Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Premiata Forneria Marconi
Emotional Tattoos
Demo

Cortex Complex
Memoirs of an Apocalypse
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

24/11/17
ALMANAC
Kingslayer

24/11/17
AETHERIAN
The Untamed Wilderness

24/11/17
DEEP AS OCEAN
Lost Hopes | Broken Mirrors

24/11/17
STRAY TRAIN
Blues From Hell

24/11/17
WILDNESS
Wildness

24/11/17
LOCH VOSTOK
Strife

24/11/17
TAAKE
Kong Vinter

24/11/17
HOUSTON
III

24/11/17
STARBLIND
Never Seen Again

24/11/17
SCORPIONS
Born To Touch Your Feelings

CONCERTI

24/11/17
ULVER + STIAN WESTERHUS
ALMAGIA' TRANSMISSIONS FESTIVAL - RAVENNA

24/11/17
DESPITE EXILE
VECCHIA SCUOLA PUB - PALAZZOLO (BS)

24/11/17
BLACK STAR RIDERS ----> ANNULLATO!
CIRCOLO COLONY - BRESCIA

24/11/17
6TH COUNTED MURDER + KALIAGE
THE ONE - CASSANO D'ADDA (MI)

24/11/17
UFOMAMMUT + GUESTS
EREMO CLUB - MOLFETTA (BA)

24/11/17
INDACO + MOUNTAINS OF THE SUN
COMUNITA' GIOVANILE - BUSTO ARSIZIO (VA)

24/11/17
SHAMELESS + TUFF
DEDOLOR - ROVELLASCA (CO)

25/11/17
THE MODERN AGE SLAVERY + DESPITE EXILE + AMBER TOWN
LA TENDA - MODENA

25/11/17
COUNCIL OF RATS + NIDO DI VESPE + MALLOY
CASEIFICIO LA ROSA - POVIGLIO (RE)

25/11/17
PROSPECTIVE + UNDERTHEBED + OBSCURAE DIMENSION
CENTRO GIOVANILE CA' VAINA - IMOLA

Dark Funeral - Angelus Exuro Pro Eternus
( 8525 letture )
La scena black metal mondiale sta vivendo un momento di rinnovamento; le vecchie glorie iniziano a dare qualche segno di cedimento, incalzate da nuove leve sempre più agguerrite e decise a conquistare un posto di rilievo nell’affollatissimo palcoscenico internazionale.
Quando vacillano le colonne portanti, tutta la struttura è compromessa: questo è un principio fondamentale della statica facilmente riconducibile alla logica comune; venendo dunque a mancare i riferimenti primari che fino ad oggi si credevano inossidabili, tutto il circuito ne risente e ne subisce le conseguenze.
La Norvegia, una volta considerata la terra sacra del black metal, negli ultimi anni è stata sicuramente quella che ha conseguito le perdite più gravi, con una lunga lista di caduti in battaglia in cima alla quale compaiono i compianti Emperor, gli Arcturus, tutta quella nutrita schiera di band orchestrali capitanate dai Dimmu Borgir e, negli ultimi tempi, anche i Satyricon che oramai giocano a scimmiottare i Metallica -con tanto di capelli ingellati- e gli Immortal che con All Shall Fall provano ad emulare il compianto Quorton dei tempi di Hammerheart.
Situazione decisamente opposta nella rigogliosissima Svezia dove sembra che il calendario si sia fermato agli anni 90. Negli ultimi mesi abbiamo potuto ascoltare l’ottimo Wormwood dei granitici Marduk ed ora, finalmente, il fenomenale Angelus Exuro pro Eternus degli implacabili Dark Funeral, seconda componente di un binomio da sempre depositario di un black metal intransigente ed agguerrito e che a distanza di anni continua a guerreggiare con inalterata ferocia e devozione alla causa.

Il nuovo Dark Funeral si riallaccia direttamente al grandioso Vobiscum Satanas, da molti considerato quale apice assoluto della loro discografia, cogliendone le atmosfere, l’intensità e la velocità belluina.
Il disco si compone di 9 spietatissimi assalti sonori perfettamente in linea con le creazioni del suddetto album, dai quali si discostano per una sensibile miglioria a livello di produzione, dicasi anche crescita, e per una maggiore attenzione per la tecnica individuale che, con il nuovo lavoro, ha raggiunto picchi davvero eccelsi in ognuno dei membri. Spiccano su tutte la superba opening track intitolata esplicitamente The End Of Human Race e la splendida perla nera Stigmata anche se, così come fu per il magnifico Vobiscum Satanas, il disco gode di una compattezza tale da dover essere giudicato nella sua interezza e non per singoli episodi, come è prassi fare dal sottoscritto.

