Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Premiata Forneria Marconi
Emotional Tattoos
Demo

Rust
Rust
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

22/11/17
HYPERION
Dangerous Days

24/11/17
HOUSTON
III

24/11/17
STRAY TRAIN
Blues From Hell

24/11/17
AETHERIAN
The Untamed Wilderness

24/11/17
DEEP AS OCEAN
Lost Hopes | Broken Mirrors

24/11/17
LOCH VOSTOK
Strife

24/11/17
TAAKE
Kong Vinter

24/11/17
STARBLIND
Never Seen Again

24/11/17
SCORPIONS
Born To Touch Your Feelings

24/11/17
ALMANAC
Kingslayer

CONCERTI

19/11/17
CRIPPLED BLACK PHOENIX + EARTH ELECTRIC + JONATHAN HULTEN
SANTERIA SOCIAL CLUB - MILANO

19/11/17
ROCK TOWERS FESTIVAL
ESTRAGON - BOLOGNA

19/11/17
BACKYARD BABIES + GUESTS
LAND OF FREEDOM - LEGNANO (MI)

19/11/17
SOULS OF DIOTIMA
THE ONE - CASSANO D'ADDA (MI)

22/11/17
MARILYN MANSON + GUEST
PALA ALPITOUR - TORINO

22/11/17
ULVER + STIAN WESTERHUS
SANTERIA SOCIAL CLUB - MILANO

23/11/17
ULVER + STIAN WESTERHUS
QUIRINETTA - ROMA

24/11/17
ULVER + STIAN WESTERHUS
ALMAGIA' TRANSMISSIONS FESTIVAL - RAVENNA

24/11/17
DESPITE EXILE
VECCHIA SCUOLA PUB - PALAZZOLO (BS)

24/11/17
BLACK STAR RIDERS
CIRCOLO COLONY - BRESCIA

Kiss - Symphony Alive IV
( 4864 letture )
Uno stadio trasformato in teatro, sessanta orchestrali e lo stesso direttore, David Campbell, trasformati in Kiss, e, al centro di questo spettacolare contorno, loro, il quartetto mascherato. Il rock’n’roll incontra la musica classica e il risultato piace parecchio. Non è la prima volta che accade, Deep Purple e Metallica sono epigoni dello stesso tipo di esperienza, ma la bacchetta magica agitata morbidamente da un Campbell, versione Simmons, muta la musica donando ulteriore immortalità a brani che sono e saranno eternamente incastonati tra le stelle. L'album propone la registrazione di un concerto tenuto dai Kiss il 28 febbraio 2003 nel Telstra Dome di Melbourne. Per l'occasione il gruppo (che riproponeva Peter Criss alla batteria e Tommy Thayer come ottimo sostituto di Ace Frehley dopo l'abbandono da parte di quest'ultimo) è coadiuvato dalla Melbourne Symphony Orchestra. KISS Symphony: Alive IV è il quarto album live dei Kiss, il vero Alive IV era già pronto dopo il tour di reunion, con tanto di copertina ed annunci, ma venne poi cassato; ancor oggi in rete la splendida cover è rintracciabile con i nostri tra esplosioni e fuochi artificiali. Symphony viene pubblicato il 22 luglio 2003 e si presenta bene sin dall’inizio, una lussuosa copertina nera con tanto di stemma araldico dei Kiss viene striata sul lato sinistro da una colata di sangue purpureo e significativo. Questo è il primo lavoro pubblicato dalla band hard rock statunitense sotto l'etichetta discografica Sanctuary Records, la più grande etichetta discografica indipendente del Regno Unito e una delle più importanti di tutto il mondo. Fondata nel lontano 1976 da Rod Smallwood e Andy Taylor, tra i primi gruppi annoverano, nel 1979 i grandi Iron Maiden; il nome deriva proprio da una loro canzone indimenticata, appunto Sanctuary.

L'album, suonato da una line-up ibrida, che ci fa Peter Criss in questo album? E' stato diviso in tre "atti": nelle prime sei tracce i Kiss suonano solamente con gli strumenti elettrici, nelle successive cinque con gli strumenti acustici e con una parte dell'orchestra, mentre nelle tracce restanti (che occupano tutto il secondo disco), i Kiss scintillano con gli strumenti elettrici accompagnati da tutti i 60 membri dell'orchestra. Una seconda edizione dell’album è stata pubblicata a disco singolo e contiene, come traccia bonus, una cover della canzone dei Ramones Do You Remember Rock 'n' Roll Radio cantata dalla macchina ritmica Eric Singer. La scaletta riserva un paio di sorprese andando a rispolverare qualche brano mai eseguito. Naturalmente non poteva mancare la celebre frase che introduce tutti i concerti dei Kiss, poi esplodono le note di Deuce seguita da due cavalli di battaglia come Strutter e Let Me Go Rock’n’Roll, trascinanti come non mai. Il pubblico si spella le mani e incita la band, quindi parte Lick It Up che precede l’epica Calling Dr. Love interpretata dal demone, mentre il coinvolgente rock’n’roll di Psycho Circus conclude la prima, infuocata, parte del set. La porzione acustica è aperta da Beth, finalmente Peter canta accompagnato da una vera sezione d’archi e non da una base pre-registrata. Da Hot In The Shade fiorisce la bella Forever con la voce di Paul esaltata dall’ensemble orchestrale. Seguono la spettacolare Goin’ Blind e Sure Know Something, già apparse sul live acustico, ma in questo contesto trovano una nuova brillante dimensione. La ciliegina sulla torta è rappresentata da Shandi, semi ballad tratta da Unmasked e mai apparsa su un disco dal vivo. Decisamente affascinante l’interpretazione di Paul Stanley il quale impreziosisce la performance con un cantato maliardo e luccicante. Gli arrangiamenti orchestrali fondono perfettamente le due realtà in un unico calderone sonoro.

