Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

A Perfect Circle
Eat the Elephant
Demo

Arch Echo
Arch Echo
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

26/04/18
AETRANOK
Kingdoms Of The Black Sepulcher

27/04/18
SINK THE SHIP
Persevere

27/04/18
SAATE
The Conjouring

27/04/18
DISCOMFORT
Fear

27/04/18
MIDAS FALL
Evaporate

27/04/18
DRAKKAR
Cold Winters Night

27/04/18
BLOOD TSUNAMI
Grave Condition

27/04/18
SPITEFUEL
Dreamworld Collapse

27/04/18
CIRCLE OF SILENCE
The Crimson Throne

27/04/18
GRA
Väsen

CONCERTI

26/04/18
DARK TRANQUILLITY + EQUILIBRIUM + BLACK THERAPY + MIRACLE FLAIR
ZONA ROVERI - BOLOGNA

26/04/18
ENSIFERUM + EX DEO
LIVE CLUB - TREZZO SULL’ADDA (MI)

26/04/18
SPOIL ENGINE + LOSTAIR
CIRCOLO SVOLTA - ROZZANO (MI)

26/04/18
DEE CALHOUN + LOUIS STRACHAN
BLUE ROSE CLUB - BRESSO (MI)

26/04/18
GOATH + PRISON OF MIRRORS DEVOID OF THOUGHT
BLUE ROSE SALOON - BRESSO (MI)

27/04/18
TEMPERANCE - Release Party
OFFICINE SONORE - VERCELLI

27/04/18
ENSIFERUM + EX DEO - ANNULLATO!
HIROSHIMA MON AMOUR - TORINO

27/04/18
IRON SAVIOR + DRAKKAR + AIRBORN + BLACK PHANTOM
DAGDA LIVE CLUB - RETORBIDO (PV)

27/04/18
WEEDEATER
KRAKEN - MILANO

27/04/18
AXEVYPER + GUESTS
EXENZIA - PRATO

Dimmu Borgir - Abrahadabra
( 10000 letture )
Oggi vi parlerò dell’ultimo disco dei Dimmu Borgir.
Già, proprio loro, gli indomiti blackster norvegesi, i più famosi probabilmente, coloro i quali dopo album stellari (o giù di lì) si sono attestati su livelli di normale amministrazione discografica con l’aggravante delle proprie azioni alla voce “serietà” in costante picchiata; coloro i quali, come non bastasse la situazione di ridicolo in cui si stavano gettando, si sono permessi di liquidare Mustis e soprattutto sua maestà Vortex (sottacendo dell’affaire Snowy Shaw). Proprio quelli, già.

Sarà che ogni volta che si pensa ad un qualcuno si tende a qualificarlo mediante i soli aspetti negativi, mentre tutto il buono viene considerato come dovuto e minimo. Sarà... ed è proprio così che i Dimmu Borgir si sono guadagnati la nomea di pacchiani per eccellenza del black metal, di Manowar del black, persino di Rhapsody (of fire) del black!
Parlando un po’ più seriamente, da ascoltatore non coinvolto (ossia nè fan nè tantomeno detrattore) devo ammettere che Abrahadabra mi è sembrata la prova d’orgoglio dei norvegesi, l’esagerato (a dir poco) tripudio delle prerogative della band. Un’ostentazione così sfarzosa -e non parlo solo di musica ma anche di immagine e di iconografia, ossia gli aspetti più criticati- e provocatoria che alla prova dei fatti finisce per dar ragione a Shagrath & co. Sì, perchè alla luce del periodo travagliato subito dalla band (bisogna anche ricordare le critiche che piovvero copiose sopra In Sorte Diaboli), i Borgir hanno pensato (e a ragione secondo me) di concentrarsi solamente su ciò che di meglio sapessero fare, evitando i rischiosi sentieri della sperimentazione ed esaltando invece a dismisura le peculiarità che li hanno resi famosi in tutto il mondo.
Ecco quindi che i norvegesi, lasciatisi alle spalle le velleità pseudo-thrash di In Sorte Diaboli (e già questa di per sè è una gran notizia), danno alle stampe una sorta di ideale seguito di Death Cult Armageddon: un album niente affatto guitar-oriented bensì orchestrale fino al midollo e ricco di cambi di atmosfera.
Ovvio che un album che si presenta come una sorta di speculazione sul proprio passato non può certo ambire all’eccellenza, cionondimeno si peccherebbe di estrema severità e di fanboismo al contrario se non si ammettesse che Abrahadabra sia un album dall’ascolto più che piacevole, ben bilanciato in quanto a cattiveria black e melodia, egregiamente suonato ed orchestrato e, in ultimo, prodotto veramente da Dio (la ricchezza di particolari che giunge alle nostre orecchie è disarmante).
Non mancano gli episodi esaltanti: la prima metà del disco ci consegna i norvegesi in forma smagliante, da Born Treacherous fino a Dimmu Borgir è un susseguirsi di potenziali hit; la group track, in particolare, risuona di (nera) passione e sentimento pseudo gothic andando a toccare picchi di intimismo difficilmente sentiti nei Dimmu di questi anni zero. I problemi iniziano con la seconda metà del disco (guarda te, proprio come in Death Cult Armageddon): fiacchezza compositiva, clean vocals a tratti rasenti l’osceno (perdita pesante quella di Vortex), inutili spunti prog e conseguente mancanza di incisività e vigore dei pezzi. The Demiurge Molecole e A Jewel Traced Through Coal ne sono l’emblema: due pezzi che si trascinano stanchi per quasi sei minuti, scarichi di violenza e gonfi di inutili stratagemmi ed orpelli musicali. Renewal, il pezzo più chitarristico del lotto, riporta l’attenzione su livelli adeguati, scadendo però in un ritornello banale. Pure la “mistica” conclusione affidata ad Endings And Continuations, nonostante la partecipazione di Garm degli Ulver dietro il microfono, non convince appieno.

Ma tant’è, nel complesso la formula funziona ancora alla grande e i Dimmu Borgir sono obbligati ormai a ripetere il proprio gioco, anche se danno vistosi cedimenti.
Troppa furbizia o troppo mestiere perchè i Dimmu risultino ancora credibili e ci rendano partecipi di un genere musicale in cui magari non credono nemmeno, che non si sa se ci abbiano mai creduto davvero?
Forse, ma è a questo punto che vi chiedo: una rappresentazione teatrale deve per forza essere credibile? O deve, nella sua accezione meno aulica, semplicemente intrattenere? I Dimmu sono delle maschere, sono dei personaggi, degli attori se volete, degli esagerati, spacconi e super-istrionici attori; alla luce di ciò Abrahadabra rivive in un tonalismo misurato e controllato, tale da rendere con decisione la propria visione musicale, ma al tempo stesso di ricaricarla di mille riverberi e sfumature. E’ con questo orecchio che vanno vissuti i Dimmu Borgir di oggi, per non scadere nelle chiacchiere da bar sport che da anni oramai si alimentano intorno ad act di questo tipo.
Da attori consumati quali sono la commedia che viene messa in scena è tenebrosa, palpitante, di cattivo gusto, noiosa a tratti. Si tratta di una scelta legittima che se suona antiestetica e pacchiana (musicalmente parlando) è in ragione del loro marchio, a difesa del loro scettico umanesimo.
Dopotutto, come diceva Voltaire, bisogna coltivare il proprio giardino.

Abrahadabra è lungi dall’essere un brutto album così come lo è dall’essere un disco fondamentale. Non sposterà di una virgola il giudizio che ognuno di noi ha già acquisito su di loro: ai detrattori fornirà materiale per infierire, ai fan ossigeno fino alla prossima release.
Mestieranti dunque, e allora? A questo giro sono ancora valevoli del prezzo del biglietto. Occhio però che i buchi nell’acqua presenti in Abrahadabra, al prossimo disco, potrebbero davvero non farli galleggiare più.



