Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Mayhem
Daemon
Demo

Pinewalker
Migration
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

18/11/19
MARRAS
Where Light Comes to Die

21/11/19
SIGNUM REGIS
The Seal Of A New World

21/11/19
DUST
Breaking The Silence

22/11/19
SODOM
Out of the Frontline Trench

22/11/19
MAGIC KINGDOM
MetAlmighty

22/11/19
THE WHO
Who

22/11/19
LINDEMANN
F & M

22/11/19
CRYSTAL VIPER
Tales of Fire and Ice

22/11/19
BLOOD INCANTATION
Hidden HIstory of the Human Race

22/11/19
LORD MANTIS
Universal Death Church

CONCERTI

17/11/19
PROFANATICA + DEMONOMANCY
ALCHEMICA MUSIC CLUB - BOLOGNA

18/11/19
LEPROUS + THE OCEAN + PORT NOIR
CAMPUS INDUSTRY MUSIC - PARMA

19/11/19
SACRED REICH
LEGEND CLUB - MILANO

19/11/19
GODSPEED YOU! BLACK EMPEROR + METTE RASMUSSEN
HALL - PADOVA

20/11/19
AMON AMARTH + ARCH ENEMY + HYPOCRISY
ALCATRAZ - MILANO

21/11/19
SKID ROW + HOLLOWSTAR
PHENOMENON - FONTANETO D/AGOGNA (NO)

22/11/19
EARTH + GUEST
BLOOM - MEZZAGO (MB)

22/11/19
SKID ROW + HOLLOWSTAR
CAMPUS MUSIC INDUSTRY - PARMA

22/11/19
HEIDEVOLK + GUESTS
SLAUGHTER CLUB - PADERNO DUGNANO (MI)

22/11/19
STRANA OFFICINA + COLONNELLI
THE CAGE THEATRE - LIVORNO

Scorpions - Sting in the Tail
( 13792 letture )
La fine di una storia è spesso il momento più amaro, quello in cui ci si volta indietro a ricordare il passato, i momenti di gloria e le cadute; si ricorda quando si era giovani e ignari del proprio futuro, ignari della concreta possibilità di diventare una delle più grandi band rock della storia. Klaus Meine e Rudolf Schenker le costanti in un gruppo che ha visto avvicendarsi i migliori chitarristi del rock teutonico, con Michael Schenker e Uli Jon Roth a precedere Matthias Jabs, in formazione da più di trent’anni. Ma dopo quattro decadi di rock senza se e senza ma, questo Sting in the Tail potrebbe rappresentare l’ultimo capitolo della saga degli Scorpions.

Prima nota: non c’è stanchezza, non manierismo né autocompiacimento. Raised On The Rock è la prima tappa dell’ultima corsa, per tutti noi “cresciuti a pane e rock” un brano che brilla della luce viva e della passione del rock “puro”. Imitatori ce ne saranno stati tanti, ma nessuno ha il tocco degli Scorpions: ciò anche nonostante gli stucchevoli effetti vocali di una title-track che centra il bersaglio solo parzialmente. L’ispiratissimo lavoro della coppia d’asce Schenker-Jabs impedisce comunque a qualsiasi frame di risultare insufficiente, ma, rispetto ai recenti lavori (ricordate Humanity: Hour I, il concept che rimarrà senza seguito?), sembra mancare la prontezza dei refrain, una certa agilità delle melodie. Anche Slave Me ha passaggi discutibili: ma è un gran bel pezzo, deciso e compatto. Arriviamo però a passo spedito al primo, vero highlight di Sting in the Tail: The Good Die Young è un ca-po-la-vo-ro, non si discute. Tarja Turunen arricchisce l’estasi sonora con il suo talento cristallino, Meine d’altro canto non si fa pregare e sfodera una prestazione di livello galattico, come d’altra parte nella corazzata No Limit. Gli Scorpions sono sempre loro, non è passato un giorno da Blackout o da Love At First Sting, richiamato anche nel titolo: ma questi venticinque anni sono serviti ad ispessire il suono (Rock Zone è a tratti devastante). Lorelei soddisfa anche la nostra voglia di Queen con una ballad intensa e melodicamente geniale, tanto nel cantato quanto nel guitar work. E, se il party rock di Turn You On può risultare un po’ datato, nondimeno è efficace; ma siamo lontani dai picchi compositivi del disco. La maturità degli Scorpions fa sì che rendano clamorosamente meglio nei brani lenti o comunque maggiormente strutturati, avendo già detto tutto quello che c’era da dire nell’heavy rock: in Sting in the Tail sono le ballad a stregare l’ascoltatore, ponendosi tra le migliori mai realizzate dal combo di Hannover. Non fa eccezione la stralunata SLY (Assault On Helgrind G), mentre la sostenuta Let’s Rock offre meno di quanto promette: refrain non azzeccato, ma strofa strepitosa, come Spirit of Rock, che paga anche un sound lontano dalla perfezione. La chiusura è da lacrimuccia, con un titolo che dice tutto: The Best Is Yet to Come, il meglio deve ancora venire, verosimile canto del cigno di una band che al rock ha dato tutto e in cambio ha ricevuto tutto, ha messo in gioco talento, passione, cuore, anima e ha ricevuto la fama che si è meritata.

