Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Enforcer
Live By Fire II
Demo

The Hirsch Effekt
Gregær
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

14/04/21
GRAVEYARD OF SOULS
Infinity Equal Zero

16/04/21
HOLDING ABSENCE
The Greatest Mistake Of My Life

16/04/21
THE OFFSPRING
Let the Bad Times Roll

16/04/21
BLACK ORCHID EMPIRE
Live in the Studio (EP)

16/04/21
ICON OF SIN (BRA)
Icon of Sin

16/04/21
TEMPLE BALLS
Pyromide

16/04/21
DISORDER ASSEMBLY
Combustion Fossil

16/04/21
CANNIBAL CORPSE
Violence Unimagined

16/04/21
THE VINTAGE CARAVAN
Monuments

16/04/21
SPECTRAL WOUND
A Diabolic Thirst

CONCERTI

16/04/21
LOUDNESS + GREY ATTACK + THOLA
SLAUGHTER CLUB - PADERNO DUGNANO (MI)

17/04/21
AXEL RUDI PELL
DRUSO - RANICA (BG)

05/05/21
SONS OF APOLLO (ANNULLATO)
LIVE CLUB - TREZZO SULL'ADDA (MI)

07/05/21
TANKARD + GAME OVER + REVERBER
REVOLVER CLUB - SAN DONA' DI PIAVE (VE)

08/05/21
TANKARD + GAME OVER + REVERBER
CAMPUS MUSIC INDUSTRY - PARMA

09/05/21
TANKARD + GAME OVER + REVERBER
TRAFFIC CLUB - ROMA

10/05/21
CORROSION OF CONFORMITY + SPIRIT ADRIFT
LEGEND CLUB - MILANO

11/05/21
DEATHSTARS
LARGO VENUE - ROMA

12/05/21
DEATHSTARS
LEGEND CLUB - MILANO

14/05/21
DISCHARGE + GUESTS TBA
SLAUGHTER CLUB - PADERNO DUGNANO (MI)

Blackmore`s Night - Autumn Sky
( 5147 letture )
Prima gli Iron Maiden, ora Ritchie Blackmore: continua nel 2010 il ritorno dei Grandi Mestieranti, vale a dire gli artisti navigati -anzi, diciamo pure anzianotti- che pubblicano album con grande regolarità, in barba alle tendenze di mercato ed alla sete di novità di gran parte del pubblico, rispettando un canovaccio eterno che sembra non conoscere ruggine e corruzione, ma con la profonda convinzione di fare ancora un sacco di soldi.
Il motivo di questa scelta editoriale sta nel fatto che ormai questi musicisti hanno acquisito una fetta di mercato che nessuno potrà mai toglier loro. Perchè sudare le proverbiali sette camicie e lavorare controvoglia se si ha già un contratto a tempo indeterminato che permette di campare senza il timore di restare senza lavoro?
Richard Hugh, per i fan Ritchie, deve aver fatto un pensiero del genere quando decise di scrivere il nuovo album di Blackmore's Night, anche se ciò non toglie che il sottoscritto creda fermamente nella sua buona fede di irresistibile menestrello moderno. Insomma, mesteriante sì, ma con fede sincera in quello che si fa. Sono passati due anni dall'ultimo Secret Voyage e da allora è cambiato poco o niente: le solite ballatone folk, i soliti giri melodici composti con gusto ed esperienza, la solita prestazione piacevole della popputa moglie Candice Night dietro al microfono.

