Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Falconer
From a Dying Ember
Demo

Chaosaint
In the Name of
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

09/07/20
NUCLEAR WINTER
StormScapes

10/07/20
MICHAEL GRANT & THE ASSASSINS
Always the Villain

10/07/20
DAWN OF A DARK AGE
La Tavola Osca

10/07/20
TOKYO MOTOR FIST
Lions

10/07/20
REBEL WIZARD
Magickal Mystical Indifference

10/07/20
BLOODY HEELS
Ignite the Sky

10/07/20
SHINING BLACK
Shining Black

10/07/20
VISION DIVINE
The 25th Hour (ristampa)

10/07/20
ENSIFERUM
Thalassic

10/07/20
ENUFF Z`NUFF
Brainwashed Generation

CONCERTI

08/07/20
THE DEAD DAISIES (SOSPESO)
LIVE CLUB - TREZZO SULL'ADDA (MI)

08/07/20
GUANO APES + LACUNA COIL (SOSPESO)
PARCO DELLA CERTOSA - COLLEGNO (TO)

13/07/20
KISS (SOSPESO)
ARENA - VERONA

23/07/20
INSUBRIA FESTIVAL
PARCO GHIOTTI - MARCALLO CON CASONE (MI)

24/07/20
INSUBRIA FESTIVAL
PARCO GHIOTTI - MARCALLO CON CASONE (MI)

25/07/20
INSUBRIA FESTIVAL
PARCO GHIOTTI - MARCALLO CON CASONE (MI)

26/07/20
INSUBRIA FESTIVAL
PARCO GHIOTTI - MARCALLO CON CASONE (MI)

29/07/20
DROPKICK MURPHYS
FESTIVAL DI MAJANO - MAJANO (UD)

07/08/20
KORPIKLAANI
MONTELAGO CELTIC FESTIVAL - SERRAVALLE (MC)

07/08/20
SUMMER METAL 2020
LONCA DI CODROIPO (UD)

Deep Purple - Perfect Strangers
( 18003 letture )
Ho sempre pensato che, nella stragrande maggioranza dei casi, la reunion di un gruppo famoso abbia come scopo primario quello di cercare di incassare più soldi possibile e, solo marginalmente, rappresenti l’onesto intento di produrre qualcosa di significativo a livello musicale. Nel forum di Metallized ho personalmente aperto un topic di discussione al riguardo per cui rimando eventuali altre riflessioni e considerazioni in quella sede specifica (clicca qui). Fatta questa doverosa premessa, passiamo ad esaminare l’album Perfect Strangers pubblicato nel 1984 dai Deep Purple dopo la storica reunion della formazione nota come Mark II a distanza di ben undici anni da Who Do We Think We Are, ultima release in studio di quella fantastica line up. L’album fu registrato a Malibu in California e Ian Gillan non ebbe scrupoli ad affermare che furono offerti ben due milioni di dollari per iniziare il lavoro! D’altronde per i componenti della band questa riunione rappresentava una buona occasione per rilanciarsi soprattutto per il lunatico Blackmore viste le deludenti releases con i suoi Rainbow da Down To Earth in poi.
Perfect Strangers era un album attesissimo dai fans e non deluse nel complesso le aspettative. Questo lavoro, infatti, contiene nove brani che, seppure non accostabili ai grandi successi del gruppo inglese e non apportando musicalmente importanti novità di rilievo, possono essere definiti tutti di ottima fattura compositiva.

Un’introduzione di grande pathos apre Knocking At Your Back Door un pezzo coinvolgente dall’efficace ritmica e con un grande Lord in evidenza.
In puro stile hard rock le successive trascinanti Under The Gun e Nobody’s Home, mentre in Mean Streak Gillan si diverte nel contesto di liriche intrise di doppi sensi.
Molto bella la title track introdotta dall’organo di Jon Lord per poi procedere su un fraseggio ritmico semplice e marziale; grande il riff portante di Blackmore.
A Gypsy Kiss è un trascinante rock’n’roll che richiama certe atmosfere dei Rainbow.
Wasted Sunsets è una struggente ballata con uno strepitoso Blackmore alla sei corde ed una splendida prova vocale di Ian Gillan.
Decisamente ritmata l’accattivante Hungry Daze dotata di un riff che induce a danzare e di un incedere ancora una volta marziale; sugli scudi Blackmore con un grande assolo centrale che introduce una breve performance alle pelli di Ian Paice.
Not Responsible è un brano meno significativo caratterizzato da un ritmo rock più moderato.

