Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Esoteric
A Pyrrhic Existence
Demo

Prysma
Closer To Utopia
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

07/12/19
CARONTE
Wolves of Thelema

11/12/19
THE RIVER
Vessels into White Tides

12/12/19
ALASTOR
Šumava

13/12/19
ARKONA (PL)
Age Of Capricorn

13/12/19
HORRIFIED
Sentinel

13/12/19
VOLTUMNA
Ciclope

13/12/19
SATYRICON
Rebel Extravaganza (rimasterizzato)

13/12/19
MOSAIC
Secret Ambrosian Fire

13/12/19
COMANDO PRAETORIO
Ignee Sacertà Ctonie

13/12/19
EREGION
Age Of Heroes

CONCERTI

07/12/19
AGENT STEEL + CRISALIDE + INNERLOAD
CENTRALE ROCK PUB - ERBA (CO)

07/12/19
NAZARETH
LEGEND CLUB - MILANO

07/12/19
KADINJA + GUESTS
LA TENDA - MODENA

07/12/19
SCALA MERCALLI
BANDIT BIKERS PUB - PARMA

07/12/19
JUGGERNAUT + SUDOKU KILLER
NUOVO CINEMA PALAZZO - ROMA

07/12/19
ESSENZA + GUESTS
GALTOR CAFFE' - MORROVALLE (MC)

07/12/19
ANTIDEMON + GUESTS
CASTELLO INCANTATO - SCIACCA (AG)

07/12/19
WRETCHED CONCEPTION FEST
STELLA NERA - MODENA

07/12/19
JUMPSCARE + ASPHALTATOR
EQUINOX PUB - VEROLI (FR)

07/12/19
NATIONAL SUICIDE + GUESTS
GRIND HOUSE CLUB - PADOVA

Mayhem - Chimera
( 9077 letture )
"Con Chimera riconquisteremo il trono del Black Metal, è un trono nostro, ci spetta di diritto".
Queste furono le dichiarazioni che i Mayhem rilasciarono in previsione della nuova fatica, dopo un mezzo passo falso come Grand Declaration Of War. Nel corso del loro cammino discografico i Mayhem sono sempre riusciti a stupire, costruire sonorità di diverso impatto, essere criticati dai fan, rimasti ancora stupiti e malinconici dell'intramontabile De Mysteriis Dom Sathanas.
Ecco, quindi, fronteggiare il nuovo album dei norvegesi, album che porta sulle spalle il grosso fardello di colmare in qualche modo le vecchie pendenze che i Mayhem hanno lasciato durante il loro cammino sonoro, fardello che vedrà Chimera colmarlo solo in parte.
Caratterizzato da mid-tempo e velocità estreme, song soffocanti ed un Maniac intransigente alle vocals, siamo tuttavia lontani da un potenziale sonoro che la band presentò anni or sono, nonostante l'impatto globale dell'ascolto risulti essere a dir poco soffocante e claustrofobico, caratterizzato da una prova stupefacente dei rispettivi Hellhammer e Necrobutcher.
Tracce come You Must Fall o Dark Night Of The Soul presentano quella giusta dose di velocità mischiata ad un agglomerato di riff gelidi e malsani, che solo gli interessati hanno dimostrato di saper produrre; il lavoro viene anche apprezzato nel notare come l' act non ha voluto basare il tutto sulla velocità, mettendo così in evidenza ancor di più le doti puramente tecniche.
Decisiva anche la produzione ed il mixaggio del disco, prodotto in uno studio mobile situato nei boschi norvegesi (il che è tutto dire...) esaltando l'efficacia degli strumenti, ma allontanando decisamente la band a quelle sonorità grezze e primitive che voleva i Mayhem padroni incontrastati in quell'underground più buio e profondo.
Dunque Chimera vedrà sicuramente schieramenti diversi e contrastanti tra loro, rimanendo tutto sommato un disco digeribile e di buon approccio, sia per i vecchi fan, sia per gli aficionados dell'ultima ora.



