Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Premiata Forneria Marconi
Emotional Tattoos
Demo

Cortex Complex
Memoirs of an Apocalypse
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

22/11/17
HYPERION
Dangerous Days

24/11/17
ALMANAC
Kingslayer

24/11/17
DEEP AS OCEAN
Lost Hopes | Broken Mirrors

24/11/17
STRAY TRAIN
Blues From Hell

24/11/17
SCORPIONS
Born To Touch Your Feelings

24/11/17
STARBLIND
Never Seen Again

24/11/17
LOCH VOSTOK
Strife

24/11/17
TAAKE
Kong Vinter

24/11/17
HOUSTON
III

24/11/17
AETHERIAN
The Untamed Wilderness

CONCERTI

22/11/17
MARILYN MANSON + GUEST
PALA ALPITOUR - TORINO

22/11/17
ULVER + STIAN WESTERHUS
SANTERIA SOCIAL CLUB - MILANO

23/11/17
ULVER + STIAN WESTERHUS
QUIRINETTA - ROMA

24/11/17
ULVER + STIAN WESTERHUS
ALMAGIA' TRANSMISSIONS FESTIVAL - RAVENNA

24/11/17
DESPITE EXILE
VECCHIA SCUOLA PUB - PALAZZOLO (BS)

24/11/17
BLACK STAR RIDERS
CIRCOLO COLONY - BRESCIA

24/11/17
6TH COUNTED MURDER + KALIAGE
THE ONE - CASSANO D'ADDA (MI)

24/11/17
UFOMAMMUT + GUESTS
EREMO CLUB - MOLFETTA (BA)

24/11/17
INDACO + MOUNTAINS OF THE SUN
COMUNITA' GIOVANILE - BUSTO ARSIZIO (VA)

25/11/17
THE MODERN AGE SLAVERY + DESPITE EXILE + AMBER TOWN
LA TENDA - MODENA

Cannibal Corpse - Evisceration Plague
( 5227 letture )
Tempo di grandi nomi, per il mondo death/brutal; dopo l'attesissimo e ottimo Blood Oath dei grandiosi Suffocation, ora tocca ai Cannibal Corpse tornare a calcare il marcio sentiero che porta all'Olimpo del death; Evisceration Plague arriva infatti ben tre anni dopo Kill e nessun fan della band americana potrà negare di aspettarsi un degno successore di quell'ottimo disco.

Parliamoci onestamente: tutti noi sappiamo cosa volere dai Cannibal Corpse, e allo stesso modo loro non intendono tradire le nostre aspettative. Dateci pezzi dal tiro devastante, dateci la marcissima voce di Fisher vomitare rabbia su ritmiche velocissime, e noi saremo contenti; e ancora una volta loro lo fanno, con la maestria che da ormai vent'anni li pone un passo avanti rispetto a (quasi) tutti.

E allora eccolo, Evisceration Plague, in tutta la sua solita e gradita marcia cattiveria.
Dal primo secondo di Priests Of Sodom il canovaccio si ripete; definire brutale l'approccio ritmico della band è riduttivo: Mazurkiewicz tesse una trama impenetrabile di blast-beat potenti e precisi, e le volte in cui la velocità media cala si scoprono le carte dei due chitarristi, che riempiono il vuoto lasciato dalla batteria tra una battuta e l'altra con una serie di riff preziosissimi -vedere ad esempio l'intro della title-track- o con parti soliste davvero notevolmente tecniche, anche se forse troppo uguali una all'altra da risultare un po' prevedibili prima della fine del disco.
A colpirmi particolarmente sono però i notevoli stacchi -per non dire intere sezioni- al limite del thrash metal: cadenzati mid-tempos che faranno la gioia tutti gli headbangers all'ascolto, come nella spettacolare Priests Of Sodom o Evidence In The Furnace.
È proprio questo l'aspetto dei Cannibal Corpse a costituire a mio avviso il vero valore aggiunto della band: per quanto prevedibili, i nostri colpiscono a 360°, che ci sia da pestare brutalmente a velocità inumane -ascoltatevi alcuni passaggi di Carnivorous Swarm-, muoversi su ritmi più sincopati o addirittura scendere a velocità ben ridotte -e qua entra in gioco la splendida title-track, una lenta e inesorabile marcia di morte da cui non si può fuggire- loro sanno farlo con classe e senza lasciare nulla al caso.

Consigliare un pezzo rispetto ad un altro sarebbe forse fare un torto a quest'ultimo, ma è pur vero che alcuni colpiscono già dal primo ascolto e rimangono a lungo impressi: parlo delle ormai più volte citate Priests Of Sodom ed Evisceration Plague, così come di A Cauldron Of Hate, brano molto vario con numerosi cambi di tempo, e di Evidence In The Furnace, canzone che si contraddistingue per una prestazione ad elevato tasso tecnico in cui Mazurkiewicz dà il meglio di sé.
Qualche riserva solo su Unnatural, pezzo abbastanza anonimo e dall'andatura a mio avviso zoppicante, con la partecipazione del produttore Erik Rutan nell'assolo

Quindi: fan dei Cannibal Corpse in primis, deathster in generale per secondi, e infine tutti gli amanti di metal estremo. A loro consiglio questo Evisceration Plague, altra grande prova, seppur non immensa ai livelli di altri dischi passati, di una band che ormai da vent'anni è un punto di riferimento mondiale per il genere.