Perfect Strangers può essere collocato tra le migliori composizioni dei Deep Purple dopo ovviamente gli storici classici In Rock, Machine Head e Burn e mi pare che ciò non sia assolutamente poco.

Nel 1987 ebbi la fortuna di vederli in un concerto tenutosi a Roma. Lo show fu di assoluto livello ma si notava chiaramente che Mr. Blackmore sembrava un corpo estraneo quasi volesse isolarsi dal resto del gruppo.
Forse la mia era solo una sensazione, ma le vicende della band dimostrarono cha ci avevo visto giusto: Perfect Strangers fu l’ultimo grande album dei Deep Purple ; la mitica Mark II aveva già realizzato un altro disco, il modesto The House Of Blue Light, per poi dividersi; nel 1993 provarono a tornare insieme incidendo il brutto The Battle Rages On... per poi litigare nuovamente...

...il crepuscolo di un'immensa band.



VOTO RECENSORE
86
VOTO LETTORI
75.69 su 79 voti [ VOTA]
cowboy big 80
Giovedì 9 Gennaio 2020, 22.38.34
53
86? vabbe' 75 al limite dell imbecillita', ma qui i DP hanno fatto il miracolo di rifare Machine Head remastered '80. stessa selvaggia carica
Roberto "Kenobi"
Martedì 30 Aprile 2019, 19.23.36
52
Amo da Jethro Tull a Venom....da Slayer a Atomic Rooster....ma questo e' il mio lp piu ascoltato di sempre.....Insieme In Rock la perla dei Purple...
damiano
Mercoledì 25 Ottobre 2017, 21.16.49
51
cosa dire perfetto 100
SkyDog
Martedì 13 Settembre 2016, 12.21.45
50
Da RockClassic intervista a Blackmore dove afferma chiaramente la sua passione per Jimmy Page e , testualmente, ha gridato al "miracolo" la prima volta che ha ascoltato Kashmir, affermando che : "Perfect Strangers è la nostra Kashmir"...a me sta bene cosi! Grandissimo album dei Deep. 90.
Andrew Lloyd
Lunedì 25 Aprile 2016, 19.25.10
49
Un gran bell'album, come dice qualcuno "quasi capolavoro". Uno dei momenti focali non solo dei DP ma degli Anni Ottanta.
Rob Fleming
Giovedì 21 Gennaio 2016, 18.22.37
48
Quasi capolavoro con Knocking at your back door - che ci restituisce Jon Lord dopo anni di pseudo anonimato -, Perfect strangers (saccheggiatissima in futuro da troppi gruppi), Under the gun e Wasted Sunset (in grado di rivaleggiare con When a blind man cries per bellezza, pathos, gusto ed emozioni). 85
Stefano
Domenica 27 Dicembre 2015, 15.49.46
47
questo disco è come una pirofila di ciliegie o come una busta di coca, a seconda delle preferenze. Più lo ascolti e più ne vuoi, spettacolare
robby
Lunedì 14 Dicembre 2015, 16.46.46
46
un album che sto riscoprendo adesso, lasciato per troppi anni a prender polvere....
Mulo
Sabato 25 Luglio 2015, 20.23.47
45
Bellissimo! X me un capolavoro,title track da urlo. Buy or die.
marcocx
Domenica 22 Marzo 2015, 17.13.24
44
Ci sono capolavori che si definiscono tali solo perché a tutti , o a tantissimi piace , ma spesso chi grida immediatamente al " miracolo " non sa nemmeno perché effettivamente gli sia piaciuto . In questo caso , invece , siamo davero di fronte ad un lavoro IMMENSO...dove il genio sopraffino si incontra con la massima ispirazione dando alla luce " Perfect Strangers "...platter che definirei uno dei picchi compositivi + elevati ed espressivi mai raggiunti dai Deep purple . Quando ai tempi mi decisi ad acquistare il vinile e dedicarmi al suo ascolto....inizialmente tutto scorreva in fretta , troppo in fretta , tant'è che mi risultava difficile giudicarlo con oggettività . Ma poi , in seguito ai successivi , numerosi ri-ascolti....inizi a capire davvero il senso di quest'album ; si trattava di un favoloso viaggio musicale.......a tratti quasi un viaggio introspettivo che a distanza di anni pare non voler terminare mai... Voto 95