VOTO RECENSORE
65
VOTO LETTORI
58.25 su 91 voti [ VOTA]
lisablack
Domenica 24 Novembre 2019, 8.00.02
26
In questo caso son d' accordo con Obscure, quanti soldi possono aver mai fatto i Mayhem in vita loro? Questi non son dischi che ti possono far comprare la Ferrari o la villa Hollywoodiana, trattasi pur sempre di una band estrema, i guadagni ci sono ma pur sempre ridotti rispetto ad altre band " radiofoniche"..mi pare evidente
ObscureSolstice
Domenica 24 Novembre 2019, 7.43.11
25
Sempre duke al commento @17 che ripete farfugliando i stessi discorsi di sempre senza neanche aver ascoltato mezza nota. I Mayhem non hanno mai fatto soldoni in vita loro, forse marilyn manson si. Il commento @19 probabilmente parlava a lui e quoto in toto soprattutto l'ultima parte del commento a ogni modo, "fanculo a tutti i rococò presunti fan del metal"
Orexis
Domenica 24 Novembre 2019, 3.14.47
24
Con l’uscita di questo disco i Mayhem dimostravano nel 2004 di essere un passo avanti agli altri e ancora leaders della scena. Suonato magistralmente, con soluzioni stilistiche innovative ed una produzione chirurgica, glaciale. Il disco non ha cali di tensione e qualità per tutta la (breve durata). Non condivido la brevità della recensione e il giudizio. Voto 90.
MardukLegion99
Domenica 27 Ottobre 2019, 10.39.13
23
è un dispiacere vedere un 65 per questo lavoro, neanche la sufficienza nel voto dei lettori. Peccato. Per me invece è assolutamente un buon album.
DEEP BLUE
Giovedì 4 Luglio 2019, 8.42.54
22
Qui si sono spaventati
Marc76
Domenica 16 Giugno 2019, 23.37.19
21
Da uno che non sapeva nemmeno dell'esistenza del black fino a 2 anni fa, confermo che questo e' un disco che spacca meglio di dmds come dice Masterburner. Chi "ignora" la storia da giudizi su quello che sente o che vede. Chi conosce la storia ovviamente contestualizza e pondera.
LexLutor
Martedì 2 Aprile 2019, 22.09.54
20
Sneitnam, commento 9, concordo pienamente.
LexLutor
Martedì 2 Aprile 2019, 22.06.37
19
Grandissimo album feroce e maligno. Maniac è strepitoso. Fanculo a tutti i rococò presunti fan del metal
Aceshigh
Venerdì 2 Marzo 2018, 10.59.44
18
Sinceramente non capisco perché si sia dato giù così tanto su quest'album. Certo, magari è meno "malvagio" di altre loro produzioni del passato, ma rimane comunque un prodotto devastante sia nei brani più sparati che in quelli più lenti e dissonanti. I Mayhem a mio avviso, pur nella loro evoluzione e nei loro cambiamenti stilistici, rimangono sempre una delle black metal bands più originali, come imho anche questo Chimera dimostra. Non somiglieranno mai a nessun altro. Voto 80
luke
Mercoledì 29 Marzo 2017, 17.08.54
17
ma perché non si sono sciolti ?sfruttare il loro nome e i fatti a loro legati......era meglio sfruttare l'accaduto per fare tanti soldoni....no?
metaller nel cuore
Domenica 24 Aprile 2016, 19.26.21
16
Grandissimo disco molto tecnico con un buon dosaggio fra velocità al cardiopalma e rallentamenti monolitici. Spiccano per me My Death,Rape Humanity with pride,You Must Fall e Chimera. L'unica che non mi ha colpito devo dire é stata Slaughter of dreams troppo ripetitiva,veramente stancante. Come voto un 85 meritatissimo. HAIL MAYHEM!!
Abbadon87
Mercoledì 3 Settembre 2014, 1.06.36
15
Quoto gian.Grand Declaration è un grandissimo disco però non riesco a capirlo al completo solo al 60% quindi il massimo che do a quell'album è 75/100 . Però diamine MayheM un disco più Semplice no eh?
Abbadon87
Mercoledì 3 Settembre 2014, 1.01.20
14
Non sono per nulla d'accordo con la recensione: il disco, come tutti i dischi MayheM,si assimila pperfettamente dopo molti ascolti, per me quasi un capolavoro, davvero interessante. Voto:90
Razor
Domenica 17 Febbraio 2013, 21.22.54
13
AH! -funeral fog- diceva: "maniac ha perso lo scream che aveva in deathcrush!!!!" - io aggiungo: MENO MALE!!!
Razor
Domenica 17 Febbraio 2013, 21.20.54
12
prova stupefacente di necrobutcher?! va beh, a parte questo chimera è un bel disco. inferiore però sia a wolf's lair abyss che a grand declaration of war, che sono devastanti! de mysteriis è un capolavoro ma come ha detto non mi ricordo già più chi qua sotto, è inutile tirar sempre fuori dei paragoni con quel disco inarrivabile, i mayhem sono andati avanti e l'han fatto alla grande!
Cranium
Sabato 17 Dicembre 2011, 14.50.59
11
non se ne può più con sti rantoli sopra sta musicaccia brutta. Ormai questi i duri possono annarlo a fa solo ar cesso
Gian
