Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Helloween
United Alive in Madrid
Demo

Freakings
Rise of Violence
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

18/10/19
SANTA CRUZ
Katharsis

18/10/19
MICHAEL MONROE
One Man Gang

18/10/19
HALFORD
Celestial

18/10/19
1349
The Infernal Pathway

18/10/19
NEGATOR
Vnitas Pvritas Existentia

18/10/19
KONKHRA
Alpha and the Omega

18/10/19
UNAUSSPRECHLICHEN KULTEN
Teufelsbücher

18/10/19
HOLY SERPENT
Endless

18/10/19
DEEZ NUTS
You Got Me Fucked Up

18/10/19
COCHISE
Exit: A Good Day to Die

CONCERTI

18/10/19
BLACK FLAG - ANNULLATO
ORION - ROMA

18/10/19
PINO SCOTTO
STAMMITCH TAVERN - CHIETI

18/10/19
TIDES FROM NEBULA + GUESTS
HT FACTORY - SEREGNO (MB)

18/10/19
STAGE OF REALITY + NEW DISORDER + WHITE THUNDER
TRAFFIC LIVE - ROMA

18/10/19
SHORES OF NULL + SEDNA
BIKE BAR CINETICO - CERVIA (RA)

19/10/19
BLACK FLAG - ANNULLATO
RIVOLTA - VENEZIA

19/10/19
NODE
CENTRALE ROCK PUB - ERBA (CO)

19/10/19
SKELETOON + GUESTS
DAGDA LIVE CLUB - RETORBIDO (PV)

19/10/19
FOLKSTONE
ORION - ROMA

19/10/19
PINO SCOTTO
KILL JOY - ROMA

Angra - Angels Cry
( 7208 letture )
Nell’ascoltare ancora oggi Angels Cry -cioè a diciassette anni dalla sua uscita- ci si rende conto che il tempo, quello cronologico, può essere molto meno importante di quanto sembra. Ascoltare Angels Cry è molto più di un semplice gesto di routine; metterlo nel vostro stereo, caricarlo sul vostro i-pod è molto, molto di più rispetto a un semplice gesto. Significa tornare indietro nel tempo, riassaporare la fragranza di un disco che, di lì a poco, avrebbe gettato nuovi standard compositivi; significa un po’ farvi tornare bambini; significa rievocare l’inizio della straordinaria carriera di un gruppo che ha dato un impulso imprescindibile all’intero movimento power metal, secondo -per chi scrive- solo alle zucche di Amburgo. Pensare agli Angra di Angels Cry vuol dire -necessariamente- pensare all’icona del power metal negli anni ’90. Se nel successivo, proteiforme capolavoro Holy Land -peraltro mia prima recensione per Metallized- la band carioca, nel 1996 all’apogeo della sua maturità artistica, decise di inserire elementi tribali miscelati a spunti prog su un power di fondo di elevata caratura, è proprio con Angels Cry -tre anni prima- che il gruppo capitanato da Matos riuscì ad elevarsi come guida e illuminare -per anni- la strada da seguire per centinaia di band. In particolare, mi riferisco soprattutto all’utilizzo di orchestrazioni e partiture classiche che, da questo punto in avanti, diventeranno un habitué per il power. Insomma, possiamo concludere dicendo che Angels Cry ha dato -certamente- il via al successo del power metal negli anni ’90.

Il disco sembra -in realtà- un best of, data l’universale fama raggiunta da buona parte dei pezzi presenti su questo platter. Dopo la breve intro orchestrale Unfinished Allegro parte una delle canzoni più note, belle, famose e cantate dell’intero repertorio della band di San Paolo: Carry On. Il tempo non ha scalfito la freschezza del riff iniziale, la straordinaria capacità di songwriting, la divina ugola di Matos che interpreta meravigliosamente un pezzo da novanta della storia musicale della scorsa decade. La caratura tecnica degli esecutori assicura un risultato a dir poco fenomenale. La coppia di axe-man Loureiro-Bittencourt non lesina certo sulle sei corde e riversa copiosa una cascata di note che si rincorre su e giù su una solidissima sezione ritmica; a proposito, quanto adoro il tapping iniziale di Mariutti al basso! Uno degli archetipi delle speed song, Carry On è un vero e proprio inno, un inno alla vita sintetizzato egregiamente nel ritornello:

So, carry on,
There's a meaning to life
Which someday we may find...
Carry on, it's time to forget
The remains from the past


Time inizia con un arpeggio che fin dall’inizio esprime perfettamente il mood malinconico che genera la canzone. Un pezzo da brividi sul quale è inutile dilungarsi oltre: dovete ascoltarlo. Dictat assolutamente da rispettare per la successiva title track, altro piccolo capolavoro confezionato dai verde oro: il break centrale con la successiva ripartenza vale da solo il prezzo del biglietto. La chitarra acustica apre Stand Away, un pezzo bellissimo dove è Matos a farla da padrone con l’alternanza col coro, dove il cantante brasiliano tocca vette altissime di espressione artistica. Never Understand, altro capolavoro, contiene il seme che porterà a Holy Land, per cui è davvero facile respirare atmosfere brasiliane in questi scarsi otto minuti di musica. Semplicemente geniale. Bè signori, cosa dire di Wuthering Heights? Una delle cover più riuscite di sempre? Nonostante Matos non sia una donna, riesce ad interpretare meglio di Kate Bush questo pezzo? Potremmo dirlo, ma non lo facciamo, perché non è di vitale importanza. Il dato di fatto è che anche il più incallito dei metallari si scioglie ascoltando questa melodia divina, che rievoca alla perfezione la travagliata love story tra Cathy e Heathcliff, ambientata tra le brughiere dello Yorkshire da Emily Brönte nel 1847. Per i più curiosi segnaliamo una versione heavy della stessa canzone risalente al demo Reaching Horizons del 1992 (clicca qui per ascoltarla). Streets of Tomorrow si apre con un riff granitico che impone un ritmo serrato alla canzone. Meraviglioso il refrain. Il disco prosegue su altissimi livelli con Evil Warning, un pezzo davvero eclettico che dovrebbe mettere d’accordo tutti sul valore degli Angra, e la conclusiva e malinconica Last Child che inizia con poche note di un pianoforte per poi svilupparsi su orchestrazioni maestose che chiudono come meglio non si potrebbe un disco seminale per la storia del power metal.

Angels Cry è stato, è e resterà per sempre uno dei dischi più belli di power metal di tutti i tempi. Scontato dire che l’acquisto è assolutamente obbligato.



