Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Primal Fear
Apocalypse
Demo

Talbot
Magnetism
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

17/08/18
CARNATION
Chapel of Abhorrence

17/08/18
DORO
Forever Warriors, Forever United

17/08/18
FEUERSCHWANZ
Methämmer

17/08/18
EXOCRINE
Molten Giant

17/08/18
CEMETERY URN
Barbaric Retribution

24/08/18
DARK MILLENNIUM
Where Oceans Collide

24/08/18
ANCESTORS
Suspended In Reflection

24/08/18
DIABOLOS DUST
The Reaper Returns

24/08/18
DIABOLOS DUST
The Reaper Returns

24/08/18
THE AMITY AFFLICTION
Misery

CONCERTI

17/08/18
FRANTIC FEST (DAY 2)
TIKITAKA VILLAGE - FRANCAVILLA (CH)

17/08/18
NEREIS + GUESTS
CASTALDI FESTIVAL - SEDICO (BL)

17/08/18
NECRODEATH + GUESTS
ZONA INDUSTRIALE - PULSANO (TA)

17/08/18
RADUNOROCK FESTIVAL (day 1)
BAITA PENNA NERA - VALLE DI CEMBRA (TN)

17/08/18
HARD ROCKOLO FESTIVAL
PARCO ROCCOLO - PIEVE DI CADORE (BL)

18/08/18
FRANTIC FEST (DAY 3)
TIKITAKA VILLAGE - FRANCAVILLA (CH)

18/08/18
DESTRAGE + GUESTS
SUMMER CROCK FESTIVAL - BORGHETTO DI SAN MARTINO DI LUPARI (PD)

18/08/18
HIRAX + GUESTS
MU CLUB - PARMA

18/08/18
RADUNOROCK FESTIVAL (day 2)
BAITA PENNA NERA - VALLE DI CEMBRA (TN)

19/08/18
AGGLUTINATION
CHIAROMONTE (PZ)

Flotsam And Jetsam - Doomsday For The Deceiver
( 5932 letture )
Ancora USA, ancora anni '80, ancora thrash.

Una storia infinita, quella alla riscoperta dei nomi che hanno reso grande un decennio di musica negli Stati Uniti, e che oggi si sofferma sui grandiosi Flotsam And Jetsam, ed in particolare sul loro debutto, il qui presente Doomsday For The Deceiver.

Forti della presenza al basso di un tale Jason Newsted, che poi divenne discretamente (?) famoso in una ben più blasonata band, i Flotsam And Jetsam suonavano un thrash fresco, veloce, un po' tecnico e un po' power e tanto, tanto coinvolgente. E lo facevamo dannatamente bene.