Non ci sarebbe altro da aggiungere.
I Dark Funeral portano avanti la loro causa senza nessuna caduta di tono da ormai 15 anni abbondanti ed ogni loro fan può considerarsi al sicuro da sorprese o ammodernamenti indesiderati. Il disco esce anche in edizione limitata con DVD allegato, sul quale è possibile godersi il live al Peace & Love Festival del 2008 ed il video clip della song My Funeral.
Grandioso ritorno di una delle istituzioni dell’estremismo black metal che con questo Angelus Exuro pro Eternus ribadisce la propria leadership, mai più definitiva ed incontrastata.
Semplicemente spaventosi!



VOTO RECENSORE
91
VOTO LETTORI
77.56 su 141 voti [ VOTA]
Aceshigh
Sabato 30 Settembre 2017, 15.19.56
47
Grande album! Pur non aggiungendo nulla di nuovo a quanto fatto in passato dalla band... questo album rimane comunque una mazzata devastante!!! Per me 85 ci sta tutto!
manaroth85
Sabato 27 Agosto 2016, 11.18.11
46
Immenso!!! voto 95 uno tra i migliori loro, in my dream e stigmata le mie preferite!
black
Venerdì 29 Aprile 2016, 9.23.23
45
Buon disco dei funeral non a livello dei primi due ma un 90 selo merita. Pura potenza e malvagità! Tutti che si lamenta perché simile ai precedenti.. Per fortuna dico! Vedete ben le evoluzioni dei vari emperor, satyricon ecc.. Spero rimangano sempre nel loro stile! Tanto qualsiasi cosa facciano saranno sempre criticati inutilmente
black brains
Giovedì 26 Novembre 2015, 23.42.06
44
ascoltato per la prima volta... non è maluccio..
Arkan
Lunedì 31 Agosto 2015, 16.40.56
43
Non sarà un capolavoro del genere, ma è brutale e malvagio quanto basta. Inoltre la produzione è ottima, a differenza di tanti altri album black che negli anni 2010 registrati talmente male da sembrare reperti archeologici venuti alla luce solo adesso. I Dark Funeral portano avanti con coerenza e professionalità la loro proposta diretta e senza compromessi, senza la pretesa di cambiare il mondo o di innovare un intero filone musicale. Non saranno mai geniali come gli Arcturus, eleganti come gli Emperor o glaciali come gli Immortal, ma pazienza: la tetra violenza di questi ragazzi basta e avanza per riconciliarmi con il mondo esterno. Voto 77/100
Abbadon87
Domenica 7 Settembre 2014, 0.06.34
42
Che vi piaccia o no sti qua sono il meglio del Black Svedese e la miglior band Black di sti tempi leggermente inferiore solo ai Marduk.Ripetitivi e monotoni quanto si vuole ma, cazzo, i Dark Funeral devastano tutto e poi diciamocelo gente che ha sfornato CAPOLAVORI assoluti del Black made in Sweden e pietre miliari del Black Metal mondiale quali Diabolis interium, The secrets of the black arts e Vobiscus Satanas e delle Ep fenomenali di certo non sono da buttare via eheh.
Papà Piccolo Polly
Sabato 28 Settembre 2013, 1.04.57
41
Questo è black satanico [EDIT: niente bestemmie, grazie!]
Malphas
Mercoledì 3 Aprile 2013, 12.42.15
40
Questo album è un rinnovamento del Black! Finalmente una produzione valida e non un troiàio da old school registrato col microfono chicco! Amo alla follia questo CD!
Ascarioth
Mercoledì 2 Gennaio 2013, 16.23.24
39
Secondo gruppo ad incappare la mia strada verso il black metal dopo i Darkthrone... mi stanno facendo rimpiangere di non aver rivalutato il genere prima di adesso
Zethras Gorgoth
Mercoledì 30 Maggio 2012, 13.45.40
38
