Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Body Count
Carnivore
Demo

Ira Green
7
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

30/03/20
DAWN OF OUROBOROS
The Art Of Morphology

03/04/20
BLAZE BAYLEY
Live in Czech

03/04/20
TESTAMENT
Titans of Creation

03/04/20
AD INFINITUM
Chapter I: Monarchy

03/04/20
MANAM
Ouroboros

03/04/20
LOVIATAR
Lightless

03/04/20
P.O.E. (PHILOSOPHY OF EVIL)
Of Humanity And Other Odd Things

03/04/20
AUGUST BURNS RED
Guardians

03/04/20
THORN IN SIDE
Tales Of The Croupier

03/04/20
PALACE
Reject The System

CONCERTI

31/03/20
KRISIUN + GRUESOME + VITRIOL (ANNULLATO)
CIRCOLO SVOLTA - ROZZANO (MI)

02/04/20
TYGERS OF PAN TANG + GUESTS TBA (ANNULLATO)
ALCHEMICA MUSIC CLUB - BOLOGNA

02/04/20
NECRODEATH (ANNULLATO)
EXCALIBUR PUB - CHIAVARI (GE)

03/04/20
TYGERS OF PAN TANG + GUESTS TBA (ANNULLATO)
SANTOMATO LIVE CLUB - PISTOIA

03/04/20
NECRODEATH (ANNULLATO)
CIRCUS CLUB - SCANDICCI (FI)

04/04/20
GUTALAX + GUESTS TBA
CIRCOLO EKIDNA - CARPI (MO)

04/04/20
FULL OF HELL + GUESTS
LEGEND CLUB - MILANO

04/04/20
ANCIENT + NECRODEATH + GUESTS
THE FACTORY - S. MARTINO BUON ALBERGO (VR)

04/04/20
TYGERS OF PAN TANG + GUESTS TBA
SLAUGHTER CLUB - PADERNO DUGNANO (MI)

04/04/20
DEATHLESS LEGACY
GRINDHOUSE CLUB - PADOVA

Immortal - All Shall Fall
( 15084 letture )
All Shall Fall…
Tutto è destinato a cadere…

Pare che il titolo dell’album dell’attesissimo ritorno degli Immortal riveli, in realtà, l’amaro destino della loro carriera. I demoni del metal, coloro che hanno insegnato assieme a pochi altri come si suoni il metallo nero allo stato puro, autori della triade –Diabolical Fullmoon Mysticism (1992), Pure Holocaust (1993) e Battels in the North (1995)- entrata nella storia piazzandosi tra le produzioni più estreme mai pubblicate, coloro che furono capaci di rinnovare l’old school norvegese contaminandolo con vene thrash-death –iniziando da At the Heart of Winter- sino ad arrivare ad apici di perfezione incomparabili con Sons of a Northern Darkness, i Figli delle Tenebre Nordiche, sono tornati, per cadere inesorabilmente sulla loro stessa leggenda…

All Shall Fall non è un album mediocre in sé, chiariamolo subito: è un album mediocre perché è opera di Abbath Doom Occulta e Horgh, due tra gli artisti che nelgli ultimi tre lusrti erano riusciti a dare nuova linfa ad un genere che rischiava la ghettizzazzione in Norvegia e la conseguente stagnazione di idee che avrebbe portato all’inevitabile declino. Da quando infatti Demonaz Doom Occulta, fondatore della band assieme al singer, venne colpito dalla tendinite –nel 1997- che segnò la fine della sua carriera di chitarrista negli Immortal -per rimanere però il curatore dei testi- Abbath decise di passare dalle quattro alle sei corde e trovò nell’immenso –in tutti i sensi- Horgh il batterista perfetto per coronare di violenza inaudita i riff malvagi, coinvolgenti ed epici ai quali negli ultimi tre album il duo ci ha abituati. Molti furono comunque, già con At the Heart of Winter, i fan che storsero il naso di fronte al mutamento di una delle band storiche di Bergen: dov’era finito quel suono graffiante, lacerante e freddo come il ghiaccio di Battles in the North? L’attitudine era oggettivamente cambiata, non solo la musica: Abbath alle sei corde si dimostrava legato al thrash-death old school, origini tra l’altro rivendicate un po’ da tutti i mostri sacri del black nell’ultima decade e ritenute le fondamenta portanti del genere. Certo è, che se di fronte ad At the Heart of Winter e soprattutto a Damned in Black i fedeli del periodo della triade nera non volevano più saperne di epicità e riff presi dagli 80’s, con Sons of a Northern Darkness le cose cambiarono. Gli Immortal , prima di dichiarare lo scioglimento della band –nel 2003- regalarono al mondo intero una pietra miliare: un album capace di mescolare alla perfezione il vecchio e il nuovo, la furia cieca del black metal delle origini con la precisione chirurgica del death contemporaneo: un album di cui, volenti o nolenti, non si poteva –e non si può tutt’ora- parlar male, in cui difficilmente si troveranno lacune e che fece immortalare –letteralmente- la band nella storia della musica. Poi, la neve depositatasi per ben tredici anni nel reame magico di Blashyrkh si fece ghiaccio…

…finchè non si ruppe. Nel 2007 la reunion battezzata dalla tournè “Seven Days of Blashyrkh” riaccese la nera fiamma nei cuori di milioni di fan assieme alla speranza e all’estenuante attesa di un trionfale, mitico e violento nuovo album. Ora che siamo giunti ad All Shall Fall nel 2009 dopo ben sette anni dal suo superbo predecessore, il mio cuore e la mia mente mi dicono che forse, sarebbe stato meglio che ciò che divenne ghiaccio, fosse rimasto tale…

All Shall Fall, title track e opener dell’album si vuole maestosa, feroce e decisa, ci propone un attacco frontale senza compromessi caratterizzato da un blast-beat precisissimo e da un riff che risulta però anonimo. Dopo due strofe il brano cambia decisamente registro grazie ad un caratteristico intermezzo arpeggiato che non resta però -come i suoi predecessori- nella mente dell’ascoltatore. Il ritornello e la ripresa della stofa mettono in chiaro che non siamo a livelli eccelsi di ispirazione artistica, ma, come prima traccia, devo dire di non esser rimasto sostanzialmente deluso: le caratteristiche tipiche made in Blashyrkh ci sono tutte anche se non della qualità alla quale mi ero abituato, ma non fa nulla, procedo l’ascolto. The Rise of Darkness è la rivelazione dell’album: non mi sarei mai aspettato un simile piattume compositivo da Abbath e Horgh in vita mia. Il riffing della strofa, a corda libera e arpeggiato è veramente banale e insapore, la sezione ritmica della batteria in suo supporto risulta una scelta molto discutibile in ambito black metal ed il cambio a metà traccia lo abbiamo sentito già su Sons in una versione incomparabilmente migliore. Passo dunque a Hordes to War con l’amaro in bocca e devo dire che un po’ vengo risollevato dal mood del brano -sicuramente il migliore assieme alla title-track-. Le chitarre sono dirette, fredde e violente, la batteria è lineare ma micidiale, il basso di Apollyon segue fedelmente gli strumenti dei compagni, la linea vocale del ritornello è secca, cupa e facilmente memorizzabile. Nulla di eccelso comunque, bella la sovrapposizione di suoni di battaglia sulla musica verso la fine del terzo minuto, ma la lunghezza generale del brano e la ripetizione continua di strofa e ritornello tendono a provocare un pericoloso sentimento di noia: qui c’è qualcosa che non quadra, non ci sono cambi di tempo rilevanti, tutto fila dritto e pacato senza coinvolgermi: inizio a preoccuparmi seriamente. La “catastrofe” giunge con le ultime quattro tracce dell’album: Norden On Fire, Arctic Swarm, Mount North e Unearthly Kingdom risultano tutte caratterizzate da mid tempo che suonano decisamente alieni ai fan degli Immortal. Il tentativo di mescolare il riffing a corde aperte proprio delle origini delle band con un quattro quarti guidato dall’incessante doppia grancassa –relativamente lenta- sarebbe un’ottima idea. Se negli ultimi tre album ci si lamentava dello stile troppo thrash-death di Abbath alla chitarra, oggi però, bisognerebbe rimpiangerlo: là dove c’era un superbo gioco dialettico tra palm muting e doppia cassa, ritmiche dal piglio deciso e coinvolgente, epica maestosità delle composizioni, arpeggi atmosferici ed evocativi, si stava sicuramente su un terreno più solido di quello odierno. Il problema in All Shall Fall è la mancanza di originalità compositiva sia a livello di riffing sia per quanto riguarda innovative soluzioni ritmiche: non v’è traccia delle mitiche cavalcate di Sons of a Northen Darkness, nessun arpeggio all’altezza di quelli composti da Battles in the North in poi, l’epicità di At the Heart of Winter o la furia di Pure Holocaust sono fantasmi del passato. Il “tiro” stesso che caratterizzava gli Immortal e che li rese giustamente meritevoli di fama mondiale è ora svanito: rimangono solo brutte copie degli ultimi lavori, riff scartati da album già non eccelsi come Damned in Black, melodie trite e ritrite…