E' proprio vero che quando il gioco si fa duro, i duri cominciano a giocare, ed è in questi frangenti che risulta difficile redarre un testo critico che fotografi dalla giusta distanza la musica che si sta ascoltando: il rischio è di ammorbidirsi troppo nei confronti di "artisti che hanno fatto la storia e a cui dobbiamo molto" o viceversa arrabbiarsi nei confronti di "artisti che dall'alto della loro esperienza dovrebbero sapere rinnovarsi e venire incontro a tutti i fan indistintamente". Io so solo una cosa, e cioè che i tempi di Under A Violet Moon sono ormai lontani e la musica di Blackmore ha perso di intensità per mille motivi, non ultimo la totale mancanza di sorpresa che suscita l'ascolto di qualsiasi suo nuovo brano. D'altro canto non si può certo dire che questi ultimi siano noiosi o composti male: escludendo l'eccessiva modernità di Journeyman -che purtroppo affonda miseramente nel pantano del Pop Rock sulla scia delle The Coors- e la banalità di Believe In Me -diciamocelo, sono i soliti quattro accordi e l'arrangiamento è pari a zero- la tracklist si difende abbastanza bene, raggiungendo un buon picco di grinta in Keeper Of The Flame, in cui Blackmore dà prova di buoni giochi chitarristici ed un piacevole dialogo col violino solista. Ma è tutto relativo e, ammettiamolo, un brano simile potrebbe essere stato benissimo reputato il meno bello tra quelli dei vecchi dischi di Blackmore's Night: il problema è che ormai ci adattiamo a farci piacere ciò che passa il convento senza lamentarsi troppo.

La storia degli Iron Maiden si ripete: nuovi pezzi, praticamente uguali ai precedenti, ma sempre piacevoli. Rispetto alla band di Dickinson ho comunque deciso di togliere qualche punto per un motivo ben preciso: non stiamo parlando di una band storica che deve cercare di far andare d'accordo sei cervelli, ma di un progetto praticamente solista, nel quale la trasgressione e la fantasia dovrebbero essere sempre all'ordine del giorno... magari senza riuscire davvero ad innovarsi, ma col pensiero ben saldo nella mente. E invece quello che offre Autumn Sky è soltanto un lavoretto da contratto a tempo indeterminato, ed io non ci sto.
Consigliato solo a chi non ha mai ascoltato nulla di Blackmore's Night e che preferisce comprare un nuovo album, appena decente ma prodotto bene, piuttosto che un vecchio album, splendido ma magari prodotto mediocremente.



