Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Protest The Hero
Palimpsest
Demo

Oneiric Celephaïs
The Obscure Sibyl
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

03/07/20
POWERWOLF
Best Of The Blessed

03/07/20
HAUNT
Flashback

03/07/20
MORA PROKAZA
By Chance

03/07/20
LEPROUS
Coal / The Congregation (ristampa)

03/07/20
BORIS
NO

03/07/20
POLTERGEIST
Feather Of Truth

03/07/20
BLACK FUNERAL
Scourge of Lamashtu

03/07/20
IMPERIVM
Holy War

03/07/20
CONVOCATION
Ashes Coalesce

09/07/20
NUCLEAR WINTER
StormScapes

CONCERTI

02/07/20
VOLBEAT (SOSPESO)
ROCK IN ROMA - IPPODROMO DELLE CAPANNELLE (RM)

03/07/20
ROCK THE CASTLE (day 4) - POSTICIPATO
CASTELLO DI VILLAFRANCA - VERONA

04/07/20
LYNYRD SKYNYRD (SOSPESO)
LUCCA SUMMER FESTIVAL - LUCCA

04/07/20
NOIROCKERCAMP IV (POSTICIPATO)
SANTA NINFA (TP)

05/07/20
ROCK THE CASTLE (day 6) - POSTICIPATO
CASTELLO DI VILLAFRANCA - VERONA

05/07/20
PEARL JAM + PIXIES (SOSPESO)
AUTODROMO INTERNAZIONALE ENZO E DINO FERRARI - IMOLA

06/07/20
DEEP PURPLE + GUESTS (SOSPESO)
BOLOGNA SONIC PARK - ARENA PARCO NORD - BOLOGNA

06/07/20
FAITH NO MORE (SOSPESO)
IPPODROMO SNAI SAN SIRO - MILANO

06/07/20
MARKY RAMONE + WAHNSINN + RUNN + THE VORTICOUS (SOSPESO)
DRUSO - RANICA (BG)

08/07/20
THE DEAD DAISIES (SOSPESO)
LIVE CLUB - TREZZO SULL'ADDA (MI)

Accept - Blood of the Nations
( 8133 letture )
Credo di dire cosa più che scontata sostenendo che gli Accept sono stati realmente importanti per lo sviluppo del metal verso forme più veloci, che poi avrebbero nel tempo prodotto risultati decisamente poco pronosticabili all'epoca di Restless And Wild, tuttavia questa è la nuda e cruda verità, non fosse altro che per l'impatto che ebbe un pezzo in quel disco contenuto intitolato Fast As A Shark, punto fermo dello speed metal di tutti i tempi.
Di acqua sotto i ponti da allora ne è passata davvero parecchia e ,risparmiandovi una biografia della band che peraltro potete facilmente reperire con un semplice clic del vostro mouse su uno degli innumerevoli collegamenti ipertestuali che la rete offre, i nostri si ripresentano a distanza di ben quattrordici anni dall'ultima prova ufficiale, senza lo storico singer Udo -rimpiazzato da un ottimo mestierante come Mark Tornillo via TT Quick- e con i restanti 4/5 della formazione in grado di far battere i cuori di più di un headbanger attempato.

La produzione di Blood Of The Nations -questo il titlo scelto per la rentrée- è affidata ad Andy Sneap, un nome in grado di offrire solidissime garanzie in materia, ed infatti il suono dell'album risulta ottimamente bilanciato tra necessità di dare l'idea del tipico suono degli Accept, fatto di chitarre affilatissime e sature, e quella di aggiornare il tutto secondo i dettami imposti dalle moderne possibilità tecnologiche senza dare assolutamente nell'occhio. Insomma: sembra provenire dagli anni 80, ma è con tutti e due i piedi nel nel 2010. Un plauso ad Andy, un tipo dal quale molti avrebbero da imparare. Non eccelsa la cover, ma è un dettaglio.

