Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Phil Campbell
Old Lions Still Roar
Demo

Pinewalker
Migration
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

21/11/19
SIGNUM REGIS
The Seal Of A New World

21/11/19
DUST
Breaking The Silence

22/11/19
LINDEMANN
F & M

22/11/19
CRYPTIC BROOD
Outcome of Obnoxious Science

22/11/19
BLOOD INCANTATION
Hidden HIstory of the Human Race

22/11/19
LORD MANTIS
Universal Death Church

22/11/19
AVATARIUM
The Fire I Long For

22/11/19
BLOOD EAGLE
To Ride In Blood & Bathe In Greed - Part III

22/11/19
BLOOD INCANTATION
Hidden History Of The Human Race

22/11/19
CRYSTAL VIPER
Tales of Fire and Ice

CONCERTI

19/11/19
SACRED REICH
LEGEND CLUB - MILANO

19/11/19
GODSPEED YOU! BLACK EMPEROR + METTE RASMUSSEN
HALL - PADOVA

20/11/19
AMON AMARTH + ARCH ENEMY + HYPOCRISY
ALCATRAZ - MILANO

21/11/19
SKID ROW + HOLLOWSTAR
PHENOMENON - FONTANETO D/AGOGNA (NO)

22/11/19
EARTH + GUEST
BLOOM - MEZZAGO (MB)

22/11/19
SKID ROW + HOLLOWSTAR
CAMPUS MUSIC INDUSTRY - PARMA

22/11/19
HEIDEVOLK + GUESTS
SLAUGHTER CLUB - PADERNO DUGNANO (MI)

22/11/19
STRANA OFFICINA + COLONNELLI
THE CAGE THEATRE - LIVORNO

22/11/19
HADDAH + GUESTS
OFFICINE SONORE - VERCELLI

22/11/19
SAKEM + GUESTS
CENTRALE ROCK PUB - ERBA (CO)

Deftones - Diamond Eyes
( 12807 letture )
Una mia forte e continua convinzione è stata quella di pensare che l’essere umano abbia sempre esagerato nell’impiego di forze ed energie finalizzate alla pianificazione della vita e degli eventi.
Siamo decisamente certi che il raggiungimento di un obiettivo equivalga alla sua immortalità nel tempo, convincendoci con persuasione che le fatiche spese per il raggiungimento di un traguardo corrispondano al congelamento del momentaneo stato di soddisfazione dei sensi, ponendoci in una posizione di calma apparente.
La finta certezza di appagamento dell’anima, ci distrae dalla realtà vera della vita, creando attorno a noi un alone di inconsapevole opinione che la positiva condizione si possa trasformare in uno stato di immortale ed eterna gratificazione, disabituando il nostro spirito di reazione nei confronti dei grandi problemi.

Il percorso artistico dei Deftones fu in continua ascesa. Il primo full-length Adrenaline prese vita nel 1995 e fu prodotto dal mastodonte Warner Bros, che credette nel potenziale del combo di Sacramento intraprendendo un percorso d’alternative-metal rarefatto e poco legato ad influenze shyntetiche.
Il progetto Deftones produsse altri cinque platters distanti due anni l’uno dall’altro, sempre più legati ad aspetti elettronici e di respiro, passando attraverso il capolavoro White Pony nel 2000, proseguendo con l’omonimo Deftones nel 2003 che fu considerato dalla critica mondiale come un lavoro di transizione, per concludere con il più recente Saturday Night Wrist del 2006, che deluse le aspettative di pubblico e critica.

Il 2008 avrebbe dovuto incarnare l’anno della svolta, l’annuncio di Eros -nome di battesimo per la loro nuova uscita- entusiasmò il mondo dell’alternative-metal, creando grosse aspettative in tutti i seguaci, ma le speranze non ebbero seguito in quando nel settembre del 2008 Chi Cheng -bassista storico- rimase coinvolto in un terribile incidente, portandolo ad uno stato di coma dal quale non è più riuscito a sfuggire.
Proprio qui si riallaccia il discorso iniziale.
A volte, nelle situazioni più drammatiche, la nostra stabilità psichica viene indebolita mettendo a dura prova la maturità che ci contraddistingue. Semplice perire ed abbandonarsi alla negatività degli eventi, molto più difficile reagire riproponendo prospettive e luce, ma sono proprio questi i momenti in cui l’uomo -in senso lato- deve dimostrare d’essere tale.
La perdita di Chi Cheng fu un durissimo colpo per la band, ma forti dei nuovi stimoli ritrovati, abbandonarono il progetto Eros legato a ricordi troppo dolorosi, sostituendolo con l’amico bassista Sergio Vega dando vita, in poco più di due mesi di studio, a Diamond Eyes che fu definito proprio dalle labbra di Chino Moreno come l’incrocio tra Around The Fur e White Pony.

