Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Candlemass
The Door to Doom
Demo

BlurryCloud
Pedesis
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

22/03/19
AORATOS
Gods Without Name

22/03/19
DOMINANZ
Let The Death Enter

22/03/19
PSYCHOPUNCH
We Are Just As Welcome As Holy Water In Satans Drink - 22nd anniversary special edition

22/03/19
DYING GORGEOUS LIES
The Hunter and the Prey

22/03/19
FROZEN CROWN
Crowned In Frost

22/03/19
THE TREATMENT
Power Crazy

22/03/19
TERROR OATH
Terror Oath

22/03/19
S91
Along The Sacred Path

22/03/19
ANGEL BLACK
Killing Demons

22/03/19
THE FLAYING
Angry, Undead

CONCERTI

22/03/19
PROSPECTIVE
SATYRICON - ALATRI (FR)

22/03/19
PINO SCOTTO + GUESTS
LA CLAQUE - GENOVA

22/03/19
PROFANAL + EKPYROSIS + CARRION SHREDS
EXENZIA - PRATO

23/03/19
FUROR GALLICO
DAGDA CLUB - RETORBIDO (PV)

23/03/19
IMAGO IMPERII + GUESTS
ALCHEMICA MUSIC CLUB - BOLOGNA

23/03/19
SEPTICFLESH + KRISIUN + DIABOLICAL + XAON
CENTRALE ROCK PUB - ERBA (CO)

23/03/19
HELLUCINATION + GUESTS
EVOL LIVE CLUB - ROMA

23/03/19
NANOWAR OF STEEL
MEPHISTO - ALESSANDRIA

24/03/19
SEPTICFLESH + KRISIUN + DIABOLICAL + XAON
ALCHEMICA - BOLOGNA

24/03/19
INCANTATION + DEFEATED SANITY + GUEST
CENTRALE ROCK PUB - ERBA (CO)

Airbourne - No Guts, No Glory
( 7779 letture )
La band più sponsorizzata del momento, lanciata dopo appena un disco, Runnin’ Wild (ovviamente recensito qui su Metallized), da Roadrunner e dalla stampa -soprattutto inglese- su grandissimi palcoscenici, pubblica il secondo full-length, No Guts. No Glory. Ora, per chi non lo sapesse, l’originalità non la vendono in Australia, e gli Airbourne di fatto prendono il sound degli immortali AC/DC, con spruzzate di Rose Tattoo, a loro volta “imitatori” (passatemi il termine per una band senza dubbio onesta) dei fratelli Young.

Cosa possono offrire dunque gli Airbourne? Energia, feeling e rock’n’roll ad alto volume, come loro stessi affermano. Ed effettivamente i brani, caldi ed aperti, non possono non coinvolgere, grazie ad un sound curatissimo da ogni angolazione e ad una voglia di spaccare il mondo che pochi hanno ormai. Gli Airbourne sono una band “vera”, rock in senso quasi primigenio, come dimostrato dalla serie infinita di concerti che hanno suonato dall’uscita di Runnin’ Wild, avvenuta nel 2007, sempre a cura di Roadrunner dopo l’iniziale rifiuto di Capitol di distribuirlo su larga scala. Personalmente ho avuto il grande piacere di vederli nell’acceso pit del Gods Of Metal 2008, nella fornace di Bologna, e dico ciò che chiunque ha assistito in questa settimana ai due show italiani può facilmente aver osservato: sono showmen nati, macchine da live, incarnano i sentimenti selvaggi del rock senza mutuarne gli eccessi fini a se stessi.