VOTO RECENSORE
64
VOTO LETTORI
49.44 su 38 voti [ VOTA]
Rob Fleming
Domenica 17 Gennaio 2016, 14.01.07
52
Forse è eccessivamente lungo, ,a Vagabond, Darkness , Keeper of the flame e Celluloid Heroes sono pezzi straordinari. Voto 75
Hélène
Martedì 11 Ottobre 2011, 16.23.25
51
...l'ho comperato ierii!!!!!! e devo dire purtroppo che la tua recensione da voce alle mie perplessità nell'ascoltarlo....ho adorato under a violet moon perchè era nuovo per me come genere ma questo...uff...che noia! a parte una traccia tradizionale (forse la penultima non ricordo al momento) che è anche un bellissimo rigoudon.....le altre sono pallidi echi di giri già sentitii!!! :C
Painkiller
Lunedì 20 Settembre 2010, 10.39.39
50
sono un paio di giorni che lo ascolto e devo dire che ora comprendo perfettamente quanto recensito da Renaz, a malincuore mi tocca riscontrare che hanno svolto il "compitino", senza sforzarsi troppo. Un album abbastanza soporifero e davvero poco ispirato. Magari crescerà con gli ascolti...
Painkiller
Venerdì 17 Settembre 2010, 11.59.22
49
@Debiru: è vero quello che scrivi, ma abbiamo visioni differenti. Se lo scrivo o dico ad un amico è un conto, se lo scrivo ad uno che non mi conosce per me fa un altro effetto. Non problem in ogni caso. Domani avrò per le mani il disco, e poi darò il mio giudizio.
debiru
Giovedì 16 Settembre 2010, 23.08.43
48
@painkiller : scusa ma avrai mai fatto nella tua vita qualcosa che qualche tuo amico ha definito scemenza, pazzia, stupidata o via dicendo... credi che per quel suo giudizio dato su quello che hai fatto lui abbia bollato te come persona scema, pazza, stupida... ? secondo me non è successo così come credo che qui se uno scrive "hai scritto idiozie" non voglia dare dell'idiota a nessuno.
Renaz
Giovedì 16 Settembre 2010, 13.23.19
47
per non parlare di chi è imbecille perchè imbelle
Painkiller
Giovedì 16 Settembre 2010, 9.30.36
46
@debiru: hai scritto delle idiozie, ma non sei un idiota. Bah, non mi suona comunque bene.
debiru
Martedì 14 Settembre 2010, 21.18.35
45
@Painkiller bah vero che forse il commento di Autumn Sky è scritto un po di foga e in modo aggressivo, ma usare il termine idiozia non mi sembra di uscire dal linguaggio "politically correct", un idiozia è qualcosa priva di senso, quindi se una persona dal suo punto di vista trova senza senso delle affermazioni fatte dire sono idiozie equivale a scrivere " dal mio punto di vista son prive di senso", sarebbe diverso se avesse dato dell' idiota alla persona.
Alex666
Lunedì 13 Settembre 2010, 10.51.42
44
D'accordissimo con Painkiller.
Painkiller
Lunedì 13 Settembre 2010, 10.13.14
43
@Debiru: diciamo che il mio commento era riferito, e se lo rileggi è scritto chiaramente, a quanto stava accadendo con i commenti su the final frontier e l'abbandono dei theater da parte di Portnoy. E mi sarebbe spiaciuto che la foga di Autumn sky sfociasse in qualcosa di simile. Tutto qui. Poi io sto particolarmente attento, anche quando non concordo col pensiero altrui, ad utilizzare un linguaggio "politically correct". Se mi scrivono che scrivo idiozie solo perchè non sono d'accordo con le mie idee non so come la chiami tu...ma non è sicurmanete un buon modo per discutere dei nostri gusti musicali, non trovi?
debiru
Sabato 11 Settembre 2010, 0.22.23
42
buh buon disco ma son convinto che si poteva far di meglio, sarà che il nome blackmore mi fa sempre sperare in qualcosa "di più" ... @painkiller ma il discorso delle offese ci azzecca qualcosa qui? personalmente non ho trovato nessun insulto o offesa particolare a persone, forse solo un po di impulsività nello scrivere; cioè se dire hai scritto delle idiozie è offensivo, credo che potrei citare almeno un commento per ogni utente, in cui viene denigrato il lavoro di qualcun altro (le band) in modo ben più offensivo ...
Zarathustra
Venerdì 10 Settembre 2010, 21.02.17
41
Perfetto allora
Autumn Sky
