Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Falconer
From a Dying Ember
Demo

Chaosaint
In the Name of
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

10/07/20
MERIDIAN DAWN
The Fever Syndrome

10/07/20
MICHAEL GRANT & THE ASSASSINS
Always the Villain

10/07/20
ENUFF Z`NUFF
Brainwashed Generation

10/07/20
SHINING BLACK
Shining Black

10/07/20
TOKYO MOTOR FIST
Lions

10/07/20
EXECUTIONERS MASK
Despair Anthems

10/07/20
INTER ARMA
Garber Days Revisited

10/07/20
ROAD SYNDICATE
Smoke

10/07/20
DAWN OF A DARK AGE
La Tavola Osca

10/07/20
BATTLE DAGORATH
Abyss Horizons

CONCERTI

13/07/20
KISS (SOSPESO)
ARENA - VERONA

17/07/20
GIACOMO VOLI + EMPATHICA
THE FACTORY - S. MARTINO BUON ALBERGO (VR)

23/07/20
INSUBRIA FESTIVAL
PARCO GHIOTTI - MARCALLO CON CASONE (MI)

24/07/20
INSUBRIA FESTIVAL
PARCO GHIOTTI - MARCALLO CON CASONE (MI)

25/07/20
INSUBRIA FESTIVAL
PARCO GHIOTTI - MARCALLO CON CASONE (MI)

26/07/20
INSUBRIA FESTIVAL
PARCO GHIOTTI - MARCALLO CON CASONE (MI)

29/07/20
DROPKICK MURPHYS
FESTIVAL DI MAJANO - MAJANO (UD)

07/08/20
KORPIKLAANI
MONTELAGO CELTIC FESTIVAL - SERRAVALLE (MC)

07/08/20
SUMMER METAL 2020
LONCA DI CODROIPO (UD)

08/08/20
SUMMER METAL 2020
LONCA DI CODROIPO (UD)

Soulfly - Conquer
( 9389 letture )
Conquer, pubblicato nel 2008, è il sesto album in studio dei Soulfly e segue cronologicamente Dark Ages, una release del 2005 che aveva evidenziato un calo della vena compositiva del gruppo comprovata anche dalle minori vendite soprattutto negli Stati Uniti.
Fino a quel momento, infatti, la discografia della band capitanata dall'ex Sepultura Max Cavalera era stata assolutamente di grande pregio: quattro album che miscelavano thrash, groove, folk, etnica e nu metal senza mai perdere di vista quella rabbia e violenza sonora che costituiscono il vero e proprio marchio di fabbrica dei Soulfly.
Oltretutto l'attesa dell'ultimo full length Conquer era notevole sia dalla critica che dai fans visto che, sempre nello stesso anno, era già uscito Inflikted, il debutto dei Cavalera Conspiracy che vedeva la riunione dei fratelli Igor e Max dopo ben dodici anni di separazione.

Dubbi e timori si dissolvono subito sin dall'ascolto della prima track la durissima e veloce Blood Fire War Hate; avendo assistito di recente ad un concerto romano dei Soulfly vi posso dire che si tratta di una song spettacolare con tutto il pubblico a cantare a squarciagola le parole del titolo al momento del chorus.
Splendido il successivo pezzo Unleash, efficace e molto aggressivo, si dipana nel finale in una superba parte conclusiva strumentale molto rarefatta.
Paranoia è un'altro brano dalla ritmica molto aggressiva che si chiude con una suadente musica etnica.
Un drumming cadenzato ci introduce nell'atmosfera ipnotica di Warmageddon, ma è solo un'illusione; il ritmo si fa più sostenuto e un altro inferno musicale colpisce l'ascoltatore.
Un po’ meno interessante Enemy Ghost anche se l'assolo di chitarra finale è degno di essere menzionato.
Rough procede sulla falsa riga dei brani precedenti, senza infamia e senza lode, concludendosi con una breve parte melodica.
Fall Of The Sycophants rappresenta uno dei vertici dell'album: un breve ritmo introduttivo e, subito dopo, si scatena un thrash furioso; poi si cambia ancora e su un tappeto sonoro più soffice si snoda un bellissimo assolo di chitarra, preludio per una nuova devastazione sonora e per un epilogo esotico che si rifà alla cultura musicale araba.
Doom é un brano che non ha nulla a che vedere con l'omonimo genere musicale perchè si tratta dell'ennesimo pezzo veloce, dotato di un bel refrain e di grandi riffs ed assoli di chitarra; nel finale si stempera l'atmosfera con un fraseggio musicale più lento e gradevole.
For Thouse About To Rot evidenzia una sezione ritmica notevole ed ancora un assolo pregevole di chitarra; il brano si conclude con un'interessante ritmica quasi epica per poi riandare a soffuse atmosfere marcatamente etniche.
Touching The Void si caratterizza per i cambi di tempo: inizia con una ritmica doomeggiante per poi salire d'intensità con un'accattivante mid tempo sul quale Max urla tutta la sua rabbia. Il finale, dal'incedere ancora etnico, fa da apripista alla conclusiva strumentale Soulfly VI, song superba molto bella che suggella un platter di notevole spessore artistico.

