Privacy Policy
 
IMMAGINI
Clicca per ingrandire
Il Capitano Dickinson chiede lumi sulle rotta
Clicca per ingrandire
Il Capitano Dickinson dopo aver trovato la rotta
Clicca per ingrandire
Ed Force One
Clicca per ingrandire
L'artwork del DVD
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

22/11/17
HYPERION
Dangerous Days

24/11/17
SCORPIONS
Born To Touch Your Feelings

24/11/17
LOCH VOSTOK
Strife

24/11/17
STRAY TRAIN
Blues From Hell

24/11/17
WILDNESS
Wildness

24/11/17
HOUSTON
III

24/11/17
AETHERIAN
The Untamed Wilderness

24/11/17
DEEP AS OCEAN
Lost Hopes | Broken Mirrors

24/11/17
STARBLIND
Never Seen Again

24/11/17
DEGIAL
Predator Reign

CONCERTI

19/11/17
CRIPPLED BLACK PHOENIX + EARTH ELECTRIC + JONATHAN HULTEN
SANTERIA SOCIAL CLUB - MILANO

19/11/17
ROCK TOWERS FESTIVAL
ESTRAGON - BOLOGNA

19/11/17
BACKYARD BABIES + GUESTS
LAND OF FREEDOM - LEGNANO (MI)

19/11/17
SOULS OF DIOTIMA
THE ONE - CASSANO D'ADDA (MI)

22/11/17
MARILYN MANSON + GUEST
PALA ALPITOUR - TORINO

22/11/17
ULVER + STIAN WESTERHUS
SANTERIA SOCIAL CLUB - MILANO

23/11/17
ULVER + STIAN WESTERHUS
QUIRINETTA - ROMA

24/11/17
ULVER + STIAN WESTERHUS
ALMAGIA' TRANSMISSIONS FESTIVAL - RAVENNA

24/11/17
DESPITE EXILE
VECCHIA SCUOLA PUB - PALAZZOLO (BS)

24/11/17
BLACK STAR RIDERS
CIRCOLO COLONY - BRESCIA

Iron Maiden - Flight 666 - DVD
( 9784 letture )
Ne avevamo strettamente bisogno? No.
E’ comunque un lavoro che vale la pena di avere? Probabilmente si, almeno se siete –come me- tra quelli che hanno messo, mettono, e sempre metteranno gli Iron Maiden in cima alla lista delle band che più amano, anche a dispetto della morte della loro creatività avvenuto purtroppo molti anni or sono.
Di DVD che celebrano per motivi commerciali la storia di gruppi di fama mondiale e non è pieno il mercato (con i Manowar a fare da capofila del gruppone) ma in questo film-documentario intitolato Flight 666 i motivi di interesse ci sono. Non mi dilungherò troppo in commenti sull’aspetto prettamente tecnico sottolineando come la qualità audio 5.1 Surround è regolare per questo tipo di prodotto, mentre quella video è altrettanto buona e firmata dalla Bangers Production di Toronto nelle persone di Scot McFadyen e Sam Dunn, già all’opera in Metal, A Headbangers Journey e Global Metal.
Da questo punto di vista possiamo anche aggiungere che la cifra stilistica del docu-film è fortunatamente molto lontana da certe pacchianerie insulse (a DeMaio staranno certamente fischiando le orecchie) tipiche di altri prodotti destinati esclusivamente ai fans più sfegatati di un certo gruppo (infatti la proiezione era inizialmente destinata ai cinema veri e propri), per restare invece legata ad una espressività più sobria e vera, più scanzonata ed immediata che restituisce l’allegria ed il quasi intatto stupore con cui si interviene ad eventi targati Vergine di Ferro. In questo senso fa sempre piacere vedere le facce quasi incredule di bambini che fissano Harris o Dickinson con lo stesso stupore con cui una suora viene ammessa ad una udienza Papale.