sadwings
Sabato 21 Febbraio 2015, 15.41.57
43
Forse l'ultimo vero capolavoro dei Deep purple. 90
Real
Lunedì 3 Novembre 2014, 6.09.48
42
Beh comunque molti gruppi, nel fare le cover dei deep e dei led, attaccano Perfect Strangers a Kashmir ! Anche a me piace molto quest'album, ed è vero che è uno dei migliori, ma è anche vero che la parte centrale del pezzo dei Deep un po' fa il verso al pezzo dei Led !
klostridiumtetani
Giovedì 25 Settembre 2014, 20.40.18
41
Leggo ora: Perfect strangers plagio di Kashmir!? Maddechè! comunque album bellissimo!
iron
Giovedì 25 Settembre 2014, 20.34.44
40
Ottimo album...con ottimi pezzi... Perfect Stranger, Knocking At Your Back Door e Under The Gun mi piacciono da impazzire, il resto è più che valido...comunque come si fa a dire che Batlle Of Rages On è brutto?
jek
Mercoledì 24 Settembre 2014, 19.53.43
39
Plagio? Boh, quoto @Galilee
Galilee
Mercoledì 24 Settembre 2014, 19.14.52
38
Plagio? Secondo me non centrano una sega l'una con l'altra. Non basta metterci due note arabbeggianti è un mid tempo per far assomigliare due canzoni. Comunque questa è la mia. Disco stupendo.
Alessandro
Mercoledì 24 Settembre 2014, 18.36.55
37
PS: sono un loro fan anche io, ma forse ci avevano abituato troppo bene prima !!!!!!!!!!
Alessandro
Mercoledì 24 Settembre 2014, 18.34.42
36
Perfect Strangers è un plagio ai led zeppelin secondo me, se la potevano risparmiare alla grande !! è uguale a kashmir, leggermente camuffata, ma l'intenzione è decisamente quella. ora c'è da dire che quei deep purple erano finiti, ma tentare di rilanciarsi con un plagio mi sembra troppo. non me ne vogliano i fan dei deep !!!
Steelminded
Martedì 26 Agosto 2014, 19.45.12
35
Assolutamente d'accordo... non a caso Bolin venne raccomandato ai Purple proprio da Ritchie... Le mie preferite ndi quel disco, ossia Coming Home, Lady Luch e You Keep on Moving sono eccelse... Grandissimi Purple comunque!
DP
Martedì 26 Agosto 2014, 19.31.03
34
vero. Come Taste The Band" e' indubbiamente un eccellente disco "assolutamente non Deep Purple" appunto per questo rimane uno dei migliori dei Deep Purple grazie al nuovo sound di "rottura" intrapreso dalla band ricco di straordinaria miscela di Rock - Blues - Funky. Paragonarlo ai classici di tutte le Mark e' impossibile essendo appunto unico e irripetibile. Ma e' propio da quei solchi che il sublime Tommy Bolin si confermo' come il chitarrista piu' vicino al genio Blackmoriano , sia tecnico che compositivo. Steve Morse e' uno dei tanti bravi chitarristi senza infamia e senza lode in circolazione ma nient ' altro . Del resto di Ritchie e Tommy ne nascono pochi, pochissimi .
Steelminded
Sabato 23 Agosto 2014, 18.21.25
33
Ritchie è un fenomeno, sono d'accordo con te e con Paice ma poi non parliamo solo di stile chitarristico, ma anche di genialità compositiva bella e buona... Questo qui tra Purple e Rainbow ha composte delle robe immortali... Per capirlo basta comparare la produzione dei Purple senza di lui (album con Lord compresi)... Come Taste the Band potrebbe essere l'eccezione, ma salvo tre-quattro brani non è paragonabile ai classici MK2. Anche il clamoroso ritorno con The Battle Rages On secondo me è meglio di qualsiasi altra cosa fatta senza Ritchie... Evviva!
DP
Sabato 23 Agosto 2014, 18.11.48
32