Chiudo con tre sensazioni: gioia, dolore e speranza. Il dolore perché gli Scorpions, alla fine di questo tour, potrebbero non essere più. La gioia perché ci lasciano un grandissimo album, un’uscita di scena (?) come meglio non si poteva immaginare. La speranza di poterli vedere dal vivo, e che qualche promoter faccia di tutto per portarli in Italia. Abbiamo ancora bisogno di rock.



VOTO RECENSORE
80
VOTO LETTORI
74.9 su 80 voti [ VOTA]
Aceshigh
Domenica 7 Gennaio 2018, 18.28.05
55
Ottimo album! Se non fosse per un calo nelle ultime tracce (comunque buone) si potrebbe parlare tranquillamente di capolavoro. Insieme a Humanity e Unbreakable costituisce un trittico assolutamente da avere. Voto 87
Andy
Mercoledì 23 Agosto 2017, 23.34.04
54
questo ennesimo capitolo scorpions riesce solo a meta'...alcune canzoni come no limit..turn you on...good die young , lorelei e yet to come sono veramente belle e coinvolgenti ma altre ad inizio album risultano un po banali e gia' sentite!
andy usurper
Mercoledì 18 Marzo 2015, 5.06.32
53
Disco stupendo intenso,emozionante ,Lorelei solo loro potevano scriverla e renderla un classico, e poi l'i inzio ,da bomba,canzone devastante,puro Scorpions style come il resto dell'album,molto energetico,e le parti più lente emozionanti davvero,da paura!Non potevano fare meglio,"Ora"disco dei più belli dell'intera discografia e senz'ombra di dubbio degli ultimi 20 anni,Grandissimi!
InvictuSteele
Giovedì 19 Febbraio 2015, 20.04.33
52
Album della madonna. Punto. 85 per me.
Lorenzo
Lunedì 21 Luglio 2014, 12.15.50
51
Non mi esalta molto l'album nel suo complesso, ma è innegabile che ci sono dei pezzi fantastici. La performance live del 18 luglio all'Hydrogen Festival ha avuto delle pecche, a mio vedere (assolo di wind of change sballatissimo e una hit between the eyes fuori tempo, forse complice l'assenza di Kottak), ma vederli dal vivo è sempre una grande emozione. Shenker su tutti.
dario
Martedì 10 Giugno 2014, 19.21.29
50
Io invece non lo trovo poi un granchè. Mi sembra poco ispirato, leggero e con poco impatto. Degli ultimi lavori preferisco di gran lunga Humanity. Voto 60.
Pasquale
Venerdì 9 Marzo 2012, 23.43.41
49
Penso sia un ottimo album ai livelli di una volta...penso si ritirino solo nel fare tour, ma album e la loro musica ne sentiremo ancora
Maurizio
Mercoledì 21 Settembre 2011, 15.29.43
48
Decisamente un ottimo modo per salutare i fans, oramai brizzolati.
Niko
Lunedì 15 Agosto 2011, 12.21.43
47
Solido disco nel quale possiamo ascoltare con fervore terremotanti inni all'hard-rock più puro ( Turn You On ,per esempio ) mescolati alle tipiche, toccanti ballad del gruppo di Hannover.Da avere!
Khaine
Mercoledì 13 Aprile 2011, 12.35.26
46
Peppe, ti dò un unico avvertimento: piantala di spammare e di infastidire.
IronPuorco
Venerdì 8 Aprile 2011, 5.37.53
45