Entrando nel dettaglio Flight 666 restituisce quanto fatto durante il Somewhere Back In Time World Tour nel febbraio e nel marzo 2008 che, come qualcuno avrà intuito, ripropone quel magico tour che a tutt’oggi rappresenta secondo me l’apice artistico della loro carriera, il tutto legato dalle immagini del Boeing 757 all’uopo customizzato che si sposta da una nazione all’altra ed ovviamente pilotato da Bruce Dickinson in persona che recava a bordo, oltre alla band, ai vari tecnici ed alla troupe documentaristica, qualcosa come 12 tonnellate di materiale vario di scena che ricreano il palco di Powerslave. Andiamo alla musica?
La tracklist è composta da una lunga lista di capolavori divisa in due dischi che coprono il periodo da The Number of the Beast fino a Seventh Son of a Seventh Son, in pratica quello creativamente più importante della storia degli Iron Maiden, ed anche se il fatto di passare da una registrazione tratta da un location ad un’altra toglie un po’ di continuità alle esecuzioni, mostra un gruppo che principalmente ha ancora voglia di divertirsi e suonare bene, con in più immagini piuttosto inusuali del backstage, di cosa succede in quella sede e di membri della loro crew che si divertono come e più dei musicisti stessi ed il lato caratteriale di questi ultimi con il solito McBrain ad essere il più mattacchione e Gers più defilato –a proposito, sono solo io a considerarlo ancora assolutamente inutile anche a distanza di tanti anni?- e, come detto, carrellate non invasive sul pubblico spesso in visibilio.

On stage Dickinson non regge più alcuni acuti mascherando la cosa con professionalità –nulla di male, il tempo passa per tutti- e compensa con una più che buona fisicità e con la grande capacità di governare il pubblico, Harris spaletta sul basso con la consueta perizia, Smith e Murray sono sempre loro, i piedoni nudi di McBrain si muovono con incredibile velocità, e Gers… bè, l’ho già detto prima, mi sembra inutile, ed anche la sua presenza scenica mi pare eccessiva e talvolta fuori luogo rispetto al resto del gruppo.
I singoli pezzi? Avete ancora voglia di sentire qualcuno che li descrive? Dopo tutti questi anni e le migliaia di volte che li avete ascoltati? Non serve, vi basti sapere che risentirli non stanca mai, men che meno qui con l’aggiunta di una verve che non scema nonostante l’età da pre-pensionamento musicale, e che anzi sembra addirittura aumentata, che si tratti di immagini prese dal Bandra Kurla Complex di Mumbai, India o dal Ferrocarrill Oeste Stadium di Buenos Aires, Argentina, tanto per citare due location.
Non vi basta sapere che Rime of The Ancient Mariner continua a mettere i brividi anche oggi? Che Hallowed be Thy Name è ancora incredibilmente potente e struggente al tempo stesso?
Sarà che io quel palco l’ho visto davvero in versione originale, ma di queste canzoni non ne ho mai abbastanza, non mi hanno ancora annoiato, e non lo faranno mai.