Con chiari rimandi a conterranei e contemporanei, tra cui molto dei Toxik e un po' degli Anthrax, i brani di questo Doomsday For The Deceiver si snodano in durate medio-alte, continuamente alternate tra lunghe sezioni solistiche che denotano notevole perizia tecnica e strofe taglienti, in cui la voce di Eric Knutson raccoglie in sé tutte le migliori caratteristiche del power/thrash d'annata: alta, penetrante, con alcune punte di acuti davvero lancinanti, costituisce il miglior ingrediente per mantenere la musica della band su coordinate stilistiche che non tradiscono le radici un po' punk e l'appartenenza alla scuola americana.
Il disco si apre con la bellissima Hammerhead, sei minuti travolgenti in cui a spiccare sono il ritornello irresistibile e i velocissimi assoli di chitarra; la successiva Iron Tears è invece un pezzo quadrato e piuttosto breve, col batterista Kelly David Smith sugli scudi, autore di una prova senza fronzoli ma molto convincente.
La bella Desecrator -con alcuni riff davvero memorabili- e la breve Fade To Black -dice niente il titolo?- lasciano infine il posto alla incredibile title track: i suoi 9 minuti si aprono con un delicato e commuovente arpeggio che dopo quasi 3 minuti lascia spazio allo scatenarsi della furia thrash della band; lungo i restanti sei minuti le chitarre di Gilbert e Carlson si arrampicano in splendidi e complessi intrecci, mentre la voce di Knutson ci regala alcune strofe di grandiosa interpretazione, degne di entrare nel museo dei migliori momenti thrash che l'America possa vantare. Il resto del disco accentua la componente più cupa e heavy della band: l'apertura di Metalshock è da brividi, e splendido è come la affronta Knutson, con una voce dal timbro caldo ma inquietante, mentre il resto del brano è veloce e violento, e spicca una sezione solista da urlo, sicuramente la migliore del disco, in cui le chitarre, accompagnate da una parte ritmica perfetta nell'esecuzione del sottofondo musicale, ci regalano una sfilza di soli da consegnare ai posteri nella loro perfezione metallica. Da antologia.
Ancora quattro ottimi brani ci accompagnano verso la fine del disco: Shee Took An Axe è un altro di quei pezzi quadrati, in cui spicca un martellante Newsted e ottimi riffs, anche se alcuni cambi di tempo infilati ogni tanto paiono un po' fuori luogo; la successiva U.S.L.W. è molto canonica, e forse il momento meno esaltante del disco, in cui manca quel qualcosa per spiccare il volo; filler? Forse.
I nostri rialzano però la testa con la spettacolare Der Führer, devastante brano che nella prima metà interamente strumentale abbraccia sonorità che vanno dai cupi arpeggi iniziali allo shredding più selvaggio, mentre nella seconda un chorus orchestrato perfettamente accompagna l'ascoltatore lungo le strofe più tipicamente thrash che possiate chiedere; il finale è quindi affidato a Flotzilla, sei minuti interamente strumentali in cui i Flotsam And Jetsam mettono in mostra la loro tecnica migliore, confezionando un pezzo davvero interessante, giocato su splendidi intrecci di chitarra e sul grande lavoro di accompagnamento di basso e batteria.

Per tutti quelli che amano il thrash più puro, dall'attitudine un po' punk ma anche tecnico, per tutti quelli che amano voci acutissime e lancinanti, bassi pungenti e ritmi semplici, diretti, spaccaossa, insomma per tutti i veri thrashers, Doomsday For The Deceiver è un disco imprescindibile, almeno quanto il successivo. Ma questa è un'altra storia.