Venerdì 10 Settembre 2010, 20.44.06
40
Ok...Meglio così
Renaz
Venerdì 10 Settembre 2010, 14.37.57
39
@Autumn Sky: Non sono affatto offeso, tranquilla, dopo quasi 7 anni qui dentro ho la scorza piuttosto dura
Autumn Sky
Venerdì 10 Settembre 2010, 12.48.13
38
@Painkiller forse hai capito male io non pretendo che gli altri cambino idea perchè anche io sono per la libertà di parola... quindi mi dispiace che la cosa sia stata interpretata in questo modo perchè credetemi io non volevo affatto dare questa impressione. l'unica cosa che volevo puntualizzare è il fatto di non averci messo fatica e impegno. Renaz so che hai detto che tutto sommato l'album è ben composto e su questo sono d'accordo, ma non condivido l'ultima parte sul fatto del lavoretto a tempo indeterminato ma ovviamente pensala come vuoi... Se poi ho esagerato che devo dirti? mi dispiace non credevo ti saresti offeso.
Renaz
Venerdì 10 Settembre 2010, 11.33.17
37
eheheh
Painkiller
Venerdì 10 Settembre 2010, 11.11.17
36
VERO. Aspetta che ascolti bene questo album e poi vedrai!!!
Renaz
Venerdì 10 Settembre 2010, 10.46.13
35
Ciao Painkiller, intanto grazie per le belle parole. E' vero, gli insulti sono lo scotto da pagare per la libertà totale di parola. Potremmo cancellare messaggi, bloccare persone, chiudere le bocche a parolacce, ma cerchiamo quanto più possibile di metterci sullo stesso piano dei lettori (e non è forse così?) e di evitare le misure drastiche. Perchè, vedi, se lasci un brutto commento scritto, prima o poi qualcuno come te, intelligente, arriverà lo noterà e lo commenterà ammonendo da solo gli altri. Se lo cancelli, nessuno saprà che quel commento è stato fatto, e qualche nuovo simpaticone ne farà uno di simile, sentendosi in una botte di ferro. E quindi il monitoraggio combinato da parte di recensori e lettori affezionati mi pare la cosa migliore per far sì che in futuro le brutte situazioni si ripresentino sempre meno, no?
Painkiller
Venerdì 10 Settembre 2010, 10.24.22
34
@Renaz: ho cominciato a seguire il sito ormai parecchio tempo fa e mi ha colpito, oltre alla competenza e alla simpatia dei redattori, la moderazione generale nei commenti. E' da un po di tempo, e noto in particolare da quando è stato pubblicato The Final frontier e dopo la notizia riguardante Portnoy, che molti si stanno dando allo sport "offendi tutti". Beh, io non faccio e non voglio fare il censore o il moralista ma gestisco un forum, di altro tipo, nel quale da moderatore, quando qualcuno esagera e va sul personale, cancello certi post. Non so se sia il caso di arrivare a tanto ora, ma visto cosa succede su altri siti, nei quali si è andati progressivamente oltre misura, forse è il caso di invitare un po' tutti alla moderazione. O no? Lo dico perchè mi sono ormai affezzionato e ci tengo molto a questo sito.
Painkiller
Venerdì 10 Settembre 2010, 10.14.43
33
@Autumn Sky: anche io ho interpretato quella frase come te e non sono d'accordo con quanto scritto da Renaz, così come è evidente che io e "Zar" la vediamo diversamente sul tema Maiden però davvero hai esagerato. Se qualcuno la pensa diversamente da me, per quanto io possa essere convinto delle mie idee non posso ne pretendere che gli altri le cambino per me nè tantomeno farmi piacere a forza quelle degli altri. Anzi, quando qualcuno ha idee opposte alle mie magari ci discuto, ma ci ripenso sempre e comunque anche a mente fredda, perchè arricchisce sicurmanete la mia visione del mondo e delle cose. Detto questo, come nel mio post n°5, credo che il genere sia quello, i protagonisti anche, ed in fondo non mi aspetto mai molto di diverso da un album all'altro dei BN. Forse è questo che intendeva Renaz, che alla fine Blackmore sa che ormai certi fan si attendono sempre di un album "sui generis" e non fa molto per cambiare.
Renaz
Giovedì 9 Settembre 2010, 18.06.38
32
Guarda Autumn, se vuoi possiamo raggiungere un compromesso: tu sei pazza e io scrivo idiozie...