Certo, la spinta che stanno ricevendo dalla stampa estera è impressionante, e per certi versi ingiustificata. Non sono la speranza del rock’n’roll o altre denominazioni date in allegria e per fare notizia: sono la classica band da cui ci si attende sempre un disco piacevole, e mai un capolavoro. Hit singles, refrains accattivanti, riff basici (pure troppo): una formula che funziona, coinvolge ma non cattura. Sicuramente alcuni pezzi hanno una marcia in più: sono quelli che si trovano nei meandri del disco (Back On The Bottle, Steel Town) piuttosto che quelli accompagnati da videoclip e pubblicità. Il problema di questo platter come del precedente è la tendenza, diciamo così, naturale ed istintiva a scrivere, in pratica, sempre la stessa canzone. Sempre lo stesso riff (o quasi), sempre le urla addomesticate eppure autentiche di Joel O’Keefe, sempre il titolo cantato in coro in ritornelli pericolosamente simili.

A ciò va aggiunta la non genialità dei testi, a tal punto che diventa divertente cercare di immaginarli: Get Busy Livin’? Get busy dyin’ è la risposta obbligata, e così via (No Way But The Hard Way, It Ain’t Over Till It’s Over, eccetera eccetera eccetera). Non che la band, presa singolarmente, abbia poi di che essere rimproverata: sono bravi e credono intensamente in quello che fanno. Senza dubbio Joel O’Keefe è il motore del gruppo, l’anima degli Airbourne. Un’anima piena fino all’orlo di passione australiana, di rock’n’roll e di vita on the road; ma questi sono clichées già ripetuti fino alla nausea da decine di altre band, alcune migliori di altre senza dubbio, ma sempre ancorati alla stessa idea di musica. Gli Airbourne meritano qualcosa senza dubbio, ma il loro sound è troppo “predictable”, prevedibile, perché possano incidere davvero. Per ora si godano il successo, però tengano a mente il loro stesso titolo (anche quello non troppo originale, ricordo su due piedi un disco dei Molly Hatchet che si chiamava così, ma probabilmente non è l’unico e io ho la memoria corta): niente “palle” (sarebbe niente fegato, consentitemi la licenza), niente gloria. E le “palle” sono quelle di chi osa, anche all’interno di un genere. Senza questa voglia di andare oltre gli Airbourne sono una band potenzialmente ottima ma inespressa.