Musicalmente il disco parte bene assestando un bell'uno/due in pieno stile Accept: sia Beat The Bastard che Teutonic Terror picchiano duro, specialmente la seconda è veramente in grado di ricordare i vecchi tempi, tanto che mi stupisce abbastanza che non sia stata scelta quale title-track (a quanto pare per misteriori motivi di "spelling"), tanto più che la prescelta Blood Of The Nations, pur non essendo male non regge il confronto, diventando addirittura noiosa dopo cinque o sei ascolti a causa del suo riproporre atmosfere molto germaniche che però risultano -queste sì- troppo datate.
Da non dimenticare però il pezzo che la precede, ossia The Abyss, un midtempo fondato su un riffone dal retrogusto americano, sul quale infatti Tornillo mostra di trovarsi piuttosto a suo agio.
Al numero cinque della scaletta troviamo Shades Of Death, un lungo (forse troppo) ed oscuro pezzo basato anche questo su un riffone quadrato e potente e su breaks affidati alle due asce. Discreto.
Accelerazione secca con Locked And Loaded, tipico pezzo in linea con lo speed che ha reso famosa la band. Piacevole, ma forse ricorda troppo alcuni riff del passato splendore.
La ballatona Kill The Pain sarebbe forse più accettabile se accorciata di un minuto, ma così risulta decisamente troppo prevedibile, ed anche se il suo pieno stile tedesco rende riconoscibile il trademark della band anche nei momenti meno riusciti, dopo una decina di ascolti la tentazione di skippare via al suo arrivo è forte.
Risaliamo di tono con Rollin' Thunder, anche questo un pezzo non particolarmente originale, ma che sembra in grado di strappare applausi in sede live in virtù del suo ritornello estremamente catchy. Anche il saper confezionare pezzi del genere è una dote che non tutti possono vantare.

Andiamo alla parte finale dell'album: Pandemic è ancora una volta un esempio di pezzo basato su uno di quei riff da headbanging sfrenato. Niente di che, anzi, tutto molto prevedibile, ma è questo tipo di pezzo che indurrà i fans degli Accept ad acquistare l'album.
New World Comin' è una semi-ballad che fila via senza infamia e senza lode, decisamente demodé però i coretti con voci stentoree e poco fluidi alcuni passaggi delle chitarre. Solo dignitosa No Shelter, mentre Bucketful Of Hate si occupa di chiudere con un certo piglio questo lavoro.

Come vedete ho accuratamente evitato di fare paragoni tra il vecchio ed il nuovo cantante, ciò perchè lo ritengo poco elegante e soprattutto inutile. Tornillo svolge il suo compito con discreti risultati, con un tono meno isterico di quello di Udo, ma in maniera tale da ricordarlo e da aggiungere un che di personale alla band, approccio che mi pare assolutamente condivisibile. Tutti gli altri fanno esattamente quel che ci si aspetta, prestando il fianco a critiche solo sul versante dell'originalità (ma è da loro che dobbiamo pretenderla?), su quello dell'uso dei coretti che vi ho accennato in precedenza e su alcuni passaggi di chitarra del duo Hoffmann/Frank -sia in fase di raccordo che nei soli- troppo debolmente baroccheggianti per non dare una leggera impressione di stantio.
Gli Accept del 2010 non sono in grado di scrivere altre pagine rivoluzionarie nella storia del metal, ma di fare un buon disco sì, è Blood Of The Nations lo è, non senza difetti, ma lo è, anche senza Udo. Io mi accontento.