VOTO RECENSORE
70
VOTO LETTORI
58.22 su 118 voti [ VOTA]
Ezio
Domenica 11 Marzo 2018, 16.46.49
118
Al massimo do' 50, niente di piu'
Pink Christ
Martedì 15 Novembre 2016, 9.35.19
117
Eccoci qui a dire le solite frasi. I primi erano meglio, non son più i dimmu di una volta, son morti nel 97 ...mmm dove le ho già sentite ste frasi? Ah si: con metalliza, slayer,cradle of filth, iron maiden, judas priest...continuo? non serve tanto non cambia nulla. Lasciando stare i confronti con il passato, secondo me è un buon album che sicuramente non arriva al capolavoro ma si fa ascoltare molto volentieri, bellissime melodie ma parti ritmiche un pò lente e monotone. Questa volta han puntato più sulla melodia che sulla ritmica serrata ma alcuni spunti meritano e certe parti più ricercate danno qualcosa di nuovo al dimmu sound. 74
Salvia
Martedì 30 Agosto 2016, 20.00.52
116
@Poss Hai ragione! Un vero orrore come i Cradle Of Filth hanno fatto "The Manticore" e altri bruttini... concordo.Meglio che ci ascoltiamo i Muse...cosa dici Poss ? ahhahahahah
Poss
Martedì 30 Agosto 2016, 18.42.02
115
ORRORE. in senso negativo, ovvio...
francesco666
Venerdì 4 Marzo 2016, 21.28.20
114
ma per favore....i veri Dimmu hanno fatto quattro album notevoli prima di morire (musicalmente)!!!
Nergal
Sabato 2 Gennaio 2016, 18.05.55
113
Non come i lavori precedenti(che ho tutti),ma nemmeno "Bruttarello" come dice il genio della lampada del metal di sotto.Poi se i giudizi vengono da chi ascolta Rasmus,Muse e schifezze varie allora si che possiamo tutti fidarci...hahahaha per me vale 75/100 e fiero di avere la versione deluxe... Yeah!!!
VomitSelf
Lunedì 21 Dicembre 2015, 14.40.14
112
Bruttarello forte, per i miei gusti. Non per fare lo snob, ma i D.B. che preferivo erano quelli di "For All Tid" e "Stormblåst".
AL
Martedì 23 Settembre 2014, 11.04.04
111
per me un buon disco. devo anche dire che non apprezzo moltissimo i primi album della band quindi questo lavoro orchestrale a me non dispiace affatto. inferiore al Death Cult Armageddon ma piacevole.
Danimanzo
Domenica 20 Ottobre 2013, 19.26.43
110
Quando uscì ( 2010 ) mi piacque ( e tanto ). Artwork stupendo, produzione e mixaggio perfetti, ottima prestazione ( di tutti i componenti ), grande varietà di suoni ed atmosfere. A distanza di anni ho ridotto leggermente i miei entusiasmi verso questo disco. Tornassero ad essere genuinamente più cattivi, più romantici e pensare meno a richiamare altre band ( vedasi Behemoth ). Che tornino ad essere i grandi Dimmu Borgir, esempio di classe suprema. Voto. 75
Theo
Domenica 8 Settembre 2013, 21.21.16
109
Ahahahah! Il disegno del caprone!! Ahahahah, bellissima questa!!
THEBLACKANDECKER
Domenica 8 Settembre 2013, 19.46.12
108
CMQ GRANDE DISCO DAI, NON BLACK, DIVERSO, COME PIACE AL CAPRONE
THEBLACKANDECKER
Domenica 8 Settembre 2013, 19.45.32
107
VOI CRITICI SIETE DEI MISANTROPI PAGLIACCI... NON CAPITE IL GRANDE DISEGNO DEL CAPRONE...
Stefano
Sabato 22 Settembre 2012, 16.36.55
106
Per chi non li conoscesse ancora potrebbe essere un ottimo inizio, ma per chi li conosce già è in parte una delusione. Non che i Dimmu siano caduti in un'abisso privo d'ispirazione o che le canzoni siano penose, il punto è che non sono nè belle nè brutte, insomma, non lasciano il segno cme dovrebbero...sono -per cosi' dire- insipide. La forma canzone c'è, la produzione pure, l'orchestra è tracotante; ma anche se si hanno dalla propria tutti questi elementi che potrebbero fare grande un dico, se non si hanno buone idee originali e spontanee, c'è poco da fare il lavoro manca d'anima propria anche se non ci sono esperimenti disastrosi (poteva essere un "cold lacke" alla Celtic Frost o un "Thornography" alla Crandle of filth tanto per essere) o azzardi musicali che potrebbero folgorare d'ira i fan; qui è presente una rilettura tanto perfetta quanto noiosa di quanto fatto dala band, nulla di più..è un appendice di ricapitolazione, spero che sia un'attracco per un nuovo inzio anche perchè l'orchestra -che dovrebbe farla da padrona- nn ha carattere..per dirla in sincerità quella presente in PEM, seppur ridotta e marginale nel suond del gruppo, aveva un'atmosfera in sè unica che si ricordava, qui niente. E' un disco strano, perchè formalmente e tecnicamente è perfetto ( e qui nulla da dire) ma sul fatto che possa regalare delle emozioni e per questo esser riascoltato e ricordato in futuro, ecco, su questo dubito fortemente. Senza infamia e senza lode...ma la prima volta rimasi abbioccato sul divano (terribile!!)...L'unico brano che sembra esser come dire, "a briglia sciolta" nel senso che picchia duro e si ricorda immediatamente è "Dimmu Borgir" il resto per quanto ben confezionato e ben suonato- e veramente- all'apparenza parrebbe davvero meritevole d'esser ascoltato ed elogiato, alla fine lascia una gran noia. VOTO 60
King Of The Dead
Sabato 22 Settembre 2012, 14.36.26
105
Non mi è piaciuto , per me il loro album migliore resta For All Tid .
manaroth85
Sabato 22 Settembre 2012, 14.32.06
104
gateways, dimmu borgir, born t.. sono buone canzoni le altre onestamente si perdono x strada...peccato voto 6
lux chaos
Venerdì 4 Maggio 2012, 21.48.17
103
@undercover: ahahahaha, mi ha spaccato...in toscano abrahadabra hoha hola
il vichingo
Domenica 22 Aprile 2012, 16.31.48
102
Beh quest'album ha deluso tutti penso, tolte due belle canzoni, ovvero Dimmu Borgir e Gateways, che sarebbe un'ottima canzone se non fosse per quella donna che "sgracchia" (passatemi il termine , ma non so come definire quello scream annacquato che non sa ne di carne ne di pesce) e che rovina un po' la canzone. Comunque rettifico il mio commento precedente, tutto sommato fino a DCA si lasciano ascoltare, poi il declino è evidente. L'ultimo grande lavoro della band resta in ogni caso, a mio modesto parere, Spiritual Black Dimensions
Undercover
Domenica 22 Aprile 2012, 16.22.07
101
Dal titolo avevo quasi pensato che avessero pensato di fare un bel disco in toscanaccio, questo mi ha deluso, avrei preferito quel tipo di cambio di stile che l'ennesimo piattello volante.
enry
Domenica 22 Aprile 2012, 16.05.10
100
1997 mi sembra francamente esagerato, fino a Puritanical per me han fatto buoni dischi. Negli ultimi 10 anni invece non c'è un disco che riesco ad ascoltare per intero. Questo comunque lo trovo un pelo meglio dei due precedenti, la prima parte si lascia ascoltare. Poi, seguendoli fin dagli esordi la delusione è comunque tanta, ma questo vale per tante, tantissime metal bands.
Gian
Domenica 22 Aprile 2012, 15.41.19
99
@ArkDL: concordo in pieno
il vichingo
Sabato 11 Febbraio 2012, 11.21.59
98
Concordo con l'ultimo commento. Oramai ci sono un sacco di band melodic/symphonic black che fanno le scarpe ai Dimmu Borgir degli ultimi due/tre dischi...
ArkDL
Sabato 11 Febbraio 2012, 10.58.16
97
Un gruppo che non merita più il proprio nome dal 1997...
Enrideath
Giovedì 22 Dicembre 2011, 15.46.39
96
carina la canzone Dimmu Borgir, per il resto si salva poco o nulla..
Maur1
Giovedì 3 Novembre 2011, 13.21.40
95
Ho letto tante brutte recensioni, ma non c'è niente da fare: sto ascoltando Abra a più non posso. e come non avrei mai immaginato. Il livello diegli arrangiamenti è ottimo. Buono il sound. Straordinari gli interventi sinfonici e corali. Invidio i componenti del coro: si devono essere divertiti un casino tra una sessione e l'altra. Complimenti anche alla cantante di Gateways (è anche caruccia
Celic Warrior
Sabato 10 Settembre 2011, 12.52.46
94
Ottima recensione di Autumn , un disco discreto secondo me .
Equinox
Sabato 3 Settembre 2011, 19.58.38
93
Il peggior disco dei Dimmu, neanche da mettere vicino all'ultimo dei Cradle... Secondo me l'unica canzone che si salva e' gateways le restanti sono insulse, senza parlare della terribile cover che non c'entra assolutamente nulla con il resto... Aaah si stanno invertendo le sorti: i Cradle of Filth stanno (finalmente) rinascendo mentre i Dimmu... Non so ho come la sensazione che finiranno come i COF alcuni anni fa
Finntrollfan
Sabato 20 Agosto 2011, 15.26.07
92