Se la produzione di All Shall Fall risulta veramente un fiore all’occhiello per quanto riguarda la qualità granitica del suono degli strumenti e per la freddezza glaciale della voce di Abbath, d’altronde, la mancanza di innovazione compositiva, la monotonia delle linee vocali scontate e già sentite, il mediocre lavoro dietro le pelli di un’artista talentuoso come Horgh, e soprattutto la delusione profonda che tutt’ora provo calcolando il passato della band e le legittime –alte- aspettative che serbavo per questa uscita discografica, non possono che indurmi inesorabilmente a bocciare questo rientro in scena degli Immortal.

…che la neve di Blashyrkh ritorni ghiaccio.



VOTO RECENSORE
50
VOTO LETTORI
76.54 su 159 voti [ VOTA]
Sagatrakavashen
Venerdì 20 Marzo 2020, 23.42.19
142
No, dai. 50 nun se po vede. A mio avviso un 75 ci sta. Di sicuro, è migliore di Damned in Black.
Ezio
Giovedì 28 Febbraio 2019, 15.23.26
141
No dai 50 e' un po' troppo basso, anche per me e' il peggiore che hanno fatto, ma resta comunque un buon album con Delle belle atmosfere. Voto 73
Bestial Invasion 98
Venerdì 13 Luglio 2018, 21.01.54
140
Questo è un disco da 75-80, gli Immortal non hanno sbagliato un colpo.
Punto Omega
Lunedì 2 Luglio 2018, 14.42.47
139
Cert'è che la prova del tempo ha dato ampiamente torto a questa recensione.
Jack Sabbath
Venerdì 1 Aprile 2016, 19.37.48
138
A me piace. Bel disco, molto vario ma soprattutto molto Immortal. 50 é una bestemmia.
Morlock
Sabato 22 Agosto 2015, 12.01.51
137
Orribile......a parte la title track
Necrotic
Giovedì 6 Novembre 2014, 22.02.06
136
*Ai
Necrotic
Giovedì 6 Novembre 2014, 22.01.34
135
@Malestorm per carità non giudico i gusti.Ma in termini di atmosfera l'album è buono.Però molto sottotono rispetto hai precedenti.Pure io sono un Deathster di base e mi piace il Nu metal e in generale tutto il "falso metal".
Maelstrom
Giovedì 6 Novembre 2014, 16.08.15
134
Ma per me anche Darkly Darkly Venus Aversa e Goodspeed on the Devil Thunder sono grandissimi dischi per esempio, Darkly per me è uno dei migliori loro in assoluto. Manticore non mi è dispiaciuto ma è meno ispirato. Io non ascolto un disco aspettandomi la stessa roba del precedente, anzi mi aspetto che un gruppo un po' evolva nel tempo, provi cose nuove, che a volte funzionano e a volte no (Thornography non lo ho apprezzato). Per quanto riguarda invece gli Immortal sì, per me All Shall Fall è un grande album al livello di At The Heart of Winter. Nel black non è la sola doppia cassa che fa, suonacci e riff a canello con treble 10, ma anche l'atmosfera. E, sempre a mio personale parere, questo disco ha il sentimento di marciume tipico loro. E ripeto che Unearthly Kingdom è l'Atmosfera con la A maiuscola. Poi il bello della musica in generale è che ognuno ha i suoi gusti e trova cose diverse in album diversi. Sarà che non sono un tru black ma sono un deathster di base che però ascolta di tutto.
Necrotic
Giovedì 6 Novembre 2014, 10.04.14
133
Ritornando ad All shall fall,posso capire che ti possa piacere ma se dovessi dare un voto non andrei oltre il 74.Ma giusto per la title track va.L'album è spompo,privo di idee e scialbo.Poi davvero vuoi mettere questa roba con Battles,At The hearth,Sons of northem,Pur holocaust o Diabolical mysticism ?Dai per favore
Necrotic
Giovedì 6 Novembre 2014, 10.00.53
132
Malestorm Io sono l'ultimo utente che ha commentato.I Cradle erano dei grandi,nulla da dire per i 4 dischi capolavori punto e basta.Sono le porcherie che hanno prodotto dopo che mi fanno dire il contrario...
Necrotic
Giovedì 6 Novembre 2014, 7.53.12
131
I Cradle erano
Necrotic
Giovedì 6 Novembre 2014, 7.53.11
130
I Cradle erano
Maelstrom
Giovedì 6 Novembre 2014, 3.15.05
129
La musica evolve, per questo per esempio rispondendo all'ultimo commento se sei un musicista sai che i Cradle of Filth sono una grande band. Detto questo All Shall Fall é uno dei più grandi album degli Immortal, forse , ma solo forse, secondo solo a At the heart of Winter. Unearthly Kingdom, qui addirittura non considerata, é pura atmosfera ed é probabilmente una delle migliori canzoni degli Immortal in assoluto. Se per voi poi essere true vuol dire suoni improponibili e registrazioni approssimative ripropondendo sempre la stessa musica per venti anni ok, ma vi ricordo che oramai siamo nel 2014, non nel 93. Mi trovo più d'accordo con la recensione da 7.5 di metalitalia.
Abbadon87
Domenica 17 Agosto 2014, 0.51.00
128
Ah Dave senti che ti piaccia o no gli Slipknot sono una delle migliori bandcin giro i Cradle no.
Abbadon87
Domenica 17 Agosto 2014, 0.48.10
127
Ho ascoltato la title track è mi e piaciuta però e solo una canzone ed è troppo poco per giudicare,comunque per ora sono fiducioso
dave
Lunedì 14 Luglio 2014, 6.57.00
126
50? dico, 50? Quando leggo ste recensioni penso che davvero vi meritate gli SLipknot e i Cradle of Filth!
Stefano
Mercoledì 30 Gennaio 2013, 23.04.34
125
a me è piaciuto..fate voi, nn è assolutamente insufficiente questo disco..penso che sia normale pubblicare dopo qusi 20 anni di carriera sugli scudi del black più epico e glaciale dare alle stampe un disco normale e non geniale...errare è umano
themadavenger
Sabato 26 Gennaio 2013, 13.50.49
124
Troppo severo a mio avviso. Disco vale minimo 70. Capisco la delusione ma mi è sembrato che il recensore si fosse fatto prendere dalla delusione piuttosto che valutare il lavoro degli Immortal in modo oggettivo. Forse mi sbaglio ma credo che una recensione vada fatta nel modo più oggettivo possibile. La delusione o l'Hype non deve sopraffare il giudizio verso un lavoro come questo. Secondo me un 70 se lo merita. Non sarà un disco originale ma è pur sempre ben fatto con una produzione ottima e con qualche canzone ispirata. La solita roba si ma di qualità.
Theo
Domenica 26 Agosto 2012, 17.39.23
123
Anche per me il recensore qui è stato un po stretto. Per me un 70 lo vale, non di più non di meno
dome
Domenica 26 Agosto 2012, 14.46.59
122
un po' severo il recensore, a me bastano i primi due pezzi per arrivare a 70!
Finntrollfan
Mercoledì 25 Gennaio 2012, 12.55.47
121
Per me merita decisamente di più. Per una volta sono d'accordo con il voto lettori!
il vichingo
Martedì 10 Gennaio 2012, 17.25.40
120
Beh insomma io non gli avrei dato un voto così basso...
Doomale
Domenica 13 Novembre 2011, 20.10.48
119
Ma che fine ha fatto la rece di "At the hearth of winter"?????? Io ricordo che c'era....
Marco B:
Sabato 29 Ottobre 2011, 12.31.14
118
C'è da chiedersi che album abbia sentito costui! 50?Ma va a cogliere le patate invece di scrivere. Del resto si vede già dalla critica ai compositori che c'è un preconcetto. At the heart of the winter secondario rispetto ad altri? vabbeh! Non siamo al massimo, ma neanche al piattume. un ottimo 75 e Rise of darkness è proprio una grande song!
MAIDEN
Domenica 28 Agosto 2011, 8.52.06
117
Buon disco nel suo genere secondo me .
evileddy
Domenica 17 Luglio 2011, 10.42.02
116
io gli darei un 65. purtroppo non c'e' veramente nulla di nuovo sotto il sole,ma la prima parte dell'album spacca.
antiborgir
Venerdì 8 Aprile 2011, 22.16.10
115
A mio avviso un buon album!voto 70
Pompilio
Lunedì 4 Aprile 2011, 20.21.02
114
per mè è un grande ritorno raga..era da anni che li aspettavo e si sono manifestati con un buon album
Cataclast
Domenica 9 Gennaio 2011, 14.51.16
113