giusto . Oltre ad avere un plettro unico che puo passare dal dolce all' aggressivo in modo assolutamente naturale il genio e la grandezza di Blackmore ( grazie alla sublime tecnica innata ) e' sempre stata quella della versatilita' e imprevedibilita' in particolare dal vivo cosa che Morse non ha mai avuto nel suo DNA essendo solo un grande esecutore di spartiti . Una volta Paice disse " hanno due stili completamente diversi , Ritchie puo' suonare ogni suo solo diverso dagli altri con la massima naturalezza e in modo spontaneo mentre Steve e' in grado di suonare ogni solo ripetendolo in modo identico all' infinito". Leggendo tra le righe.....chi e' il genio ?
Steelminded
Venerdì 22 Agosto 2014, 19.30.25
31
Ad essere onesti, purtroppo senza Blackmore i Deep Purple non hanno mai avuto gran senso. Lo dico, sebbene non mi sia simpaticissimo...
DP
Venerdì 22 Agosto 2014, 18.57.56
30
e' l' ultimo vero disco che possiamo attribuire ai Deep Purple in questo caso Mark 2. Non considerando i quasi flop successivi nel giro di qualche anno sarebbero diventati la Steve Morse Band. Non mi stanchero' mai nel dire che Morse sta ai Purple come Gilmour sta ai Metallica ! Ottimo chitarrista ed esecutore di spartito ma assolutamente inadatto allo stile della band . E poi parliamo chiaro, gli anni passano : tutti sono la ombra di se stessi... Airey cerca in tutti i modi senza riuscirci di imitare il maestro Lord , Glover e Paice diventati semplici accompagnatori di un brodo che oramai sa di minestra riscaldata e sul povero Gillan stendiamo un velo pietoso. Di Morse ho parlato . L'ultimo disco ? Perfect Stranger vero ? Non ne ricordo altri
davide
Domenica 23 Febbraio 2014, 15.28.24
29
anche per me è il miglior album dei purple voto 96
bibiesse
Venerdì 10 Gennaio 2014, 17.43.35
28
Completamente d‘accordo con iommi!
iommi
Sabato 16 Novembre 2013, 15.23.22
27
Oltre a ribadire che è il mio preferito della mark 2 devo dire che sono in disaccordo con chi lo definisce addirittura l'ultimo album deep purple o l'unico album degno. Ogni volta che li vedo dal vivo penso che vorrei vederli comporre cose nuove per altri 30 anni. Sono una band diversa,quasi una band nata di nuovo. E il nuovo disco "Now What" a me è piaciuto molto. Mi da la sensazione di una band assolutamente attuale che non cerca di rifare vecchi dischi ma si butta davvero sul nuovo con voglia di diveritirsi e senza dover dimostrare più niente a nessuno. Ma invece dimostrano di essere ancora carichi di energie e cose da dire. meritevoli di lunga vita e prosperità e di continuare a commuoverci (la coppia Don Airey e Steve Morse non è mai stata così ispirata e perfetta come in quest'ultimo disco).
DP
Venerdì 11 Ottobre 2013, 17.44.42
26
il mito stava tornando. Ricordo ancora come fosse ieri l 'aurea magica che anticipo' la reunion e la pubblicazione di Perfect Stranger al mondo : i Purple mark II di nuovo insieme, una delle piu' grandiose e influenti band dell' hard-rock di nuovo in azione. Incredibile. Era come il tempo si fosse fermato. Perfect rappresento' tutto cio' e gran parte del successo che ha riscosso e' dovuto propio a queste attese. La curiosita' era estrema nel verificare se i 5 avessero ancora lo smalto dei mitici anni 70 e come avrebbero reagito facendosi largo con il loro inconfondibile stile/groove in un periodo dominato dalla pop music dei vari Jackson, Madonna, Spandau e Duran. Ma la classe non e' acqua e risposero alla grande proponendo un ottimo lavoro (non eccezionale) che e' ritenuto all ' unanimita' come l' ultimo vero disco Purple...iano. Del resto anche i vari Jackson, Madonna etc non sarebbero stati nulla senza l'apporto che i Purple 15 anni prima diedero alla musica moderna in generale.
Joker
Domenica 7 Luglio 2013, 17.45.02
25