VOTO RECENSORE
72
VOTO LETTORI
76.71 su 98 voti [ VOTA]
Aceshigh
Mercoledì 22 Agosto 2018, 20.07.11
77
Album che riascolto sempre con gran piacere! Chi se lo aspettava, dopo l'ultima prova quantomeno interlocutoria con Udo, che gli Accept potessero tirare fuori pezzi del calibro di Teutonic Terror, Beat the Bastards, la toccante Kill the Pain o Locked And Loaded?!?!? Peccato, con 2/3 canzoni in meno ci sarebbe potuto scappare il capolavoro, invece è "solo" un grande album (a tutt'oggi per me il migliore dell'era Tornillo). Voto 85
Steelminded
Martedì 6 Ottobre 2015, 8.54.42
76
Grande Andrew, hai ragione è superfluo aggiungere alcunché... Giv'em the axe...
Andrew94
Martedì 6 Ottobre 2015, 7.53.01
75
A Teutonic Terror ho pianto, ogni altro commento è superfluo...
Philosopher3185
Domenica 8 Febbraio 2015, 17.51.21
74
Piu' che ascolto i loro ultimi album,e piu' che mi piacciono.Davvero belli belli,niente di innovativo,ma del sano metal aggiornato alle sonorita' attuali..a sentire l'ultimo dei Judas e il piu' recente Blind Rage,ragazzi non ce nè per nessuno,gli Accept sono il meglio gruppo di metal classico che cè,ora attualmente sono i migliori. Death row,non mi era piaciuto molto,a parte qualche traccia,l'avevo trovato un pasticcio di sonorita' compresse e brani up tempo,Predator invece troppo leggero,ma da questo album,i Tedeschi si sono ripresi alla grande!
marco pantoli
Lunedì 27 Ottobre 2014, 16.54.56
73
...immaginiamo , e se fosse andata davvero così ? : >> Brielle ( New Jersey - U.S.A. )...in una mediamente fredda , tarda serata d'inverno , squilla il telefono " drin...drin "...pronto...chi parla . Salve siamo gli " ACCEPT " , vorremmo parlare con il Sig. Tornillo . Sono io...ditemi , in cosa potrei esservi utile , non capisco poi...a quest'ora... !! Vorrebbe essere il nuovo " Singer " della Band...facciamo del fottutissimo , roccioso Heavy-Metal . Gli “ACCEPT“ dite...quelli di UDO...mhh...ma si...se ne può parlare...mi piace l'idea...: magari sentiamoci domani...stavo per uscire...!
enzo
Sabato 15 Febbraio 2014, 2.14.50
72
grande album hoffman chitarrista sottovalutatissimo pezzi piu o meno tutti belli o discreti
Cons
Venerdì 18 Ottobre 2013, 20.28.36
71
Uno dei migliori dischi heavy usciti negli ultimi anni insieme a stalingrad.
Tado
Sabato 7 Settembre 2013, 14.18.54
70
Molto più bello questo di Stalingrad. Grandissimo album!
dario
Martedì 12 Febbraio 2013, 17.49.57
69
Che brano meraviglioso " the abyss". Riff iniziale impressionante, arpeggio chitarra sul cantato perfetto, minuto 1.56 assolo fantastico, poi minuto 3.28 l'apice: chitarra con Wha wha melodica che sfocia poi in un altro assolo cattivissimo! STUPENDO !!
Cujo
Domenica 27 Gennaio 2013, 20.16.06
68
Adoro questo album ! Gli Accept dimostrano che anche senza il loro leader Udo, si possono fare album lodevoli. 01. Beat The Bastards 02. Teutonic Terror 03. The Abyss Shades Of Death 09. Pandemic le mie preferite. Grande esempio di Heavy duro e melodico allo stesso tempo. Voto un pò basso io direi almeno 80 ciao
Philosopher385
Lunedì 30 Luglio 2012, 20.53.31
67
Questo e il piu' attuale stalingrad,sono i meglio dischi heavy metal che ci sono in circolazione...penso che siano i migliori rispetto a i maiden(che sono in uno stato pietoso)e i Judas che sono un po stanchi dal vivo...per quanto mi riguarda,gli Accpet sono il gruppo heavy metal piu' coerente e migliore che cè a giro ora come ora.La grinta e la cattiveria non mancano...altro che iron maiden..per me sono finiti
simone
Lunedì 9 Aprile 2012, 15.38.41
66
