Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

The Night Flight Orchestra
Aeromantic
Demo

Ira Green
7
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

03/04/20
BLAZE BAYLEY
Live in Czech

03/04/20
AUGUST BURNS RED
Guardians

03/04/20
THORN IN SIDE
Tales Of The Croupier

03/04/20
AARA
En Ergô Einai

03/04/20
TESTAMENT
Titans of Creation

03/04/20
AD INFINITUM
Chapter I: Monarchy

03/04/20
LOVIATAR
Lightless

03/04/20
WITCHES OF DOOM
Funeral Radio

03/04/20
P.O.E. (PHILOSOPHY OF EVIL)
Of Humanity And Other Odd Things

03/04/20
MANAM
Ouroboros

CONCERTI

31/03/20
KRISIUN + GRUESOME + VITRIOL (ANNULLATO)
CIRCOLO SVOLTA - ROZZANO (MI)

02/04/20
TYGERS OF PAN TANG + GUESTS TBA (ANNULLATO)
ALCHEMICA MUSIC CLUB - BOLOGNA

02/04/20
NECRODEATH (ANNULLATO)
EXCALIBUR PUB - CHIAVARI (GE)

03/04/20
TYGERS OF PAN TANG + GUESTS TBA (ANNULLATO)
SANTOMATO LIVE CLUB - PISTOIA

03/04/20
NECRODEATH (ANNULLATO)
CIRCUS CLUB - SCANDICCI (FI)

04/04/20
GUTALAX + GUESTS TBA
CIRCOLO EKIDNA - CARPI (MO)

04/04/20
FULL OF HELL + GUESTS
LEGEND CLUB - MILANO

04/04/20
ANCIENT + NECRODEATH + GUESTS
THE FACTORY - S. MARTINO BUON ALBERGO (VR)

04/04/20
TYGERS OF PAN TANG + GUESTS TBA
SLAUGHTER CLUB - PADERNO DUGNANO (MI)

04/04/20
DEATHLESS LEGACY
GRINDHOUSE CLUB - PADOVA

Meshuggah - Chaosphere
( 23694 letture )
... We're incandescent revelations in a world of darkened forms...

Il secondo vero full-length dei Meshuggah, uscito a distanza di tre anni dal precedente Destroy, Erase, Improve, è stato accolto con grande interesse dal pubblico del settore, un po' per il grosso successo del suo predecessore ed un po' per la fondata sensazione che il lungo periodo di attività live intercorso tra i due lavori potesse aver dato ottima linfa alla creatività degli emergenti metaller svedesi.
I Meshuggah hanno lavorato su questo disco per un tempo relativamente breve, gran parte dei pezzi è stato scritto in tour ed eseguito in anteprima dal vivo, il lavoro in studio sul mixaggio ed il sound in generale si è svolto scorrevolmente (come documentato dagli stessi Meshuggah) ed in un clima di vivace creatività.

Una delle caratteristiche migliori del LP è che rispecchia a dovere l'atmosfera in cui questo lavoro si è formato e sviluppato, i brani mostrano freschezza e spontaneità, sebbene siano molto elaborati e tutt'altro che scritti di getto. Gli arrangiamenti vengono fuori naturalmente dalla musica, senza forzature.
Trattandosi di un lavoro in cui difficilmente per più di qualche battuta si conservano la struttura ritmica ed in particolare gli accenti, si può capire come il risultato possa essere di tanta possente e rara bellezza.
Molti ritengono Chaosphere il capolavoro della band, e non è certamente un caso che sia così. L'esiguità stessa della tracklist si rivela una scelta azzeccatissima, anche perchè difficilmente si può trovare un brano tra gli otto che non sia a suo modo notevole per riff, sfumature, solismo o arrangiamento. Personalmente non conosco un disco in cui l'attacco sia così diretto, "senza giri di parole" o preamboli, quasi come se i Meshuggah Concatenation porta subito l'ascoltatore nella dimensione di Chaosphere, nel suo universo sonoro geniale e folle. L'assolo di Thordendal non è preceduto da nessun tipo di approccio all'ascoltatore, da nessuna convenzione stilistica e questa caratteristica si conserva ininterrottamente dal primo all'ultimo secondo del disco.
Anche nelle successive New Millennium Cyanide Christ e Corridor of Chameleons (per conto mio destinata ad essere e rimanere a lungo il miglior brano dei Meshuggah) si avverte una tensione continua, un senso di attesa dell' ineluttabile, si ha la sensazione di essere "presi alla gola" dalla musica.
Mi è capitato di vedere persone ascoltare Chaosphere per la prima volta e dare l'impressione di "esserne prigionieri", nonostante magari facessero ancora molta fatica ad apprezzarlo. Neurotica racchiude forse il miglior riff di chitarra dei Meshuggah, ma la band "sente" di potersi permettere di suonarlo una sola volta in tutto il brano, e lasciare l'ascoltatore a bocca aperta ad aspettarlo per quattro minuti. Per quanto riguarda l'onnipotenza ritmica del batterista Tomas Haake è stato detto già tutto, ma qualunque parola è di troppo davanti al suo lavoro in questi brani. Si tratta di canzoni che parlano da sé, finito il disco c'è davvero poco da aggiungere.
Un'altra cosa veramente straordinaria in questo LP è la "densità media" della musica, la prima vera pausa arriva nell' ultimo brano, Elastic, e si tratta di diversi minuti di un rumore fisso che muta impercettibilmente nel tempo. Non so se qualcuno dei lettori abbia mai provato ad ascoltarlo con le cuffie: io l'ho potuto fare una volta soltanto ed ho avuto la sensazione di non vederne più la fine.