UP THE IRONS



VOTO RECENSORE
80
VOTO LETTORI
72.15 su 79 voti [ VOTA]
Steelminded
Sabato 23 Gennaio 2016, 18.04.56
54
Io non so che gli prende a Gers live, ma certe volte sembra che faccia di tutto con la chitarra tranne che suonare... Magari una o due votle puo anche essere simpatico (a me non lo è), ma sempre no... Contento lui... #giveusabreak
Argo
Martedì 2 Settembre 2014, 23.17.03
53
So che il paragone non regge, ma per me aver visto 6 anni fa i Maiden suonarmi Rime of the ancient mariner con il palco del 1985 mi ha fatto quasi piangere, al pari se domani mi dicessero che verranno a suonare i Beatles con la formazione originale.
klostridiumtetani
Martedì 2 Settembre 2014, 19.32.23
52
Se per te negli ultimi album la musica passa in secondo piano, tu nella musica ti ci raccapezzi poco! Il senso di questo dvd è far vedere come si svolge un loro tour, e sicuramente è commerciale come lo sono tutte le uscite a questo mondo. Questa "roba inutile" viene acquistata e apprezzata regolarmente da milioni di persone che non sanno che farsene di giudizi personali vomitanti farlocche visioni deliranti... che mi devi dire? Niente! Assolutamente NIENTE!
Philosopher3815
Domenica 27 Luglio 2014, 23.20.49
51
Tutto roba commerciale e niente di valido a livello di nuovi album...fa tristezza vederli ridotti cosi'..hanno miliardi eppure continuano a voler spennare i ragazzini,e gli altri bischeri che continuano a regalargli soldi..che senso ha sto dvd?ne avessero' fatti pochi..Live after Death è obbligatorio,vision of the beast è divertente e godibile,early days interessante,ma questo proprio non ha logica,se non voler lucrare sul proprio nome.Non vorrei essere cosi' cattivo,ma da tanti anni oramai,vedo sta band che butta sul mercato roba inutile,che gioca a calcio(da dimenticare la foto vestiti da calciatori,su virtual XI!),poi il videogioco,in tutto questo la musica passa nettamente in secondo piano,basta sentire gli ultimi 2 album(e non solo)per rendersene conto..poi..beato chi continua a seguirli con amore,probabilmente sta meglio di me..che vi devo dire...
matteo
Martedì 3 Giugno 2014, 22.13.10
50
Esatto! Dave è sicuramente il più abile. Il sound dei Maiden è lui. Non per niente è l'unico che è sempre stato nel gruppo. Adrian invece lo paragonerei un po' a Jimmy Page, per quell'essere un po' impreciso ma affascinante. E un grandissimo compositore. Janick, ripeto, per me è stato fondamentale perché i Maiden rimanessero i Maiden. Anche come autore. Non per nulla il nuovo lato medievaleggiante porta la sua impronta. E anche quello semiblues di alcuni pezzi di Fear Of The Dark. Comunque, per quanto mi riguarda, la lezione dei Maiden per tutti i musicisti è che spesso la somma fa molto più del valore dei singoli
deedeesonic
Martedì 3 Giugno 2014, 20.39.27
49
Assolutamente Murray è una spanna sopra tutti! Poche storie! Lo stesso Harris lo ha più volte definito il migliore, anche a livello compositivo, e ha sempre detto che alla fine il lavoro delle chitarre è da attribuire all'80% a Dave anche se non compare nei credits! Adrian è bravissimo, ma è molto "classic" Dave è... Dave e basta! Unico e inimitabile! Chissà perché poi, quando in sedelive c'era a fare dei solo di chitarra, chi li faceva era Dave e non Adrian!
matteo
Martedì 3 Giugno 2014, 19.30.23
48
Preciso che 1) 1,5) 2) 3) non sono voti, ma le posizioni nella mia personale classifica. Per dire, al punto c) cioè composizione, primo Smith, secondo Gers e terzo Murray
matteo
Martedì 3 Giugno 2014, 19.27.18
47
Ps. Sulla diatriba Gers vs Murray vs Smith: a) tecnica: 1) Murray 1,5 xché metterlo secondo non fa) Gers 3) Smith b) riconoscibilità in un mondo di chitarristi tutti identici: 1) Smith (quel suono che si sporca e sembra sempre cadere ma poi non cade mai lo ha solo lui) 2) Murray 2,5) Gers (che però fa alcuni passaggi armonici che solo un chitarrista classico) c) composizione: 1) Smith 2) Gers 3) Murray (che in fondo è quello che ha dato il sound ai Maiden ma anche quello che ha contribuito meno alle canzoni)
matteo
Martedì 3 Giugno 2014, 19.19.23
46