VOTO RECENSORE
88
VOTO LETTORI
83.74 su 109 voti [ VOTA]
Roberto
Lunedì 25 Giugno 2018, 17.06.17
44
Il loro capolavoro, nonché uno dei migliori album thrash mai realizzati.
Bestial Invasion 98
Lunedì 18 Giugno 2018, 2.48.09
43
Disco veramente ottimo! Lo preferisco (anche se poco) al successivo. Quest’album dimostra la bravura di Newsted (ottimo songwritten forse poco sfruttato dai Metallica). Tutte le canzone scorrono via, 0 filler. Hammerhead penso sia da bandire ahaha ogni volta che la ascolto rischio di avere un infarto (che Opener della madonna eh).
rik bay area thrash
Domenica 6 Maggio 2018, 11.41.00
42
Ci sono album che, nonostante il trascorrere inesorabile del tempo, hanno un ché di mistico.' Doomsday ... ' può essere uno di questi titoli. Uscì in piena apoteosi thrash e fu salutato dal popolo thrash con entusiasmo. Certo i flotsam & jetsam non hanno mai raggiunto quella notorietà che probabilmente tutti di aspettavano, anche se i primi quattro album sono di valore, ma le cose non vanno sempre come si spera. I flots con questo album partecipano al banchetto del thrash con grande merito per un' epoca irripetibile, gli eighties (imho)
thrasher
Venerdì 2 Febbraio 2018, 19.03.09
41
Grandissimo album però all epoca nel thash Bay area andavano di moda batteristi mediocri... questo per carità tiene il tempo senza fare nulla di eccezionale, quello dei testament un altro mediocre, quello dei Metallica che non è che sia mai stato un granché anche se ha avuto dei picchi positivi su Justice... quest album con un batterista più decente sarebbe stato da 100
Mulo
Venerdì 2 Febbraio 2018, 17.09.13
40
Silvia ho riportato la frase di Rasmussen,prenditela con lui
Mulo
Venerdì 2 Febbraio 2018, 17.09.13
39
Silvia ho riportato la frase di Rasmussen,prenditela con lui
rik bay area thrash
Venerdì 2 Febbraio 2018, 17.07.16
38
@Silvia , pensa che l'album su un magazine britannico come voto della review ricevette six star on five, cioè diedero all' album sei stelle su 5 !!! Cioè cinque stelle erano la valutazione massima e l'album ne prese sei, incredibile !!! Però li merita indubbiamente. (Imho)
Silvia
Venerdì 2 Febbraio 2018, 17.01.00
37
È vero @rik, un anno grandioso e una band che all'epoca era considerata a livelli altissimi . @Mulo, hanno uno stile talmente diverso da non potersi paragonare proprio secondo me
rik bay area thrash
Venerdì 2 Febbraio 2018, 16.16.11
36
Anche se ho già commentato, e considerato che il @Mulo ha dato un giudizio positivo , e che i flotsam & jetsam sono una mia 'fissa' ri-quoto questa grandissima e underrated band. Album immenso e privo di filler per un speed/thrash d'assalto e con la giusta dose di tecnica ma senza esibire presunzione. E senza dimenticare un certo erik a.k. che da prova di essere un grande singer. 1986 anno stratosferico per il thrash (imho)
Mulo
Venerdì 2 Febbraio 2018, 16.04.21
35
Disco fotonico!Sentite come suona Newsted,da paura!!!L'ha detto anche Rasmussen che Newsted è superiore tecnicamente al compianto Burton....90/100
Shadowplay72
Venerdì 24 Novembre 2017, 0.38.50
34
Grande album per una band,forse un po' sottovalutata.voto 90 almeno!
Metal Shock
Domenica 12 Giugno 2016, 17.10.20
33
Comunque mancano le recensioni di When the storm come down e Cuatro che sono gli altri due ottimi album dei Flotsam, invece di quelle dei due recensiti che non erano proprio un granchè. E aspetto anche la rece dell'ultimo, grande, disco.
rik bay area thrash
Domenica 12 Giugno 2016, 13.30.03
32
