Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Metallica
S&M²
Demo

Black Spirit Crown
Gravity
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

29/09/20
SECOND TO SUN
Leviathan

30/09/20
ALEX MELE
Alien Doppelganger

01/10/20
THE ERKONAUTS
I Want It to End

02/10/20
ION OF CHIOS
_reHUManize_

02/10/20
GOREPHILIA
In the Eye of Nothing

02/10/20
NACHTBLUT
Vanitas

02/10/20
SIX FEET UNDER
Nightmares of the Decomposed

02/10/20
ANAAL NATHRAKH
Endarkenment

02/10/20
SCHWARZER ENGEL
Kreuziget Mich

02/10/20
ISENGARD
Varjevndögn

CONCERTI

29/09/20
WITHIN TEMPTATION + EVANESCENCE
MEDIOLANUM FORUM - ASSAGO (MI)

03/10/20
PAGAN FEST
LAGHI MARGONARA - GONZAGA (MN)

03/10/20
SKELETOON
LEGEND CLUB - MILANO

08/10/20
VAN DER GRAAF GENERATOR
TEATRO CELEBRAZIONI - BOLOGNA

09/10/20
VAN DER GRAAF GENERATOR
GRAN TEATRO GEOX - PADOVA

09/10/20
ESOTERIC + NAGA + (ECHO) (ANNULLATO)
TRAFFIC CLUB - ROMA

09/10/20
MORTADO
CIRCUS CLUB - SCANDICCI (FI)

09/10/20
BULLO FEST
LEGEND CLUB - MILANO

10/10/20
ESOTERIC + NAGA + (ECHO) + AFRAID OF DESTINY (ANNULLATO)
SLAUGHTER CLUB - PADERNO DUGNANO (MI)

11/10/20
TWILIGHT FORCE + GUESTS (RINVIATO)
LEGEND CLUB - MILANO

Annihilator - Never, Neverland
( 11796 letture )
E' il 1990 quando Jeff Waters, chitarrista e mastermind degli Annihilator, decide di bissare gli ottimi risultati già ottenuti con il debutto Alice In Hell, riuscendo per certi versi addirittura a migliorare la proposta musicale, cementificando ancor maggiormente il sound che renderà gli Annihilator famosi in tutto il mondo e che permetterà loro, nei decenni, di essere annoverati tra le influenze di un numero sempre crescente di musicisti ed ascoltatori.

Signore e Signori, stiamo parlando di Sua Maestà Never, Neverland, un disco in cui si porta il thrash americano a confini tecnici raramente intravisti negli album dei grandi protagonisti dell'epoca e dell'intero filone: tra questi solo i Megadeth erano riusciti a fare di meglio, con quel gioiellino chiamato Rust In Peace e pubblicato, fatalità, anch'esso nel 1990; annata pesante, dunque, che conferma una certa tendenza evolutiva dei musicisti metal, che pian piano abbandonano i canoni stabiliti negli anni '80 per proiettarsi in un decennio fatto di sperimentazioni e di innovazione, di coraggio e di grande varietà stilistica.

I concetti di sperimentazione e di innovazione, uniti al sempre presente rispetto per lo stile metal da cui gli Annihilator muovono i propri passi, sono i fari che illuminano Never, Neverland: l'apripista The Fun Palace è un brillante esempio di come si possa fare thrash senza scadere nel banale, sfruttando con intelligenza le possibilità di armonizzare i riff e le melodie di chitarra, e dedicando la sezione ritmica al puro ed incondizionato groove, come se essa dovesse costituire il piano d'appoggio di un enorme castello di carte, senza il quale l'opera inevitabilmente cadrebbe. Valore aggiunto costituiscono, in questo ambito, le note cantate dall'ugola del vocalist, la cui timbrica decisa e coinvolgente rende Coburn Pharr l'uomo giusto al posto giusto: certo, il classico cantante thrash, ma con un'anima che potrebbe fare invidia a molti. Quanto al lavoro di chitarra, beh... come non applaudire allo sforzo di Jeff Waters? Gli assoli, le melodie e molti dei riff qui contenuti mostrano una ricerca ed una devozione verso il genere che in pochi possono vantare di avere: un brano ritmicamente punkeggiante come Kraf Dinner risulta molto longevo nel numero di ascolti possibile, perchè il riff portante -quello che si ascolta durante la strofa- si basa su una serie di accenti quantomeno inusuale, al contrario del resto del brano, così come più o meno accade in Phantasmagoria; Imperiled Eyes è invece uno dei momenti più geniali non solo del disco, ma di tutto il movimento thrash di sempre: la graduale trasformazione del riff d'attacco in strofa ed il suo continuo evolversi è assolutamente imprevedibile, e qualifica con certezza questo brano come techno-thrash, ed un discorso in parte analogo si può fare per I Am In Command. Menzione finale e d'onore per Stonewall che, un po' come The Fun Palace e la fantastica Sixes and Sevens, riassume bene la tendenza verso l'innovazione ed al contempo l'amore per la tradizione, mentre lo stesso non si può dire di Reduced to Ash e Road To Ruin, che sono sicuramente dei bellissimi esempi di thrash metal ma che col resto di quest'album centrano poco.