Si si anch'io non capisco xkè In Sorte sia stato così criticato, per quel e mi riguarda è uno dei miei album black preferiti. Mi dispiace dirlo ma questo disco proprio non mi va giù e Shagrath e Silenoz hanno fatto un'enorme cazzata cacciando Mustis e ICS Vortex, si sente molto la mancanza di questi 2 grandi musicisti
Stefano
Martedì 5 Luglio 2011, 0.37.49
91
Ho sempre apprezzato i Dimmu persino il criticatissimo (nn capisco ancora perchè) In sorte diaboli mi piaceva assai è stato l'album con cui ho conosciuto i Dimmu....vabbe..ma questo Abbrhahdabra fà veramnte C A G A R E... l'orchestra svolge il ruolo di riempire la mancanza d'idee e la vena creativa che stà sempre più scemando, inerosabilmente....dico l'intro incomincia come sè fosse il rutto del mio intestino prima che vada al cesso..ma vabbè.intro piuttosto inutile, disontorietata e fiacca, poi inizia il disco Born thracerous è interessante sembra l'accantonaggio di Death Cult Armaggedon,,,Geathaways è bella ,l'inizio, peccato che sia stata rovinata da quella stridente voce da mestruata che nn ancor capito perchè SHAGRATH abbia deciso d'inserirla bho.... ok Chess whit the abyss invece merita la lode è bella ariosa sinfonica e gotica peccato che mimi pietosamente una canzone dei Satyricon presente in "Now Diabolical" (scopritela)...poi la migliore del lotto DIMMU BORGIR è la perla che merita il disco autentico manifesto della collaborazione con la KORK merita che si stampa in testa con quel "ooooo,,, ooooooo ,,ooooOOOooo" alla Ennio Morricone peggio di una canzone di Lady Gaga (questo è un bene)..poi?? le altre 5 traccie il vuoto assoluto...cioe' sono carine ma mancano di mordente e in specilmente mancano di quel quid definitivo che faccia si' che possano essere ricordate e ich'abbiano un aura proprio, Ritualist (lo smaccato ritornello è odioso) ma il finale dopo la clean vocals degli Ulver si salva . The demiurge Moulecole ha un incidere eighties, la voce di Shagrat è pessima che vada a cagare o tenti d'espellere n'ò stronzo di proporzioni immani...il seguito della song ricorda un pò alcuni passaggi di In sorte diaboli, poi cè quel "eiiiiiiiiiii",,,, "ooooOOOOooo" alla sette nani che con quel che segue sembra un riempitivo a un voto d'idee sapientemente colmeto con la ripetizione del medesimo verso quesi ad allungare il minutaggio poi corni trombe tromboni alla colonna sonora di "troy" e di nuovi 'sti' cazzo di "eiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii" "oooooooooOOOOOOOOOOOOOOoooooo" poi n'a svolta che si rivela inattesa e interessante nella canzone peccato che abbia poco senso con l'inizio della song... "A jewel"...è un brano death con innesto sinfonico..carino e tratti i cori ricordano quelli degli Epica il basso mi ricorda dannatamente quello di JOEI DI MAIO (manowar) ..anche quà il finale sembra mess lì a concludere la song Renwall è bellissimo l'inizio manco sembrano i Dimmu..,,peccato che la canzone si stata rovinata in toto da quel ritornello di merda che oddio....bho.... poi quel che segue fatto con le chitarre è quanto di più deficitario si potesse fare...il clean vocal non ho ancora capito che cosa centri..ma vabè il ritorno della voce di Sarhat sembra messa lì a dar un taglio a un canzone che si ha voglia di finire in fretta difatti cio' che segue e conclude la canzone è di nuovo quel merdoso ritornello......bha.. Ending and continuation è buono poi ci sono quei cori alla "depeche mode"..bho...e un continuo altelenarsi piano e veloce con in sottofondo il toscanaccio "abrhaadabra" che "chess in the abyss" questo piattume di cui solo tho 3 canzoni ( 2,5 avrei detto) si salvano su 10....il voto?? Aprezzo l'impegno con la KORK, questa ha colmato un vuoto disarmante ma nonostante l'illuste presenza di un INTERA orchestra il disco è un AUTENTICA MERDA noioso, piatto (oggi mi sono di nuovo abbioccato nell'ascoltarlo!!!!) Della srerie che si possono avere anche i mezzi e gli intenti migliori , per carità, ma se le buone idee mancano è meglio stare fermi o reincidere un disco già pubblicato (In sorte diaboli) o più semplicemnte pubblicare frammentariamente come chicce da collezione dei singoli a sè (in vinile 33 o 45 giri) che non finiranno mai in un disco d'inediti ma casomai in una futura graetest hits, pezzi che nel frattempo diverrebbero ricercati e ambiti soggetti sicuramente ad una critica meno feroce senza intaccare quindi il boun nome e la fama dei Dimmu dei dischi precendenti.....ecco ho detto la mia....VOTO??? DELUDENTISSIMO.... 3/10.....il peggior disco del 2010, nonostante METAL HAMMER lo profetizzi come "....in sorte diaboli stà ai venom delle origini cosi' come Abhrahadabra sta' ai Rush di 2112 e A farwell to king"....dandogli un bel 8/10?????..... COME DIREBBE MANZONI QUESTA E' MERDA D'ARTISTA..SI PERCHE' DELL'ARTE (E DELL'ARTISTA) NON SI BUTTA VIA NIENTE, IN SPECIAL MODO SE GLI ARTISTI IN QUESTIONE SI CHIAMANO DIMMU BORGIR......
Bathory6
Giovedì 28 Aprile 2011, 10.37.19
90
Ciao a tutti dico che sono un grande amante dei DIMMU anche se la svolta death-trash post Spiritual b.d. mi ha fatto un po'storcere il naso come anche la clean voice ( ok bella ma in ambito black preferisco altre cose ) di Vortex che disco dopo disco ripeteva sempre lo stesso compitino...Ritengo che con questo album loro siano ritornati (finalmente) nel campo prettamente black (sinfonico)dove quel senso di "perdizione",di "scelta"si concretizza in musica portando il tutto ad un ambto piu'intimistico come per FOR ALL TID opp.STORMBLAST. Adoro quest'album che finalmente m'ha fatto riprovare emozioni che da anni in ambito Black non riuscivo ad avere. Proprio per questo che il 28 maggio saro'ad OSLO per il loro concerto! CIAO A TUTTI
andrea
Domenica 24 Ottobre 2010, 13.02.56
89
che devo dire ? a me piace parecchio, trovo che sia una buona sintesi dei loro lavori passati, e sopratutto mi sembra un bel passo avanti rispetto a in sorte diaboli, quello sì davvero deludente . Non so, lo ascolto spesso e non mi annoia, dalle mie parti è un buon segno . Forse non bisogna aspettarsi ogni volta il capolavoro
Bloody Karma
Giovedì 21 Ottobre 2010, 11.43.03
88
dopo una fiammata iniziale, ho capito che nemmeno sto disco fa' x me...
Khaine
Sabato 16 Ottobre 2010, 13.14.21
87
@ EW: LOL penso che più o meno lo pensino tutti ma i poveri DB non potevano certo saperlo
Electric Warrior
Sabato 16 Ottobre 2010, 13.03.47
86
So che questo commento non c'entra una mazza, ma ogni volta che leggo il nome di questo album mi viene da ridere! Sembra Abracadabra detto da un toscano!
enry
Venerdì 15 Ottobre 2010, 12.36.31
85
Mi limito a quotare Giasse, anche per me il disco raggiunge cmq la sufficienza grazie alla prima parte (diciamo fino a Ritualist).
andrea
Venerdì 15 Ottobre 2010, 12.07.38
84
sono conscio di stare per dire un paio di cose che non verranno bene accolte ma sia chiaro che si tratta solo del mio gusto, in questo caso! allora, fino adesso ho sentito solo ciò che è stato reso disponibile e Gateways mi piace un sacco, MA: se non ci fosse il video, in cui la grandissima agnete lancia sortilegi impazzita a destra e a manca, se non ci fosse lei nella canzone e non ci fossero le orchestrazioni... bè, in realtà non rimarebbe niente! era per dire che proprio quelli sono gli elementi che mi piacciono, e basta, nei dimmu di oggi. anzi, facessero solo scores (come a mio avviso dovrebbe fare qualche altro compositore nordico) comprerei tutto a scatola chiusa! XD volevo poi buttare lì una qualche somiglianza, magari dubbia, ma a me ricordano i trail of tears di A New Dimension of Might, nelle parti più sinfoniche i primi e in quelle più tirate i secondi. mi viene in mente anche il black sinfonico degli Ador Dorath, gruppo ceco, ma ripeto, sono mie elucubrazioni dovute alla mancanza di sonno!
Giasse
Giovedì 14 Ottobre 2010, 19.59.05
83
