Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Destrage
The Chosen One
Demo

E.G.O
Everything Goes On
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

26/06/19
BLOODY HAMMERS
The Summoning

26/06/19
H.E.A.T
Live at Sweden Rock Festival

26/06/19
ROB MORATTI
Renaissance

27/06/19
ORDER OF THE EBON HAND
VII: The Chariot

28/06/19
HOLY TIDE
Aquila

28/06/19
TURILLI/LIONE RHAPSODY
Zero Gravity (Rebirth And Evolution)

28/06/19
HE IS LEGEND
White Bat

28/06/19
DREAMS IN FRAGMENTS
Reflections Of A Nightmare

28/06/19
DENIAL OF GOD
The Shapeless Mass

28/06/19
VICTIMS
The Horse And Sparrow Theory

CONCERTI

25/06/19
LACUNA COIL + DAWN OF MEMORIES
PARK NORD STADIO EUGANEO - PADOVA

25/06/19
FLOGGING MOLLY + DESCENDENTS
CARROPONTE - SESTO SAN GIOVANNI (MI)

25/06/19
CANNIBAL CORPSE + SADIST
Parma Music Park c/o Villa del Fulcino - Parma

27/06/19
SLIPKNOT + AMON AMARTH + TESTAMENT + TRIVIUM + LACUNA COIL + ELUVEITIE + GUESTS TBA
ARENA PARCO NORD - BOLOGNA

27/06/19
ELUVEITIE
SONIC PARK - BOLOGNA

27/06/19
KADAVAR (GER) + THE OBSESSED + GUESTS TBA
CIRCOLO MAGNOLIA - SEGRATE (MI)

29/06/19
GODS OF MEL
LOCALITA' PIAN DEL TORO - MEL (BL)

02/07/19
KISS
IPPODROMO SNAI SAN SIRO - MILANO

04/07/19
CROWBAR + GUESTS
SLAUGHTER CLUB - PADERNO DUGNANO (MI)

05/07/19
ROCK THE CASTLE (day 1)
CASTELLO SCALIGERO - VILLAFRANCA (VR)

Death Angel - The Art of Dying
( 6137 letture )
Aspettavo con ansia da ormai due anni questo album, in trepidante attesa come non mai per il ritorno di una delle mie band predilette. Sin da quando la miglior thrash metal band della seconda generazione (almeno per il sottoscritto) decise di riunirsi momentaneamente per partecipare alla serata di beneficenza per la raccolta di fondi in favore di Chuck Billy e Chuck Schuldiner (R.I.P.), i fan hanno dimostrato una fortissima attenzione per la leggendaria metal band statunitense. Un interesse che è sempre più cresciuto sino alla notizia della reunion ufficiale e della partecipazione al No Mercy, festival itinerante per l'Europa, che li ha visti come assoluti dominatori nella serata in quel di Milano nell'aprile del 2003. Ricordo ancora le scene da delirio prima e durante la loro esibizione, con fan di vecchia data che li hanno visti nascere e crescere e fan più giovani che li hanno scoperti dopo lo split del 1990 tutti egualmente partecipi della prima gig italiana dei cinque ex-ragazzini prodigio di Frisco. Stessa atmosfera che si è potuta respirare nel clamoroso concerto del Transilvania Live nel novembre del 2003.
Per non lasciare spazio a indugi di sorta dico subito che il successore di Act III mi ha soddisfatto ed è sicuramente un buon album, ma i vecchi capolavori sono decisamente altra cosa.
Si parte con Thrown to the Wolves (preceduta da un'intro), un'opener perfetta nella quale la furia del riff, sostenuto dall'"oh-oh-oh" dei cori, e i cambi di tempo la fanno da padrone, regalando momenti che ricordano la freschezza giovanile di The Ultra-Violence. Segue la poco ispirata 5 Steps of Freedom, caratterizzata da un ritornello piuttosto melodico che può ricordare i brani più recenti degli Anthrax, e che precede il brano forse migliore dell'intero disco, Thicker than Blood, dall'incedere incalzante e irriverente, con la giusta dose di ironia e con un dinamismo eccezionale, nel quale lo strepitoso lavoro di chitarra operato dalla coppia Cavestany-Aguilar riporta alle composizioni più azzardate di Frolic Through the Park, vero capolavoro dei Death Angel.
Ma da qui in poi il disco segue un percorso piuttosto accidentato, fatto di alti e bassi, in cui i riff granitici e i ritmi sabbatici di Devil Incarnate si scontrano con la pochezza di una canzone come Famine (troppo lineare e banale per un gruppo che ha fatto della varietà la sua arma vincente negli anni) o in cui il furioso assolo inziale di Prophecy annichilisce la piatta e scialba No, che viene subito fatta dimenticare da una delle canzoni più strane dell'intera discografia targata Death Angel, quella Spirit che, forse per lo strano effetto che ha sull'ascoltatore la voce quasi acida del drummer Andy Galeon, è uno degli episodi dell'intero disco che verranno ricordati con più piacere. Land of Blood (cantata dal bassista Dennis Pepa) è un esempio di come si possa pestare pur conservando una certa dose di ilarità e di sano divertimento, seguendo le lezioni di band quali Anthrax o Overkill, combinando il tutto con la giusta attitudine punk.
Peccato per il finale del CD, e in particolare per le ultime due tracce, veramente poco degne di una band con un passato da conservare orgogliosamente e a testa alta. Never Me sa infatti troppo di riempitivo, e Word to the Wise è una ballad che ricorda come struttura la splendida Room with a View, ma lontanissima dall'ispirazione romantica di quella canzone.
Un buon album insomma, ma che non regge assolutamente il confronto con il passato di una band che tanto ha dato e che tanto ancora può dare alla nostra musica. Una band che ha voluto forse accelerare un po' troppo i tempi sull'onda dell'entusiasmo per la reunion, perdendo quella freschezza compositiva che li aveva sempre caratterizzati, pur rimanendo una band unica e riconoscibilissima, soprattutto nel mercato veramente troppo saturo di uscite che ci ritroviamo oggi.