Devo dire di aver semplicemente amato questo disco non appena è uscito. Da fan sfegatato dei Dark Funeral devo emmettere di essere rimasto un pò deluso da Attera Totus Sanctus, che sinceramente ho ritenuto per lo più piatto e monotono, sebbene qualche episodio degno di nota ci fosse comunque (mi vengono in mente, tra le altre, King Antichrist, Atrum Regina e Angel Flesh Impaled) ma devo dire che questo nuovo disco mi ha sorpreso molto piacevolmente. Come molti altri fan del gruppo ritengo che Vobiscum Satanas sia il loro lavoro migliore, seguito a ruota da diabolis Interium che, a conti fatti, ha stabilito un assestamento nel loro stile musicale e nel modo di "interpretare" il black metal che, diciamocelo, fatta eccezione per qualche band fuori dal coro sta diventando un continuo copia/incolla delle idee altrui...ne sono l'esempio i Blackmass, che pur piacendomi non sono altro che una copia sputata e spudorata dei Dark Funeral degli inizi, soprattutto di Secrets Of The Black Arts. Al primo ascolto la cosa che mi è venuta subito in mente è che questo disco è una perfetta "fusione" tra Diabolis Interium e Vosbiscum Satanas, dal momento che riesce a prendere il meglio di entrambi i dischi ed a mixarlo in una proposta a mio parere ottima e mai noiosa, dall'ottimo gusto melodico e dalla pura carica assassina nelle parti più violente e tirare. Fra tutte, secondo me, spiccano la title track, The End Of Human Race e In My Dreams (la mia preferita del disco devo dire). Per concludere secondo me si tratta di un ottimo disco, magari non nuovo nello stile ma andiamo, chi vorrebbe sentire i Dark Funeral proporre qualcosa di nuovo? Ormai li conosciamo, sappiamo come sono fatti e sappiamo che sono quello che sono proprio perchè non hanno mai cambiato lo stile di fondo della loro proposta e sinceramente da fan posso dire "ma ben venga!" Per quanto mi riguarda do un 95 al disco. Il voto sarebbe 100, in realtà, se non esistesse quella perla che è Vobiscum Satanas, ma quest'ultimo rimane a mio parere semplicemente inarrivabile, a meno di non creare un album fotocopia in tutto e per tutto. Ah, e per chi dice che Caligula come screamer non vale niente: non avete capito proprio una ceppa cari miei! Themgoroth era un ottimo cantante, con uno stile personale e decisamente sopra la media, ma Caligula è semplicemente due spanne sopra. Oltre ad avere uno stile a sua volta estremamente personale e riconoscibile fra mille altri, tecnicamente è superiore all'ex cantante. E la cosa bella è che, secondo me, il nuovo acquisto della band riesce a tenere il passo e, anzi, ad eguagliare la performance del buon vecchio Caligula. Hails!
Giaxomo
Sabato 13 Agosto 2011, 15.18.51
37
Ehi sta calmo, che nessuno ti ha detto niente -.-
Rashomon
Giovedì 30 Giugno 2011, 21.35.17
36
Senza offesa... ma Lord Ariman stesso avrebbe scritto una recensione più cauta. Datte 'na regolata, a Furioooo! L'album è la solita solfa dei Dark Funeral. E' uguale ad "Attera Totus Sanctus", che a sua volta era spiccicato a "Diabolis Interium". Continua quindi la tradizione di dischi fotocopia con titoli in latino (???) a cazzo di cane.
Michele
Giovedì 9 Settembre 2010, 17.52.57
35
Gran bel disco,è piaciuto persino a me che col Black non vado troppo d'accordo ^^ Ottime le prove di tutti i musicisti,è un peccato che il batterista sia fuori,e anche il cantante è molto bravo. Tuttavia per me siamo su un 85,da profano,eh,che io di Black non ne capisco nulla ^^
Eclip
Lunedì 2 Agosto 2010, 19.29.17
34
Grandissimi non sbagliano mai un colpo!
andrea scitti Metal boy 666
Lunedì 26 Luglio 2010, 15.02.30
33
io hio da poco il cd dei Dark Funerakl e secondo me e una vera BOMBA SONORA!! PURA VIULENZA BLACK SENZA COMPROMESSI E A CHI HA LE ORECCHIE DELICATE FUCK YOU!! QUESTI SONO I DARK FUNERAL VIVA IL BLACK METAL HAIL SATAN"!!!!
Irem
Venerdì 5 Marzo 2010, 2.18.04
32
grandissimo disco!95
Satanboy 666
Venerdì 15 Gennaio 2010, 22.04.53
31
qualsiasi Metallaro non può definiirsi tale, se non ha questo cd dei Dark Funeral io l'ho comprato da Mariposa e credetemi sulla parola sempicemente TERRIIFICANTI VIVA IL BLACK METAL SVEDESE HAIL SATAN!!!