Nel commento qua sotto (iommi) si ricava facilmente la sensazione principale di questo incredibile disco: "COMMOVENTE". Poi la title-track è la loro Kashmir, semplicemente "imperiale", se mi passate il termine. Non serve aggiungere altro: 96 abbondante
iommi
Martedì 9 Aprile 2013, 17.11.10
24
per me è il migliore album dei deep purple storici. adoro made in japan e machine head che hanno strutture molto diverse e prog,ma l'album più compatto e privo di filler della loro discografia è a mio avviso questo Perfect Stranger (anche quello che suona più moderno e commovente)
HR
Mercoledì 27 Febbraio 2013, 14.30.54
23
l'ultimo vero e genuino album della band
Nihil
Martedì 13 Dicembre 2011, 0.57.37
22
Evvai malinconia...
Filippo "Maninblack"
Mercoledì 15 Giugno 2011, 19.16.41
21
Questo Disco, dopo averlo sognato per più di dieci anni ..credo di essere stato uno dei primi a comprarlo.. Quando la mia Shure si posò (poco) dolcemente sul mio vinile ... il mio cuore fù messo a dura prova.. lacrime, classe e genialità una Perla assoluta. Blackmore-Paice in una forma Pazzesca! voto : 110
jek
Sabato 30 Aprile 2011, 20.54.45
20
Quando nei lontani anni '80 avevo un metal-band tra le cover che ci divertivamo a suonare c'era Perfect Strangers questa la dice lunga sull'amore di questo disco. Un gruppo leggendario, peccato l'odio tra GHillan e Blackmore, avrebbero potuto dare ancora molto.
B-DEEP
Domenica 17 Aprile 2011, 15.37.19
19
in occasione della presentazione del disco disse Blackmore all'epoca : "Doveva essere una versione anni ottanta di Machine Head, e sono molto soddisfatto del risultato finale". Appunto, questo e' Perfect Stranger". Rock
jpe1976
Giovedì 24 Febbraio 2011, 15.16.35
18
è un disco de madonne!!! Perfect Strangers e Knockin’ At Your Back Door valgono 20 dischi buoni!!!
hellvis
Martedì 4 Gennaio 2011, 18.59.17
17
Forse l'ultimo lavoro di un certo spessore dei Purple (scusate, di uno dei miei gruppi preferiti in assoluto). Non è che mi esalti più di tanto anche se alcuni pezzi sono ottimi però non riesco a essere obiettivo con questo lavoro. Fu grazie a questo disco e al seguente tour che riuscìì finalmente a coronare il mio sogno ed a vederli a Zurigo. Che attesa e che ricordi e che emozioni. Sono costretto a dargli il massimo anche se non se lo merita (vabbè, però dai, non è poi così brutto).
Serj Tankian
Lunedì 11 Ottobre 2010, 21.51.14
16
Se la tua vita è suonare perchè smettere di farlo?
Jack
Martedì 1 Giugno 2010, 13.54.39
15
Secondo me i Deep Purple non ne hanno più imbroccata una. Questo è il canto del cigno!
Jack
Martedì 1 Giugno 2010, 13.54.36
14
Secondo me i Deep Purple non ne hanno più imbroccata una. Questo è il canto del cigno!
Ribbon
Martedì 9 Giugno 2009, 13.27.06
13
...eh già...avete ragione entrambi...non avevo pensato alla storia del contratto, Al...ma in effetti ci si dimentica spesso che oltre ad andare in giro a suonare e a divertirsi, per gente come loro, questo è un lavoro!
AL
Martedì 9 Giugno 2009, 12.15.06
12
dimenticate un aspetto: se hanno firmato un contratto, magari di qualche anno... i dischi li devono fare x forza..
frankiss
Martedì 9 Giugno 2009, 11.52.53
11
Tutto giusto ciò che dici Ribbon...però che senso ha incidere dischi che con i Deep Purple, quelli veri, non hanno più nulla a che fare...meglio organizzare dei B project, album solisti o altro.....un musicista non può smettere di produrre musica e passione......ma ci sono forme alternative per editare ....non si può usare un nomne leggendario per i propri desideri di essere prolifici sino al 2034...le ultime cose pubblicate non sono da Deep Purple....dal vivo sono sempre buoni da vedere...certo che i Deep Purple storici sono altra ciccia da mordere...