La mia considerazione in merito?
Credo che Diamond Eyes sia il miglior album mai prodotto dai Deftones, un portavalori di 11 tracce contenenti una varietà sconfinata di suoni e sonorità dalla complementarità assoluta, dal fresco concento e dalla ricchezza compositiva seconda a pochissimi.
Un platter veramente concreto che segna un morbido cambiamento nei confronti di Saturday Night Wrist puntando più sulla mutevole linearità del drumming, rafforzato dallo spessore del guitar-sound affidato alla coppia Moreno-Carpenter, fondendo con un’eleganza disarmante la brutalità dei riff all’avvolgente, vellutata e voluttuosa lirica di Chino.
La title-track iniziale accenderà la fiamma che porterà molti di voi ad uno stato di infatuazione nei confronti di Diamond Eyes, traccia dai riff massicci e cadenzatissimi, il tutto contrapposto ad una lirica sublime dal peso specifico impalpabile, sfociando in un fantastico refrain che fungerà da potente combustibile all'ardore della “cotta”.
Questa volta, l’amore che proverete, verrà inaspettatamente ricambiato. Tracce come Cmnd/Ctrl vi riporteranno in mente i periodi di Around The Fur condensando sonorità meno artefatte, concentrando le intenzioni su un sound più diretto, molto più contiguo ad aspetti rap-metal che alternative, che non mancano d'essere esposti, ma dalla presenza meno massiccia.
You've Seen the Butcher, Beauty School e Prince ammorbidiranno l'aggressività di partenza, modificando il concetto di stile compositivo fin ora adottato, spingendo più sulla linearità ritmica ed introducendo maggiore lirica e melodia, facendo emergere lo stroke di Sergio Vega ed il drumming di un eccelso Abe Cunningham, a discapito di un lieve affievolimento della “prepotenza” chitarristica.
Rocket Skates ristabilirà gli equilibri appena disassati, riproponendo riff frontali e massicci, per poi ripristinare la pace acustica con una stupenda Sextape, dalla raffinata filigrana dai chorus gonfi d'ossigeno che porteranno Moreno a ritrovare se stesso e la personale liricità, ripristinando l'acusticità delle sue corde vocali ed eliminando le manipolazioni sintetiche, decisamente presenti in questo platter.
Le tracce conclusive, non doneranno maggiore lustro a Diamond Eyes, ma lo manterranno coerente allo style fin ora espresso, ma mi sarei aspettato una traccia conclusiva molto più incisiva e meno eterea.

Diamond Eyes, è un album piacevolissimo, caldo e fedele alla linea degli esordi, eleganti nell'utilizzo di shynth ed elettronica mantenendo costante il rispetto nei confronti del proprio style, arricchito album dopo album da un prospero carattere compositivo, sempre più complesso e sfarzoso di sonorità.



