Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Testament
Titans of Creation
Demo

Conception
State Of Deception
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

10/04/20
FM
Synchronized

10/04/20
DOOL
Summerland

10/04/20
PRETTY MAIDS
Maid In Japan

10/04/20
ACROSS THE SWARM
Projections

10/04/20
NOROTH
It Dwells Amongst Us

10/04/20
ONE DESIRE
Midnight Empire

10/04/20
JOE SATRIANI
Shapeshifting

10/04/20
METAL CHURCH
From the Vault

10/04/20
WOLFHEART
Wolves Of Karelia

10/04/20
HER CHARIOT AWAITS
Her Chariot Awaits

CONCERTI

09/04/20
VAN DER GRAAF GENERATOR (POSTICIPATO)
AUDITORIUM DI MILANO - MILANO

09/04/20
IMONOLITH (ANNULLATO)
BLAH BLAH - TORINO

09/04/20
WILLIAM DUVALL
FABRIK - CAGLIARI

10/04/20
WILLIAM DUVALL
SANTERIA TOSCANA 31 - MILANO

10/04/20
IMONOLITH (ANNULLATO)
CENTRALE ROCK PUB - ERBA (CO)

11/04/20
IMONOLITH (ANNULLATO)
THE FACTORY - SAN MARTINO BUON ALBERGO (VR)

16/04/20
CULT OF FIRE + MALOKARPATAN
CAMPUS INDUSTRY MUSIC - PARMA

16/04/20
STORMTIDE + TBA
UFO CLUB - BERGAMO

17/04/20
NECRODEATH
SCUUM - PESCARA

18/04/20
DEATHLESS LEGACY
SPLINTER CLUB - PARMA

Testament - Live At Eindhoven '87
( 4782 letture )
Quando si parla di thrash metal, menzionare il nome dei Testament è obbligatorio: gli headbangers con gli smanicati rattoppati e i metalheads coperti di cuoio concorderanno ampiamente nel riconoscere l'enorme valore di questa band californiana, sorta nel 1983 come Legacy e giunta ingiustamente tardi sul mercato col primo, epocale disco d'esordio. Nei circoli della Bay Area il loro nome era già rispettato e temuto molto prima che l'Atlantic pubblicasse The Legacy, disco che mescolava la violenza scatenata degli Slayer con la ricercatezza tecnica e melodica dei primi Metallica; e questo album viene rispolverato in un live del 1987 a Eindhoven (Olanda), stampato come EP in quell'anno e rieditato nel 2009 con l'aggiunta di cinque tracce rispetto alla versione originale. Di lì a poco l'ensemble di Oakland avrebbe dato alla luce un secondo disco di thrash metal arrembante (The New Order) prima di un paio di full length più curati e raffinati in cui la melodia e la tecnica sopravanzavano l'irruenza fine a se stessa.
Live At Eindhoven '87 ce li presenta ancora giovani e arrabbiati, prima di ogni esperimento commerciale o death oriented che ce li trasformerà nel corso dei Nineties, prima che le enciclopedie li consegnassero in eterno all'epopea del thrash metal e non solo.
La devastante irruzione della band californiana avviene con la folle velocità di Disciples of the Watch, guidata dall'energico carisma di un Chuck Billy che trasuda adrenalina da ogni poro: tutta la potenza tipica delle canzoni dei Testament emerge immediatamente, trainata dal drum tambureggiante e dai riff tonanti che si rincorrono con velocità implacabile nell'intero arco dello show.
Il pubblico ha ben ragione di scatenarsi, perchè già dalla seconda traccia, The Haunting, si può notare l'esecuzione perfetta dei brani che si susseguono, praticamente identici alla versione in studio: peccato solo per una resa sonora non perfetta (specie nelle vocals) e spesso pastosa, difetto trascurabile se consideriamo anche la registrazione datata; la leggendaria Apocalyptic City ci rinfresca la memoria per quanto riguarda il meraviglioso tocco melodico di Alex Skolnick alla chitarra solista (ribadito da un solo strumentale alla traccia n° 6), mentre le poderose accelerazioni tipicamente thrash style incendiano un pubblico già in delirio completo. Riascoltare certi riff orgasmici che tante volte ci hanno fatti impazzire mette sempre la pelle d'oca: è la bellezza di una musica che non smetterà mai di elettrizzare e coinvolgere, oggi come vent'anni fa, ed oltre.
Come detto, la voce di Chuck Billy appare a volte coperta dal drum martellante, ma con il suo impeto e l'innato carisma, il gigantesco capo indiano sa comunque prendersi la palma di mattatore della serata; i Testament sono una vera macchina da guerra e in questo disco li cogliamo all'apice di una forma fisica e mentale davvero incontenibile, accentuato dal riffing impazzito di canzoni storiche come Over The Wall e decisamente esaltato dalla genuinità di un'epoca ancora spensierata e primordiale per il combo californiano.
Tutto travolge il thrash terremotante di Do Or Die e di Curse of the Legion of Death, e quando l'ultima goccia di sangue sarà distillata vi verrà una voglia pazza di rispolverare i vecchi dischi di questa band epocale. La sezione ritmica guidata da Louie Clemente e Greg Christian è un frastuono chirurgico che martella l'ascoltatore in splendida simbiosi con la rara bellezza degli assoli e dei riff più roboanti mai partoriti dalla Bay Area e scoccati dalle sei corde di Skolnik e Peterson, autori di momenti di rara bellezza melodica; Chuck Billy spruzza ovunque foga e cattiveria, e anche il più testardo dei detrattori di fronte alla sua forza irruenta dovrà ricredersi e piazzarsi immediatamente davanti allo stereo, con The Legacy a volume esagerato ed un headbanging scatenato.
Lunga vita ai Testament e ai giganti che nei leggendari anni '80 hanno reso immortale l'heavy metal.



VOTO RECENSORE
70
VOTO LETTORI
65.85 su 40 voti [ VOTA]
Master Killer
Lunedì 23 Gennaio 2012, 0.17.04
1
Esatto Lunga Vita ai Testament Un nome di un gruppo che danno quella dose che nessun metallaro non possa avere 85 per questo Live potente!!!
INFORMAZIONI
2009
Prosthetic Records
Thrash
Tracklist
1. Disciples of the Watch
2. The Haunting
3. Apocalyptic City
4. First Strike Is Deadly
5. Burnt Offerings
6. Alex Skolnick Guitar Solo
7. Over the Wall
8. Do or Die
9. Curse of The Legion of Death
10. Reign of Terror
Line Up
Chuck Billy - Vocals
Alex Skolnick - Guitar
Eric Peterson - Guitar
Greg Christian - Bass
Louie Clemente - Drums
 
RECENSIONI
83
80
71
70
77
80
82
65
84
85
65
83
77
80
95
ARTICOLI
09/12/2017
Live Report
TESTAMENT + ANNIHILATOR + DEATH ANGEL
Live Club, Trezzo sull'Adda (MI), 1/12/2017
03/08/2016
Live Report
TESTAMENT + GUESTS
Circolo Magnolia, Milano (MI), 30/07/2016
21/03/2013
Live Report
TESTAMENT + DEW-SCENTED + BLEED FROM WITHIN
Tempo Rock, Gualtieri (RE), 16/03/2013
27/10/2012
Articolo
TESTAMENT VS OVERKILL
A colpi di Thrash!!!
17/06/2012
Intervista
TESTAMENT
Radici oscure per una carriera brillante
07/08/2011
Articolo
TESTAMENT
La biografia
14/06/2005
Live Report
TESTAMENT
Rolling Stone, Milano, 11/05/2005
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]