VOTO RECENSORE
75
VOTO LETTORI
39.17 su 64 voti [ VOTA]
Aceshigh
Giovedì 25 Ottobre 2018, 18.42.08
9
Questo album per me fu un rientro col botto! Gli album successivi, tutti più o meno validi, non sono a questo livello (opinione mia personale); qui siamo poco al di sotto dei 3 capolavori del passato. Le prime quattro (intro esclusa) + Land of Blood pazzesche! Voto 90
Shadowplay72
Domenica 5 Novembre 2017, 11.56.37
8
Questo per me e' l'ultimo grandissimo album che hanno fatto i death angel.gli altri belli per carita',ma non come i vecchi.anche per questo voto decisamente basso!
Therocker77
Martedì 8 Settembre 2015, 10.20.54
7
Evidentemente più di un utente si diverte a fare lo sciocco considerato il 34 del voto medio.
Galilee
Giovedì 26 Settembre 2013, 11.25.25
6
Grande Comeback. Buona recensione e voto. 80/100
AL
Lunedì 4 Giugno 2012, 12.08.23
5
un buon cd. concordo con il recensero. alcuni pezzi sono poco ispirati.
The Mad Avenger
Mercoledì 9 Maggio 2012, 7.57.40
4
Il loro miglior album dopo la reunion...e anche il loro album del ritorno. Veloce, aggressivo e spettacolare, solo come i Death Angel sapevano fare!!! Vai cosi`! Voto 89
The Nightcomer
Mercoledì 16 Novembre 2011, 22.57.29
3
Non avrà la brillantezza dei primi due albums (la genuinità dell'epoca non si può riprodurre), ma questo lavoro a me è piaciuto da subito e l'ho ascoltato parecchio. De gustibus, certo, però un pò mi stupisce che abbia una media così bassa. Secondo me la band ha dato prova di avere ancora qualche cartuccia da sparare con questo "ritorno in trincea". Peccato sia stato un bagliore fugace: già con l'uscita successiva, imho, la magia non si sarebbe ripetuta.
onofrio
Domenica 8 Agosto 2010, 16.28.29
2
Unici, geniali... un ritorno all'altezza del nome!
silvereagle
Domenica 20 Settembre 2009, 23.22.13
1
grandi i cugini delle filippine....bravi thrashers,un bell album potente...da 80 ^_^
INFORMAZIONI
2004
Nuclear Blast / Audioglobe
Thrash
Tracklist
1. Intro
2. Thrown To The Wolves
3. 5 Steps Of Freedom
4. Thicker Than Blood
5. The Devil Incarnate
6. Famine
7. Prophecy
8. No
9. Spirit
10. Land Of Blood
11. Never Me
12. Word To The Wise
Line Up
Mark Osegueda: vocals
Rob Cavestany: guitars
Ted Aguilar: guitars
Dennis Pepa: bass
Andrew Galeon: drums
 
RECENSIONI
78
77
65
89
75
95
80
90
ARTICOLI
19/12/2018
Live Report
EXODUS + SODOM + DEATH ANGEL + SUICIDAL ANGELS
MTV HEADBANGERS BALL TOUR 2018 - Phenomenon, Fontaneto d'Agogna (NO), 14/12/2018
09/12/2017
Live Report
TESTAMENT + ANNIHILATOR + DEATH ANGEL
Live Club, Trezzo sull'Adda (MI), 1/12/2017
17/12/2013
Intervista
DEATH ANGEL
Intervista a Rob Cavestany
03/12/2013
Live Report
DEATH ANGEL + EXTREMA + DEW-SCENTED + ADIMIRON
Tempo Rock, Gualtieri (RE), 30/11/2013
18/12/2010
Live Report
KREATOR + EXODUS + DEATH ANGEL + SUICIDAL ANGELS
Estragon, Bologna, 15/12/2010
27/04/2004
Intervista
DEATH ANGEL
Parla Rob Cavestany
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]