONE - CASSANO D'ADDA (MI)

24/11/17
UFOMAMMUT + GUESTS
EREMO CLUB - MOLFETTA (BA)

24/11/17
INDACO + MOUNTAINS OF THE SUN
COMUNITA' GIOVANILE - BUSTO ARSIZIO (VA)

24/11/17
SHAMELESS + TUFF
DEDOLOR - ROVELLASCA (CO)

25/11/17
THE MODERN AGE SLAVERY + DESPITE EXILE + AMBER TOWN
LA TENDA - MODENA

25/11/17
COUNCIL OF RATS + NIDO DI VESPE + MALLOY
CASEIFICIO LA ROSA - POVIGLIO (RE)

25/11/17
PROSPECTIVE + UNDERTHEBED + OBSCURAE DIMENSION
CENTRO GIOVANILE CA' VAINA - IMOLA

Kiss - Dynasty
( 9457 letture )
Che disco fantastico! I Kiss cambiano rotta, all’improvviso, e danno in pasto ai loro fans un lotto di canzoni straordinario che li condurrà all’apogeo del successo mondiale. Il quartetto si cala in una nuova dimensione, o per meglio dire il duetto di conduzione, Gene e Paul, decide per una sterzata sapiente di stile musicale, dati anche i tempi, parliamo del 1979, e si ritrovano con un'aura speciale che li innerva di nuova vita. Dynasty è una nuova era anche come concezione di un lavoro da studio, con un suono deluxe, una produzione fresca e sapientemente calibrata al mercato e alle nuove tendenze. Alla consolle dell'album i Kiss assunsero Vini Poncia, che aveva ricoperto quel ruolo per l'album solista di Peter Criss, scelta azzeccatissima che mutò la portata del quartetto. Poncia, ottimo compositore, appose la sua firma ai due singoli estratti (I was made… e Sure Know Something) e creò appositamente un sound definito dalla critica rock-dance, sintesi perfetta tra la scorzosa durezza della band e la leggerezza della disco che imperversava sul finire dei seventies. E parliamo di disco vera, quella suonata e ricca di melodie ed atmosfere vellutate, non la mondezza di oggi.

La copertina, uno scatto tiepido, stranamente poco prodotto, effigia i quattro eroi mascherati in primissimo piano e accresce la loro leggenda. In verità per la cover vennero fatti scatti magnifici da Scavullo, noto fotografo italoamericano, con i Kiss ripresi in camicia di forza. Qualcosa andò storto, vedi Peter che durante le session si procurò la lesione di un tendine della mano tirando un pugno ad un vetro, e la Casablanca optò per una foto più autocelebrativa. O forse perché le camicie di forza potevano apparire troppo rock! E’ utile dire che l’album non vede mai Peter Criss dietro ai tamburi. Sostituito in studio da Anton Fig, valente drummer che suonò sul solista di Ace, Peter, tossicodipendente e peso morto per la band, rischiò il licenziamento più volte, rimanendo in formazione solo per la comprensione dei compagni e del management. Lo stesso Poncia, dopo le prove di registrazione, suggerì al gruppo di escludere Criss dalle registrazioni dell'album a causa di un incidente stradale, e della sua dipendenza dalle droghe. La campagna mediatica montata fu incredibile e il Return of Kiss ebbe un riscontro immediato. I was made for lovin’ you schizzò in vetta alle classifiche mondiali e diventò una hit in ogni angolo del globo. Una canzone voluta fortemente da Paul, autore di un songwriting e di una performance, ancora oggi non lodata il giusto. Spettacolosa per l’andamento, i falsetti, i cori… non credo sia necessario aggiungere altro! Ah sì, un certo Desmond Child collaborò alla sua stesura. 2,000 Man è una cover dei Rolling Stones che si appiccica come una seconda pelle ad Ace che la rende agevolmente sua; bel pezzo, molto rock e ottima interpretazione. Sure know something è genialità uscita dalla penna compositiva di Paul. Il basso traccia le linee e Stanley colora il paradiso con vocals, melodie e chitarre incomparabili. La resa è pazzesca, uno dei migliori pezzi dei Kiss mascherati con un gusto e arrangiamenti che odorano di fresco talento smisurato; Paul suona anche il solo guitar. I cori sono penetranti e danno profondità agli apici armonici, regalando ai fans libidine musicale. Dirty Livin’ è l’unico pezzo cantato e suonato da Peter in tutto l’album. Su base tribale da giungla, con il basso di Gene che spadroneggia, ne esce fuori una traccia con la chitarra di Ace che lascia scie di ottimi solo. Il pezzo, scritto a tre mani, vede Peter collaborare con il solito Poncia e Stan Penridge, già nel suo album solo. Bello ma strano come resa sonora, con la voce del batterista non proprio in formissima. La traccia cinque è grandiosa. Charisma è il prolungamento dell’ego stratosferico di Gene ma la sua voce demonizza. Ritmo serrato, chitarre spianate a manetta, una prova vocale che esalta e un chorus con delay che diventa perfetto: Ace, come al solito, tira fuori le note giuste per un solo sospeso tra Marte e Urano. Magic Touch, con Paul che suona anche il basso, è argenteria tirata a lucido. L’uomo delle stelle caccia fuori, nuovamente, una prova vocale da applausi con un bridge fatto di falsetti, usati per la prima volta in modo così massiccio in studio, e sbalordisce; anche Ace fa la sua fottuta parte con la sua fedele Gibson. Tempi duri per il pezzo sette. Retro di I was made..., Hard Times vede Ace confrontarsi in una prova vocale grintosa con tanta chitarra, un pezzo nudo e crudo con l’extraterreste che suona anche le linee di basso. Una traccia non di primissimo piano ma con un bridge melodicamente rocchettaro e di certo pregevole.
Siamo verso la fine e X Ray Eyes di Gene illumina i solchi con quasi quattro minuti di grande musica con un piano che appare e scompare nelle partiture e un ritornello fondato su controcori celestiali che dipingono la nuova via marcata Kiss. Il break centrale delle sei corde e del basso, gemellati, ricordano ai fans che i Kiss sono sempre loro, anzi, più maturi del passato. Save Your Love conclude il running time e scodella un pezzo di Frehley, impegnato anche al basso, forse un po’ inutile. Pare più un riempi spazio che altro, da salvare solo il serrate finale con la batteria di Anton Fig sugli scudi. Anche il solo della sei corde non convince più di tanto. Composizione inutile.

Con questo album i Kiss sfondano a livello interstellare, il tour, grandioso, li vide suonare ovunque. Il palco, non di certo il mio favorito, fu ampliato di molto, per ovviare alle anomalie musicali che colpivano spesso i due punti deboli della catena di montaggio, ovvero Ace e Peter, i quali ne fecero di tutti i colori mettendosi anche le mani addosso e poi piansero assieme. Paul, proprio lui, auspicò la svolta e seppe improntare un nuovo sound, scorgendo lontano, quasi fosse un veggente. Chi ridicolizzò e strumentalizzò Dynasty, definendolo un album non da Kiss dovette rimangiarsi tutto e subito. Molti non capirono che i Kiss non erano fatti per suonare all’infinito la stessa musica e avere lo stesso sound (chi ha detto Iron Maiden alzi la mano. Incurante del fatto che molti seguaci della prima ora voltarono loro le spalle, Stanley aveva condotto per mano il gruppo al successo mondiale, ma la miscela interna alla band era incontrollabilmente esplosiva. Come gestire al meglio l’incredibile popolarità di top band rock più famosa al mondo? Lo vedremo nel prossimo capitolo…



VOTO RECENSORE
95
VOTO LETTORI
66.64 su 105 voti [ VOTA]
rob
Giovedì 15 Giugno 2017, 15.23.50
104
hello!!! HO DATO UN'OCCHIATA alle recensioni di ogni album, e su alcune non sono completamente d'accordo. La valutazione di questo album sarebbe anche CORRETTA se non si conoscessero i lavori precedenti dei quattro (parlo degli album solisti 1978). ASCOLTARLI prima di Dynasty ti aiuta a capire, che lo stesso DYNASTY non è nient'altro che una raccolta di pezzi non inclusi NEI 4 ALBUM SOLISTI. attenzione NON DICO CHE SIA BRUTTO ma i brani sono troppo slegati (musicalmente) tra di loro. mentre non farebbero alcuna brutta figura se inseriti, appunto nei lavori dei 4 solitari. 95 mi sembra un po over.