Il secondo cd racchiude tutta la terza parte, cinquanta minuti di strumenti elettrici accompagnati dall’intera orchestra. Chapeau a Destroyer , omaggiato da ben sei estratti. Miti come Detroit Rock City e King Of Night Time World vengono spruzzate di nuovo, in maniera convincente. Presente all'appello la scatenata Do You Love Me, nella quale Paul, vero mattatore, coinvolge il pubblico nel ritornello. La cupa God Of Thunder è rivestita di nuova luce da strumenti inusitati e quasi in chiusura troviamo una sorpresa, sempre da Destroyer. Great Expectations: pezzo sinfonico orchestrale cantato da Gene, supportato da un coro di bambini tutti, manco a dirlo, truccati alla perfezione. Una chicca vera perché mai era stata eseguita live! Molto coinvolgenti Shout It Out Loud e Black Diamond, dove l’orchestra riprende i riff di chitarra creando un muro sonoro del tutto particolare. Impareggiabile Love Gun con un micidiale inizio Kiss, mentre il giro finale è tutto per I Was Made For Lovin’ You e Rock And Roll All Night. Un disco bello che dona ai fans un carosello di grandi pezzi rivisti sotto un’ottica diversa dal solito e per questo degna di essere presa in grande considerazione. Certo, se ci si attende sconvolgimenti sonori meglio glissare, ma il video uscito, mostra, ovviamente di più di quanto non faccia il cd, tanti aspetti gustosi e interessanti. Il lavoro dietro ad un’operazione del genere è stato mostruoso. Utile e coinvolgente vedere Gene e Paul, che non leggono la musica, mostrare al direttore d’orchestra stacchi e controstacchi e migliorie per una resa sonora ottimale e arrangiamenti efficaci, si capisce perché siano divenuti delle rockstar immarcescibili. Sarebbe stato bellissimo per tutti i die-hard fans vedere un’intera tournee di questo tipo ma i costi non lo permetteranno. Coinvolgenti i bambini del coro tutti truccati da Kiss, prova eccellente della band e di tutti gli orchestrali. Peter Criss non rinnoverà il contratto e poco dopo verrà definitivamente sostituito con Eric Singer, mi permetto di dire, per fortuna. C- ya!