VOTO RECENSORE
93
VOTO LETTORI
77.40 su 128 voti [ VOTA]
Aelfwine
Venerdì 9 Dicembre 2016, 2.57.06
54
Che bella recensione, non l'avevo mai letta... complimenti. Un'ottima recensione per un album sublime.
Mirco Morgese
Mercoledì 17 Febbraio 2016, 19.29.11
53
I Deftones sono uno dei pochi gruppi della scena rock moderna a non essere MAI stato commerciali. Questo album è stupendo, ma il mio preferito rimarrà per sempre Adrenaline. Voto: 85 Lunga vita ai Deftones e a tutti quei rari gruppi che tengono in vita il rock non commerciale.
AnalBag
Martedì 5 Gennaio 2016, 0.25.36
52
i Deftones con White Pony realizzano un disco apprezzabile fin da subito in tutta la sua totalità,la voce di Chino è sempre una garanzia di orgasmi uditivi prorompenti! il fatto che abbian realizzato un disco così bello dopo l'incidente di Chi non era affatto scontato!
Attila Csihar
Sabato 23 Agosto 2014, 12.15.59
51
Io i Deftones non sono mai riuscito ad ascoltarli. Non perchè facciano schifo, riconosco che sono bravissimi strumentisti e il cantante è mostruoso, e riconosco pure l'influenza che hanno avuto sul Nu e sul Metal in generale, ma la loro proposta musicale non mi ha mai attratto, ho preferito sempre altri gruppi, tipo Korn e Mudvayne.
Anonimo
Sabato 23 Agosto 2014, 11.32.38
50
Gazza, non ti sembra di esagerare dicendo che le uniche band nu metal decenti siano i Deftones e i Linkin Park? Band come i Korn o i Drowing Pool hanno sfornato dischi che ancora sono ricordati come capolavori di questo genere. Ai Linkin Park ci sono affezionato perché sono la band che mi ha avvicinato al Nu Metal, ma musicalmente non sono tutta sta gran cosa.
Macca
Domenica 12 Maggio 2013, 16.04.29
49
Bellissimo, lo ascoltavo proprio in questi giorni. Con White Pony e Around The Fur il loro miglior lavoro in assoluto.
Almetallo
Martedì 4 Settembre 2012, 23.02.06
48
Gazza sei lo stesso di Linkin Park italia ???
Gazza
Venerdì 27 Luglio 2012, 12.24.30
47
Bella recensione complimenti! Per quanto riguarda l'album, secondo me è il migliore dopo White Pony, un capolavoro che mai verrà eguagliato in futuro dalla band imho. Per il discorso sul nu metal, le uniche due band che meritano rispetto secondo me sono i Deftones e i Linkin Park (sì, avete letto bene, i LINKIN PARK). I primi per un modo in cui hanno evoluto il loro suono grezzo iniziale e già da White Pony hanno espresso uno stile puramente personale togliendosi l'etichetta nu metal e prendendo una strada diversa anche se ci sono richiami al passato in tutti i dischi. I secondi per la testardaggine con cui hanno continuato il loro progetto dopo tutte le critiche che sono piovute dopo Minute To Midnight e per il capolavoro che Shinoda è riuscito a tirar fuori, A Thousand Suns (qui molti staranno già pensando a come rispondere, io ho le mie motivazioni per credere che sia il miglior disco dei LP, ma non è il luogo per parlarne ). Detto questo, il come di Chi è stato un colpo incredibile e tirare fuori un disco del genere non è da tutti. Ma alla fine i deftones sono sempre stati superiori alle altre band dello stesso panorama musicale. Voto: 90
Made In Chino
Lunedì 26 Marzo 2012, 16.22.29
46
la pietra miliare dei deftones è senza dubbio around the fur, a mio avviso uno dei dischi più emozionanti che abbia mai ascoltato. adrenaline è un altro capolavoro, più duro e grezzo di around, ma comunque un gradino sotto in termini di qualità.
freedom
Giovedì 22 Marzo 2012, 17.15.35
45
Disco stupendo, perfetto in ogni sfumatura, bellissimo veramente, il migliore assieme a White Pony.
Chubbf
Lunedì 8 Agosto 2011, 18.04.09
44
Voto 0
Tosaerba
Domenica 12 Giugno 2011, 17.19.45
43
Sto mangiando un panino anziché un toast, quindi voto 0.
GTX33
Sabato 11 Giugno 2011, 14.31.22
42
il migliore dei deftones
Barry
Venerdì 29 Aprile 2011, 0.37.49
41
Album stupendo, un dei pochi gruppi nu metal che ha saputo reinventarsi e sopravvivere in modo notevolissimo
SnotMMA82