rik bay area thrash
Lunedì 20 Marzo 2017, 22.57.07
103
Bella la cover. Certo parlerò (scriverò) anche del disco. Quella cover .... una tra le più suggestive in casa kiss (imho). I colori, i riflessi, le sfumature, i volti. In questa cover c'è tutta l'essenza del mondo kiss. You wanted the best, You got the best. Almeno nella cover è cosi. L'album? Contiene alcune buone song non è malaccio ma forse si è perso un po di quel romanticismo hard rock che avevano i lavori precedenti. Molti sicuramente si sono avvicinati a questo gruppo ascoltando la mega hit dance ma forse questa volta è stato un bene ....
terzo menati
Lunedì 20 Marzo 2017, 22.37.13
102
Un capolavoro assoluto
Nicodemo
Lunedì 20 Marzo 2017, 21.48.39
101
La mente scorre profondamente a ritroso... ed intravedendomi infante, scorgo sfumatamente il ricordo delle spille distintive più kitsch che potessero addobbare al peggio lo zainetto scolastico. Dai teschi più beceri al logo Cocacola mutuato in allusivo "Cocaine" e via sfarfallando. Tra queste, ed in quantità industriale, spopolavano le immagini "truzze" dei mascheroni in oggetto. "Aprivano" gli anni ottanta e "romantichelettronicheggianti" sonorità rubavano l'orecchio dei giovani "bene" con i Kiss che finirono per restare nel mio pensiero nulla più di una folkloristica e tendenzialmente trascurabile icona visiva. I lustri seguenti, vergati da thrash, death, grunge, stoner e (barcollante) new metal, seppellirono in me il ricordo di una band preconcettualmente malcagata... sino ad un casuale e recente episodio in cui, forzosamente obbligato al ritardatissimo ascolto dell'album in questione, sono stato mio malgrado risucchiato da un magnetico fascino sfociato sino alla deriva di un abuso compulsivo (della serie che me lo canto in testa di notte e me lo riascolto con sempre crescente piacere di giorno) prossimo ad una necessario rigetto.
Rob Fleming
Sabato 30 Gennaio 2016, 14.13.37
100
I Was Made for Lovin’ You è un brano perfetto. Il resto si attesta sulla sufficienza piena 73
Lo Scrondo
Lunedì 8 Giugno 2015, 12.06.30
99
Bill Aucoin era un genio del marketing. Questo è il lavoro che servì per traghettare il pubblico dalla disco al rock. Non a caso nel '79 con My Sharona dei Knack il rock torna primo nelle classifiche, dopo anni di dominio incontrastato della disco stessa. A Detroit o Chicago- non ricordo- ci fu anche un 'evento' in cui nello stadio fecero detonare migliaia di vinili disco - e questo non si fa - con i presenti tutti in t-shirt 'disco sucks'.
Galilee
Mercoledì 6 Maggio 2015, 16.32.19
98
Stranamento l'ho riascoltato l'altro giorno. Un disco paura , una canzone più bella dell'altra. It's only rock n roll but i like it! Ovviamente capolavoro senza tempo!
Appg
Mercoledì 6 Maggio 2015, 16.02.35
97
E' l'album che ha fatto conoscere i Kiss al mondo e per una reazione a catena ha generato uno stuolo di nuovi rockettari che hanno iniziato ad ascoltare hard&heavy grazie ai Kiss.....anche se tanti non l'ho ammettono. Dynasty sembra registrato oggi e anche bene... I pezzi variano da sfacciatamente commerciali a vere chicche rock puro....da ascoltare e da apprezzare...
Philosopher3185
Domenica 6 Luglio 2014, 21.18.14
96
Ho sempre sentito parlare male di questo album,ma una volta ascoltato senza pregiudizzi,è davvero valido..forse 95 non lo merita,ma è indubbio che i Kiss hanno saputo adattarsi ai tempi senza però scrivere pezzi poco ispirati..i was made è un capolavoro,ideale per le discoteche anni 70,charisma è originale,la cover dei rolling stones è grintosissima,e soprattutto cè sure know something che per me è superba,tranquilla ma con un tiro micidiale..peccato che dal vivo non la fanno mai!
Ste
Venerdì 8 Novembre 2013, 18.02.16
95
mediocre, la band oramai allo sbaraglio totale, pezzi indolenti o poco meno e un hit iper stellare che vale da sola il prezzo del disco, il resto è da dimenticare, VOTO 50
DP
Sabato 28 Settembre 2013, 16.35.40
94
Zakk85 consentimi, la grandezza di Dynasty non e' stata solo quella di presentare al mondo I Was Made......song peraltro a distanza di 30 anni e' tutt'ora una hit ma di rappresentare una netta variazione di percorso (coraggiosa cui il tempo ha dato con merito loro ragione) ossia un taglio deciso con il loro passato, una sorta di sperimentazione...... cavalcando e sfruttando lo storico musicale dell'epoca dominata dalla disco. Ripeto una intuizione geniale. Sotto questo punto di vista mi ricorda Come Taste The Band dei Purple che (necessita' fece' virtu' ) pubblicarono in piena epoca funky una miscela esplosiva rock-funky-blues risultando un eccellente lavoro unico e irripetibile forse il migliore e il piu' raffinato della loro produzione. Ecco.... Dynasty va considerato in questo contesto, ecco perche' e' un grande disco unico e irripetibile. Rock ' on
Zakk85
Sabato 7 Settembre 2013, 11.18.16
93
Un disco "Dynasty" che si è reso famoso solo per la grande hit "I was made for lovin' you", composto anche da buoni brani ma troppo lontano dal tradizionale stile Kiss. Con quest'album sono voluti stare sulla cresta dell'onda visto il boom della disco music, che scoppiò proprio in quell'anno. isomma un album creato appositamente per fare business dalla band. Il mio voto è non più di 60.
D.P.
Domenica 23 Giugno 2013, 15.15.30
92
e' il disco loro piu' famoso che taglio' definitivamente con il passato e scaravento' improvvisamente i Kiss in una nuova dimensione che apri' loro le porte per la definitiva consacrazione mondiale. Mai scelta fu' piu' coraggiosa in una epoca dominata ancora dalla disco e propio da qui, insieme al fido Poncia, nacque l'idea : abbinare sonorita' hard a quelle dance. Bingo !! Grazie a questa geniale intuizione vendette milioni di copie divenendo appunto il loro disco piu' venduto e in breve disco di platino grazie anche alla celeberrima I Was Made....che (ricordo come fosse ieri) era trasmessa dalle radio anche 20 volte al giorno. Anton Fig e' il batterista che incise l'album (eccetto Dirty Living con Criss) in quanto lo stesso Criss era alle prese, grazie a Ezrin, con The Wall . Tutto vero.
HR
Sabato 30 Marzo 2013, 19.16.08
91
vorrei inoltre affermare e aggiungere da fonte altamente seria e credibile che subito dopo la registrazione del suo disco solista Peter Criss (1978) fu' invitato dal producer Bob Ezrin insieme a Jeff Porcaro (che suona su Mother) a prendere parte alle registrazioni del disco in sostituzione di Nick Mason momentaneamente allontanato per problemi di salute. Lo stile secco, potente e pulito di Criss a contribuito fortemente a rilasciare in The Wall quella spiccata sonorita' quasi Heavy che lo caratterizza dai lavori precedenti del gruppo inglese. Basta ascoltarlo subito in " In The Flesh" e capire quale sara' la nuova linea musicale dell'album concept. Purtroppo per cause legali e contrattuali con i Kiss e Floyd stessi (Ezrin era il medesimo produttore) il suo nome non doveva apparire nei credits di The Wall . Su Dynasty (1979) come sappiamo fu' sostituito per la prima volta dal turnista Anton Fig.