che palle una noia mortale è dal 1994 che non riesco ad ascoltare un disco degli scorpioni senza andare in letargo-_- ZZzz°°°...una noia e una palla mortale mamma mia santissima, c'è chi li definiva melodic ballads band,bhe hanno visto giusto!,ogni album è lo stampino copia incollato dell'altro tipo quelle merdacce degli ac/dc,che sono 20 anni che ci propinano sempre la solita minestra avariata e riscaldata, e dico 20! , fanno album tutti uguali!!! grazie alla tecnica inventata da loro la famosa: Taglia_copia_&_incolla! che palle,stessa cosa vale per gli scorpioni la formula è la seguente: 1) album 2 ) 10 tracce + o - 3 ) 7 mega lentoni da far venire il diabete allo zucchero filato in persona! 4) 3 canzonicine veloci pseudo rock",giusto per attirare qualche nuovo fan bimbominkia tra le loro fila 5) il resto è noia ... questi vecchiacci puzzolenti e decrepiti è ora che se ne vadano a fanculo in pensioni insieme ai loro colleghi "venduti" dei merdallica! ora vado che sento dei latrati di puorci in lontananza..ah già è l'ultimo degli scorpion e speriamo lo sia per sempre c'è bisogno di aria nuova da queste parti.
Valerio
Sabato 15 Gennaio 2011, 5.07.43
44
io vado a Budapest a sentirli..mi sembra la meta più vicina e abbordabile, almeno da Roma.. Non sono mai stato ad un loro concerto, quindi DEVO andare, è una delle cose che devo per forza fare nella mia vita..
hellvis
Lunedì 29 Novembre 2010, 13.59.43
43
Bellissimo. Non me l'aspettavo.
mariela
Martedì 26 Ottobre 2010, 20.47.04
42
scorpions sono venuti in bulgaria . spero tanto per voi di avere la stessa fortuna scorpions davero fortisimi
DonatoGibson
Sabato 12 Giugno 2010, 15.32.45
41
Tu credi che sia cosi? Eppure in Italia sono venuti artisti del calibro di deep purple, roger waters, mark knopfler, Bruce Springsteen, ZZ top, Sting, Genesis e molti altri. Non mi spiego come mai una delle colonne portanti dell'hard rock quali gli Scorpions non ci considerino una meta da raggiungere per i loro infiniti tour. Se è come dici tu sono allora i nostri promoter ad essere razzisti e non loro e ciò sarebbe una mezza pena. Spero solo di scoprirlo perchè vederli in italia sarebbe un'esperienza magnifica per tutti, per non parlare del consenso che riscuoterebbero.. Continuiamo cmq a controllare il loro sito per possibili date. A presto.
Filippo Festuccia
Sabato 12 Giugno 2010, 10.36.56
40
@Donato: penso che siano i promoter a snobbarli, in realtà. e non capisco il perché.
DonatoGibson
Sabato 12 Giugno 2010, 2.30.22
39
Sono abbastanza d'accordo con la tua recensione. Certo, Sting in the Tail non ha lo stesso spessore degli album precedenti ma è pur sempre un buon album da ascoltare, soprattutto per le ballads, che ne costituiscono il pezzo forte. Speriamo veramente che gli Scorpions vengano anche da noi perchè comincio a sospettare che ci snobbino un poco, dal momento che non ricordo date in Italia da anni, non considerando il Gods of Metal del 2007 a Milano. W matthias Jabs...
Painkiller
Mercoledì 7 Aprile 2010, 13.46.39
38
Questo dischetto sta crescendo ad ogni ascolto ...... bello davvero. Moderno e "Scorpions" allo stesso tempo.....
Filippo Festuccia
Giovedì 1 Aprile 2010, 12.55.28
37