Io penso che i vari progetti dei membri della band partiti dal loro scioglimento abbiano portato ad una "perdita" di quel tetro appeal che accumunava i membri del gruppo; io non sento di dare un voto mediocre all'album poichè penso che il gruppo debba trovare una nuova strada compositiva compatibile con la loro maturità artistica: ammettiamo che sono invecchiati e, a loro modo, maturati (in peggio o in meglio) quindi devono solo stabilizzare le cose e rendersi davvero immortali. Aspetterei un successivo album per bocciarli definitivamente come band. Ammetto le pecche e le "stonature" rispetto agli album principali ma in futuro cerchiamo anche di capire tutti quanti che siamo oramai nel 2011 e la nostra cultura globale è radicalmente cambiata
Corpse
Sabato 11 Dicembre 2010, 0.30.42
112
La prima volta che ho sentito questo disco, non mi era sembrato male.Gli avrei dato 7.. Probabilmente ero a secco da qualche anno dei loro precedenti (capo)lavori. In sostanza,se si valuta questo disco come una band nuova ci sta più che la sufficienza. Ma se lo si compara ai vecchi lavori, cadono le palle, e di conseguenza il voto. Magari io non lo avrei bocciato, però non gli avrei dato più di 6.
enry
Martedì 7 Settembre 2010, 0.23.52
111
Si vede che l'unica argomentazione che hanno è insultare...Strano che alla maggior parte di quelli che seguono la band dagli esordi il disco non sia piaciuto...Tutti deficenti. E questo, tra l'altro, è l'unico disco degli Immortal che non mi è piaciuto.
Zarathustra
Martedì 7 Settembre 2010, 0.22.31
110
Su questo non so che dirti sinceramente. 50 è una bocciatura, ma non implica una stroncatura (per i "dischi di merda" ci sono i voti intorno al 30, che ogni tanto escono fuori), quindi non vedo neanche il problema.
Nightblast
Martedì 7 Settembre 2010, 0.20.21
109
Rettifico: Pandemonium ha dato 70 all'ultimo Gorgoroth. Ma il discorso non cambia...A mio avviso quella è una cagata di mosca se paragonata ad All shall fall...
Zarathustra
Martedì 7 Settembre 2010, 0.19.23
108
Sbagli, perché non l'ho neanche sentito
Nightblast
Martedì 7 Settembre 2010, 0.18.19
107
@zarathustra: si ok...per me puoi valutarlo anche sotto lo zero, ma ciò non toglie che i dischi di merda, che comunque in ambito estremo non si fanno attendere mai, non sono come All shall Fall...Se non sbaglio tu hai incensato l'ultimo Gorgoroth...Bè, secondo me quella è davvero immondizia se paragonata a questo disco...
Zarathustra
Martedì 7 Settembre 2010, 0.13.19
106
@Nightblast: pensa che io -che pure sono tutt'altro che un trve blackster ov hell- gli avrei dato pure un paio di voti in meno
Nightblast
Martedì 7 Settembre 2010, 0.10.04
105
Rispetto al recensore ed alle sue sacrosante opinioni...Ma questo NON è un disco da 50...Le merdate da 50 sono ben altre...Non siamo al cospetto del nuovo Pure Holocaust e neanche del nuovo At the Heart of Winter, ma dai cazzo, non è un disco da 50!!!
Giasse
Lunedì 6 Settembre 2010, 23.36.17
104
Non siamo qui a dare epiteti sgradevoli al recensore (vero Spit?) o a decidere cosa sia true e cosa no. Siamo qui a discutere l'album. Io, ovviamente, sono dell'idea di Pandemonium: chi ha opinioni differenti le esprima argomentando, please... Così magari ci eleviamo anche noi poveri metallari con il paraocchi )
ironpriest
Lunedì 6 Settembre 2010, 23.29.14
103
Più che roba da deficent dare solo 50 a questo disco mi sembra roba da trù blecster tutti pentacoli,croci rovesciate e produzioni oscene da garage
spit
Lunedì 6 Settembre 2010, 23.19.55
102
No, totalmente deficiente :***
enry
Lunedì 6 Settembre 2010, 20.26.32
101
@Electric: la title track è la migliore insieme a Hordes to war, vedi tu... @Spit: lol, ma quanto avete rotto il cazzo con 'sti commenti... Per me è un disco da 6 politico, sono solo mezzo deficente?
Electric Warrior
Sabato 4 Settembre 2010, 14.40.03
100
Io sinceramente lo devo ancora ascoltare, ma la title track proprio non mi ispira all'ascolto completo di questo disco
Pandemonium
Venerdì 3 Settembre 2010, 19.18.04
99
Grazie per il "deficente", in effetti deficio di tolleranza per il pacchian-thrash-black metal e per i suoi cultori. Va a leggerti le recensioni di qualche altra 'zine, troverai i tuoi simili.
spit
Venerdì 3 Settembre 2010, 19.07.42
98
Bisogna essere deficienti epr dare 50 a questo disco.
Pandemonium
Martedì 31 Agosto 2010, 8.30.24
97
A me sembra, rileggendo i post, che ognuno ha espresso il proprio parere confrontandolo col mio o con quello di altri lettori. Nessuno vuole smantellare le convinzioni o convincere qualcun altro, si discute liberamente e si argomentano le proprie ragioni.
wonderghio
Martedì 31 Agosto 2010, 2.37.49
96
leggendo i vari post scritti nel corso del tempo mi son chiesto una cosaerchè tutti cercano di convincere che l'album sia bellissimo o che sia schifoso,perchè se a te non piace non deve piacere anche a me? perchè se a me piace deve piacere anche a te? ognuno ha i suoi pareri,non credo sia giusto continuare a cercare di smantellare tutte le convinzioni di qualcuno sul cd solo perchè non si è d'accordo sulla qualità effettiva del cd. detto questo aggiungo che se a ottobre gli davo 80 ad all shall fall ora gli do 75-80 come allora,brani come all shall fall,norden on fire,unearthly kingdom sono da paura,ricordano gli I ma sono più epici per me 3 canzoni che gli immortal dovebbero suonare quasi sempre nei loro live set bellissime e con atmosfere veramente da brividi.
Pandemonium
Mercoledì 14 Luglio 2010, 22.24.16
95
Mi sembra di esser stato abbastanza esplicito: non vale i soldi che costa e se vuoi sentire i riff scartati da At the heart, Damned e Sons allora sarai appagato.
RAMBO
Mercoledì 14 Luglio 2010, 21.54.03
94
NON SI CAPISCE MAI UN CAZZO IN QUESTE RECENSIONI!!! QUEST' ALBUM COS'HA CHE NON VA' EH??? VALE I SOLDI CE COSTA SI O NO è DA COMPRARE PER UNO CHE HA APPREZZATO AT THE HEART OF... E SONS OF NORTHEN DARKNESS?????
Ghaash
Giovedì 22 Aprile 2010, 18.54.55
93
bella merda. dopo battles in the north hanno fatto cagare e questa ne è l'ennesima prova.
Bloody Karma
Venerdì 9 Aprile 2010, 11.30.39
92
ho trovato un paio di brani molto piacevoli, e che richiamano At The Heart Of Winter, il resto è robaccia...
Pandemonium
Martedì 23 Marzo 2010, 11.14.45
91
Grazie per il commento Ulfe, concordo sul buonismo dilagante per le band del mainstream: completamente fuori luogo e, a mio parere, non solo perchè si è in ambito black metal... il buonismo (come il fanboysmo) uccide la critca in tutti i campi.
ULFE
Venerdì 19 Marzo 2010, 23.37.17
90
Qualcuno ha detto se non fossero gli Immortal il voto sarebbe stato più alto. Io non la penso così. Anzi, penso che, proprio per il fatto che stiamo parlando di loro molti si facciano prendere da un "buonismo" che, nel black metal in particolare,trovo fuori luogo. Si, anche gli Immortal possono fare un disco mediocre....anche se mi dispiace. Poi che la scena non offra di meglio non è troppo vero, forse sono i fan che non accettano di dare fiducia alle nuove leve e che sono troppo legati al mainstream. Il 50 è anche troppo buono. Questo ovviamente a mio parere, poi, a chi piace questo disco, buon per lui.
stefy
Domenica 17 Gennaio 2010, 18.57.09
89
felice di avere spezzato una lancia in tuo favore pande
Pandemonium
Sabato 2 Gennaio 2010, 10.34.39
88