Grandissimo. Potrei guardare il documentario per ore. A vederlo si capisce perché ci sono i Maiden (e pochi altri) e poi tanta gente che dopo un disco sopravvalutato su MTV torna a casa con le pive nel sacco (ciao Lady Gaga, all'inizio pensavo fossi Corona, quella di The Rithm of The Night, ma ora che ci sono tr....te più giovani a far vedere il cu.. non so quanto tu possa durare). La cosa che si percepisce è che questi ragazzi hanno fatto musica non per il successo e per i soldi, ma perché amano la musica, amano suonare dal vivo, stare sul palco e amano il loro pubblico. Quanto al buon Gers, per me è un grandissimo chitarrista e aggiunge ai Maiden un suono che altrimenti non avrebbero. Poi certo, in un'orchestra di dieci violini, se ne aggiungi altri 5 l'impatto non cambia di molto. Ma il suo porco lavoro lo fa e lo fa alla grande. Senza contare che ha contribuito ad alcuni pezzi fondamentali nel nuovo corso della Vergine!
iron
Mercoledì 7 Agosto 2013, 2.38.21
45
preferisco di poco maiden england'88
Alex Deutsch
Lunedì 3 Giugno 2013, 15.02.31
44
Qualc´uno ha il Blu-Ray di questo disco? È possibile che sul blu-ray i filmati non siano in Full HD bensì solo in HD?
luca
Venerdì 17 Maggio 2013, 19.45.30
43
@raven, ti do assolutamente ragione su Gers. Personalmente trovo che più che dare qualcosa al gruppo, lo tolga. In ogni caso restano la mia band preferita e questo dvd ne spiega perfettamente il perchè!!!
FABIO 78
Domenica 12 Maggio 2013, 19.29.59
42
l ho appena rivisto..che dire..stupendo!! la piu grande rock band della storiia!!!
Luke25
Sabato 19 Gennaio 2013, 10.21.24
41
con questo DVD veramente si capisce che sono immortali!
ac
Martedì 30 Ottobre 2012, 13.54.52
40
Grande dvd oserei dire immenso ogni volta che sento il basso di steve partire all'impazzata e magicamente parte the clairvoyant le lacrime solcano il mio volto!!
Joker
Venerdì 29 Giugno 2012, 19.59.58
39
Come qualita audio e video direi che è indubbiamente il miglior DVD degli Irons, così come l'esecuzione dei singoli brani fatti direi con una perizia millimetrica, d'altro canto ormai il buon vecchio Bruce conosce bene i punti su cui pungere sul vivo i suoi fan accaniti, strillando a destra e a manca un bel "SCREAM FOR ME!!!" che non guasta mai. Poi vedersi The Rime... con quello scoppio di fuochi è qualcosa di disumano, penso davvero che sia quanto di più esaltante si possa veder fare da questi mostri. Anch'io, come Raven, continuo a non concepire come ci sia ancora Gers nel gruppo, la sua presenza sul palco forse dà al pubblico quell'euforia in più mentre si fà tutti i suoi numeri da solo, ma per il resto mi sembra inutile al gruppo (tra l'altro rovina pure i soli di Smith facendone qualcuno al suo posto). Voto 99
AL
Venerdì 20 Gennaio 2012, 8.31.04
38
Gers definitio "fringe benefit" mi ha fatto ridere grande Maurizio. quoto anche il commento 31: alexander è un gran pezzo e qui manca...
stranger in a strange land
Domenica 1 Gennaio 2012, 16.22.49
37
aggiungo per completezza del pensiero quanto ho già (altrove) scrito sul buon Bailey. L'idea che mi sono fatto io è che il ragazzo trabocchi generosità e pathos ma non sia esattamente intonatissimo. E questo vale non solo per le canzoni dell'era Dickinson, ma anche per quelle di X factor e Virtual Xl. Ciò detto: sono semplicemente convinto che sia stata sbagliata la scelta da parte di Harris e soci in un momento di confusione circa la direzione da prendere. Sarebbe servito un cantante con registro ed estensione analoghi a quelli di Dickinson, posto che le scalette dei concerti finivano comunque per essere incentrate sui "classici". E il gruppo non mi pare abbia fatto gran chè per metterlo vocalmente "a proprio agio". Blaze è un buon cantante, ma è stata davvero una crudeltà fargli cantare pezzi come The trooper o The evil that men do, per giunta nella stessa tonalità degli originali! (vedetevi questo concerto cileno del '96: http://www.youtube.com/watch?v=vyfAUrz03MI&feature=related). Sarebbe come far cantare i pezzi dei Led Zeppelin a Eddie Vedder, che ha una voce splendida ma baritonale. Ecco per Blaze è accaduto questo: l'uomo sbagliato nel posto sbagliato, al momento sbagliato.
stranger in a strange land
Domenica 1 Gennaio 2012, 16.17.10
36