UnderCover
Giovedì 17 Dicembre 2009, 14.51.56
30
I, Oblivion per mia fortuna non sono un old schooler incallito purtroppo però ho una mia concezione di musica abbastanza delineata ormai, non pretendo che la gente sia d'accordo con me ne che la mia linea di pensiero sia condivisa dal mondo, dico solo che i Dark Funeral sono una di quelle band che sono state sopravvalutate all'inverosimile e che onestamente di dischi realmente epocali ne han fatto uno solo il primo che per giunta è di poco più scadente come valore dell'Ep. Poi ognuno ha la sua visione ci mancherebbe, ti piace l'ultimo ascoltalo pure e compralo, in casa mia non entra tutto qui.
I, Oblivion
Domenica 13 Dicembre 2009, 12.41.19
29
Undercover se tu sei fissato con il black oldschool, quindi definisci buoni solo i primi lavori dei DF (addirittura dici solo il primo full-length) non commentare nemmeno questo CD....è una cosa totalmente diverso, direi un genere ormai diverso, EVOLUTO, non commercializzato...si sente una grande maturità musicale, negli arrangiamenti, nelle melodie, nelle chitarre, drumming e linea vocale. E' come se a te piacessero le case d'epoca e ritenessi obiettivamente di pessimo gusto quelle moderne..capirai bene che non tutti la penseranno come te, anzi... Questo CD è ottimo, mi trovo in pieno accordo con Furio =)
Blackchristmax
Venerdì 11 Dicembre 2009, 17.53.35
28
Dopo attento ascolto del nuovo lavoro dei Dark Funeral siamo giunti alla conclusione che oramai il declino commerciale ha colpito anche loro. Troviamo che il disco sia pieno di richiami ruffiani per attirare nuovi fans vista la fase discendente che sta attraversando il black metal... Non bastano più simbolismi ormai datati e ridicoli...
Dark Funeral 72
Giovedì 10 Dicembre 2009, 11.11.53
27
il disco di per se ha molti atteggiamenti ruffiani,se non fosse per l'ottima prestazione di Dominator,mi chiedo veramente cosa lascierebbe questo album. e poi,su via ma come si puo' affermare che i D.F. siano coerenti nell'atteggiamento a cio' che erano,da un immagine ultra guerriera e satanica,sono riusciti a trasformarsi in gozzilla strumentati, e poi quelle melodie a note in quarti non si possono proprio ascoltare,diciamoci la verita',giusto chi si avvicina estemporaneamente al genere e gli ultra affezionati dell'ultima ora possono spendere i soldi su questo cd.
Giasse
Lunedì 7 Dicembre 2009, 20.15.01
26
Ricevuto. Aderisco volentieri allo stop.
UnderCover
Lunedì 7 Dicembre 2009, 19.40.53
25
A) Mi sono inserito anche io nel "compagni di merenda" proprio perchè era una negazione di tale affermazione. B)Non ho mai detto che vi viene in tasca qualcosa Stoppo qui questa polemica inutile visto che si viaggia su lunghezze d'onda completamente diverse.
Giasse
Lunedì 7 Dicembre 2009, 19.33.05
24
Non VUOI capire. Ho capito! Non ho detto che l'articolo fa la disamina dell'intera discografia... ma che il voto è stato dato riferendo le qualità di Angelus Exuro Pro Eternus sulla base delle caratteristiche tipiche dei DF. Valutazioni "fourvianti", "compagni di merenda"... ma perpiacere! Limita le tue allusioni, thx! A noi non viene in tasca nulla né a bocciare né a promuovere, sappilo! Se a te il disco non piace ok, ma piantala di fare dietrologia spicciola.
UnderCover
Lunedì 7 Dicembre 2009, 19.19.26
23