Ringrazio Stefy per i commenti, è esattamente quello che penso io detto in modo più diretto. Aggiungo solo che non pretendevo un album old school, ma qui le composizioni fanno acqua da tutte le parti. Gli I non mi son mai piaciuti e le loro influenze sono obbiettivamente pesanti in questo All Shall Fall: riff mediocri, batteria pessima, zero tiro\epicità.
stefy
Domenica 27 Dicembre 2009, 21.45.42
87
aggiungo l'ultimo commento: non è che xkè sono gli immortal (sovrani del black metal etc. etc.) che bisogna incensargli ogni loro uscita....se un disco fa schifo (o è uscito fiacco) è giusto dirlo nn fare i leccaculo dicendo che il disco è bellissimo solo xkè fatto da una band che ha fatto storia...allora con i metallica che si fa? gli si fa passare tutta la merda liquida che ci hanno fatto sniffare per tutti questi anni solo xkè sono "i metallica"?
stefy
Domenica 27 Dicembre 2009, 21.42.07
86
@Hypocrazy: mah sai quel "marciume" come lo chiami tu è il black old school il VERO black....semai le porcherie tutto effetti da studio o tastiere smielatissime di oggi sono black "marciume" non di certo dischi come "a blaze in the northern sky""de mysteriis dom sathanas" o "transilvanian hunger" che sono i capostipiti del black da cui anche gli immortal si sono basati.....quindi invece di sputare nel piatto in cui mangi pensa prima di sparare certe cavolate dato che se "all shall fall" esiste e per merito di quel "marciume" come lo chiami tu....che nn ti piaccia è ok...che xò lo chiami marciume è un offesa a tutto il black (quello vero, nn parlo di certo di dimmu o cradle).
stefy
Domenica 20 Dicembre 2009, 21.06.06
85
in sto disco ho sentito troppe sonorità tipiche degli I e questo nn va bene...spero che gli immortal abbiano solo le idee confuse e che presto ci daranno un disco di vero black xkè questo nn lo è....è solo una versione annacquata...ai fan degli immortal: torniamo alle battaglie nel nord o all'olocausto puro mentre si attende la secchiata di acqua gelida che farà tornare in se abbath e gli farà ricordare la differenza tra I e IMMORTAL
Kryptos
Mercoledì 2 Dicembre 2009, 23.47.08
84
Ecco: un altro gruppo che, a mio avviso, sta facendo la muffa e le ragnatele. L'album è stagnante, non lo considererei nè un lavoro di consolidamento nè tantomeno di transizione: è un album mediocre che non aggiunge nulla di nuovo alle belle cose che gli Immortal hanno regalato negli anni passati (se penso a "At the Heart of Winter"... brrr), e quel poco che riesce a dire mi pare inconcludente e fiacco. Quest'anno ci sono stati vari come back nella scena black... Ma secondo me veramente pochi hanno realizzato qualcosa di buono. C'è bisogno di nuova linfa, di un nuovo inizio per il black metal...
Giasse
Martedì 1 Dicembre 2009, 23.15.40
83
Veramente abbiamo detto, a ragione o a torto lo dirà la storia, che i Dark Funeral (che tirano) sono ottimi. Detto ciò mi pare che chiunque abbia ascoltato i Marduk di Wormwood abbia gridato al miracolo. E molti, tra cui il sottoscritto, che All Shall Fall è ben sotto le aspettative. Non manca il rispetto: manca il colpaccio da parte degli Immortal. Tutto qui (e con grande rammarico)!
Hypocrazy
Martedì 1 Dicembre 2009, 20.03.14
82
sarà pure un album non all'altezza del passato e bla bla bla..ma fossi in voi porterei un po più di rispetto nei confronti di un istituzione del black metal e leggenda come loro...se i dark funeral suonano veloci fanno schifo,se gli immortal tirano il fiato fanno schifo..ma cosa cercate da sto benedetto black metal ,ammesso che ancora esista?andate ad ascoltarvi quel vecchio marciume che fu no invece di stare sempre a fare i prof della situazione!!!!e i marduk poi?fino a ora per tanti facevano schifo e cazz.. varie mo di colpo so ritornati grandi?sembrate quelli che giudicano i calciatori...fino a che si segnano gol si è grandi campioni,come non si fa più nulla ci si dimentica di tutto e tutti...ma va va!!!per me lo so sempre stati..come lo sono gli immortal e dark funeral...
Ghenes
Mercoledì 11 Novembre 2009, 23.53.55
81
mi dispiace e rispetto la rece di Pandemonium ma pur ammettendo di non conoscere benissimo le vecchie produzioni il disco mi è piaciuto parecchio.
Undercover
Venerdì 9 Ottobre 2009, 18.01.52
80
Ahahah ero un'attimo sbadato e non mi ero accorto fosse il numero dei commenti...sorry
Raven
Venerdì 9 Ottobre 2009, 11.13.28
79
Ma dove?
Undercover
Venerdì 9 Ottobre 2009, 11.10.21
78
Perchè ho digitato 50 ed è uscito 77???
Undercover
Venerdì 9 Ottobre 2009, 11.09.27
77
Onestamente trovo la recensione perfetta ed esplicativamente chiara, se fosse stato un disco degli I avrei anche capito e compreso certe scelte degli Immortal ma visto che si parla di gente che ha scritto pagine storiche del genere un disco così scialbo e privo di senso non me lo sarei aspettato. La prova di Horgh dietro le pelli è disarmante se questo è il meglio che riescono a regalarci adesso per quanto mi riguarda potevano evitarselo questo ritorno, ringrazio anche la Nuclearblast per il suo talento nel rovinare qualsiasi band entri nel suo roster ci vuole davvero un gran lavoro per massacrare act che han fatto la storia rendendoli reginette del pop o simili.
Giasse
Lunedì 5 Ottobre 2009, 23.45.58
76
Nel turbinio dei delusi ci sono pure io, complice l'aspettativa, complice il confronto con i Marduk, complice la recente rivisitazione Burzumiana che stiamo affrontando... complice non so cosa... insufficienza incontestabile!!
Uno qualsiasi
Lunedì 5 Ottobre 2009, 10.29.23
75
Per Furio: più che altro ci sono più brani lenti e melodici. Il che non so se si possa chiamarla influenza dai Bathory, visto che rifarsi a una caratteristica di songwriting che hanno pure i Bathory può essere una coincidenza. Secondo me, hanno voluto scrivere altri brani tipo "Tyrants", o che almeno seguissero quello stile, ma gli Immortal hanno dimenticato che quella canzone rappresenta solo una parte degli Immortal.
FURIO
Lunedì 5 Ottobre 2009, 0.44.06
74
Ho ascoltato a lungo questo disco e ad ogni ascolto più del precedente trovo influenze più o meno evidenti degli ultimi Bathory... sono l'unico a pensarla così???
ROSSMETAL 65
Sabato 3 Ottobre 2009, 20.10.26
73
Lavoro che a me personalmente non ha fatto una grande impressione.Poco vario e troppo freddo per trasmettere qualcosa di positivo.Disco che si trascina fino al termine senza un vero e proprio sussulto.
Khaine
Sabato 3 Ottobre 2009, 17.26.17
72
Aaaaah ecco
Pandemonium
Sabato 3 Ottobre 2009, 15.47.47
71
E si Khaine, non ti sbagli! Ieri ci siamo trovati e gli ho chiesto di dare un ascolto all'ultimo Immortal e leggersi la mia recensione... il parere di un collega fa sempre piacere.
Khaine
Sabato 3 Ottobre 2009, 15.19.55
70
Il professor Morte! Sei chi io penso che tu sia? Un saluto
Il professor Morte
Sabato 3 Ottobre 2009, 15.06.45
69
Quest'album è una porcata invereconda. True pacchian thrashblack metal! Ridatemi Pure Holocaust. A parte ciò, concordo non solo nel merito con il recensore, ma anche nel modo. Non hanno tutti i torti coloro che rilevano quanto questo cd non sia poi così pessimo rispetto a molte uscite recenti; tuttavia il black è anche questione di attitudine e di concetto, e da tale prospettiva gli Immortal sono oramai approdati in lidi mainstream. Proprio per questo l'attività critica nei loro confronti non può permettersi di essere oltremodo indulgente. La neve di Blashyrkh ritorni ghiaccio, ma per ora è quasi tutta sciolta e noi stiamo sudando dall'afa.