Sabato 17 Dicembre 2011, 14.43.31
10
Beh, son d'accordo con Ste e Aelfwine, GDOW è un grandissimo album. E personalmente adoro Wolf Lair Abyss. Il discorso è questo: se paragoniamo tutti gli album dei Mayhem al capolavoro del 94 allora smettiamo di far recensioni e commenti perché sarà innarrivabile. Invece, Chimera è un grand album, la batteria ha finalmente del gusto, Hellhammer dimostra di essere un gran batterista non solo per velocità, già da Wolf Lair Abyss penso che Blasphemer partorisca dei riffs di chitarra veramente geniali ed innovativi. Necrobutcher fa bene il suo lavoro e la voce di Maniac a me piace molto, è proprio una voce mortifera, da Mayhem. E fanculo i dischi dove si sente da schifo.
SNEITNAM
Giovedì 21 Aprile 2011, 20.55.48
9
Per quanto riguardano i miei gusti, a furia di ascoltarlo, non ho fatto altro che innamorarmi sempre di più di "Chimera". Rune Heriksen ha fatto un'eccellente lavoro, sostituendo magnificamente un pezzo grosso della band come Euronymous. Eppure i Mayhem hanno sempre proseguito per una strada personale, estrema e cupa, senza farsi risucchiare dal trend che si era scatentato negli anni '90. Non saprei neanche da dove partire visto che adoro tutte e 8 le canzoni, ma tra le 8 consiglio (per chi non lo ha ancora scoltato e vuole farsi un'idea) Whore, Rape Humanity With Pride, My Death, Slaughter of Dreams e la title track, ma alla fine va veramente ascoltato tutto, dall'inizio alla fine. Per me un 90 è più che meritato;
Masterburner
Giovedì 15 Luglio 2010, 15.25.09
8
Bhe ora bestemmio... molto meglio questo che De Mysteriis.
Khorne
Martedì 13 Luglio 2010, 2.57.10
7
Mi meraviglia leggere dei commenti positivi e sul voto di questo pietoso album. I Mayhem di oggi hanno sputato sul piatto dove mangiavano.. Una vera presa per i fondelli, hanno sempre difeso il black meaal e ora? Venduti pure loro..E questa si chiama evoluzione? Si..di massa commerciale.. Ho l'impressione che tra gli utenti non c'è chi veramente seguiva i vecchi Mayhem, o non mi spiegherei il senso di quello che leggo. Album pietoso, pessima anche la voce di Maniac, altro che Attila! Una vera delusione per i suoi fedeli ascoltatori, che si sono fatti fregare da tante parole e travestimenti.Evviva la coerenza dei portavoce del black! Saluti
Aelfwine
Domenica 11 Aprile 2010, 20.38.07
6
Grazie Ste, è talmente raro trovare qualcuno che apprezza Grand Declaration... per me è uno degli album più significativi in assoluto... non solo in ambito black. Chimera sembra aver perso quella sperimentazione.
Ste
Giovedì 18 Marzo 2010, 21.08.49
5
Io Grand Declaration of war non lo considero certo un passo falso. Sono andati avanti, e dico AVANTI, hanno capito pure loro che non potevano rimanere ancorati a suoni morti. Poi vabbè, sono stati criticati da quasi tutti e hanno fatto un milione di passi indietro. Ma, ripeto, GDOF secondo me è una pietra miliare.
stefy
Mercoledì 16 Dicembre 2009, 21.38.36
4
scusate ma non avere una recensione di de mysteriis dom sathanas e avere recensioni di album comunque importanti ma nn dello stesso valore storico di DMDS mi sembra assurdo.....è un pò strano sentire tutti parlare di questo capolavoro del black e poi alla voce "mayhem" nn trovarlo....susu una bella recensioncina
Uno qualsiasi
Venerdì 19 Dicembre 2008, 17.00.47
3
Molto bello. Se c'era pure Euronymous era veramente il top. Difficile da comporre, compatto e con una personalità delle canzoni più che solida. Maniac non canta male, inoltre (per me ha cantato malissimo solo su "Mediolanum capta est"). Grandissimo, e amo e conosco i primi MayheM!
-funeral fog-
Giovedì 22 Maggio 2008, 21.41.37
2
pessimo disco, poi maniac ha perso lo scream che aveva in deathcrush!!!!
benzina
Sabato 31 Luglio 2004, 15.35.54
1
grandiosi... sesso satana e black metal
INFORMAZIONI
2004
Season Of Mist / Audioglobe
Black
Tracklist
1. Whore
2. Dark Night Of The Soul
3. Rape Humanity With Pride
4. My Death
5. You Must Fall
6. Slaughter Of Dreams
7. Impious Devious Leper Lord
8. Chimera
Line Up
Maniac - vocals
Hellhammer - drums
Necrobutcher - bass
Blasphemer - guitar
 
RECENSIONI
84
85
65
85
100
99
ARTICOLI
22/10/2017
Live Report
MAYHEM + DRAGGED INTO SUNLIGHT + NAUDIZ
Orion Live Club, Ciampino (RM), 17/10/2017
04/02/2017
Articolo
THE DEATH ARCHIVES: MAYHEM 1984-94
La recensione
29/05/2014
Live Report
MAYHEM + GUEST
Factory Club, Milano, 24/05/2014
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]