A mio avviso Conquer è stata una delle migliori uscite del 2008 che surclassa per qualità compositiva il citato Inflikted (chissà forse il buon Max si era tenuto apposta le canzoni migliori).
La band è oliata alla perfezione e, in particolare, il chitarrista Marc Rizzo (ex Ill Niño nonché autore con Cavalera di tutte le songs) si evidenzia per la sua tecnica artistica davvero notevole.

So benissimo che ci sono tra i metallari molti detrattori di questa band per l'eccessiva commistione con altri generi; è un'accusa ingiusta ed insensata perché solo attraverso la sperimentazione si può sperare di evolvere e far sopravvivere la musica che amiamo.



VOTO RECENSORE
93
VOTO LETTORI
64.84 su 52 voti [ VOTA]
Luca 1898
Lunedì 7 Novembre 2016, 23.42.51
30
Questo per me è il migliore dei Soulfly
Mirco Morgese
Domenica 17 Aprile 2016, 15.07.12
29
Ma perché Nu Metal? Ma che disco ha ascoltato questo recensore?
Iceman
Giovedì 8 Gennaio 2015, 15.19.03
28
Mamma mia, a un primo ascolto mi sembravano quasi i buoni vecchi sepultura! Gran disco, secondo me il migliore dei soulfly, sembra un mix tra arise, chaos e roots... Quindi TANTA ROBA!
Almetallo
Martedì 6 Agosto 2013, 19.45.27
27
Gran disco uno dei migliori dei Soulfly cmq voto 83 inferiore a Dark Ages
Almetallo
Mercoledì 26 Giugno 2013, 17.23.03
26
L' intro di doom è un po' fregata a Hit the Lights o mi sbaglio?
mancio
Martedì 28 Agosto 2012, 11.41.59
25
veramente un ottimo disco, non viene lasciato nulla al caso qui
WTFisThis
Domenica 26 Febbraio 2012, 1.20.07
24
Gran bel disco (e bella la recensione che mi ha invogliato all'acquisto ).
devil son
Lunedì 29 Agosto 2011, 6.13.25
23
capolavoro che personalmente paragono come via di mezzo tra arise e roots
versus
Lunedì 28 Marzo 2011, 9.33.53
22
Ottima recensione,ottimo sound,ottimo disco,Max riesce a 'non annoiars'' e ad annoiare mai..cambia pelle da 25 anni.Il Miles moderno!
stercodivacca
Lunedì 5 Luglio 2010, 15.36.21
21
finalmente un voto adatto a max e ai soulfly, ottima recensione "l' eccessiva commistione con altri generi; è un'accusa ingiusta ed insensata perché solo attraverso la sperimentazione si può sperare di evolvere e far sopravvivere la musica che amiamo. " cit quoto pienamente
viktorward
Martedì 13 Aprile 2010, 16.13.26
20
Apprezzo decisamente questo ritorno a sonorità evidentement più thrash
hm is the law
Lunedì 14 Settembre 2009, 12.32.38
19
@ DevizKK(1991): grazie per i complimenti
DevizKK(1991)
Lunedì 14 Settembre 2009, 11.11.22
18
Questo disco è una cosa esagerata!!Recensione e voto perfetti!!gran bel disco..quando c'è di mezzoo max cavalera si sà che c'è sempree musica di ottimo livello....Tra l'altro a me piace un saco il fatto che siano riusciti a mischiare cosi tanti generi(lo fanno come se fosse una cosa facilissimaa da fare!)
master444
Sabato 5 Settembre 2009, 1.27.17
17
bello davvero!!!
hm is the law
Venerdì 21 Agosto 2009, 20.03.04
16
Se non è il migliore è uno dei loro apici senza alcun dubbio!!!
tribal axis
Martedì 18 Agosto 2009, 17.03.42
15
il loro disco migliore, secondo me
hirax
Domenica 16 Agosto 2009, 17.15.58
14
Ottimo disco... a me piace anche Dark Ages!!!
horrorifico
Sabato 15 Agosto 2009, 12.45.59
13
Sono daccordissimo con te
hm is the law
Sabato 15 Agosto 2009, 12.31.17
12
Band costruita a tavolino? Mah! per me costituiscono una delle poche reali novità nel mondo del metal da anni a questa parte (insieme a Slipknot, Rammstein, Korn e pochi altri) che almeno hanno il coraggio di sperimentare qualcosa di innovativo e non ripropore la solita minestra trita e ritrita.