Nightblast
Sabato 3 Ottobre 2009, 13.31.49
68
Non sara' Battles...ma non penso meriti un negativissimo 50. Ci sono comunque brani che lasciano il segno, come la title track o Hordes to war. Decisamente meno ispirato dei precedenti, vero, ma comunque buono. 70
Nightblast
Sabato 3 Ottobre 2009, 13.31.48
67
Non sara' Battles...ma non penso meriti un negativissimo 50. Ci sono comunque brani che lasciano il segno, come la title track o Hordes to war. Decisamente meno ispirato dei precedenti, vero, ma comunque buono. 70
KratosNoir
Sabato 3 Ottobre 2009, 13.30.04
66
Io non lo trovato poi cosi male c'e di peggio in giro. E di certo un album diverso m non credo che sia da 50 io do 70.
horrorifico
Sabato 3 Ottobre 2009, 12.31.54
65
a me è piaciuto. Certo siamo lontani da "Battles in the north"però l'ho trovato lo stesso un bel album...
hm is the law
Venerdì 2 Ottobre 2009, 22.14.16
64
...dico solo una parola per sintetizzare quello che provo: delusione!
Pandemonium
Venerdì 2 Ottobre 2009, 17.03.35
63
Rambo, corda libera = a vuoto, non ci vuole un genio a capirlo... infatti ci sei arrivato
Rambo666
Venerdì 2 Ottobre 2009, 1.26.18
62
Corda libera? Corda aperta? Eccheccazzvordì? Dì corda a vuoto, ti prego!
Marduk
Giovedì 1 Ottobre 2009, 21.44.32
61
Beh, io direi che i Dimmu e i Cradle ormai non sono più black metal...comunque devo ammettere che la batteria poteva essere un pochettino più veloce...
storytotell
Giovedì 1 Ottobre 2009, 21.05.41
60
sono perplesso da tutta questa euforia!! a parere mio questo è semplicemente un disco thrash ( discutibilmente ispirato )...dagli immortal gradirei un disco black...
Demonized
Giovedì 1 Ottobre 2009, 18.49.47
59
Per me ke sono un appassionato degli Immortal e non del black metal ,quest e' un lavoro molto buono .Purtroppo album come i primi non verranno mai suonati anke perke' l'influenza degli "I" e degli ultimi Bathory si sente molto.Comunque il mio voto e' un bel 8.5 anke perke' sono 2 gioni ke non sento altro!!!
Demonized
Giovedì 1 Ottobre 2009, 18.49.47
58
Per me ke sono un appassionato degli Immortal e non del black metal ,quest e' un lavoro molto buono .Purtroppo album come i primi non verranno mai suonati anke perke' l'influenza degli "I" e degli ultimi Bathory si sente molto.Comunque il mio voto e' un bel 8.5 anke perke' sono 2 gioni ke non sento altro!!!
Pandemonium
Giovedì 1 Ottobre 2009, 12.19.44
57
Certo Arakness, ho capito. Infatti all'inizio non mi riferivo direttamente a te. è normale non trovarsi d'accordo su alcuni album, come sui Behemot appunto non ho detto che era un album osceno, ma semplicemente che preferivo le parti di batteria di Inferno negli Azarath (ed il tiro più coinvolgente). Lungi da me voler insegnare al prossimo i gusti che bisogna avere! Non farei il recensore se così fosse. Il vero problema è che non credo ci sia molta gente come te (che so che te ne intendi di musica) che non giudica quest'album e la scena con un'ottica semplicistica basata sugli album recenti dei 4 gruppi più grossi e basta... che poi, anche se la si volesse mettere su questi termini, come dice bene Nedogiuda, l'ultimo Marduk è molto superiore sia ad All Shall Fall, sia alla qualità media della scena... e non è che i Marduk siano gli ultimi arrivati... anzi.
Alex Ve
Giovedì 1 Ottobre 2009, 11.46.11
56
...e i nostri 3 baldi amichetti andarono avanti nella discussione per 6 giorni, ed il settimo si riposarono.....de.eh.ih.oh.
Uno qualsiasi
Giovedì 1 Ottobre 2009, 10.36.28
55
Secondo me l'album, che ho già detto che non mi piace granché, rispecchia il fatto che gli Immortal sono rimasti fermi per TROPPO tempo. 8 anni di inattività si fanno sentire, fidatevi. Temevo che questo pesasse sulla riuscita del disco e infatti è così. Quanto a Horgh (e qui mi associo a ciò che dice Nedogiuda), sembra molto di più che sta suonando su un cd degli Hypocrisy piuttosto che su uno degli Immortal. Riguardo ai riff, l'influenza degli I purtroppo si sente un pò troppo: i riff sono MOLTO smollati rispetto al passato, sono troppo melodici e spesso cercano anche di essere catchy. Crisi di identità.
Arakness
Giovedì 1 Ottobre 2009, 8.44.50
54
Francamente non so quanto le nostre idee, parlo in generale, siano in antitesi (magari lo sono su questo disco). Cmq tengo a precisare che non è certo questo dischetto il mio termine di paragone, o l'ago della bilancia per un intera annata. La mia è semplicemente una costatazione: ho ascoltato senza ombra di dubbio di meglio, ma anche molto di peggio. Poichè quest'album, sempre a mio avviso, è tutt'altro che mediocre, viene da se che in giro ci sono stati diversi lavori buoni e ottimi, ma anche molti appena discreti, sufficienti e mediocri. Tutto quà: ecco perchè lungi da me massacrare un'intera scena . Cmq per concludere, senz'altro hai una maggiore visione e percezione del genere, a 360 gradi, indi per cui non mi sento di criticare la tua posizione a riguardo, seppur non in linea con la mia. Del resto, se non ricordo male, a te non aveva convinto il nuovo dei Behemoth ... de gustibus ps: Frank, se hi usato come nik l'imprecazione di BattlestarGalactica (ovvero, "Frak") sei sempre più un mito
frac
Giovedì 1 Ottobre 2009, 4.35.32
53
pande, sinceramente pensavo di aver argomentato a sufficienza il mio pensiero, ma dato il generale impasse nel cogliere il senso del termine 'gratuito' aggiungo che la prospettiva dalla quale giudichi il disco si addice ad un cultore della scena black ma nn alla maggior parte della gente che lo ha ascquistato, per i quali il disco è perfettamente godibile. Ovviamente è una mia opinione (ma anke di chi ha votato). spero di essere stato esaustivo, in quanto nn intendevo 'sputare sentenze'.
nedogiuda
Mercoledì 30 Settembre 2009, 22.18.53
52
riascoltamdolo bene direi che questo disco risullta noioso per colpa della batteria, sinceramente la trovo priva di tiro, Horg ha fatto un lavoro veramente pessimo, perchè i riff di chitarra che spaccano ci sarebbero anche (anche se certe melodie si ripetono molto e sanno di già sentito) ma le partiture di batteria che accompagnano questi riff non gli rendono giustizia cazzo. Per come sono strutturate le chitarre gli darei anche un 70, ma la batteria un bel 30 non glielo leva nessuno a mio parere. Poteva essere fatto meglio questo cd, non rientra tra le uscite migliori black dell'anno per me, l'ultimo dei Marduk lo spazza via questo album
Pandemonium
Mercoledì 30 Settembre 2009, 22.14.28
51
Ok Arak, evidentemente le nostre idee sono in antitesi. Io non prenderei proprio quest'album come pietra di paragone per valutare le altre uscite black dell'anno, ma se i tuoi gusti ti inducono a farlo, non ho nulla in contrario. Prima mi riferivo a chi prendeva come pietra di paragone i gruppi black sinfonici per dire che in confronto All Shall Fall è un'assalto all'arma bianca, discorso oggettivamente fazioso perchè nella pratica si tratta di due generi totalmente diversi (black old school e quello sinfonico).
Arakness
Mercoledì 30 Settembre 2009, 21.55.18
50