VOTO RECENSORE
67
VOTO LETTORI
61.44 su 65 voti [ VOTA]
Philosopher3185
Domenica 1 Marzo 2015, 16.24.26
60
Buon album,sebbene meno di impatto rispetto al primo.Sono d'accordo nella recensione,quando dice che sono pompati a palla dalla stampa..non li definirei nemmeno io i salvatori del rock(ammesso che oggi giorno ce ne siano..),sicuramente una buona band,che ha il merito di riscoprire le radici piu' sanguigne e viscerali della musica Rock.
Maurizio
Venerdì 24 Giugno 2011, 18.01.38
59
Meno brillante dell'esordio, ma valida alternativa a Black Ice che invece ha decisamente virato verso il R'nB.
Matocc
Venerdì 28 Gennaio 2011, 22.49.53
58
@ BloS: che ci siano in alcune canzoni sonorità funky -e neanche in tutte quelle che hai citato- è un conto, dire che gli Aerosmith sono un GRUPPO FUNK è un altro. i Jamiroquai sono un gruppo funk, gli Aerosmith no.
Zarathustra
Venerdì 28 Gennaio 2011, 2.32.33
57
@BloS: la "sottile" differenza tra avere influenze entrate nello stile generale -e guarda, ti assicuro che gli Aerosmith suonano hard rock- e suonare un genere. Hai detto, "non sono hard rock, sono FUNK"...beh, a casa mia funk è il vecchio James Brown! Poi hai rincatato, "funk come i Red Hot Chili Peppers"...ma la somiglianza tra gli 'smith e i RHCP da dove la tiriamo fuori? Perché che ci siano certi pattern ispirati dal funk nessuno lo nega, attento
BIoS
Giovedì 27 Gennaio 2011, 23.59.38
56
Gradirei allora sapere come i lorsignori definirebbero canzoni come Dude Looks Like A Lady, Girl Keeps Coming Apart, The Farm, Don't Get Mad, Pink, Ragdoll, Monkey On Your Back, Ain't That Bitch, Love In An Elevator, Falling In Love (Is Hard On Your Knees) ed infinite altre che a memoria sinceramente non saprei ricordare... hard rock?? Non so da voi, ma a casa mia quello è funky. C'è il basso slappato, ci sono trombe, saxofoni, armoniche a bocca, i ritmi groove, il cantanto stile funky, i cori stile funky e indovinate un po'? Anche gli assoli sono funky... adesso capisco perchè la gente poi dice che i Journey non sono mosci... per la cronaca, conosco Toys In The Attic, Rocks, Permanent Vacation, Pump e Nine Lives. Non conosco Draw The Line e in tutta franchezza non mi interessa nemmeno rimediare... so che negli anni settanta gli Aerosmith erano una band più orientata al blues rock, ma forse perchè semplicemente a quell'epoca la musica rock funky era un genere estremamente di nicchia, ci avete mai pensato? Si chiama evoluzione, e gli Aerosmith hanno assunto UNA CATERVA di influenze funky, che di fatto ADESSO sono il loro stile. E sono lo stile che loro vogliono trasmettere agli occhi dei fans, basta anche vedere il modo in cui si vestono e la maggioranza dei singoli che scelgono. Forse io avrò bisogno dell'oculista, ma a voi servirebbero delle orecchie nuove... oppure una quantomeno minima idea di cosa sia il funk.
Matocc
Giovedì 27 Gennaio 2011, 19.35.11
55
@ BloS: gli Aerosmith farebbero funky? non voglio insegnarti nulla, ma se tu "la vedi così" dovresti recarti quanto prima da un bravo oculista... hai mai ascoltato Rocks o Draw The Line (o qualunque loro disco del periodo '70-'80)?
Zarathustra
Mercoledì 26 Gennaio 2011, 17.24.44
54
@BloS: ma a me viene il sospetto che degli Aerosmith pure tu abbia sentito poco, perché se mi dici funky non so a cosa ti riferisca...di certo non all'hard blues degli anni settanta!
BIoS
Mercoledì 26 Gennaio 2011, 17.14.44
53
@ Zarathustra: No. Significa avere ascoltato abbastanza approfonditamente, e con entusiasmo anche, svariati dei loro album. Ed esserne rimasto PROFONDAMENTE DELUSO.
BIoS
Mercoledì 26 Gennaio 2011, 17.13.18