Enrico
Venerdì 14 Agosto 2009, 11.25.34
11
Mah... band costruita a tavolino con suono immagine ecc ecc costruiti a tavolino. Non male ma nemmeno chissà cosa...
horrorifico
Giovedì 13 Agosto 2009, 22.49.27
10
madonna pure i cavalera conspiracy che sono....grande grande Max
Korgull
Giovedì 13 Agosto 2009, 18.17.09
9
magari 93 e' troppo per me, ma un 85 non glie lo leva nessuno!! e se ci mettiamo l'ottimo debutto dei Cavalera Conspiracy direi che per Max e' stato un grande anno!!!! grazie Max!!!!
horrorifico
Giovedì 13 Agosto 2009, 15.19.11
8
Al concerto a Roma c'ero anche io..è stato grandioso e penso che Conquer sia un album spettacolare forse il migliore della band...che è notevolmente maturata senza perdere di grinta. Davvero GRANDI !!!!!!!!!
valereds
Giovedì 13 Agosto 2009, 15.17.21
7
Io preferisco il loro debut album ma pure questo non è male
Stefano
Giovedì 13 Agosto 2009, 13.38.31
6
Grande disco il mio preferito dei Soulfly!!
hm is the law
Giovedì 13 Agosto 2009, 13.14.44
5
Personalmente giudico Dark Ages il vertice basso della loro discografia (le vendite statunitensi effettivamente non andarono bene ma questo non inficia il giudizio soggettivo). E' un album che non mi ha mai convinto del tutto perchè alcune tracks non riescono a colpirmi dentro come dovrebbero; tuttavia concordo con te circa il fatto che in effeti rappresenti un significativo importante ritorno al thrash delle origini. Cmq Max per me è il migliore!!! (non tenete conto del messaggio n. 4 please)
hm is the law
Giovedì 13 Agosto 2009, 13.07.26
4
Personalmente giudico Dark Ages il vertice basso della loro discografia (le vendite statunitensi non andarono bene). E' un album che non mi ha mai convinto del tutto sebbene in effeti rappresenti in effetti un significativo ritorno al thrash. Cmq Max per me è il migliore!!!
NoRemorse
Giovedì 13 Agosto 2009, 13.01.22
3
Disco spettacolare, anche se non condivido le critiche a dark ages, per me ancora migliore di conquer! Comunque questi ultimi 2 album li hanno fatti tornare alla ribalta, con un suono thrash violentissimo e delle canzoni veramente cariche di groove! grandi soulfly...
hm is the law
Giovedì 13 Agosto 2009, 12.55.45
2
Fidati è un grandissimo disco
Raven
Giovedì 13 Agosto 2009, 12.53.33
1
A quanto pare merita di essere ascoltato, cercherò di provvedere.
INFORMAZIONI
2008
Roadrunner Records
NuMetal
Tracklist
1. Blood Fire War Hate
2. Unleash
3. Paranoia
4. Warmageddon
5. Enemy Ghost
6. Rough
7. Fall Of The Sycophants
8. Doom
9. For Those About To Rot
10. Touching The Void
11. Soulfly VI
Line Up
Max Cavalera – vocals, guitar
Marc Rizzo – guitar
Bobby Burns – bass
Joe Nunez – drums, percussion

Guest Musicians
David Vincent – additional vocals on track 1
Dave Peters – additional vocals on track 2
Fedayi Pacha – duduk, percussion on track 10, dub outro on track 9
Jean-Pol Dub - didgeridoo on track 10
Tim Lau - drum programming
 
RECENSIONI
72
64
68
70
93
71
82
80
88
88
ARTICOLI
15/11/2018
Intervista
SOULFLY
"Canta ciò in cui credi, credi in ciò che canti!"
21/07/2013
Intervista
SOULFLY
L'atmosfera del gruppo è ancora qui
14/07/2013
Live Report
SOULFLY + INCITE + LODY KONG
CarroPonte, Sesto San Giovanni (MI), 10/07/2013
22/2/2009
Live Report
SOULFLY
Ritorno primitivo
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]