Martedì 8 Marzo 2011, 4.19.36
40
si, si , e poi si!!!! "Around The Fur" e "Adrenaline" sono i migliori! Cmq, quest album mi e' piaciuto moltissimo!
antiborgir
Domenica 23 Gennaio 2011, 13.13.43
39
Album stupendo.voto 90!
hsb
Mercoledì 15 Dicembre 2010, 2.54.30
38
discone.... si sono ripresi visto che gli ultimi erano veramente pallosi... 90 nn glielo toglie nessuno
valereds
Sabato 27 Novembre 2010, 11.18.59
37
L'ho ascoltato molto visto che a giorni li andrò a vedere dal vivo. Mi pare sia migliore degli ultimi dischi molto scialbi, ma i tempi di White Pony sono belli che andati. Voto: 75
Mat295
Mercoledì 8 Settembre 2010, 19.35.22
36
Mi piace questo disco. Un gran ritorno dei Deftones. Voto 90.
Bone Pumpkin
Giovedì 12 Agosto 2010, 16.36.08
35
@crazy diamond: scusa il ritardo nella risposta e grazie infinite per qiel 10!!! Hai ragione su molte cose, soprattuto sul fatto che i Deftones hanno sempre dimostrato di non amare le cadute, ma soprattutto di riuscire a reagire dopo degli inciampi!! a presto
crazy diamond
Venerdì 30 Luglio 2010, 0.05.13
34
prima cosa voto 10 per la tua recensione al di là del voto che per me è 85/100 i primi tre album hanno ognuno un qualcosa in più ma per fare un esempio rispetto ai korn da quando sono andati avanti senza head producendo albums praticamente inutili direi ormai da band quasi finita i deftones hanno sfornato un album che pur con l assenza del grande chi cheng anche se in molte traccie è come se lui ci fosse!!èli!!si sente dicevo un album davvero sentito intenso da gruppo con i coglioni duri!!da persone unite da persone vere e questa cosa si è sempre captata in tutti i loro lavori a differenza dei korn che dopo i primi 2-3 album totali hanno sempre dato l impressione soprattutto dopo head di essere altezzosi superficali noiosi e ormai privi di ogni cosa classico di chi ha perso umiltà sentimento ovvero delle star convinte ma in realtà cadute gia da un pezzo che schifo!ma non i deftones!!!!!!!!!!!no! loro sono e saranno sempre veri quindi totali!!
Crushed Liver
Mercoledì 2 Giugno 2010, 23.55.38
33
Sostanzialmente d'accordo in tutto e per tutto con il recensore(davvero un bel lavoro);la prima volta che l'ho ascoltato ricordo che arrivai alla fine senza rendendomi conto e con un desiderio sfrenato di far di nuovo play dall'inizio...non c' è una canzone fuoriposto e che non sia inspirata ed emozionale;secondo me tra una pò d'anni verrà ricordato come un CLASSICO(se già non lo sarà a fine anno).Lo ammetto sono rimasto fortemente sbalordito...97/100
chino
Venerdì 28 Maggio 2010, 11.38.08
32
Ottima recensione davvero! D'accordo ovviamente su tutto, o meglio quasi tutto...Nonostante questo disco sia fenomenale, ancora un gradino sotto White Pony...Sono dischi abbastanza fratelli...Sicuro White Pony sarebbe stato 99...quindi 93 va benissimo...Sarebbe quasi ora che gli sia dia l'importanza che meritano...
ROSSMETAL65
Venerdì 21 Maggio 2010, 6.33.51
31
Gioiellino autentico.Questo disco e' come una carezza che graffia,una farfalla tigre.E' un piacere ascoltare i brani che si susseguono con molta fluidita' e che donano all'ascoltatore momenti di pura goduria.Moreno e' in grande forma e passa senza difficolta' dalle linee canore alla U2 alla potenza massima dei monumentali Corrosion of Conformity.Bellissimo.
Bone Pumpkin
Lunedì 17 Maggio 2010, 19.09.22
30
Grazie Mika ... ahahahah!!!! grazie veramente ... )) sapessi cosa faccio nella vita ti metteresti a ridere!!! ahahahahah
Mika
Lunedì 17 Maggio 2010, 15.26.50
29
Non ho ancora ascoltato l' album, ma a prescindere dal mio giudizio in proposito, volevo complimentarmi per il tuo modo di scrivere e descrivere, inspirato ed impeccabile.
Drugo
Sabato 15 Maggio 2010, 14.33.28
28