52
P.S. sui Deep Purple e sugli Aerosmith invece non mi trovi d'accordo. Non tanto sul fatto che non siano grandi band, ma semplicemente perché non li catalogherei come hard rock. I Deep Purple sono troppo tendenti al progressive stile anni '60, con arrangiamenti di stampo neoclassico. Io li considero progenitori del metal, alla stregua dei Black Sabbath, Led Zeppelin ed altri. Quella non la conto come musica hard rock... è già metallo... l'hard rock deve essere più semplice e molto più blues nell'impostazione. Gli Aerosmith invece sono un gruppo funky. Come anche i Red Hot Chilli Peppers ad esempio. Magari sono piccolezze ma questo è come la vedo io.
BIoS
Mercoledì 26 Gennaio 2011, 17.12.43
51
@ Lizard: certo certo!! Non tolgo merito alle formazioni storiche come ad esempio gli Scorpions o i Poison, in cui il cantato è pulito ed elegante. Ma non è questo il punto. Quello che intendevo dire è che gli AC/DC (questo è un dato di fatto) sono considerati una delle band più importanti nel panorama Hard della storia. Nonché una di quelle band che ha contribuito a gettare le basi del genere stesso. Eppure, nonostante questo, il loro stile non è mai stato veramente preso ad esempio da altri. Non con successo. Non fino ad ora. Per questo io dico ben vengano gli Airbourne, che si affacciano sul mercato discografico come una VALIDISSIMA alternativa per coloro che amano quel tipo di sound.
Zarathustra
Mercoledì 26 Gennaio 2011, 16.54.05
50
Che poi, dire che Tesla, Journey e Europe siano mosci significa conoscere le hit e poco più...
Lizard
Mercoledì 26 Gennaio 2011, 16.45.36
49
BloS: non sono per niente d'accordo... Band come Deep Purple, Scorpions o Aerosmith potrebbero benissimo essere considerate le Hard Rock Band per eccellenza e hanno tutti cantanti con voce acute e nel caso dei Deep Purple anche tastiere (o per meglio dire, organo Hammond) che proprio nell'Hard Rock trovano uno degli usi maggiori e più artisticamente proficui!!! Che poi la formazione classica sia batteria-basso-chitarra-voce non ci piove... Ma quel che scrivi è piuttosto opinabile, non credi? Persino nel rock'niroll si usava il piano a manetta...
BIoS
Mercoledì 26 Gennaio 2011, 16.28.55
48
Comunque correggetemi se sbaglio ma... gli AC/DC sono sempre stati LA BAND per eccellenza nel panorama Hard Rock mondiale... e ciò nonostante si contano veramente sulle dita di una mano le band che abbiano provato ad imitarli decentemente. Parlo di Hard Rock grezzo, con suoni marci ed elaborazione zero, ritmiche aggressive, riff spaccapietre, influenze blues e cantato sporco. Niente tastiere (che sinceramente ritengo una bestemmia in questo genere musicale, ed invece sono abusate da migliaia di band a mio avviso letteralmente indegne), niente voci acute e limpide, solo Rock N' Fuckin' Roll fatto come si deve. Ebbene, gli Airbourne sono una delle pochissime formazioni al mondo che sta riuscendo a riproporre quello stile e lo fa anche con classe. Quindi per i fans del Rock serio, no quello moscio e megacommerciale stile Europe, Journey, Tesla e compagnia bella... io dico GRANDI AIRBOURNE. E CONTINUATE COSI'.
Ul Mik
Mercoledì 26 Gennaio 2011, 15.26.04
47
Io ho sentito ammetto nn moltissimo ma un po' di roba si degli AC DC e onestamente per quanto siano dei mostri sacri dell' hard rock io preferisco di gran lunga gli airbourne. personalmente ritengo molto piu ripetitivi e prevedibili gli AC DC
Filippo Festuccia
Sabato 28 Agosto 2010, 15.24.07
46
@Steve: su questo non ci piove, ma a quel punto diventerebbe molto difficile non ripetersi, e quindi la qualità dei dischi colerebbe a picco.