Per concludere vorrei aggiungere che non avere mai ascoltato Never, Neverland è una mancanza che potrete colmare con facilità: trattandosi di un disco importante lo potrete infatti trovare in qualunque negozio degno di questo nome. Fatelo vostro ed ascoltatelo ripetutamente, perchè tanto non vi stuferete prima di dieci-dodici anni (o almeno, a me è successo così...); il voto, poi, è meramente indicativo: trattandosi del classico "pezzo da novanta", non potevo esser troppo stretto di manica. D'altra parte, anche io sono uno che ama rispettare le tradizioni...



VOTO RECENSORE
90
VOTO LETTORI
84.34 su 120 voti [ VOTA]
Philosopher3185
Mercoledì 1 Gennaio 2020, 22.34.20
56
Questo è un altro capolavoro..meno immeddiato e piu' ostico rispetto al precedente ma sempre pregno di classe,tecnica e belle canzoni..peccato che da qui' in poi',iniziera' una fase di alti e bassi continua e comunque capolavori come questo non verranno piu' nemmeno avvicinati dalla band.
Andrea "cannibal78"
Lunedì 19 Novembre 2018, 1.13.23
55
Tecnicamente ineccepibile, Jeff è un mostro, ma non mi dice troppo quest'album, forse non l'ho ancora capito, dopo 25 che lo ascolto.. comunque per me rimane da 70, al contrario di Alice in hell che considero un assoluto capolavoro da 95.
David D.
Domenica 23 Settembre 2018, 21.32.41
54
Forse uno dei migliori dischi che ho ascoltato in vita mia, finora. Un po' ostico da digerire, ma alla fine si rivela per la perla assoluta che è. Sono del parere che gli Annihilator e il loro cambio di sound (lontano dal Thrash dei primi due per intenderci) sia largamente criticabile, ma sui primi due lavori si può solo restare in silenzio e omaggiare mister Waters...
mauroe20
Giovedì 2 Agosto 2018, 16.24.06
53
sto uscendo ad acquistarlo
Aceshigh
Venerdì 9 Febbraio 2018, 9.07.35
52
Capolavoro! Uno dei punti più alti raggiunti in campo thrash (insieme al debut Alice in Hell). Jeff Waters in stato di grazia sia come chitarrista che come compositore. Incredibile la quantità di riffs memorabili che ha sfornato in questi 45 minuti !!! Da avere a tutti i costi ! Voto 97
Il vigliacco
Martedì 21 Novembre 2017, 23.05.23
51
rimosso
jaw
Martedì 21 Novembre 2017, 22.59.13
50
Questo e' il primo individual t. P., la fisicita' e la tecnica.
Christian death rivinus
Sabato 17 Dicembre 2016, 0.37.56
49
Album da enciclopedia del metal....i am a command e phantasmagoria le mie preferite per me 95 il voto.....
hermann 60
Giovedì 9 Giugno 2016, 15.25.12
48
Acquistato a scatola chiusa dopo la goduria di 'Alice in hell' ne rimasi deluso, ho sentito il successivo e non mi è piaciuto, da li ho smesso di ascoltarli.
Philosopher3185
Giovedì 15 Ottobre 2015, 17.30.07
47
Gran bell'album,ma inferiore al precedente..peccato che da ora in poi,la band subisca un calo di qualita' notevole,a parte qualche album;sono una di quelle band che non hanno saputo o potuto,per vari motivi,costruirsi un successo duraturo..alcuni album sono propio noiosi..mi dispiace dirlo ma mentre i megadeth anche nel male,riescono a non annoiare gli Annihilator nei loro album spesso e volentieri fanno annoiare(escluso questo e alice in hell).
Thrasher Spartacus
Sabato 8 Novembre 2014, 22.51.28