Io credo che il loro apice sia Around the Fur. Dopo hanno cominciato a raffinarsi ma anche a perdere in cattiveria e in oscurità. Ma forse queste son cose che notano i loro fan di vecchia data, come me. Ebbene sì, i Deftones erano, oltre che cattivi, anche molto cupi. In un certo senso lo sono stati anche dopo, ma io non ho più trovato quella emozionalità e tiro di ATF. Per me hanno continuato a scrivere belle canzoni anche da White Pony in poi, ma la coesione in termini di qualità di un album come Around non l'hanno più avuta. Quel disco era stupendo dall'inizio alla fine. Quelli dopo e questo compreso, per me no. Mio voto: 65/100
dadox
Venerdì 14 Maggio 2010, 23.59.47
27
dovrei scrivere pagine,ben suonato,nevermind dei nirvana resta un top...nn so se mi spiego......
horrorifico
Venerdì 14 Maggio 2010, 21.13.36
26
Ottimo...concordo con la rece...
murderface
Venerdì 14 Maggio 2010, 18.01.07
25
Sicuramente tra i migliori album dei Deftones. Darei un 90 e 95 ad Around The Four e a White Pony. Non sono daccordo però su chi ha detto che i Korn si sono sputtanati. Anzi, loro hanno avuto il coraggio di mettersi in gioco dopo la dipartita di Head e cambiare ancora direzione, andando avanti per la loro strada e lasciando tutti gli altri indietro.
Bone Pumpkin
Venerdì 14 Maggio 2010, 15.50.43
24
Questo è vero ... Royal sembra non entrare nel contesto, ma tu ascoltalo, riascoltalo e continua ad ascoltarlo!!! Crescerà ad ogni ascolto ... loro non sono innovativi, ma fedeli al loro periodo storic ed al loro sound! E' per questo che il voto è salito, perchè visti nel contesto NuMetal, sono grandiosi. Altra cosa importante della mia valutazione che non ho espresso ... oltre all'aspetto prettamente artistico valuto sempre l'aspetto umano del gruppo! Ipotesi, parlando grettamente ... i Limp Bizkit e Linkin Park non possono godere dello stesso trattamento a livello umano! Chi Cheng era un pilasto, uno dei compositori e sentire un album così senza di lui, mi ha spinto ad esagerare, lo ammetto, ho esagerato nella valutazione finale, ma solo di qualche punto! ... adesso mi sento leggro perchè ho detto tutto quello che ho pensato durante la stesura ella recensione!! )) aaaaaaaaaaaaaaaaaaaaahhh
Davide
Venerdì 14 Maggio 2010, 13.28.05
23
grazie a te per le repiliche!!! sto album mi manda fuori di testa, non lo capisco ancora ma mi affascina di brutto. Tra l'altro io trovo che il gruppo abbia un talento notevole a fare scalette oscene, dopo diamond eyes cosa c'entri Royal proprio non me lo spiego.......
Bone Pumpkin
Venerdì 14 Maggio 2010, 10.14.53
22
Grazie Davide .... risposta costruttiva! ... e prossime volte cercherò di giustificare meglio il perchè delle mie valuazioni!
Bone Pumpkin
Venerdì 14 Maggio 2010, 10.14.52
21
Grazie Davide .... risposta costruttiva! ... e prossime volte cercherò di giustificare meglio il perchè delle mie valuazioni!
Davide
Venerdì 14 Maggio 2010, 2.54.59
20
Caro Bone io rispetto al massimo la tua valutazione e conta che sono pure un FAN dei Deftones. Dico che non è chiaro su quali basi questo dovrebbe essere il miglior disco dei Deftones, non mi si può dire che è migliore di White Pony, non per una questione di gusti ma perchè QUELLO fu il lavoro nel quale il gruppo dimostrò una versatilità e una gamma di possibilità che poi l'hanno portato fino ai brani che ascoltiamo oggi, io quando ascolto Diamond Eyes non ci trovo nulla di nuovo, tutto fatto bene ma i primi 3 stavano ad un altro livello e parlo di freschezza, coinvolgimento ed unicità. In sostanza comunque non voglio criticare che l’album ti piaccia anzi ne sono veramente felice (obiettivamente è superiore ai 2 precedenti). Questa è l'unica recensione che ho letto e sinceramente delle riviste non i fido per nulla, ti invito anche a notare che una decina di persone qui sopra gli da una sufficienza abbondante e per me è più veritiero di qualsiasi rivista. Il problema alla fine sai dove sta? nel voto in 100esimi: se fosse in stelline per esempio da 1 a 5 tutto risulterebbe più generico e il 4stelle e mezzo "scandalizzerebbe" molto meno
Bone Pumpkin
Giovedì 13 Maggio 2010, 22.00.37
19