Steve
Sabato 28 Agosto 2010, 15.21.57
45
è vero, gli Airbourne sono una band ancora giovane, certo col tempo matureranno musicalmente, ma dubito che abbiano voglia di suonare un genere, azzardo a dire diverso, o perlomeno più innovativo, non sarebbero la band che sono ora in questo caso....il fatto è che loro semplicemente suonano ciò che VOGLIONO suonare, hard rock, e a il pubblico che li apprezza, me compreso, la loro musica piace. Personalmente gli AC/DC sono la mia band preferita, e quindi non posso non apprezzare gli Airbourne (li ritengo SIMILI ma non uguali agli AC/DC...). Se a me piace molto il genere di Angus e compagni, non vedo perchè non ascoltarli...
Filippo Festuccia
Giovedì 8 Luglio 2010, 16.10.00
44
Johnny, se dici che per fare buona musica bisogna partire dal passato, rinneghi anche il metal, che nasce come movimento di rottura. Per non andare oltre, eh, che non mi piace smontare i commenti pezzo per pezzo.
Johnny
Giovedì 8 Luglio 2010, 16.05.01
43
ma che cazzo state dicendo?! per fortuna che son nati sti ragazzi!! altrimenti la musica sarebbe andata ancora più a puttane di quanto non lo stia già facendo! chi se ne fotte se sono imitatori! ma poi non lo sono per niente cazzo! mi dà troppo fastidio quando si ribadisce che siano i cloni dei grandi unici AC/DC...come loro non ci sarà mai nessuno! gli Airbourne hanno preso solo il genere musicale, l' Hard Rock, ok va bene..hanno copiato un pò troppo anche lo stile, però sono completamente diversi! questo è puro ROCK 'n ROLL.....cercate di capire! se non si rincomincia a riprendere dal passato, finiremo nella merda sempre più! Historia Magistra Vitae...E NON DICO ALTRO! gli Airbourne meritano, meritano di brutto! e sinceramente....questi due loro album...li preferisco cento mila volte di più a tutte le schifezze che quel cazzo di Brian Johnson ha fatto..a partire da Back in Black........gli AC/DC..erano solo ed esclusivamente BON SCOTT!
Marco Y
Sabato 3 Luglio 2010, 15.38.26
42
Anche su Black Ice all'inizio sentivo: - la solita minestra riscaldata! sono sempre gli stessi! alla fine è risultato un buon album! Cmq questo non sarà al livello di Runnin' Wild.. però si lascia ascoltare che un piacere! Forse 18 tracks sono molte ma chi se ne fotte! il recensore ci dice che non si sono impegnati nei testi?! ma sai cosa è il rock n roll?!? Album più che valido! 80 pieno!!!
Max
Lunedì 14 Giugno 2010, 14.53.04
41
Tanto mi è piaciuto Runnin' Wild, tanto trovo ripetitivo questo No Guts No Glory: canzoni un po' troppo simili tra loro, ritornelli semplici e riff che ballano sempre sugli stessi 3/4 accordi. Concordo in pieno quanto scritto da Filippo, ci vuole un qualcosa in più, l'impressione che ne ho tratto è che, a parte qualche idea che comunque c'è, l'album sia una sorta di collage di canzoni riempitive, dove mancano quelle 3/4 tracce che lasciano il segno, cosa che in Runnin' Wild era riuscita meglio.
Filippo Festuccia
Sabato 20 Marzo 2010, 11.22.24
40
...ce ne siamo giocato un altro...è il triste destino del ventunesimo secolo, tante giovani menti bruciate... no, seriamente e con calma: a te questo disco non sembra poco originale? poi tu puoi cercare o meno l'originalità in un disco, ok, ma il dato di fatto resta. ti invito comunque ad essere un po' più civile, nei limiti del possibile. e soprattutto a non scrivere in caps.
LUPO
Sabato 20 Marzo 2010, 0.37.03
39