VOTO RECENSORE
75
VOTO LETTORI
57.29 su 47 voti [ VOTA]
domino
Venerdì 20 Maggio 2016, 15.22.39
15
bella recensione, non condivido il commento finale. qui Peter Criss ha dato ottima prova di se.
Rob Fleming
Sabato 30 Gennaio 2016, 14.14.56
14
Massì, dai
Appg
Giovedì 7 Maggio 2015, 15.29.19
13
Sicuramente dovendo fare un live album l'idea e stata geniale...... E la ulteriore chicca dedicata ai fans, bello il DVD con l'orchestra mascherata concordo con il voto.
DP
Sabato 28 Marzo 2015, 17.17.18
12
cosa ci fa' Peter Criss ? Che l ' inevitabile destino li abbia condotti in altre direzioni e' un'altra storia ma i Kiss hanno sempre avuto un solo e unico drummer , dal potente stile percussivo apparentemente semplice e inconfondibile ( ex allievo di un certo Krupa insieme a Rich maestro insigne) risultando piu' preparato di quanto si crede . Ecco cosa ci fa' . Massimo rispetto .
suocera
Mercoledì 2 Ottobre 2013, 11.10.42
11
per me una vera porcheria. appena sufficiente il primo disco, che suona come plastica, il secondo e' tronfio, pacchiano, banalmente ridicolo. preso il giorno dell uscita, megagasato, devo decidermi a venderlo (o regalarlo, visto che ogni volta per i mercatini ce ne sono di copie in vendita...)
Mannequin
Lunedì 9 Settembre 2013, 5.26.52
10
Bello il primo cd, una porcata immane il secondo, esattamente come quello dei Metallica, dove gli arrangiamenti esagerati e talvolta ridicoli dell'orchestra (vedi Detroit rock city e God of thunder) rovinano quello che poteva essere un gran bel live
DP
Sabato 7 Settembre 2013, 16.41.21
9
a mio avviso Alive e Alive II sono decisamente superiori come carica energetica. Certo qui c'e' la curiosita' di sentirli all' opera con una vera orchestra che la fa' da padrona. Discreto.
Eugene
Venerdì 17 Febbraio 2012, 10.50.15
8
Non credevo che i KISS sarebbero riusciti a farmi emozionare nuovamente con un disco, soprattutto dopo Unplugged. Invece questo Alive IV mi è proprio piaciuto sin dal primo ascolto, per me uno dei migliori live della band ed un classico della loro discografia. Peccato per il batterista, con Eric Singer sarebbe stato ancora meglio. Mi sfugge il senso degli "sconvolgimenti sonori" citati nella recensione. Di cosa si tratta?
Anakin
Martedì 1 Marzo 2011, 10.33.05
7
Un concerto fantastico!!! Le canzoni sono diventate ancora più potenti
Jemini
Mercoledì 11 Novembre 2009, 22.04.54
6
ci voleva the elder in questo disco...comunque un buon prodotto...non penso funzioni più il mio dvd,l'hu guardato trope volte---do you love me....
frankiss
Venerdì 6 Novembre 2009, 0.08.56
5
grazie a tutti per i commenti....si, decisamente questo è un lavoro da avere anche ma sopratutto in dvd...operazione impagabile e decisamente riuscitissima!!!
taipan
Giovedì 5 Novembre 2009, 23.55.08
4
da avere in DVD,se no non si nota il Chianti che trabocca dagli occhi appannati di Criscuola.ah ah ah.....Spiritosaggini a parte,il lavoro merita.
pincheloco
Giovedì 5 Novembre 2009, 16.52.41
3
Anch'io ho la versione in DVD. FAVOLOSO. Per Khaine: ti consiglio questa versione non te ne pentirai assolutamente. Recensione ottima come sempre.
NoRemorse
Giovedì 5 Novembre 2009, 15.23.54
2
Di questo ho sia il dvd che il cd...lavoro incredibile per me...stupendodall'inizio alla fine! ci siamo quasi alla fine di questa epopea di metallized!
Khaine
Mercoledì 4 Novembre 2009, 14.17.17
1
Come sempre un lavro esaustivo. Bravo Franco, ne valuterò certamente l'acquisto.
INFORMAZIONI
2003
Sanctuary Records
Rock
Tracklist
Disco 1
1.Deuce
2.Strutter
3.Let Me Go, Rock'n Roll
4.Lick It Up
5.Calling Dr. Love
6.Psycho Circus
7.Beth
8.Forever
9.Goin' Blind
10.Sure Know Something
11.Shandi

Disco 2
1.Detroit Rock City
2.King Of The Night Time World
3.Do You Love Me
4.Shout It Out Loud
5.God Of Thunder
6.Love Gun
7.Black Diamond
8.Great Expectations
9.I Was Made For Lovin' You
10.Rock And Roll All Nite

Edizione a disco singolo
1.Deuce
2.Lick It Up
3.Calling Dr. Love
4.Beth
5.Goin' Blind
6.Shandi
7.Detroit Rock City
8.King Of The Night Time World
9.Do You Love Me
10.Shout It Out Loud
11.God Of Thunder
12.Love Gun
13.Black Diamond
14.Great Expectations
15.Rock And Roll All Nite
16.Do You Remember Rock 'n' Roll Radio
Line Up
Gene Simmons: Bass and Voice
Paul Stanley: Guitar And Voice
Tommy Thayer: Lead Guitar
Peter Criss: Drums and Voice
 
RECENSIONI
90
90
75
80
13
98
70
96
55
70
80
75
80
90
50
99
97
35
95
80
90
97
95
60
95
90
80
100
80
85
60
ARTICOLI
20/05/2017
Live Report
KISS + RAVENEYE
Pala Alpitour, Torino, 15/05/2017
17/02/2016
Articolo
IN TOUR CON I KISS
Le storie on the road della Original KISS KREW - 1974-1976
17/06/2015
Live Report
KISS + THE DEAD DAISIES
Arena di Verona, 11/06/2015
26/03/2014
Articolo
NOTHIN` TO LOSE - LA NASCITA DEI KISS 1972-75
La recensione
23/06/2013
Live Report
KISS + RIVAL SONS
Mediolanum Forum, Assago (MI), 18/06/2013
13/02/2013
Articolo
KISS
'Welcome to the Show' - La recensione della biografia
24/09/2011
Articolo
KISS
Le Maschere del Rock - la recensione
28/11/2010
Articolo
KISS
Kiss & Lick: la biografia non autorizzata
23/05/2010
Live Report
KISS + TAKING DAWN
Forum di Assago, Milano, 18/05/2010
31/07/2008
Live Report
KISS + CINDER ROAD
Datchforum, Assago (MI), 24/06/2008
13/05/08
Live Report
KISS + CINDER ROAD
Arena, Verona, 13/05/2008
22/02/07
Intervista
MESSIAH'S KISS
Parla la band
30/10/2004
Live Report
NECRODEATH + KISS OF DEATH + DISEASE
Alpheus, Roma, 10/10/2004
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]