Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Esoteric
A Pyrrhic Existence
Demo

Prysma
Closer To Utopia
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

11/12/19
ETERNAL SILENCE
Renegades

11/12/19
THE RIVER
Vessels into White Tides

12/12/19
ALASTOR
Šumava

13/12/19
NIGHTBEARER
Tales of Sorcery and Death

13/12/19
VOLTUMNA
Ciclope

13/12/19
SATYRICON
Rebel Extravaganza (rimasterizzato)

13/12/19
STONE SOUR
Hello, You Bastards

13/12/19
COMANDO PRAETORIO
Ignee Sacertà Ctonie

13/12/19
ARKONA (PL)
Age Of Capricorn

13/12/19
GLI ATROCI
Metal Pussy

CONCERTI

11/12/19
MUNICIPAL WASTE + TOXIC HOLOCAUST + ENFORCER + SKELETAL REMAINS
SLAUGHTER CLUB - PADERNO DUGNANO (MI)

11/12/19
LAST IN LINE
CAMPUS INDUSTRY MUSIC - PARMA

12/12/19
SKINDRED + GUESTS
LEGEND CLUB - MILANO

12/12/19
MARILLION
AUDITORIUM DELLA CONCILIAZIONE - ROMA

12/12/19
MONKEY3 + GUESTS TBA
CIRCOLO MAGNOLIA - SEGRATE (MI)

13/12/19
MARILLION
GRAN TEATRO GEOX - PADOVA

13/12/19
GWAR + VOIVOD + CHILDRAIN
ROCK PLANET - PINARELLA DI CERVIA (RA)

13/12/19
SCALA MERCALLI
BUFFALO GRILL - CIVITANOVA MARCHE (MC)

13/12/19
GLI ATROCI
ALCHEMICA MUCIS CLUB - BOLOGNA

13/12/19
NATIONAL SUICIDE + TERBIOCIDE
UFO ROCK PUB - MOZZO (BG)

Hypnotheticall - Dead World
( 3515 letture )
Il metal prog italiano è ormai una realtà consolidata, in grado di produrre band tra le più apprezzate a livello europeo. In quest'ambito sono cresciuti gli Hypnotheticall, attivi già da alcuni anni (basti pensare che il loro primo demo è già del 2002), che solo nel 2009 hanno avuto però modo di realizzare il loro primo full-lenght, intitolato Dead World. Il titolo richiama alla mente uno dei più apprezzati album dei Nevermore (Dead Heart in a Dead World, appunto) e non so se si tratti solo di un caso, visto che gli Hypnotheticall, per quanto possiedano un sound sensibilmente differente da quello della band americana, allo stesso tempo presentano tuttavia delle sonorità che potremmo accostare ad una sorta di power-thrash, con riffs massicci e la batteria potente e devastante. Detto questo, probabilmente le analogie con i Nevermore finiscono qui, perchè per il resto gli Hypnotheticall presentano un approccio decisamente più tecnico e tendente al prog nei propri brani, che presentano delle strutture abbastanza complesse, con frequenti cambi di tempo e di temi, mantenendo comunque anche una certa attenzione alle melodie.

Il disco si apre proprio con la title-track, una breve strumentale, alla quale segue The Eternal Nothingness of Sin, subito un brano di lungo respiro, che mette in chiaro quelle che sono le coordinate stilistiche della band, tra tecnica, melodia ed aggressività. Le dolci note di un piano introducono Fear of a Suffocated Wrath, un brano che, tra echi dei Fates Warning anni '90, si evolve verso un ritornello di grande effetto. Parte subito sparata con una sfuriata thrash No Room to Imagination, per poi rallentare invece sensibilmente i ritmi nel refrain, più improntato verso la melodia: in questa canzone i cambi di passo sono davvero significativi e mettono in evidenza tutta la perizia tecnica e compositiva della band. Heaven close at hand gioca su un continuo scambiarsi ed intrecciarsi di voci: anche questo è un brano molto tecnico, che contiene riferimenti ai Rush, però con un approccio decisamente più heavy ovviamente rispetto agli standard della band canadese. Hi-tech Lonelyness comincia subito con tempi dalla complessa periodicità, rivelandosi in effetti come uno dei brani più intriganti dell'intero album, seguito dalla splendida Lost Children, una traccia variegata e multiforme, che ad un certo punto prevede anche degli inserti orientaleggianti senz'altro molto suggestivi, per non parlare addirittura dei cori gregoriani! Un brano bellissimo, che costituisce in qualche modo la ciliegina sulla torta di questo splendido debut-album. Gli arpeggi sulla chitarra acustica di Bloody Afternoon, segnano la chiusura dell'album: a questo punto, quasi inconsapevolmente ci si rilassa, soddisfatti ed appagati dall'ascolto di un disco di grandissimo livello e di elevata fattura.