lo dico a chi prima parlava di humanity. ho letto un'intervista su un sito francese a matthias jabs che dice che hour I è il nome del concept, ma non significa che esista una hour II. non è proprio prevista dalla storia. quanto allo scioglimento, il tour sarà lunghissimo (oltre due anni, credo).
Renaz
Mercoledì 31 Marzo 2010, 12.57.38
36
ahahah vero?
Piè!
Mercoledì 31 Marzo 2010, 11.59.26
35
Renaz: ...e te pareva! sempre privilegiati sti giapponesi!
Renaz
Mercoledì 31 Marzo 2010, 11.32.10
34
@piè!: La tredicesima traccia è una bonus track (Thunder and Lightning) per il mercato giapponese...
piè!
Mercoledì 31 Marzo 2010, 8.44.58
33
si, ma la 13 traccia non c'è nell'album....... uscirà qualche altra versione che la conterrà????????????
Giacomo
Martedì 30 Marzo 2010, 14.15.45
32
Io l'anno scorso sono andato a Essen a ottobre a sentirli... E qst anno di nuovo in germania!!!
Filippo Festuccia
Sabato 27 Marzo 2010, 20.28.30
31
per voi del nord è più facile, io da roma ci metterei un bel po'
KEANE
Sabato 27 Marzo 2010, 18.09.16
30
SE NON VENGONO IN ITALIA VADO IN SVIZZERA
Filippo Festuccia
Venerdì 26 Marzo 2010, 21.36.50
29
@ Giulia: grazie... possiamo solo sperare che sia come dice frankiss, e cioè che prima o poi ritorneranno, ma avrai intuito che non la penso così...
superPescerosso
Venerdì 26 Marzo 2010, 21.29.27
28
qui a Milano nn si trova ancora, è allucinante!!
giulia
Venerdì 26 Marzo 2010, 20.56.05
27
finito di leggere questa recensione mi è venuto quasi da piangere...non posso credere che gli scorpions dopo questo album non ci saranno più! =(... Spero con tutto il cuore che vengano in Italia...tutti i giorni sono sul sito per vedere se nelle tour dates c'è scritta qualche città italiana..! quest'attesa è davvero straziante! comunque complimenti, bella recensione...
Painkiller
Venerdì 26 Marzo 2010, 9.32.31
26
..... come diceva Re Theoden (il Signore degli Anelli) a proposito del suo popolo: "Se dev'essere la nostra fine, allora farò fare loro una GRANDE fine che venga ricordata per sempre!
Painkiller
Venerdì 26 Marzo 2010, 9.28.27
25
mettiamola così: si parla di ultimo tour dei Maiden già da da prima di "a matter ..." e dickinson ha 52 anni, harris, nicko e murray 54, smith 53. E tutti noi pensiamo che sia un palla creata ad hoc. Lo stesso vale per gli ac/dc, classe '55 e ' 53 i fratelli young, ma classe '47 brian johnson ... Rudolf e Klaus hanno 62 anni, ci potrebbe anche stare che siano un po' stanchi della vita on the road no? Non tutti sono Ronnie James Dio (68 primavere), che combatte il cancro e vuol tornare presto sul palco... e poi, forse, è anche una speranza ... ci mancheranno i nostri "dinosauri", ma credo che nessuno di noi, musicalmente parlando, li voglia vedere, o meglio, sentire, trascinarsi e spegnersi lentamente .....
frankiss
Giovedì 25 Marzo 2010, 23.39.38
24
Filippo, non ti inalberare per ciò che ho detto ...è solo che avendo lavorato nel music Biz come parte attiva conosco i meccanismi e le fini strategie...ecco perchè diffido sempre degli annunci a sensazione.....tutto qui. L'esperienza mi ha insegnato che certe dichiarazioni, quasi sempre, sono strumentali e finalizzate a un qualcosa...