Credo che non serva a nessuno che io mi dilunghi ulteriormente nella descrizione del disco, in ogni caso quello che scrivo renderebbe poca giustizia a ciò che hanno fatto i Meshuggah in questo lavoro.
Mi accontento come altri di avere la fortuna di poterlo ascoltare e riascoltare, senza contare la possibilità di poter scrivere qualcosa a riguardo. Perchè Chaosphere è stato davvero l'inizio di qualcosa di grande.



VOTO RECENSORE
100
VOTO LETTORI
82.59 su 257 voti [ VOTA]
TeoTheRipper
Venerdì 28 Febbraio 2020, 11.59.59
51
Rimesso su dopo parecchio tempo... che dire, dischi di questo tipo sono merce rara. La sensazione che ti lascia l'ascolto di quest'album è indescrivibile. 100 secco senza se e senza ma!
earthformer
Martedì 6 Marzo 2018, 22.54.33
50
capolavoro mastodontico, questo disco mise le basi per quel genere di derivazione prog/matcore/techno death chiamato djent. il 100 è d'obbligo.
Vecchiothrasher
Domenica 19 Novembre 2017, 10.23.01
49
Non so perchè ma ho appena letto che metallized ha bocciato questo capolavoro. E' un capolavoro!
gianmetal
Giovedì 4 Maggio 2017, 11.22.28
48
Concordo con Havismat,se ti entra non esce piu!Capolacoro micidiale
Havismat
Sabato 26 Novembre 2016, 12.27.34
47
Un disco pazzesco; difficile farselo entrare in testa, ma quando avviene non ne esce più.
zakyzar
Sabato 10 Settembre 2016, 21.58.10
46
disco difficile da assimilare necessita di molti ascolti come tutti i grandi lp (vedi ulver) ma una volta entrati in quel labirinto non se ne esce piu,musicisti di una tecnica impressionante voto 99
Pink Christ
Giovedì 11 Agosto 2016, 16.15.36
45
Cmq non è da 100. Da 100 sono Reign in Blood, Master of Puppets, Dusk and her embrace e De misteris doom satanas, The number of the beast e British steel
Pink Christ
Giovedì 11 Agosto 2016, 16.10.35
44
Album pazzesco come sempre...Il mio capolavoro è , e sempre rimarrà, destroy,erase,improve, ma ogni album dei meshuggah è una cosa a parte. Quest'album è un viaggio incessante nella freddezza cosmica. Un'onda d'urto che spazza via emozioni, pensieri, paure e tutto ciò che un'essere umano può provare. E la mente si ritrova chissà dove... Geniale è dir poco. 97
Feffa la cagna
Lunedì 20 Giugno 2016, 0.11.19
43
Sono a quota 28 ascolti per questo disco e niente, non mi piace... tutti gli altri loro dischi mi piacciono, in primis Obzen e Nothing, ma questo mi comunica freddezza... a 28 ascolti direi che i gusti hanno vinto, non mi piace nemmeno una canzone. Voto: 40
Mirco Morgese
Giovedì 5 Maggio 2016, 12.27.24
42
Ho sentito Nothing... e mi è piaciuto parecchio a differenza di questo. Ho provato a riascoltare per l'ennesima volta Chaosphere ma niente da fare... mi sembra pure un disco monotono...
Mirco Morgese
Sabato 23 Aprile 2016, 23.27.41
41
@Metal Maniac esattamente. Mi fanno addormentare perché mi provocano giramenti di testa. Riconosco che sono bravissimi e originali, ma c'è a chi piacciono e a chi no
terzo menati
Martedì 29 Marzo 2016, 14.41.30
40
Anche io questo gruppo non l'ho mai apprezzato, recentemente ho provato a riavvicinarmi ma non mi trasmettono nulla se non voglia di passare ad altro. Lo stesso per band ultra osannate come lamb of god o gojira.
Metal Maniac
Martedì 29 Marzo 2016, 14.33.56
39