onestamente loi stò riascoltando a distanza di qualche mese e c'è da dire che pezzi come shades of death o new world comin' sono molto più profondi e piacevoli di quanto ascoltato la prima volta...un buon disco!
steelminded
Mercoledì 25 Gennaio 2012, 22.13.03
65
Sentiremo se si ripeteranno su Stalingrad... Cheers!
Raven
Mercoledì 25 Gennaio 2012, 20.51.58
64
in realtà l'ho ascoltato decine di volte e confermo la recensione, ma il voto è troppo basso. non pensavo potesse essere un disco longevo, invece...
steelminded
Mercoledì 25 Gennaio 2012, 20.25.55
63
Grande recensore, è segno di grande maturità cambiare idea! Non è facile giudicare al primo ascolto, ma questo è un gran bell'album e il nuovo cantante è grande. Non capisco tutte quei commenti che partono dal pregiudizio che il fatto che non ci sia UDO sia a tutti i costi un limite insuperabile. Ascoltati dal vivo sono una potenza e ci ritorno anche quest'anno.
Maurizio
Mercoledì 25 Gennaio 2012, 17.50.26
62
eh eh eh..meglio tardi che mai, Raven...
Raven
Martedì 27 Dicembre 2011, 14.53.03
61
Accade molto di rado, (praticamente mai), ma qui ammetto di essere stato tirchio
simone
Martedì 27 Dicembre 2011, 14.33.03
60
severo il voto...mmmh un 80 ce stava tutto!!!
Emanuele
Lunedì 26 Settembre 2011, 22.26.32
59
Bel disco. Secondo me però cala qualitativamente dopo ogni traccia. Non che diventi brutto verso la fine, ma a mio parere il punto forte è la prima metà del disco.
Malleus
Giovedì 2 Giugno 2011, 12.30.55
58
72 è un voto perfetto per questa release... sta li come se volesse dire: è bello ma avrebbero potuto fare meglio, ed è così visti gli standard passati del gruppo. Gran bella recensione comunque!
AL
Martedì 26 Aprile 2011, 16.22.52
57
io ascolto metal da 22 anni e do 75 ... chi offre di più?
Raven
Martedì 26 Aprile 2011, 14.07.17
56
Che mi sfugga qualcosa della vera essenza del metal dopo 30 anni di militanza nel settore è certamente possibile, (ma poco probabile), che si deva dare 90 ad un album è cosa da ponderare, per noi rappresenta qualcosa destinato a durare oltre la storia del gruppo, e non lo si da a cuor leggero. Volete che ammetta di essere stato di braccio corto? può essere, se dovessi riscrivere ora il pezzo probabilmente aggiungerei 5 punti, ma la rece non cambierebbe di una virgola.
Rev
Martedì 26 Aprile 2011, 2.48.09
55
Ascolto metal da 24 anni e, con tutto il rispetto per il recensore, posso affermare con cognizione di causa che gli sfugge qualcosa della vera essenza del metal. Bollare un album del genere con un 72 è assolutamente fuorviante. Il voto giusto è 90, fidatevi. Hanno fatto a pezzetti gli Iron con quest'album, quanto per rinnovare un paragonare che si fece molto all'epoca dell'uscita del cd... Grandi.
Maurizio
Giovedì 7 Aprile 2011, 17.52.43
54
Il voto però è un marchio, un tatuaggio indelebile, ...che può influenzare notevolmente, anche se 72 mica è poco. Detto questo per la mia personalissima opinione se metal Heart e Balls to the Wall suono fuori parametro questo è almeno da 80 e le due canzoni in più della versione Jappo sono tra le migliori dell'album...e poi visti dal vivo un paio di mesi fa sono ancora devastanti con Baltes,Hoffmann e Schwarzmann veri animali da palco. Acquisto consigliatissimo e cd che sto consumando in auto.Rischia di essere il disco dell'anno.
Raven
Venerdì 28 Gennaio 2011, 18.52.10
53