VOTO RECENSORE
92
VOTO LETTORI
79.64 su 96 voti [ VOTA]
Galilee
Venerdì 27 Settembre 2019, 13.49.12
51
Se posso dire la mia, mai sopportata Kate Bush, la sua voce mi irrita. Ho iniziato difatti ad apprezzare WH proprio grazie alla strepitosa interpretazione di Matos. Gusti...
guerriero viking
Venerdì 27 Settembre 2019, 13.39.43
50
Mauri 66...la tua e' un opinione squisitamente personale...pensa che x me e' esattamente il contrario!!Andre Matos tutta la vita!!Se poi mettiamo che e'(era ..pace all'anima sua) un uomo ancora meglio vista la difficolta' di raggiungere certi acuti x una voce maschile..x me il top del top in qusti generi Matos!!Nessuno come lui!!disco sublime questo assieme ad Holy Land i migliori degli Angra.
Mauri66
Venerdì 27 Settembre 2019, 13.26.10
49
Ecco non diciamo scemenze, lascia perdere Kate Bush che è meglio! Andre Matos è bravo ci mancherebbe ma non facciamo paragoni con l'originale, che non stanno in piedi! Kate tutta la vita!!!
The Hound Clegane
Domenica 16 Giugno 2019, 18.53.44
48
Uno degli album più importanti del metal melodico degli anni '90.
Andrea Salvador
Martedì 13 Marzo 2018, 18.21.19
47
Chiamiamolo Power Metal... Per me questa è pura poesia!!!
Alessandro Piria
Mercoledì 13 Settembre 2017, 22.05.00
46
Niente da dire, uno dei più grandi capolavori del power metal di sempre! Voto:95
HeroOfSand_14
Venerdì 1 Settembre 2017, 16.20.12
45
Disco sopraffino, canzoni storiche e cantante incredibile, questo è Angels Cry. Carry On ormai è un inno, la titletrack rimane splendida anche dopo anni con soluzioni chitarristiche geniali, la cover di Kate Bush è unica nel suo genere perchè solo Matos poteva farla cosi. Meno caratteristico e "tribale" di Holy Land ma più diretto forse e più power. Altro must have
Philosopher3185
Lunedì 28 Marzo 2016, 9.16.42
44
Grandissimo album.Prodotto come si deve.Uno di quei dischi di cui non si puo' non innamorarsi.Matos è davvero un grande vocalist,Loureiro è un chitarrista di classe.
Rob Fleming
Sabato 16 Gennaio 2016, 15.25.03
43
Ritengo che in questo album gli Angra si siano resti sin troppo debitori degli Helloween, ma le loro doti li porteranno in fretta a scrivere il loro apice (Hly land, of course). Certo che la cover di Kate Bush è resa benissimo con Matos strabiliante, Carry On, Angels Cry dal tocco sabbathinano, e l'intricata Never Understand non si discutono 75
gino
Lunedì 7 Dicembre 2015, 2.45.16
42
immenso
Robertor
Venerdì 3 Luglio 2015, 1.10.29
41
Il batterista era Thomas Nack,allora Gamma Ray.
Bi
Sabato 13 Giugno 2015, 18.48.28
40
Un gran album, essendo il primo poi....la voce di Matos fa paura, l' unica pecca secondo me è Confessori che proprio non mi piace. Se si ascolta power non si può non avere sentito questo album
ludwig
Lunedì 11 Marzo 2013, 12.29.15
39
Considerato che è un esordio, è roba da paura, con personalità già altissima nel mix fra power helloweeniano, parti sinfoniche, prime influenze etniche. Tuttavia il mix è ancora sbilanciato sulla prima influenza, e poi la stra-innalzata Carry On è sopravvalutata (ok l'ho detto)...o meglio, ha una costruzione, un cantato e una serie di riff fenomenali...poi però quel ritornello "sgraziato" con quell'acuto messo lì senza logica, per il godimento del powerino ma che a me ha sempre infastidito ("Which someday we may FIIIIIIND..." che palle! ). Con Holy Land raggiungerenno la perfezione...per poi mai più ritornarci. Voto: 85/100
JokAR
Martedì 9 Ottobre 2012, 19.36.31
38
Immenso...
drmetallo
Lunedì 20 Agosto 2012, 23.35.16
37
questi sono gli ANGRA e quelli di Holy Land..dovevano rimanere assieme e fare ancora capolavori come questi. Matos super. Due album del genere spazzano via la maggior parte delle cose delle bands power fatte con lo stampino
enry
Martedì 14 Agosto 2012, 9.41.54
36