Filippo Festuccia
Giovedì 25 Marzo 2010, 18.27.09
23
mettila così: a noi piace viverle di sensazione ste cose. è chiaro che c'è band e band. se - giusto per citare il tuo nick - lo annunciassero i kiss, non ci crederei neanche per un secondo...
frankiss
Giovedì 25 Marzo 2010, 17.17.59
22
abile strategia del loro ufficio marketing....ricordo parecchie band allo strombazzato tour d'addio che incidono e suonano live dopo molti anni..occhi aperti guys...
Khaine
Giovedì 25 Marzo 2010, 14.44.11
21
No
Painkiller
Giovedì 25 Marzo 2010, 14.32.16
20
Sì.
Filippo Festuccia
Giovedì 25 Marzo 2010, 14.01.31
19
sì.
Frankiss
Giovedì 25 Marzo 2010, 13.26.59
18
ma davvero qualcuno crede realmente che gli Scorpions termineranno la loro carriera dopo questo album?
Painkiller
Giovedì 25 Marzo 2010, 12.44.14
17
@Filippo: era un po' anche una speranza ... IL DVD E' MOLTO BELLO, TI PIACERA'...
horrorifico
Giovedì 25 Marzo 2010, 10.55.49
16
Sti vecchietti ancora spaccano !!!
Filippo Festuccia
Mercoledì 24 Marzo 2010, 18.30.09
15
@Painkiller su Humanity: da quello che so normalmente non lavorano così, tendono invece a realizzare un numero di canzoni solo leggermente superiore a quelle che effettivamente saranno nel disco.
Gemini
Mercoledì 24 Marzo 2010, 18.21.13
14
Ok, grazie
Filippo Festuccia
Mercoledì 24 Marzo 2010, 17.47.40
13
Bravo Gino, è quella. Sul player ce l'avevo segnata così e non ho controllato come l'avevo scritta prima, chiedo venia. Ascoltatela perché è veramente bella. Grazie mille per i complimenti, l'ho scritta di getto perché sono sinceramente triste per questo scioglimento, e perché accadrà prima che io possa vederli dal vivo. mi prenderò il dvd che consiglia painkiller...
zerba
Mercoledì 24 Marzo 2010, 17.20.11
12
grande album, 80. Raised to rock la migliore
Painkiller
Mercoledì 24 Marzo 2010, 16.50.19
11
se per caso qualsuno se lo fosse perso, consiglio vivamente il dvd ufficiale "live at wacken 2006 - A night to remember". Zeppo di classici, qualità video e audio eccellente e Uli Roth, Michael Schencker e Herman Rarebell come ospiti...
Painkiller
Mercoledì 24 Marzo 2010, 16.48.34
10
Bella "Gino sul pezzo"!
Gino
Mercoledì 24 Marzo 2010, 16.44.21
9
dovrebbe essere la 10° traccia: "SLY (Assault on Helgrind G)"
Painkiller
Mercoledì 24 Marzo 2010, 16.31.57
8
Già, che è? Non è nemmeno come bonus in altre edizioni .....
Gemini
Mercoledì 24 Marzo 2010, 16.08.32
7
Non l'ho ancora ascoltato, però da molte parti ne parlano bene, non ultimo proprio qui Spero solo che non siano belle parole e buoni voti "dovuti", "alla carriera", ma che si tratti davvero di un bel lavoro... tanto comunque la speranza di vederli dal vivo dovrò abbandonarla :'-( Solo una domanda: ma che è "Assault on Helgrind G"?? non è segnata nè nella colonnina della tracklist a fianco nè sul sito ufficiale...
Federico95
Mercoledì 24 Marzo 2010, 16.04.44
6