In sintesi. SHIRLEY: se si potesse tornei di corsa da Martin Birch (o meglio lo farei tornare come un moderno Cincinnato alla consolle)... GERS: non ho ancora capito se serva o meno. Bah...l'importante per me è che ci sia Smith, fondamentale per l'insieme. FEAR O THE DARK: effettivamente spicca la differenza nella qualità rispetto alle altre composizioni. Perché non inserire al suo posto qualche pezzo storico, tipo Killers DICKINSON: ecco il vero fattore X (specie dal vivo) per i Maiden. Un frontman così se lo sognano la notte un sacco di bands di spicco. Corre, si sbatte eppure rimane intonato e piglia tutti gli alti e i bassi. Un grande. Senza di lui i Maiden non erano più i Maiden, poco da dire.
Blue
Martedì 6 Settembre 2011, 1.02.29
35
Bellissimo DVD..costato solo 10 euro (lol)..Film molto interessante sulla vita di una band come i Maiden per il mondo senza sosta e sulle loro abitudini e il loro carattere. E poi il concerto è strepitoso con ogni traccia da una città diversa...Rime of the Ancient Mariner :Q_
MAIDEN
Domenica 28 Agosto 2011, 9.27.23
34
Ottimo dvd , ho un debole x le tue recensioni , (az meglio precisare sono sposato con prole)
Argo
Mercoledì 30 Marzo 2011, 19.56.40
33
Ottimo dvd da avere assolutamente, ultima vera occasione (spero di no) per sentire i veri Maiden. Non capisco assolutamente il perchè l'inserimento della ormai pallosissima Fear of the Dark, che non c'entra una mazza coi primi 7 dischi. Potevano aggiungere Infinite Dreams o Stranger in a strange land. DVD che sicuramente sarà apprezzato maggiormente tra qualche anno, quando i nostri poveri vecchietti saranno solo un bel ricordo!
Maurizio
Venerdì 25 Marzo 2011, 17.21.06
32
Buon prodotto; come al solito Gers non c'entra nulla ma è una specie di fringe benefit..
leonardo
Giovedì 2 Settembre 2010, 22.09.17
31
non male questo live ma ancora non c'è alexander the great, eppure era una grande occasione ....
Painkiller
Giovedì 2 Settembre 2010, 11.10.26
30
Smith negli album accident of birth e chemichal wedding suona dei soli melodici da pelle d'oca. Ricordo a tutti che prima della sua dipartita dalla vergine di ferro veniva soprannominato "Mr. Feeling". Al di là della tecnica, il migliore dei tre a livello compositivo per l'emozione e la resa.
Painkiller
Giovedì 2 Settembre 2010, 11.08.10
29
@AL: straquoto il tuo ultimo post!!! Già lo vedo dal vivo fare il buffone sulla marcetta...mi riferisco all'ultimo branmo di tff.....where the wild wind blows. Sembra fatta apposta per fargli indossare il vestito da babbo natale mentre la suona... :-o
Raven
Giovedì 19 Agosto 2010, 17.41.25
28
Si, avevo usato una parafrasi
AL
Giovedì 19 Agosto 2010, 16.21.51
27
@Raven: Gers è troppo pagliaccio rispetto agli altri...
Gemini
Martedì 3 Agosto 2010, 15.19.55
26
Bel dvd: buono il live, anche se, come detto nella recensione, il fatto di contenere registrazioni da luoghi diversi spezza un po' troppo la continuità e la fruibilità... buono anche il "film" Sul discorso Gers: a me non è mai piaciuto, secondo me dovrebbe limitarsi a comporre e suonare solamente i riff, come solista è confusionario, sporco, impreciso; molto meglio Murray e Smith
Raven
Giovedì 1 Luglio 2010, 8.34.38
25
Più che altro ho sempre trovato Gers poco dentro il mood Maiden, non so....troppo fumoso, troppo fuori sincrono rispetto agli altri.
Olof
Mercoledì 30 Giugno 2010, 17.54.03
24
Amen! sulla vena compositiva di smith sono il primo ad inchinarmi, se non sbaglio 22 acacia avenue è principalmente sua... up the irons
Filippo Festuccia
Mercoledì 30 Giugno 2010, 16.22.56
23
Ma poi, oh, Gers sempre nei Maiden suona, quindi nessuno dice che è scarso, le sue qualità le ha. Sappiamo tutti che è entrato perché amico di Bruce, ma se non fosse stato un chitarrista più che buono non sarebbe ancora lì.
Nightblast
Mercoledì 30 Giugno 2010, 16.20.17
22
Sulla bravura di Gers nulla da dire, ma considerarlo il più tecnico dei 3 mi sembra quantomeno azzardato...Gers è sicuramente molto più veloce di Smith. Con Murray se la gioca. Tecnicamente e compositivamente parlando Smith è superiore agli altri 2. I suoi solos sono tecnici, melodici ed hanno sempre un inizio ed una fine. Murray, pur essendo un grandissimo, non ha la stessa tecnica di Smith, idem per Gers...
Olof
Mercoledì 30 Giugno 2010, 16.01.26
21
