Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Evergrey
The Atlantic
Demo

BlurryCloud
Pedesis
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

01/03/19
QUEENSRYCHE
The Verdict

01/03/19
CLIMATE OF FEAR
The Onset of Eternal Darkness

01/03/19
HEAUME MORTAL
Solstices

01/03/19
CARTOGRAPHS
Wilt & Blossom

01/03/19
WHILE SHE SLEEPS
So What?

01/03/19
MARK MORTON
Anesthetic

01/03/19
IN FLAMES
I, The Mask

01/03/19
DARKWATER
Human

01/03/19
BROWBEAT
Remove the Control

01/03/19
DER WEG EINER FREIHEIT
Live In Berlin

CONCERTI

23/02/19
BUCKCHERRY + GUESTS
ROCK PLANET - PINARELLA DI CERVIA (RA)

23/02/19
...AND YOU WILL KNOW US BY THE TRAIL OF DEAD
COVO CLUB - BOLOGNA

23/02/19
UNDISPUTED ATTITUDE FESTIVAL
DEFRAG - ROMA

23/02/19
SATAN + RAM + SCREAMER
CIRCOLO ARCI MU - PARMA

23/02/19
OPERATION MINDCRIME
MEPHISTO - ALESSANDRIA

23/02/19
PROSPECTIVE
DA MONSTAS - PORTO POTENZA (MC)

23/02/19
NANOWAR OF STEEL
FUORI ORARIO - TANETO (RE)

23/02/19
FORGOTTEN TOMB + GUESTS
BOCCIODROMO - VICENZA

23/02/19
BLACK THERAPY + EVIL NEVER DIES
EVILUTION CLUB - ACERRA (NA)

23/02/19
ENUFF Z' NUFF + SISKA
REVOLVER CLUB - SAN DONA' DI PIAVE (VE)

Bullfrog - The Road to Santiago
( 3126 letture )
I Bullfrog: un gruppo nato e cresciuto nella Pianura Padana, in quel di Verona, con l'occhio sempre rivolto al Mississippi e all'Alabama e con un sogno nel cassetto: arrivare a Santiago. In tale guazzabuglio di geografie nasce questo secondo full-length (dopo l'ottimo "Flowers on the Moon"), intitolato per l'appunto "The Road to Santiago". Un disco retrò per candida ammissione dei tre musicisti, a partire dall'estetica, con il disegno sul cd che riprende i solchi e i riflessi del vinile, per non parlare della copertina, sgranata e mezza sbiadita, che sembra farci credere di trovarsi di fronte un disco del 1973 o giù di lì. Rigorosamente vintage anche tutta la strumentazione utilizzata in fase di registrazione, che ha permesso di ottenere un suono corposo e autenticamente seventies. Un disco retrò soprattutto musicalmente, ma dannatamente coinvolgente e caldo, con i suoi moti ondosi e circolari creati dalla chitarra di Silvano Zago, sorretti dalle ritmiche essenziali e immediate, suonate tuttavia in maniera impeccabile, dei fratelli Dalla Riva, senza inutili articolate strutture o improbabili acrobazie di tecnica strumentale. Le influenze del gruppo parlano da sole: Mountain, Grand Funk, Free, Led Zeppelin... E via di questo passo. Un disco anni '70 al 100% (se non ci fosse scritto "2004" nei credits, qualcuno potrebbe addirittura pensare che sia una ristampa), a partire dalle vocals potenti e decise di Francesco Dalla Riva, ugola formidabile e straordinariamente "seventies" con il suo timbro a metà tra l'hard rock e il blues, accompagnate dal suo basso tumultuoso e inquieto. Viene davvero da chiedersi se una opener come "Sundance" non sia in realtà un brano dimenticao dei Grand Funk, così come "Kissin' Mary Lou", un boogie rock trascinante e caldissimo, parrebbe una traccia partorita dalla mente di Felix Pappalardi e dei suoi Mountain. Stupenda poi la planata dolce di "Morning Creeping", pregevole traccia di rock rilassato e solare, così come bellissimo l'incedere cadenzato e un po' alla Led Zeppelin di "Slow Bottom" o di "Boz's Walk" (impreziosita fra l'altro dalla voce di Fabio Drusin degli W.I.N.D.). Che i Bullfrog siano non solo degli amanti, ma anche dei profondi conoscitori di ogni singolo meandro della galassia hard rock lo si evince dalle cover proposte: "Sail on, Sail Away" dei canadesi Moxy sul precedente "Flowers on the Moon", "Walk Away" della James Gang su questo nuovo album. Album che si chiude in maniera ottima sulle suadenti note della blues-ballad "I'll Be Gone", con uno splendido assolo centrale che può ricordare i Blue Oyster Cult. Un disco carico di passione e di calore, che saprà stimolare non solo i rocker d'annata, ma anche le nuove generazioni, grazie ad un tuffo nel passato, sì nostalgico e coraggioso, ma sincero al 100%. La strada per Santiago è stata percorsa in maniera splendida, non ci resta che aspettare le nuove sorprese che ci riserveranno i Bullfrog per il futuro.

Contatti:
www.andromedarelix.com
www.bullfrogband.net



VOTO RECENSORE
85
VOTO LETTORI
74.66 su 103 voti [ VOTA]
Rob Fleming
Sabato 16 Gennaio 2016, 19.55.04
1
Il tiro non manca. Ma li conosco solo io?
INFORMAZIONI
2004
Andromeda
Hard Rock
Tracklist
1. sundance
2. the road to santiago
3. rain on me
4. boz's walk
5. kissin' mary lou
6. morning creeping
7. supersister
8. slow bottom
9. walk away
10. i'll be gone
Line Up
Francesco Dalla Riva - voce, basso
Silvano Zago - chitarra
Michele Dalla Riva - batteria
 
RECENSIONI
85
ARTICOLI
18/05/2004
Live Report
THUNDERSTORM + BULLFROG
Gli Sconosciuti, Verona, 15/05/2004
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]