io né lo amo e né lo odio, diciamo che mi piace molto, ma gli preferisco il suo gemello di follia "city" degli SYL... sarà pure esagerato come voto ma questo un 95 se lo becca, quello invece è 99 (se avessi potuto avrei messo anche 100)...
entropy
Martedì 29 Marzo 2016, 14.28.32
38
anche io li trovo al limite dell inascoltabile. (per me lo stesso vale (in misura minore) per i fear factory. In particolare quest'album lo trovo proprio indigeribile. In nothing e obzen ho trovato invece qualche spunto itneressante. Direi che siamo davanti a un disco che o si ama o si odia. Io lo "odio" voto 55
Metal Maniac
Martedì 29 Marzo 2016, 14.23.55
37
d'altronde si sa che la traduzione di "meshuggah" è "pazzo", e in effetti questa è musica per pazzi... la sensazione di insopportabilità che ha mirco morgese molto probabilmente si riferisce ai tempi assurdi con i quali è strutturata la loro musica, che può provocare benissimo uno stato di disagio e disorientamento (come succedeva a me le prime volte)... secondo me questo non è "cyber metal" (che mi sembra calzi molto più a pennello ai fear factory), io lo definisco, con una definizione che può essere anche poco ortodossa, "illogical death metal"... a me sembra davvero il modo più corretto per catalogare questa loro prima parte di carriera...
simo
Martedì 29 Marzo 2016, 13.01.52
36
Un 100 dato a questo disco é un pugno allo stomaco dopo aver dato un occhiata al vostro db
Mirco Morgese
Martedì 29 Marzo 2016, 3.18.25
35
Mai sopportato questo disco... ho cercato di ascoltarlo per tre volte e mi ha solo messo il mal di testa... non perché sia pesante, ma per i ritmi. Parlo da uno che ascolta Cannibal Corpse e Suffocation, ma sta roba è insopportabile.
black brains
Lunedì 14 Settembre 2015, 0.46.38
34
album spacca timpani..spaziale... voto altissimo
bubba
Martedì 4 Novembre 2014, 19.30.36
33
sono riuscito ad apprezzare (capire?) i meshuggah solo dopo molto tempo e molti ascolti, come per coltrane, ma una volta dentro trovo non dico banale,ma sicuramente meno intreressante, molta musica che prima ritenevo geniale.. sono avanti di molti anni.
Dany 71
Lunedì 29 Settembre 2014, 23.49.51
32
Immensi. Preziosissimi perché unici. Verranno studiati nei conservatori di un futuro remoto, per ora no, la nostra parentela con le scimmie è ancora troppo fresca.
GT_Oro
Mercoledì 23 Aprile 2014, 22.26.24
31
Io so solo che ogni volta che arriva l'attacco di Neurotica attacco lo stereo a palla. Questo è un discone veramente, anche se i miei due preferiti (a pari merito) rimangono Nothing e Koloss. Voto 89.
Wild Wolf
Mercoledì 23 Aprile 2014, 22.18.50
30
@Oudeis: La poliritmia oserei dire che è il marchio di fabbrica dei Meshuggah. In parole povere, quasi tutta la discografia del gruppo è suonata in 4/4, ma su questo ritmo vengono spesso sovrapposti i ritmi più vari, dispari chiaramente (non solo i 3/4, ma fino anche i 15/16), creando un vero e proprio turbinio di accenti e quasi sovrapposizioni all'udito tra forte e debolissimo delle varie battute. Tecnica comunque mutuata molto dalla musica jazz, basta andare a sentirsi Coltrane, per dirne uno. In ambito metal che mi saltano subito in mente direi Tool e The Dillinger Escape Plan, ma ce ne sono molti di più di sicuro. Voto confermato.
Pazzo
Mercoledì 23 Aprile 2014, 21.50.09
29