aspetta precisiamo (eterna diatriba!) : tecnicamente più dotato io intendo lo "shredder", quello alla malmsteen, senza includere il livello compositivo (lì sulla superiorità di smith e murray non credo abbia dubbi nessuno). a me è Janick è sempre sembrato più "bravo" tecnicamente degli altri 2, poi ovviamente, opinioni!
Filippo Festuccia
Mercoledì 30 Giugno 2010, 15.57.17
20
@Olof: ma sei sicuro? io ho sempre ritenuto Smith il migliore dei tre...
Olof
Mercoledì 30 Giugno 2010, 15.51.39
19
ottima la rece, unico differente punto di vista è sul povero Janick... è comunque quello tecnicamente più forte dei 3, e negli assoli si nota spesso!
Screamforme77
Sabato 13 Febbraio 2010, 4.27.25
18
...Volevo far notare a chi ha il DVD ma nn è stato a Bologna,che al d la ke l'ho visto dal vivo,lo show di Bologna è stato migliore,dal momento che nel video non vi è il momento clou della apparizione di Eddie versione mummia che esce dal sarcofago(come Live After Death) durante l'esecuzione di Iron Maiden,che venne rimpiazzato con un più "sobrio" robot di Somewhere in time,il quale a Bologna apparve cmq ma durante l'esecuzione di The Clairvoyant.Per il resto tutto identico:le scenografie,i fuochi,i travestimenti di Bruce ect.... Quanto alla qualità,ottimo il montaggio immagini,ma sul sonoro avrei evitato quelle sovraincisioni dei canti singolari o singolarizzati dei fans.Sul Film,invece voglio dire che mi esalta molto il modo in cui mettono in evidenza i fans(secondo me una rarità in Doc del genere) e la loro follia ed esaltazione me li fa apparire ancora più mitologici. Io la penso come Raven :li ho messi,li metto e sempre li mettero in cima alla lista.UP THE IRONS!!!!
Screamforme77
Sabato 13 Febbraio 2010, 4.04.34
17
Come faccio ormai da tanto tempo,compro ogni pubblicazione dei Maiden il giorno stesso dell'uscita,lo feci addirittura per Somewhere Back In Time pur trattandosi di canzoni che conoscevo da tempo a memoria.Ma Flight 666 mi è particolarmente caro,perchè si tratta dell'atteso souvenir del concerto di Bologna del medesimo Tour al quale ho assistito.Concordo con Raven,il cambio di location toglie un po della continuità che mina la suggestione di un concerto in tero.Ma la cosa importante è che non effettua nessun taglio nella trak-list(stesse canzoni-stesso ordine).Una track-list che mi fece restare positivamente sbalordito,andando ben oltre le mie più rosee aspettative e facendomela mettere in competizionecon quella dello storico LAD.Soprettutto nelle inaspettate riproposizioni di Rivelations,Rime Of The Ancient Mariner,Powerslave e Moonchild,pezzi che oltre ad essere tra i miei preferiti vengono suonati di rado e nn hanno nulla in meno dei soliti classici e proprio per quest fa più piacere ascoltarli.......
metal4ever
Venerdì 5 Febbraio 2010, 1.11.26
16
Grandissimo dvd, molto interessante vedere i Maiden nella quotidiniatà (Nicko è fantastico XD ), comunque versioni live dei classici stupende!!!! nonostante l'età ancora pestano!!!!
Raven
Venerdì 29 Gennaio 2010, 12.33.59
15
Anch'io.
Painkiller
Giovedì 28 Gennaio 2010, 11.24.10
14
Quoto!
AL
Giovedì 28 Gennaio 2010, 10.44.50
13
x nightblast: effettivamente i CD Live dei Maiden non mi hanno mai convinto molto... l'avevo già scritto in altri post... cmq sottoscrivo al 100% il tuo ultimo post.
Nightblast
Mercoledì 27 Gennaio 2010, 23.26.15
12
Maiden=Heavy Metal. Dovrebbero fare le seguenti cose però: 1. cacciare Shirley, per il buon 60 per cento colpevole della prolissità degli ultimi lavori in studio della Vergine di Ferro. 2. finirla con le canzoni di 9 minuti con il solito inizio arpeggiato ripreso alla fine. 3. smetterla di scrivere opener tutte uguali. (Wicker man, Wildest dream e Different world) Wicker man rimane un grandissimo brano comunque. 4. abbandonare le strutture pseudo progressive. Che facciano ciò che sanno fare. Anche Phantom of the opera o Infinite Dreams hanno una struttura molto articolata ma mica sono una The legacy... Fatti questi piccoli cambiamenti vedremo arrivare un nuovo Capolavoro targato Maiden
Painkiller
Mercoledì 27 Gennaio 2010, 17.35.18
11
Se avete sentito l'ultimo live dei priest ..... guarda caso sono tornati a farsi produrre da un certo Tom Allom ..... "he, is, the Painkillleeeeerrrrrrrr......"