VOTO RECENSORE
79
VOTO LETTORI
55.04 su 48 voti [ VOTA]
Doom
Venerdì 9 Dicembre 2016, 22.27.36
11
Rimesso su oggi...all'inizio non mi aveva entusiasmato..poi man mano mi e' calato bene, come sempre aggiungerei. Un buon album con qualche filler, ma anche qualche pezzo super. Un onesto 7 abbondante. Monumenti. Priest of Sodooom😝
Nu metaller
Sabato 16 Luglio 2011, 10.23.12
10
Questo è il primo album che ho ascoltato dei Cannibal Corpse e direi che non è x niente male.
JUSTICE
Venerdì 28 Gennaio 2011, 20.55.33
9
x me quest album è bellissimo e devastante. ricalca benissimo le linee impostate con vile! diciamo che è il loro terzo/quarto album migliore. e scusate se arrivo a commentare solo ora ma sono nuovo, e m sono sentito di dire la mia qui
Giasse
Venerdì 25 Settembre 2009, 20.33.06
8
Sarà che ho vissuto "in presa diretta" gli anni lucenti della band, sarà che non trovo particolarità nella voce piatta di Corpsegrinder, sarà che dai Cannibal aspetto da sempre un Butchered At Birth parte 2, ma lo trovo un po' noioso. Suonato benissimo, ortodosso e spaccaossa, ma strasentito...
danilo
Sabato 12 Settembre 2009, 19.12.13
7
ottimo album dei cannibal corpse,però un po meno bello del precedente kill che mi era piaciuto di più. la produzione mi è sembrata ottima (o quasi) così come la tecnica dei componenti. il canovaccio .-) è sempre lo stesso,ed è sempre quello dei cannibal...quindi va bene così 75/100
tribal axis
Sabato 29 Agosto 2009, 21.52.26
6
mah secondo me Kill ne è superiore... non mi è piaciuto un gran che
horrorifico
Lunedì 24 Agosto 2009, 11.03.48
5
Beh da quando non c'è Chris Barnes non sono più gli stessi ma quest'album mi piace parecchio....non è male
arkanoid
Domenica 23 Agosto 2009, 20.27.09
4
Quoto lambruscore però Kill è un gran disco
LAMBRUSCORE
Giovedì 20 Agosto 2009, 9.15.10
3
x me hanno gia' detto tutto con tomb of the mutilated ma li sopporto fino a bloodthirst. negli ultimi 10 anni, sempre secondo me, sono superflui.
Dave
Martedì 18 Agosto 2009, 19.57.53
2
Era importante dire che questo è il primo disco col metronomo per i corpse ....grande disco....da non sottovalutare.
enry
Martedì 18 Agosto 2009, 16.26.11
1
Grosso modo in linea con le aspettative, buon disco, un gradino sotto a "Kill" comunque... 75/100
INFORMAZIONI
2009
Metal Blade Records
Death
Tracklist
1. Priests of Sodom
2. Scalding Hail
3. To Decompose
4. A Cauldron of Hate
5. Beheading and Burning
6. Evidence in the Furnace
7. Carnivorous Swarm
8. Evisceration Plague
9. Shatter Their Bones
10. Carrion Sculpted Entity
11. Unnatural
12. Skewered from Ear to Eye
Line Up
George Fisher - Vocals
Pat O'Brien - Guitar
Rob Barrett - Guitar
Alex Webster - Bass
Paul Mazurkiewicz - Drums

Guest:
Erik Rutan - Solo on "Unnatural".
 
RECENSIONI
80
82
79
87
80
79
80
90
90
91
93
s.v.
80
ARTICOLI
03/05/2016
Live Report
CANNIBAL CORPSE + KRISIUN + HIDEOUS DIVINITY
Alcatraz, Milano, 01/05/2016
02/12/2014
Live Report
CANNIBAL CORPSE + REVOCATION
New Age Club, Roncade (TV), 25/11/2014
02/03/2013
Live Report
CANNIBAL CORPSE + DEVILDRIVER + THE BLACK DAHLIA MURDER + HOUR OF PENANCE
Alcatraz, Milano, 26/02/2013
25/02/2012
Live Report
CANNIBAL CORPSE + BEHEMOTH + LEGION OF THE DAMNED + MISERY INDEX
Estragon, Bologna, 21/02/2011
21/02/2012
Live Report
CANNIBAL CORPSE + BEHEMOTH + LEGION OF THE DAMNED + MISERY INDEX
Live Club, Trezzo sull'Adda (MI), 16/02/2012
07/03/2007
Live Report
CANNIBAL CORPSE
Estragon, Bologna, 28/02/2007
23/03/2004
Articolo
CANNIBAL CORPSE
La biografia
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]