Volevo dire anche un'altra cosa, che non ho mai espresso fino adesso ... sempre riguardo al voto (visto che mi state facendo imparanoiare) ... un altro metro di giudizio è stato quello di dare un voto ad un album all'interno del NuMetal e secondo me è uno degli album migliori in circolazione. Comunque non voglio ne' difendermi ne' contestare i vostri commenti, sono qui per discutere e migliorare! E' veramente dura riuscire a dare dei voti azzeccati, perchè dipendono sempre troppo dai gusti personali ... me ne date ragione?
Bone Pumpkin
Giovedì 13 Maggio 2010, 21.51.42
18
@ Davide: capisco il tuo punto di vista ... per me quest'ultimo lavoro è migliore di White Pony ... ma come sempre i punti di vista sono soggettivi. Non per difendermi, l'ho scritto sotto il perchè di un voto alto, ma voglio invitarti a confrontare il mio voto con quello delle maggiori riviste musicali (cosa che ho fatto solo ora) e vedrai che sto in linea con loro. Siamo tutti troppo buoni? Trovo che Diamond Eyes sia molto elegante ... forse con qualche punto in meno, ma ripeto ancora, la sostanza non cambia, rimane sempre un ottimo album!
Davide
Giovedì 13 Maggio 2010, 18.10.46
17
la rece è ottima però obiettivamente il voto è senza senso (con tutta la simpatia possibile). Se PER I TUOI GUSTI l'album è buono e gli dai un voto tra l'80 e l'85 allora chi legge pensa che abbiano prodotto un ottimo lavoro, invece con un giudizio così vicino alla perfezione che il 100 rappresenta non puoi esimerti da una riflessione sull'intera carriera del gruppo,che posto Diamond Eyes ha e per quale ragione (cosa che non fai). Disgrazie e brevi tempi di realizzazione non possono giustificare un voto che forse solo White Pony meritava, qui non c'è nessuna novità musicale, chi conosce i deftones non troverà nulla di già ascoltato e chi curioso del voto andrà ad ascoltarli probabilmente rimarrà deluso.
daniele
Mercoledì 12 Maggio 2010, 18.44.54
16
probabilmente col voto so' stato un po' cattivello,l'unica cosa che mi sento di poter dire è che da white pony in poi,i deftones hanno preso(PURTROPPO PER ME) una strada diversa,rispetto agli esordi ,abbandonando quasi completamente quella sana cattiveria che c'era all'inizio. 93 lo darei alla tua recensione,molto bella,72 al massimo 75 a DIAMOND EYES.
Bone Pumpkin
Mercoledì 12 Maggio 2010, 14.47.06
15
@ Lello e Daniele: un 93 potrebbe anche risultare esagerato ... ma ho voluto premiare la loro tenacia e la capacità di realizzare un album di elevata qualità (PARTENDO DA ZERO) incidendolo in 2 mesi!! Avrei potuto dare un 88 ma la sostanza non sarebbe cambiata ... sinceramente mi sembra esagerato il voto in negativo di Daniele! Adrenaline e Around the Fur, a mio avviso, non arrivano ai livelli di White Pony e di quest'ultimo Diamond Eyes! ... come hai detto tu i gusti sono gusti, la l'obiettività esula dai gusti (non voglio dire che non sei obiettivo) ... a presto
Lello
Mercoledì 12 Maggio 2010, 13.57.36
14
Bah un 93 mi sembra esagerato.Dopo un'iniziale infatuazione mi e' un po' sceso,tuttosommato contiene ottime canzoni e sembra un mix dei primi tre lavori della band di Sacramento.Sono andati sul sicuro,cosa che invece non hanno fatto col controverso omonimo e soprattutto col precedente sperimentale ed elettronico e sottovalutatissimo album. Voto 80/100
daniele
Mercoledì 12 Maggio 2010, 13.51.38
13
a mio modesto parere,il voto è altissimo. credo proprio che ADRENALINE e AROUND THE FUR, siano proprio di un altro pianeta. il mio voto direi 65,poi i gusti sono gusti.
Ghenes
Mercoledì 12 Maggio 2010, 13.07.24
12
belle davvero le tue parole nell'introduzione! peccato che le mettano in pratica pochi... per quanto riguarda il disco ho smesso da tempo (Around the fur) di ascoltarli mi sono sembrati sempre un po troppo artificiosi (e new wave) dopo il suddetto disco. però mi fido della recensione e andrò ad ascoltarlo !
Bone Pumpkin
Mercoledì 12 Maggio 2010, 10.57.26
11