Ci auguriamo che la band prosegua su questa strada, benchè, a quanto pare, Paolo Veronese, autore di tutte le musiche, abbia lasciato il posto a Francesco Tresca. Speriamo che di ciò non ne risenta il song-writing: per adesso comunque, ci godiamo questo Dead World.



VOTO RECENSORE
80
VOTO LETTORI
85.06 su 115 voti [ VOTA]
thrasher
Venerdì 1 Febbraio 2019, 12.45.35
9
Riascoltato oggi... Questa band è il top in italia
thrasher
Giovedì 29 Novembre 2018, 14.20.19
8
Supportiamo l underground e la scena intaliana
thrasher
Giovedì 29 Novembre 2018, 14.19.24
7
Beh sono già tre band che cito e sono famose e nessuno conosce nulla! Finché parlate del demo dei metallica o Maiden in questi anni sono usciti signori album... Questa band è dagli anni 90 che gira, andata in tournée con necrodeath e sadist...
tino
Giovedì 29 Novembre 2018, 14.18.01
6
no mai sentiti, e quindi?
No Fun
Giovedì 29 Novembre 2018, 14.15.56
5
"E che mi dite di questa band?" "Di questa band nostrana? Non mi dite nulla?" Ma scusa ma che caz... 😅 ma sei tu che li conosci scrivi tu qualcosa, racconta un aneddoto, un concerto, la disamina del disco, di un brano, commenta la recensione, sei d'accordo non sei d'accordo, chi sono, cosa fanno, dove suonano, dove vanno, un fiorino... se no diventa tipo "io sono figo che conosco gli Hypnotethicall e voi siete degli sfigati". Li conosci te i Blood for Prometheus? No? Infatti non esistono me li sono inventati...
thrasher
Giovedì 29 Novembre 2018, 13.53.55
4
E di questa band nostrana? Non mi dite nulla? Tecnica e composizione a livelli altissimi
thrasher
Venerdì 10 Marzo 2017, 12.38.45
3
Ottimo album ascoltatevi anche i precedenti sopratutto il primo demo
thrasher
Mercoledì 8 Marzo 2017, 19.43.58
2
E che mi dite di questa band italiana?
davidone
Mercoledì 9 Luglio 2014, 18.24.08
1
Niente male...arrivo un po'in ritardo, ma li ho scoperti in questi giorni girovagando su youtube. La voce è un po'fiacca, ma ci sono ottime canzoni...spero di vederli dal vivo se suonano ancora!!!
INFORMAZIONI
2009
Insanity Records
Prog Metal
Tracklist
1. Dead World
2. The Eternal Nothingness of Sin
3. Fear of a Suffocated Wrath
4. No Room to Imagination
5. Heaven Close at Hand
6. Hi-tech Lonelyness
7. Lost Children
8. Bloody Afternoon
Line Up
Francesco Dal Barco (vocals)
Mirko Marchesini (lead & rhythm guitars)
Giuseppe Zaupa (lead & rhythm guitars)
Luca Capalbo (bass guitar)
Paolo Veronese (drums, percussion)

Riccardo Pasquale (bass guitar & double bass on track 5-6)
John Bellavia (keyboards)


Link & Contatti:
Hypnotheticall @Myspace
 
RECENSIONI
80
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]