HR
Sabato 30 Marzo 2013, 17.59.23
90
I profondi amanti dei Kiss sicuramente lo rinnegheranno ma oltre a essere il disco che li consacrera' definitivamente rock-star mondiali (ricordiamolo) e' anche un ottimo lavoro dotato di eccelente vena compositiva in perfetta linea musicale fine '70 inizio anni ' 80, prorompente miscela unica di Hard-Heavy-Disco-Ballad. Per chi non avesse avuto la fortuna di vivere in pieno quel periodo lo ricordo come una saetta nel dominio solare della disco-dance. Insieme a The Wall fu' con milioni di copie nel mondo il disco rock piu' venduto del biennio 79 - 80, tutto dire. Che splendidi ricordi. Un disco senza compromessi, o lo si ama o lo si odia ! Questo e' Dynasty.
Lorenzo
Venerdì 8 Febbraio 2013, 16.40.44
89
sono in gran parte d'accordo con l'articolo. Quando uscì questo disco ero un adolescente, ma bastò per farmi cambaire vita e desiderare di essere un musicista. E così comincia a suonare il basso. Trovavo quest album bellisismo. Poi copmprai Destroyer, Dressed To Kill e comincia a considerare Dynasty una vera ciofeca. Non capivo come potevano essere scesi così in basso. Ora, con la maturità di un uomo e l'esperienza di un musicista più completo, posos dire che è un album fantastico! Merita tutti i supi dischi di platino e Paul Stanley un ottimo compositore oltre che un grande showman. Se invece di Peter ed Ace avesse avuto da subito gente più sobria, i risultati e l'apporto sarebbe stato ancora meglio. Grande Paul.
Delirious Nomad
Lunedì 29 Ottobre 2012, 16.24.18
88
Oddio 95 a dynasty non l'avevo ancora visto... senza offesa per nessuno ma mi sto spanciando dalle risate! Quando mai il fatto che un disco abbia dato popolarità mondiale al gruppo è un criterio valido per valutarlo? Poi non discuto i gusti, ovvio, però...
anvil
Martedì 9 Ottobre 2012, 14.01.21
87
Pur essendo il loro album più discotecaro !! è il mio preferito dopo il loro capolavoro assoluto di nome ALIVE!
herr julius
Venerdì 3 Agosto 2012, 11.44.17
86
È il classico disco che ami se lo hai apprezzato all’epoca e se ha contribuito a formare la tua cultura musicale negli anni dell’infanzia, altrimenti è inutile e incomprensibile se ascoltato negli anni della maturità e magari di sfuggita. In tempi recenti ho ascoltato molte band vecchie che ignoravo all’epoca ma a parte il piacere dovuto alle sonorità, le emozioni sono sempre state scarse. Quindi capisco chi questo disco non lo digerisce o addirittura lo detesta. Io faccio parte di coloro che videro il video di I was made negli anni del boom (su discoring), è stato il mio primo video rock e da allora il mondo non è più stato lo stesso. Moltissimi si sono avvicinati al metal con quel tormentone e quindi capisco anche i più giovani che invece sono legatissimi agli Europe e ai Guns. La qualità kissiana risede sicuramente altrove, ma per motivi di cuore per me rimarrà sempre il mio preferito. Quando lo metto sul piatto e lo faccio girare, è come una macchina del tempo che mi fa riscoprire emozioni che ho provato sempre più raramente crescendo. Questo disco è per me come la prima cotta da bambino, l’emozione positiva più forte di tutta la vita. Quindi penso sia inutile fare polemiche con chi non lo ama e io invece questo disco lo amo alla follia: le melodie scarne e fottutamente vintage, i coretti ruffiani e le 4 voci di beatlesiana scuola diversissime, bellissime, inimitabili anche nelle loro imperfezioni, la voce maschia e sexy di Paul Stanley che è perfetta mentre stai con una bella ragazza, (come diceva un mio vecchio amico…Coverdale ha la voce che viene dal cuore ma Stanley ha la voce che viene dai “maroni”), la voce unica e fottutamente rock di Ace che ha sempre cantato troppo poco e rimane sempre e comunque il mio idolo, il vocione di Gene che ha quella cattiveria in più, e perché no anche il buon Peter con quel pezzo che sembra la sigla di un poliziesco anni 70. Me ne frego se alla gente fa schifo, io amo questo disco che è alla 9 posizione dei miei 10 da isola deserta.
GKE
Domenica 17 Giugno 2012, 15.41.12
85
amavamo questo disco quando avevo 10 anni,ora lo trovo davvero scarso.... voto 55
Painkiller
Venerdì 20 Aprile 2012, 9.02.52
84
A distanza di anni continuano a piacermi le prime tre tracce e poi tolgo il cd perchè il resto proprio non ha nemmeno sensi di esistere, forse le strofe di charisma ma il resto...con questo album per me cominciò il declino...fortuna che la classe è rimasta e da revenge in poi siano rinati...
costa
Mercoledì 4 Aprile 2012, 22.06.03
83
Per chi all'epoca aveva 14/15 anni fu veramente una botta di adrenalina!
allen11
Venerdì 7 Ottobre 2011, 21.48.00
82
I pezzi di ace sono una schifezza, a parte 200 man, gene fa poco ma bene, paul è libero di dedicarsi liberamente al pathos delle canzoni cosa che gli riesce benissimo. La mia preferita è sure know something. In ogni caso come album è da 7.5, cioè uno dei migliori album dei kiss perchè onestamente i kiss anche se sono la mia band preferita hanno fatto un casino di album discreti e niente più, vuoi per le canzoni, vuoi per la produzione che ha quasi sempre fatto schifo vuoi perchè hanno sempre avuto la fretta di fare uscire un album. I kiss sono dei grandi per i live e per come hanno saputo far parlare di sè, ma per me hanno sempre cazzeggiato troppo preoccupandosi sempre di più dei soldi che della musica, e quando hanno incominciato a fare cagare live hanno perso popolarità. Non hanno mai avuto le palle di fare quello che volevano in studio e di proporre le scalette che volevano, i kiss sono morti con questo album, ma almeno sono morti con stlie
Davide
Martedì 26 Luglio 2011, 16.23.09
81
Il voto di quest'album e quello di Love Gun andrebbero invertiti, qui incomincia la fine artistica del gruppo, da qui in poi tamarrate (le facevano anche prima, ma ora di più) a non finire. Sopporto a malapena la canzone più famosa, IWMFLY, il resto è da tirare lo sciaquone. @Argo: non mi toccare i Soundgarden e gli Alice In Chains, sono a tratti migliori dei Kiss
Argo
Martedì 17 Maggio 2011, 18.43.19
80
A me il modo di cantare di Ace mi fa andare fuori di testa, è un grande. Avesse cantato lui i pezzi di quel buzzurro di Gene sarebbe stato meglio.
ace360
Martedì 17 Maggio 2011, 17.04.18
79
A parte 2000 man i pezzi di Ace fanno veramente schifo, lui è stonatissimo e mi sembrano fatti per riempire
B-DEEP
Lunedì 18 Aprile 2011, 13.46.02
78
una curiosita' : Nei credits, per contratto, risulta Peter Criss ma in sede di registrazione suono' in realta' Anton Fig (come nel successivo Unmasked). una legenda (vera?) : Peter, che aveva gia' abbandonato il gruppo subito dopo l'album solista nel 78, va' ad unirsi al produttore storico ex Kiss Bob Ezrin che lo volle per la registrazione di The Wall dei Pink Floyd a causa della allora dipartita per motivi di salute di Mason. Anche qui, per contratto, il nome di Criss non doveva apparire nei credits. Rock
Argo
Domenica 27 Marzo 2011, 10.37.56
77
Io ho votato 90. Per me questo disco è stupendo, è un mix stupendo tra rock e musica tipica degli anni 70, le uniche 2 canzoni minori sono le 2 di Simmons, vabè, e anche l'ultima è bruttina. Preferisco questo "rock-dance", piuttosto delle schifezze di "metal-grunge" uscite a metà anni 90.