SAPETE CHE VI DICO?? ANDATEVI A SENTIRE UN BEL CONCERTO LIVE AT WEMBLEY DI GIGI D'ALESSIO CHE E' MEGLIO!!!!! MAGARI COME SPECIAL GUEST ANNA TATANGELO !! CHE NE DITE? BEL PROGRAMMINO VERO??? TROPPO SCONTATO, TROPPE RIME NEI TESTI, RIFF ELEMENTARI !! DAVVERO , CANCELLATEVI PROPRIO DA STO FORUM CHE FATE PIU' BELLA FIGURA COSI' EVITATE DI SCRIVERE CAZZATE!!!!!!!!!!! VAI GIGI SEI TUTTI NOIIII !!! AHAHAHAH QUESTO VI MERITATE !!!!!!!!!!!
Andre
Domenica 14 Marzo 2010, 1.53.48
38
Loro sono dei fighi, live spaccano come pochi sanno fare... Questo loro secondo album lo ho trovato però meno di impatto del primo.. Ma cmq valido.
Filippo Festuccia
Domenica 7 Marzo 2010, 15.12.59
37
...proprio perché l'immobilità della proposta alla lunga stufa, secondo me
tribal axis
Domenica 7 Marzo 2010, 15.11.36
36
quando ascolto gli Airbourne non presto attenzione all'originalità della proposta: sarebbe l'approccio sbagliato. gli Airbourne sono energia. bisogna apprezzarli per questo senza pretendere nient'altro. tuttavia quest'album lo trovo inferiore al precedente: le canzoni mi sembrano più fiacche e meno sincere, meno convinte.
Filippo Festuccia
Domenica 7 Marzo 2010, 11.30.53
35
è anche la mia idea. e proprio perché hanno tutte queste potenzialità mi aspetto di più da loro.
zerba
Sabato 6 Marzo 2010, 22.13.32
34
dite quello che volete ma io sto album lo adoro, puro e schietto hard rock. Il futuro sono loro, il rock sono loro, in giro non c'è tanto di meglio (di nuove band rock)
Beast
Venerdì 5 Marzo 2010, 20.55.37
33
Minchia che pigrone... vabè allora se vieni te la offro io
Filippo Festuccia
Venerdì 5 Marzo 2010, 19.13.11
32
@Beast: se scendete a Roma sì =P io la strada non me la faccio di certo
Beast
Venerdì 5 Marzo 2010, 18.10.13
31
Ok, ora che siamo tutti d'accordo ci vediamo a Bologna per una birrona, e offre il Festuccia
Filippo Festuccia
Venerdì 5 Marzo 2010, 13.25.02
30
@Nightblast: followers con ottime potenzialità tuttavia.
Nightblast
Venerdì 5 Marzo 2010, 10.01.18
29
Il discorso non è se siano o no una buona band...Gli Airbourne sono una buona band, ma che a conti fatti nulla da ad una scena oltremodo satura. Se poi vogliamo erigerli a eredi degli AC/DC, bhè, io continuo ad ascoltare gli originali. Ci sono una marea di band che propongono lo stesso genere dei mostri sacri, e magari a volte risultano anche migliori degli ultimi lavori in studio dei grandi a cui si ispirano, ma i veri grandi non sono i followers. Tra questi ci sono buone band, come gli Airbourne, ma sempre di followers stiamo parlando.
Nikolas
Giovedì 4 Marzo 2010, 21.04.40
28
Sisi assolutamente, ho un po' generalizzato
Filippo Festuccia
Giovedì 4 Marzo 2010, 19.58.05
27
@Nikolas: vedo che siamo d'accordo, tuttavia aspetterei ad etichettare gli Airbourne come cloni e stop (cosa che infatti mi sono sempre guardato dal fare): hanno tempo per maturare, e hanno la passione giusta per lasciare il segno.
Nikolas
Giovedì 4 Marzo 2010, 19.40.35
26
@Yuri: scusa se mi permetto, ma il fatto (vero o meno) che ora gli ac/dc facciano cagare è assolutamente slegato dal contesto. Loro questo sound l'hanno creato e sono famosi per quello, hanno creato un mito e possono camparci sopra quanto vogliono (e noi siamo liberi di non apprezzarlo), ma se un'altra band campa sopra alle invenzioni altrui, come minimo si espone a queste critiche, poi sta a loro decidere se fregarsene, è un loro diritto
Filippo Festuccia
Giovedì 4 Marzo 2010, 19.26.39
25
Yuri, immagino che tu non ti riferisca a me, visto che non ho affatto parlato male della band Per come la vedo, la critica più che alle band che citi è ricaduta sugli emuli senza arte né parte, cosa che gli Airbourne NON sono. Raramente ho visto penalizzata la creatività, perlomeno su queste pagine.
Yuri
Giovedì 4 Marzo 2010, 19.02.12
24
