Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Therion
Beloved Antichrist
Demo

Millennium
Awakening
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

23/02/18
CHRIS BAY
Chasing The Sun

23/02/18
ARMORED DAWN
Barbarians In Black

23/02/18
CHRONIC HATE
The Worst Form of Life

23/02/18
AFFASIA
Adrift in Remorse

23/02/18
DRIVE BY WIRE
Spellbound

23/02/18
OBLIVION (FRA)
Resilience

23/02/18
TENGGER CAVALRY
Cian Bi

23/02/18
THUNDERMOTHER
Thundermother

23/02/18
REVERTIGO
ReVertigo

23/02/18
CULTUS PROFANO
Sacramentum Obscurus

CONCERTI

22/02/18
ANGEL WITCH + ANGEL MARTYR + SØNDAG
TRAFFIC CLUB - ROMA

22/02/18
TURBOCHARGED + VIOLENTOR
CIRCUS CLUB - SCANDICCI (FI)

23/02/18
ANGEL WITCH + ANGEL MARTYR + FORGED IN BLOOD + URAL
ALCHEMICA CLUB - BOLOGNA

23/02/18
NILE + TERRORIZER + GUESTS
CIRCOLO COLONY - BRESCIA

23/02/18
HIEROPHANT
NOVAK - SCORZE' (VE)

23/02/18
TURBOCHARGED + VIOLENTOR + THE RADSTER
CELLAR THEORY - NAPOLI

23/02/18
HOPELESS + QUMA + SILENCE PREVAILS
POP EX-LAVANDERIE RAMONE - TORINO

23/02/18
BURIAN + ULFHEDNAR + AMRAAM + CRUELTY FORCE
FUCKSIA - ROMA

23/02/18
SAILING TO NOWHERE
ARCI LA FRECCIA - APRILIA

23/02/18
JOHN PALMUTE + DECLAPIDE + NOORADRENALINA
SHABBA CLUB - CANTU' (CO)

Magica - Dark Diary
( 2796 letture )
I Magica (monicker tratto da un prolisso opus di Ronnie James Dio, la cui perdita brucia ancora) hanno svariate particolarità, a parte quella di essere associati dal sottoscritto al mahjong senza un’apparente ragione (Proust, mon maitre!). Tanto per cominciare vengono dalla Romania, e giusto per ribadire il concetto hanno un bassista che si chiama Vlad, come il conte Dracula. Andando avanti, possiamo dire che si sono sin qui meritati la fama di essere una delle band più noiose dell’intero scibile metallaro mondiale, bandiera che nei precedenti platters hanno portato avanti con fierezza, concentrando i loro sforzi nel tentativo di far assopire tanto l’ascoltatore occasionale quanto l’incauto recensore. Dark Diary è il loro quinto (quinto! e ci sono band validissime senza contratto!) full-length, e si presenta con alcuni mutamenti non sostanziali, ma degni di essere notati. Il tastierista 6Fingers ha cessato quasi del tutto di inondare i brani con tappeti di pianoforte, preferendo dedicarsi ad un suono accostabile al beneamato Tuomas Huolopainen, e ne siamo felici. Purtroppo questo non ha aiutato più di tanto le composizioni in generale.

Anywhere but Home si pone al confine tra quello che io chiamo “Com-Goth” (Within Temptation, avete presente?) e un blando symphonic power e, sebbene alcune melodie siano trascritte con solerzia da un lavoro a caso dei primi Nightwish, l’effetto generale risulta tutt’altro che spiacevole. Che questi cinque ragazzi siano in grado di smentirmi? Tonight è funestata da un timbro assai spiacevole della cantante Ana Mladinovici, e stenta dunque a decollare, anche perché manca il “muro del suono” prodotto da una sezione strumentale pigra. Never Like You non è perfetta, e ancora una volta è quanto di più lontano dall’originalità si possa immaginare; oltretutto non scambieremmo quei rantoli contraffatti per un growl neanche dopo svariati gin tonic, soprattutto se le armonie mancano di impressionare. Wait for Me conferma le difficoltà espressive della Mladinovici, ai toni bassi ma anche un po’ a quelli alti, dove la somiglianza con l’angelica Sharon den Adel è solo apparente. Qualche idea interessante è condensata in Need; è vero, manca una melodia vincente, ma non una buona sensazione generale. Ci accontentiamo volentieri. Release My Demons a tratti ricorda le atmosfere intessute da Sarah Jezebel Deva nel suo A Sign of Sublime: caso vuole che già l’originale fosse tutt’altro che memorabile, e i soliti toni più alticci che alti non aiutano. On the Side of Evil è così, gustosamente demodé e in ritardo di dieci anni anche sugli Evanescence, prendere o lasciare. Noi lasciamo. My Kin My Enemy è un highlight da non trascurare, anche se alcune idee sarebbero dovute essere cestinate per buongusto, ma quasi tutto è al suo posto. Used to Be an Angel è sì anonima, ma, poverina, proprio non ha fatto niente di male (a parte essere di una banalità sconcertante), e porta in un gotico sospiro a We Are Horde, che nel titolo omaggia (incosciamente?) i Vader, e nella sostanza passa inosservata ma, almeno, senza suscitare sconforto, irritazione o sentimenti del genere. La breve e conclusiva Dear Diary, dalle melodie tenui, richiama il caro vecchio Hereafter, con il sopracitato stucchevolissimo uso del pianoforte; forse a voi ignari ascoltatori potrà piacere, ma io sono ancora ossessionato da quel disco e dalle tesserine del mahjong che si incontrano a fatica davanti a me.