lemmy
Sabato 26 Marzo 2011, 23.17.29
76
Dio, quando avevo 14/15 anni ho mandato a memoria ciascun brano. Ovviamente (per me) un grandissimo LP, che mi fa tornare giovane ogni volta che lo riascolto.
blackie
Lunedì 14 Febbraio 2011, 23.18.31
75
premetto che sono un fan sfegatato dei kiss!e reputo DYNASTY un buon album con dei picchi grandiosi (sure know,i was made e magich touch)e altri buoni pezzi rock (save your love,charisma)forse fa un postrano sentire quel suono disco rock ma alla fine e un album godibilissimo con un granda paul stanley!!
jemini
Martedì 18 Gennaio 2011, 15.51.30
74
volete sapere la mia? io la dico...secondo me Dynasty piace a tutti,però siccome non è HARD ROCK PURO ammetterlo sarebbe un po pericoloso...voglio dire che il KISSarmer medio , quando si ritrova fra amici metallari o rocker integerrimi dice"Dynasty è una merda",poi quando arriva a casa accende l'ipod,apre una cartella con scritto KISS.D e parte I was made for lovin' you...e lo ascolta senza dirlo a nessuno. Questo non aveva senso negli eights,figuriamoci ora! a me DYNASTY stra-piace...voto 88
MARCODALES
Sabato 8 Gennaio 2011, 1.16.40
73
CaroFrankiss ,mi sembra che sia in atto uno scontro generazionale...cio' ke dici forse è un po' troppo legato al tempo ke fu. chi ha piu' di 40 anni capisce molto bene a cosa ti riferisci quando parli di attese x un disco, di concerti solo all'estero, di riviste su cui venivano recensiti dischi HARD/HEAVY all'ultima pagina come un'elemosina e tu dovevi comprare 3000 lire(di allora!) x leggerne qualcuna e poi il resto della rivista faceva pena(vedi ROCKSTAR...). E se volevi un disco dei SAXON, dei MOTORHEAD o delle GIRLSCHOOL. (grandissime G. posso farne una rece??) dovevi macinare chilometri x andare in QUEL negozio specializzato(a torino c'era x fortuna ).ALTRO CHE YOU TUBE. Pero' chi ha 20 oggi vive in un'altro mondo...e non è colpa sua....quindi è bene ricordarsi ke la rece la legge il vecchio rocker e il giovine che non ha presente cos'era per esempio la discomusic di allora e di come imperversava ovunque e di come era anke SUONATA bene(ti ricordi i BONEY M?).secondp me bisognerebbe mettersi daccordo sulle motivazioni del voto che viene espresso.DYNASTY x la produzione,2 o 3 pezzi e il coraggio avuto a fare un disco così rischiando di perdere i propri fans merita 95, e lo stesso dicasi x THE ELDER,pero' i contenuti musicali direi che non sono eccelsi valutandolo nella sua totalità di album,xkè allora CREATURES OF THE NIGHT dovrebbe avere 210! questo è il prob.!La scala di voto arriva fino a 100 e la valutazione dovrebbe tener conto di tutto il resto che viene recensito.forse ,lo dico con rispetto,dovresti un po' frenare il tuo affetto e i tuoi ricordi al momento di esprimere il voto....io avrei dato 80....cmq complimenti ancora x la passione con cui scrivi...ciaoo
hellvis
Lunedì 15 Novembre 2010, 9.33.04
72
Non mi è mai piaciuto troppo da subito e continua a non piacermi esclusi i pezzi di Ace, la sua cover degli Stones e Charisma di Gene. Tutto il resto mi lascia indifferente.
jek
Giovedì 24 Giugno 2010, 20.17.55
71
Avevo 15 anni e avevo fatto i salti mortali per andarli a vedere al vigorelli a milano in promozione a questo disco. Ero gasatissimo perchè rappresentavano il massimo dell'epoca ma purtroppo per loroa fargli da gruppo spalla chiamarono gli IRON MAIDEN. Che dire da allora mi sono mi sono apparsi come una carnevalata costruita per vendere. Inutile, sarò quadrato e retrogrado ma l'hard & l'heavy e solo inglese dall'america poco si salva come ho potuto constatare da li in poi.
ace360
Martedì 13 Ottobre 2009, 14.32.01
70
Scusate per gli errori di scrittura ma il commento lo scritto in velocità senza rileggere
ace360
Domenica 11 Ottobre 2009, 18.32.29
69
Che dire è l'album che ha finire il periodo d'oro dei kiss che non ha caso è arrivato proprio alla fine del decennio. Potrete pure dirmi che senza questo album probabilmente, i kiss non avrebbero mai sfondato in europa però io preferito dei kiss anni settenta per sempre piuttosto di lavori come unmasked carnival of souls e merdate varie. comunque dell successo mondiale ottenuto nel 79 in italia ne è rimasto poco, perchè della mia generazione sono pochi i ragazzi che ne conoscono le canzoni, e io nella mia classe sto facendo di tutto è per far conoscere i kiss cercando di portare la kiss word a tutte le persone che incontro. kiss or rock soldier for life
Paul Stanley 92
Martedì 29 Settembre 2009, 23.48.40
68
ho letto solo i primi 25 commenti credo perchè non mi andava di leggerli tutti...comunque ragazzi...io sono un fan sfegatato dei kiss ma cercherò di essere oggettivo...il voto 95 è sicuramente troppo alto per dynasty...però sinceramente non capisco perchè i fans dei kiss in quegli anni e anche molti di oggi vedono quest'album come il tradimento dei kiss e il passaggio quasi alla disco...ma in base a cosa?? solo perchè i was made for lovin you ha un ritmo costante e cadenzato simile ad alcune canzoni disco ? a me sembra esagerato visto che stiamo parlando di una canzone dove vediamo ancora un assolo di chitarra e una voce autentica e fenomenale come quella di paul...quando mai una canzone disco ha queste caratteristiche? ...non etichettiamo un gruppo come i kiss che hanno dimostrato sempre di fare grande rock...di essere ottimi nei concerti...manteniamoci sul dare giudizi in base ai gusti senza etichettare...a proposito...HELLION mi sembra che ha detto " basta esaltare sti pagliacci ! "...non mi sembra una frase molto intelligente...e qualcun'altro ha definito il loro rock ruffiano....ti consiglio di ascoltarti album come creatures of the night...asylum...revenge o crazy nights allora...perchè questo giudizio è solitamente basato su canzoni dei primi album...è solo un consiglio non voglio attaccare nessuno...ciao a tutti!!
mrbadguy
Martedì 18 Agosto 2009, 10.18.15
67
frankiss i miei complimenti recensione eccezionale, non concordo a pieno con il voto, darei un 70, però le tue argomentazioni sono in effetti intelligenti e convincenti, non sai quanto avrei voluto preparare l'attesa per l'uscita di un disco dei KISS nei 70s...mi aspetto una recensione di creatures of the night sai? in preparazione a quella per sonic boom...6. 10. 09.
Ribbon
Venerdì 29 Maggio 2009, 18.40.59
66
Ma si...anche la mia...è solo che, a mio parere, si sta divagando...quelli che continuano a dire che è una merda, adesso scrivano anche il perché...così si può sicutere nel vero senso della parola...P.S.: ho scritto la frase di prima in inglese perché mi sembra più musicale...e dato che si parla di musica...