eheh, Frank sei fantastico, lo dico davvero Cmq anche a me il disco piace (o meglio, non dispiace ), però, nonostante abbia un punto divista diverso da quello di Stefano non mi sento di criticare la sua posizione e relativa disamina. Tutto quà (cosa che invece tu hai fatto). Per quanto riguarda il nostro dibatti Stefano... che ti devo dire: non so se ti riferivi a me nel commento o ad altri utenti, o ancor più in generale. In ogni caso sono pienamente d'accordo quando sostieni che elevare a verità oggettiva è impossibile. A prescindere dai punti di vista differenti, gusti, attitudini musicali, etc... e partendo dal presupposto che gli Immortal potevano fare meglio, se però IO analizzo le uscite dell'anno, a mio avviso sono molto più quelle peggiori che le migliori rispetto a All Shall Fall. Ripeto, mia visione, senza nulla togliere alla scena, al black, al buon Frank ... chiunque altro
Pandemonium
Mercoledì 30 Settembre 2009, 21.49.20
49
Follia? follia è non saper argomentare le proprie opinioni quando (si presume) si è muniti di cervello. Ti piace il disco? bene, ma si da il caso che qua su Metallized si discuta, non si sputano sentenze fine a se stesse, quindi è ovvio che ci si aspetti un minimo di argomentazione ragionata.
Nikolas
Mercoledì 30 Settembre 2009, 21.44.58
48
Scusa chiariamo un punto: prima dici "bocciatura gratuita" e poi " che me ne frega se ha argomentato la bocciatura o meno". non ci trovi un minuscolo controsenso?
frank
Mercoledì 30 Settembre 2009, 21.39.48
47
ma che me ne frega se ha argomentato la bocciatura o meno, a me il disco piace punto e basta. il 5 a questo disco secondo me nn sta né in cielo né in terra, ma solo nella follia del recensore. E' la mia opinione cazzo, come voi avete la vostra.
Pandemonium
Mercoledì 30 Settembre 2009, 21.24.35
46
emh... Arakness leggi il commento 43 x favore. Non dico che chi reputa decente questo album si preclude la conoscenza black, ma che non si può dire che quest'album è figo perchè la scena è SOLO melodia et similia. Comunque a mio parere si può conoscere (a livello di numero di band) anche un intero genere, ma, per questioni di gusti, ritenerne buone poche. Ciò è più che legittimo, ma non per questo può esser elevato a verità oggettiva. Se a me nel death piacessero solo 4 gruppi (anche se conoscessi a menadito tutte le formazioni esistenti) non mi permetterei di dire che la scena death è priva di gruppi validi... ok le opinioni, ma smerdare i generi in toto mi sembra un pò troppo presuntuoso.
Arakness
Mercoledì 30 Settembre 2009, 21.05.21
45
In molti dizionari il primo sinonimo di gratuito (inteso in senso figurato) è "ingiustificato", a ruota immotivato, infondato, senza ragione, etc... bhè sono tutti termini che cozzano con l'analisi di Stefano, che mi pare ampiamente argomentata e tutt'altro che pretestuosa. Detto questo, non concordo con lo stesso Stefano quando sostiene che ci difende la mediocrità dell'album, dimostra scarsa conoscenza del genere e infierisce sulla scena. Bhè non mi sento un luminare in materia, però francamente credo di avere un minimo di naso. Non ho pretese enciclopediche quando sostengo che il disco in questione è discreto - magari destinato a non fare breccia nei cuori e tantomeno reggere nel corso degli anni - però a mio avviso è godibile, più di tante uscite del settore, sinfoniche e non (ovviamente non tutte). Non credo che con questa posizione mi sono precluso il sapere black
Vlad
Mercoledì 30 Settembre 2009, 20.42.45
44
no allora mi sono espresso male io forse abbiamo lo stesso pensiero praticamente,solo che sul disco la pensiamo diversamente
Pandemonium
Mercoledì 30 Settembre 2009, 20.12.00
43
Le critiche mi stanno bene Vlad, leggi quello che ho scritto: non sparlare del black in generale definendolo solo sinfonico per poi dire che quest'album spacca il culo. è troppo facile ragionare così. che ti piaccia l'album a me sta bene, che si sputtani il genere xè si conoscono solo 4 band (tipo Dimmu o Cradle) no! ci sono anche altre realtà meritevoli, non sottovalutiamo\smerdiamo la scena, per favore.
Vlad
Mercoledì 30 Settembre 2009, 19.56.15
42
Pandemò ma se non ti stanno bene le critiche a una recensione che a mio avviso trovo discutibile allora potevi evitare di recensire dei dischi. I pareri ci stanno se qualcuno gli da voti alti/medi vuol dire che non siamo tutti qua a dire Immortal cesso di disco ritiratevi
Pandemonium
Mercoledì 30 Settembre 2009, 19.11.29
41
Fatemi un piacere, non venite a far la lezioncina di black metal moderno tutto sinfonie e cazzate varie solo per difendere la mediocrità e il piattume di quest'album. Se il genere non lo conoscete non state a dire che non ci sono gruppi validi in giro... con questi discorsi offendete una scena intera di persone che si fa il culo per fare ottima musica. Grazie.
nedogiuda
Mercoledì 30 Settembre 2009, 18.37.23
40
madonna, questo cd è una palla assurda, sono arrivato con fatica all'ultima traccia, veramente, certi passaggi sono belli ma non salvano un disco che naviga nel piattume più totale. Certo che potevano premere il piede un pò di più sull'accelleratore, forse sarebbe migliorato qualcosa. Cmq di cambiamenti non ne vedo nemmeno l'ombra, solo poche idee.......e sono sempre le solite
Vlad
Mercoledì 30 Settembre 2009, 16.56.00
39
non concordo assolutamente sulla recensione, si sente molto il sound di sons of northern darkness e a me personalmente il cd piace,il picco viene raggiunto dalla song di chiusura Unearthly Kingdom,consigliato ai fan piu stretti degli immortal,ammetto che cmq non è black metal old school ma a sto punto ben venga piuttosto che sorbirci quelle robe melodiche e tastierate preferisco un black metal meno grezzo ma cmq di impatto Voto 80
Claudio
Mercoledì 30 Settembre 2009, 15.10.34
38
50 a questo disco?? dai non scherziamo, ok non Pure Holocaust.. ma il minimo (per me ) è da 85..
Raven
Mercoledì 30 Settembre 2009, 8.32.38
37
Scusa Frank: "il disco nn l'ho sentito bene, ma la prima traccia è un capolavoro. bocciatura gratuita.", se non l'hai sentito bene mi sembra un giudizio quantomeno affrettato sia sul disco che sulla recensione.
Pandemonium
Mercoledì 30 Settembre 2009, 1.14.52
36
Inutile esser parsimoniosi con chi ci ha insegnato la freddezza.... Inutile tentare di farsi coinvolgere da chi ci ha insegnato ad apprezzare l'immediatezza della violenza... Inutile tentar di salvare ciò che è destinato a cadere...
FURIO
Mercoledì 30 Settembre 2009, 0.54.50
35
Ma come si fa a mettere un commento su un disco premettendo di averlo ascoltato poco o addirittura dicendo di avere ascoltato solo un brano dal myspace??? Mi stupisco che un talentuoso redattore, che ha ampliamente argomentato la propria critica, si debba abbassare a dare spiegazioni a gente che critica per il gusto di farlo.... Caro Stefano non sprecare fiato, tempo perso!
Pandemonium
Mercoledì 30 Settembre 2009, 0.25.25
34
Il 50 a mio modo di vedere ci sta tutto perchè dagli Immortal pretendo di più. Dice bene "uno qualsiasi". Il voto come al solito è un chimera, ma come ricorda Furio, per chi gli Immortal li conosce da tempo e ha massacrato di ascolti illimitati i vecchi album sa bene che questo non è che un lavoro mediocre. Dare la sufficienza politica non mi costava nulla (anzi), ho deciso di bastonare perchè da vero fan sono deluso e ho spiegato (sia in rece che nei vari commenti) molto dettagliatamente il perchè, quindi se fate critiche abbiate la decenza di argomentare. A costo di esser ripetitivo ribadisco un ragionamento che forse a molti sembrerà nuovo per quanto concerne dare un voto in modo oggettivo\costruttivo: immaginatevi tra un paio di mesi, soli a casa con la voglia di ascoltare il black metal violento, epico e maestoso degli Immortal. Dubito fortemente che scegliereste All Shall Fall nella discografia dei demoni del metal.... chi conosce BENE gli Immortal sa quel che dico. Pensateci ben dunque prima di sparare voti alle stelle. Siamo nel 2009 certo, ma di black metal onesto e puro ce n'è (leggetevi altre mie recensioni o approfondite le vostre conoscenze underground e lo troverete) ed è anche per questo che da leggende viventi come Abbath e compagnia BISOGNA pretendere.