Se si è innovativi non va bene e giù a sentenziare contro Korn, Deftones, SYL ecc.ecc.. se non lo si è giù a parlare male di gruppi come gli Airbourne. Ma cercate di essere più obiettivi questi sono forti non si va a Wacken per ben due anni di seguito e poi se c'è un gruppo che ora fa proprio cagare sono proprio gli ac/dc!
Filippo Festuccia
Giovedì 4 Marzo 2010, 18.25.47
23
giusto, avevo letto male non che fosse una critica al tuo giudizio, ovviamente, solo la pensavo in maniera diversa
hm is the law
Giovedì 4 Marzo 2010, 18.01.25
22
@Filippo Festuccia: solo una precisazione gli ho dato 82 sono i lettori sinora ad attribuirgli 86.
hm is the law
Giovedì 4 Marzo 2010, 18.01.14
21
@Filippo Festuccia: solo una precisazione gli ho dato 82 sono i lettori sinora ad attribuirgli 86.
Filippo Festuccia
Giovedì 4 Marzo 2010, 14.52.15
20
secondo un certo criterio sì (su questo sito ha 86, non la feci io); ma secondo me ci sono certi discrimina oggettivi da utilizzare per una recensione...certo, se ti piacciono gli Airbourne così come sono prendilo assolutamente, ti piacerà. ma io da critico devo pretendere qualcosa in più che non la riproposizione di sé, anche perché già non se la sono inventata loro sta musica...
Luigi
Giovedì 4 Marzo 2010, 14.39.58
19
Questo disco non l'ho ancora sentito ma Runnin'wild merita almeno 85 alche che 71-72!
Filippo Festuccia
Giovedì 4 Marzo 2010, 14.04.00
18
@ Beast: "non so quanto si possa ancora innovare nella musica... a mio parere dal 90 in poi è stato un disastro, meglio riprendere le vecchie glorie e lustrarle ben bene". sei sicuro di quello che dici? forse nel rock è vero (ma neanche tanto), ma guarda che molto metal ha dato il meglio di sé dopo il 1990! black, death, power, progressive, il nuovo metal americano...certo che l'hard rock è cambiato poco (per quanto grossi nomi - vedi i Gotthard - siano emersi), ma la musica è sempre in movimento! sugli airbourne, questo disco comincia a stancare rispetto a Runnin' Wild, a cui avrei dato 71-72: la formula è sempre quella, e siamo a quasi 30 canzoni tutte identiche. ok, bei ritornelli, però credo che non sia una colpa chiedere di più. che poi il voto in sé è positivo ovviamente, perché sono bravi. però devono scrivere qualcosa di nuovo, sennò...
Beast
Giovedì 4 Marzo 2010, 13.53.32
17
Ma scusa raven, che hanno copiato spudoratamente? Se ti riferisci i versi stile Johnson o la voce che fa Joel non ci vedo niente di male, e non è poi così uguale. Se ti riferisci ad altro dimmi perchè non saprei proprio. Ripeto: per come la vedo io non copiano, semplicemente hanno basato il loro stile su quello dei loro idoli, rendendolo però moderno, e in questo ci vedo tutta l'innovazione di cui tutti parlate, visto e considerato che gli stessi ACDC non sono riusciti in questo (cito di nuovo Black Ice che è spompissimo, ma che cmq mi piace visto che amo il loro stile); hanno raggiunto i loro maestri, ora bisogna vedere se saranno in grado di superarli.
Raven
Giovedì 4 Marzo 2010, 12.27.41
16
Non essere originali è un conto, copiare spudoratamente è un altro. Suppongo che live siano effettivamente divertenti.
Tizi1970
Giovedì 4 Marzo 2010, 11.19.39
15
Li ho visti in concerto lunedì scorso ed ho trovato il loro sound molto gradevole. Belle canzoni e tanta energia. Che volete di più dalla vita? Non sono originali? Ormai comincia ad essere difficile esserlo...
ALESSIO
Giovedì 4 Marzo 2010, 11.17.57
14
Sosteniamo il vero Rock, che le nuove generazioni conoscano il vero rock che ha fatto la storia! non le band emo, poprock e derivate che stanno rovinanto tutto!!! It's only Rock'n'roll!!! Grande LUIGI!!!
