Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Eyehategod
A History of Nomadic Behavior
Demo

Sunnata
Burning in Heaven, Melting on Earth
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

13/04/21
ABIGORUM
Vergessene Stille

14/04/21
GRAVEYARD OF SOULS
Infinity Equal Zero

16/04/21
HOLDING ABSENCE
The Greatest Mistake Of My Life

16/04/21
ENDSEEKER
Mount Carcass

16/04/21
ICON OF SIN (BRA)
Icon of Sin

16/04/21
TEMPLE BALLS
Pyromide

16/04/21
SPECTRAL WOUND
A Diabolic Thirst

16/04/21
CANNIBAL CORPSE
Violence Unimagined

16/04/21
THE VINTAGE CARAVAN
Monuments

16/04/21
BLACK ORCHID EMPIRE
Live in the Studio (EP)

CONCERTI

16/04/21
LOUDNESS + GREY ATTACK + THOLA
SLAUGHTER CLUB - PADERNO DUGNANO (MI)

17/04/21
AXEL RUDI PELL
DRUSO - RANICA (BG)

05/05/21
SONS OF APOLLO (ANNULLATO)
LIVE CLUB - TREZZO SULL'ADDA (MI)

07/05/21
TANKARD + GAME OVER + REVERBER
REVOLVER CLUB - SAN DONA' DI PIAVE (VE)

08/05/21
TANKARD + GAME OVER + REVERBER
CAMPUS MUSIC INDUSTRY - PARMA

09/05/21
TANKARD + GAME OVER + REVERBER
TRAFFIC CLUB - ROMA

10/05/21
CORROSION OF CONFORMITY + SPIRIT ADRIFT
LEGEND CLUB - MILANO

11/05/21
DEATHSTARS
LARGO VENUE - ROMA

12/05/21
DEATHSTARS
LEGEND CLUB - MILANO

14/05/21
DISCHARGE + GUESTS TBA
SLAUGHTER CLUB - PADERNO DUGNANO (MI)

Dave Matthews Band - Big Whiskey and the GrooGrux King
( 4629 letture )
Un calcio nel culo a tre quarti delle band rock americane: e chi avrebbe pensato che a darlo sarebbe stato un semplice barista di Charlottesville?
Il primo demo della Dave Matthews Band risale al 1990: è dunque con piacere che mi permetto di festeggiare a modo mio il ventennale di carriera di un artista, Dave Matthews, che sembra non sentire affatto il peso degli anni e dei dischi incisi. In effetti la cosa appare ancora più straordinaria se pensiamo che il giovane cantante e chitarrista sudafricano porta sul groppone la bellezza di 50 release, tra dischi in studio, live ed indipendenti... un bel numero, non c'è che dire. Merito suo? Merito dei musicisti straordinari che lo accompagnano dentro e fuori le sale di incisione? Poco importa.
Quello che appare evidente oggi, 20 anni dopo la sua prima, timidissima apparizione sul palco, è che Dave Matthews rappresenta ancora un'icona indistruttibile nella scena rock americana e mondiale, continuamente chiamato in causa per Grammy ed Awards vari, conteso da svariati Big e VIP, perennemente pronto a girare il mondo per far conoscere la sua musica (e a tal proposito ne approfitto per ricordare che sarà dalle nostre parti proprio in questo periodo).

Forse proprio grazie a questo rodaggio costante, il 2009 ci consegna una Dave Matthews Band in grandissima forma, e la prova tangibile di questo è l'ultima prova in studio. Big Whiskey and the GrooGrux King, questo il nome dell'album, sembra non presentare segni di cedimento: l'esperienza che sta dietro questa registrazione è troppo vasta, troppo radicata per poter essere abbattuta dal tempo.
Già dal primo brano, Shake Me Like A Monkey, avvertiamo tutto il calore e la potenza sprigionati dagli strumenti della band: è tutta musica vera, signore e signori, non effetti speciali da studio. Scordatevi le sovraincisioni massicce, i pitch shifter ed i riff copia incolla; qui tutto quello che sentirete saranno muscoli, sudore... e classe, tanta classe. Ammirate ad esempio il lavoro dietro le pelli ad opera dell'immenso (in molti sensi) Carter Beauford: è incredibile quante ghost notes ed altre amenità sia riuscito ad incastrare in tempi apparentemente semplicissimi, prendendo fortemente spunto dalla scuola funky di vecchia data. Da qui in avanti il disco si fa più morbido, in discesa libera, a partire dall'eccellente Funny The Way It Is, fino a raggiungere la ballata pura rappresentata dalla conclusiva You & Me; tuttavia il fatto che le canzoni si rilassino progressivamente non toglie nulla alla grinta di fondo: questa è la dimostrazione del fatto che nel rock si può "spaccare" anche senza distorsioni aggressive e bpm elevati.