Bellissimo album di thrash metal, imho. Anche se non sono un gruppo della bay area, realizzano su quei stilemi uno degli album piu significativi degli anni 80, imho. Come già scritto da @ Metal Shock, i flotsam avevano (e hanno) uno dei migliori singer che si possa avere. Sebbene l'album abbia una durata non indifferente, scorre tuttavia che è un piacere. Erano anni fantastici per il thrash e oggi ad 2016 si sta ripetendo a livelli incredibili. L'ultimo, self-titled riporta i flotsam a livelli altissimi. Flotzilla revenge !!!!!
matthew hamnett
Domenica 12 Giugno 2016, 12.24.11
31
alla fine dell'arpeggio d'apertura della title track ci manca solo che qualcuno dica god bless the children of the beast, per il resto disco da 90
Metal Shock
Giovedì 9 Giugno 2016, 12.28.42
30
Uno dei migliori album thash dell`epoca, ma io preferisco No place.. Comunque questo album mette in luce la bravura di grandi musicisti come Newsted ed Eric, uno dei migliori vocalist del thrash di sempre.
hermann 60
Giovedì 9 Giugno 2016, 12.20.12
29
Insieme a 'No place' uno dei migliori dischi thrash dell'epoca. Questo gruppo riesce a creare un pathos nei loro pezzi veramente unico, il tutto condito da una voce spettacolare 90,
Steelminded
Sabato 16 Maggio 2015, 11.47.56
28
Quanto di meglio il vero thrash americano anni 80 ebbe a offrire insieme ovviamente al successivo No Place for Disgrace, senza nulla togliere agli altri gruppi celeberrimi - ma questa roba qui non ha davvero nulla da invidiare al top del genere. Voto mio 95 direi. Evviva!
Carmine
Martedì 21 Gennaio 2014, 13.09.28
27
Il loro album migliore forse il voto è anche basso: per me 95 ci sta tutto!
deedeesonic
Sabato 7 Settembre 2013, 19.14.41
26
@AL, sono d'accordo!!! E basta!!!
AL
Sabato 7 Settembre 2013, 19.02.59
25
uno dei capolavori del thrash. stupendo.
fabio II
Lunedì 12 Novembre 2012, 16.15.01
24
Ah media irriguardosa come troppe volte Undercover; concordo anche sulla bontà di Eric. Nello stesso anno uscì Metal Massacre ( vol VII ) con i Flotsam presenti con 'I Live You Die', già articolata sopra i 6 minuti. Voto 99 anch'io nel tentativo di recuperare
Undercover
Lunedì 12 Novembre 2012, 16.04.23
23
e voto 99 perché vedere quell'insufficienza dimostra l'imbecillità che regna nel cervello inesistente di tanti.
Undercover
Lunedì 12 Novembre 2012, 16.03.06
22
Per me quest'album rappresenta l'artista Jason Newsted a confronto della pochezza del resto dei Metallica, un album che praticamente ha tirato quasi da solo e suona divinamente, mettiamo poi la voce di Eric che al tempo era qualcosa di spettacolare e il risultato per me va ben oltre il 90, è un masterpiece del thrash con un opener come "Hammered", una "Iron Tears" e il capolavoro "She Took An Axe" che mi mandano in delirio. Intoccabile.
fabio II
Lunedì 12 Novembre 2012, 15.38.17
21
Una volta tanto non sono allineato con il buon Nightcomer; sicuramente la penso allo stesso modo di Nikolas e hm is the law. Per me rimane un classico del thrash, tanto che a partire dal successivo non si sono mai più riproposti a tali livelli. Riuscivano a scrivere ottimi brani anche di 8 minuti, come 'Metalshock'...e forse questo ha agevolato l'ingresso di Jason nei 'Tallica
The Nightcomer
Venerdì 21 Settembre 2012, 11.36.45
20
Ho conosciuto questa band nel 1987, quando seguivo assiduamente le novità in campo metal, soprattutto per quanto riguarda speed e thrash. Anch'io, come Lambruscore, ho trovato più convincenti altri gruppi, ma forse è solo una questione di gusto personale. Comunque i primi due lavori dei nostri sono validi e si ascoltano ancora volentieri.
Mark
Mercoledì 2 Maggio 2012, 12.35.38
19
Ma siete impazziti? 62,88 a questo capolavoro! Voto 99!!!!!!!!!!!!!
Cranium
Venerdì 16 Dicembre 2011, 15.10.59
18
cambiati troppo negli anni e non proprio in meglio li mort..
Cuordipietra
Venerdì 16 Dicembre 2011, 15.06.40
17