Bathory
Venerdì 29 Maggio 2009, 17.58.15
65
Divertente Ribbon sei forte! Cmq la mia era solo provocazione senza sconodare Gesù (anglosassone)
Hellion
Venerdì 29 Maggio 2009, 17.55.51
64
Luca?...non credo scrivesse in inglese, preferisco pensare all incipit di Revelation...(Mother earth)...ah ah ah!!!!...si si lo so, lui dice Mother, passatemi la battuta dai...ciao!
Ribbon
Venerdì 29 Maggio 2009, 17.46.12
63
Father forgive them for they know not what they do [Luca 23;34]...
Raven
Venerdì 29 Maggio 2009, 9.04.20
62
Presi per i fondelli? ma ragazzi, continiamo a non capirci, il recensore lo valuta degno di quel voto, voi no? nemmeno io, ma basta esprimere la propria opinione in merito, anche considerando che potete votare anche voi e lo avete fatto, veramente non capisco....
Er Trucido
Giovedì 28 Maggio 2009, 23.15.21
61
Mah, a me sembra che si stia mancando di ironia (soprattutto in questo ultimo caso) e di tolleranza verso i gusti degli altri. Tutto questo casino per un disco che non è un capolavoro? Il casino è stato tirato fuori solo a causa del voto troppo alto(se gli si fosse stato dato 50 ci sarebbero solo 3 commenti in croce), forse perchè tutti vogliamo sentirci dire ciò che vogliamo. La recensione parla di svolta, di sonorità diverse e di critiche, basta leggere per capire che è un lavoro atipico. Forse per ritenere di essere presi per i fondelli bisogna valutare nel complessivo, non solo il voto
Bathory
Giovedì 28 Maggio 2009, 14.31.59
60
Ma che simpatico Khaine! Intendevo dire lettori che non amano essere presi per i fondelli. Cmq minchia che casino per un disco che di certo non è un capolavoro.
Khaine
Giovedì 28 Maggio 2009, 13.13.49
59
Beh quello non si mette al naso di solito
Er Trucido
Giovedì 28 Maggio 2009, 13.08.24
58
Ma quello vibrante della Durex?
Khaine
Giovedì 28 Maggio 2009, 12.51.28
57
Anello al naso?
Bathory
Giovedì 28 Maggio 2009, 12.42.00
56
Il problema sta nel 95/100 che fa girare le palle ai lettori senza l'anello al naso
Khaine
Giovedì 28 Maggio 2009, 11.53.08
55
Eh, caro Raven, la democrazia è un'illusione...
Raven
Giovedì 28 Maggio 2009, 11.07.06
54
Ragazzi: continuiamo a girare a vuoto, al recensore piace, a voi no? bene, scrivetelo rimanendo nei limiti della correttezza, qual'è il problema?
Fucking
Giovedì 28 Maggio 2009, 10.14.46
53
Quoto anzi straquoto Odino questa è solo merda! Il fatto che abbia venduto nel mondo non centra un cazzo anche Madonna vende porcheria che i dementi acquistano. Viva il metal vero e non questo vomito!
Odino
Giovedì 28 Maggio 2009, 9.24.46
52
Complimenti siete riusciti a fare di un aborto un capolavoro per fortuna che il voto dei lettori conferma il fatto che l'album meriti solo di essere bocciato
NoRemorse
Mercoledì 27 Maggio 2009, 23.47.20
51
Album stupendo (a parte Charisma) e grande recensione. Punto. Ottimo lavoro e il disco merita eccome di entrare nei classici...è proprio vero che a volte bisognerebbe andare a prendere certi commentatori e vedere se tutte queste cose saprebbero dirle in faccia...che vergogna... Il solo fatto che c'è Sure know something e I was made lo rende un vero must!
Frankiss
Martedì 26 Maggio 2009, 0.30.55
50
Grazie Taipan per gli apprezzamenti...
taipan
Lunedì 25 Maggio 2009, 23.44.35
49
Frankiss,sei semplicemente grande e disarmante con la tua competenza.Sorrido ai momenti(quasi dei preparativi) che precedevano l' acquisto di un disco in quegli anni.Concludo dicendo che la tua risposta ai commenti,denota un' intelligenza che in molte persone latita.Alla prossima.
Er Trucido
Lunedì 25 Maggio 2009, 22.52.16
48
Dicesi messaggi subliminali...In realtà Frankiss è il proprietario del centro commerciale che sta tirando su il fatturato con la vendita di Dynasty...Ahahahahah!
hm is the law
Lunedì 25 Maggio 2009, 17.55.19
47
Ieri sono stato in un centro commerciale e al reparto cd ho trovato Dynasty dei Kiss a 10 euro. Forse se non avessi letto tutti i commenti anche molto duri sul disco non ci avrei nenache fatto caso ed invece alla fine l'ho comprato però.... boh.... guarda caso c'era solo quel disco dei Kiss e alla fine sono state proprio le polemiche che mi hanno convinto a comprarlo. Il potere occulto di Metallized!
Simone
Lunedì 25 Maggio 2009, 17.47.53
46
Solo oggi leggo la recensione e... mamma mia cosa ha creato! L'album l'ho subito riascoltato dopo aver finito di leggere la tua bella rece, Frankiss. Ho avuto anche poco tempo per "incontrarci" su Faccialibro perchè ho dovuto dedicarmi ad assestare le ultime valutazioni per evitare di avere debiti scolastici in estate. Tornando all'album, quando lo ascoltai la prima volta (un paio di anni fa) non dico che rimasi sconvolto, ma quasi. Con il tempo sono riuscito ad assimilarlo e tutto sommato è un ottimo album. Attendo la tua prossima recensione!
Bibiesse
Lunedì 25 Maggio 2009, 16.14.21
45
Premetto che non ho letto tutti tutti i commenti ma penso questo: Metallized è un sito libero, chi scrive lo fa con passione, in buona fede e trasparenza: meno male! Se qualcuno pensa che sia bellissimo un cd che a me non piace, non m'incazzo (perchè dovrei????): mi diverto ancora di più a leggere la sua recensione per capire dove il recensore trova il bello e perchè. Magari riascolto lo stesso prodotto con occhio/orecchio/punto di vista nuovi: e magari lo rivaluto pure! Se proprio non concordo posso anche dissentire totalmente....ma c'è modo e modo: parliamo di musica in un sito fatto da e di appassionati. E' proprio necessario dimenticarsi le buone maniere? Provoco. Non è un classico. Siamo sicuri che se nel 2009 il tormentone è ancora nelle orecchie di tutti e che se basta una recensione fuori dal coro per sollevare cotanto polverone non possa anche questo cd essere considerato un classico? bye bbs
Ribbon
Lunedì 25 Maggio 2009, 10.35.04
44
Frankiss, la sola "Sure Know Something" vale tutto l'album...o no?
Er Trucido
Lunedì 25 Maggio 2009, 10.29.15
43
Non so se ti riferivi a me, ma io in realtà ho scritto che mi piace il fatto che tu nelle recensioni parli anche della storia dei Kiss. Pur non piacendomi il gruppo, sono interessato alle loro vicende.
Raven
Lunedì 25 Maggio 2009, 8.18.31
42
Sottolineerei la parte del commento di Frankiss riguardante la quasi imposibilità di reperire dischi rock per intere generazioni , chi non c'era non può capire l'impatto di certe cose, è verissimo.
Frankiss
Lunedì 25 Maggio 2009, 1.35.51
41
Per chiudere, Dynasty non è il miglior album da studio dei Kiss, anche perchè siamo arrivati solo al '79 in fatto di recensioni, ma per chi scrive è uno dei migliori per stile, capacità di cambiare, sagacia, coraggio di cambiare, il tutto condito da un po di ruffianeria e occhio attento alle charts e ai dollaroni. Ciò che voglio dire: i Kiss sapevano benissimo in quale partita si erano calati...sfidarono i benpensanti, gli ipocriti, i fans della prima ora e chi li aveva sempre accusati di esser solo dei bluff (critica e giornalisti compresi) e vinsero la loro battaglia alla grandissima...se oggi siamo ancora qui a scornarci a riguardo di quell'azzardo musicale denominato Dynasty, significa che i Kiss hanno vinto la loro battaglia su tutto e tutti. E che l'album ha resistito al tempo, sono passati esattamente 30 anni! Per chiudere, qualcuno mi ha chiesto di raccontare un po di storia della band nelle recensioni, beh basta leggere attentamente e troverete chicche gustosissime. Un caro saluto a tutti voi e rock on...forever!!! E scusate l'eccessiva lunghezza che ha causato lo spezzettamento di questa mia risposta.