Zarathustra
Giovedì 9 Settembre 2010, 17.56.18
31
Autumn, non sei pazza, semplicemente non ci siamo capiti..."tutti uguali" è per dire, tipo gli Ac/Dc insomma...se parliamo di dischi con lo stesso compositore, Devin Townsend è uno che non si ripete mai, insomma mica è scontato fare sempre la stessa musica...che poi, sono un fan pure io, però di fronte a toni un po' aggressivi....
Autumn Sky
Giovedì 9 Settembre 2010, 17.53.35
30
.Ok certo sono semplicemente una pazza che travisa tutto quello che scrivono i bravi recensori... Il voto non mi rode perchè non mi cambia niente pensatela come volete, dite che ho travisato tutto, tanto voi appena si esprime un parere contrario al vostro sapete solo dire hai frainteso... Zarathustra i dischi non sono tutti uguali sono solo gli stessi compositori...
Renaz
Giovedì 9 Settembre 2010, 17.45.16
29
Quindi dimmi, Autumn Sky, se uno ha la convinzione di fare ancora un sacco di soldi, automaticamente significa che ha scritto un album solo per fare soldi?
Zarathustra
Giovedì 9 Settembre 2010, 17.44.14
28
Lì dice che la formula è sempre la stessa, e che la band non se ne discosta anche per motivi di convenienza economica. Possiamo negarlo? Il disco è uguale agli altri, questo è un fatto. Blackmore sa che facendo questi dischi qua vende molto, e questo è un altro fatto.
Renaz
Giovedì 9 Settembre 2010, 17.43.41
27
Mai scritta una cosa simile. E soprattutto ti è sfuggita quella parte sulla mia "buona fede di irresistibile menestrello moderno". Non è che semplicemente ti rode il voto?
Autumn Sky
Giovedì 9 Settembre 2010, 17.42.29
26
"Prima gli Iron Maiden, ora Ritchie Blackmore: continua nel 2010 il ritorno dei Grandi Mestieranti, vale a dire gli artisti navigati -anzi, diciamo pure anzianotti- che pubblicano album con grande regolarità, in barba alle tendenze di mercato ed alla sete di novità di gran parte del pubblico, rispettando un canovaccio eterno che sembra non conoscere ruggine e corruzione, ma con la profonda convinzione di fare ancora un sacco di soldi." Ho travisato anche questo vero? Perchè so già che questo è quello che mi dirai...
Zarathustra
Giovedì 9 Settembre 2010, 17.38.23
25
Ma dove sta scritta sta cosa che dici? Che vogliono solo fare soldi?
Autumn Sky
Giovedì 9 Settembre 2010, 17.31.45
24
Lo dimostra che è da marzo del 2009 che lavorano per comporlo. Secondo te un gruppo che vuole fare solo soldi impiega più di un anno a produrre un disco?
Renaz
Giovedì 9 Settembre 2010, 17.23.42
23
Bene, allora dimostrami il contrario. Sul resto non mi esprimo, semplicemente hai travisato...
Autumn Sky
Giovedì 9 Settembre 2010, 17.21.00
22
Ma dov'è che lo avrei insultato? Ho detto solo che ha scritto tante idiozie sul fatto di aver prodotto un disco senza alcuna fatica e solo per fare soldi...
Zarathustra
Giovedì 9 Settembre 2010, 17.15.26
21
Il commento in cui, tra le altre cose, insultavi il recensore senza fondamento.
Autumn Sky
Giovedì 9 Settembre 2010, 17.14.17
20
E tu cos'hai letto??
Zarathustra
Giovedì 9 Settembre 2010, 17.09.12
19
perché hai travisato praticamente tutto, da quello che ho letto
Autumn Sky
Giovedì 9 Settembre 2010, 17.00.26
18
@Zarathustra: perchè scusa??
Zarathustra
Giovedì 9 Settembre 2010, 16.50.56
17
@Autumn Sky: e tu quante volte hai letto la recensione? mi sa mezza, a dire tanto
Autumn Sky
Giovedì 9 Settembre 2010, 16.46.14
16
Ma quante volte hai ascoltato il disco? Spero una perchè se sei capace di scrivere così tante idiozie dopo molti ascolti sei messo male... Tu come fai a dire che i Blackmore's Night non abbiano sudato sette camice per fare questo album?! In più Candice era incinta e ha fatto un ottimo lavoro, Ritchie suona solo come lui sa fare... E che cosa c'entrano gli Iron Maiden?!! Sono due generi diversi e poi ti ricordo che stai recensendo Autumn Sky non The Final Frontier. E se tu non stai al "lavoretto a contratto indeterminato" non te lo compri ma non andare a dire che questi due gruppi (Balckmore's Night e Iron Maiden) fanno musica solo per la convinzione di fare un sacco di soldi e non perchè amano farlo...
