Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Skepticism
Companion
Demo

Teramaze
Sorella Minore
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

21/10/21
VADER
Blitzkrieg in Texas: Live 2005

22/10/21
DAN LUCAS
The Long Road

22/10/21
PHANTOM FIRE
The Bust of Beelzebub

22/10/21
CATALYST CRIME
Catalyst Crime

22/10/21
LIVLOS
And Then There Were None

22/10/21
ARMORED SAINT
Symbol of Salvation Live

22/10/21
CRADLE OF FILTH
Existence is Futile

22/10/21
NECROFIER
Prophecies of Eternal Darkness

22/10/21
MASSACRE
Resurgence

22/10/21
COGNOS
Cognos

CONCERTI

19/10/21
DEEP PURPLE
MEDIOLANUM FORUM - ASSAGO (MI)

21/10/21
H.E.A.T
LEGEND CLUB - MILANO

22/10/21
FULCI + HELSLAVE
DEFRAG - ROMA

23/10/21
HYPERION (ITA) + GENGIS KHAN
ALCHEMICA MUSIC CLUB - BOLOGNA

23/10/21
FULCI + CRAWLING CHAOS
CIRCOLO DEV - BOLOGNA

24/10/21
TOTAL RECALL + FULCI + RISE ABOVE DEAD
LEGEND CLUB - MILANO

29/10/21
LABYRINTH
DRUSO - RANICA (BG)

04/11/21
MICHAEL SCHENKER GROUP
AUDIODROME LIVE CLUB - MONCALIERI (TO)

05/11/21
DISTRUZIONE + NEID + NECROFILI
TRAFFIC LIVE - ROMA

06/11/21
SKANNERS + ARTHEMIS + GUESTS
THE FACTORY - S. MARTINO BUON ALBERGO (VR)

Otep - Smash The Control Machine
( 4367 letture )
Otep Shamaya continua a condividere i propri incubi con il mondo.

Formatisi all'alba del 2000 in pieno fermento nu metal, gli Otep rappresentano parte di quella stretta frangia di gruppi sopravvissuta all'implosione del succitato. Arrivati ormai al quarto album, con questo Smash The Control Machine, confermano quanto di buono hanno svolto fino ad ora. Rise, Rebel, Resist apre con acidità questo nuovo capitolo; una traccia decisamente schizofrenica nelle ritmiche quanto immediata nell'impatto. Sweet Tooth è un limbo tra parti vocali claustrofobiche ed aperture crossover. Con Smash The Control Machine, si cambia registro, si passa su territori più rock oriented, melodici ma arricchiti da un brio quasi sludge. Essendo la titletrack, è probabile che la band punti molto su questa traccia, ed è forse per questo che sia una delle song più assimilabili del lotto. Head Of Medusa e la successiva Numb &Dumb non dicono molto, almeno al sottoscritto, data la mancanza di una linea precisa, che fa culminare entrambe in una furia finale crescente, alla quale però si arriva stanchi nell'ascolto. Oh, So Surreal è una di quelle canzoni che ti fa domandare quali incubi vivano nella testa della singer, Otep Shamaya. Già, incubi, parentesi compresse tra la calma e il delirio, tra sussurri di frasi ed urla rabbiose. Una delle migliori tracce del disco. Il resto dell'album vive delle peculiarità, o se preferite, delle patologie sonore sopra indicate, ergo non è il caso di annoiare ripetendo quanto già scritto. A mio parere, piuttosto, vale la pena di spendere qualche parola sul lavoro di produzione di Smash The Control Machine e sul combo in generale. Un disco che riproduce sonorità nu metal/crossover registrato in USA ha ottime basi di partenza, ma ciò non toglie che comunque bisogna elaborarlo in modo corretto. Questo album ha una produzione adeguata sia per la tipologia di suoni usata, sia per il bilanciamento degli stessi. Non c'è qualcosa che prevalga davvero, ma il tutto forma un amalgama che si muove di pari passo. Sezione ritmica, chitarre e voce sono parte del tutto ed assieme procedono nel loro racconto di note isteriche. Il gruppo, complice di tutto ciò, ci mette del suo e con una buona dose di personalità da il la per la riuscita dell'album. Va puntualizzato però che questo platter, malgrado confermi la band come un riferimento per il genere, è inferiore al precedente The Ascension. Probabilmente rispetto all'album del 2007 in Smash The Control Machine si registra un leggero calo ispirativo, e di sicuro una virata verso lidi meno estremi.

Malgrado ciò i nostri hanno un carattere pronunciato e personale, lo hanno confermato ancora una volta. La caratteristica che dipingeva tale gruppo agli esordi, la rabbia guidata solo dall'istinto, è stata ricondotta verso un insieme più ragionato e riuscito. Del resto se una band sopravvive all'implosione del proprio genere di riferimento qualche ragione ci sarà pure, e gli Otep, ad oggi, paiono ancora vivi, vegeti ed isterici.



VOTO RECENSORE
70
VOTO LETTORI
35.83 su 30 voti [ VOTA]
Khaine
Sabato 5 Settembre 2009, 8.46.14
6
@ Masamune: ma lol!!!!
Masamune
Venerdì 4 Settembre 2009, 21.46.21
5
il nome del gruppo nasconde un messaggio satanico, basta leggerlo al contrario e ve ne accorgerete...
Arakness
Martedì 1 Settembre 2009, 20.53.46
4
Purtroppo si sono verificati problemi tecnici che ci impediscono di apportare modifiche di questo tipo in tempi stretti. Appena verranno risolti, corregeremo. Ci scusiamo con tutti i lettori per il disguido.
enry
Martedì 1 Settembre 2009, 20.32.03
3
I primi due album, in modo particolare il debut, sono ottimi. Dopo li ho persi di vista, anche perchè il terzo disco è stato distribuito poco e male, almeno in Italia. Otep Shamaya comunque è una gnocca da paura...
Alex Ve
Martedì 1 Settembre 2009, 9.59.52
2
Nigma: no, hai ragione, quella che vedi è del singolo. Ho già segnalato la cosa, spero venga sostituita quanto prima. Grazie mille cmq
Nigma
Martedì 1 Settembre 2009, 9.19.38
1
Sicuri che sia la copertina giusta, quella pubblicata?
INFORMAZIONI
2009
Victory Records
NuMetal
Tracklist
1. Rise, Rebel, Resist
2. Sweet Tooth
3. Smash the Control Machine
4. Head
5. Numb and Dumb
6. Oh, so Surreal
7. Run for Cover
8. Kisses & Kerosene
9. Unveiled
10. UR A WMN NOW
11. Serv Asat
12. Where the River Ends
13. I Remember
Line Up
Otep Shamaya - Vocals
"Evil" J. McGuire - Bass
Rob Patterson - Guitar
Mark "Moke" Bistany - Drums
 
RECENSIONI
75
51
70
70
79
ARTICOLI
24/06/2016
Intervista
OTEP
Destinati al cambiamento
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]