46
Ottima conferma dopo l'album d'esordio, contiene pezzi veramente belli.
xXx
Sabato 6 Settembre 2014, 18.53.12
45
voto 95
xXx
Sabato 6 Settembre 2014, 18.52.57
44
il loro apice!
Hangar18
Sabato 6 Settembre 2014, 18.51.44
43
ma quanto è bello l'inizio della title track! per non parlare poi di "the fun palace", "phantasmagoria" e "road to ruin". Insieme a Alice in hell, Rust in peace, kill 'em all assolutamente da avere.
Thy_Majestie_99
Lunedì 23 Giugno 2014, 21.52.41
42
Il disco thrash metal per eccellenza: melodia, tecnica, songwriting eccezionale. Forse anche sottovalutato. Voto: 100
andrea
Giovedì 6 Febbraio 2014, 22.41.12
41
il bello è che questo disco a differenza di quello che ha scritto il recensore,è introvabile!!!
Delirious Nomad
Martedì 27 Agosto 2013, 0.36.55
40
Sei molto astuto allora . Hahaha no dai a ognuno le sue opinioni... Però non riesco a capirti proprio per niente! Beato quello che te li ha ricomprati
Steelminded
Lunedì 26 Agosto 2013, 23.18.07
39
Come tutti... mi son preso anche delle parole ultimamente per escere uscito allo scoperto. Forse me dovrei sta zitto... ma di questo disco (che ho acquistato e rivenduto) mi piacciono assai le prime tre e la sei... poi il resto mi sembra solo sulla sufficienza, ergo il mio 65. Il fatto è che commento solo quando so di essere in minoranza... eheheh
Delirious Nomad
Lunedì 26 Agosto 2013, 22.50.26
38
É una tua rispettabile opinione Steelminded... Mi permetto di dissentire nel piiù totale ed assoluto dei modi .
Steelminded
Venerdì 9 Agosto 2013, 22.42.38
37
Sono album appena accettabili, da 60 a 65 per me, quelli successivi poi calano di brutto. Il chitarrista ha grandi doti, ma sul piano compositivo non ha compiuto capolavori. Il che é anche dimostrato dal successo, tutto sommato limitato, della band negli anni. So che la maggior parte non sarà d'accordo ma secondo me questo e Alice non sono niente di speciale. Non brutti ma assolutamente c'è stato e c'è molto di meglio...
matteo37
Venerdì 9 Agosto 2013, 19.24.23
36
merita 100 , alice in hell 95 . sono sorpreso dai voti bassi dati a set the world e king of the kill che meritano almeno 85. segnalo anche criteria for a black widow altro ottimo album oltre gli 80.
FREESOUL
Venerdì 23 Novembre 2012, 18.39.09
35
Continuo a preferire Alice in Hell, in ogni caso anche questo è un dischetto munito di controcazzi rotanti! voto: 85
zerba
Martedì 13 Novembre 2012, 1.05.45
34
Undercover, non posso che immaginarlo
Undercover
Martedì 30 Ottobre 2012, 15.57.29
33
Dal vivo ti posso dire che suonavano alla grande
zerba
Martedì 30 Ottobre 2012, 15.34.05
32
mah, vorrei sentirlo con la voce di Comeau e poi valutare.
Delirious Nomad
Lunedì 29 Ottobre 2012, 14.05.20
31
Concordo con undercover, con rampage questo album non mi piacerebbe così tanto, non é unavoce fantastica ma versatile almeno.
Undercover
Lunedì 29 Ottobre 2012, 0.57.34
30
Assolutamente no, Pharr era il cantante perfetto per questo disco come Rampage lo era per il debutto, avesse ancora uno di questi due o Comeau dietro al microfono avrebbe sicuramente ricevuto altri consensi con gli ultimi lavori, ok, Padden è in ripresa, ma rimane pur sempre una quinta o sesta scelta.