Fra i primi 5 dischi power più belli di sempre, e con Holy Land faranno anche un pizzico meglio...voto giusto (saranno 5-6 i dischi power che arrivano a 90, almeno per me). Vedete, quando la qualità artistica è così alta un disco diventa 'trasversale' e prende anche gente come me che, escluso quella manciata di dischi, non sono certo un fan del power metal. Disco eccezionale.
aliceinhell
Lunedì 13 Agosto 2012, 23.47.26
35
bellissimo album!!trovo stupenda la cover di kate bush:wuthering heighs!!
abc
Martedì 3 Aprile 2012, 23.33.04
34
100 e non se ne parli più
The Nightcomer
Martedì 6 Dicembre 2011, 18.38.42
33
Già col secondo album dei Viper (Theatre of Fate), si intuivano le potenzialità che avrebbero dato luogo ad Angels Cry; chi non lo conosce, pur apprezzando gli Angra, farebbe bene ad approfondire... A mio parere questo debutto resterà insuperato, nonostante la qualità comunque elevata di Holy Land e del bellissimo e -forse- meno considerato Fireworks (che per me è secondo solo ad Angels Cry). La scuola Helloween negli Angra si sente, in qualche caso in modo talmente evidente da sembrare quasi un tributo intenzionale, ma in quanto a doti tecniche ed a raffinatezza nelle composizioni mi pare che i brasiliani siano superiori. Angel Cry è una pietra miliare nel metal degli anni 90, che io mi rifiuto di definire power, visto che il vero power era un genere appartenente agli anni 80, di cui si è riproposta l'etichetta, per ragioni a me incomprensibili, ad uno stile completamente diverso.
ok
Lunedì 10 Ottobre 2011, 22.41.20
32
album bellissimo angel cry su tutte mamma mia !! disco capolavoro !!
Radamanthis
Giovedì 28 Aprile 2011, 11.16.08
31
Album che raggiunge vette assolute con almeno 7 brani (da 100) e che si mantiene a livelli comunque altissimi con gli altri (voto 95) quindi direi che il voto è abbastanza azzeccato (ma un 97 ci stava meglio...) e la rece è molto precisa. Per chi non lo conosce l'acquisto è d'obbligo altrimenti non sa cosa si perde!!! Angels cry è piu' che power, è piu' che epic, è piu' che prog...è piu' che un 92 o un qualsiasi voto: sono gli Angra allo stato puro! Capolavoro!
Electric Warrior
Giovedì 28 Aprile 2011, 10.59.52
30
Un capolavoro power con deliziose influenze prog. Recensione ispirata. 99
Maurizio
Venerdì 22 Aprile 2011, 16.11.23
29
E' proprio vero.Mettendolo nel lettore si torna indietro nel tempo. E' una pietra miliare del power.
Razor
Martedì 18 Gennaio 2011, 17.41.36
28
Sublime.
luci di ferro
Sabato 17 Luglio 2010, 10.21.29
27
Capolavoro Assolutamente indispensabile 100 e lode/100.
zoso
Venerdì 16 Luglio 2010, 12.00.14
26
disco spettacolare, dalla prima all'ultima canzone: devo dire però che a proposito di Wuthering Heights preferisco l'originale di kate bush, che stimo tantissimo come artista.
krok
Giovedì 15 Luglio 2010, 11.47.19
25
Sono d'accordo con Festuccia...Però una bella recensione di Kick Inside non farebbe male...
Filippo Festuccia
Martedì 13 Luglio 2010, 11.26.13
24
Proprio supera non direi...anche perché canterà dieci secondi in voce piena!
Gouthi
Martedì 13 Luglio 2010, 10.30.49
23
Amo questo album, per non parlare poi della cover di Wuthering Heights, in cui Matos supera Kate Bush nonostante sia un uomo... semplicemente fantastico!
krok
Lunedì 12 Luglio 2010, 11.46.21
22
il vero capolavoro degli Angra...
AL
Lunedì 12 Luglio 2010, 11.29.09
21
quoto Painkiller !!! questo album è stupendo e meglio di Holy land secondo me... Matos è inaviccinabile...
Minchius Maximus
Lunedì 12 Luglio 2010, 11.01.57
20
solo i grandi album e solo le grandi canzoni resistono agli anni che passano....Angels Cry ne è un esempio lampante !riascoltando la freschezza delle composizioni potrebbe essere scambiato per una nuova uscita discografica.... opera senza tempo.
Painkiller
Lunedì 12 Luglio 2010, 9.14.15
19
Capolavoro......la mia preferita è Evil Warning......ma tutto l'album è un variopinto manifesto power!!! E gli album senza Matos non possono raggiungerlo....
metal4ever
Domenica 11 Luglio 2010, 23.23.01
18