ALESSIO
Giovedì 4 Marzo 2010, 11.17.57
13
Sosteniamo il vero Rock, che le nuove generazioni conoscano il vero rock che ha fatto la storia! non le band emo, poprock e derivate che stanno rovinanto tutto!!! It's only Rock'n'roll!!! Grande LUIGI!!!
Luigi
Giovedì 4 Marzo 2010, 10.53.10
12
Straquoto Beast e Alessio....it's only rock'n'roll!!!!
ALESSIO
Giovedì 4 Marzo 2010, 10.49.33
11
BEAST, sono d'accordissimo con te!!! Sono una band giovane e validissima, portano avanti un genere di rock che ha fatto la storia!!! Altro che mediocrità!!! dal vivo sono una bomba!!! Questo è Rock!
ALESSIO
Giovedì 4 Marzo 2010, 10.49.32
10
BEAST, sono d'accordissimo con te!!! Sono una band giovane e validissima, portano avanti un genere di rock che ha fatto la storia!!! Altro che mediocrità!!! dal vivo sono una bomba!!! Questo è Rock!
polenta violenta
Giovedì 4 Marzo 2010, 1.41.17
9
nati nella mediocrità moriranno nella mediocrità. alla lunga nessuno ama i follower
Beast
Mercoledì 3 Marzo 2010, 23.42.33
8
Sinceramente non capisco tutti quelli che hanno da ridire sul loro stile molto simile agli ACDC o alla poca originalità, dov'è il problema? Sono simili agli ACDC, e allora? Ci piacciono gli ACDC? Si. Sono uguali a loro? No, sono più moderni energici ecc, black ice è abbastanza triste, almeno questi spingono. Quanto alla poca originalità dico solo due cose: 1 sono agli inizi, sono giovani, hanno bisogno di tempo; 2 non so quanto si possa ancora innovare nella musica... a mio parere dal 90 in poi è stato un disastro, meglio riprendere le vecchie glorie e lustrarle ben bene.
Khaine
Mercoledì 3 Marzo 2010, 23.23.47
7
NEi negozi, Zerba!
zerba
Mercoledì 3 Marzo 2010, 22.53.01
6
dove si trova l'album? su qualche sito torrent?
Nightblast
Mercoledì 3 Marzo 2010, 21.35.43
5
Band che dal vivo rende abbastanza, ma che sul disco risulta ridicola tanta è la mancanza di idee...Sono delle copie sbiadite e fatte male degli AC/DC...
hm is the law
Mercoledì 3 Marzo 2010, 19.32.37
4
Visti dal vivo sono impressionanti. Enorme feeling con il pubblico, energia, vitalità e soprattutto tanto divertimento. Complimenti per la recensione e benvenuto.
Filippo Festuccia
Mercoledì 3 Marzo 2010, 17.53.21
3
Grazie Maurilio, mi fa piacere che tu abbia apprezzato; mi rendo conto di avere un'opinione diversa dalla stampa ufficiale (metal hammer uk - a cui per inciso sono abbonato - gli ha dato 8, che per me è incredibile), ma in fondo siamo qui per questo, no?
Maurilio
Mercoledì 3 Marzo 2010, 17.24.33
2
Divertenti, con una buona attitudine, ascoltabilissimi, ma troppo simili ai loro maestri, é davvero quasi una cover band. Comlimenti alla recensione, hai colto in pieno pregi e difetti della band. Bravi ma dovrebbero allontanarsi almeno un pó dal loro standard di canzone.
Raven
Mercoledì 3 Marzo 2010, 16.57.28
1
L'energia la riconosco, ma veramente....è un gruppo cover travestito, e pure male.
INFORMAZIONI
2010
Roadrunner Records
Hard Rock
Tracklist
1. Born To Kill
2. No Way But The Hard Way
3. Blonde, Bad And Beautiful
4. Raise The Flag
5. Bottom Of The Well
6. White Line Fever
7. It Ain’t Over Till It’s Over
8. Steel Town
9. Chewin’ The Fat
10. Get Busy Livin’
11. Armed And Dangerous
12. Overdrive
13. Back On The Bottle
Line Up
Joel O’Keefe (Vocals, Guitar)
David Roads (Guitar)
Justin Street (Bass Guitar)
Ryan O’Keefe (Drums)
 
RECENSIONI
75
67
82
ARTICOLI
24/06/2013
Live Report
AIRBOURNE + THE GUESTZ
Orion Live Club, Roma, 19/06/2013
14/03/2010
Live Report
AIRBOURNE + BLACK RAINBOWS
Una serata all'insegna dell'Hard Rock
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]