Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Mayhem
Daemon
Demo

Pinewalker
Migration
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

18/11/19
MARRAS
Where Light Comes to Die

21/11/19
SIGNUM REGIS
The Seal Of A New World

21/11/19
DUST
Breaking The Silence

22/11/19
SODOM
Out of the Frontline Trench

22/11/19
MAGIC KINGDOM
MetAlmighty

22/11/19
THE WHO
Who

22/11/19
LINDEMANN
F & M

22/11/19
CRYSTAL VIPER
Tales of Fire and Ice

22/11/19
BLOOD INCANTATION
Hidden HIstory of the Human Race

22/11/19
LORD MANTIS
Universal Death Church

CONCERTI

17/11/19
PROFANATICA + DEMONOMANCY
ALCHEMICA MUSIC CLUB - BOLOGNA

18/11/19
LEPROUS + THE OCEAN + PORT NOIR
CAMPUS INDUSTRY MUSIC - PARMA

19/11/19
SACRED REICH
LEGEND CLUB - MILANO

19/11/19
GODSPEED YOU! BLACK EMPEROR + METTE RASMUSSEN
HALL - PADOVA

20/11/19
AMON AMARTH + ARCH ENEMY + HYPOCRISY
ALCATRAZ - MILANO

21/11/19
SKID ROW + HOLLOWSTAR
PHENOMENON - FONTANETO D/AGOGNA (NO)

22/11/19
EARTH + GUEST
BLOOM - MEZZAGO (MB)

22/11/19
SKID ROW + HOLLOWSTAR
CAMPUS MUSIC INDUSTRY - PARMA

22/11/19
HEIDEVOLK + GUESTS
SLAUGHTER CLUB - PADERNO DUGNANO (MI)

22/11/19
STRANA OFFICINA + COLONNELLI
THE CAGE THEATRE - LIVORNO

Spiral Architect - A Sceptic’s Universe
( 7513 letture )
E' successo a diversi ottimi musicisti di dare vita ad un progetto estremamente ambizioso, coltivarlo nel corso di molti anni per permettergli di rendere al massimo delle sue potenzialità e finire per avere da vivere soprattutto dalle attività collaterali svolte nel frattempo, magari al solo scopo di poter dedicare a quel progetto tutte le risorse necessarie per farlo sviluppare nel migliore dei modi.
Succede anche che Mike Patton sia famoso per il fatto di essere stato lo storico vocalist dei Faith No More, e magari nessuno immagina che i Mr. Bungle esistevano già in un'epoca in cui il cantante dei Faith, non era neppure lo stesso Patton. Quella degli Spiral Architect è stata ed è per molti versi una di queste "storie" discografiche, musicisti che si dedicano al loro capolavoro, mentre lavorano come turnisti o collaborano stabilmente con altri musicisti per mantenersi (per non parlare di tutti quelli che per mantenersi fanno lavori che non hanno niente a che fare con la musica!).

I nomi di Asgeir Mickelson o Lars Norberg probabilmente suoneranno del tutto nuovi al lettore, non altrettanto sicuramente quelli dei Testament, dei Satyricon o degli Arcturus che si servono a più riprese delle preziose capacità di questi musicisti norvegesi per i loro tour o per i loro album.
Gli Spiral Architect nascono nel 1993, anche se il vocalist di A Sceptic's Universe si sarebbe aggiunto solo qualche anno più tardi. Nel sito della band, campeggia un "manifesto" (testuale nel sito) estremamente ambizioso, in cui si può trovare la definizione "advanced-metal" in riferimento alla musica del quintetto norvegese. Colpisce ancora maggiormente l' esplicita dichiarazione di intenti che indica come obiettivo della band la creazione di un sound tale da "ridefinire" ("push" nel sito) il limite delle capacità del musicista e dell' essere umano.
Ci si potrebbe chiedere se nel primo ed unico disco uscito a nome della band in Europa nel 2000 si riscontri o meno una tensione intellettuale tale da giustificare squilli di tromba del genere. Basta un minimo di attenzione, a mio parere, per rendersi conto che tanta dovizia di propositi è tutt' altro che ingiustificata.
Ascoltando la prima volta A Sceptic's Universe si può avere l' iniziale impressione che si tratti di un disco metal-progressive, un po' per l' estrema perizia tecnica, un po' per il fatto che molte sfumature sonore possono ricordare i fasti del sound che ispirò a suo tempo band di maggiore fama come i Dream Theater.
Ad un ascolto più attento di brani meravigliosi come Spinning o Insect ed andando al di là di una produzione inusuale per un disco metal "del nuovo millennio" si comprende abbastanza facilmente di essere di fronte ad un concept del tutto nuovo. Personalmente ho potuto riscontrare anche nei testi dei brani delle implicite conferme a questa sensazione (l' espressione "A chamilion with words" ricorderà sicuramente qualcosa agli aficionados di un'altra band scandinava).
La definizione di metal-progressive sta palesemente stretta a questo disco, gli stessi interventi di chitarra classica o delle tastiere assumono un significato completamente originale nei brani che lo compongono.