oltre all'assurda elastic tutto il disco è di una pesantezza i-n-a-u-d-i-t-a. sulla stessa scia di city degli strapping Young lad, con l'unica differenza che questo chaosphere forse è ancor più monolitico. voto: 95.
Delirious Nomad
Martedì 22 Aprile 2014, 23.17.54
28
Hahaha! Una volta ti avevo già ribattezzato Sexual Maniac, per un periodo potresti essere Grammar Maniac!
Metal Maniac
Martedì 22 Aprile 2014, 23.00.18
27
guarda delirious, nemmeno più di tanto... tra questa e tra quella di st. anger non era di certo la prima volta che ci entravo... evidentemente dev'essere proprio il periodo che ho l'occhio chirurgico!
Delirious Nomad
Martedì 22 Aprile 2014, 22.17.12
26
@MM: dimostri di meritarti il tuo nick Comunque non svevo amcora commentato, il mio preferito resta Nothing, ma Chaosphere é unico e impressionante, davvero caos in musica e zllo stesso tempo ordine rigorosissimo. Epocale.
Metal Maniac
Martedì 22 Aprile 2014, 21.40.15
25
non me ne vogliano gli squisiti recensori di metallized ma anche qui c'è una leggera imperfezione nella tracklist... la n. 3 s'intitola "corridor of chameleons" e non "corridor of chamilions"... tutto questo, per la precisione!
Oudeis
Mercoledì 17 Aprile 2013, 15.54.32
24
Io non sono meravigliato del fatto che non se ne sia accorto nessun altro, perché quella del commento n°21 non è un'affermazione proprio corretta, almeno per com'è stata formulata... soprassediamo sui modi. I Meshuggah introducono in "Suffer..." elementi poliritmici, in questo caso 3/4 su 4/4 (quando Jens urla "Suffer in TRUUUUUUUUUUUUTH!!!"). Immagino ci si riferisca a questo (la parola "struttura" mi sembra sia usata impropriamente). La poliritmia che svilupperanno in maniera sistematica e più articolata in Chaosphere presenta però mooolti e più eterogenei elementi di "Suffer...": in Chaosphere si trovano, com'è logico aspettarsi, anche altri elementi presi da altri brani di "Destroy, Erase, Improve". Detto questo, aggiungo solo che ritengo Chaosphere un album EPOCALE: 99 (perché non posso dare 100).
Resurrection
Mercoledì 12 Dicembre 2012, 20.54.45
23
Più che altro è assurdo che solo una persona se ne sia accorta in 14 anni.
tommi
Mercoledì 12 Dicembre 2012, 20.35.47
22
che significa?
Sbombo
Mercoledì 12 Dicembre 2012, 20.15.16
21
Mi sembra assurdo aver letto parecchie recensioni di quest'album e notare che nessuno di questi cosidetti esperti musicali e sfegatati fans si sia accorto che tutta la struttura dell'album è basata su una continua e geniale rielaborazione della struttura di "Suffer in Truth" dell'album precedente (DESTROY ERASE IMPROVE). Forse è il caso di imparare ad ascoltare veramente la musica invece di limitarsi a "sentirla" e commentare a cazzo. Credo che almeno i MESHUGGAH se lo meritino.
Bambinello Geggi�
Sabato 20 Ottobre 2012, 19.50.45
20
Uno dei migliori in assoluto. Personalmente preferisco d.e.i. ma qui siamo a livelli altissimi. 100 è cmq troppo 90/100
Pazzo
Martedì 19 Giugno 2012, 0.25.39
19
io quando avevo quest'album provai l'esperienza "elastic" non in cuffia ma allo stereo a volume sostenuto, proprio nei minuti di rumore continuo... beh, vi dico solo che è entrata mia mamma in camera mia e pensava che ci fosse qualcuno che lavorava col martello pneumatico sotto casa! ah ah ah, pazzesco!
The Mad Avenger