ciao Aelfwine ... il discorso potrebbe essere lungo, ma cercherò d'essere sintetico. Secondo me, e sottolineo SECONDO ME, Diamond Eyes è un album di grandissima qualità, necessita di un ascolto profondo ed attento per riuscire a capire la miriade di sfumature al suo interno. Una grande qualità che secondo me possiedono i Deftones è la facilità che hanno di mescolare la potenza dei suoni di basso e chitarra con la cristallinità ed impalpabilità della voce. Adesso cerca di fare il mio stesso confronto, prova ad immaginare sul palco gruppi "fratelli" come Limp Bizkit e Linkin Park ... qui escono le differenze di giudizio. Secondo me i Deftones sono da ritenere un gradino sopra i le sue band sopra citate, in quanto ancora molto fedeli alle radici degli esordi e padroni di uno street-sound perso da molte band NuMetal. Devo dirti la verità ... creso che la titletrack sia stata pensata per diventare una hit e quindi potrebbe ingannare il giudizio finale. Ascoltati tutto l'album e torna per un altro confronto d'idee ) ... spero d'essere stato esplicativo
Filippo Festuccia
Mercoledì 12 Maggio 2010, 10.49.08
10
NoRemorse ha centrato un punto focale se parliamo di Deftones: Chino Moreno è un vocalist con i controc*glioni, in grado di usare molti registri con scioltezza. I pezzi sono scritti con profondità e intelligenza, ma di certo non da ieri. Meno male che i Deftones non si sono sputtanati come i Korn!
NoRemorse
Mercoledì 12 Maggio 2010, 10.42.25
9
Rispondo io... prova te a scrivere un ritornello così stramaledettamente bello!!!!! orecchiabilissimo ok, ma quello che fa la band sotto? potentissimi. E la voce di Chino? altro che voce, è uno strumento a sè stante, uno che riconosceresti immediatamente alla prima nota. Album capolavoro, il migliore dei deftones!!!!
Aelfwine
Mercoledì 12 Maggio 2010, 10.19.05
8
Ehm, perdonate, volevo dire che ho ascoltato la titletrack, e non la tracklist!
Aelfwine
Mercoledì 12 Maggio 2010, 10.18.10
7
Una recensione che si distingue per classe. Ciononostante, vorrei chiedere una cosa... mi è capitato di ascoltare qualcosa su Youtube, in particolare la tracklist: mi è sembrato qualcosa di scarso valore, creato ad arte per far andare i quindicenni al negozio di dischi. Insomma, qualcosa del NuMetal più "terra-terra"... cosa ti fa dire che invece questo è NuMetal "di buona qualità"? Per favore Marco, spiegami perché ho bisogno di capire i cosiddetti "criteri" per giudicare.
sandman
Martedì 11 Maggio 2010, 23.58.15
6
veramente una bella rece! peccato non sia un grande fan...
Bone Pumpkin
Martedì 11 Maggio 2010, 21.39.08
5
Grazie omonimo ... mi hai fatto emozionare!! non mi era mai capitato di ricevere una così grande gratificazione! sono contento ti sia piaciuta ...
hm is the law
Martedì 11 Maggio 2010, 21.08.00
4
Sinceramente pensavo fossero finiti questa recensione mi incuriosice moltissimo!
hm is the law
Martedì 11 Maggio 2010, 21.08.00
3
Sinceramente pensavo fossero finiti questa recensione mi incuriosice moltissimo!
Filippo Festuccia
Martedì 11 Maggio 2010, 21.05.30
2
Bone Pumpkin colpisce ancora, così come i Deftones. Un disco ottimo da parte di una band che certa critica snob continua a guardare con sufficienza ma che rappresenta una faccia importante del metal.
marco
Martedì 11 Maggio 2010, 20.53.08
1
voto 100 alla recensione solo per l'introduzione geniale e che condivido appieno..per fortuna che c'e' gente che ragiona cosi'
INFORMAZIONI
2010
Warner Bros
NuMetal
Tracklist
01. Diamond Eyes
02. Royal
03. Cmnd/Ctrl
04. You've Seen the Butcher
05. Beauty School
06. Prince
07. Rocket Skates
08. Sextape
09. Risk
10. 976-Evil
11. This Place is Death
Line Up
Chino Moreno – voce & chitarra
Stephen Carpenter – chitarra
Abe Cunningham – batteria
Frank Delgado – giradischi & tastiere
Sergio Vega – basso
 
RECENSIONI
85
93
65
81
90
95
87
ARTICOLI
11/12/2010
Live Report
DEFTONES + COHEED AND CAMBRIA
Atlantico, Roma, 05/12/2010
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]