L'impostazione del ritmo e degli arrangiamenti non ha niente a che vedere con il metal "mainstream", si tratta di architetture meravigliose, complesse e strutturatissime che rapiscono l' orecchio allenato ed educano quello del neofita.
L'approfondimento dei temi musicali è tale da far passare quasi in secondo piano il drumming soverchiante di Mickelson o i virtuosismi di Norberg. In questo senso il titolo del disco sembra davvero azzeccatissimo, "l' universo di uno scettico" esprime perfettamente l'idea di una musica che non accetta limiti espressivi, che si fa forte del sovvertimento dei pregiudizi, dei generi, degli esercizi di chitarra, dell' accademicità di molti pur ottimi altri LP. L'attacco di batteria in Conjuring Collapse emoziona, nonostante possa essere di insegnamento per la maggior parte dei batteristi rock. La voce ha davvero poco a che fare con quella di un LaBrie, ricorda gli anni settanta nel timbro e nella tecnica, ma propone soluzioni innovative di continuo mettendosi sempre in discussione in nome del sound generale del brano.
Dischi come questo dicono forse anche di più di quello che comunicano in termini musicali, esprimono l' atteggiamento che l' arte assume quando spezza il pregiudizio e cerca il capolavoro. Se siete stanchi di un metal che si esprime soprattutto per generi non perdetevi A Sceptic's Universe, magari non è necessariamente vero che nella musica sia stato già provato tutto quello che c' era da provare.