Sabato 7 Aprile 2012, 13.14.30
18
Voto 99 (il massimo)
The Mad Avenger
Mercoledì 4 Aprile 2012, 15.30.22
17
Album incredibile...questo e Obzen sono i 2 album migliori dei Meshuggah...stupendo!
Khaine
Venerdì 17 Febbraio 2012, 11.25.04
16
@ Freedom: è un bug relativo ai dischi votati "100"
freedom
Venerdì 17 Febbraio 2012, 9.41.42
15
Ma perchè l'ho trovato sotto la voce "bocciature"?!!
Macca
Giovedì 9 Febbraio 2012, 11.21.32
14
Pur mettendocela tutta, non riescono proprio a prendermi....certo pestano forte, e propongono qualcosa di originale, ma boh....mi lasciano un pò così..... ma non è certo un disco da lasciare in sottofondo, li ascolterò con più attenzione prima di esprimere un parere.
freedom
Lunedì 31 Ottobre 2011, 10.25.53
13
Caos in musica. Difficili da apprezzare, ma in effetti, se non si da 100 a questi mostri, a chi si dovrebbe dare?
Heresy
Lunedì 31 Ottobre 2011, 10.24.28
12
Quoto Io
eddie
Lunedì 31 Ottobre 2011, 10.12.24
11
sinceramente,non mi fa impazzire...di gran lunga migliore D.E.I. non capisco il 100...
Vortex
Giovedì 20 Ottobre 2011, 11.30.14
10
ehllallà...
Io
Giovedì 20 Ottobre 2011, 0.41.54
9
è uno schifo assurdo...per me è 0
Ascarioth
Sabato 15 Ottobre 2011, 22.28.41
8
Solo una cosa, un dubbio: Ma perchè Chaosphere appare tra le bocciature? :O
Ascarioth
Lunedì 19 Settembre 2011, 16.30.26
7
@Seifer: incuriosito, ho provato l'esperienza "elastic in cuffia": sembra che mentre la senti non ci sia nient'altro che i Meshuggah...
Adynaton
Domenica 24 Luglio 2011, 15.03.22
6
La perfezione
Ascarioth
Martedì 5 Luglio 2011, 22.01.40
5
47 minuti e 27 secondi di mastodontiche mazzate. Per me è 100.
Electric Warrior
Mercoledì 30 Marzo 2011, 18.53.26
4
Bella recensione. Il disco è qualcosa di veramente inarrivabile, un fuoriclasse come solo "Nothingface" dei Voivod è riuscito e riuscirà sempre a essere. Pazzia, potenza e rabbia si mescolano nel vortice creato dalla razionale furia chitarristica del mastodontico duo Thordendal/Hagstrom e della rabbiosa voce di Kidman. Almeno da ascoltare una volta nella vita, anche se non si ama il genere. Un pilastro fondamentale del metal da cui molti attingono ancora oggi.
Chaosphere
Martedì 20 Ottobre 2009, 23.26.30
3
Perfetto.
iron mauro
Venerdì 5 Giugno 2009, 19.58.56
2
Devastante davvero devastante, ma non un capolavoro ne un caposaldo impriscindibile, cmq un album notevole. 85
Seifer
Lunedì 3 Marzo 2008, 12.28.37
1
Elastic in cuffia è davvero mortale Per il resto, 100!
INFORMAZIONI
1998
Nuclear Blast
Cyber Metal
Tracklist
1. Concatenation
2. New Millennium Cyanide Christ
3. Corridor of Chameleons
4. Neurotica
5. The Mouth Licking What You've Bled
6. Sane
7. The Exquisite Machinery Of Torture
8. Elastic
Line Up
Jens Kidman (Voce)
Mårten Hagström (Chitarra)
Fredrik Thordendal (Chitarra)
Gustaf Hielm (Basso)
Tomas Haake (Batteria)
 
RECENSIONI
81
s.v.
s.v.
s.v.
93
100
91
72
ARTICOLI
10/12/2012
Live Report
MESHUGGAH + DECAPITATED + C.B MURDOC
Alcatraz, Milano, 05/12/2012
03/06/2005
Live Report
MESHUGGAH
Transilvania Live, Milano, 29/05/2005
03/06/2005
Intervista
MESHUGGAH
Dietro il palco del Transilvania, 29/05/2005
20/04/05
Intervista
MESHUGGAH
Parla Marten Hagstrom
14/07/2004
Articolo
MESHUGGAH
La biografia
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]