Band troppo altalenante.... qual è la differenza tra una grande squadra di calcio e una normale? Quella normale è capace di battere 3-0 il Milan oggi e di perdere 0-3 con l' Ascoli o il Novara domani. La grande squadra riesce a mantenere un ritmo alto e costante, e vince lo scudetto. I F&J nella loro carriera hanno fatto questo ottimo disco e un altro paio discreti, poi il buio. L'ultimo "The Cold" è una delle peggior schifezze fatta da una reunion Thrash, dopo quell'aborto degli Anthrax. Questo disco però merita minimo l'ottanta.
Stefano
Mercoledì 16 Febbraio 2011, 20.09.50
16
Spettacolare anche io attendo la rece di No place for Disgrace!!!
Crushed Liver
Mercoledì 16 Febbraio 2011, 17.39.37
15
Grande album con delle canzoni veramente trascinanti e melodiche ed un cantante da mettere nella top five del genere. Il successore sarà addirittura migliore e, a questo punto, aspetto con ansia la sua recensione...
Mark
Sabato 25 Dicembre 2010, 18.49.09
14
Strepitoso non ci sono altri termini per definirlo!
arkanoid
Domenica 26 Settembre 2010, 19.56.18
13
Questo signori è il thrash
enry
Martedì 6 Aprile 2010, 18.30.39
12
Grandissimo album omaggiato da un super ristampa 2cd/1dvd. Nel secondo cd il disco è in versione remixed and remastered, una goduria unica!!
horrorifico
Martedì 6 Aprile 2010, 17.38.02
11
Bell'album.
Nightblast
Domenica 4 Aprile 2010, 22.31.07
10
Grande album, anche se No place for Disgrace è di molto superiore...
ROSSMETAL65
Domenica 4 Aprile 2010, 20.54.42
9
Per quel che riguarda Newsted penso che te,Uno qualsiasi,hai centrato in pieno il bersaglio.
Uno qualsiasi
Domenica 4 Aprile 2010, 20.34.05
8
@Rossmetal65: Newsted secondo me ha lasciato i Metallica perché era l'unico di quelli là che alla musica heavy ci teneva ancora. A me i piacciono molto i primi tre album che effettivamente sono gli unici che ho sentito
ROSSMETAL65
Domenica 4 Aprile 2010, 19.05.30
7
E' stato uno dei primi dischi che ho comperato,in vinile caro Giasse anche io ho questo cimelio,e malgrado la sua "eta'" e' tutto oggi di una potenza e freschezza difficilmente eguagliabili.Gia' qui Jason Newsted dava prova di essere un grande del basso e tale e' restato negli anni seguenti,(ma perche' ha lasciato i Metallica?!),ma anche il resto del gruppo non scherzava mica!Provate a prendere questo capolavoro,dategli una produzione di quelle sontuose odierne e poi vediamo quanti di questi 200000000000000000000 di gruppi attuali possono dire di,perlomeno,eguagliare 'sto PEZZO DA NOVANTA!
Electric Warrior
Domenica 4 Aprile 2010, 17.36.47
6
Eccellente
LAMBRUSCORE
Domenica 4 Aprile 2010, 15.46.38
5
boo, non mi ha mai detto granchè, non ci trovo nè thrash nè punk(????). preferisco i 2 successivi.
hm is the law
Domenica 4 Aprile 2010, 13.07.35
4
Uno dei capolavori assoluti della musica thrash. Intramontabile.
Lyonhard
Domenica 4 Aprile 2010, 12.16.23
3
Stupendo, non riesco a smettere di ascoltarlo; peccato che iF & J siano molto sottovalutati ;(
Enz
Domenica 4 Aprile 2010, 12.12.56
2
Uno di quei pochi album che nn mi stancano mai!!!!ancora un capolavoro targato anni 80'
Giasse
Domenica 4 Aprile 2010, 11.58.26
1
Che album fantastico! L'avrò ascoltato centinaia di volte, sempre con estremo piacere. Ho il vinile originale del 1986 che è una "bellezza" assoluta )
INFORMAZIONI
1986
Metal Blade Records
Thrash
Tracklist
1. Hammerhead
2. Iron Tears
3. Desecrator
4. Fade to Black
5. Doomsday for the Deceiver
6. Metalshock
7. She Took an Axe
8. U.L.S.W.
9. Der Führer
10. Flotzilla
Line Up
Eric Knutson - Vocals
Edward Carlson - Guitar
Michael Gilbert - Guitar
Jason Newsted - Bass
Kelly David Smith - Drums
 
RECENSIONI
50
58
75
81
88
88
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]