VOTO RECENSORE
99
VOTO LETTORI
62.11 su 70 voti [ VOTA]
progster78
Sabato 29 Giugno 2019, 10.59.46
14
E' un peccato,un vero peccato che questa band abbia pubblicato solo un album perche' qui ci troviamo di fronte a una perla del prog metal. Durante l'ascolto si sentono echi dei Fates Warning e dei Watchtower ma sarei riduttivo perche' I Spiral Architect camminano con le loro gambe. Disco geniale e pazzesco con tecnicismi da far venire i brividi ai veri amanti del genere..D'accordo con il voto del recensore 99!
GT_Oro
Venerdì 23 Maggio 2014, 21.37.01
13
Ho ascoltato questo disco da poco, non lo avevo mai sentito prima (lo premetto, perché ci sono dischi che presi via dal loro periodo storico-musicale di uscita ne possono guadagnare o perdere). Se dovessi votare il lato tecnico esecutivo 99 sarebbe il voto giusto. Se dovessi votare considerando anche il missaggio e la produzione sarebbe 89 (suoni ultrapiatti, una batteria che sembra suonata dentro un tubo di cartone). Purtroppo (anche se forse mi attirerò le ire di qualcuno) questo disco meritava, esagero, esigeva, di rimanere strumentale. Anche perché una voce (ovviamente per mio gusto) così insopportabilmente sforzata, gorgheggiata, sopra e sotto tutto il resto del gruppo senza incontrarlo mai, difficilmente la potevano trovare. Mi era venuta voglia di skippare avanti tutte le volte che arrivava la voce, veramente insopportabile. Quindi alla fine il tutto scende a 80. Occasione rovinata.
Delirious Nomad
Mercoledì 19 Febbraio 2014, 13.55.31
12
I Cynic con alla voce il cantante dei Watchtower. Un gran lavoro assolutamente, tecnicamente immenso e compositivamente ispiratissimo... Ma Focus é uscito sette anni prima, e ciò che qui non é Cynic é dei gruppi techno thrash degli '80. Oltretutto il titolo é un chiaro richiamo, essendo cinismo e scetticismo due scuole filosofiche dell'antica Grecia .Non inventano molto insomma, per me comunque un 85 meritatissimo
Fra
Giovedì 9 Gennaio 2014, 22.53.53
11
Al di la del valore dell'album, non parlerei troppo di originalità: musicalmente sono similissimi ai Sieges Even (che suonavano già negli '80s) e vocalmente sono praticamente identici agli Psychotic Waltz...
pd75
Lunedì 11 Novembre 2013, 22.28.49
10
un cd capolavoro.da ascoltare e riascoltare.pochi gruppi riescono a suonare come loro.forse la torre di guardia e memento waltz.
Northcross1
Giovedì 18 Aprile 2013, 20.48.32
9
All'inizio lo trovavo privo di emozioni, ma dopo innumerevoli ascolti ho capito la sua grandezza ed immensità. Davvero un disco clamoroso, da ascoltare e ri-ascoltare! 100
Absynthe6886
Martedì 26 Ottobre 2010, 16.25.23
8
Mi sono scappate un "n" e una "s". Il titolo dell'album dei Twisted Into Form è "Then Comes Affliction To Awaken The Dreamer". ASCOLTATELO!!!
Absynthe6886
Martedì 26 Ottobre 2010, 16.22.16
7
Recensione che definire calzante è dir poco!!! Un album concettuale come pochi, da ascoltare, ascoltare, ascoltare, oserei dire da STUDIARE. Imprescindibile la musica dalle liriche, da leggere, rileggere, ed ancora leggere attraverso le nove tracce che compongono l'opera. Questo lavoro va assorbito al di là delle singole prestazioni, e delle capacità, stupefacenti, dei cinque coinvolti. Esso è in grado di spaziare, nei suoi episodi, attraverso una moltitudine di colori, emozioni ed ambienti sonori, tutti condensati in un unicum nella discografia della band, e del suo genere (vale la pena chiedersi se poi esiste un genere che lo definisca!). Capisco perfettamente lo scetticismo (ma guarda un po') di molti nell'approcciarsi ad un album che è ostico come pochi. Ma garantisco: una volta che entra, non ti lascia più. Disperante, malinconico, ma allo stesso tempo illuminante come pochi altri. Chi parla di MIRACOLO, non lo fa a torto! P.S.: Vale la pena menzionare anche i Twisted Into Form, autori nel 2006 dell'altrettanto splendido, ma meno intricato, The Come Affliction To Awaken The Dreamer, nati dagli "ex-Architetti" Leif Knashaug e Kaj Gornitzka.
Khaine
Lunedì 29 Marzo 2010, 20.52.26
6
@ Ubik: non c'è assolutamente da lapidare! Questo può assolutamente essere visto come un disco freddo -io lo trovo coinvolgente, però capisco i motivi di un'opinione completamente contraria
Ubik
Lunedì 29 Marzo 2010, 20.43.36
5
A me nn piace troppo. Di sicuro un bel lavoro e loro agli strumenti son bestiali ma la voce non riesco proprio ad ascoltarla. Poi (non lapidatemi) lo trovo freddo come album e mi lascia indifferente emotivamente comunque è un buon album da 80 per me
Khaine
Mercoledì 24 Marzo 2010, 19.01.39
4
@ Luca: magari ce ne fossero di miracoli come questo!
Luca
Mercoledì 24 Marzo 2010, 14.58.51
3
Assolutamente incredibile il livello di complessità di questi pezzi . Solo per comporli serve una mente superiore, per suonarli capacità semplicemente disumane, non per ultime capacità mnemoniche assolutamente fuori del comune. Ho ascoltato Spinning per caso, su Las Fm e mi chiedevo chi potesse aver venduto l'anima al diavolo per avere in cambio queste capacità. Ad ogni ascolto scopro sfumature nascoste e mi convinco sempre di più che questi hanno veramente scritto qualcosa di importante, al di là del successo che un genere così difficile potrà mai avere. Il massimo dei voti ed una speranza: FATECI AVERE ANCORA MIRACOLI COME QUESTO.
emanuele
Mercoledì 3 Gennaio 2007, 21.00.25
2
nel dare il voto ho sbagliato e ho dato 10 a questo immenso capolavoro ...vabbè apparte questo, che dire??? E' perfetto in ogni sua parte Lars al basso fa cose uniche (neanche Di Giorgio e Malone suonano tanto bene) il guitar work è fantastico,altro che le solite cavolatine progressive, e poi il batterista è assolutamente disumano. Altro pregio della band è la voce...FANTASTICAAAAAA
R4uL
Lunedì 12 Settembre 2005, 9.29.55
1
Semplicemente immenso, io quando sento questo disco mi viene voglia di mettermi a piangere...sembra che gli strumenti parlino insieme e diano vita a una conversazione mai banale. Assolutamente da proporre a tutti quelli che sono stanchi della solita solfa!
INFORMAZIONI
2000
Sensory/Laser's Edge
Advanced Metal
Tracklist
1) SPINNING
2) EXCESSIT
3) MOVING SPIRIT
4) OCCAM'S RAZOR
5) INSECT
6) CLOUD CONSTRUCTOR
7) CONJURING COLLAPSE
8) ADAPTABILITY
9) FOUNTAINHEAD
Line Up
OYVIND HAEGELAND :VOCE
STEINAR GUNDERSEN :CHITARRA SOLISTA
ANDREAS JONSSON :CHITARRA
LARS K. NORBERG :BASSO
ASGEIR MICKELSON :BATTERIA
 
RECENSIONI
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]