Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

The Ocean
Phanerozoic I - Palaeozoic
Demo

Derdian
DNA
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

11/12/18
SCARLET AURA
Hail to You!

11/12/18
ADAESTUO
Krew Za Krew

13/12/18
MIND ENEMIES
Mind Enemies

14/12/18
CURRENTS
I Let The Devil In

15/12/18
SPEED KILLS
Speed Kills

15/12/18
YSENGRIN/STARGAZER
D.A.V.V.N.

21/12/18
BLOOD FEAST
Chopped, Diced and Sliced

21/12/18
JON SCHAFFER`S PURGATORY
Purgatory

21/12/18
WITCHING HOUR
...And Silent Grief Shadows the Passing Moon

23/12/18
MALVENTO/THE MAGIK WAY
Ars Regalis

CONCERTI

10/12/18
RISE OF THE NORTHSTAR + DOPE D.O.D.
LEGEND CLUB - MILANO

10/12/18
THE DEAD DAISIES
REVOLVER - SAN DONA DI PIAVE (VE)

11/12/18
CLUTCH
FABRIQUE - MILANO

11/12/18
H.E.A.T + ONE DESIRE + SHIRAZ LANE
LOCOMOTIV CLUB - BOLOGNA

14/12/18
EXODUS + SODOM + DEATH ANGEL + SUICIDAL ANGELS - MTV Headbangers Ball Tour
PHENOMENON - FONTANETO D'AGOGNA (NO)

14/12/18
NANOWAR OF STEEL
ALCHEMICA MUSIC CLUB - BOLOGNA

14/12/18
OPERATION MINDCRIME + GUEST
TEATRO CARIGNANO - GENOVA

14/12/18
NOVEMBRE + LES DISCRETS
ARCI TOM - MANTOVA

15/12/18
WITHIN TEMPTATION
FABRIQUE - MILANO

15/12/18
NANOWAR OF STEEL
REVOLVER CLUB - SAN DONA DI PIAVE (VE)

U.D.O. - Dominator
( 5281 letture )
La recente pubblicazione dell’EP Infected che ha fatto da apripista all’atteso Dominator, ultimo album in studio degli U.D.O. e successore del soddisfacente Mastercutor pubblicato nel 2007, mi aveva illuso.
Effettivamente la qualità compositiva di due dei cinque brani presenti nell’EP (la title track e, soprattutto, la formidabile Bodyworld) prometteva decisamente bene per quanto concerne il nuovo full lenght della band dell’ ex Accept Udo Dirkschneider.
Purtroppo le mie aspettative sono state disilluse perché Dominator è un lavoro che, nel complesso, convince davvero poco basti pensare che la song migliore risulta essere proprio Infected tratta dal citato EP.
Ovviamente nessuno si attendeva un cambiamento di stile nè tantomeno eventuali sperimentazioni sonore (da Animal House, loro prima release del 1988, in poi il songwriting del gruppo è sempre stato più o meno il medesimo composto da granitici riffs, assoli di chitarra e, naturalmente, dall’inconfondibile abrasiva voce del singer); mi sarei aspettato, tuttavia, qualcosa di più significativo sotto il profilo della validità delle composizioni.

Il disco, sia ben chiaro, è onesto, ben suonato e caratterizzato dall'ottimo lavoro alle chitarre del duo Kaufmann/Gianola; purtroppo comprende pochi pezzi in grado di essere considerati oggettivamente meritevoli di attenzione.
Tutto sommato si parte anche bene con il riffing incisivo di The Bogeyman (efficace l’assolo finale di chitarra) ed il ritmo sostenuto della title track che, tuttavia, si perde nettamente nel refrain.
Subito dopo la poco convincente Black And White costituisce la prima delusione (veramente ridicolo, peraltro, il video realizzato per questo pezzo); quindi è il turno della già conosciuta e trascinante Infected che, come predetto, costituisce l’apice dell’album.
Da qui in poi altre due dolenti note: la modesta Heavy Metal Heaven (una sorta di anthem del metal dotata di una ritmica anche buona ma di un ritornello davvero banale) e Doom Ride (dal ritmo iniziale gradevole che, però, nel prosieguo non riesce proprio ad esaltare più di tanto).
Apprezzabile è la melodica e vagamente epica Stillness Of Time con una grande prova del vocalist.
Devil's Rendezvous è un pezzo atipico, divertente e giocoso alla fin fine anche gradevole da ascoltare.
Per fortuna le quotazioni dell’album salgono vertiginosamente con l’incedere sostenuto di Speed Demon mentre torna la vena melodica nella conclusiva discreta Whispers In The Dark, una sorta di heavy ballad ben arrangiata.