Leggo solo ora il commento di Sandro 70, non non ho ascoltato solo questo, ho cominciato con Restless and wild, prima dei dischi da te citati. X Barbagianni (e gli altri) : Ancora con la fossilizzazione sul voto? Ma la recensione l'avete letta? Ne parla male od in termini sprezzanti? No, e allora? Al momento della scrittura potevo avere dei dubbi sulla longevità dell'album , che col tempo mi sono passati, ma se avessi dato 75/78 la recensione sarebbe rimasta la stessa. Lasciate da parte i voti e discutete delle recensioni con le critiche che contengono e della musica, il resto è aria fritta.
barbagianni
Venerdì 28 Gennaio 2011, 18.45.05
52
72??? E' il più bel disco heavy metal degli ultimi 20 anni.
barbagianni
Venerdì 28 Gennaio 2011, 18.45.03
51
72??? E' il più bel disco heavy metal degli ultimi 20 anni.
Flag Of Hate
Lunedì 3 Gennaio 2011, 13.11.05
50
Una delle più belle sorprese del 2010, nel senso che non avrei dato un soldo agli Accept senza Udo, e invece hanno sfornato un album con i fiocchi, veramente ispirato e potente. In ambito Heavy gli Accept hanno ancora molto da dire, a differenza di altri gruppi più blasonati che fanno dischi fotocopia da un decennio. Sono concorde con il voto dei lettori: 85/100, acquisto fortemente consigliato.
Sandro70
Sabato 27 Novembre 2010, 22.26.26
49
Dopo numerosi ascolti penso che il voto giusto per quest'album sia 80. Dischi come Mission No. X, Man and Machine, Timebomb, Animal house o Meanmachine non hanno nulla da invidiare a questo lavoro. Per favore evitate di dire eresie, tipo che Tornillo è superiore ( addirittura decisamente) a Udo, perchè allora mi viene da pensare che degl' Accept avete ascoltato solo questo disco, Rispolveratevi Balls to the wall o Metalheart e sappiatemi dire.
ROBY 65
Domenica 26 Settembre 2010, 13.01.19
48
E IL GRANDE WOLF E' FINALMENTE TORNATO, UNA DELLE PRINCIPALI MENTI DEI MITICI ACCEPT, NONCHE' L'ASCIA + SOTTOVALUTATA , HA TROVATO UN BUON CANTANTE E HA INVENTATO NUOVI PEZZI CHE ENTRERANNO SICURAMENTE NELLA STORIA DELL'HEAVY METAL, BENTORNATI ACCEPT!!!!! ORA E' D'OBBLIGO AL PIU' PRESTO UNA DATA LIVE IN ITALIA !!!! BLOOD OF NATIONS TO EVERYWHERE. VOTO 90
JohnFogna
Martedì 21 Settembre 2010, 22.35.07
47
Canzoni bellissime, produzione potentissima ed anche se prima di sentirlo ero scettico per quanto riguarda la voce mi sono veramente sorpreso positivamente. Anch'io ero affezionato ad udo (ho iniziato ad ascoltare il metal nel 1985 con metal heart) ma bisogna essere obiettivi e questo nuovo cantante è decisamente superiore. voto 90
JohnFogna
Martedì 21 Settembre 2010, 22.35.05
46
Canzoni bellissime, produzione potentissima ed anche se prima di sentirlo ero scettico per quanto riguarda la voce mi sono veramente sorpreso positivamente. Anch'io ero affezionato ad udo (ho iniziato ad ascoltare il metal nel 1985 con metal heart) ma bisogna essere obiettivi e questo nuovo cantante è decisamente superiore. voto 90
Sandro70
Lunedì 13 Settembre 2010, 21.29.57
45
Vi consiglio di acquistare il Cd versione americana con la bonus track Time Machine, è uno dei pezzi migliori dell'album.
PadreMaronno
Domenica 12 Settembre 2010, 15.51.07
44
Bhe cazzo secondo me questo è un bel disco...ok ke nn c'è UDO alla voce però come qualcuno ha già detto è da un pò che non sentivo un album heavy che mi prendesse bene come questo. almeno un 80.
hellvis
Martedì 7 Settembre 2010, 19.19.40
43
Lo sto riascoltando. Buon disco ma alla fine ci sono troppi pezzi riuempitivi e faccio fatica a distinguerli. Ottima la produzione (le chitarre sanguinano rasoiate) e la voce ma dopo aver visto alcuni video live con Tornillo mi è venuto da piangere: e' un tronco. Il carisma non si si inventa. Datti una mossa Tornillo, sei con gli Accept mica con un'orchestra di musica da camera. Ammetto che sotto questa veste Udo e il suo carisma mi mancano non poco (anche se ultimamente la voce era kapput).