Condivido l'analisi di Saturno fino ad un certo punto. Sicuramente i dati di vendita sono sporcati abbondantemente dalla promozione e dalle forze messe in campo, tuttavia è anche vero che molti gruppi avvalorano tali espedienti con il proprio lavoro. Insomma, il paradigma soldi=risultato è un po' povero a mio avviso. Rimanendo sui Dimmu Borgir convengo con Autumn, con il quale ho scambiato molte opinioni a riguardo anche in fase pre-recensoria. Prima metà molto alta, seconda metà mediocre. Per me l'album è stata una buona sorpresa e non credo solo per le aspettative un po' bassine che avevo, ma anche e soprattutto per il bel concentrato di melodia e cattiveria che ho trovato. Tra l'altro in questo episodio per me Shagrath se l'è cavata bene senza le clean (concordo con Undercover sulla critica alla "cornacchia" di Gateways). Il concerto mi è piaciuto, il disco pure (nei termini in cui parla anche Autumn, ovviamente, dato che non è oggettivamente un capolavoro)... sarò diventato commerciale pure io? O forse, proprio perché non sono né fan né detrattore, riesco a vedere le cose con un pizzico di obiettività in più? Il 70 è meritato, dai...
saturno
Giovedì 14 Ottobre 2010, 16.00.09
82
ognuno ha i suoi gusti ognuno giudica come desidera. detto questo per me questo PRODOTTO FATTO A PUNTINO è l'esempio migliore per trattare l'argomento (ormai il metal = pop) l'obbiettivo.. vender piu copie possibili con il minimo sforzo possibile usando un mix puttanate in salsa pacchiana.questa è l'ennesima dimostrazione assieme a tanti altri prodotti di basso livello artistico compositivo e musicale che vengon alla luce negli ultimi 10 anni. le etichette discografiche "metal" hanno capito come guadagnare tanto denaro con lo minimo sforzo artistico.così come alcune band hanno capito che arrivati a un certo punto della loro età per non finire a far lavori umili devono continuare a vendersi in personaggi fatti a puntino. questo album è come tanti altri.. produzione pomposa. pezzi semplici piatti prevedibili per facilitare le menti umane piu pigre e quindi rendere il prodotto piu accessibile a chiunque. espressività concetto o qualsiasi forma artistica della musica qui non esiste. la classifiche non contano anche perchè quando c'è denaro di mezzo la promozione non sempre è LEALE come molte persone credono.paghi e sei ovunque. anche lady gaga vende tantissimo quindi non paragonerei le vendite = disco di qualità o artista di qualità. bravi loro bravi chi produce queste band (questi dischi) perchè sanno guadagnare tanto denaro sfruttando UNA MODA che ormai è disponibile e alla portata di tutti.
Viktorward
Mercoledì 13 Ottobre 2010, 18.45.45
81
A mio umile avviso è un lavoro che presenta vistose debolezze in fase compositiva
Bloody Karma
Martedì 12 Ottobre 2010, 9.03.03
80
io son rimasto fermo a Puritanical come ascolti, ed ho ascoltato abrahadabra per via di Gateways, che ritengo sia un buon brano. Devo dire che i primi ascolti sono in crescendo, han tolto quasi del tutto le influenze thrash e sinfoniche, tornando ad un sound più diretto vicino ad Darkness Enthroned Triumphant, vediamo se non si rivela un fuoco di paglia
mariamaligno
Domenica 10 Ottobre 2010, 19.24.49
79
Preciso per l'ultima volta che il mio paragone Rhapsody-Dimmu non significava che i due gruppi sono uguali, ne che i Dimmu facciano power o i Rhapsody black. E' lapalissiano che le due band non c'entrino nulla l'una con l'altra. In comune hanno solamente che in alcuni episodi della loro discografia (non tutti) entrambi abbiano avuto la tendenza a mettere un po' da parte l'impatto prettamente metal a favore di atmosfere piu' ricercate, cinematografiche ed orchestrali. Un paragone sulle intenzioni insomma, non sulla musica effettiva. Il tutto e' opinabile certo..ma non mi pare di aver detto nulla di cosi assurdo o inaccettabile nell'ambito di una discussione musicale. Mi scuso con il resto degli utenti per la piega che ha preso questo post ieri....spero di non intervenire piu' qui senno' a breve si supera il numero commenti a The Final Frontier)
Salvo
Domenica 10 Ottobre 2010, 18.59.44
78
non è un capolavoro ma lo considero un disco piacevole. concordo con il recensore, però un 75 per me lo merita.
Kryptos
Domenica 10 Ottobre 2010, 18.38.17
77
Mah... "In Sorte Diaboli" era una cagata pazzesca, con questo "Abrahadabra" i Dimmu almeno cercano di buttare un po' più carne al fuoco, peccato che a volte ne buttino davvero troppa finendo col suonare poco coesivi e magniloquenti all'inverosimile... Voto 60.
mollusk
Domenica 10 Ottobre 2010, 18.05.00
76
Adema: io avevo già sottolineato nella recensione dell'ultimo Him che a me non è il giudizio altrui sui dischi che interessa. I gusti son gusti. L'ho anche ripetuto in una news relativa ai Cradle che sicuramente avrai letto...Vedo però che continui a tacciarmi d'infantilismo, per cui te l'ho voluto ribadire. Poi se non ci vuoi credere amen. Sul discorso di mariamaligno ti posso dire che l'ho offeso solo ed esclusivamente perché ritenevo che fosse un troll, ovvero che avesse postato più volte nelle stesse recensioni con diversi nick per aumentare il numero dei commenti, cosa che io non ho mai fatto (non con quello scopo). Andando poi a rivedere le varie notizie mi sono accorto di essermi sbagliato. Sul discorso del parallelo tra i Dimmu e i Rhapsody non so se sia logico e meno, io avevo solo detto che non avevo mai sentito prima il paragone. Poi siccome mariamaligno sosteneva a mente lucida che fosse un paragone sensato l'ho un attimino provocato per vedere se aveva cognizione di causa, cosa che secondo me non ha, ma questa è una mia opinione che non ha nulla a che fare col litigio che c'è stato. Sul fatto che a me piacciano le atmosfere gotiche convengo, ma non si tratta di una preferenza.
Emiliano
Domenica 10 Ottobre 2010, 16.59.05
75
undercover che ti piaccia o meno è un dato di fatto inappuntabile..è vero che le classifiche lasciano il tempo che trovano,soprattutto in italia,su questo nn ci piove,ma il fatto di trovarli nella top 100 in quasi tutte le classifiche europee,bè qualcosa vorrà pur dire,evidentemente l'album a qualcuno è piaciuto..ti ripeto,a te nn piace,va benissimo,ma questo non vuol dire che sia un brutto album,come sicuramente il fatto che a me piaccia,non implica che sia un capolavoro..quando un disco è suonato bene e prodotto alla grande non esiste una verità oggettiva,ma solamente soggettiva..
Undercover
Domenica 10 Ottobre 2010, 16.45.45
74
@Ti prego Emiliano non tiriamo in ballo le classifiche di vendita perché in caso contrario potremmo anche evitare di parlare di metal proprio...
Emiliano
Domenica 10 Ottobre 2010, 16.02.32
73
new entry al numero 58 della classifica italiana!!!!!!!!!e già questa è una notizia..con questo,73 commenti e 1000 letture per questa recensione..ma non erano un gruppo finito?!?!?!?! ;p
Radamanthis
Domenica 10 Ottobre 2010, 14.42.35
72
Certo che perdere due geni musicali quali Vortex e Mustis non è il massimo! Dopo la batosta della loro uscita dalla band e l'influsso negativo nella composizione di questo album (che poi tanto malaccio comunque non sembra...anzi) al prossimo album secondo me torneranno su altri livelli! Spero...
Emiliano
Domenica 10 Ottobre 2010, 13.20.53
71
@AdemaFilth sono con te su tutta la linea....
AdemaFilth
Domenica 10 Ottobre 2010, 12.19.27
70
@mollusk: Caro, ho avuto spesso modo di vedere che ti piace particolarmente aggiungere "mordente" alle discussioni Nulla di male in ciò, non c'è niente di meglio di tanti commenti che danno vita al sito, però noto che hai spesso questa propensione a stare "col fucile puntato" come si suol dire. Io ho capito il tuo gusto per le atmosfere gotiche e dark, e lo condivido appieno. Mi dispiace dunque vedere che ti impacci su cose relativamente semplici. Quelli dei Rhapsody del recensore non era un paragone, semplicemente ha citato un "insulto" che è stato spesso fatto alla band. I "Rhapsody" del black non vuol dire che i Dimmu assomigliano ai Rhapsody (band che fra l'altro adoro) ma che i Dimmu tendono a scegliere soluzioni pompate come quelle spesso scelte dai nostri power italians. E' comunque una citazione di terzi, dunque non imputabile ad un disprezzo del recensore, che ha dimostrato la massima obbiettività (dote essenziale per un critico). Inoltre tu stesso all'inizio ti firmavi come franco o frank (ricordo bene la recensione dei The 69 Eyes) quindi non ti sembra di essere un pochettino ipocrita? Non c'è nulla di male a cambiare firma, come ha detto Khaine siete voi la linfa vitale del sito, ma perlomeno cerchiamo di essere un minimo coerenti e non insultiamo a destra e a manca. Se si vuole esprimere un parere negativo sulla band, tutti sono liberi di farlo, l'importante e non offendere l'opinione altrui. A me il disco piace e se alla maggior parte dei lettori sembra ridicolo fatti loro, io ho comprato la versione deluxe e ascolto il disco con molto piacere. Ma sarei un ipocrita a mettere in dubbio il loro parere, o no?