E' tempo di trarre le conclusioni, ma credo che abbiate già intuito cosa sto per dire: se dovessi individuare un disco che ha rasentato il capolavoro nell'arco del 2009, questo è senza dubbio Big Whiskey and the GrooGrux King. Passione, grandi melodie, tecnica, longevità, ottima produzione: credo non serva altro per definire un disco un grande disco, e queste cinque qualità sono tutte incluse nell'ultima prova in studio della Dave Matthews Band.
Margini di miglioramento? Ce ne sono di sicuro, e sarebbe grave se non fosse così, ma al momento godiamoci il presente senza troppe paranoie.



VOTO RECENSORE
90
VOTO LETTORI
44.35 su 28 voti [ VOTA]
Undertow
Domenica 8 Ottobre 2017, 19.27.31
16
Ma come fa il voto lettori ad essere 41??? Vabbè, grande album. Bella recensione, anche se 90 mi pare un tantino troppo, non certo ai livelli di Crash e predecessori. Per me 84.
Oudeis
Mercoledì 24 Ottobre 2012, 15.41.16
15
Grande album, batterista eccezionale.
xfredix
Martedì 2 Marzo 2010, 20.53.39
14
finalmente qualcuno ha scoperto dave matthews qui in italia! anche se ormai è in fase di progressivo decadimento, l'immensa discografia precedente deve portare gli ascoltatori italiani a riconoscere in DMB una grandissima band
Electric Warrior
Sabato 27 Febbraio 2010, 16.09.33
13
Bell'album. In certi momenti mi ricordano i Genesis, in altri sono un pò banalotti e commerciali. Bravi
Slo Burn
Giovedì 25 Febbraio 2010, 22.37.36
12
Quest'album è veramente veramente veramente bello. Rientra nella schiera degli album che ti trascinano sin dalle prime note senza problemi. Ma veramente.
Bone Pumpkin
Giovedì 25 Febbraio 2010, 10.02.49
11
Album grandioso ... scivola via come l'olio e ti fa capire quanto le grandi band del momento abbiamo preso ispirazione da DMB! ottimo ottimo ottimo!!!
RAven
Mercoledì 24 Febbraio 2010, 8.41.53
10
Ascolterò anch'io
Davide
Mercoledì 24 Febbraio 2010, 2.01.50
9
buonissimo disco, dopo un difficile periodo in tutti i sensi per il gruppo. non siamo nemmeno avvicinabili ai livelli dei primi 3lavori ma al settimo album toccare ancora queste vette è cosa rara. Dal vivo lasciamo stare sono troppo avanti per poterne scrivere.
Minchius Maximus
Martedì 23 Febbraio 2010, 22.34.54
8
Band STELLARE , mai banale, sempre alla ricerca di evoluzione sonora senza perdere in personalità...poi Carter lo metto tra i primi 5 batteristi al mondo in fatto di mix tra tecnica/personalità/fantasia.grandissimi !!!
Renaz
Martedì 23 Febbraio 2010, 20.23.51
7
...e grazie al buon Rob
Rob
Martedì 23 Febbraio 2010, 20.04.30
6
L'avevo dimenticato... gran bella rece!
Renaz
Martedì 23 Febbraio 2010, 19.48.17
5
Grazie Blackout!
Blackout
Martedì 23 Febbraio 2010, 19.42.12
4
Concordo con Bone, rimedierò al più presto. Ottima recensione Renaz!
Rob
Martedì 23 Febbraio 2010, 19.23.31
3
Caro Renaz... lo ascolto da tempo! Mio cugino è un malato della DMB, questa estate è stato al primo concerto in Italia, a Lucca... e proprio adesso sta a Roma al Palalottomatica per la data di questa sera! Il disco è davvero bello...
Renaz
Martedì 23 Febbraio 2010, 18.39.53
2
Grande disco ragazzo, grande disco...
Bone Pumpkin
Martedì 23 Febbraio 2010, 18.36.38
1
Mi hai fatto venire l'acquolina in bocca Renà ... appena ascoltato torno a dire la mia! Si sente passione nelle parole che hai scritto ... enfasi e trasporto! voglio proprio sentirlo questo "Big Whiskey and the GrooGrux King"
INFORMAZIONI
2009
RCA Records
Rock
Tracklist
1. Grux
2, Shake Me Like a Monkey
3. Funny the Way It Is
4. Lying in the Hands of God
5. Why I Am
6. Dive In
7. Spaceman
8. Squirm
9. Alligator Pie
10. Seven
11. Time Bomb
12. Baby Blue
13. You & Me
Line Up
Carter Beauford – drums, vocals
Stefan Lessard – bass
Dave Matthews – acoustic and electric guitars, lead vocals
LeRoi Moore – saxophone
Boyd Tinsley – electric violin, violin
 
RECENSIONI
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]