Captain Wild
Sabato 4 Settembre 2010, 13.46.20
42
Preso e ascoltato piu' volte,devo dire che e' veramente un ottimo album,bravo Tornillo e il suono non e' assolutamente snaturato...
zerba
Sabato 28 Agosto 2010, 20.33.31
41
molto bello questo album, merita a mia avviso almeno 75. UN heavy metal così bello e prodotto così bene non lo sentivo da tempo. E poi sempre in fatto di heavy, sentitevi pure il nuovo dei Black Label Society, altro bel lavoro
Alex
Sabato 28 Agosto 2010, 16.47.42
40
allora bisogna chiarire 2 cosette... 1° se fai merda per vendere, solo perchè un tempo eri qualcuno, allora per me sei merda, perchè le palle le devi sempre dimostrare e non ci sono scuse, parlo di tutte quelle band che alla lunga, avendo esaurito il bagaglio di talento, continuano a fare album invece di sciogliersi, (iron maiden, metallica, ecc...) in questo caso bisogna ammirare i led zeppelin consci che non avrebbero avuto lo stesso talento, invece di rubare soldi si sono ritirati. 2° tornillo spacca, non come udo di una volta, ma se l'udo di una volta (che non era songwriter) non c'è più, e la band ancora vuole dimostrare che ancora sanno dire la loro, come devono fare? devono fare come hanno fatto, prendere un cantante che potesse ancora tirare avanti, e lo hanno fatto egregiamente, album da 80 per i miei gusti, song un pò lunghette ma potenti.
N.I.B.
Giovedì 26 Agosto 2010, 16.37.11
39
A parer mio... OTTIMO Album e produzione OVVIAMENTE stratosferica del grandissimo Mr. Sneap...!!!!
Lyonhard
Mercoledì 25 Agosto 2010, 11.20.26
38
Raven la pensa come me: sono un grandissimo fan degli Accept e di UDO, ma ormai il buon Dirkschneider non ha più una voce tagliente come una volta. Tornillo sta facendo bene con gli Accept, unico neo la sezione live, dove la sua voce non è il massimo
Raven
Mercoledì 25 Agosto 2010, 8.58.53
37
a me non pare affatto che il suono sia snaturato, e tra l'ultima fatica di Udo e questo album non c'è storia.
Dan g warrior
Mercoledì 25 Agosto 2010, 2.58.57
36
non è un problema di songwriting, il suono è snaturato proprio per la mancanza di udo, non riesco proprio a concepire gli accept senza la sua voce.
Filippo Festuccia
Martedì 24 Agosto 2010, 23.09.30
35
...con la differenza che Lemmy nei Motorhead è praticamente songwriter unico, mentre l'Accept-sound non è affatto snaturato dall'assenza di Udo. e ripeto, visto come canta adesso mr. Dirkschneider penso che Tornillo vi debba andare di lusso. @sandro70: sui priest non mi esprimo per competenza insufficiente di quel periodo, ma i maiden con blaze sempre in top 10 stavano, non è che andassero male!
Dan g warrior
Martedì 24 Agosto 2010, 23.01.56
34
il disco è buono,niente di speciale ma non malaccio, io non discuto il disco in sè, ma il vero suono degli accept è con udo alla voce, per me è come vedere i motorhead senza Lemmy vedere gli accept senza udo.
krok
Martedì 24 Agosto 2010, 22.47.48
33
@Sandro70 e dan g warrior.ma se al posto di accept ci fosse scritto Hoffmann project o che cavolo ne so io...come valutereste il disco e Tornillo?
Dan g warrior
Martedì 24 Agosto 2010, 22.41.05
32
sono daccordo con sandro70, udo non si discute! e comunque tutte queste mezze reunion con cantanti e musicisti diversi dalle line-up storiche non mi convincono proprio.
Sandro70
Martedì 24 Agosto 2010, 22.27.57
31