Khaine
Martedì 29 Settembre 2009, 23.07.38
33
Giusto! "Gratuito" significa anche "che non bisogna pagare per averlo" ma dai, macchè gratuito e gratuito...
frank
Martedì 29 Settembre 2009, 21.55.11
32
arakness ti conseglio di controllare il significato delle parole che nn conosci prima di dire che sono fuoriluogo. 'Gratuito' nn significa solo 'nn motivato'.
Uno qualsiasi
Martedì 29 Settembre 2009, 21.54.34
31
L'ho sentito: non so che voto mettergli! In effetti come ha detto Kosmos Reversum il disco di per sé alla sufficienza ci arriverebbe pure, però secondo me per quello che potevano gli Immortal, questo disco è poca roba: rilegge gli stilemi di Sons of Northern darkness, e anche qualcuno di At the heart of winter, ma è decisamente meno brillante: Mancano dei brani che stanno sullo stesso livello a "Solarfall" o "Where dark and light don't differ" o "Sons of northern darkness". Sembrano degli Immortal meno cattivi. Mettergli 50 forse è un pò troppo, ma d'altronde paragonato al resto della discografia degli Immortal mettergli 70 o 65 sarebbe un delitto...
Arakness
Martedì 29 Settembre 2009, 21.40.11
30
Bocciatura "Gratuita" mi sembra fuori luogo (del resto ha argomentato e sviscerato a dovere tanto l'album quanto gli elementi che lo hanno portato ad un giudizio non positivo). Pur apprezzando la disamina di Stefano, io, francamente mi posiziono tra i soddisfatti, nel senso che il disco - pur essendo al di sotto delle aspettative - è di discreta fattura. Molti elemente cari ai nostri (si sento gli echi del leggendario At The Heart Of Winter), riletti (o reciclati se si vuole essere maligni) in chiave più articolata, oserei dire quasi "progressiva", a favore di un sound gelido ma pomposo nel contempo (ditemi quello che volete, ma lo zampino della Nuclear Blast si percepisce, e come!). IMorale della favola, ho votato 70, perchè il risultato finale mi garba, il disco non mostra mai il fianco, e, in tutta onestà, la scena non offre molto di meglio.... anzi...
frank
Martedì 29 Settembre 2009, 21.26.31
29
il disco nn l'ho sentito bene, ma la prima traccia è un capolavoro. bocciatura gratuita.
Digirock
Martedì 29 Settembre 2009, 19.34.41
28
Il fatto di essermi avvicinato solo di recente a loro non mi impedisce di comprendere il valore rapresentato per un intero genere di "Diabolic Fullmoon Mistycism" o "Battles In The North"...se qualcuno ha pensato diversamente...
en norte
Martedì 29 Settembre 2009, 19.29.56
27
troppe critiche ad un lavoro onesto e dignitoso non sarà pure holocaust ma non lo stroncherei così duramente molto meglio di tanta robaccia che trovate nel metal 2009 a tutti consiglio di evitare scontati paragoni col passato se no riprendiamoci solo i classici dei primi anni 90 e buttiamo tutto il resto a mare io do un 7
FURIO
Martedì 29 Settembre 2009, 19.14.41
26
Caro Pandemonium mi complimento con te per l'eccellente recensione, a prescindere dalle opinioni, che in tanti ti hanno criticato, ma per le quali sono perfettamente concorde con te. Molta gente ha conosciuto gli Immortal solo negli ultimi anni e non può capire cosa potevano significare i dischi vecchi, dunque non capisce la tua stroncatura... senza polemica per nessuno!
Kosmos Reversum
Martedì 29 Settembre 2009, 18.26.17
25
La penso come te, frse gli avrei dato il 6 politico, ma per me la rece è giusta nella valutazione e nelle motivazioni
Pandemonium
Martedì 29 Settembre 2009, 16.28.50
24
Grazie Kosmos per il tuo parere, ero curioso di sapere cosa ne pensavi.
Pandemonium
Martedì 29 Settembre 2009, 15.39.01
23
Si, hai ragione Digirock, non bisogna fare troppi paragoni ma valutare oggettivamente. Quest'album secondo me non ha tiro nè riff al di sopra della mediocrità, come giustamente denuncia enry. Se mi sono accanito sui mid-tempos è proprio per la noia che procurano cosa che non accadeva con i brani cadenzati degli album precedenti. Calcolate poi tra qualche mese che album andrete a ripescare se avete voglia di sentire gli Immortal... son sicuro che difficilmente pescherete All Shall Fall.
Digirock
Martedì 29 Settembre 2009, 15.32.44
22
Bè gli immortal hanno prodotto grandi cose in tempi recenti però bisogna anche pensare che si rimarrà sempre delusi se si fanno paragoni con i "tempi andati". I Priest non faranno MAI più un disco come Sad Wings Of Destiny (esempio), I Maiden mai un altro Seventh son (esempio) e via discorrendo... Anche io sono uno che li fà in continuazione, però calcoliamo che questo disco è stato fatto in due mesi (Aprile-Giugno 2009). Certo potevano prendersi più tempo...ma io non sono Abbath e sono all'oscuro dei loro piani xD
enry
Martedì 29 Settembre 2009, 15.30.51
21
Si ma non è tanto una questione mid-tempos/blast-beats, è che i brani più cadenzati li trovo noiosetti, nessun riff che ti entra in testa o tiene viva l'attenzione. Insomma, il disco è ascoltabile ma io mi aspettavo molto di più...6 politico, tanto politico.
Pandemonium
Martedì 29 Settembre 2009, 15.22.15
20
Mid-tempos = frenata stilistica? SI perchè sono gli Immortal. Signori, forse ci stiamo dimenticando quale chicche in mid tempo hanno scritto Abbath e Horgh negli ultimi tempi... Tyrants, Beyond th North Waves, Years of Silent Sorrow ve le siete dimenticate? Scusa I Oblivion ma ogni mutamento di stile dev'essere perlomeno ALL'ALTEZZA del passato se no si ha la frenata stilistica in questione. Sto proprio comparando i pezzi in questo momento... e non sai quanto mi mancano i tempi andati.
Digirock
Martedì 29 Settembre 2009, 15.21.16
19
Pandemonium capisco quello che vuoi dire e ti dò ragione in parte. In ogni caso il lavoro mi paice (e non è scontato,come sono pignolo io). Quello che posso dire se ha qualcuno interessa è che io non sono un divoratore assoluto di black. Ne conosco i capostipiti ma le produzioni modello cantina e zanzarose non mi hanno mai attirato moltissimo. Il mio preferito degli Immortal è (e credo rimarrà) "At The Heart Of Winter".
I, Oblivion
Martedì 29 Settembre 2009, 15.17.54
18
Scusate x i post ripetuti, si era impantanato il browser =S
I, Oblivion
Martedì 29 Settembre 2009, 15.15.14
17
Mid-tempos = frenata stilistica? Suvvia...riff a corde aperte con mid-tempo..e allora? So che fino ad ora immortal voleva dire furia, ed io sono uno di quelli che ama i pezzi sparati con blast-beat a manetta eccetera, ma so anche apprezzare i cambiamenti. E in questo caso, a mio avviso, ci troviamo di fronte ad un semplice cambiamento, non un calo. L'ispirazione c'è ancora, tutta. Ci sono parti davvero evocative, magari anch'io avrei preferito un po' + di velocità a volte, ma niente di cui lamentarsi alla fine. Dai, poveri immortal!
I, Oblivion
Martedì 29 Settembre 2009, 15.13.55
16