zerba
Lunedì 29 Ottobre 2012, 0.44.18
29
comprato (e ci mancherebbe...) anni fa, disco imperdibile per chi ama il thrash. Tuttavia, in tutta la sua immensa grandezza, per me ha una pecca che si chiama Coburn Pharr. Chi la pensa come me?
vitadathrasher
Venerdì 21 Settembre 2012, 16.21.48
28
Album da avere assolutamente per chi ama il genere. Forse hanno dei suoni un po "glaciali"
Delirious Nomad
Venerdì 21 Settembre 2012, 16.04.14
27
Splendido, un capolavoro del thrash, il mio preferito del genere dopo rust, superiore addirittura al grande alice in hell... Jeff é un genio. 96.
jek
Sabato 28 Luglio 2012, 21.29.26
26
Disco stupendo, assoli di chitarra splendidi ricercati e tecnicamente raffinati (io ci trovo influenze jezzisteche) veramente un puno alto per il Thrash.
DEFEIS86
Giovedì 24 Maggio 2012, 18.03.28
25
p.s. ALICE IN HELL
DEFEIS86
Giovedì 24 Maggio 2012, 18.02.24
24
mamma mia che disco , superiore persino a alison in hell, ci sono degli assoli veramente da orgasmo, nel complesso il disco gode di una fresca esecuzione cristallina che in ambito thrash a pochi rivali...immenso voto 100:100
The Mad Avenger
Giovedì 12 Aprile 2012, 17.53.56
23
Bellissimo album!!! Uno dei massimi del Thrash!!! Da avere se siete dei veri Thrasher!!! Straordinario!! Voto 94
Maurizio
Sabato 24 Marzo 2012, 14.33.07
22
Con Alice in Hell è un uno-due micidiale da avere a tutti i costi se vi piace il thrash
Celtic Warrior
Venerdì 24 Febbraio 2012, 14.54.29
21
Altra perla di Thrash Metal , anche se preferisco leggermente Alice in Hell .
eddie
Sabato 4 Febbraio 2012, 16.17.29
20
...grazie metallized...non conoscevo ciò...molto bello...
The Nightcomer
Venerdì 23 Dicembre 2011, 20.39.37
19
Concordo con molti: questo Never Neverland è stato l'ultimo disco di altissimo livello fatto dagli Annihilator; non che il resto della loro produzione -almeno per quello che ho potuto sentire- demeriti, sia chiaro, ma la magia dei primi due lavori resta un capitolo a parte.
Kinuz
Lunedì 19 Settembre 2011, 21.20.35
18
Condivido commento e voto!
Hook in mouth
Lunedì 18 Aprile 2011, 23.09.51
17
Bell'album. molti pasaggi riusciti, che Jeff introdurrà a volte anche nei lavori successivi ( l'arpeggio di Never Neverland identico in Phoenix Rising e un passaggio solistico di chitarra della stessa titletrack molto simile in Braindance). Kraf Dinner è come detto da nicola in stile punk e sembra quasi una parodia dei Tankard.
Mr.Darcy85
Lunedì 13 Dicembre 2010, 23.50.40
16
c'è poco da dire...e 90 è poco per pezzi che hanno scritto la storia del trash tecnico insieme a rust in peace....fun palace,phantasmagoria,i am in command,reduce to ash....ragazzi questo è un capolavoro...l'apice degli annihilator...CAPOLAVORO
Textures
Martedì 2 Marzo 2010, 7.23.07
15
CAPOLAVORO! Peccato che non abbiano più fatto dischi di questo livello. Da possedere e venerare. Voto: 100.
Radamanthis
Domenica 28 Febbraio 2010, 13.25.45
14
Capolavoro!
Electric Warrior
Sabato 27 Febbraio 2010, 16.38.37
13
Ottima recensione. Il capolavoro degli Annihilator, c'è poco da farci.
Nightblast
Venerdì 26 Febbraio 2010, 12.05.54
12
Che discone esagerato...
horrorifico
Venerdì 26 Febbraio 2010, 10.55.59