Pandemonium mi spieghi che difesa è sta facendo l'esamina della discografia quindi il voto viene dato per la coerenza, evoluzione stilistico/tecnica ecc... In tal caso si faceva un articolo che parlava dei Dark Funeral e si tiravano le somme, la recensione qui verteva o meglio doveva farlo sull'ultimo disco e quindi ogni parola che non sia riferito a tale di sicuro non è utile all'esamina di tal lavoro. Ora dov'è l'evoluzione tecnica in un disco che ha come unico punto realmente valido il lavoro del batterista? Nelle melodie fotocopia? o in due tre arrangiamenti messi a casaccio? non mi arrampico sugli specchi si chiede di commentare un disco e questo faccio, può anche non piacere quello che dico ma a meno che non siamo tutti "compari di merenda" mi sa che o si parli di discografia o di disco leggere quel voto è comunque fuori luogo e ricordo che le recensioni la gente le legge (se no che senso avrebbero???) certe valutazioni sono fuorvianti soprattutto per chi si avvicina al genere e lo fa erroneamente con gli ultimi lavori.
Pandemonium
Lunedì 7 Dicembre 2009, 18.55.53
22
Inventarle di sana pianta? ma dai Undercover, allora quando si è d'accordo con il recensore e Giasse interviene non inventa nulla, mentre se non si è d'accordo si mette 2 ore a congetturare come pararci il culo??!!! Un pò di obbiettività dai, rileggi il suo commento, non c'è nulla di difficile da capire... anch'io non sono d'accordo col 91, ma non per questo non capisco\non VOGLIO capire la visione di Furio. Commentare è lecito se si accetta il parere altrui, se ci si arrampica sugli specchi non ha senso discutere di musica come di qualsiasi altra questione. @ I, Oblivion: sei incommentabile...
UnderCover
Lunedì 7 Dicembre 2009, 18.09.02
21
Giasse neanche se metti insieme tutti i dischi dei Dark Funeral viene fuori un voto così alto visto che le perle sono finiti nel 1996 e i loro apici sono un mini di 4 pezzi e il primo full. Il resto sono dischi nella media più o meno buoni se questo è un disco al di sopra di molte produzioni del genere uscite anche quest'anno mi chiedo tu cos'abbia ascoltato e scusami ma le difese hai recensori vanno benissimo ma inventarle di sana pianta stile avvocato da telefilm è ridicolo.
horrorifico
Lunedì 7 Dicembre 2009, 17.44.52
20
Album stupendo !!!!
Giasse
Lunedì 7 Dicembre 2009, 11.29.57
19
Naturalmente, anche in questo caso, ho letto l'elaborato prima della pubblicazione. Come mai ho acconsentito ad un voto evidentemente altissimo? Perchè ho capito ESATTAMENTE cosa stava dietro alla valutazione del recensore: Furio ha isolato l'album e l'ha confrontato con la discografia passata; anni e anni di black metal, di modifiche del genere, di avanzamenti tecnici non hanno scalfito l'atteggiamento di questi svedesi che se ne sono fregati della moda, della scena e hanno riproposto un disco tipicamente DARK FUNERAL, con gioie e dolori del caso. Per Furio, che non è un fan sfegatato della band ma un fine conoscitore della musica estrema (qualunque essa sia), un simile atteggiamento è da premiare, soprattutto se abbinato ad un prodotto che ha un buon tiro ed una qualità media a mio avviso ben superiore alla media del genere. Altre 2 considerazioni: 1-mettere un 80 avrebbe cambiato le cose? non facciamo i bambini attaccati al numerino... 2-sono veramente stupito da come I,Oblivion si rivolge al proprio interlocutore. La "gente" chi sarebbe? I recensori -suoi ex colleghi- oppure il pubblico -ex lettore dei suoi articoli? Affermazione deprecabile ed assolutamente lontana dallo stile redazionale di Metallized che chiederei di non ribadire in nessun altro contesto.
Giasse
Lunedì 7 Dicembre 2009, 11.29.57
18