Un capolavoro!!! quest'album è poesia pura!! e con Holy Land si supereranno!! Ottima recensione come sempre!!!
igor protti the best
Domenica 11 Luglio 2010, 15.32.06
17
Festuccia: ho visto or ora qualche video su Youtube e ci stavo rimettendo il pranzo. Certe cose non adrebbero viste.
Rob
Domenica 11 Luglio 2010, 12.20.33
16
Beh, di cover di 'Wuthering Heights' ce ne sono a decine...
Filippo Festuccia
Domenica 11 Luglio 2010, 11.45.43
15
@Igor Protti: mah, penso che per lei una cover valga l'altra, non è questa la gloria che ha avuto sicuramente!
Radamanthis
Domenica 11 Luglio 2010, 11.32.10
14
Questo signori e signore è un capolavoro assoluto, musicalmente stiamo parlando di immensi musicisti e Matos è un signor cantante! Angels cry è uno dei dischi power piu' belli di tutti i tempi!
Screamforme77
Domenica 11 Luglio 2010, 0.25.24
13
C'è poco da dire è un album fantastico.Gli Angra li ho conosciuti tramite Holy Land,ma questo lo preferisco.Quando ho saputo che si trattava dell album d'esordio,facevo fatica a crederci.
Igor Protti
Sabato 10 Luglio 2010, 22.42.11
12
i wuthering non li metterei sullo stesso piano, comunque già per loro dovrebbe fare i salti di giuoia
Filippo Festuccia
Sabato 10 Luglio 2010, 22.11.17
11
Igor, penso che Kate Bush sia così grande e giustamente celebrata che poco gliene frega in realtà ah, e aggiungici anche la cover di Wuthering Heights dell'omonima band.
Igor Protti
Sabato 10 Luglio 2010, 22.07.21
10
Certo che per questa Kate Bush, non so neanche chi sia, è un bell'onore vantare cover da parte di Angra e Novembre.
onofrio
Sabato 10 Luglio 2010, 20.57.40
9
CAPOLAVORO ASSOLUTO punto e basta voto 100 e lode su 100.
Ghenes
Sabato 10 Luglio 2010, 18.56.31
8
non ascolto più questo genere con frequenza ma Angels Cry è veramente un grande disco. da tramandare...
taipan
Sabato 10 Luglio 2010, 18.13.38
7
Un album che ritorna costantemente sul lettore e questo dice tutto.
Autumn
Sabato 10 Luglio 2010, 18.02.19
6
Bellissimo, classe e raffinatezza fatte power (forse l'album power più bello di sempre). La title track è la mia preferita dei brasiliani; Wuthering heights l'ho fatta ascoltare a destra e a manca...
Rob
Sabato 10 Luglio 2010, 17.46.47
5
Giasse è la prova vivente della mia dichiarazione: "Il dato di fatto è che anche il più incallito dei metallari si scioglie ascoltando questa melodia divina, che rievoca alla perfezione la travagliata love story tra Cathy e Heathcliff, ambientata tra le brughiere dello Yorkshire da Emily Brönte nel 1847"
Giasse
Sabato 10 Luglio 2010, 17.45.26
4
Fai pure uno screenshot... )
Khaine
Sabato 10 Luglio 2010, 17.41.41
3
Cooooosa??? Ti piace un disco power? Spetta che prendo la macchinetta fotografica, voglio tenere questa pagina come ricordo personale... LOL! Comunque, al di là delle categorie, la qualità di questo disco è veramente fuori di dubbio. Ed io considero Wuthering Heights una delle migliori cover mai realizzate in ambito metal.
Giasse
Sabato 10 Luglio 2010, 17.32.34
2
La sola Wuthering Heights vale tutto l'album. Poi c'è il resto...
Khaine
Sabato 10 Luglio 2010, 17.25.48
1
Un disco spettacolare. Punto!
INFORMAZIONI
1993
Rising Sun Productions
Power
Tracklist
1. Unfinished Allegro
2. Carry On
3. Time
4. Angels Cry
5. Stand Away
6. Never Understand
7. Wuthering Heights
8. Streets of Tomorrow
9. Evil Warning
10. Lasting Child (Part I: The Parting Words / Part II: Renaissance)
Line Up
André Matos: voce
Kiko Loureiro: chitarra
Rafael Bittencourt: chitarra
Luis Mariutti: basso
Ricardo Confessori: batteria
 
RECENSIONI
82
85
73
69
88
87
75
95
92
ARTICOLI
30/07/2015
Live Report
ANGRA + SIMPLE LIES
Rock Planet, Pinarella di Cervia (RA), 25/07/2015
20/02/2011
Live Report
ANGRA + KATTAH
Live Club, Trezzo Sull'Adda (MI), 13/02/2011
01/04/2007
Intervista
ANGRA
Parla Rafael Bittencourt
03/10/2006
Intervista
ANGRA
Parla Edu Falaschi
29/03/2003
Articolo
ANGRA
La biografia
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]