Frankiss
Lunedì 25 Maggio 2009, 1.29.38
40
Ulllallaàààà che bordello......un vero vespaio. Sapevo che Dynasty avrebbe spaccato i giudizi in più tronconi...that's life. Bene cominciamo subito: ringrazio innanzitutto tutti coloro che hanno postato commenti, significa che hanno letto la recensione. Positivi o negativi fa lo stesso, credo che ognuno abbia diritto ad esprimersi in modo democratico...ciò che proprio non mi piace e non giustifico, però, sono gli insulti gratuiti ( grazie ma non sono affatto sordo), le illazioni ridicole ( avevo forse bisogno di provocare con il 95 di voto per farmi leggere.??...basta guardare tutte le altre mie recensioni sui Kiss su Metallized per vedere le letture totalizzate) e peggio ancora chi mi accusa di essermi fatto pubblicità ( non sono un dipendente dei Kiss, non ho un libro dei Kiss da promuovere, non ho agenzie di kiss merchandise!!!) e vorrei che tutto ciò fosse chiaro, una volta per tutte. L'onestà del recensore, quando viene messa in dubbio dimostra, da parte di qualcuno, una mancanza di rispetto profonda, direi senza scusanti. Spesso, ciò che si dimentica è la visione dei fatti ...che non può essere certamente oggettiva perchè ognuno di noi ha pareri diversi, a volte per sfumature a volte per oceani che ci separano. Il disco in questione come può non essere un classico a tutti gli effetti? Avete mai provato a parlare con qualcuno che non ascolta, rock, hard rock o metal, e a chiedere dei kiss? Sistematicamente tutti o quasi tutti vi risponderanno: " ah si quella di doo doo doo doo...si come si chiama ...I was made for lovin' you". Tutto ciò vi dice nulla? Con Dynasty i Kiss hanno sfondato il muro della musica dura e sono diventate delle icone, forse in quel periodo non troppo rock, ma icone mondiali...e quando dico mondiali intendo conosciute pla-ne-ta-ria-men-te!! Dynasty è a tutti gli effetti un disco epocale, che ha spaccato il mercato e le concenzioni di rock fino ad allora esistenti. Piaccia o non piaccia la storia ci riporta fedelmente tutto ciò, e non è di certo una mia invenzione. Qualcuno ricorda i commenti e le recensioni quando uscì il Black Album dei Metallica? Beh, se avete memoria corta andatevele a rileggere e capirete che intendo. Furono tacciati di altro tradimento, di commercializzazione, di banalizzazione e via di questo passo...ma qualcuno può forse tacciare quell'album di essere un baluardo classico del metal più recente? No direi proprio di no. In quanto alla mia passione per i Kiss, credo sia assodata da sempre, ma non sopporto chi mette in dubbio la mia onestà di intenti, rileggetevi le passate recensioni e troverete critiche accese ad alcuni album e canzoni e vi assicuro che anche in futuro non ci saranno sconti per lavori che, ovviamente a mio insidacabile parere, non mi hanno soddisfatto. E si, perchè il recensore esprime un giudizio personale filtrato attraverso il proprio essere. E spesso tutto ciò si dimentica!!! Chi mi conosce sa della mia ipercriticità e della assoluta trasparenza...chi ne dubita...beh fatti suoi. Il voto......beh per me Dynasty è un grandissimo album...(se leggete bene la recensione sottolineo sin da subito che non è proprio nella tradizione dei kiss) con cui sono cresciuto, mi sono formato, lo sento attaccato come una seconda pelle e richiama alla mia memoria di ragazzino rocchettaro la gioia e i brividi di alzare a manetta lo stereo e sentirmi libero. Difficile capire cosa rappresentò Dynasty per chi allora non aveva 13.-14 anni come me...sopratutto se le critiche magari giungono da chi allora o non era nato o aveva pochi anni. Non per sminuire nessuno ma chi non ha vissuto quei tempi non sa nulla di noi giovanissimi rocker che per comprare un disco di metal dovevano andare in un solo negozio in città, se volevano leggere un articolo di metal dovevano comprare riviste che ne mettevano uno e solo uno in ultima pagina trattando il genere come rifiuto di periferia, se volevano vedere i Kiss dovevano andare al cinema, se volevano vedere un concerto non potevano far altro che affrontare un dispendioso viaggio in Svizzera o nel resto d'Europa. Facile parlare quando oggi si ha tutto a portata di mouse e di click....I seventies sono stati un odissea e io sono fiero di averli vissuti. Ultima cosa...a chi dice "perchè nelle recensioni non ci racconti un po di storia dei kiss" ...beh basta leggere attentamente e si troveranno chicche difficili da reperire. Per chiudere, Dynasty non è il miglior album da studio dei Kiss, anche perchè siamo arrivati solo al '79 in fatto di recensioni, ma per chi scrive è uno dei migliori per stile, capacità di cambiare, sagacia, coraggio di cambiare, il tutto condito da un po di ruffianeria e occhio attento alle charts e ai dollaroni. Ciò che voglio dire: i Kiss sapevano benissimo in quale partita si erano calati...sfidarono i benpensanti, gli ipocriti, i fans della prima ora e chi li aveva sempre accusati di esser solo dei bluff (critica e giornalisti compresi) e vinsero la loro battaglia alla grandissima...se oggi siamo a
Khaine
Domenica 24 Maggio 2009, 22.21.44
39
@ Electric Warrior: ti chiedo scusa perchè ho male interpretato il tuo commento (certo che anche tu però potevi essere più chiaro eh )
Ludwig
Domenica 24 Maggio 2009, 20.20.11
38
Avrei una domanda per il recensore: sei convinto che Dynasty sia il miglior album in studio dei kiss? Grazie se vuole rispondere altrimenti fa niente
taipan
Domenica 24 Maggio 2009, 19.07.23
37
Lode a Renaz.Rileggendo alcuni interventi,mi danno la conferma che molta gente ha l' attività cerebrale di un Proteus.
Raven
Domenica 24 Maggio 2009, 18.40.13
36
Sono supefatto. Allora: punto di vista personale sul disco- io non gli avrei dato più di 65, questo perchè A ME non piace, ma l'inserimento tra i classici va benissimo in quanto rappresentativo di uncerto momentostorico-musicale , punto di vista che SOLO SU QUESTO SITO TROVATE, E SOLO SU QUESTO SITO TROVATE APPROFODIMENTI SOCIAL-MUSICALI che vadano oltre la semplice critica. Frankiss ha tutto il dritto di dare il voto chevuole e poi subire delle critiche, A PATTO CHE SIANO CIVILI E COSTRUTTIVE E STIMOLINO LA DISCUSSIONE. farsi pubblicità? ridicolo, se conoscessi il suo curriculum ti vergognaresti di averlo scritto . cacolate poi che siamo QUASI 30 IN REDAZIONE ed è impossibile (ed ingiusto) armonizzare i giudizi. in conclusione questo indica ancora come il voto vada eliminato in quato fuorviante.
Electric Warrior
Domenica 24 Maggio 2009, 17.09.07
35
Khaine,io non ho parlato male del disco,sono stati gli altri... Io ho semplicemente risposto ad un commento che diceva "Dynasty tra i classici? ma vergognatevi" e io ho semplicemente risposto che in un sito dove recensite di tutto è facile aspettarsi una cosa del genere..... Il mio commento sull'album e sui Kiss è stato questo: non capisco perchè questo disco faccia così tanto scandalo,alla fine i Kiss hanno sempre fatto un rock abbastanza ruffiano
Renaz
Domenica 24 Maggio 2009, 11.54.01
34
Ma infatti Taipan, come vedi non l'ho ancora spostato. Già il fatto che stia facendo parlare così tanto di sè in sede commenti a mio avviso ne fa un classico (ovvero un disco passato alla storia nel bene o nel male)...