Non penso che ci sia molta gente che brama di vedere gli Accept dal vivo con Tornillo alla voce. Con Udo, come è già successo nei concerti della recente reunion, il sold out era assicurato. Questo perchè i veri Accept sono quelli con Udo che ringhia dietro al microfono e che tiene in mano il pubblico (il carisma non s' inventa). Stessa cosa successa ai Judas Priest con Owens e ai Maiden con Blaze,che sono stati obbligati a ritornare sui loro passi (l'alternativa era lo scioglimento). Domanda: chi andrebbe a vedere i Led Zeppelin con Chris Cornell alla voce (grande cantante,sicuramente migliore dell'attuale Robert Plant)?
Raven
Martedì 24 Agosto 2010, 11.44.57
30
Tornillo è un buon professionista, si lega bene caratterialmente con gli altri, e riesce ad essere simile a Udo senza copiarlo e mettendoci del suo. Inoltre Udo non era interessato minimamente alla reunion, quindi...
Filippo Festuccia
Martedì 24 Agosto 2010, 11.24.51
29
Sai, tornillo è un buon cantante, e vedendo cosa è diventato Udo direi che per gli Accept è meglio così
Dan g warrior
Martedì 24 Agosto 2010, 11.00.37
28
non riesco a capire come si fa anche solo a paragonare sto tornillo (ma chi è) all' urlatore storico degli accept.
S.V.
Martedì 24 Agosto 2010, 10.22.38
27
Che poi non ero a conoscena della band in cui milita e militava il buon Tornillo, i TT Quick. Ho ascoltato qualcosa e mi son parsi molto validi seppure abiano un discografia esgua alle spalle, ma comunqe un buon HM con le palle!
krok
Martedì 24 Agosto 2010, 9.31.23
26
Quoto in pieno S.V.: Tornillo è un ottimo cantante e non me ne frega niente se prima ha cantato in cento band diverse o ha lavorato in fabbrica...
S.V.
Martedì 24 Agosto 2010, 8.47.59
25
Sandro scusa ma se io sono un imprenditore edile e prendo un apprendista muratore e questo si rivela un lavoratore eccezionale, lo dovrei licenziare o valutare male perchè è un novizio con nessuna esperienza alle spalle? Tornillo avrà anche una storia modesta alle spalle ma a Udo gli fa le scarpe. Quindi nell'economia del disco ha funzionato alla grande, che me ne frega di chi era prima?
Sandro70
Lunedì 23 Agosto 2010, 21.22.14
24
Quando si giudica un musicista bisogna anche considerare l'importanza storica oltre che la tecnica. Quindi qualcuno mi dica che cosa ha fatto Tornillo dii rilevante prima di questo disco. Tra un pò verrà fuori che Udo copia Tornillo o che Halford si ispira a Owens e non viceversa. Da una parte il mito ( quindi unico e inventore di uno stile) dall'altra semplici cloni. Comunque il disco è decisamente buono e questo grazie a Hoffmann che è ritornato a essere un grande compositore.
Dan g warrior
Lunedì 23 Agosto 2010, 5.02.23
23
siamo seri,gli accept distruggono i maiden senza problemi, soprattutto negli 80's. a me i maiden da qualche anno han stufato (a parte i primi 2 con dianno).
Nightblast
Lunedì 23 Agosto 2010, 1.07.10
22
Ragazzi...Io dei Maiden amerei anche le scorregge...A patto che siano almeno registrate bene...Mi riferivo più che altro alla potenza del suono ed alla qualità della registrazione in generale...Che poi secondo me Final Frontier sia un disco poco ispirato ed abbastanza noioso, oltre che con un suono scandaloso, l'ho detto già nei commenti sul disco stesso...Paragoni tra le band? Impossibili...Anche se gli Accepr mi pacciono un botto...UP THE IRONS!!!
Joe91
Domenica 22 Agosto 2010, 23.39.06
21
paragoni con gli Iron Maiden? io quoto Nightblast, anche se ora come ora non ce proprio paragone tra le band però.
Dan g warrior
Domenica 22 Agosto 2010, 22.16.31
20
senza udo non sono i veri accept.
hellvis
Domenica 22 Agosto 2010, 21.41.54
19
Bel disco ma non mi sembra tutto questo capolavoro. Non capisco i paragoni con i Maiden. Un altro modo per buttare merda su Harris e soci anche qui?
krok