Kail
Domenica 10 Ottobre 2010, 11.56.17
69
Allo cerco di essere meno assoluto nel concetto.Mi piace quasto disco dopo tanti ascolti mi ha emozionato e convinto....credo che ci siano davvero alcune canzoni superlative altre meno nel complesso mi ha soddisfatto e l'ho comprato.Io cerco questo quando ascolto musica,è probabile che a te non piaccia e basta
Undercover
Domenica 10 Ottobre 2010, 11.45.55
68
@Kail avvicendamenti e scuse varie non sono utilizzabili per giustificare una prova inconsistente, sul discorso del piacere o non piacere il gusto rimane sempre personale ma la consistenza di un album se è scarsa, è scarsa, c'è poco da fare e non si può sempre parare il culo alle grandi realtà con motivazioni pari allo zero come cambi in line-up o pseudo virate stilistiche queste sono equiparabili a zero anche perché se fosse come dici te qualsiasi band che perde un pezzo dovrebbe produrre dischi altalenanti (per esser buono uso questo di termine) e non mi risulta.
Kail
Domenica 10 Ottobre 2010, 11.36.24
67
peccatto oggi pare si guadagni bene
Khaine
Domenica 10 Ottobre 2010, 11.31.31
66
@ mollusk: e comunque io di mestiere non faccio l'investigatore
Kail
Domenica 10 Ottobre 2010, 11.21.24
65
Non capisco tutto questo accanimento contro questo disco che cmq è stato creato in un momento particolare della band,che forse vedra futuri avvicendamenti......e che credo sia molto meglio del suo predecessore.Indiscutibile qualita' e classe e pure il giusto pizzico di giusta ispirazione
il leccese90
Domenica 10 Ottobre 2010, 11.12.55
64
un'altro po' e assistevamo a wrestlemania versione metallized..ce la siamo vista brutta
Zarathustra
Domenica 10 Ottobre 2010, 11.01.40
63
@Nightblast: non riesco però a capire a chi spetta la parte della pietanza e a chi dello sterco...
Nightblast
Domenica 10 Ottobre 2010, 10.57.56
62
Paragonare Dimmu Borgir e Rhapsody...Uhm...Diciamo che sono imparagonabili, ma se anche lo fossero sarebbe come accostare la Nutella allo sterco di cavallo...
Kail
Domenica 10 Ottobre 2010, 5.56.56
61
bellissimo disco
Emiliano
Domenica 10 Ottobre 2010, 1.14.44
60
@mollusk guarda stai prendendo una cantonata..1-dimmuforever è una ragazza,me l'ha detto lei. 2-ho avuto una discussione con mariamaligno e dimmuforever nella notizia..dimmu borgir:ascolta il nuovo album..la vedo difficile facesse la parte di 2persone ahahahah,ragazzi su,ma che vi frega,come dice khaine,parliamo di musica dai..
mariamaligno
Domenica 10 Ottobre 2010, 1.13.18
59
@khaine: e' proprio per quella fiducia di cui parli che mi sono imbarcato in un commento cosi' sentito. Da parte mia non posso far altro che continuare a partecipare alle discussioni dimostrando coerenza nel mio stile di commento. spero solo di non essere piu' insultato gratuitamente.
mollusk
Domenica 10 Ottobre 2010, 1.07.50
58
E sopratutto compararli con quelli che hanno postato nelle news relative ai Dimmu...non vorrei sbagliare ma secondo me anche Dimmu Forever...cioè questo quà essendo un fan dei Dimmu (se ho ragione) si fa dei discorsi da solo con nick diversi per aumentare il numero di commenti nelle news, infatti nell'articolo di renaz sempre sui DImmu diceva non so che cosa, che i dummu lo hanno aiutato in un momento difficile, col nick Dimmuforever...
mollusk
Domenica 10 Ottobre 2010, 0.45.53
57
Prego ai redattore di fare caso a) il commento di Drugo nella notizia: DIMMU BORGIR: il countdown è terminato, dato che lo stesso nick era già saltato fuori come fasullo nella rece dei Blind Guardian: b) Controllerei Cane Sciolto, ovvero quel testa di c--- che aveva minacciato Renaz, e che guarda caso ha commentato anche la notizia dei Borgir: DIMMU BORGIR: Snowy lascia e torna nei Therion!
Khaine
Domenica 10 Ottobre 2010, 0.39.46
56
Ordunque, intervengo con un OT nella speranza chre i toni si moderino. Vi prego, ragazzi, cerchiamo di non scannarci... discutiamo di quel che vogliamo, ma parole come "pezzente" e robe del genere evitiamole quanto a Mariamaligno: leggo solo ora che inizialmente postavi col nick marco, cercherò di tenerlo a mente e comunque per me non c'è problema. Vedete, il fatto dei post pubblici è anche una questione di fiducia nei confronti delle persone che, come voi, ci seguono con costanza partecipando alla vita "attiva" del sito. E' per questo che vi chiediamo di non insultarvi reciprocamente... senza di voi, noi che ci stiamo a fare?
mariamaligno
Domenica 10 Ottobre 2010, 0.28.49
55
Allora, so che potrei sembrare ridicolo a prendermela per un paio di post fastidiosi su di una webzine metal. Il fatto e' che Metallized mi piace, mi piace lo stile delle recensioni (il cui arrivo sui miei dischi preferiti bramo intensamente..questa di Abrahadabra l'aspettavo da settimane CON ANSIA) l'acume dei recensori e quello di molti utenti. Per queste ragioni dopo alcune apparizioni saltuarie a nome marco ho voluto cercare di inserirmi piu' stabilmente "nel giro" diciamo cosi' trovandomi un nick personale e piu' riconoscibile che da allora ho mantenuto coerentemente. Negli ultimi mesi mi sono incrociato qualche volta col Festuccia la prima volta appunto a nome marco sui post della rece di Avantasia..poi con una piccola scaramuccia su quelli di "at the edge of time" poi ancora su "the final frontier" e l'ulima volta riguardo i commenti su Claypool bassista dei Metallica dove il buon Zarathustra mi ha giustamente redarguito per i miei toni, il tutto comunque nel reciproco rispetto. Ora mi si accusa di usare piu' pseudonimi diversi facendomi cosi' perdere di credibilita' all'interno di una comunita' alla quale, seppur virtuale, tengo. Spero che, se possibile, queste accuse vengano smentite. Metallized mi piace moltissimo ma se do fastidio a qualcuno posso tranquillamente farmi da parte.
mollusk
Domenica 10 Ottobre 2010, 0.09.28
54
stai zitto faccia di merda, sei sempre quel mongoloide che ha postato anche nei labyrinth, è evidente che hai un paio di pc. Ma i redattori acconsentono a che questi pezzenti postino venti commenti nelle stesse recensioni con nomi diversi?
Emiliano
Domenica 10 Ottobre 2010, 0.08.13
53
ragazzi su parliamo di musica che è meglio..ora vi faccio distogliere l'attenzione dalla litigata,commentatemi questo: for all tide voto 7 stormblast voto 9 enthrone darkness triumphant voto 10 spiritual black dimension voto 8 puritanical euphoric misanthropia voto 9 death cult armageddon voto 9 stormblast mmv voto 6 in sorte diaboli voto 5 abrahadabra voto 9 ahahah preferisco che insultate me
mariamaligno
Sabato 9 Ottobre 2010, 23.43.44
52
Mai avuto conversazione alcuna con khaine mollusco
molluk
Sabato 9 Ottobre 2010, 23.41.13
51
infatti khaine t'aveva pure già beccato razza di pezzente. Sinceramente non capisco xché non ti bannano. mongoloide
simone calcinaghi
Sabato 9 Ottobre 2010, 23.30.15
50
Sarò anche di parte (nel senso contro) ma mi sono proposto di ascoltare bene sto album come ho sempre fatto per tutti gli altri. Mi sono sforzato ma non mi è piaciuto come non mi sono mai piaciuti i precedenti, i Dimmu non sono mai stati il black metal nemmeno con i tanto elogiati primi album, il black metal che amo non ha nulla a che vedere con questa band di teatranti. Tolte le maschere rimangono un gruppetto qualunque senza molto da dire.
mollusk
Sabato 9 Ottobre 2010, 23.23.31
49
guarda sei solo una poveraccia, mi fai pena. Io mi farei curare se fossi in te
tribal axis
Sabato 9 Ottobre 2010, 23.23.23