Captain Wild
Domenica 24 Maggio 2009, 11.38.58
33
Forse 95 e' un po' esagerato come voto ma comunque Dynasty l'ho sempre considerato un ottimo disco
2 + 2 = 4
Domenica 24 Maggio 2009, 10.40.08
32
Secondo me il discorso è semplice: il recensore ha voluto farsi pubblicità e ci è riuscito in pieno. Ha dato 95 ad un disco che merita al massimo 40 a voler essere buoni ed ha scatenato il putiferio. Avrebbe ottenuto lo stesso effetto recensendo Master of puppets valutandolo 30. Forse le sue rece non erano tanto letto ora ha centrato il bersaglio ai danni però della credibilità del sito
taipan
Domenica 24 Maggio 2009, 2.32.16
31
ancora con ste etichette,dance ,rock,metal,venduti ,traditori ecc.ecc.Cerchiamo di valutare il lavoro sotto il punto di vista strettamente musicale.I dischi solisti dei 4 ,presentavano sonorità per certi versi "atipiche",ma questo accanimento non l' ho riscontrato nelle relative recensioni."Dynasty",risente di quelle sonorità,rilette e rivedute sì,ma sempre figlie dei solo albun.Perchè affondare questo disco allora?Se ti piacciono i KISS,non può non piacerti Dynasty.Io amo questo disco perchè è fatto di belle canzoni.STOP.Frankiss ha dato il suo voto.STOP.(bella rece Franco).A Renaz chiedo di rivedere la decisione di spostare dai classici questo disco,il quale ha tutti i diritti e tutti i numeri per essere annoverato tra essi.
hm is the law
Sabato 23 Maggio 2009, 21.46.40
30
Il recensore ha espresso un suo giudizio personale molto coraggioso (ma penso che lui sapesse benissimo a che cosa andava incontro e solo per questo va comunque lodato). Lo ha fatto in piena libertà è il suo pensiero e va rispettato perchè siamo in un paese democratico ricordatevelo sempre. E' giusto dissentire (anche io non sono daccordo con il voto come voi) però credo che ci si soffermi troppo sulla questione voto e poco davvero poco sulla recensione che è la cosa più importante. Quest'ultima è fatta benissimo e rende benissimo l'idea sotto tutti i profili. Dai Frankiss continua per la tua strada!
elysis
Sabato 23 Maggio 2009, 21.33.44
29
Vedo che la libertà di pensiero e, sopratutto, il rispetto verso il prossimo trionfano in questo micromondo che rispecchia pienamente la società. La buona educazione vorrebbe almeno che si evitassero gli insulti del tutto gratuiti. La recensione, come sempre, è scritta egregiamente anche se è stato come dare le perle ai porci.... e ribadisco che prima di scrivere sarebbe opportuno imparare a leggere....
Fucking
Sabato 23 Maggio 2009, 21.17.29
28
Porco Giuda questa recensione merita di andare a striscia la notizia!
Er Trucido
Sabato 23 Maggio 2009, 20.30.57
27
Mi sa che hai capito fischi per cazzi...Ho solo detto che mi piace come scrive le recensioni, e lo dico sulla base di quello che ho letto anche in quelle precedenti.
Odino
Sabato 23 Maggio 2009, 20.24.35
26
Si Er Trucido facciamo un monumento alla demenza del recensore!
Er Trucido
Sabato 23 Maggio 2009, 20.10.05
25
Non voglio entrare nel merito della polemica sul voto perchè non conosco il disco (a parte I was made), non mi piacciono i Kiss e soprattutto penso che non sia la cosa più importante, però vorrei far notare che il recensore ha parlato dell'avvicinamento alla discomusic e del cambiamento generico del loro suono. Quindi penso che al buon Frankiss il disco piaccia (non è un peccato mortale sia chiaro) e inoltre venga premiata la scaltrezza commerciale dei mascherati. Infine vorrei fare i complimenti sempre a Frankiss perchè, oltre a spiegare il contenuto dei dischi ci racconta anche la storia della band, a prescindere dal voto (discutibile o meno).
arkanoid
Sabato 23 Maggio 2009, 19.33.03
24
Se si voleva alimentare la polemica direi che Frankiss ci ha preso in pieno. Allora per Unmasked che dia 100 così si incazziamo un pò tutti. Ridicoli
Renaz
Sabato 23 Maggio 2009, 19.27.34
23
Ringrazio Ribbon per la cortesia. Riguardo al voto, NON SI CAMBIA, non sia mai che il lettore si metta anche a comandare il pensiero del recensore... non scherziamo. Se ha deciso che questo disco è superiore, pazienza, così sia. Tanto è solo un numero, un particolare di importanza ridicola. Infine, riguardo alla questione "classici", sì, FORSE sarà spostato, ma sia ben chiaro che sarà solo perchè IO ho deciso che non andava tra i classici, e non perchè pinco pallino decide di comandare le dinamiche del sito. Un conto è avere la possibilità di confrontare civilmente le idee grazie ai commenti, un altro è cercare di manipolare a proprio piacimento il lavoro compiuto. Un pò di serietà, per piacere. In ultima, una riflessione sul concetto di "classici" SECONDO METALLIZED: noi valutiamo un classico un disco che ha fatto la storia della musica nel bene o NEL MALE: non c'entra nulla con l'entità del voto che, ripeto ancora una volta, è un particolare inutile.
arkanoid
Sabato 23 Maggio 2009, 19.17.51
22
Scusate Destroyer non l'ha recensita lui a onor del vero. Cmq quoto ribbon ma inviterei il recensore a rivedere il voto penso che sia quasi obbligato a farlo non può avere il voto maggiore mentre dovrenne essere suprioore solo a unmasked ancora non recensito e va tolto dai classivci ha ragione Odino
Khaine
Sabato 23 Maggio 2009, 19.17.04
21
Grazie del bel commento Ribbon
Ribbon
Sabato 23 Maggio 2009, 19.14.21
20
Ma ragazzi...un po' di serietà...se non vi va bene questa recensione non leggetela...non consultate più questo sito...lasciatelo a persone che dalle discussioni ricavano commenti costruttivi, non solo insulti...anzi, avercene di recensori come loro! Magari, a volte, sono un po' stretti o larghi di maniche, ma Santo Cielo, nessuno è perfetto...e poi ciò che importa è la recensione, se spiega bene il contesto storico in cui è uscito l'album, il clima che c'era nella band all'epoca, le curiosità sui testi, sugli arrangiamenti o sul tour di supporto al disco...il voto è quelcosa di secondario...infine, se quelli che commentano, ogni tanto, si sforzassero di mettere qualche congiuntivo, la lingua italiana non potrebbe essere altro che felice...
Renaz
Sabato 23 Maggio 2009, 19.14.01
19
Odino, devi capire che Metallized non agisce come un'unica mente, quando è il momento di dare i voti, quindi è inutile accanirsi con Khaine, che cercava solo di far capire che siamo liberi e LEGITTIMATI a recensire anche dischi come quelli dei Linkin Park. Non saremo di certo noi a passare per ottusi. Riguardo al fatto che bisogna stare attenti a giudicare un disco un CLASSICO, è verissimo: saranno presi provvedimenti.
arkanoid
Sabato 23 Maggio 2009, 19.12.58
18
Scusate mia pare che Frankiss abbia dato 90 a Destroyer, 80 a Rock and roll over e 95 a Dynasty addirittura il voto più alto dei dischi in studio dei kiss. Allora non è solo kiss dipendente ma è pure sordo!