Naturalmente, anche in questo caso, ho letto l'elaborato prima della pubblicazione. Come mai ho acconsentito ad un voto evidentemente altissimo? Perchè ho capito ESATTAMENTE cosa stava dietro alla valutazione del recensore: Furio ha isolato l'album e l'ha confrontato con la discografia passata; anni e anni di black metal, di modifiche del genere, di avanzamenti tecnici non hanno scalfito l'atteggiamento di questi svedesi che se ne sono fregati della moda, della scena e hanno riproposto un disco tipicamente DARK FUNERAL, con gioie e dolori del caso. Per Furio, che non è un fan sfegatato della band ma un fine conoscitore della musica estrema (qualunque essa sia), un simile atteggiamento è da premiare, soprattutto se abbinato ad un prodotto che ha un buon tiro ed una qualità media a mio avviso ben superiore alla media del genere. Altre 2 considerazioni: 1-mettere un 80 avrebbe cambiato le cose? non facciamo i bambini attaccati al numerino... 2-sono veramente stupito da come I,Oblivion si rivolge al proprio interlocutore. La "gente" chi sarebbe? I recensori -suoi ex colleghi- oppure il pubblico -ex lettore dei suoi articoli? Affermazione deprecabile ed assolutamente lontana dallo stile redazionale di Metallized che chiederei di non ribadire in nessun altro contesto.
UnderCover
Lunedì 7 Dicembre 2009, 10.47.54
17
Si Khaine sono d'accordo ma se il gusto incide così nettamente sulla recensione è fuorviante per chi legge, non sto dando dell'ignorante al ragazzo ci mancherebbe, solo che è abbastanza sbilanciata troppo da fan boy, che gli piacciano sta benissimo che si dia 91 a un disco simile mi sembra definiamolo esagerato?...
Khaine
Lunedì 7 Dicembre 2009, 4.01.16
16
Scusa, ma sarà evidente a TE. Gabriele avrà anche diritto ad avere un suo gusto ed una sua opinione, senza per questo essere implicitamente giudicato come un ignorante del genere
UnderCover
Domenica 6 Dicembre 2009, 19.34.21
15
Il commento è stato fuori luogo ma la recensione come il voto è totalmente sballata, signori è evidente che il disco sia tutto tranne quello di cui si parla in quel testo.
Khaine
Domenica 6 Dicembre 2009, 15.36.03
14
Al di là della giusta osservazione di Autumn, io stesso (che non sono neanche l'ombra di un blackster) posso dire di aver apprezzato l'album, che ho già ordinato dal mio negoziante di fiducia insieme ad altri 3 o 4 dischetti...
Autumn
Domenica 6 Dicembre 2009, 13.15.01
13
Fan o meno penso che Gabriele fosse uno dei più competenti in materia. Poi la sua opinione potrebbe anche essere una contro cento ma dire che non ci capisce niente è davvero ingiusto
I, Oblivion
Domenica 6 Dicembre 2009, 12.17.10
12
L'ho sempre detto che la gente non capisce un c*zzo =)
Ivan il Terribile...
Giovedì 3 Dicembre 2009, 9.08.12
11
Gli album non si dovrebbero fare recensire ai fans sfegatati....questo album dei Dark Funeral è veramente piatto, ormai sono due album che copiano loro stessi e all'interno degli album copiano addirituttura le canzoni. Voce ridicola, riff che cercano la melodia acchiappa fans ad ogni costo, si salva solo il drumming di Dominator e la produzione....che tristezza...
Kryptos
Mercoledì 2 Dicembre 2009, 23.51.31
10
Oddio. OMG. 91 ai Dark Funeral?!? Ma lol
Pandemonium
Mercoledì 2 Dicembre 2009, 11.52.22
9
I Setherial dovevano pubblicare il nuovo album quest'anno ma non ci sono notizie da luglio a riguardo... per i rispolverati ora come ora abbiamo altri progetti.
Uno qualsiasi
Martedì 1 Dicembre 2009, 11.00.32
8
Posso fare un piccolo off topic? Ma i Setherial una citazione negli album rispolverati se la meritano?
Pandemonium
Lunedì 30 Novembre 2009, 16.36.45
7