48
è sempre edificante leggere le discussioni incazzatissime che si fanno su metalizzed. ahahah.
mariamaligno
Sabato 9 Ottobre 2010, 23.08.19
47
Mollusco...chi cacchio ti credi di essere? chi cacchio e' troll? io frequento questo sito abitualmente da primavera..all'inizio mi firmavo marco poi per rendermi piu' riconoscibile sono passato sempre e costantemente a mariamaligno. L'ho anche detto al post numero 28 della rece a "at the edge of time" dei blind guardian. Io ho commentato questo disco in maniera pacata dicendo la mia personalissima opinione, poi arrivi tu e cominci a dire che non capisco nulla di Rhapsody e Dimmu e tiri fuori la storia che sono una donna come se tra l'altro essere una donna sminuisse il valore delle mie idee. L'opinione di una donna vale quanto quella di un uomo, non so nel mondo di voi molluschi ma qui tra gli umani funziona cosi'. Io comunque sono un maschio di 29 anni, sposato e in possesso dell'intera discografia di ambo le band che ti ripete che "a suo parere" c'e' un'analogia concettuale tra certe proposte dei Dimmu e certe dei Rhapsody se poi tu vuoi continuare a fare il pagliaccio accomodati.
Paolo
Sabato 9 Ottobre 2010, 22.56.11
46
Per la cronca: L'album mi piace,scorre bene fino alla fine e si lascia ri-ascoltare piacevolmente.Non è un capolavoro,per carità!ma non è neanche quel cesso che tutti descrivono.
Paolo
Sabato 9 Ottobre 2010, 22.53.27
45
Mah che dire...A volte si perde l'obiettività delle cose,si insulta un gruppo(vi ha fatto qualcosa di male?),si giudica dall'abbigliamento la proposta musicale...non sò che dire. Smettetela di fare i fans frustrati perchè non hanno fatto l'album che volevate voi.E che facciano quel cacchio che gli pare!Magari ne esce qualcosa di interessante...poi si giudica no?Non è come ve l'aspettavata?Eh vabbeh cambiate band,oppure ascoltatelo meglio invece da farvi fuorviare da commenti affrettati o recensioni di parte.Ascoltate,non chiedetevi se se ne è andato l'uno o l'altro componente del gruppo e quindi non può essere bello per forza.Aprite un pò le menti per diamine!Secondo voi c'è voluto un quarto d'ora a fare quest'album?A produrlo?Provate a pensare l'impegno che ci mettono,è un lavoro alla fine no?Oltre che passione(si spera)...Oppure scrivete l'album voi e mandatelo ai dimmu così verrà sicuramente un capolavoro.
mollusk
Sabato 9 Ottobre 2010, 22.48.13
44
@mariamaligna: sai che mi sai tanto di troll?...però devo dire che sei furbo, non ti sei sputtanto apertamente: cane sciolto, dimmu forever, stefy ... io farei un bel controllino di IP tra i commenti sulle notizie relative ai dimmu se fossi negli editori
Moro
Sabato 9 Ottobre 2010, 22.22.08
43
@Undercover: in linea di massima anche io concordo con la tua analisi. Solo che non mi aspettavo una risalita così "notevole". Con In Sorte Diaboli dire che erano andati sotto terra è un puro eufemismo. Quello che mi sorprende di Abrahadabra è che c'è ancora qualcosa che può aver senso nella direzione dei Dimmu Borgir. Percarità questa non è la direzione di quello che rappresenta il metal estremo per me; però l'idea di "una grande colonna sonora" è stata ancora resa bene. Paragono questo disco a quello dei Keep of Kalessin (l'idea di OST è tanto simile), nel disco dei Dimmu è come se ci avesse lavorato la Dreamworks o simile.... si sente che la qualità è oggettivamente altissima. Il che NON significa NON appare kitsch, laccatissima, catchy ecc....
Emiliano
Sabato 9 Ottobre 2010, 22.19.14
42
@undercover io nn ti conosco quiindi ti ho detto quello che mi hai trasmesso dai tuoi post.. di concerti ne ho visto qualcuno ank'io è vero che la gente è spesso vittima delle mode,ma nn tutti,da qui la mia affermazione di nn generalizzare..
Mastica
Sabato 9 Ottobre 2010, 21.43.19
41
Madonna mia che schifo. E che presa per culo.
mariamaligno
Sabato 9 Ottobre 2010, 21.35.51
40
se vabbe mi sono firmato mollusk...mi ha fatto troppo innervosire ))
mollusk
Sabato 9 Ottobre 2010, 21.34.53
39
@mollusco: adesso ai rotto..le porcate le spari tu..il mio paragone era riferito agli intenti di magniloquenza dei due gruppi non alla musica effettivamente proposta...ahn il symphonic black metal lo ascolto dai tempi degli Emperor, mollusco.
mollusk
Sabato 9 Ottobre 2010, 21.30.00
38
per me è una donna sta qua...E non ha neanche la discografia dei Rhapsody altrimenti non avrebbe mai sparato sta porcata...paragonare i dimmu ai rhapsody per il semplice fatto che usano le orchestrazioni vuol dire non avere la minima idea di che cos'è il synphonyc black metal...
mariamaligno
Sabato 9 Ottobre 2010, 21.29.56
37
L'ultima frase di Undercover qui sotto mi ha fatto venire in mente che in questo disco in effetti manca una Vredesbyrd
Undercover
Sabato 9 Ottobre 2010, 21.21.30
36
@Emiliano, chi legge da un po' i miei commenti sa ormai che non le mando a dire e che ogni pensiero inserito nelle mie frasi è volutamente diretto solo al diretto o diretti interessato/i, l'affermazione fatta prima è voluta non pretestuosa in quanto obbiettivamente non mi permetto di dire reale ma realistica sì e basta girare per concerti e vivere un po' il mondo metal per rendersene conto, non possiamo far finta che questa tendenza non esista ora più che mai, l'uscita infelice di mollusk è stato solo un assist servito alla grande. @Moro io in parte sono d'accordo con te, se rileggi il primo commento che ho scritto asserisco infatti che c'è una voglia di andare oltre e di non rifare il copia - incolla del passato, questo però non è bastato a mio avviso per il semplice fatto che i brani più belli di quest'album sono caznoni nella "norma" per loro e che il comparto vocale di cui Vortex era il rappresentante è stato sostituito si da soluzioni alternative ma che come effetto a titolo personale trovo davvero poco convincenti e permettimi di dire che sempre a mia impressione le sfumature non possono essere scusanti per una mancanza quasi effettiva di brani, il problema non è l'orpello è l'assenza di tracce che si possano definire veramente trascinanti.
tenebra occulta
Sabato 9 Ottobre 2010, 21.21.26
35
Posso sintetizzare il mio pensiero su questo disco in 3 parole: Una Cagata Pazzesca. Goliardia a parte, sono d'accordo con quanto afferma Undercover. Volevo chiudere questo mio commento (che a nessuno interesserà) chiedendo informazioni circa gli stupendi cappotti e i copricapo di questa terribile e ferocissima band norvegese; qualcuno sa chi li produca? Al Disney Store si trovano?
mariamaligno
Sabato 9 Ottobre 2010, 20.54.06
34
No no maschio al 100%!!! La O alla fine ne e' dimostrazione, altrimenti sarebbe stato mariamalignA!!!!!! A parte questo divertente equivoco, Mollusk, spiegami dove e' l'incoerenza nell'amare alla follia una band e poi restare deluso della sua tendenza ad esasperare disco dopo disco elementi da sempre trademark del gruppo ma col passare degli anni portati a livelli inizialmente impensabili?? Sui Rhapsody mi riferivo appunto al periodo "Symphony Pt.II e Triumph or Agony"..gia' l'ultimo e' un'inversione di tendenza come lo era stato In Sorte
Emiliano
Sabato 9 Ottobre 2010, 20.51.19
33
@mullusk..scusa,mi spieghi cosa cavolo centra se è una donna o meno?ma dico stiamo scherzando?per fortuna avevo chiesto gentilmente di nn offendere..detto questo mi sembra che abbia scritto che nn ha tutta la discografia,ne dei dimmu borgir,ne dei rhapsody..non ha detto che qualsiasi album di queste due band fa schifo..ha fatto un esempio,solamente per quanto concerne l'uso delle orchestraioni,non per il sound generale dell'album,visto che si tratta di 2 generei diversi,ma cmq sinfonici..questo rende il suo paragone assolutamente pertinente a mio modesto parere..
Emiliano
Sabato 9 Ottobre 2010, 20.44.35
32
@mariamaligno grazie,sei troppo buona
mollusk
Sabato 9 Ottobre 2010, 20.43.30
31
quindi tu hai la discografia dei Rhapsody però nel post precedente hai detto che a te non piacciono le colonne sonore con chiaro riferimento a loro...questa è un tipico esempio di coerenza femminile...sei una donna vero?
mariamaligno
Sabato 9 Ottobre 2010, 20.36.53