Khaine
Sabato 23 Maggio 2009, 19.11.11
17
Io sarò pure difensore delle cause perse, ma te sei duro eh Odino... ho appena detto che QUI ciascuno ha la sua opinione. L'ho anche detto prima che PER ME 95 è troppo, ma se Franco la pensa in maniera diversa che ci posso fare, lo fucilo? Non ha anche lui diritto di esprimersi come meglio ritiene? Mi semrba che, oltretutto, la recensione sia anche bella lunga e il punto di vista di Franco sia piuttosto ben motivato. Puoi non condividerlo, può essere diverso da quello che pensano tutti gli altri, ma di certo non è un giudizio messo così, a vuoto e senza nessuna motivazione...
arkanoid
Sabato 23 Maggio 2009, 19.04.43
16
Incredibile questa recensione è stata fatta da un kiss dipendente non ci sono altre spiegazioni!
Hellion
Sabato 23 Maggio 2009, 19.01.09
15
..dai ragazzi nn scherziamo, ringrazio chi si sbatte x farci leggere recensioni molto belle, io lo ripeto, i Kiss nn li sopporto, ma rispetto le opinioni di chi li ascolta, l'unica cosa che davvero nn capisco è che certe volte basta che passino molti anni x far passare come un classico un disco che nn lo è, azz mi ricordo come fu accolto Dynasty, era come un tradimento, da discoteca, x il resto grazie ancora x il lavoro che fate, siete grandi!
Odino
Sabato 23 Maggio 2009, 18.59.00
14
Ci mancava pure l'avvocato difensore delle cause perse: questo disco fa schifo e lo sanno tutti e non esiste al mondo votarlo con 95/100 ma che pensate che i vostri lettori sono dei coglioni?
Khaine
Sabato 23 Maggio 2009, 18.47.34
13
Mettiamo subito in chiaro alcune cose: anzitutto noi non abbiamo alcun motivo di vergognarci del nostro lavoro, sudato, umile e GRATUITO. Se poi, per riprendere il "discorso" (se di discorso si può parlare) di Electric Warrior: sei libero di concentrare le tue attenzioni in siti dove si recensiscono esclusivamente i dischi che piacciono a te. Ma non pensare di avere il diritto di ABUSARE dello strumento "commenti alle recensionI" per poter insultare cih si sbatte per mantenere il sito: questo non è assolutamente accettabile. Quanto alle critiche sul voto: anche io ritengo che sia decisamente troppo alto, ma se l'opinione di Franco è che questo è un disco da 95 non dico che mi va bene così, ma di sicuro non gli tiro i sassi addosso e non grido allo scandalo.
Electric Warrior
Sabato 23 Maggio 2009, 18.35.29
12
vabbè ma in un sito dove dicono di parlare di metal e poi recensiscono lavori penosi di gruppi penosi come devildriver e linkin park.... ci manca solo che tra un pò troviamo pure la recensione dell'ultimo disco di Eminem
Odino
Sabato 23 Maggio 2009, 18.17.28
11
Ma scusate Dynasty merita di stare nei classici? Ma per favore vergognatevi
Bathory
Sabato 23 Maggio 2009, 18.16.02
10
Non ragazzi non ci siamo proprio dare 95 ad un disco come questo significa farlo diventare uno dei migliori dei Kiss e non lo è e questo è palese al di là di ogni ragionevole dubbio. Il recensore forse è stato preso dal cuore e non ha ragionato con la testa ma così non rende un buon servizio a metallized.
Hellion
Sabato 23 Maggio 2009, 17.44.47
9
...eh si, se lo dici tu, deve essere x forza vero..
elysis
Sabato 23 Maggio 2009, 13.50.57
8
credo sia necessario imparare a leggere prima di scrivere senza aver messo in moto l'intelletto... ma forse è chiedere troppo a chi vive la musica a compartimenti stagni...
Hellion
Sabato 23 Maggio 2009, 13.05.15
7
..ma basta esaltare sti pagliacci!
Electric Warrior
Sabato 23 Maggio 2009, 12.46.10
6
non sò perchè questo disco fece così tanto scandalo musicalmente parlando... I Kiss hanno sempre fatto un rock ruffiano,non c'era da stupirsi....
Raven
Sabato 23 Maggio 2009, 11.42.09
5
la recensione non è mia, ho sbagliato all'ato di metterla on line. Anche a me non dice gran che, come si capiva dal mio primo commento, ma all'autore evidentemente si.
Ribbon
Sabato 23 Maggio 2009, 11.00.33
4
Un disco che non mi ha entusiasmato...anche se, a parte "I Was Made For Loving You", bella, anche se preferisco la versione live in Australia nel 2004, quella con l'orchestra (cantata dallo Starchild in maniera strepitosa), contiene due canzoni che adoro: "Dirty Livin'" è un buon rock graffiante e Peter è magnifico nel renderla ancora più ruvida; e poi "Sure Know Something"...cosa si può dire, un capolavoro! P.S.: Raven, io ho la mano alzata!
Andrea70
Sabato 23 Maggio 2009, 10.56.14
3
Sono stupito dare 95 a questo disco che fece incazzare qusi tutti i metalleri quando uscì per le sue impropobibili ritmiche commerciali a morire è forviante. Ma scusa Raven ad Alive quanti dai 3.000! Forse hai preso un abbaglio non so ma dare 95 a Dynasty non depone a tuo favore e a favore di questo sito che adoro
Ludwig
Sabato 23 Maggio 2009, 10.31.51
2
Un disco semplicemente orrendo, commerciale, con ritmi da discoteca non cerchiamo di giustificare quello che non è solo perchè parliamo di Kiss. Dissento completamente
Raven
Sabato 23 Maggio 2009, 9.23.12
1
Ho ancora il 45 a casa. I was made.....passò rapidamente nel dimenticatoio, mentre il lato B (Hard Times), girava in continuazione nel mio giradischi.
INFORMAZIONI
1979
Casablanca
Hard Rock
Tracklist
1. I Was Made for Lovin’ You
2. 2,000 Man
3. Sure Know Something
4. Dirty Livn’
5. Charisma
6. Magic Touch
7. Hard Times
8. X-Ray Eyes
9. Save Your Love
Line Up
Paul Stanley - Guitar And Voice
Ace Frehley - Lead Guitar and Voice
Gene Simmons - Bass and Voice
Peter Criss - Drums and Voice on track 4

Guests
Anton Fig - Drums
Vini Poncia - Backing Vocals, Keyboards
 
RECENSIONI
90
90
75
80
13
98
70
96
55
70
80
75
80
90
50
99
97
35
95
80
90
97
95
60
95
90
80
100
80
85
60
ARTICOLI
20/05/2017
Live Report
KISS + RAVENEYE
Pala Alpitour, Torino, 15/05/2017
17/02/2016
Articolo
IN TOUR CON I KISS
Le storie on the road della Original KISS KREW - 1974-1976
17/06/2015
Live Report
KISS + THE DEAD DAISIES
Arena di Verona, 11/06/2015
26/03/2014
Articolo
NOTHIN` TO LOSE - LA NASCITA DEI KISS 1972-75
La recensione
23/06/2013
Live Report
KISS + RIVAL SONS
Mediolanum Forum, Assago (MI), 18/06/2013
13/02/2013
Articolo
KISS
'Welcome to the Show' - La recensione della biografia
24/09/2011
Articolo
KISS
Le Maschere del Rock - la recensione
28/11/2010
Articolo
KISS
Kiss & Lick: la biografia non autorizzata
23/05/2010
Live Report
KISS + TAKING DAWN
Forum di Assago, Milano, 18/05/2010
31/07/2008
Live Report
KISS + CINDER ROAD
Datchforum, Assago (MI), 24/06/2008
13/05/08
Live Report
KISS + CINDER ROAD
Arena, Verona, 13/05/2008
22/02/07
Intervista
MESSIAH'S KISS
Parla la band
30/10/2004
Live Report
NECRODEATH + KISS OF DEATH + DISEASE
Alpheus, Roma, 10/10/2004
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]