Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Therion
Beloved Antichrist
Demo

Millennium
Awakening
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

23/02/18
CHRIS BAY
Chasing The Sun

23/02/18
ARMORED DAWN
Barbarians In Black

23/02/18
DRIVE BY WIRE
Spellbound

23/02/18
CHRONIC HATE
The Worst Form of Life

23/02/18
KILLING GANDHI
Aspirations of Failure

23/02/18
OBLIVION (FRA)
Resilience

23/02/18
TENGGER CAVALRY
Cian Bi

23/02/18
THUNDERMOTHER
Thundermother

23/02/18
REVERTIGO
ReVertigo

23/02/18
APOSTLE OF SOLITUDE
From Gold To Ash

CONCERTI

23/02/18
ANGEL WITCH + ANGEL MARTYR + FORGED IN BLOOD + URAL
ALCHEMICA CLUB - BOLOGNA

23/02/18
NILE + TERRORIZER + GUESTS
CIRCOLO COLONY - BRESCIA

23/02/18
HIEROPHANT
NOVAK - SCORZE' (VE)

23/02/18
TURBOCHARGED + VIOLENTOR + THE RADSTER
CELLAR THEORY - NAPOLI

23/02/18
HOPELESS + QUMA + SILENCE PREVAILS
POP EX-LAVANDERIE RAMONE - TORINO

23/02/18
BURIAN + ULFHEDNAR + AMRAAM + CRUELTY FORCE
FUCKSIA - ROMA

23/02/18
SAILING TO NOWHERE
ARCI LA FRECCIA - APRILIA

23/02/18
JOHN PALMUTE + DECLAPIDE + NOORADRENALINA
SHABBA CLUB - CANTU' (CO)

24/02/18
ANGEL WITCH + ANGEL MARTYR + FORGED IN BLOOD
DAGDA CLUB - RETORBIDO (PV)

24/02/18
VUUR + GUESTS TBA
MAGAZZINI GENERALI - MILANO

Hardcore Superstar - Beg For It
( 5868 letture )
Sono cresciuti gli Hardcore Superstar, sono cresciuti ed ormai da tempo si sono elevati dalla scanzonata punk-glam'n'roll band dell'esordio -lo strepitoso Bad Sneakers And A Pina Colada- al rango di pattuglia heavy metal-oriented: la svolta era arrivata con l'energia metallizzata e strutturata del disco omonimo datato 2005, capitolo che ha segnato una ripartenza decisa dopo che due dischi leggeri e commercialissimi quali Thank You e No Regrets avevano fatto temere in una mancanza di spessore necessario a confermarsi al vertice del movimento sleaze rock. E invece questi svedesi bollenti, attivi ormai dal 1997, sono tornati più forti che mai confermandosi nel successivo Dreamin' In A Casket e presentandosi al 2009 con un nuovo disco di inediti, quel Beg For It che segna l'ingresso alla chitarra di Vic Zino (ex Crazy Lixx) in luogo dello storico Silver: Un chitarrista basilare di stampo punk che lascia strada ad un'ascia di matrice heavy metal: il passaggio di consegne è fondamentale per proseguire la metallizzazione dell'allegro sound degli Hardcore Superstar, ormai maturi per essere considerati un vero punto di riferimento e non solo una simpatica brigata di ragazzacci innamorati della musica e della vita. L'intro strumentale dedicata ad Ennio Morricone apre in modo elegante il platter, incalzato dal riff avvolgente della titletrack: Beg For It indirizza subito l'ascoltatore su un sound sempre più metallizzato, in cui risaltano un drum quadrato e il virtuosismo del nuovo arrivato Vic Zino, autore di melodie pregevoli ed intricate godibilissime; al tempo stesso Jocke Berg cura con sempre maggior attenzione le sue linee vocali, col risultato di refrain accattivanti ed un'attenzione notevole della band nella sua ricerca di una musicalità fresca e armonica. Praticamente tutti i pezzi sono coinvolgenti e spesso dinamici, ma intrisi di una certa malinconia nelle vocals (per esempio ascoltatevi Nervous Breakdown e Bad Behaviour, altamente emozionanti nonostante la grande energia strutturale che sgorga dal riffing-base); la band ha ormai raggiunto una maturità ed una sicurezza di se stessa notevole, fattori ampiamente riscontrabili in frequenti cambi di atmosfera e assoli di chitarra cristallini. Energia e sound ottantiano impazzano in una serie di tracce tanto toste quanto 'pop' per la loro alta orecchiabilità; tra le migliori del lotto, sicuramente la già citata Nervous Breakdown con la sua strutturata parte strumentale, affidata alle corde di Vic Zino, la ballata commovente Hope For A Normal Life (dedicata all'ex chitarrista Silver), la title track o l'intensissima Shades Of Grey. Il lato glam emerge in Spit It out, i ritornelli ammiccanti sottolineano quella classe con cui gli Hardcore Superstar sanno ormai deliziarci da anni, come ancora si nota nei tre squisiti pezzi conclusivi (Illegal Fun su tutti). Il disco vola via veloce e gradevolissimo, l'attenzione non viene mai meno e i ritornelli entrano in testa con una scioltezza disarmante: già al secondo ascolto non sarà strano trovarsi a canticchiarli sotto la doccia, o in auto, in mezzo al traffico, come se li si conoscesse da una vita. Un altro colpo ben assestato della premiata ditta Hcss: vocals suadenti, ritornelli che catturano e non si tolgono più dalla testa e una voce inconfondibile come quella di Jocke, che però appare meno scatenato che in passato. La grande novità Vic Zino è anche il surplus di valore conferito a questo full length e a questo ensemble, perchè la sua tecnica fluida si installa alla perfezione su un collaudato tappeto di heavy-glamrock portandolo ad un ulteriore livello qualitativo senza perdere l'immediata godevolezza dei riffs e instaurando negli assoli un tepore morbido e prolungato con retrogusto a metà tra sogno e nostalgia. L'innesto della nuova ascia migliora il sound del quartetto senza snaturarlo, e l'incontro risulta naturale, praticamente perfetto. Ormai dai tempi del disco omonimo, quello della rinascita, gli Hardcore Superstar non perdono più un colpo: la formazione svedese sembra dotata di un'ispirazione ed una fantasia pressochè illimitate, che le permettono di sfornare con cadenza regolare album elettrici, ritornelli accattivanti e melodie affascinanti con grande semplicità, e a cadenza più che regolare.