30
@Emiliano: ahaha..guarda il disco lo ascoltero' con sempre piu' attenzione e voglia di migliorarne l'opinione non fosse altro per la passione che dimostri riguardo i Dimmu e l'educazione con la quale cerchi di trasmetterla agli altri
mariamaligno
Sabato 9 Ottobre 2010, 20.29.59
29
@mollusk: riguardo ai Deep Purple ti ha gia' risposto perfettamente Undercover, aggiungo solo che suonare con l'orchestra come hanno fatto loro o gli stessi Metallica(seppur con risultati molto inferiori) e' stata un'occasione particolare, coi Dimmu sta invece diventando prassi. Riguardo ai Rhapsody ne posseggo l'intera discografia esattamente come per quella dei Borgir, entrambe discografie vivisezionate ai limiti del feticismo, quindi non parlo affatto a vanvera..ho la mia opinione, discutibile certo, ma non improvvisata. Ripeto quindi che, quell'esigenza di voler porre maniacalmente l'orchestra al di sopra della parte prettamente metal, di cui maggior esempio nei Rhapsody e' "Symphony Of Enchanted Land Pt.II" la ritrovo anche in questo "Abrahadabra"..il parallelo dunque, alle mie personalissime orecchie, e' assai sensato.
Moro
Sabato 9 Ottobre 2010, 20.28.29
28
perfetta analisi Autumn. E' vero che non è un album incentrato sul guitar-work, eppure posso finalmente sentire dei riff decenti di chitarra (i quali non apparivano neanche su DCA). Le orchestrazioni sono sempre le stesse; la teatralità è alle stelle. Eppure, se vogliamo analizzarli nel mondo del kitsch, sono riusciti a rimanere nelle righe. In Sorte Diaboli era veramente una caricatura insignificante. Una specie di concept che non stava ne' in cielo ne' in terra con quello che erano i Dimmu un paio di anni fa. Pur non essendo il disco dell'anno, è un prova discreta, potrebbe segnare un'ulteriore fase dei Dimmu. @Undercover: non credo che bisogna per forza cercare il "sostituto di Vortex". D'altronde Vortex è nato da "quel qualcosa in più" che c'era in Spiritual. La sua eliminazione e il tentativo di mostrare voci differente (femminili, filtrate...), mi sembra una decente alternativa alle classiche tracce dove ti aspettavi subito quando sarebbe emerso il vocione del biondone.
Emiliano
Sabato 9 Ottobre 2010, 20.27.10
27
@undercover..capisco che ti sei sentito tirato in ballo da mollusk,ma continui a generalizzare,ognuno è fan a suo modo,non giudico chi si compra un certo tipo di cd,o di una casa discografica,piuttosto che 1altra....alcune volte ci rivolgiamo ad una persona ma inevitabilmente ne tiriamo in ballo delle altre,dico solo di stare attenti..
Undercover
Sabato 9 Ottobre 2010, 20.13.24
26
@Emiliano, scusa ma non era rivolta a tutti coloro che l'hanno comprato ma a lui nello specifico ho usato proprio parole rivolte a lui data l'attacco gratuito anticipato oltrettutto con l'affermazione del poster non ha fatto che valorizzare la tesi che il fanboysmo è una malattia crescente e che la Nuclear Blast con un certo tipo di metallari ci campa.
Emiliano
Sabato 9 Ottobre 2010, 20.09.14
25
@mollusk..non penso che scaricare un cd da internet possa voler dire non essere onesti,non venirmi a dire che nn l'hai mai fatto,non siate ipocriti nelle affermazioni..detto questo mi rivolgo @undercover,ognuno i suoi soldi li spende come vuole,io nn ti giudico x i dischi che compri tu,gradirei lo stesso da te..anch'io ho comprato l'edizione deluxe dell'album,nn per questo mi sento un stupido che ha soldi da buttare,con quella risposta ti sei messo sullo stesso piano di mollusk..abbiate un po di buon senso invece di giudicare tutto cio' che vi circonda..ognuno ha i suoi gusti,ognuno esprima la sua,ma senza offendere,vero burning leather?non mi sento un bambino per averlo comprato..non vi piace?bene,scrivetelo,ma senza tirare in ballo terze persone..GRAZIE!!
Emiliano
Sabato 9 Ottobre 2010, 20.08.15
24
@mariamaligno ..lo vedi che cresce pian piano? sei passata dallo schifo totale alla sufficenza..
Undercover
Sabato 9 Ottobre 2010, 20.04.21
23
@mollusk mi spieghi per favore il paragone fra Dimmu e Deep Purple no perché certe bestemmie solo uno che non differisce cos'è musica e cosa no può tirarle in causa per difendere una prova mediocre, qui si sta proprio raschiando il barile nella maniera più becera.
burning leather
Sabato 9 Ottobre 2010, 20.01.08
22
I dimmu sono abilissimi a sputtanarsi da soli, non gli serve aiuto....
mollsuk
Sabato 9 Ottobre 2010, 19.59.03
21
@mariamaligno: quanti dischi hai dei Rhapsody? Secondo me stai parlando a vanvera...te lo dico chiaramente. Chi ha paragonato i Dimmu a loro evidentemente l'ha fatto per sputtanarli, non xché pensassero VERAMENTE che avessero qualcosa a che fare...lo sai che anche i Deep Purple hanno suonato con l'orchestra? Somigliano anche a loro?
mariamaligno
Sabato 9 Ottobre 2010, 19.34.25
20
Concordo pienamente con la recensione...solo che proprio per quanto perfettamente spiegato in essa io gli ho dato un 60. Ha ragione Emiliano a dire che il disco cresce con gli ascolti, cresce nel senso che all'inizio fa proprio schifo, pare un'accozzaglia di spezzoni di brani assemblati alla male peggio (vedi A Jewel Traced Through Coal con quell'orrendo coro a meta' pezzo che non c'entra un'emerita cippa e ne rovina completamente l'atmosfera), poi metabolizzandolo un po', si riesce a riscontrare un minimo di omogeneita', perlomeno in alcune tracce(Gateways o Renewal). Certo che si ti vai ad ascoltare Enthrone ti vengono le lacrime e anche Death Cult(che a me non ha mai esaltato) e' infinitamente piu' compatto e riuscito. L'ho gia' detto in qualche altro post, qui sembra che sia il metal al servizio dell'orchestra e non il contrario come dovrebbe essere ed era sempre stato in passato. Hanno molto a che spartire coi Rhapsody in effetti, io ascolto metal, non colonne sonore peraltro di dubbio gusto. Proprio per questi motivi a me In Sorte Diaboli piaceva assai..quello almeno era metal. Ciononostante trovo comunque ingenerosa l'insufficienza.
burning leather
Sabato 9 Ottobre 2010, 19.10.08
19
@mollusk dalla tua risposta devo dedurre che non conosci certi brani classici. In ogni caso il mio parere resta quello:un disco tutto apparenza, con brani noiosi, che non decollano, poco "metal" in senso lato, tanto calcolo e pochissimo cuore. Il tutto condito da un'immagine che alcuni vogliono """teatrale""", ma che, per me eh, è parecchio ridicola. Basta paragonare quest'ultimo lavoro anche solo con Death Cult of......, che già viveva un po' di rendita ma è un buon disco, per restare delusi. Altro che non trovare il poster..... Ad maiora.
Undercover
Sabato 9 Ottobre 2010, 19.02.23
18
@mollusk se te i soldi li fabbrichi e riesci a spendere 20 euro anche per dei sottbicchieri non mi sembra il caso di dover mettere sotto accusa chi non può, personalmente ti dico che l'ho ascoltato più volte in via promozionale e per il sottoscritto non vale neanche 2 di euro, se hai speso soldi per una deluxe buon per te si vede che hai soldi da buttare e segui quelle mode di cui parlavo prima, non so se sia più scorretto uno che scarica se decidere e poi comprare o uno che prenderebbe un'edizione più lussuosa solo per eccesso di fanboysmo, prima di attaccare la gente in genere ti converebbe fare un po' di autocritica cosa che leggendo i tuoi post sembra proprio non appartenerti.
enry
Sabato 9 Ottobre 2010, 18.47.17
17
Io continuo a pensare che l'ultimo grande album dei Dimmu sia 'Puritical..', e questo nuovo lavoro non mi farà di certo cambiare idea. Stabilito questo, per me il disco raggiunge la sufficienza: gradevole la prima parte, noiosa la seconda. Diciamo che fino a Ritualist il disco, pur senza entusiasmare, si lascia ascoltare senza troppi problemi. Forse è una questione di aspettative, le mie erano sotto zero e invece qualche buon pezzo è arrivato. Meglio di ISD. 65/100
mollusk
Sabato 9 Ottobre 2010, 17.55.04
16
perfetto, anche per oggi abbiamo offeso gli emo quindi possiamo andare tutti a casa.
xasthur
Sabato 9 Ottobre 2010, 17.47.43
15