Domenica 22 Agosto 2010, 19.36.33
18
disco davvero BELLO!
Nightblast
Domenica 22 Agosto 2010, 10.41.25
17
Bellissimo disco!!! Tornillo fa le scarpe a Udo senza neanche sforzarsi più di tanto...Qualche piccola caduta di tono, che però non inficia il valore di un ottimo ritorno...Ah se solo i Maiden di oggi avessero 1/3 della potenza di questi Accept. qui...HEAVY METAL RULES!!!
Joe91
Sabato 21 Agosto 2010, 12.48.54
16
Mark Tornillo sta agli Accept come Ripper Owens stava ai Judas al tempo, cioè è meglio di Udo, e lo dico da grandissimo fan degli Accept. L'album è una bomba, il migliore da Objection Overruled a questa parte secondo me. 85.
S.V.
Venerdì 20 Agosto 2010, 13.29.04
15
Concordo con Enrico, per me Tornillo è meglio di Udo. Spero non parta il linciaggio! Comunque io ho dato 74/100
Lyonhard
Venerdì 20 Agosto 2010, 12.23.28
14
Vero, Tornillo sa il fatto suo!
Raven
Venerdì 20 Agosto 2010, 12.12.27
13
Si, sono d'accordo.
Enrico
Venerdì 20 Agosto 2010, 12.10.27
12
Al di la del voto... è un disco da avere fidatevi... il nuovo cantante - Mark Tornillo - non fa rimpiangere Udo. Addirittura forse è anche un tantinello più versatile di Udo; basta ascoltare The Abyss dal minuto 3:41 (circa) per rendersene conto. Si.. lo consiglio a tutti.
Raven
Venerdì 20 Agosto 2010, 12.01.13
11
Si, è buono, però 82 è decisamente troppo a mio avviso.
Lyonhard
Venerdì 20 Agosto 2010, 11.27.50
10
Lo sto ascoltando... Accept al 100% Se l'obiettivo era creare un cd con la stessa carica, energia e voglia di fare headbanging degli anni ottanta, bè...hanno centrato in pieno!
Enrico
Venerdì 20 Agosto 2010, 11.23.44
9
Appena ascoltato. Beh... forse questa volta il voto del recensore è un tantinello basso a mio avviso un 82 - quindi 10 punti in più - se li merita tutti.
S.V.
Venerdì 20 Agosto 2010, 9.09.11
8
L'ho ascoltato una sola volta ma mi ha ben impressionato. Anche il nuovo cantante ci sa fare molto secondo me. Recensione che rende bene l'idea di che tipo di disco abbiamo davanti, a mio avviso più che buono.
Raven
Giovedì 19 Agosto 2010, 19.02.52
7
Dovrai aspettare poco, esce domani
Captain Wild
Giovedì 19 Agosto 2010, 18.56.48
6
Ho sentito solo "teutonic terror" e mi e' piaciuta parecchio,speriamo che l'album sia all'altezza
Raven
Giovedì 19 Agosto 2010, 17.40.28
5
Non nei prossimi mesi.
Lyonhard
Giovedì 19 Agosto 2010, 17.25.35
4
Ottimo allora, non vedo l'ora! p.s. chissà se verranno in Italia....
Raven
Giovedì 19 Agosto 2010, 14.29.14
3
Se quel che cerchi è il loro classico stile direi che lo hanno abbastanza ben conservato.
Lyonhard
Giovedì 19 Agosto 2010, 10.51.55
2
Bella recensione, appena mi accaparrerò il cd (sono un grande fan degli Accept....) esprimerò il mio giudizio Non mi aspetto un nuovo capolavoro, solo un cd in pieno stile Accept, e da quanto ho letto le premesse ci sono tutte....
il leccese90
Mercoledì 18 Agosto 2010, 22.09.15
1
esistono ancora?che ficata!!
INFORMAZIONI
2010
Nuclear Blast
Heavy
Tracklist
01. Beat The Bastards
02. Teutonic Terror
03. The Abyss
04. Blood Of The Nations
05. Shades Of Death
06. Locked And Loaded
07. Kill The Pain
08. Rollin Thunder
09. Pandemic
10. New World Comin
11. No Shelter
12. Bucketful Of Hate
Line Up
Mark Tornillo - Vocals
Peter Baltes - Bass Guitar
Wolf Hoffmann - Guitar
Herman Frank - Guitar
Stefan Schwarzmann - Drums
 
RECENSIONI
80
73
79
88
72
75
79
84
90
83
88
79
72
70
ARTICOLI
31/01/2017
Live Report
SABATON + ACCEPT + TWILIGHT FORCE
Live Club, Trezzo sull'Adda (MI) - 25/01/2017
21/08/2010
Intervista
ACCEPT
Il sangue delle nazioni
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]