VOTO RECENSORE
75
VOTO LETTORI
52.20 su 34 voti [ VOTA]
Natural Killer
Lunedì 6 Febbraio 2017, 21.12.42
4
75 è troppo poco. Uno dei dischi migliori degli HCSS!
Vale
Sabato 4 Maggio 2013, 23.43.45
3
Vic ha sicuramente dato un tocco metal classico a questa band,più tecnico e pulito di thomas,ma secondo meno personale,ottime le prime sei tracce,la seconda parte e ' sottotono e stanca tranne illegal fun che ti fa riprendere,i ritornelli orecchiabili in stile hcss ci sono tutti e ti rimangono in testa
Raze
Martedì 24 Luglio 2012, 11.58.09
2
Discone della stramadonna...il mio preferito dei 4 di Goteborg Vic alla chitarra ha dato quattro marce in più a questo gruppone
Peter
Venerdì 19 Novembre 2010, 10.42.10
1
Disco sublime e bella recensione!
INFORMAZIONI
2009
Nuclear Blast/Audioglobe
Hard Rock
Tracklist
1 "This Worm's For Ennio"
2 "Beg For It"
3 "Into Debauchery"
4 "Shades of Grey"
5 "Nervous Breakdown"
6 "Hope For A Normal Life"
7 "Don't Care 'bout Your Bad Behaviour"
8 "Remove My Brain"
9 "Spit It Out"
10 "Illegal Fun"
11 "Take 'em All Out"
12 "Innocent Boy"
Line Up
Joakim "Jocke" Berg - vocals
Martin Sandvick - bass
Vic Zino - guitar
Magnus "Adde" Andreasson - drums
 
RECENSIONI
75
s.v.
82
75
74
85
71
80
ARTICOLI
09/11/2017
Intervista
HARDCORE SUPERSTAR
100% Hardcore Superstar!
16/09/2016
Live Report
HARDCORE SUPERSTAR + JUNKIE DILDOZ + HANGARVAIN + QUINTACOLONNA + LOST & FOUND
Circolo acsi a.s.d. Supernova, Tuoro sul Trasimeno (PG), 10/9/2016
16/07/2016
Live Report
WHITESNAKE + HARDCORE SUPERSTAR
Pistoia Blues, Piazza Duomo (PT), 15/07/2016
26/11/2014
Live Report
HARDCORE SUPERSTAR + SPEED STROKE
Rock Planet, Pinarella di Cervia (RA), 22/11/2014
25/05/2013
Intervista
HARDCORE SUPERSTAR
InarrestabilI e completi: parla Jocke!!!
20/11/2010
Intervista
HARDCORE SUPERSTAR
Godersi la notorieta'...
11/01/2008
Intervista
HARDCORE SUPERSTAR
Parla Silver Silver
13/11/2006
Live Report
HARDCORE SUPERSTAR
La data di Roma
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]