Volete un bel disco “gothic”, possibilmente non “Com-Goth”? Attivate le vostre risorse e premiate una band italiana: ce ne sono di validissime (Endaemona e Raving Season le mie preferite, ma non accontentatevi). Di una cosa sono felice: che la moda del gothic -o presunto tale- sia ampiamente naufragata, e che dunque non siano molte le band che si rotolano nei cliché sperando che non ce ne accorgiamo. Ma qualcuno ancora c’è, ed è nostro dovere mettervi in guardia. Ah, e la scena rumena non è così male. Basta saper cercare.



VOTO RECENSORE
49
VOTO LETTORI
28.66 su 24 voti [ VOTA]
NAM
Mercoledì 5 Settembre 2012, 21.22.08
7
Non capisco perché continuino ad affidare recensione Symphonic (Symphonic, NON Gothic) a persone che il Symphonic lo considerano un genere di nicchia da quattro soldi. Tornando ai Magica, il primo album non era male, lei aveva un timbro tarjesco con una coloratura oscura che si addiceva bene alla musica, anonima ma piacevole; il secondo, seppur, come il suo predecessore, malprodotto (ma quella non è colpa loro), era piuttosto bello e rendeva bene il concept, nonostante la cantante fosse già passata al timbro stridulo di adesso. Gli album successivi mi sembrano tutti piuttosto anonimi.
Filippo Festuccia
Martedì 18 Maggio 2010, 21.05.37
6
@Khaine: lol
Filippo Festuccia
Martedì 18 Maggio 2010, 20.59.49
5
Diciamo che la citazione dei Raving Season era funzionale al messaggio: il gothic è ampio, se davvero ascoltate ste porcate ampliate i vostri orizzonti e troverete qualcosa di contiguo ma di immensamente superiore.
Khaine
Martedì 18 Maggio 2010, 20.59.08
4
Quel "BASTA" è un capolavoro, giuro!
Straisand
Martedì 18 Maggio 2010, 20.56.59
3
Che dire, io inizialmente li ho voluto seguire molto, in quanto sembrava un gruppo con delle potenzialità, ma non ancora in grado di estirparle. Ma questo è già il quinto album, BASTA!!! Non dico di cercar nuove sonorità, ma che si concentrino un po' meglio sulla struttura dei pezzi, senza far copia ed incolla uno dall'altro, in quanto è anche un peccato visto la bella voce della cantante. Cmq concordo pienamente con la recensione, e per quanto riguarda i Raving Season, che amo molto, ha ragione Andrea, qua non c'entrano niente! XD E se dovessi dir qualche nome di gruppi italiani, beh, Crysalys, Maledia, Winter Haze, Evenoire, che sicuramente meritano molto più di questi Magica. Ma a parer mio è un album che attizerà molto ai nuovi amanti del genere che non sanno niente di musica, vedono la copertina (un bel misto fantasy e oscuro); vedono il nome del gruppo (huuu magica, magia?? Esoterismo??) ; e il titolo del cd (Dark Diary, che dice già tuttto.)
andrea
Martedì 18 Maggio 2010, 17.27.07
2
le prime tre righe mi fanno morire! comunque, in passato avevo sentito qualche pezzo dai precedenti dischi e avevo trovato un tre canzoni che mi piacevano. saranno peggiorati? quoto sui raving season, anche se mi sembra azzardato buttarli qui in mezzo, il loro è un doom-gothic alla vecchia alla fin fine.
Quorth_on
Martedì 18 Maggio 2010, 15.46.51
1
Ma sti qua ancora vanno in giro? per carità sciò...
INFORMAZIONI
2010
AFM Records
Power
Tracklist
1. Anywhere but Home
2. Tonight
3. Never Like You
4. Wait for Me
5. Need
6. Release My Demons
7. On the Side of Evil
8. My Kin My Enemy
9. Used to Be an Angel
10. We Are Horde
11. Dear Diary
Line Up
Ana Mladinovici (Vocals)
Bogdan Costea (Guitar)
Sorin Vlad (Bass Guitar)
6Fingers (Keyboards)
Hertz (Drums)
 
RECENSIONI
55
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]