Ribbon
Martedì 9 Giugno 2009, 11.21.36
10
Per Frankiss: sono d'accordo con te per quanto riguarda la produzione di nuovi album da parte dei Deep...forse sarebbe meglio che smettessero, anche se non sono male i nuovi, il problema è che quelli vecchi sono eccezionali, e sarà impossibile fare di meglio...per quanto riguarda i live, invece, mi trovo in disaccordo...se loro si divertono ancora a suonare dal vivo, ma per (ovvi) problemi di età, non possono più permettersi di affrontare tour impegnativi e stressanti, allora fanno bene a fare quello che fanno...e forse, alla fine, anche la questione del "fare nuovi album" si può vedere in quest'ottica...io credo che un musicista, se ha cominciato a scrivere canzoni trent'anni fa, non riesca più smettere...e allora perché no, si incide un nuovo disco!
bibiesse
Lunedì 8 Giugno 2009, 18.17.11
9
l'ho votato 99 forse esagerando un po' ma per me che mi sono avvicinato al mondo HR HM nel 1983 (con flick of the switch AC/DC) questo album fu una folgorazione. Non so se è il loro migliore in assoluto, ma i DP, partendo da questo album, hanno finito col diventare uno dei miei gruppi preferiti di sempre e questo album quello che preferisco in assoluto (e i loro album in studio li ho tutti + mooolti live). Ottimamente suonato, trascinante, emozionante, coinvolgente: per me perfetto! bye bbs
frankiss
Lunedì 8 Giugno 2009, 10.47.01
8
Opportuna recensione che colpisce il problema al cuore....questo è l'ultimo (per sempre?) grande capolavoro compositivo di una band immensa e straordinaria....da quell'epoca in poi il Viola Profondo ha dato alle stampe solo fotocopie sbiadite dei bei tempi andati....ad una certa età bisognerebbe avere l'umiltà per ritirarsi, non raccattare gli ultimi spiccioli nei concerti da fiera paesana....
NoRemorse
Domenica 7 Giugno 2009, 15.00.35
7
Grandissimo, enorme album! Grandi, sto imparando la storia dei Kiss, dei Deep Purple, dei Led Zeppelin e degli Emerson lake and palmer grazie a voi! questo però lo avevo già! ciao!
Er Trucido
Domenica 7 Giugno 2009, 14.04.20
6
Si si, il mio commento era solo una osservazione, lungi da me accusare i Deep Purple di plagio
hm is the law
Domenica 7 Giugno 2009, 13.53.40
5
.. già Raven bei tempi!
Raven
Domenica 7 Giugno 2009, 13.48.22
4
Forse, ma anche questo disco girava continuamente nel mio stereo. Altra rece opportuna.
hm is the law
Domenica 7 Giugno 2009, 11.45.39
3
Si Er Trucido in effetti è molto (forse troppo) simile....
Er Trucido
Sabato 6 Giugno 2009, 20.08.48
2
Scusate è una mia impressione o la parte centrale di Perfect Strangers è simile a Kashmir dei Led Zeppelin?
Andrea70
Sabato 6 Giugno 2009, 19.44.06
1
Ultimo grande album dei DP!!
INFORMAZIONI
1984
Polydor
Hard Rock
Tracklist
1. Knocking at Your Back Door
2. Under the Gun
3. Nobody's Home
4. Mean Streak
5. Perfect Strangers
6. A Gypsy's Kiss
7. Wasted Sunsets
8. Hungry Daze
9. Not Responsible (originariamente solo su cassetta e CD e non sull'edizione in vinile)
Line Up
Ian Gillan - voce
Ritchie Blackmore - chitarra
Jon Lord - organo, tastieree synth
Roger Glover - basso
Ian Paice - batteria
 
RECENSIONI
s.v.
77
76
75
78
85
80
81
72
56
86
93
90
82
80
94
83
92
95
85
98
68
86
78
ARTICOLI
16/07/2018
Live Report
DEEP PURPLE
Arena di Verona, Verona, 09/07/2018
03/07/2017
Live Report
DEEP PURPLE + TYLER BRYANT & THE SHAKEDOWN
Mediolanum Forum, Assago (MI), 27/06/2017
10/03/07
Live Report
DEEP PURPLE
Lo show di Acireale
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]