Mid-tempos = frenata stilistica? Suvvia...riff a corde aperte con mid-tempo..e allora? So che fino ad ora immortal voleva dire furia, ed io sono uno di quelli che ama i pezzi sparati con blast-beat a manetta eccetera, ma so anche apprezzare i cambiamenti. E in questo caso, a mio avviso, ci troviamo di fronte ad un semplice cambiamento, non un calo. L'ispirazione c'è ancora, tutta. Ci sono parti davvero evocative, magari anch'io avrei preferito un po' + di velocità a volte, ma niente di cui lamentarsi alla fine. Dai, poveri immortal!
I, Oblivion
Martedì 29 Settembre 2009, 15.13.22
15
Mid-tempos = frenata stilistica? Suvvia...riff a corde aperte con mid-tempo..e allora? So che fino ad ora immortal voleva dire furia, ed io sono uno di quelli che ama i pezzi sparati con blast-beat a manetta eccetera, ma so anche apprezzare i cambiamenti. E in questo caso, a mio avviso, ci troviamo di fronte ad un semplice cambiamento, non un calo. L'ispirazione c'è ancora, tutta. Ci sono parti davvero evocative, magari anch'io avrei preferito un po' + di velocità a volte, ma niente di cui lamentarsi alla fine. Dai, poveri immortal!
Kosmos Reversum
Martedì 29 Settembre 2009, 15.10.10
14
Forse la suffiicienza la raggiunge, forse con qualche ascolto in più cresce, ma credo che il recensore ci abbia preso. Questo è un disco discreto per qualsiasi altro sconosciuto, un disco onesto, di quelli che ascolti senza se e senza ma. Ma da parte degli Immortal appare scolorito come la mia prima maglia dei Maiden comprata in quinta elementare.
Pandemonium
Martedì 29 Settembre 2009, 14.46.17
13
Grazie Digirock per avermi fatto leggere la tua recensione, effettivamente i nostri modi di vedere sono in antitesi. Vedi, gli Immortal sono stati per me un gruppo che ha cambiato radicalmente il mio modo di approcciarmi alla musica -e con il quale ho scoperto il black anni fa-. Quindi sono un loro grande fun e ho apprezzato tutti i loro cambiamenti, ma, se volgiamo uno sguardo critico sul presente, il problema principale è che la via intrapresa con questo All Shall Fall segna un abisso -a mio parere- tra ciò fatto prima della reunion. Qui non si è passati dal black old school al thrash-death come successe da Blizzard Beast a At the Heart of Winter, qui, c'è un salto tra Sons e questo All Shall Fall che segna un'incisiva frenata stilistica. I mid tempo sono ovunque, mi dispiace ma è oggettivo ed Enry dice bene. Certo, c'erano anche in Sons o Damned (lì erano casi rari!), ma qui la cosa è diversa perchè si usa il mid tempo su riff a corda aperta che necessiterebbero invece del blast beat come supporto. Ovviamente questo è il mio modo di vedere, e ho imparato ad avere quest'ottica proprio grazie alle lezioni impartitemi dagli Immortal stessi. Ci tengo a ribadire che questo non è un pessimo album, però come album black è mediocre: se non fossero gli Immortal direi comunque che non c’è coinvolgimento emotivo, che c’è piattume stilistico (come lo dicevo per gli I). Ora, questo può sicuramente essere un nuovo –e legittimo- modo di suonare il black, il problema è che non trovo le affinità e la potenza del “vecchio” stile. Tutto qui.
Digirock
Martedì 29 Settembre 2009, 14.03.09
12
Tranquillo Pandemonium...non avevo certo di screditare la tua rece o il tuo pensiero Per dire...c'è gente a cui Sons ha fatto schifo, mentre è uno dei miei preferiti. Alla fine i gusti personali hanno sempre il sopravvento. Comunque per chi la pensi simile a me o chi vuole semplicemente conoscere un'opinione diversa vi dò il link della recensione scritta da me per un forum. http://rockzone.forumfree.net/?t=43032825 X enry: io tutti sti mid-tempo non li vedo
enry
Martedì 29 Settembre 2009, 13.43.22
11
Io invece sono d'accordo con Stefano, disco deludente. Suonato e prodotto bene ma senza tiro e cattiveria, noiosi i mid-tempo. Si salvano 2 pezzi.
Pandemonium
Martedì 29 Settembre 2009, 13.35.50
10
Ragazzi, mi fa piacere che a voi sia piaciuto, ma io continuo a non sentire quella passione caratteristica, quel coinvolgimento che ho sempre provato ascoltando gli Immortal. Parlo amando il gruppo da anni. è inutile: non c'è la cattiveria nè la bravura stilistico compositiva degli album usciti precedenti. Andate a riascoltarvi Sons, Battles, Pure o At the Heart e poi ditemi se non sentite la diversità. Io gli Immortal lenti e che si autocitano non li sopporto.
wonderghio
Martedì 29 Settembre 2009, 13.26.04
9
ma siamo tutti in disaccordo con il recensore xD per me è un gran disco ed ultimamente nella scena black non è che si vedano dei gran lavori io gli darei un 80 è si più leggero dei precedenti dischi e questo secondo me deriva dal prodotto degli I ma tutto sommato prima che uscisse sto disco avevo paura che fosse più scadente. voto 80!
Marduk
Martedì 29 Settembre 2009, 12.43.04
8
Anchio mi ritrovo in contrasto con il recensore, è da sabato che lo sto ascoltando in ripetizione e lo trovo molto simile a "Sons". Non trovo tutta questa snaturalizzazione decantata dal recensore, anzi, mi pare di trovare gli Immortal là dove ci avevano lasciato! E poi vogliamo mettere a confronto questo album con le ultime uscite dei Satyricon, dei 1349 e dei Darkthrone?? Non c'è paragone! io gli dò un bel 80 come voto! DEMONS OF METAL!!
Digirock
Martedì 29 Settembre 2009, 12.25.42
7
Assolutamente in contrasto con il recensore. Con tutto il marcio che esce oggi questo disco è almeno da 70...se non più.
Khaine
Martedì 29 Settembre 2009, 11.55.27
6
@ Uno Qualsiasi: attualmente si può ascoltare anche la titletrack sul myspace
I, Oblivion
Martedì 29 Settembre 2009, 10.46.36
5
Dai ragazzi non esageriamo...sembra quasi che non si vogliano accettare i cambiamenti...un po' come the incident dei porcupine tree...quest'album è diverso, non è meno incisivo, meno potente ecc...ma volutamente diverso, + atmosferico, un po comparabile al lavoro degli "I", ma comunque mantenendo le "basi" degli immortal. Se questo CD fosse stato di un atro gruppo X, sono certo che il voto sarebbe stato almeno 70. Ma qui non si tratta di un calo come nell'ultimo dei Satyricon ad esempio, ma di una vera e propria svolta, anche se non particolarmente marcata. Per me: 75
Quorth_on
Martedì 29 Settembre 2009, 10.20.08
4
Per me decisamente un ottimo disco. All Shall Fall e Unearthly Kingdom capolavori assoluti.
Uno qualsiasi
Martedì 29 Settembre 2009, 9.30.56
3
Ho sentito solo la prima canzone resa disponibile su Internet, credo che sia "Hordes to war": in realtà non è male però ha delle trovate come il coro melodico alla Iron Maiden che mi ha disgustato per la sua ruffianeria! Lo ascolterò meglio e vi saprò dire, anche perché mi incuriosisce la stroncatura data.
Corraz
Martedì 29 Settembre 2009, 8.39.07
2
E no ragazzi 50 agli Immortal no eh! Sto disco spacca di brutto, bisogna solo dargli il tempo di crescere un pò. Ciao.
Nikolas
Martedì 29 Settembre 2009, 7.49.32
1
Non so... non riesco ancora a farmi un'idea precisa su questo disco.. ai primi ascolti mi ha lasciato totalmente indifferente, poi si è ripreso un po', ma mi manca la voglia di ascoltarlo, non riesce a prendermi come dovrebbe... aspetto anpora per il giudizio, comunque bel lavoro Stefano
INFORMAZIONI
2009
Nuclear Blast GmbH
Black
Tracklist
1.All Shall Fall
2.The Rise of Darkness
3.Hordes To War
4.Norden On Fire
5.Arctic Swarm
6.Mount North
7.Unearthly Kingdom
Line Up
Abbath Doom Occulta - Vocals, Guitars
Horgh – Drums
Apollyon - Bass
Demonaz Doom Occulta – only lyrics
 
RECENSIONI
50
87
73
90
83
95
90
85
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]