Painkiller
Mercoledì 27 Gennaio 2010, 17.34.05
10
Al, meno male che non sono solo .... l'hai ascoltato in cd? SBAV......
Painkiller
Mercoledì 27 Gennaio 2010, 17.32.58
9
Quindi il mio post voleva far intendere che quello sul dvd e sul cd originale non è il vero suono arrivato ai mixer ma che è stato truccato, rovinando davvero l'ottima resa live dei Maiden. Trovo questa cosa a dir poco vergognosa e spregevole...un vero schifo....scusate lo sfogo ma come molti di voi sono cresciuto a "pane ed Eddie" e cantato mille volte a squarciagola le loro canzoni. Per non parlare della presenza ai concerti o dei soldi spesi per cd e memorabilia varie....
AL
Mercoledì 27 Gennaio 2010, 17.28.42
8
anche io ho il dvd di Porto Alegre! bel concerto, tra l'altro! concordo su kevin shirley, che se ne torni con i suoi Dream Theater!
Painkiller
Mercoledì 27 Gennaio 2010, 17.27.07
7
....mmmh......100 il dvd per qualità, importanza storica ed emozioni che suscita......concordo su Gers (non l'ho mai amato davvero), faccio notare che Fear of The dark non c'entra una cippa......oltre anon essermi mai piaciuto molto l'album.....e faccio notare che il suono non é il massimo. Chi ha la versione in cd noterà che la sezione ritmica basso-batteria ha la precedenza sulle chitarre così come nei tre album in studio post reunion. Posso definitivamente dire di odiare kevin shirley e che se si facesse da parte torneremmo a sentire il vero suono Maiden! Vero? Già. Ho un dvd di questo tour registrato a Porto Alegre (e se non erro anche nel dvd originale c'è la tappa di porto alegre) e beh ... l'ho riversato su cd ..... senza sovranicisioni, magheggi dell'uomo alla console.....ilrisultato é un suono come mai l'avete sentito in un live dei Maiden....ragazzi, non c'entra nulla col cd originale....strumenti con volume equilibrato e soprattutto suono di chitarra sporco e metal come è in realtà.....RIME IN QUESTA VERSIONE E' DA PELLE D'OCA!!!!!!
Nikolas
Mercoledì 27 Gennaio 2010, 16.57.03
6
Condivido il vostr pensiero, Gers lo trovo davvero superfluo nei Maiden, e anche a vederlo dal vivo, non fa chissà che gran impressione...
Er Trucido
Mercoledì 27 Gennaio 2010, 16.43.11
5
No Raven, non sei l'unico a considerare Gers inutile, stai tranquillo...
Raven
Lunedì 25 Gennaio 2010, 9.05.26
4
Giusto, correzione inserita.
Matocc
Domenica 24 Gennaio 2010, 12.15.32
3
Questo doppio DVD è di una qualità eccelsa e ci presenta i nostri in una forma strepitosa; già attraversare il globo in lungo e in largo suonando quasi tutte le sere ammazzerebbe un bue, figuriamoci poi se non sei più un ragazzino... come se non bastasse Bruce -già che c'è- l'aereo in questione lo pilota addirittura! Fenomenale! Il film presenta la band nei vari momenti del tour e ci dà modo di capire attraverso varie vicissitudini cosa vuol dire organizzare un evento di tale portata, il tutto intervallato da momenti dei vari concerti. E' pazzesco pensare come in certi paesi sudamericani dove l'esercito ha il potere la musica sia ancora vista come una forma di libertà per i giovani e quindi considerata pericolosa -vedi le cariche della polizia a cavallo e le prevaricazioni che i ragazzi devono subire per assistere al concerto: secondo me tutto ciò viene reso benissimo dall' immagine di un ragazzo che alla fine dello show tiene in mano le bacchette di Nicko piangendo come un bambino, conscio che la magia è finita e si dovrà tornare alla vita di prima... da pelle d'oca. Tornando alla setlist sono tutti dei pezzoni, e tra le mie preferite metto sicuramente The Rime Of The Ancient Mariner con la sua stupenda coreografia e Wasted Years!!!! Solo una cosa riguardo la tracklist, così come è scritta è quella del doppio album, nel DVD il disco 1 presenta il film e il disco 2 il concerto... Voto 96!
AL
Domenica 24 Gennaio 2010, 11.15.37
2
bella prova Live dei più grandi!! concordo con te Raven sia su Gers che sul fatto di registrare i pezzi in diversi concerti... che emozione risentire Rime in un disco... e finalmente han suonato Moonchild, una delle mie preferite!!!!
Pandemonium
Domenica 24 Gennaio 2010, 10.30.03
1
Quoto, immortali.
INFORMAZIONI
2009
EMI
Heavy
Tracklist
DVD 1:
FLIGHT 666 - The Movie