11
Capolavoro !!!!
Metal Pedro '71
Giovedì 25 Febbraio 2010, 0.10.52
10
Grande album lo comprai appena uscito su vinile naturalmente cazzo son già passati 20 anni mamma mia sto' invecchiando
AL
Mercoledì 24 Febbraio 2010, 11.57.03
9
molto molto bello questo cd! concordo con la conclusione della recensione! ps. per Khaine.. ma non si scrive "c'entrano poco..." ???
Maiden1976
Mercoledì 24 Febbraio 2010, 11.10.52
8
Adoro questo album...bravo Nicola!!!
DIMMONIU73
Mercoledì 24 Febbraio 2010, 10.12.59
7
"Alice in Hell" e "Never, Neverland" sono tra i capolavori inattaccabili dal tempo che il thrash dei bei tempi andati ci ha regalato,autentiche perle!!! Tra i due la scelta è assai ardua, meglio l'impatto frontale ma ultra-tecnico del primo o le geniali intuizioni melodiche e il groove spaventoso del secondo? De gustibus...
Ghenes
Mercoledì 24 Febbraio 2010, 1.05.41
6
...ste recensioni mi fanno tornare a degli anni splendidi,) ho sempre pensato che gli Annihilator fossero troppo sottovalutati e non essendo stati mai un gruppo di prima fascia molti se li sono persi ma si può sempre recuperare. splendida copertina e grande techno thrash! non è un caso che Mustaine volesse Waters negli stessi MEGAdeth!
Syd
Martedì 23 Febbraio 2010, 23.29.42
5
Se parliamo di singoli pezzi, mi sento di citare "I Am In Command", apice del disco per me. Grande album comunque, forse superiore ad "Alice In Hell" (ma anche "Set The World On Fire" non mi dispiace).
LAMBRUSCORE
Martedì 23 Febbraio 2010, 22.34.38
4
da paura! gli assoli di questo disco sono tra i migliori che abbia mai sentito,non solo nel metal....
Nikolas
Martedì 23 Febbraio 2010, 21.34.30
3
Splendido, molt obella anche la recensione e il voto. FOrse è effettivamente migliroe di Alice In hell, che personalmente amo di più. In ogni caso un gran capolavoro immancabile in qualsiasi collezione metal. E non solo thrash, sia chiaro! (PS The Fun Palace è una delle canzoni piùà memorabili di sempre)
Blackout
Martedì 23 Febbraio 2010, 21.31.59
2
Fantastico disco. Oltre a quelle citate dar Trucido aggiungo Sixes and Sevens che mi manda in tilt ogni volta che la ascolto. Ottima recensione Nicò!
Er Trucido
Martedì 23 Febbraio 2010, 21.18.55
1
Gran disco, voto e rece azzeccate! Fun Place e Phantasmagoria da brividi
INFORMAZIONI
1990
Roadrunner Records
Thrash
Tracklist
1 The Fun Palace
2 Road to Ruin
3 Sixes and Sevens
4 Stonewall
5 Never, Neverland
6 Imperiled Eyes
7 Kraf Dinner
8 Phantasmagoria
9 Reduced to Ash
10 I Am in Command
Line Up
Jeff Waters - Chitarra ritmica e solista
Coburn Pharr - Voce
David Scott Davis - Chitarra
Wayne Darley - Basso
Ray Hartmann - Batteria
 
RECENSIONI
55
70
45
84
70
72
79
75
75
76
62
70
75
90
89
ARTICOLI
09/12/2017
Live Report
TESTAMENT + ANNIHILATOR + DEATH ANGEL
Live Club, Trezzo sull'Adda (MI), 1/12/2017
16/12/2016
Intervista
ANNIHILATOR
Non abbiamo mai smesso di crederci
15/09/2015
Intervista
ANNIHILATOR
Ho vinto io!
18/08/2013
Intervista
ANNIHILATOR
A tu per tu con Jeff Waters
22/11/2011
Articolo
ANNIHILATOR
La biografia
11/11/2010
Live Report
ANNIHILATOR
Live Club, Trezzo Sull'Adda (MI), 03/11/2010
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]