Nell’aggiungere, altresì, che la cover di Dominator è davvero inguardabile, posso solo dire che questo platter ci propina praticamente la solita minestra riscaldata con l’aggravante, però, di risultare insipida.
Dominator è, pertanto, un lavoro destinato ai soli fans sfegatati degli U.D.O. ma certamente non è in grado di arruolarne di nuovi.

Mi dispiace esprimermi in questi termini su una band che ho molto apprezzato in passato ma ciò che ho provato ascoltando il loro ultimo album è solo una soffusa amarezza.





VOTO RECENSORE
65
VOTO LETTORI
29.73 su 23 voti [ VOTA]
Baron The Red
Sabato 24 Ottobre 2015, 15.17.09
13
Scusate ma io penso sia doverosa la rece di quel capolavoro che risponde ad "Animal House"!!!...
Sandro 70
Venerdì 7 Maggio 2010, 13.02.13
12
Non sono d'accordo, secondo me il disco è ottimo (cover a parte) e canzoni come black and white, dominator o whispers in the dark non hanno nulla da invidiare a quelle presenti su animal house (capolavoro assoluto!).
Odino
Martedì 8 Settembre 2009, 10.39.27
11
Veramente brutto con pochi brani decenti
Nightblast
Lunedì 7 Settembre 2009, 23.09.46
10
Un disco di una band con 30 anni d'esperienza che presenta solo 3-4 canzoni buone è un flop. Dominator magari ne ha più di 4, ma sono tutte debolucce e stancano dopo 2 ascolti...La copertina..? Infantile...
Emilio
Lunedì 7 Settembre 2009, 12.39.36
9
Secondo me Dominator è un onesto cd di power metal . Non è un capolavoro ma un album diiscreto con 3 o 4 buone canzoni . quale gruppo in giro da 30 anni riesce a fare albums ancora grandiosi ?? la cover ,,,,,,,,,fa schifo ?? secondo me è una cover metal e non alla madonna o alla aguilera. w UDO
ALESSIO
Lunedì 7 Settembre 2009, 12.24.02
8
Perfetaamente d'accordo con il recensore, album sotto la sufficenza e cover ... lasciamo perde!!!
king76
Lunedì 7 Settembre 2009, 9.00.08
7
il disco è davvero brutto, per non parlare della copertina......mamma mia. avrei messo anche meno come voto, ma alla fine è sempre UDO. Complimenti al recensore
hm is the law
Domenica 6 Settembre 2009, 13.32.28
6
@ arkanoid: non ho voluto infierire troppo su Udo cmq un grande personaggio
Nightblast
Domenica 6 Settembre 2009, 0.55.24
5
Un disco debole. Mastercutor a confronto è una pietra miliare. Voglio gli Accept.
arkanoid
Sabato 5 Settembre 2009, 17.09.19
4
65? E' pure troppo!!
Hellion
Sabato 5 Settembre 2009, 14.49.33
3
...recensione xfetta, il disco è osceno, la cover?.....senza parole!
LAMBRUSCORE
Sabato 5 Settembre 2009, 14.01.52
2
mio nipotino ha visto la cover, lo vorrebbe sperando di trovarci un robot tipo transformers o simili, sto pensando di farmi dare la sua paghetta x comprarlo, poi immaginatevi la sua delusione nel trovare all'interno un cd al posto del giocattolo, (zio bastardo) ihihih.....
Raven
Sabato 5 Settembre 2009, 9.08.20
1
La cover è veramente orribile, il cd effettivamente trascurabile.
INFORMAZIONI
2009
AFM Records
Heavy
Tracklist
1. The Bogeyman
2. Dominator
3. Black And White
4. Infected
5. Heavy Metal Heaven
6. Doom Ride
7. Stillness Of Time
8. Devil’s Rendezvous
9. Speed Demon
10. Whispers In The Dark
Line Up
Udo Dirkschneider - vocals
Stefan Kaufmann – guitars
Igor Gianola – guitars
Fitty Wienhold – bass
Francesco Jovino – drums
 
RECENSIONI
66
73
75
72
70
70
65
78
75
83
ARTICOLI
01/12/2007
Live Report
U.D.O. + PRIMAL FEAR
Alcatraz, Milano, 15/10/2007
24/04/07
Intervista
U.D.O.
Intervista al cantante degli Accept
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]