Renaz
Martedì 7 Settembre 2010, 17.19.49
15
Grazie mille Salvo
Salvo
Martedì 7 Settembre 2010, 17.07.37
14
mizzica, allora mi devo aggiornare chiedo scusa. ah, a proposito, bella recensione, condivido.
Zarathustra
Martedì 7 Settembre 2010, 17.06.53
13
Siamo dei precursori!
Renaz
Martedì 7 Settembre 2010, 17.05.06
12
E' una forma che progressivamente sta venendo accettata da tutti i vocabolari, è solo questione di tempo.
Zarathustra
Martedì 7 Settembre 2010, 16.50.39
11
Au contraire, è moderna.
Salvo
Martedì 7 Settembre 2010, 16.46.45
10
nel mio non c'è non è che forse c'è una bella croce accanto ?
Renaz
Martedì 7 Settembre 2010, 16.25.53
9
@Salvo: il Devoto-Oli e il Treccani contemplano entrambe le forme
Salvo
Martedì 7 Settembre 2010, 15.57.08
8
"E' proprio vero che quando il gioco si fa duro, i duri cominciano a giocare, ed è in questi frangenti che risulta difficile redarre un testo critico che fotografi..." ehm, redigere...
NeuRath
Martedì 7 Settembre 2010, 15.11.31
7
Mah, da fan dei Blackmore's Night, l'ho trovato un ottimo album, non dco da 80, ma quasi. Lo trovo quasi al livello dei primi due lavori, che per me sono piccoli capolavori
Zarathustra
Martedì 7 Settembre 2010, 12.56.23
6
Semmail è il contrario: i Blackmore's Night potrebbero anche osare, i Maiden sono molto più vincolati.
Painkiller
Martedì 7 Settembre 2010, 12.51.11
5
mah, il mio è un ragionamento sul genere musicale e su quel che si rappresenta. I Blackmore's night sono un gruppo di nicchia ed il loro genere è abbastanza chiuso, gli Iron non credo debbano subire troppe pressioni dall'esterno e potrebbero osare ben di più.
Renaz
Martedì 7 Settembre 2010, 11.22.30
4
@Painkiller sì ma sai, io la vedo con gli occhi del chitarrista che prima stava in una band e poi ha intrapreso una carriera solista (ho provato sulla mia pelle entrambe le cose) e so per certo che quando non devi mediare con il cervello degli altri della band puoi dire molto, molto di più... se lo vuoi...
Zarathustra
Martedì 7 Settembre 2010, 11.16.54
3
@Painkiller: se ci mettiamo a ragionare sugli obiettivi delle band le trasformiamo in aziende
Painkiller
Martedì 7 Settembre 2010, 11.13.51
2
Urka, ci sono rimasto un po' male a leggere la recensione. Però l'ultima parte della rece mi lascia perplesso: in fondo da fan dei Blackmore's Night non mi aspetto molto da ogni nuova uscita, è renaissance rock, ballate, canzoni spensierate, niente di più. Tenendo conto che riempire arene non è più nell'interesse immediato del menestrello. Al contrario di un album heavy metal scritto dalla band heavy metal più famosa nel mondo.....dal quale mi aspetto MOOOOOOLTO di più di un album di mestiere. Mah.....
Zarathustra
Martedì 7 Settembre 2010, 10.49.22
1
Disco per fan. Io in quanto tale lo ascolterò molto volentieri, ignorando le tracce meno valide, ma se l'avessi recensito sarei stato tutto sommato d'accordo.
INFORMAZIONI
2010
Spinefarm
Folk Rock
Tracklist
01 - Highland
02 - Vagabond (Make A Princess of Me)
03 - Journeyman (Vandraen)
04 - Believe In Me
05 - Sake Of The Song
06 - Song And Dance
07 - Celluloid Heroes
08 - Keeper Of The Flame
09 - Night At Eggersberg
10 - Strawberry Girl
11 - All The Fun Of The Fayre
12 - Darkness
13 - Dance Of The Darkness
14 - Health To The Company
15 - Barbara Allen
Line Up
Ritchie Blackmore - guitars, mandolin, domra, hurdy gurdy
Candice Night - vocals, chanter, cornamuse, shawm, rauschpfeife, tambourine
Bard David of Larchmont - keyboards
Squire Malcolm of Lumley (Malcolm Dick) - drums, percussionist
Gypsy Rose (Elizabeth Cary) - Violin
Earl Grey of Chamay (Mike Clemente) - Bass, mandolin and rhythm guitar
 
RECENSIONI
67
73
83
64
74
68
70
84
75
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]