DVD 2:
1. Churchill's Speech
2. Aces High
3. 2 Minutes to Midnight
4. Revelations
5. The Trooper
6. Wasted Years
7. The Number of the Beast
8. Can I Play with Madness?
9. Rime of the Ancient Mariner
10. Powerslave
11. Heaven Can Wait
12. Run to the Hills
13. Fear of the Dark
14. Iron Maiden
15. Moonchild
16. The Clairvoyant
17. Hallowed Be Thy Name
Line Up
Bruce Dickinson - voce
Dave Murray - chitarra e chitarra acustica in Moonchild
Janick Gers - chitarra
Adrian Smith - chitarra, cori
Steve Harris - basso, cori
Nicko McBrain - batteria
Michael Kenney - tastiere
 
RECENSIONI
72
80
81
81
90
s.v.
s.v.
69
53
90
69
81
75
71
99
86
85
99
80
90
95
83
85
92
96
ARTICOLI
27/07/2016
Live Report
IRON MAIDEN + THE RAVEN AGE
Lisbona/Assago (MI), 11-22/07/2016
24/01/2015
Articolo
IRON MAIDEN
757 Stranger in the... Maiden - La logistica della Bestia
14/03/2013
Articolo
IRON MAIDEN
Run to the Hills: In Memory of Clive Burr
11/05/2012
Articolo
IRON MAIDEN
Paul Di'Anno, la biografia
13/04/2012
Articolo
IRON MAIDEN
Nicko McBrain, la biografia
19/03/2012
Articolo
IRON MAIDEN
Janick Gers, la biografia
18/02/2012
Articolo
IRON MAIDEN
The Voice Of The Beast, # 4
11/02/2012
Articolo
IRON MAIDEN
Dave Murray, la biografia
01/02/2012
Articolo
IRON MAIDEN
The Voice Of The Beast, # 3
24/01/2012
Articolo
IRON MAIDEN
Adrian Smith, la biografia
14/01/2012
Articolo
IRON MAIDEN
The Voice Of The Beast, # 2
08/01/2012
Articolo
IRON MAIDEN
Steve Harris, la biografia
04/01/2012
Articolo
IRON MAIDEN
The Voice Of The Beast, # 1
23/10/2011
Articolo
IRON MAIDEN DALLA A ALLA Z
La recensione
06/10/2011
Articolo
IRON MAIDEN
Bruce Dickinson, la biografia
20/04/2011
Articolo
IRON MAIDEN
Nel nome di Eddie
07/01/2011
Articolo
IRON MAIDEN
Le Origini Del Mito - Lettura, analisi e critica
20/08/2010
Articolo
IRON MAIDEN
Sia santificato il loro nome
14/02/2008
Editoriale
IRON MAIDEN!
Vinci 2 t-shirt esclusive
03/07/2007
Live Report
IRON MAIDEN + MOTORHEAD + MACHINE HEAD
Stadio Olimpico, Roma, 20/06/2007
22/03/2003
Articolo
IRON MAIDEN
La biografia
10/10/2002
Articolo
IRON MAIDEN
Le interviste del Rock in Rio
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]