L'album ancora non l'ho sentito, ma devo dire che questa è una bellissima recensione, la parte iniziale mi ha fatto scendere qualche lacrimuccia, devo ammetterlo... Bravo!
Painkiller
Mercoledì 24 Marzo 2010, 15.13.27
5
Filippo, concordo sul tuo timore circa un episodio chiuso da solista ma io intendevo dire che magari hanno pezzi provenienti da quelle sessions che potrebbero completare.....mi pare una prassi diffusa ultimamente ...
Filippo Festuccia
Mercoledì 24 Marzo 2010, 14.48.47
4
@Painkiller: su Humanity - Hour II non ho speranze. si sciolgono dopo il tour, e forse è meglio lasciarlo incompiuto che vederlo ripreso da uno di loro come album solista o cose varie. per sentire ancora il brivido di Meine tra poco c'è Avantasia comunque
Broken Spirit
Mercoledì 24 Marzo 2010, 14.44.39
3
Grande dolore... Però forse la mossa di ritirarsi nel momento migliore è molto meglio di un progressivo declino...
Radamanthis
Mercoledì 24 Marzo 2010, 14.09.59
2
Ascoltato e devo dire che è veramente bello! Non sembra per niente l'album di addio di una band, non prova neppure lontanamente ad autocelebrarsi ma propone un rock classico ma comunque attuale e come sempre fresco! Grandi ScorpionS...con la speranza che l'annuncio dello scioglimento sia solo una mossa commerciale (piu' dischi venduti e piu' gente dal vivo), ma purtroppo mi sa che una band come i Nostri non abbiano bisogno di certe mosse x poter riempire un concerto nè tantomento x vendere decentemente...anzi...Comunque senza vivere nel futuro c'è tempo di assaporarsi e gustarsi questo disco!
Painkiller
Mercoledì 24 Marzo 2010, 13.50.06
1
Attnedo di poterlo ascoltare bena ma dico che: - la recensione è molto bella - è vero quel che Filippo dice a proposito delle ballads. Negli ultimi album le loro ballad sono tornate a brillare. Perfino il brutto eye to eye contiene una gemma, "a moment in a million years" - non vedo l'ora di poterli vedere dal vivo, è uno dei pochi "big" che mi mancano. - può darsi esca un seguito di Humanity, magari come epitaffio discografico, senza tour, o come bonus di un dvd o special edition ...
INFORMAZIONI
2010
Universal Music Enterprises
Hard Rock
Tracklist
1. Raised On Rock
2. Sting in the Tail
3. Slave Me
4. The Good Die Young
5. No Limit
6. Rock Zone
7. Lorelei
8. Turn You On
9. Let’s Rock
10. SLY
11. Spirit of Rock
12. The Best Is Yet to Come
Line Up
Klaus Meine (Vocals)
Matthias Jabs (Guitar)
Rudolf Schenker (Guitar)
Pawel Maciwoda (Bass)
James Kottak (Drums)

Guest Musician
Tarja Turunen (Backing Vocals on track 4)
 
RECENSIONI
80
74
75
80
61
86
95
95
80
94
84
91
80
ARTICOLI
01/08/2019
Live Report
SCORPIONS
LUCCA SUMMER FESTIVAL - Piazza Napoleone, Lucca (LU), 27/07/2019
30/07/2018
Live Report
SCORPIONS
Arena di Verona, 23/07/2018
04/07/2016
Live Report
SCORPIONS
MEO Arena, Lisbona, 28/06/2016
14/11/2015
Live Report
SCORPIONS + GUESTS
Roma / Assago (MI), 9-11/11/2015
07/03/2015
Articolo
SCORPIONS - URAGANO TEDESCO
La recensione
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]