Sì, devo dire che anch'io mi trovo d'accordo con la maggior parte dei commenti dei lettori. I riff sono sempre quelli, le melodie anche, nulla di nuovo sotto il sole, quindi una comprensibile delusione per l'album in generale ci sta. Però due lance le spezzo a favore del buon Furio: 1) le linee di batteria sono veramente notevoli, ci fossero state composizioni più ispirate, i DF avrebbero fatto la loro sporca figura con molto poco grazie all'ottimo lavoro di Dominator (fossi in lui cambierei gruppo). 2) in confronto agli ultimi platter, sicuramente questo Angelus Exuro Pro Eternus si posiziona tra le migliori uscite firmate Dark Funeral e, per tutti coloro che hanno apprezzato Attera e compagnia bella, quest'album non sarà sicuramente da buttare. Certo, chi ama Secrets non sarà sicuramente soddisfatto, ma questo 2009 mi ha insegnato che certi capolavori dei primi 90's non li sentiremo più dalle leggende viventi del black scandinavo, mettiamocela via e cerchiamo piuttosto nell'underground le sonorità prettamente old school.
Kosmos Reversum
Domenica 29 Novembre 2009, 11.08.00
6
Disco a dir poco """"stanco"""" e risulta più riciclato della carta da pacchi. Mah...
Uno qualsiasi
Domenica 29 Novembre 2009, 11.04.21
5
Secondo me, si possono ben ascoltare fino "Diabolis Interium" compreso, poi ci hanno messo troppe influenze death come in "Attera...", e in generale ormai sembra che la band si preoccupi più di andare veloce, che di dare un senso alla loro velocità. La verità è che han provato a commercializzarsi pure loro, d'altro canto è evidente da come si vestono nelle ultime foto. Per quel che mi riguarda, i Setherial e gli Infernal War battono i Dark Funeral, mentre il paragone coi Marduk non si pone: i Marduk hanno avuto le palle di tornare underground dopo essere divenuti famosi. I Dark Funeral invece no.
enry
Domenica 29 Novembre 2009, 9.43.40
4
Per me il loro vertice rimane sempre il bellissimo debut-mini cd del '94. Bene fino a Diabolis Interium, dopo hanno cominciato a stancarmi. Idem questo nuovo album. Ho trovato l'ultimo Marduk decisamente migliore.
Hellion
Domenica 29 Novembre 2009, 0.04.31
3
..ah ecco, pensavo di essere il solo a ritenere questo disco l'ennesima fotocopia!
Moro
Sabato 28 Novembre 2009, 17.27.56
2
Una band che ha smesso di essere utile dall'ingresso di Emperor Magus Caligula... utile poi... diciamo che erano fra i pochi portabandiera di un genuino blackmetal made in Sweden. Peccato continuarlo a proporre fino al giorno d'oggi, con tematiche e attitudine decisamente anacronistiche. Produzione sempre pessima, piatta, meccanica, praticamente fosforescente. Una band che continua a suonare per forza di inerzia. Sinceramente non so nemmeno che tipo di fan abbia.
UnderCover
Sabato 28 Novembre 2009, 15.58.54
1
Sufficienza data più per l'impegno che per la risultante degli sforzi la mia, il disco è piatto. Quando sparano in velocità sono inconcludenti, le linee melodiche sono ormai strasentite e in qualche caso citano i cugini buoni Marduk e la tecnica migliorata col passare degli anni continua a non esser di giovamento per la band che a quanto pare non sa come sfruttarla. Le uniche prove decenti sono quelle che offrono nei brani più lenti ma anche lì nulla d'eccezionale. Li consideravo morti nel 96 con "The Secrets Of The Black Arts" ad ogni uscita sono riusciti a confermarmelo in maniera più o meno evidente, sopravvalutati all'inverosimile e chiudo con una frase che non mi stancherò mai di ripetere dopo averli sfortunatamente incocriati live svariate volte. Masse torna a growlare che almeno con Hypocrisy e God Among Insect avevi un senso come screamer sei indecente.
INFORMAZIONI
2009
Regain Records
Black
Tracklist
1. The End Of Human Race
2. The Birth Of The Vampiir
3. Stigmata
4. My Funeral
5. Angelus Exuro Pro Eternus
6. Demons Of Five
7. Declaration Of Hate
8. In My Dreams
9. My Latex Queen
Line Up
Emperor Magus Caligula - Vocals, Bass
Lord Ahriman - Guitar
Chaq Mol - Guitar
B-Force - Bass
Dominator - Drums
 
RECENSIONI
91
75
73
85
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]