chiarendo che in sorte diaboli mi era piaciuto anche perchè da questa band non mi aspetto più molto ormai ,quando ho sentito della partecipacione di orchestre,cori a cose varie avevo quasi sperato che i dimmu stessero per sfornare finalmente un album degno del loro nome e invece mi sono trovato di fronte a una dura realtà in fondo gateways anche se non era un capolavoro è abbastanza carina e pensavo che era la canzone più "leggera" dato che era stata scelta come singolo di lancio e invece è la più bella dell'album le altre sono talmente noiose per non parlere della canzone dimmu borgir la più brutta del disco con inizio scandaloso forse il peggiore dell'intera carriera insomma i dimmu sono in costante declinio in sorte diaboli ci poteva stare ma questo no...questo va bene per i ragazzini che giocano a fare i gotici del cazzo
mollusk
Sabato 9 Ottobre 2010, 17.37.11
14
@burning leather: capisco che a giudicare dal tuo nick tu sia più pratico nell'arte della masterizzazione che in quella di cacciare i soldi come le persone oneste; se lo vuoi sapere io ho comprato l'edizione deluxe e non me ne pento affatto, anche se effettivamente un cazzo di poster lo potevano mettere.
Nightblast
Sabato 9 Ottobre 2010, 17.20.54
13
Lo ascolto da ieri...Mi sembra davvero un ottimo album...Ci sono ottime canzoni, ispirate e coinvolgenti. Molto superiore a ISD. A volte mi sembra abbia un qualcosa di Stormblast, inoltre la canzone "Ritualist" sembra presa da Storm of the Light's Bane...Un ottimo ritorno.
burning leather
Sabato 9 Ottobre 2010, 17.20.03
12
Ma, seriamente, chi può spendere 20 euro per un disco simile? Capisco un ragazzino alle prime armi, ma anche non volendo fare il discorso del "disco da blackster",fuori gioco da 10 anni,dove stanno le belle canzoni? Trovo che il paragone con gli ultimi Rhapsody sia in realtà il più indicato....tanto rumore, luci, fumo e un pugno di mosche in mano....
GioMasteR
Sabato 9 Ottobre 2010, 17.14.05
11
Non è un disco da buttare, born treacherous, dimmu borgir e stralci di altri brani sono molto appaganti. Non sarà la perfezione o la novità musicale, ma sinfonicamente si sono spinti più in là del solito, ci sono parti di tastiera che riempiono e al tempo stesso danno tono. Chitarristicamente lo trovo un pò più scadente dei precedenti ma credo sia dovuto al massiccio inserimento di tastiere, quindi se combinassero bene le due cose non escludo che possano tornare a produrre dischi di buona qualità. Ah, ovvio che non è un disco da blackster.
stefy
Sabato 9 Ottobre 2010, 16.55.30
10
quel "2" era un "disco di successo 2" con dei caratteri che probabilmente nn lo hanno fatto accettare dal sito....cmnq: ancora grande Undercover
stefy
Sabato 9 Ottobre 2010, 16.53.54
9
nn voglio parlare del disco ma solo fare i miei complimenti a Undercover per la grande verità che ha espresso: troppo spesso si incensano "i grandi" xkè si spera ancora che arrivi il fatidico "2" che li ha resi famosi e farà ritornare anche i fan di vecchia data.
Undercover
Sabato 9 Ottobre 2010, 16.28.27
8
Scusate ma non è mancanza di lucidità, qui mancano i pezzi, non c'è una voce pulita degna di sostituire quella di Vortex, il gallinaccio che si esibisce sfortunatamente nel singolo è una delle cose più oscene mai sentite per non parlare di un lavoro di synth praticamente ridicolo rispetto a quello dei passati dischi. L'unica nota positiva sembra essere il tentativo di svecchiare le soluzioni da copia-incolla presentate su "In Sorte Diaboli" solo che se quello valeva un 40 questo vale 45-max 50, non capisco cosa ci sia da difendere in un album di una pochezza abissale come questo, si parla tanto di trend, mode e compagnia e non si hanno mai le palle di affossare gente che produce vere schifezze spacciandole per musica. Frasi come i Dimmu risultano ancora credibili e i buchi nell'acqua presenti al prossimo disco potrebbero farli non galleggiare più valevano per quello passato che già era un passo non falso, di più, basta scusare troppo spesso le grandi band con la speranza che prima o dopo si salvino il culo.
Emiliano
Sabato 9 Ottobre 2010, 15.47.59
7
@neurath ti assicuro che prima era anche piu' basso..molti gli hanno dato 0..purtroppo la gente non riesce ad essere lucida nelle valutazioni..1album puo' piacerti o meno,ma dare 0 o 20 ad un album cosi' curato e ben suonato,significa capirci davvero poco di musica..ripeto puo' benissimo nn piacere quest'album,ma per dare un voto,come ho già detto in1altra recensione,bisogna prima vedere se l'album è ben suonato e ,ben prodotto e curato,se risponde a tutte queste cratteristiche allora parti da un voto base, che puo' essere ad esempio un 50,da li poi lo puoi alzare in base al gradimento,ma dare 0,20,o 30 ad un prodotto cosi' ben curato,ripeto con tutto che puo' benissimo nn piacere,allora vuol dire condannare a priori il 99,9%delle uscite discografiche ogni mese..un po di logica nei giudizi ragazzi..voti cosi' bassi li merita gente che oltre ad avere un songwriting scadente,nn sa nemmeno suonare..ma come lasciava intendere stefano in sede di recensione,cn alcune band cosi' famose nn esiste conformità di giudizio..
NeuRath
Sabato 9 Ottobre 2010, 15.33.55
6
A me è piaciuto davvero... anzi lo sto ascoltando parecchio e mi piace sempre più... ovvio se volete il true black non val neanche iù la pena di stare qui ad infierire... però a me piace. PS: Il "voto lettori" mi sembra ridicolo e fuori logica, dai!
AdemaFilth
Sabato 9 Ottobre 2010, 14.52.09
5
Effettivamente si sente che manca qualcosa, ma è comunque meglio di In Sorte Diaboli. Piacevole.
Alex Ve
Sabato 9 Ottobre 2010, 14.22.47
4
Senza Vortex e Mustis per me questa band non ha più senso.
wolf
Sabato 9 Ottobre 2010, 14.16.50
3
il nuovo lavoro dei dimmu è grande mi piace molto .
Emiliano
Sabato 9 Ottobre 2010, 14.16.31
2
Grande Stefano,aspettavo questa recensione cn ansia..hai detto cio' che contino a dire io da qndo il disco è arrivato nei negozi..quest'album sarebbe dovuto uscire dopo death cult armageddon,è la sua naturale evoluzione..ottima recensione,anche se a me è piaciuta anche la seconda metà dell'album,ma sono con te quando dici che le clean vocals di snowy non sono assolutamente all'altezza dei dimmu borgir..non capisco perchè garm sia stato utilizzato solamente per una canzone,quando avrebbe dato 1spessore ancora piu' grande a questo disco,che come dici tu è davvero curato e prodotto alla grande e piu' lo si ascolta e piu' si scoprono nuovi particolari..all'inizio lo avevo accolto tiepidamente,ma cresce ascolto dopo ascolto e lo si riesce a far proprio,senza pregiudizi di sorta,allora ti cattura per non lasciarti piu'..dopo l'orribile in sorte diaboli è proprio il caso di dirlo..BENTORNATI..
mollusk
Sabato 9 Ottobre 2010, 14.10.36
1
mai sentito dire che siano i Rhapsody del black...A parte che gli ultimi due Rhapsody sono dei signori dischi. Condivido invece il giudizio positivo e anche che il disco si ricollega abbastanza a Death Cult, eccettuata la presenza delle orchestrazioni ben amalgamate con la parte metal come evidenziato dalla rece. C'è da dire che Sormblast diventa un ricordo più lontano con ogni disco...Ma non credo che qualcuno s'aspettasse un riavvicinamento ad esso. Infine si faun tanto parlare dei mascheramenti di Shagrath e soci, ma a me personalmente non dispiace a giudicare dall'artwork del disco, poi nn so il video xché non l'ho visto.
INFORMAZIONI
2010
Nuclear Blast
Black
Tracklist
1. Xibir
2. Born Treacherous
3. Gateways
4. Chess With The Abyss
5. Dimmu Borgir
6. Ritualist
7. The Demiurge Molecule
8. A Jewel Traced Through Coal
9. Renewal
10. Endings And Continuations
Line Up
Shagrath - Vox, Keyborads
Silenoz - Guitars
Galder - Guitars
Snowy Shaw - Bass, Clean vocals
Daray - Drums
 
RECENSIONI
70
76
90
84
88
92
90
91
ARTICOLI
15/05/2017
Intervista
DIMMU BORGIR
Ripartire da una pagina bianca
15/06/2012
Live Report
DIMMU BORGIR
New Age-Estragon, Roncade (TV)-Bologna, 10-12/06/2012
03/10/2010
Live Report
DIMMU BORGIR + TRIPTYKON
Alcatraz, Milano, 27/09/2010
20/09/2010
Intervista
DIMMU BORGIR
Punto e a capo
29/06/2007
Intervista
DIMMU BORGIR
Parla Vortex
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]